La Roma vola in Germania per l’impresa

89
965

AS ROMA NEWS – Questo pomeriggio, dopo aver svolto l’ultima seduta a Trigoria, la Roma partirà alla volta di Leverkusen, dove domani sera alla BayArena affronterà la squadra di Xabi Alonso nella semifinale di ritorno dell’Europa League.

Dopo lo 0-2 dell’andata, sono in tanti a credere che i giallorossi non abbiano più chance di arrivare alla finalissima per il secondo anno consecutivo (la terza in una competizione europea) e che i tedeschi abbiano la strada spianata verso Dublino. Non sono dello stesso avviso i giocatori della Roma, che credono fermamente nell’impresa.

Ieri sera la Curva Sud ha voluto far sentire la propria vicinanza alla squadra esponendo uno striscione fuori Trigoria che invitava i calciatori a dare tutto in campo: “90 minuti più recupero de tigna, core e sudore… tornare con onore!”. Messaggio che sarà di sicuro recepito da Pellegrini e compagni, determinati a far vivere una brutta serata ai tedeschi.

Il Bayer Leverkusen però sembra avere dalla sua tutti i favori del pronostico: stato di forma, aspetto mentale e risultato (pesante) dell’andata garantiscono alla squadra di Xabi Alonso una certa tranquillità. Il Bayer è ancora imbattuto, ha stravinto la Bundesliga e nonostante questo continua ad annientare gli avversari: impressionante il 5 a 1 col quale si è sbarazzato dell’Eintracht Francoforte nell’ultima gara di campionato. Per di più i tedeschi giocheranno il ritorno con la spinta dei propri tifosi.

Insomma, alla Roma serve più di un’impresa. Ma i giocatori credono di poter passare alla storia con una rimonta che, per tutti questi fattori, avrebbe dell’incredibile. Se i giallorossi dovessero passare in vantaggio, il discorso qualificazione potrebbe improvvisamente riaprirsi. Servirà la prestazione perfetta, ma anche quel pizzico di fortuna che è mancato all’andata. Lo sa bene De Rossi, che questa sera (ore 18:30 circa) parlerà in conferenza stampa con Svilar alla viglia del match. Guai a parlare di turnover: la Roma si sta giocando l’accesso a una finale europea, e avrà il dovere di provare a giocarsi tutte le sue carte. Fino all’ultimo.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteCalciomercato Roma, voci su un possibile affare Castrovilli a parametro zero
Articolo successivoCol Bayer tocca a Baldanzi. Dybala in campo solo se la partita si riapre

89 Commenti

  1. Una partita dignitosa per non fare figuracce tenendo risorse per Berghem (poi, se si dovesse mettere bene, ci proveremo). Forza Roma!

  2. La Roma si sta giocando fuori casa la finale partendo da uno 0-2 in casa. Non mi ricordo che nella nostra storia siamo mai riusciti a recuperare un risultato simile.
    Con il ritorno in casa era possibile, ma fuori ed in casa dei campioni di Germania..?. Facendo partire i titolari dall’inizio rischiamo di perdere domani e domenica.
    Risparmiarei almeno il primo tempo a Dybala e Lukaku mettendo Baldanzi e Abraham (che avrà voglia di riscatto). Poi se riusciamo a restare 0-0 o passare in vantaggio al secondo tempo a tutta carica con tutti dentro.

    • Si ce l’abbiamo fatta anche se in casa…..Roma – Dundee United 1984
      0-2 all’andata in Scozia 3-0 per noi all’Olimpico (con anche 2 goal annullati)

    • Nel calcio ci sta sempre una prima volta, può essere che per una volta succeda il contrario, io mi ricordo , e parlo delle gare in europa di aver ribaltato una sola volta lo 0-2 subiti nella gara di andata in casa, ed era ROMA – NORIMBERGA.
      Quando quel puttaniere di Renato Portaluppi fece vedere cosa era capace di fare, portando strusciando per tutto il campo i giocatori tedeschi.
      Domani sera ci vorrebbe un Renato Portaluppi in campo, almeno come la versione di quella sera e allora tutto sarebbe possibile.
      Il rischio di perdere domani e domenica è alto, però qualche volta può succedere che ….

    • A Norimberga… A Roma perdemmo 1-2, (quando i gol in trasferta valevano il doppio) ritorno 1-3 con una grandissima prestazione di renatino portaluppi (l unica 🙈) SOLO CHE quel Norimberga NON era l attuale bayer…

    • Grazie Gaetano non ricordavo la partita con il Norimberga mentre grazie Asrv avevo ben presente la gara con il Dundee però l’avevamo recuperata appunto all’Olimpico

    • @Gaetà, te vojo bene, ma noi c’avemo Renato Sanches.
      Per me la qualificazione del Bayer è fuori discussione, o si suicidano loro o andiamo là a perdere tempo.
      Poi, certo, la palla è rotonda, ma considerando che senza i soldi della prossima Champions noi spariamo, io, due calcoli, me li farei.

    • beh se Cesare ha vinto contro Vercingetorige ad Alesia pur essendo completamente circondato dai Galli e avendo un rapporto di forze di 1:10
      (1 romano contro 10 Galli), la Roma può tranquillamente vincere contro il
      Bayer.
      Certo che se poi succede come ieri tra PSG e Dortmund nun se po’ fa’ niente.
      Si sa’ “contro il cxlo la ragion non vale”.

    • Ha scritto bene er bòn Idi. N’tre a zero pe’ noantri, ar BayArena, deve esse n’suicidio sportivo da parte de li crucchi. Pe me sarà 1 a 1, co loro che ce faranno er primo, e noi che pareggiamo de tigna pe nun dì che avemo perso…

    • @Ottaviano Cesare si è cantato le pur notevoli gesta da solo. Le cose bisogna prima farle, poi col tempo renderle epiche.

    • Ottaviano solo alcune precisazioni storiche (cui sono tenuto anche per nickname).
      Il rapporto 10 a 1 tra galli e romani citato da Giulio Cesare nelle sue memorie era per pavoneggiarsi con le dame patrizie quando è tornato a Roma.. (forse ci ha inserito anche gli abitanti di Alessia).
      I romani con la sapienza ingegneristica dell’epoca (persa con il passare dei secoli vedendo lo stato delle nostre strade..) costruirono due muri per assediare e difendersi dall’esterno e mai affrontarono contemporaneamente quel rapporto di forze (altrimenti salvo porzioni magiche sarebbero morti).
      Affrontarono una alla volta gli assediati e gli assedianti e li sconfissero in difesa.
      Purtroppo è esattamente l’opposto che dobbiamo fare perché dobbiamo vincere in attacco.

    • Obiettivo deve essere salvare l’onore…e salvare le (residue) forze.
      Stamattina sto ripensando a un post di qualche giorno fa in cui qualcuno descriveva il Leverkusen come una squadra che in Italia sarebbe la sesta o settima forza del campionato in quanto la Bundesliga sarebbe un campionato ridicolo.
      Ebbene, questo torneo “ridicolo” ha già portato una squadra in finale di Champions, stasera ha la possibilità (difficile ma per niente escluso) di portarne addirittura due e lo stesso Leverkusen ha un piede e mezzo in quella di EL.
      Non male per un campionato ridicolo!
      Poi è ovvio che nel calcio tutto è possibile, anche che il PSG non segni manco un gol con 30 tiri in porta contro il Borussia ma la Roma non è neanche nelle condizioni di buttare nella contesa tutto ciò che le è rimasto, che probabilmente nemmeno basterebbe.

    • @Asterix: a parte che Cesare era anche bisessuale, ci può stare il pavoneggiarsi di cui parli ma se non sarà stato un 10:1 sarà stato un 6:1. I romani erano in territorio nemico e stavano affrontando un condottiero che è stato capace di unire sotto un’unica “bandiera” le varie tribù galle. Quindi era un’impresa impossibile. I romani cosa dovevano fare se non arginare con il genio militare? È un po’ come il fortino fatto da Mou alla BayArena l’anno scorso. Hai affrontato il pericolo suddividendolo meticolosamente e riducendo la potenza d’urto devastante. La storia non serve conoscerla ma saputa anche analizzare. Io sto con le parole di Augusto e credo nell’impresa. Roma nella sua storia ha sempre dimostrato che nella battaglia finale, sospesi tra morte e gloria, è sempre riuscita a trovare quella luce in più e a prendersi la vittoria.

      🔥 FORZA ROMA! 🔥

    • @Idi: basta co sta fregnaccia de “senza i soldi della Champions spariamo”, non si sparisce da nessuna parte. Se si dava retta ai paladini del quarto posto ci facevamo cacciare già dal Feyenoord ai 16mi e invece eccoci qua in semifinale con 4 sold-out e diritti tv che avranno portato una ventina di milioni solo quelli (ai quali i paladini del posto in Champions avrebbero rinunciato serenamente), senza contare il ranking, l’esposizione mediatica, il ritorno di sponsor, acquisti dei tifosi ecc. E tralasciamo pure il fatto che ci giochiamo un TROFEO, che sarebbe il fine ultimo di tutto ‘sto baraccone chiamato “calcio”.

    • @scimmia cosa c’entra la precisazione targata carta carbone Canfora con quanto detto da Asterix? Lui sottolineava la dimensione gonfiata delle proprie gesta nel racconto che ne fa Cesare, non la appartenenza sessuale del pubblico interessato.
      Che cosa avresti analizzato, tu che ne sei capace? Perché sembra solo un racconto, tal quale a quello dell’ utente che sfotti

    • @Lup Man: se Asterix dice che Cesare era solito gonfiare i suoi racconti per impressionare le donne è inesatto. Era un uomo di altra tempra, di altri gusti e con altre ambizioni. Punto primo.

      Ciò che non condivido di Asterix è il vedere il bicchiere mezzo vuoto. Va bene essere realisti ma nemmeno nichilisti. Stiamo innalzando inoltre un Bayer che non è questa grande armata ma un Napoli 2023 dove tutto gli è andato bene. Hai visto un loro dominio all’Olimpico o l’abbiamo persa noi? Punto secondo.

      Io non sfotto nessuno. Solitamente carico di ironia, ma non è questo il caso. È chiaro che dobbiamo attaccare ma non di meno dobbiamo scordarci di non prenderle. Per costruire un palazzo, la vittoria, devi lavorare dalle fondamenta. In realtà è Asterix che ha corretto Ottaviano Augusto per tessere la propria idea. Punto terzo.

      E punto quarto, cerchiamo di essere determinati e non avere paura di nessuno. Fino all’ultimo secondo di deve combattere. Ciò che conta è l’onore di aver dato tutto anziché vivere da vigliacchi e arrendevoli in partenza.

      Non ce l’ho minimamente con te e pur se contraria rispetto la tua opinione. Troviamoci d’accordo nell’amare Roma e nel credere in traguardi più grandi.

      Un caro saluto.

    • @Sop, facciamo il calcolo dell’esposizione mediatica del nuovo formato Champions, degli introiti dei diritti TV, della differenza di entrate UEFA tra una competizione e l’altra. Non solo di quanto abbiamo incassato con l’EL. E poi vediamo.
      Per dire, la Juve zero coppe, ma siccome l’anni passati ha fatto ‘aachambio adesso fa il mondiale per Club, 50 milioni di partecipazione.
      Potrei andare avanti. Aggiungiamo le condizioni in cui ci arriviamo e le probabilità di riuscita e non solo gli incassi fatti.
      Come vedi, è complesso…

    • Ciao Scimmia, ho apprezzato la tua controreplica. Ovviamente non intendo ergermi a difensore di Asterix (poiché si difende da solo ed il suo Nick evoca un personaggio che mi è sempre stato sulle biglie).
      Mi era sembrato forzato il riferimento alla bisessualità di Cesare ma ora ho capito ciò che intendevi; continuo a pensare che “la storia bisogna non solo conoscerla ma saputa analizzare” sia molto evocativo di “io la so analizzare e tu no” ma ti credo sulla parola.
      Sulla partita di andata: per me l’hanno vinta loro, non persa noi; non è stato un dominio assoluto ma mi sono sembrati più forti abbastanza nettamente.
      La speranza ci tiene a galla, seppur flebile.
      Per conto mio non ce l’ ho con te e non avrei a che dire se anche tu ce l’ avessi con me per qualcosa, ma mi fa piacere scambiare se si può.
      Forza Roma.

    • hai la memoria corta, dimentichi Norimberga… Grande partita di Renato portaluppi e grande Roma ❤️

  3. Forza, onore e orgoglio…..come diceva Obama: Yes, we can………se po’ fa’
    Dajeee
    L’importante è dare tutto e non regalargli nulla, facciamogliela sudare!

  4. Certo però na foto mejo la potevate trova’… io non sono un anti Pellegrini ma non è che sto ragazzo incarni lo spirito del guerriero …sembra già rassegnato a sta foto… mah…

    • a me sembra molto concentrato, poi sul guerriero …
      non mi dembra di avergli mai visto tirare dietro la gamba, anzi qualche ammonizione la ha presa per eccesso di agonismo.
      Ma ognuno si fa’ la narrazione che si vuole fare e non guarda i numeri.
      Certo è che giocando ogni tre giorni i colpi subiti in partita non è che si riassorbino molto bene.
      Ma questo vale per tutti i giocatori, a me , per esempio, le ginocchiate le gomitate ed i pestoni che hanno preso non mi hanno fatto male per niente
      quindi sono pronto a fare il mio dalla poltrona.

  5. Boh… personalmente odio fallire, dissipare le mie risorse (energie, soldi, possibilità…) e soprattutto comportarmi in modo stupido o testardo, motivo per il quale punterei tutte le mie fiches sulla partita di Bergamo (e le successive contro Genoa e Empoli).

    Capisco però che il sentimento Cittadino è l’opposto… speriamo bene 😊.

    Ciao a tutti 😊.

  6. Spingere i primi 30 minuti se si passa in vantaggio allora possiamo dire la nostra altrimenti testa a domenica senz infortuni

    • Tu dici? Non saprei … se vai in vantaggio nei primi 30 minuti ti si scatenano contro, con forze ancora fresche, fino al loro pareggio e a quel punto è finita.

      Se invece riusciamo a reggere tutto il primo tempo con un bel muro (ovvero, non siamo noi ad attaccare), e poi ce la giochiamo nel secondo, a conti fatti, o la va o la spacca: mettiamo dentro Dybala, Elsha etc. e, non appena entra un gol, al Bayer viene qualche dubbio …
      Noi invece dubbi non ne abbiamo, spingiamo a testa bassa fino al 90 e andiamo ai supplementari.
      A quel punto tutto sarebbe possibile.

  7. Gestire bene la partita contro il Bayer:

    Svilar
    celik lloren small angel
    joaoco bove aouar zalew
    baldanzi azomun

    Andare a Bergamo decisi:

    svilar
    krist manc ndika spina
    pelleg crist pared elsha
    dybala lukaku

    • Gestire questa semifinale con JM ancora in panchina era troppo rischioso per Yoghi e Bubu😂😂😂
      Invece se si bucano tutti e due gli obiettivi dovremmo avere pazienza?
      Tu pensi frate’ che se va a schifio, rinnovo l’abbonamento? Dammi il cambio tu che sei convinto che hanno fatto bene😂😂😂 Ciao
      Forza Roma

    • Con JM sta semifinale l’avresti vista da casa, il Milan t’avrebbe continuato a nasconde la palla come fatto 2 su 2 in campionato ma d’altronde ogni occasione è buona per ricordare per chi si tifa veramente.

    • Nessuno ha la verita’ in tasca frate’.

      Anche io posso dire che la corsa poteva fermarsi ai rigori contro il Feyenord con Rui Patricio in porta, ma non e’ cosi.

      Purtroppo nel sorteggio la fortuna non e’ stata dalla nostra parte perche’ ho la certezza che stiamo affrontando la squadra piu’ in forma e piu’ forte d’europa.

      Mastico calcio con cognizione dall’eta di 11 anni, oggi ne ho 62 e la consapevolezza che il nostro momento magico lo abbiamo avuto l’anno scorso con la finale di E.L. che meritava un’altro finale.

      Purtroppo il ciclo Mourinho e terminato in malomodo cosi come purtroppo sta avvenendo da troppi anni alla Roma, e’ dalla fuga di Capello che sta storia e’ iniziata.
      Personalmente e’ anche da prima che vado allo stadio sporadicamente perche’ ho bene compreso che per la Roma ci vuole ben altro per tenere la testa.
      So bene come si organizza e come si gestisce una societa’ sportiva e purtroppo certe competenze non le trovi al supermercato.
      Mio malgrado devo ammettere che neanche stavolta ho l’impressione che si stia programmando bene il futuro della nostra amata Roma, cosi come e’ stao con Mpurinho e di chi lo ha precrduto, per risalire ad una organizzazione che ha sfiorato la perfezione e’ stato nella gestione Viola, tanti tanti anni fa.
      Pochi gorni fa ne ricordavo le contestazioni a Viola quando ingaggiava Turone, Benetti, Maldera, Falcao, Prohaska e si c’eri anche tu nelle contestazooni lumachino era questo il nomignolo che e’ stato dato ad un centrocampista che e’ sulla falsariga di Pirlo per fare un esempio.
      So bene cosa sara’ l’unica cosa che possiamo augurarci e quella di avere persone che siano in grado di saper costruire una squadra che duri nel tempo, ma so bene che per fare questo ci vuole tempo pazienza e persone che amano questo lavoro oltre che sapere scegliere calciatori adeguatiche e’ la cosa piu’ difficile da realizzare.
      Le battute le lascio agli altri io sono per la praticita’, contro il Bayer non c’e’ partita onestamente parlando neanche se ci giochi 100 volte contro passi il turno.
      Prendiamo atto e pensiano di crescere come club e squadra.

    • Altra cosa frate’
      DDR ha dato l’indicazione tecnicotattica come poter raggiungere un risultato.
      Io aggiungo, per realizzare cio’ che ha indicato DDR, oltre ad uno staff tecnico adeguato ci vogliono altre due componenti di primo piano, uno organizzazione scouting di alta qualita’ ed un direttore sportivo con provata esperienza.

    • @siakolisi, io quando vincemmo la Conference esultai da tifoso della ASROMA e non dissi che era una coppetta come molti odiatori dello Special One. Ora continuo a tifare ASRoma ma se non arrivano i risultati, se permetti ho tutto il diritto a scrivere che sbagliarono a esonerare Mourinho.
      Forza Roma

    • Frate’, poi lo staff c’e’ e la dimostrazione e’ l’avere rigenerato e constatato quali possono essere i calciatori che possono continuare a contribuire nella crescita generale, questo sarebbe stato possibile anche con Mourinho se non c’erano troppi condizionamenti di natura:

      Logistica:
      (Mendes ed i suoi assistiti incluso Mou, c’e’ conflitto di interessi ed e’ lampante quando poi ci si rende conto che Svilar e’ il nonno di Rui Patricio, o vuoi pensare che Mourinho ed i suoi collaboratori non se ne siano resi conto, be se e’ cosi eravamo veramente messi male, direi).

      Organizzativa:
      (Pinto e la mancata esperienza di gestinone tra spogliatoio e societa’, i casi Pedro, Dzeko, Mikitarian, Matic, Zaniolo, Karsdorp, direi che sono stati gestiti con i piedi se non peggio, questi sono i veri danni che ha generato Pinto che ha contato quanto il due di bastoni quando regnava danari).

      Comunicazione:
      (Societa’ pressoche’ inesistente che dopo il primo comunicato letto da Pinto piu’ di 3 anni fa’ abbiamo atteso tutto sto tempo per leggere altri due comunicati mo solo dopo che ci hanno trattato come un club iscritto ad altra federazione o lega, senza considerare poi tutto cio’ che e’ accaduto a Mourinho ed il trattamento riservato alla squadra dalla classe arbitrale nelle stagioni 22-23 e 23-24)

    • e Abraham non lo metti? -1 sarebbe stata un altra cosa…… giocavi abbottonato x non prendere goal e gli ultimo 20/30 minuti palle dentro e provaci…. ma 2 sono tanti soprattutto perché ci devi provare subito e inetavilmente ti esporrai alle loro ripartenza. Ma cmq io credo nei miracoli… Daje

    • @Leo, tra fare un gol o buttare una palla in fallo laterale o angolo, ci vuole meno a fare la seconda cosa…è andata così, e amen, ma la suddivisone delle colpe purtroppo pende dalla parte dell’olandese. Magari avrebbero vinto lo stesso, ma quella è stata una mazzata. Per domani, io onestamente giocherei a risparmio, pensando alla gara di bergamo…se poi la dea bendata ci vuole bene, fatto un gol, fai entrare i big, altrimenti corriamo solo rischi inutili di infortuni e stanchezza ulteriore

  8. Non alimentiamo false speranze, possibilità 0,1 % . nel frattempo ieri sera ho visto un mostruoso catenaccio del Borussia. c’è qualcuno che si indigna ? purtroppo era quello che avremmo dovuto fare con il Bayer.

  9. Penso che anche il Real Madrid, partendo dalla stessa situazione, non riuscirebbe nell’impresa di vincere 3-0 a Leverkusen quest’anno. Figuriamoci noi…

    • non sembrano impenetrabili, con un po’ di fortuna si può passare il turno.
      mi sa’ che la fortuna germanica l’ha esaurita tutta il Dortmund.

  10. Non è solo colpa di Karsdorp, non massacriamolo oltre misura, lui aveva comunque recuperato la palla su un contropiede subito in 5 vs 3..Ecco questo si doveva evitare.

    • infatti, aveva fatto, molto bene, perchè aveva tolto il pallone dalla disponibiltà di Grimaldo , se fosse stato più lucido avrebbe buttato il pallone fuori o addirittura in avanti, rilanciando l’azione della Roma, ma non essendo Maicon (ma nemmeno Cassetti o Tonetto) ha fatto l’unica cosa che non avrebbe dovuto fare.
      E’ quello che fa incaxxare la gente.

    • Gaetano, Karsdorp ha fatto disastrosamente quello che fa di solito: retropassaggio. Non conosce altre opzioni.

    • Quello non è un contropiede, ne abbiamo presi altri, uno anche prima del gol, quello nel quale Frimpong tira fuori.
      Ma in quella occasione siamo noi in situazione di controllo, prima Smalling che si fa inopinatamente montare in testa da un nanerottolo e poi Karsdorp che fa quello che fa coprendo comunque bene Grimaldo.
      Tanto che Mancini (un altro che lì comunque sbaglia pesantemente) non percepisce la situazione di pericolo e corricchia verso la propria area invece di precipitarsi.
      Io ricordo che ero tranquillo in quel frangente e pochi secondi dopo mi sono trovato a sgranare il rosario senza rendermi conto.

  11. Domani paredes e pellegrini faranno come al solito la differenza. Questi due campioni che tutto il mondo ci invidia ci porteranno in finale. Altro che calciatori come koopmeiners o xhaka. E poi a fine campionato dovremo resistere alle copiose offerte a cifre folli che perverranno. Da rinnovargli subito il contratto con sostanziale adeguamento. Il prossimo anno tanti sold out per vedere calciatori come paredes e pellegrini in campo che ci fanno vincere scudetti e coppe. Non appena apre la campagna abbonamenti tutti a farsi l’abbonamento altrimenti come li pagano i ricchi contratti di questi due campioni? E come non riempire lo stadio per vedere questi due calciatori che umiliano i loro avversari? Per De Rossi sono intoccabili e il campo gli dà ragione. Per avere lo stesso livello in tutta la rosa teniamoci kardsorp e mettiamo in attacco abraham e shomurodov, che se non stava in prestito domani sera avrebbe giocato al posto di Dybala. Per domani sera per vincere dobbiamo sperare che paredes e pellegrini non facciano danni e tutti gli altri giochino per il loro valore e anche al di sopra. Non passare il turno è un fallimento. Non arrivare quinti è un fallimento. L’atalanta che va in finale dopo che ha eliminato il liverpool mentre noi ci fermiamo alla semifinale è un fallimento. L’atalanta che vince la coppa europea è un fallimento anche se ci consentisse di andare in champions a noi. Quest’anno rischia di essere l’anno dei fallimenti. Però visto che c’è De Rossi e non più Mou va tutto bene. La colpa non è di De Rossi come non era di Mou (che però due finali e una coppa l’ha ottenuta) ma di chi dimostra di essere inferiore come presidente a bologna e atalanta. Il vero colpevole dei nostri fallimenti se n’è già andato ed era pinto uomo scelto da questa società nonostante fosse senza alcuna competenza. Speriamo nel futuro che per noi non c’è mai!

    • De Rossi sarebbe terzo in classifica (da quando è subentrato a Mou) e avrebbe raggiunto la Champions in ciabatte se non avesse dovuto recuperare i disastri precedenti. Anche con Pellegrini e Paredes. Il tuo amato contro il Milan ha conquistato 2 punti in 6 partite, dici che avrebbe passato i quarti quest’anno? Certo è che la fortuna di incontrare le invincibili armate del Vitesse, Bodo Glimt, Leicester…DDR non l’ha avuta e chi paragona il Leverkusen dello scorso anno con questo è in mala fede. Detto questo…che ci sia una cattiva gestione delle risorse è acclarato ma non è la cosa più semplice liberarsi di zavorre con contratti onerosissimi (che nessuno si vuole ovviamente accollare). Sono anni che la Roma è carente come scouting e i disastri di Monchi li stiamo ancora assorbendo…

    • mi sa’ che l’unico fallimento è il tuo.
      Xhaka anche giovedì scorso non mi è sembrato sto genio del calcio, di certo non è Modric, ma ti dirò che mi sembra sotto a Bove (e Bove è un bimbo) direi al livello di Diawara.

    • A me sembra che il famoso adagio dei “tre Pellegrini” sia stato coniato dal compianto (da te) tecnico di Setubal, e che la reazione “top” sotto la foto di Shomurodov su Instagram fosse sempre la sua.
      Ma comprendo come la memoria possa essere sempre selettiva a seconda della convenienza.

    • Quando Mourinho è stato esonerato,la Roma stava a 4 punti dal 5° posto in classifica.
      Adesso in pratica sta a 3 punti dal medesimo 5° posto, considerato il risultato scontato di atalanta-fiorentina.
      Tutto questo gran progresso nel cambio d’allenatore ,in realtà è solo fumo negli occhi e conseguenza dell’odio sportivo verso Mourinho.Il tanto favoleggiato ber giogo del nuovo corso,è rimasto una chimera.
      Quando Mourinho se n’è andato da Trigoria, ha salutato 3-4 giocatori su 25.
      Per questo Mourinho è un maleducato !

    • Non ho mai detto che Mou non ha fatto errori. Però dire che adesso che abbiamo De Rossi va tutto bene anche se non arriviamo in finale e non la vinciamo (a meno che non ce la rubano come l’anno passato) e se non arriviamo almeno 5 in campionato non corrisponde alla verità. Non colpevolizzo De Rossi che ha comunque la stessa rosa di Mou più due (Angelino e Baldanzi) ma pinto e chi l’ha scelto. Ricordo che da quest’anno anche bologna e atalanta per noi sono come il real madrid o il manchester city anche se non spendono sul mercato gli stessi soldi di queste squadre e non possono contare su un bacino di tifosi pari al nostro. Non possiamo accettare di essere inferiori anche a bologna e atalanta. Però se il problema della Roma era l’allenatore allora è stato risolto e, di conseguenza, mi aspetto di vedere risultati migliori del predecessore e soprattutto vittorie che abbiano un senso (il quinto posto non ti fa vincere nulla). Detto questo, tutte le partite che rimangono devono essere giocate per vincerle e quella di domani sera per vincerla o ai rigori o prima segnando 3 goals in più dell’avversario. Ovviamente se penso al centrocampo finisce in goleada per loro, se penso ai centrali di difesa e all’attacco ce la possiamo fare. chico le zavorre sono state prese anche da pinto, per tanto ogni anno ne hai tolte alcune e ne hai acquistate altre. carlo e ziopeppe avere tifosi come voi che pensano che se non vinciamo nulla e non andiamo in champions almeno da 5 va bene è il vero fallimento. ziopeppe ti faccio presente che xhaka ha vinto da titolare una bundesliga con il leverkusen senza aver ancora perso una partita. Poi Bove è bravissimo e io sono felice che giochi con noi grazie a chi l’ha tenuto (Mou) mentre qualcun altro lo voleva mandare in prestito (pinto). Inoltre, non sono paragonabili perché sono calciatori diversi. Però metti xhaka e koopmeiners al posto di paredes e pellegrini e poi vedi come puoi diventare più competitivo. maddeché è vero su pellegrini ma poi si è ricreduto.

    • mi tengo tutta la vita un allenatore che mi dia la sensazione di potercela fare, di affrontare gli avversari alla pari o almeno di provarci. mi tengo tutta la vita un allenatore che almeno fa giocare la squadra e non mi fa strusciare i maroni per terra com’era con mou. Era indubbiamente forte a lavorare sulla mentalità, indubbiamente aveva un appeal nel attrarre giocatori in sessione di calciomercato, ma poi guardavi la squadra e preferivi cambiare canale.

    • Mi viene da cambiare canale quando perdo. Se hai cambiato canale nella finale di conference mi dispiace che non hai potuto vedere la Roma alzare una coppa ed essere la prima squadra a vincerla. Provarci ma non riuscirci ti dà l’esatta dimensione del lavoro fatto da pinto. Cmq per domani sera se girano i calciatori che Mou stimava che sono gli stessi di De Rossi, al di là delle dichiarazioni di facciata, possiamo farcela. Preciso che prima che la Roma prendesse Mou io avrei preso come allenatore o Giannini o proprio De Rossi. Per me sono più importanti i ds e di conseguenza i calciatori. Senza un bravo ds e di conseguenza senza calciatori è impossibile vincere. Se sono arrivati alcuni calciatori forti è grazie a Mou e alla società in quelle poche occasioni che ha accontentato l’allenatore. pinto ha fatto solo danni.

  12. Lo so che rigiro il dito nella piaga, ed è inutile piangere sul latte versato. Ma nun potete capi’ quanto rosico per il gol mancato da Abraham nel recupero dell’andata, proprio nun me va giù.

    • manco a me, è una cosa imperdonabile, da far scoppiare il fegato, gliene ho dette di tutti i colori in modalità Cristante ON…
      Un modo per farsi perdonare c’è: segnarne due domani, ma nun ce credo manco se lo vedo…

  13. Dopo la partita di andata la Roma è fuori ed è inutile sprecare le poche energie rimaste per tentare un’impresa che non ha nessuna possibilità di riuscire. È Bergamo l’ultima spiaggia.

  14. può succedere di tutto, bisogna provarci. ieri il Borussia Dortmund è passato 1 a 0 con il PSG che ha preso 4 traverse. Se te deve di male te mozzicano pure le pecore, speriamo che tocchi al Leverkusen

  15. Scusate con questo soggetto in foto andiamo a fare l’impresa? Non so se ieri avete visto la partita del psg, più di 1 miliardo di euro spesi per calciatori e procuratori, e poi alla fine il campo parla. Verissimo che hanno presi 4 legni, sfortuna o scarsa precisione? e se Donnarumma non avesse fatto un miracolo nel primo tempo i legni di poi avrebbero la stessa considerazione e valore? Fatto questo gossip poi si torna ai numeri del campo, che sono 180 minuti più recupero uguale 0 gol, se penso solo allo stipendio di Mbappe vi viene il volta stomaco, pensate in proporzione quanto mi viene da vomitare per Pellegrini e Paredes. Capito il Concetto? In campo servono calciatori e non figurine strapagate perché poi alla lunga i valori reali escono , emergono, un campione è campione sempre e non un solo anno e poi scompari per i restanti 3 e percepisci 6 milioni. I contratti dovrebbero essere fatti a prestazione ed obiettivo, non è concepibile che una rosa con un monte ingaggi così alto faccia così schifo sul campo, non è più tollerabile. Guardate il Milan 130 milioni spesi in cartellini ha vinto? basta con le figurine e non è vero che chi costa poco o che abbia un nome sconosciuto non sua meglio di pipponi come Paredes, Pellegrini o Cristante, perché sono delle pippe e chi sostiene il contrario gli paghino lo stipendio perché io da tifoso sono stanco di vedere questo schifo. grazie

    • perchè ieri il Dortmund ha giocato ?
      che modulo aveva l’11 zero ?
      Pure Orsato ci ha messo del suo.
      comunque sono affari loro.
      comunque ne’ Pellegrini,ne Cristante,ne Paredes pigliano gli stipendi del PSG.
      il monte ingaggi che ha la Roma è dovuto pure a tutti quelli che stanno in prestito, che nonostante i forti sfoltimenti fatti Thiago Pinto, so’ sempre tanti.

    • non c’è mai una via di mezzo! o bianco o nero! La roma è questa, non è che si può permettere più di quello che ha, abbiamo lukaku e dybala e secondo me per come siamo messi con i bilanci c’è solo da fare un applauso. Però non si può passare dalla pippa assoluta al non lo voglio più vedere, quando pellegrini fa prestazioni pessime, al santo capitano quando imbocca due tre partite di fila segnando. Tocca avere un equilibrio ed una onestà che va oltre il tifo!

  16. Ma secondo voi alla massa di giocatori mediocri che abbiamo in rosa (escludo i fuoriclasse che abbiamo, che sono 4/5 nn di più) conviene vincere in Germania e a Bergamo e portare la Roma in Champions dando modo alla società di investire pesantemente sul mercato?
    Se vedrete domani e domenica qualcuno passeggiare per il campo senza tanto entusiasmo sapete già il perché…

  17. Andare là e pensare di averla già persa è il primo mattone per costruire un futuro da perdenti. Io sono convinto che un qualsiasi Olympiakos (che ha vinto 4-2 in casa dell’Aston Villa quarti in Premier) o Sparta Praga andrebbe a Leverkusen col coltello tra i denti a vendere cara la pelle, leggere questa rassegnazione in gran parte dei tifosi della Roma è veramente brutto, anche se magari si tratta di scaramanzia. Poi se perdiamo amen, ma se la devono sudare per farci fuori.

    • La partita da cagon l’ hanno fatta all’ andata.
      Chiedere imprese ora e pretendere ora serve a poco.

  18. Questo disfattismo non lo capisco, se è scaramanzia,… voglia di scongiurare…allora ok! altrimenti non vedo nel bayer tutta questa supremazia, corrono tanto ma poi? Non serve ricordare che prima dell’episodio di Karsdorp, avevamo toccato la traversa con la capocciata di Big Rom e dominavamo il gioco a tal punto che quelli del bayer si stavano chiedendo cosa stava succedendo..allora fatemi il piacere di incoraggiare la nostra Roma!
    Forza Roma!

  19. Ammazza quanta fiducia, l’esercito dei corvacci ahò! Metti che capita un’espulsione al primo tempo, che ne so un rigore, qualsiasi cosa. Sarebbe così impossibile?
    Ricordiamoci che col Milan ci davano già morti prima di scendere in campo, e li abbiamo annientati.
    Altro capitolo: e se il Bologna all’improvviso avesse il braccino corto e pareggia due partite e ne perde una? E noi le vincessimo tutte e tre?
    Io ci credo..

  20. Con chi la facciamo l’impresa? Pellegrini, Cristante, Paredes? ok 2 fisso ahahaha….ma x cortesia….pensiamo a bergamo e soprattutto pensino a comprare calciatori perché se questo tre sono calciatori io sono il marchese del grillo.

  21. Potevate mettere un’altra foto per rappresentare la missione per l’impresa e per creare fomento, onestamente.
    Se l’impresa eroica deve essere guidata da Pellegrini io non mi sento molto fiducioso…
    Il carisma di un pulcino bagnato…
    Quella foto starebbe bene con questo titolo, purtroppo: “La Roma vola in Germania per prenderne un altro paio…”. E lo dico con amarezza.
    Siamo seri…
    Comunque speriamo bene.
    Forza Roma

  22. Partirei con un 442 Svilar Celik Mancini Smalling Angelino Elsha Paredes Bove Spinazzola Azmoun Lukaku. Squadra compatta, fasce coperte e vediamo come si mette. Spina ed Elsha sulla fasce sono gli unici giocarori di “gamba” che possono puntare l’uomo e creare superiorita’ numerica. Se diventa giocabile Baldanzi e Dybala nel secondo tempo e incrociamo le dita… Daje

    • Ma infatti io non dico che questo sia uno scenario probabile, ma se poco poco dovesse succedere qualcosa del genere, vogliamo farci trovare pronti o no??
      Il Bayer quest’anno è supersicuro di sè (già si sentono in finale e lo dicono), non ha avuto sconfitte nè situazioni veramente critiche e quindi non sappiamo se sa gestirle psicologicamente. Dovessero avere un blackout dobbiamo essere pronti a buttare in campo tutto quello che abbiamo per approfittarne.
      Io almeno la penso così.

      Poi, certo, non succederà, ma allora io ti piazzo un pullman davanti alla difesa e non ti faccio segnare , non te la do questa soddisfazione, ed usciamo con la dignità di chi in Europa sta, meritatamente, in alta quota da 5/6 anni

  23. Sono rimaste 4 partite contando domani. Devono sputare sangue in ogni match. Quello che non hanno sputato per almeno metà campionato. Uomini forti destini forti…

  24. Tutti allo stadio
    per sostener la Roma,
    la nostra fede
    no non sarà mai doma
    bandiere al vento
    e braccia tese al cielo
    per questa Roma
    spacchiamo il mondo intero

  25. Non abbiamo nulla da perdere (purtroppo!) per cui si vada a giocare una partita seria, poi che sarà sarà (i più grandicelli ricorderanno). Però, al contrario di quanto pensassi erroneamente prima dell’andata, il Bayer è forte ed organizzato. Vedremo. Forza Roma.

  26. me piacerebbe vincere e passareoll turno con una bella botta de c..lo
    ringraziare la buona sorte
    visto che ultimamente non l’abbiamo vista
    sarebbe ora che ci aiuti per arrivare in finale e anche li’

  27. La Roma spesso cerca le occasioni da gol, non il gol. Ecco perché è più comune restituire la palla piuttosto che passarla all’attaccante.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome