La Roma vola in Australia, Dybala tra i convocati: domani conferenza di De Rossi, il 31 la sfida al Milan

19
471

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prima del rompete le righe la Roma sarà impegnata in una mini tournée in Australia, dove venerdì 31 maggio (ore 12 italiane) all’Optus Stadium giocherà l’amichevole di lusso contro il Milan.

Tante le assenze tra i giallorossi: non partiranno i calciatori impegnati con le nazionali, quindi i quattro azzurri (Pellegrini, Cristante, Mancini ed El Shaarawy), Lukaku (Belgio), Celik (Turchia) e Paredes (Argentina), Zalewski (Polonia) e Rui Patricio (Portogallo). Non saranno aggregati nemmeno i Primavera, impegnati nelle semifinali scudetto (stasera il derby contro la Lazio). Ci sarà invece Paulo Dybala.

Il programma di questi tre giorni australiani è molto intenso: oggi la squadra partirà alla volta dell’Australia, domani mattina mister De Rossi e un calciatore parleranno in conferenza stampa, giovedì allenamento aperto ai media e sfida col Milan di venerdì alle 12. Quindi la squadra farà ritorno nella Capitale per l’arrivederci a metà luglio per l’inizio della nuova stagione.

La Roma intanto ha reso noti i calciatori convocati per l’Australia: Boer, Kehayov, Svilar, Karsdorp, Huijsen, Ndicka, Smalling, Llorente, Angeliño, Feola, Mirra, Litti, Aouar, Baldanzi, Bove, Tumminelli, Abraham, Azmoun, Dybala, Nardozi, Almaviva, Della Rocca.

Fonti: Gazzetta dello Sport / Il Romanista

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteDerby Primavera, la Roma stasera affronta la Lazio: chi vince vola alla finale scudetto
Articolo successivoDe Rossi cambia: per il ritiro si torna in montagna. Predazzo o Bormio le possibili sedi

19 Commenti

  1. Onestamente avrei preferito Conte. Uno che non guarda in faccia a nessuno. Uno che rimane massimo due anni e al primo anno vince, perchè sa che oltre marcisce tutto e finisce la voglia di vincere. Prepariamoci al peggio pur sperando che non accada.

    • infatti Gasperini vince una Europa League all’ottavo anno e dopo che la presidenza (il vero segreto di una società forte) rigetta un ammutinamento e caccia i calciatori rivoltosi

  2. La stagione ha sentenziato che il problema evidentemente non era dell’allenatore ma dei giocatori. Squadra arrivata al sesto posto dietro Bologna e Atalanta con in squadra Lukaku e Dybala non si può sentire. De Rossi purtroppo non ha potuto fare nulla. Proprio come Mourinho ha perso gli scontri diretti con Bologna e Atalanta. Unica nota positiva il derby. Spero che si abbia il coraggio di mettere alla porta giocatori fin troppo sopravvalutati e che prendono uno stipendio spropositato, tanto come si è visto questi giocatori non ti hanno fatto arrivare più in alto del sesto posto.

    • Il problema è anche e sopratutto l’allenatore perché se paghi 10 milioni all’anno all’allenatore “superstar”, gli dai Dybala, Lukaku e una squadra comunque in grado di giocarsela, non puoi fare 29 punti in 20 partite. Continuare a fornire scuse a un allenatore strapagato e mai in grado di portarci oltre al sesto posto non fa altro che fare il male della Roma.

  3. Ovvio che DDR sia un bel parafulmine acchittato per la Società. Alla fine da “privilegiato” involontario (ce lo hanno chiamato, mica è colpa sua) si farà andar bene tutto…
    Però il calcio, un po’ come la vita, è strano.. magari si chiude una porta si apre un portone e verranno giocatori sconosciuti alcuni dei quali si riveleranno fuoriclasse.
    Se non altro la scelta è coerente con le reali ambizioni dei Friedkin.. inutile prendere Mourinho, Conte o Ancelotti e dire loro “si ok però non chiedere top players che non abbiamo intenzione di svenarci”….
    Vediamo che succede insomma, tanto alternative non ne abbiamo, e non è che se la Roma il prossimo anno lotterà per i bassifondi della classifica ci cambierà qualcosa a noi tifosi…. Sempre il tifo per la Roma faremo.

  4. Vanno in Australia per “portare soldi”, speriamo non tornino con una multa alla Società PER SCARSO IMPEGNO…!
    (Questi non danno il fritto nelle partite ufficiali, da 3 punti, a eliminazione!).
    FORZA ROMA

  5. Sicuro che vinciamo… quando non contá niente. Vergognatevi strapagati. Fare piazza pulita DDR non guardare in faccia a nessuno se no neanche il panettone rischi di mangiare. Solo la maglia. FRS

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome