Toyota sulle maglie di allenamento della Roma: oggi l’annuncio

17
949

AS ROMA NOTIZIEFriedkin fa rima con Toyota, scrive l’edizione odierna de Il Tempo (A. Austini). Il noto marchio automobilistico sarà stampato sulle divise di allenamento della prima squadra, delle giovanili e delle formazioni femminili di Trigoria.

Oggi è previsto l’annuncio dell’accordo raggiunto con Toyota, la durata è di due stagioni con opzione per un terzo anno e l’intesa è stata favorita dai rapporti diretti di Friedkin: Toyota Italia ha ricevuto l’input dal quartier generale europeo della casa automibilistica.

I giapponesi diventeranno anche i fornitori di auto per il club al posto di Hyundai, il cui brand non compare più sul retro delle divise da gioco. In ballo c’è anche la tournée invernale della squadra di Mourinho, attesa a Tokyo per giocare alcune amichevoli durante lo stop del campionato.

Fonte: Il Tempo

Articolo precedenteDi Marzio: “Pinto a Milano per le cessioni, poi possibile affondo per Belotti”
Articolo successivoOra la Roma blinda Zaniolo

17 Commenti

  1. …ma secondo me uno spazietto per il ristorante lo si trova,dai.
    Poi dopo il giro in trattore ci buttiamo tutti in piscina vestiti nell’ilarità generale.

    Distanza SI DE RA LE.
    ci avviciniamo ai Sensi a grandi passi.
    Pure Franco sarebbe fiero di questa presidenza.
    Un saluto Franco, sarai sempre nei nostri cuori.

    • Cin tutto il rispetto per i Sensi, che abbiamo aspettato il primo trofeo dopo 8 ANNI!!!! Mi sembra di rivivere DINO VIOLA… (Ho 56 anni…) Appena presa la Roma (1979 fu presa…) , subito 2 Coppe Italia, scudetto rubato con il famoso gol di Turone, scudetto 82′ – 83′ e la finale Coppa Campioni 84’… HO VISSUTO QUELLA ROMA E LA RIVEDO OGGI… COSÌ COME ALLORA… 💛♥️🐺🐺🐺🏆

    • Aggiungo pure che, nell’ 84′ persa la Coppa Campioni vinse la Coppa Italia, certo non è uguale, ma per farvi capire… NON MOLLAVA MAI… 💛♥️🐺🐺🐺🏆

    • Quello di Franco Sensi fu uno sforzo superiore alle possibilità della holding di famiglia, in questo agevolato dalla liquidità incassata con l’ingresso in Borsa.
      Fu l’estremo tentativo di un tifoso appassionato e un uomo ormai alla fine della sua parabola terrena di lasciare un segno nella storia.
      Ci riuscì, per fortuna sua e nostra, ma quella fu la vetta dalla quale poi si poteva solo scendere.
      L’impero economico dei Sensi era troppo settoriale, alla mercé di una crisi improvvisa della categoria e i tentativi di allargare gli orizzonti si rivelarono fallaci.
      E Franco era un uomo appartenente al secolo scorso, con tutti i limiti che questo comportava.
      I Friedkin sono giovani e nel pieno delle energie, con un business solido e ramificato che sta provando ad estendersi oltre i confini degli States.
      Sono figli di questa epoca, con una visione e un business plan che si avvale delle metodologie più avanzate.
      C’è finalmente la concreta possibilità che crescita e vittorie non siano occasionali ma destinate a durare nel tempo.

    • Pp io ero rimasto alla conference.
      Mi stai dicendo che avrei dovuto festeggiare o parli giusto per svilire la storia della famiglia più vittoriosa della storia della AsRoma?
      Poi grande Dino Viola. Un saluto a Riccardo che sicuro ti legge.

    • Fede io ho festeggiato con tutti i presidenti, Viola, Sensi, ma era per precisare… Per dire che ho vissuto due grandi CAPITANI, DIBBA E TTT, però, se devo scegliere il MIO CAPITANO dico DIBBA… 💛♥️🐺🐺🐺🏆

    • Fede per precisare… Con Capello, TTT, Batistuta, Del Vecchio, Montella, Cassano, Nakata e Balbo, neanche la semifinale Champion, mentre con, il fruttarolo, il sonatore de nacchere, Di Francesco e Zombi me so fatto una semifinale Champion, che mi hanno largamente derubata per la finale…. Tu capisci come è il calcio…. 💛♥️🐺🐺🐺🏆

  2. Presidè,se t’avanza na Toyota,pure un pò scamuffa,tiemme presente…
    A parte gli scherzi (mica tanto) ,sono convinto che il prossimo annuncio della presidenza della Roma riguarderà lo Stadio,con tanto di progetto,costi e tempi di realizzazione.
    La Roma sta diventando “una solida realtà” (Roberto Carlino presidente dell’Alassio).

  3. Questi in due anni non hanno promesso nulla, non hanno parlato.

    Stanno realizzando una Roma competitiva
    Non hanno svenduto nessun giocatore o puntato sulle plusvalenze.
    Stanno annunciando il nuovo stadio senza clamore, ma con solide certezze…(o solide realtà..)
    Hanno ingaggiato Mourinho.
    Trovano sponsor importanti.
    E sotto sotto hanno una partnership con Al-Kelaifi presidente dell’ European club association..potente figura in contrapposizione dei tre ladroni (realbarcajuve)

    Fate un po’ voi.

  4. È solo il prologo di una futura grande storia di successi. Stanno solo piazzando le pedine giuste al posto giusto.

    Hanno appena cominciato e questo, che nell’ambiente hanno capito perfettamente, mette molta apprensione.

    Stai a vedere se tra qualche tempo alcuni errori arbitrali, qualche intervento o non intervento da parte della Var, qualche “errore non errore”, così come alcuni trattamenti mediatici non andranno a nostro favore.
    DA ROMANISTA MI AUGURO DI NO! Io/noi siamo della Roma, di conseguenza servi di nessuno, non ci servono/serviranno favori od occhi di riguardo: quelli li lascio agli Ascari e di chi, per sentirsi importante, si mette per tradizione o per convenienza al servizio dei potenti.

    Quello che vorremo e MERITEREMO ce lo andremo a prendere da soli.
    Lo facciamo da migliaia di anni.
    FORZA ROMA.

    • La preoccupazione di un tifoso della ROMA. Mentre si rende conto che la ROMA sta diventando una potenza economica, sportiva e di marchio, scalando posizioni in europa, ha paura che in italia diventi come una strisciata e prenda favori arbitrali. Ecco perché un Romanista si sente un’altra cosa nei confronti degli altri, è semplicemente perché è un’altra cosa. tifosi di calcio e Tifosi della ROMA, sta’ tutto lì e Ago lo sapeva bene. Ciao rob, gli aiutini non li voglio neanche io, però sul campo li voglio distruggere.

    • Ciao @Enea, grazie.
      @IO AMO ROMA: a bé, se è per questo io gli vorrei far fare, CALCISTICAMENTE, la fine di Cartagine. Rasi (tutti) al suolo. Una cosa del tipooo: Roma 18 altri GNENTE! 😅😅😅

  5. Come sponsor sulla maglia da allenamento non credo ci porti cifre importanti, ma sinceramente non so nemmeno se prima avevamo una sponsorizzazione su quelle maglie, per cui già potrebbe essere un maggiore introito rispetto al passato e poi, perché no, magari è speriamo,
    l’inizio di una collaborazione che andrà a crescere in futuro. D’altronde la Toyota è solo la casa automobilistica con maggior numero di vendite al mondo…

  6. @orange. Si lo so che l’Impero non esiste più…che non possiamo basarci su quello che è stato, che purtroppo ci si è cullati sugli allori, ecc…ecc…
    Il fatto è che tutta la grandezza di Roma ancora la vedo, la leggo avidamente, mi informo su quello che stata e non smetto ancora di stupirmi. Non esiste nulla di paragonabile.
    Vogliamo fare che, almeno nel calcio, con i Friedkin, ripartiamo da un certo punto? (476 D.C).
    AVE.
    FORZA ROMA.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome