La Roma Primavera non passa a Empoli: finisce 2 a 2, in rete Pisilli e Cherubini

10
660

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La Roma Primavera non va oltre il 2 a 2 sul campo dell’Empoli nella partita di campionato disputato questo pomeriggio in terra toscana.

Partenza a handicap per i giallorossi che dopo appena sette minuti vanno sotto per colpa di una gestione errata di una punizione a proprio favore, aggravata da un retropassaggio errato di Missori che permette a Boli di superare Baldi e battere a porta vuota.

La Roma però non si disunisce e trova il pareggio con Pisilli, in gol con un bel destro dall’interno dell’area empolese su assistenza del solito pimpante Cassano.

La squadra di Guidi è più intraprendente, e prima dell’intervallo trova il gol del sorpasso con Cherubini, bravo a spingere in scivolata un pallone in porta dopo uno svarione del portiere avversario.

Nella ripresa i giallorossi sembrano in controllo ma un’uscita non perfetta di Baldi permette a Ignacchiti di battere a rete a porta sguarnita. La Roma riparte a testa bassa e sfiora il gol del nuovo vantaggio con Padula, subentrato nella ripresa a Satriano.

Ma nell’ultima parte di gara è l’Empoli la squadra ad andare più vicina alla rete della vittoria, con un palo a salvare i giallorossi. Finisce 2 a 2, un risultato tutto sommato giusto per quanto hanno fatto vedere le due formazioni in campo. La Roma sale a 11 punti in classifica, a tre lunghezze dalla vetta, occupata al momento da Juventus e Fiorentina.

Giallorossi.net – G. Pinoli

IL TABELLINO DEL MATCH

EMPOLI FC (4-3-3) : Fantoni; Boli, Marianucci, Guarino, Angori; Bonassi (56′ Barsi), Renzi, Ignacchiti (C); Seck (56′ Nabian), Rosa, Fini.
A disp.: Tampucci (GK), Filippis (GK), Magazzú, Vallarelli, Sodero, Crasta, Ekong, El Biache, Drágoner.
All.: Buscè.

AS ROMA (4-3-3) : Baldi; Missori (78′ Louakima), Keramitsis, Chesti, Oliveras; Pisilli (66′ D’Alessio), Faticanti (C), Tahirovic (84′ Pagano); Cassano, Satriano (46′ Padula), Cherubini (78′ João Costa).
A disp.: Razumejevs (GK), Del Bello (GK), Foubert-Jacquemin, Vetkal, Pellegrini, Koffi, Majchrzak, Falasca, Ciuferri.
All.: Guidi.

Arbitro: Sig. Roberto Lovison di Padova.
Assistente 1: Sig. Manuel Marchese di Pavia.
Assistente 2: Sig. Matteo Taverna di Bergamo.

Marcatori: 7′ Boli (Empoli FC), 32′ Pisilli (AS Roma), 44′ Cherubini (AS Roma), 61′ Ignacchiti (Empoli FC).

Ammoniti: 57′ Keramitsis (AS Roma), 60′ Missori (AS Roma), 85′ Louakima (AS Roma), 90′ Fini (Empoli FC).
Espulsi: nessuno.

Note: recupero 1’pt, 4’st. Calci d’angolo: 4-10. Temperatura: 26°C (Prevalentemente soleggiato).

Articolo precedenteCeferin: “Qualcuno ha criticato la Conference League, ma la finale vinta dalla Roma è stata più vista di quella dell’Europa League”
Articolo successivoPellegrini, il flessore fa ancora male: salterà Betis e (forse) Lecce

10 Commenti

  1. Mi domando ancora perchè abbiano dovuto mandare via Alberto De Rossi, a me Giunti non piace neanche per i modi.
    Rosa mediamente sufficiente, ma poco competitiva con una difesa scarsa nel ruolo di portiere e difensori centrali; centrocampo così così con i soli Faticanti e Tahirovic, in attacco tolto Cherubini e qualche guizzo di Claudio Cassano c’è davvero poca roba.

    • A parte che si chiama GUIDI, criticare dei ragazzini che stanno ripartendo per un ciclo dopo aver perso più di mezza squadra in Estate e che comunque ne hanno vinte 3 su 6 e sono a 3 punti dalla vetta è davvero da persone tristi, tristi, tristi…..
      Critichereste anche il colore dei cancelli di Trigoria.
      Ma non potete trasferirvi in massa fuori provincia?

  2. Secondo me la cosa positiva è il pressing a centrocampo, hanno recuperato un buon numero di palloni ma sprecati altrettanto. Non hanno un Volpato e soprattutto errori difensivi come il retropassaggio – assist per l’1 -0 dei toscani. Gli errori ci possono stare perché fanno parte del percorso di crescita di questi ragazzi, ma onestamente questa squadra non mi sembra all’altezza della precedente…. Spero di sbagliarmi perché non sono un allenatore ma solo un tifoso.

  3. Questo che hai analizzato , e dal tuo punto di vista , la situazione tecnico tattica della squadra, poi ci sta la componente arbitrale, un arbitraggio disponente, che ha fischiato tutto , ma di tutto a favore dell’Empoli, sorvolando ripetutamente su falli sistematici, simulazioni, provocazioni , che hanno offuscato la mente , e quindi la prestazione dei nostri ragazzi, si è superato in particolare quando in un contropiede 3 vs 1 il difensore empolese si e’buttato lui su Loukavina ( mi sembra) cadendo a terra come se fosse stato fucilato, non ci stava nessun contatto , nessun fallo. Ma l’arbitro fischia…impedendoci di andare a segnare il gol del 2-3.
    Ma tutto questo non conta.
    Complotto ?
    No.
    Antipatia per i nostri colori, per la nostra squadra e ROMA in generale?
    In questo caso si.
    O forse si tratta solo di allenamento , si gli arbitri si abituano così quando saranno promossi in serie A, già sanno come arbitrarci.
    Nel mentre ci abituano a noi ad avere arbitraggi contro , hai visto mai che dovessimo uscire vincenti dal campo con l’arbitraggio a favore, non sia mai…

    • Addirittura? Ora vedi le congiure arbitrali anche nel campionato primavera? 😂😂😂 Aripijateeee, fai scadere nel ridicolo/patetico un’intera tifoseria. Anche basta, grazie…

    • Comunque gli arbitri della Primavera sono scarsi, oltre che scarsi sono nettamente a favore di certe squadre (e sappiamo perchè!) e molto più casalinghi rispetto a queli di serie A. C’è da dire che gli arbitri della Primavera guadagnano pochissimo e quindi sono facilmente indirizzabili dai vertici, proprio perchè per aspirare a guadagnare qualcosa non puoi permetterti di “non piacere” all’osservatore degli arbitri.

  4. La primavera (purtroppo) non serve per la classifica finale ma principalmente per fare plusvalenze e magari trovare un nuovo Di Bartolomei, Bruno conti, Totti o De Rossi.
    Se vince bene, se arriva dietro è lo stesso e, ripeto, purtroppo.

  5. L’anno scorso siamo stati in testa alla classifica col margine e alla fine non abbiamo vinto un corno e per giunta fatto esultare l’indigesto cristian chivu!
    Che sia questo l’anno buono!
    Abbiamo una primavera senza grandi nomi, tutti ragazzi nuovi eppure siamo vicini alla vetta!
    Spero che quest’allenatore sappia vincere le partite che contano rispetto a quello che c’è stato fino a ieri.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome