“ON AIR!” – CORSI: “E’ la vittoria di De Rossi”, FOCOLARI: “Se la Roma giocherà sempre così, le perderà tutte”, PRUZZO: “Ho visto davvero poco ieri”, MORONI: “Serve tempo e pazienza”

46
1849

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Rete Sport): “Sento fortissime critiche sulla prestazione della squadra, che sono sacrosante perchè l’unico tiro in porta lo fa Pellegrini in tutta la partita in occasione del 2 a 0. Ma fare sei punti tra Verona e Salernitana è ben altra cosa di farne uno come abbiamo fatto all’andata. E chi ieri alla fine del primo tempo sosteneva che si stava meglio quando si stava peggio, beh secondo me quella non è gente tanto della Roma. A queste persone chiedo: ma le avete sentito le parole di De Rossi? Ha detto per caso che la Roma ha giocato bene? No…anzi, ha detto che se si continua a giocare così si perdono tutte…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Se la Roma vista col Verona nel primo tempo sembrava spallettiana, quella di ieri sembrava quella di Luis Enrique. Ma se io prima con Mourinho non criticavo il gioco, non lo faccio nemmeno ora con De Rossi. Karsdorp che fa una sovrapposizione ci ha fatto piangere, l’ultima volta è successo in Roma-Vitesse…Delle idee si vedono, ma c’è da lavorare, e questo si fa meglio con sei punti in due partite… Due gol in due partite per Pellegrini, che sembra si stia riprendendo. Ma la normalità dovrebbe essere quello che sta facendo adesso e non quello che faceva prima…”

Fabio Petruzzi (Rete Sport): “Penso che la squadra sia imballata per un richiamo di preparazione fatto dall’allenatore in questi giorni per andare incontro al rush finale con più brillantezza. Io sono innamorato di Dybala, ma ora lo vedo al 30% fisicamente…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “La Roma non ha gente che fa girare la palla a tremila, ha tutti calciatori diesel. Purtroppo bisogna avere pazienza, il gioco si insegna nel ritiro estivo, qua invece in 15 giorni devi insegnare modulo e movimenti, e non è semplice. Dobbiamo pazientare, la cartina tornasole sarà con il Cagliari, perchè se giochi come ieri sarà dura. Poi con l’Inter spero che De Rossi cambi qualcosa a livello tattico. Punto molto su Angelino, servono giocatore che ci diano un po’ di sprint, lui ha il passo breve, lo spunto, il dribbling nello stretto…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Mourinho era entrato nel loop degli infortuni e per questo i suoi allenamenti erano più conservativi, e non sovraccaricava troppo la squadra. Ora la Roma sta avendo anche più disponibilità di tempo per lavorare, non giocando ogni tre giorni. Dybala? Si sta andando verso la direzione che pensavo: non giocherà più 90 minuti a partita. Quando avrai il giocatore con cui sostituirlo, non farà più tutta la partita. Non ce la fa. E quando va in sovraccarico, si stira… Io avrei preso Baldanzi, avresti avuto un ragazzino di talento, rapido, che ti entrava 20 minuti dalla fine…Altrimenti puoi puntare su Joao Costa, ce l’hai, e non ha pressioni. Magari ieri un contropiedista così ti sarebbe servito più di Aouar…”

Daniele Lo Monaco (Radio Romanista): “Karsdorp ha imparato ieri a fare i cross? Ieri ha fatto la scelta giusta perchè è stata attaccata la porta con i tempi giusti, perchè se avesse crossato sul primo tocco non avrebbe trovato nessuno in area. Quando si dice che i nostri terzini non sanno crossare, a fronte dei limiti che hanno, se hanno una squadra che si muove in una certa maniera sono facilitati nel loro lavoro e riescono a crossare in maniera efficace… Il primo tempo di ieri mi è sembrata la Roma di Mourinho vista a Verona nel girone di andata, poi la partita dopo in casa col Milan ha messo il pullman davanti alla porta e l’ha persa male. Non penso invece che De Rossi contro l’Inter farà le barricate…”

Mario Corsi (Tele Radio Stereo): “La Roma ha vinto, punto, questa è la cosa importante. Bravo De Rossi, per me la vittoria è sua e non dei giocatori. Il perchè è facilissimo: a parte Pellegrini, che sta facendo meglio, i giocatori sono sempre gli stessi. El Shaarawy fa una partita sì e due no, vedo Dybala e Lukaku che mi sa che non gli va più, Cristante forse non freschissimo, Llorente mi sembrava Ibanez, dava sempre palla agli altri, Karsdorp ha fatto un cross ma per il resto non l’ha mai vista… Bravo De Rossi, brava Roma, i sei punti erano importantissimi. Angelino è un buon giocatore, fa gol e assist, servirà a questa squadra e questo sarà molto importante…”

Francesca Ferrazza (Tele Radio Stereo): “Lukaku sembra quello dell’ultima fase dell’Inter, un po’ svogliato e un po’ appesantito. Angelino? Non gioca dal 28 ottobre in campionato e da dicembre in Champions, e andrà riatletizzato…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Ho visto veramente poco ieri, a parte un possesso palla sterile, intorno all’80% se non sbaglio, che ha sorpreso perfino l’allenatore. Questo ti dimostra come il possesso palla sia fine a sé stesso. La sovrapposizione, lo smarcamento deve essere la normalità, non l’eccezione. A me quella linea a quattro dietro non piace per niente, i calciatori che hai non sono all’altezza… Per il resto ti devi affidare davanti alla condizioni di quei due, perchè El Shaarawy lo conosciamo, a volte ti fa la differenza, ma non ha continuità. Ora speriamo che la squadra cresca di condizioni, la Roma di Mourinho contro Napoli e Atalanta mi sembrava in ottime condizioni…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Questa Roma se gioca così, appena sale l’asticella le perde tutte… Magari nel frattempo troverà il suo modo di giocare, ma ieri non lo ha trovato. La Roma ieri ha fatto un tiro in porta…uno!  La Salernitana di tiri ne ha fatti 15, e 7 nello specchio. Ragazzi, la Salernitana ha una pochezza individuale spaventosa, e la Roma ha vinto per un rigore netto, ma incredibile, un regalo clamoroso di Maggiore… Dybala? Ha giocato una partita pessima, poi il rigore lo tira benissimo, ma la sua partita è finita lì. Ma la cosa più preoccupante è Lukaku, lo vedo davvero giù e non so cosa gli stia succedendo…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “A me sembra che l’analisi è troppo negativa. E’ vero, la Roma non ha giocato benissimo, ma spesso sono gli episodi che ti fanno vincere. Non mi sembra che le grandi vengono su questi campi e stravincono, spesso sono partite sofferte. Aver vinto queste due partite, con un allenatore nuovo e un Dybala che non è brillante, è una cosa molto positiva. Mi sembra che si sottolineino molto le cose brutte e non i cambiamenti tattici coraggiosi di un allenatore che non ha mai allenato in Serie A. Chi lo ha detto che Mourinho queste partite qui le avrebbe vinte? Con lui la Roma al quinto posto c’è stata raramente…Non vorrei che ora si inneschi il meccanismo inverso a quello di prima: se Mou non vinceva era colpa della Roma, mentre ora se si vince il problema è che si gioca male…”

Redazione Giallorossi.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteLa scelta del ds: a Trigoria si spinge per Massara, ma Friedkin preferirebbe uno straniero
Articolo successivoUFFICIALE: Angeliño è un nuovo giocatore della Roma. Pinto: “Calciatore nel pieno della maturità” (COMUNICATO – VIDEO)

46 Commenti

  1. Io applico lo stesso ragionamento fatto con Mourinho:
    2 partite, 2 vittorie, non c’è altro da dire, Bravo Mister.

    Detto questo,
    mi sembra chiaramente che alcuni giocatori non siano al livello di una
    squadra che mira ad un piazzamento alto.
    Elshaa è stato un fantasma, gioca una partita ogni 4, e contro le squadre chiuse
    non è davvero utile.
    Karsdorp fa gli stessi errori da anni, non è affidabile.
    Zalewski, prima era la posizione, ora è nella sua posizione e forse fa anche peggio.
    Secondo me 6 mesi in una realtà con meno pressione lo aiuterebbero.
    Non dico nulla su Aouar perchè appena tornato e la coppa d’Africa la pagano tutti,
    ma anche ieri a dir poco vaporoso.
    Patricio non è più tranquillo ma comunque a Giugno ci salutiamo con affetto.

    Comunque, testa al Cagliari e speriamo bene.

    • Sei ancora in lite con di marzio o pensi che Angelino arriverà? No perché poi in merito dopo aver ironizzato fino alla fine sei sparito come al solito.

    • Falco,
      a parte che non sono sparito da nessuna parte,
      resto in fervente attesa di capire al posto di chi sarà inserito.
      Tu lo sai?
      Di Marzio lo sa?
      Poi prendo atto della tua estrema fiducia nella nostra dirigenza, ti fa onore da tifoso,
      ma io finchè non vedo una cessione ufficiale se permetti resto preoccupato.
      Ci possono essere tutte le trattative del mondo, ma possono anche saltare.
      A quel punto che ci fai con Josè Angel? (ma è parente?)

    • Anto l’originale, contando l’amichevole con l’Al Shabab, sono 3 partite e 3 vittorie. Due in trasferta e una in casa Se si considera che Ddr (subentrato ad un certo Mourinho) ha preso in mano una squadra letteralmente a pezzi, ottenendo dei risultati positivi in cosi’ poco tempo penso che qualche merito ce l’avrà. In troppi lo stanno sottovalutando per partito preso.

    • Quindi è presentato ufficialmente ma può saltare? Vabbè arriviamo a negare l’ evidenza. Che ti devo dire tanto avete sempre ragione…penso che di marzio dia notizie di calciomercato ma non si occupi della gestione della rosa della Roma almeno ero rimasto così; tu sai che sarà il prossimo ds? O lo sarò io?

  2. Un altro dato (negativo) che si va palesando sempre più in quest’annata disgraziata è la quantità di gol di testa che prende la Roma.
    L’anno scorso nel gioco aereo la squadra capitolina era prima per rendimento in Europa sia in difesa che all’attacco. Ieri sera ha preso un gol dove nessuno è saltato di testa su un cross innocuo.
    Come vado proclamando dall’inizio dell’anno ( come un profeta biblico inascoltato dalle masse),le assenze a vario titolo di Smalling,Ibanez e Matic (le Tre Cime di Lavaredo) si fanno drammaticamente sentire.

  3. Lukakku e’ gia’ proiettato alla stagione 24/25 in Arabia Saudita…ha gia’ aperto le valigie e soprattutto il portafoglio…

    • Speriamo con il ritorno di Azmoun e spero presto il rientro di Abraham faccia qualche panchina anche lui.
      Comunque inizierei a dare spazio anche a Joao Costa, ieri elsha e zalewski poco poco davvero

    • visto il lukaku, un pochetto moscio pensavo ieri che azmoun falso nove di spallettiana memoria non sarebbe niente male….

  4. Abbiamo portato a casa i tre punti e questo è quello che conta, il gioco arriverà quando si avrà un tono atletico migliore, ora la squadra sta pagando una preparazione atletica penosa e non aggiungo altro. FORZA MAGICA.

    • @carlo pensi che morinho non sa fare una preparazione atletica?? o forse aveva giocatori che si infortunavano anche giocando a carte ed a preferito non forzare??
      adesso sempre che era lo scemo del villaggio parla pure gente che non ha mai visto una partita di calcio ma cmq ha da insegnarli qualcosa.
      ma per favore

    • ho capito carlo però pensare che uno tra gli allenatori più vincenti della storia sia un incapace a 360 gradi mi sembra eccessivo, viceversa penso che ogni sua scelta sia frutto di un accurata analisi, a volte anche sbagliata come capita a tutti, ma non certo frutto di superficilità o negligenza

    • 100, stiamo parlando di fatti, non di curriculum. Per tutto il girone di andata e le prime 3 partite di quello di ritorno, tutte le squadre incontrate correvano più dei nostri. Non mi sembra lesa maestà affermare che la preparazione in Portogallo è stata sbagliata su tutta la linea, visto il rendimento in campo anche di gente che non si è mai infortunata. Poi speriamo che questo richiamo che sta facendo lo staff di DDR ce li metta in condizioni atletiche decenti per la seconda metà del girone di ritorno, quando le partite diventano decisive

    • @100 scusami ma non forzare con la preparazione per evitare che si rompano è una scelta intelligente secondo te? I fatti dimostrano che chi è fragile si rompe lo stesso mentre i sani sono già spompati.

    • DDR ha dichiarato che ha aumentato i carichi di lavoro quindi possono essere imballati, se ha ragione lui tra qlk settimana troveremo una roma più brillante che corre di più. È se Cs fosse ci sarebbe tanto da riflettere su cm era allenata prima… Vedremo… Ai posteri l ardua sentenza

  5. Per me è presto per fare qualsiasi osservazione.
    Allenatore nuovo, sistema nuovo, arrivato tutto in corsa.
    Ci sarà molto da lavorare e poi si vedrà, non adesso.
    Intanto ci ficchiamo in saccoccia i 6 punti. La posizione non significa nulla, come non significava nulla quattro mesi fa, continuano ad esserci sei squadre in cinque punti.

    Certo, pensare che tra poco arriva l’Inter…

  6. È che noi siamo solo dei “pusillanimi” ma bisognerebbe mettere le dichiarazioni di furietto focolari a caratteri cubitali nello spogliatoio della Roma ed aspettare il giorno del derby affinché tutti quelli nominati dal giornalista cazziale SAPPIANO COSA DEVONO FARE…

  7. la rosa è quello che è.
    Anche bove schiacciato cosi ieri non mi è piaciuto.
    De rossi deve provare a insegnare gli inserimenti a questi signori ma per essere efficaci gli inserimenti la palla ti deve arrivare giusta e i piedi che abbiamo in squadra sono piedi medi non di più.
    Poi tutti lenti.
    Il danese a sinistra, già è scarso sul suo piede.

  8. Con Mourinho tutti risultatisti, mo tutti esteti? Forse estetisti, occupateve de peli che è meglio.
    Intanto Daniele è a +4 su Mourinho a parità di giocatori, speriamo solo che duri e migliori.

    • la simpatia di zenone… a zenò, visto che fai il filosofo avresti dovuto capire che “domenica” rappresenta simbolicamente il giorno in cui si gioca la partita (riferimento storico a quando si giocava solo la domenica… c’hai pure un’età e potevi capì!) e non il giorno esatto di calendario… ma magari invece avevi capito e volevi solo rompe li … come al solito

  9. Focolazio, la tua squadretta da du sordi che ha fatto? Non ha fatto pure lei un tiro in porta? Allora nun c’è scassa i cabbasisi e vai a fare in der insieme a tuo fratello ario

  10. Leggendo questi pseudo giornalisti e tanti pseudo tifosi della Roma qui sopra, sembra che De Rossi abbia fatto 0 punti con questa squadra ed invece no, ne ha fatti 6. Se le altre big vincono per 1 a 0 o con un goal all’ultimo, “hanno carattere” se vince la Roma “ha giocato una melma”. Nessuno parla dello spettacolo indecoroso che hanno inscenato quelle 2 squadre sbiadite sabato, il vero calcio champagne…insultano di più la Roma i romanisti stessi che i tifosi della altre squadre.

  11. Io rimango sempre più’ convinto, a parte gli allenatori, che le preparazioni si fanno in montagna per 15 giorni e non a 45 gradi a Roma !Poi ecco i risultati! Mica prima erano scemi? I fatti chi li fa corre e ha meno infortuni! La prima partita dopo 10 giorni e a salire di difficolta’ se poi si pensa solo a incasssare dopo non ci si deve lamentare dei risultati! L’aktitudine serve per dare ossigeno ai muscoli e dare piu’ forza nel tempo! Poi basta con tutto questo tattici con lavagnette e preparatori atletici! Basta un allenatore, il vice, uno per i portieri e un preparatore! Il resto sono soldi buttati! Cosa dici al giocatore che entra con la lavagna? Non lo sa cosa deve fare? E basta con ste strinzate! Fra poco ci sono più’ allenatori, collaboratori che giocatori! Bisogna tornare ai vecchi sistemi! Montagna e correre! La benzina si mette così’ nelle gambe e nel cervello! In piscina ci vanno per fatti loro!

  12. Il gioco ,il modulo, ancora? Ma gli ultimi 5 anni non hanno insegnato niente. Come la metti la metti questa squadra ha carenze notevoli, non ha un vero regista ,non ha un recupera palloni,non ha chi salta l’uomo, non ha un contropiedista ,non ha chi verticalizza se non Pellegrini e ,a parte qualche eccezione , un tasso tecnico basso, perciò bene se si vince per il gioco ,aspettiamo che allestiscano una squadra ben costruita

  13. DDR ha dichiarato che ha aumentato i carichi di lavoro quindi possono essere imballati, se ha ragione lui tra qlk settimana troveremo una roma più brillante che corre di più. È se Cs fosse ci sarebbe tanto da riflettere su cm era allenata prima… Vedremo… Ai posteri l ardua sentenza

  14. Focoscazie posa er fiasco perché se la Roma gioca così non le perderà tutte, è già impossibile dal momento che ne ha vinte 2 di fila.

  15. In questa squadra tolti Dibala e Lukaku, rimane una massa di mediocri pedatori, adatti a compagini da settimo al decimo posto in serie A. Si può acquistare il più grande allenatore del mondo ma avendo questi elementi a disposizione farebbe una figura del cappero (per non dire una parola oscena). Noi romanisti mettiamo l’animo in pace con questi giocatori non si va da nessuna parte!!! Comunque, sempre forza ROMA, sperando in tempi migliori.

  16. a parte il fatto che queste partite probabilmente le avrebbe vinte pure mourinho, vorrei ricordate che la roma prima del ciclo difficilissimo era quarta da sola….

  17. focolazio è inutile che fai il copia incolla di De Rossi, l’ha già detto lui in modo un po’ più soft ma il concetto era lo stesso e ha fatto anche autocritica, cosa che voi giornalari non fate mai. Nel primo tempo col Verona la Roma mi era piaciuta molto, quindi non mi aspetto miracoli ma sono fiducioso.
    Ah e comunque finora vinte due su due, riprova sarai più fortunato

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome