La scelta del ds: a Trigoria si spinge per Massara, ma Friedkin preferirebbe uno straniero

49
1545

AS ROMA NEWS – La Roma è ancora alle prese con la scelta del prossimo direttore sportivo, che molto probabilmente sarà annunciato il 3 febbraio, giorno in cui Tiago Pinto lascerà ufficialmente la carica di general manager.

Stando a quanto racconta l’edizione odierna del Corriere dello Sport, dentro Trigoria c’è una corrente molto forte che sta spingendo per avere di nuovo Ricky Massara come ds del club capitolino. L’ex Milan infatti aveva già lavorato alla Roma ai tempi di Pallotta, prima come braccio destro di Sabatini e poi, per un breve periodo, come direttore sportivo ad interim.

Di diverso avviso però sembrano essere i Friedkin, che preferirebbero avere un direttore sportivo straniero, non legato agli ambienti nostrani ma più di respiro internazionale: il francese Maurice e l’inglese Mitchell sono alcuni dei nomi già sondati e graditi ai texani.

Per sapere se alla fine la corrente di Trigoria avrà o meno successo sull’opera di persuasione nei confronti dei texani bisognerà attendere ancora qualche giorno: l’annuncio del nuovo ds è imminente. 

Fonte: Corriere dello Sport

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteIl mercato non è finito: Belotti verso la Fiorentina, così è possibile l’assalto a Baldanzi
Articolo successivo“ON AIR!” – CORSI: “E’ la vittoria di De Rossi”, FOCOLARI: “Se la Roma giocherà sempre così, le perderà tutte”, PRUZZO: “Ho visto davvero poco ieri”, MORONI: “Serve tempo e pazienza”

49 Commenti

    • esatto, e come per tutte le altre volte i giornali non hanno né soffiate ne dritte…

    • Da tener presente che Tiago Pinto è venuto a Roma come GM football con un chiaro incarico di ristrutturazione per risollevare il club dalla mondezza lasciata da Pallotta & Co. Quindi non è un DS puro proiettato al 100% sull’indivuduzione dei calciatori ma uno che doveva anche far quadrare i conti per questo i Friedkins lo hanno voluto.
      Allo stesso modo anche se non può fregare un caxxo i Friedkin stanno mettendo soldi nella Roma appesantita da debiti e giocando tutte le carte a disposizione per cercare di ridurlo.
      Ad oggi il bilancio dei trasferimenti è a quota +72m ma questo adesso serve più per tranquillizzare il FFP che per operare effettivamente sul mercato.
      Io spero solo che adesso arrivi un DS con le palle che sappia trovare i giocatori giusti.

  1. Chi ci starebbe dentro questa corrente che spinge per Massara? I magazzinieri di Trigoria, i giardinieri?
    Nel settore tecnico c’è un GM coi bagagli già a Fiumicino e un allenatore con contratto di apprendista a tempo determinato.
    Stai a vedere che è ancora una volta Pellegrini…

    • esatto…..ma pur di scrivere direbbero di tutto…..di solito decide il DS….non c’è…..il DG…non c’è….allora rimane il presidente anche se mi dicono che ha grande ascendente in società l’uomo che manovra la sbarra all’ingresso di Trigoria ( che vorrebbe il ritorno di Petrachi).

    • I texani sò intelligenti. Vogliono prendere quelli più bravi con Pallotta. Gente seria che è andata vicina allo scudetto, facendo sempre le nozze coi fichi secchi. I buffi sò tanti e i portoghesi c’ hanno rovinato per anni.

      I texani rivogliono Garcia, Sabatini e Massara!

  2. classico articolo inutile del corriere dello sport che si contraddice dopo due frasi…se l’annuncio del ds è imminente vuol dire che è già stato scelto quindi a trigoria come fanno a spingere un ds italiano ed i friedkin per uno straniero.
    Per stessa mmissione di Pinto la decisione delle dimissioni era stata giù presa da tempo e questo significa che l’annuncio è stato dato quando il nome del successore era già stato individuato

  3. Sintetizzando: forse arriva uno, o forse ne arriva un altro; comunque qualcuno arriverà al posto di chi dopodomani se ne andrà. Comunque non l’hanno ancora scelto, tanto è vero che tra poco lo annunceranno.
    Ma io non lo so, se io lavorassi così…

  4. Massara tutta la vita, possibilmente con Sabatini e magari uno come Maldini o Boniek a curare i rapporti con il Palazzo e gli arbitri..

  5. Ammazza quanto s’è invecchiato Massara, su sta foto me pare mi nonno. Ancora me ricordo er primo carciomercato suo, senza papà Sabatini che je faceva da tutor. Ce portò dar Lione Grenier, n’Pastore che nun je l’ha fatta…

  6. Hanno gia’ scelto,deve essere solo ufficializzato. E secondo me e’ straniero e fuori dal contesto Roma.
    Vedremo dopo il 3 Febbraio!

  7. Si capisce che questo articolo è una cavolata dal fatto che a Trigoria spingerebbero per massara..Trigoria chi?..I giocatori?..Non credo abbiano voce in capitolo su certe cose,neanche i senatori..Pinto che tra quattro giorni se ne va?..La greca?..Forse ma non mi sembra verosimile e sopratutto non rappresenta da sola Trigoria.

  8. Importante sarebbe spigne pe’ annà in Champions e spigne per velocizzà er cosiddetto “bel jogo” che se continuamo a fa’ 80% de possesso allora me sa che l’altri li trovi sempre belli compattati in difesa e passi cor Kà oppure cor Kukulo… che er “rigore de iersera, co’ na strisciata te lo danno cor ka, te becchi punizione contro!
    Tutti a spigne, daje!!!

  9. Sinceramente non capisco questo intestardirsi su un DS straniero. Possibile che i Friedkin ancora non abbiano capito la particolarità dell’ ambiente romano? La necessità del fatto che chiunque venga con un ruolo di livello lo debba già conoscere oltretutto con l’ obbligo di essere immediatamente operativo, saltando l’ apprendistato, visto che la squadra per tre quarti è da rifare? E della necessità di avere agganci nel giro che conta per raggiungere i propri obiettivi di mercato, ne vogliamo parlare?

  10. Noi non riusciamo proprio a cercarlo ed a prenderlo un DS italiano, uno che conosca la Serie A ed il calcio italiano in generale.
    Siccome abbiamo l’abitudine di trattare i più grandi campioni con le altre big europee, a noi serve assolutamente un DS che conosca il calcio mondiale e che sia poliglotta.
    Ora la mia domanda è: Milan, Inter e Juventus sono più fesse di noi che hanno un DS “made in Italy”?
    Spiegatemi perchè, giuro, non capisco.

    • Io l’ho spiegato più volte. Pinto ad esempio ora fa parte di un giro che è quello con gente come Rossi, Pocetta, Riso. Se scegli un DS italiano di un determinato giro, puoi fare affari solo con quello lì che al limite ti permette di fare affari con scambi di favore tipo con 8 club tra Serie A, B, C. Non puoi andare a prendere calciatori di un altro giro e devi dare priorità a quelli appartenenti al tuo di giro. Il problema è che negli ultimi 10 anni e dopo la caduta come spiegato, di figure dominanti come Moggi in passato, i giri sono diventati più piccoli. Che puoi agire su tutto il mercato italiano apertamente e senza restrizioni è una chimera. Certi giocatori offerti da esterni, non verrebbero mai ingaggiati se non c’è qualcuno del giro che sopporta l’operazione. Si preferirebbe operare quindi sull’estero ed il resto del mondo perché li tali restrizioni non esistono. Se entri in un giro poi più importante, devi sottostare ai Gobbi ed alle milanesi purtroppo, non potrai mai superarle quindi l’unico modo per poter ambire a diventare più forte in futuro e riuscire a fare scouting vero e scovare talenti prima di tutti, dove se hai gente capace puoi scovare ottimi prospetti e qualche talento di livello mondiale pure a costi più bassi (e soprattutto pagando oneri e commissioni molto più bassi in confronto a quanto devi pagare un TOP agente o intermediario italiano la cui parcella può essere decuplicata).

    • Per renderlo più chiaro, diciamo che se restiamo con il giro di un DS italiano medio-alto, il nostro mercato estivo terrà in considerazione tipo 50-60 giocatori, di cui veramente del livello di un upgrade tipo solo una decina di cui questa decina peserebbero pesanti commissioni, e devi sperare che tra quei dieci calciatori ci sia uno adatto alle tue necessità tecniche (tipo ci serve un mediano tipo Matic ma il tuo giro non ce l’ha quindi purtroppo devi prendere forse una mezzala del tuo giro che non c’entra nulla ma è quello che il tuo giro offre). Club come il Borussia Dortmund tiene invece tramite un loro scouting System monitorati invece oltre 20.000 calciatori da tutto il mondo tra i 14-20 anni. Loro invece per trovare un mediano tipo Matic possono filtrare e redarre una lista di 100 calciatori con quelle caratteristiche e poi scremare scegliendo i 10 migliori profili, tutti molto buoni eppoi trattano i 3 migliori contemporaneamente. Meglio operare con le limitazioni del giro dove è difficile completare una rosa in 2-3 sessioni di mercato o come fa tipo il Dortmund che lavora a livello globale?

    • se vogliamo ragionarla in questi termini, il giro di pinto mi sembra sia limitato a mendes e poco più, buona parte dei giocatori acquisiti fanno capo a lui, altri “giri” consistenti non ne vedo visto che ha acquistio sporadicamente dal mercato inglese

    • Saverio, non sono sempre d’accordo con te, ma stavolta hai veramente messo il dito sulla piaga. Certa gente e’ provincialissima, e’ quella dei capitani “romani e romanisti”, per intenderci. Ti può andar bene con TOTTI ma poi ti becchi DDR, Pellegrini, Florenzi…. Continuo?

    • Ed infatti perlomeno mi aspettavo da Mendes che avrebbe dovuto portare almeno qualche elemento di peso dei suoi da noi visto che lui letteralmente controlla il calcio portoghese e gestisce il mercato di 4 club d’Europa. Mi aspettavo almeno 1 calciatore di peso ogni calciomercato estivo, magari il primo anno tipo un Ruben Neves che avrebbe fatto un grosso upgrade a centrocampo, speravo in LEE del Mallorca l’estate scorsa, rapresentato anche da lui, che se voleva poteva fare arrivare lui e non portarci Renato Sanches per liberare il posto a LEE al PSG che era quello veramente forte. Per questo non puoi nemmeno farti assistere da un agente potente che è chiaro, su di lui contavamo per fare i colpi di mercati internazionali più importanti ma che ha seguito solo i suoi interessi come il giro in cui siamo dove anche le nostre opzioni di mercato interne sono anche queste limitate. Come scritto diverse volte in passato, ora sembra che il passato progetto di Boldt sponsorizzato da Voeller, ma bocciato in favore di quello di Mendes che invece spingeva Pinto e fatto di tante promesse, ora vogliamo sviluppare e concentrarci su un progetto sulla linea di Boldt che si sarebbe basato su giovani e scouting internazionale, oltre ad essere economicamente più sostenibile per una crescita del club graduale.

  11. Ma chi sono quelli “dentro Trigoria” ? Ma perchè ci deve essere sempre un secondo polo che decide ? I presidenti ci sono, facciamo scegliere a loro nel bene e nel male. Chi spinge per Massara probabilmente ha ancora il cordone con la precedente gestione..

    • Possono essere gente come Rossi, Pocetta, Riso che spingono per l’arrivo di un DS italiano loro amico, perché continuerebbe a fare affari e favori con loro. Se puntiamo su una base di titolari come Cristante, Mancini, Pellegrini e Zalewski allora questo lo stato attuale delle cose e quindi non c’è da sorprendersi se ci saranno sempre rinnovi al rialzo per questi calciatori in rosa che saranno considerati “incedibili” almeno di offerte con ingaggi faraonici per questi quattro. Con questo giro, i nostri colpi più importanti nel 2024 potranno essere soltanto calciatori tipo Baldanzi e Buongiorno, e forse il potenziale arrivo a giocare da titolari pure di Sottil, Pirola, Erlic, Oristanio e Petagna. Allora questa è la dimensione della Roma attuale con questo giro. A me Baldanzi e Buongiorno piacciono anche ma pensare che questo basti per essere una delle prima quattro stabilmente con questi i nostri calciatori di punta, la vedo dura.

  12. Anche secondo me Friedkin ha già scelto il nuovo D.S. della Roma.
    Non so il nome,ma mi posso immaginare le sue referenze : straniero di madrelingua inglese, laureato in economia in una Top University (Sorbona o Yale ), veste sempre in tweed con giacca e cravatta e non capisce niente di pallone.

  13. Non capisco cosa significhi st’affermazione “respiro internazionale”!
    Massara ha lavorato nel Milan, uno dei club più titolati d’Europa e del mondo, prendendo e trattando giocatori di ogni provenienza. Mha!

  14. rega questo ds si presenta quando pinto se ne va … quindi come ds sarà marco neppe girano voci se viene massara per me va bene conosce ambiente serie A .. !!

  15. Le notizie mi fanno ridere, i commenti mi fanno piangere.
    Vedere così tanta gente andare dietro alle frottole dei soliti noti mi fa temere per il nostro futuro…
    E certe opinioni sono ancora più ridicole: non so se addirittura la metà, comunque buonissima parte dei commenti qua sopra tira fuori il concetto di “ma perché per forza uno straniero?” quando loro sono i primi a dire “ci vuole un DS italiano”. Insomma, si “macchiano” di preferire gli italiani a tutto, schifando il resto, e poi si lamentano se i Friedkin dovessero (ipoteticamente) applicare la stessa logica, ma al contrario (“schifando” gli italiani). Come per dire “io posso essere r@zzista ma tu no”… e prima che mi saltiate tutti addosso, lo so che non si tratta di r@zzismo da parte di nessuno…… credo… era solo per fare un esempio.

    Insomma, mi pare che ci sia il panico nei commenti e che questo panico sia assolutamente assurdo. Lasciamoli lavorare e aspettiamo i comunicati ufficiali che fino a quel momento è tutta, ma TUTTA fuffa.

  16. I migliori giocatori e risultati negli ultimi venti anni sono arrivati con gente italiana, nello specifico Spalletti e Sabatini. I Friedkin facciano meno gli schizzinosi e si sbrighino a darci un ds che capisca di calciatori e sappia come muoversi nell’ambiente italiano.

  17. Qui in Albania dicono che abbiano già scelto gente competente che non prende in giro la piazza con nomi costosi, bolliti o ad effetto.
    Penso che a giugno arriverà Sartori, con Braida DT.
    Maldini, Boban , Totti e Boniek potrebbero lavorare con Pioli nuovo allenatore.

    In tre o quattro anni la Roma sarebbe di livello

  18. Basta con profeti e maghi! Massara e’ l’unico che può’ e deve venire! E’ competente, conosce il calcio italiano e straniero, cosa gli manca? Oltretutto penso costi anche meno! Non serve prendere uno che non parla , forse, neanche italiano e non conosce il calcio italiano come Massara! Abbiamo già dato con Monchi e Pinto. Basta!

  19. Qui so’ tutti gran conoscitori de Massara?!?! Io me ricordo lo tsunami de post contro Massara dopo l’uscita di Sabatini. Perciò come non ne sapevate gnente allora tanto ne sapete adesso! Ma pò esse’ che se uno qualsiasi dice: ” Massara è bravo” state tutti a ripete si si Massara è bravo?… Già la maggior parte non distingue un pallone da calcio da uno da Rugby e mò gli stessi se intendono de DS???
    Me basta che quello che arriva sia uno competente ed efficace e sappia svolgere quel ruolo. Punto!!!
    Nun me ne pò fregà de meno da ndo’ arriva!
    Se c’ha le qualità pò venì pure da Proxima Centauri, avecce sei braccia, la capoccia de un klingon e esse braccato dai men in black! Je dirò: daje fenomeno!

  20. Saverio Ds italiano non vuol dire limitazioni nelle scelte! massara in coppia con Maldini ha creato l ossatura del Milan dello scudetto e che da 3 anni è stabilmente in Champions…con i vari Theo Leao maignan tomori ecc ..lo stesso Sabatini a Roma è andato a pescare giocatori poi diventato forti…in ogni parte del mondo..vedi Allison marquinhos manolas pianich strootman ecc…non è questione di essere italiano o straniero.e questione di quanto sia efficace la tua rete di scouting..perché ovviamente queste persone non fanno tutte da solo.io non ho preclusioni contro un Ds straniero..a patto che abbia fatto sempre quello di lavoro e sia bravo.non gente adattata o che prima faceva altro come fienga e pinto

    • Nel Bilan i calciatori venivano scovati perlopiù dal Capo Scout francese Moncada verso cui si era creato un po’ un conflitto tra Maldini e Massara e lui. Alla fine Cardinale con Furlani hanno dato ragione a Moncada, soprattutto per alcuni errori di valutazione come il caso Kerkez, giovane scovato da Moncada su cui si era sbilanciato nel definirlo quando fu preso come un futuro campione nel 2021, venduto all’Alkmaar per una cifra sul €1M senza alcuna opzione di riacquisto ma un eventuale 10% in caso di futura cessione, dove poi Kerkez emerge dopo poche partite venendo votato alcune volte nella TOP 11 settimanale dell’Eredivisie e venduto nel 2023 poi al Bournemouth per €18M. Questo affare ha causato una spaccatura ed una differenza di vedute sul mercato da fare tra le parti, come anche il caso De Ketelaere dove Maldini e Massara compiono un errore madornale per la cifra spesa e la pressione poi messa su Cardinale nell’insistere sull’affare e Moncada ad affermare che De Ketelaere non valeva quella cifra (e pensa che Maldini e Massara avevano deciso di puntare tutto quell’estate come prima scelta su Renato Sanches che per loro fortuna sceglie il PSG infine, anche perché Cardinale era fortemente in dubbio su diversi acquisti che volevano fare). Ovvio dopo il terribile flop di De Ketelaere (costo totale di €36.5M), a quel punto Cardinale perde totalmente fiducia nel duo M&M e decide di affidarsi a Moncada e Furlani. Non aiuta il fatto anche che quando è stato interpellato Pioli, l’allenatore ad affermare che i giovani scovati da Moncada sono qualitativamente migliori e più pronti di quelli scovati da M&M.

    • Il DS italiano per quello che riguarda il mercato italiano interno invece ha scelte limitate. Se opera sull’estero ovvio che questi limiti non ci sono ma in confronto a gente come Mitchell, Edwards o Ward, gente che per me è fuori dalla nostra portata, che hanno reti di osservazione con una copertura maggiore rispetto ai dirigenti italiani che si affidano perlopiù ad intermediari ed agenti, mentre questa gente hanno professionisti in tutti i continenti, la loro capacità di scovare per primi i talenti con il rating più elevato è semplicemente superiore. Qui se un giovane calciatore non viene proposto tramite un intermediario o agente di fiducia che ne ha la procura o rappresentanza, non verrà mai considerato.
      Chi lavora in Italia ora meglio di tutti è il gallese Congerton, loro responsabile di calciomercato che ha fatto i migliori risultati degli ultimi due anni registrando record in valorizzazione di diverse operazioni (€150M in cessioni in una sola sessione di calciomercato l’estate scorsa, cessione record di un giocatore bergamasco (Hojlund per €74M dopo 1 sola stagione), fondazione dell’Atalanta U23 che sta facendo anche bene in Serie C già dal primo anno, ecc.) Infatti come scrive qualcuno, Congerton che sta imponendo anche un nuovo ruolo tecnico nel calcio italiano (Head of Senior Team Recruitment), è uno dei dirigenti seguiti anche con interesse da parte di qualche BIG della Premier League. Semplicemente Percassi ha scelto bene e preso un professionista di alto livello che infatti è riconosciuto per i suoi risultati a livello internazionale. Congerton è molto bravo ma diciamo che rispetto a Mitchell, Edwards e Ward, è qualche gradino sotto a loro in questo momento.

  21. Quel gran chiacchierone di Sabatini non l’ho sentito ne prima ne dopo la partita con la Salernitata, mi puzza. Vuoi vedere che è lui il nuovo DS della Roma:

  22. Saverio, sei talmente ferrato in materia che dovresti proporre la tua candidatura !!!
    Comunque come DS vedrei bene Zorc del Borussia Dortmund.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome