L’allenatore del Bodo aggredisce Nuno Santos. Pellegrini: “Un insulto alla Roma, sono scosso”. Knutsen: “Io offeso per tutta la partita”

38
1342

AS ROMA NEWS Finale di gara particolarmente movimentato quello tra il Bodo/Glimt e la Roma. Gli animi si erano scaldati già durante la partita, con le due panchine che si erano beccate durante il match.

Ma è al momento di rientrare negli spogliatoi che succede un parapiglia. Un aggressione, racconta il capitano Lorenzo Pellegrini, quella di Knutsen, tecnico dei norvegesi, nei confronti di Nuno Santos, allenatore dei portieri della Roma, colpito da un pugno in faccia. 

Ho avuto modo di vedere un atto davvero sgradevole. Il loro allenatore ha aggredito il nostro preparatore dei portieri in maniera forte. Noi siamo venuti qui con tutto il rispetto, per loro e per la competizione. Fatti così sono un insulto per tutti, per la Roma, per noi e per la competizione. È una vergogna. Sono ancora scosso per quello che ho visto. Vogliamo mandare a casa il Bodo anche per come si comportano fuori dal campo“, le parole del capitano giallorosso a Sky Sport.

La polizia norvegese ha indagato sull’accaduto, interrogando i diretti interessati, ma sembra aver già chiuso la vicenda essendo tutto tornato alla normalità dopo un momento di tensione. L’allenatore del Bodo si è difeso attaccando la Roma e la panchina giallorossa: “Non c’è stato molto fair play. Sono venuti con un “atteggiamento” diverso in questa gara.

L’assistente si è comportato come un pazzo. Mi ha insultato prima della partita e ha continuato a farlo per tutta la gara. C’è così poco fair play che può interferire con il mio lavoro. Un modo di comportarsi che non avevo mai visto prima. La stretta di mano a Mourinho? Dobbiamo, siamo colleghi…”

Fonti: La Repubblica / Sky Sport

Articolo precedenteBODO/GLIMT-ROMA 2-1: le pagelle del match
Articolo successivoLa Roma non scaccia i fantasmi: al Bodo il primo round, all’Olimpico sarà battaglia

38 Commenti

  1. Non una buona pubblicità.
    Eviterei anche cose tipo “li voglio rimandare a casa”, che storicamente non hanno mai pagato. Noi non abbiamo bisogno di questo. Se ci sono stati insulti, si può far finta di non sentire e non cascare nel trappolone, siamo adulti, spero.

    • Infatti non ci dobbiamo far conoscere cosi e seguito sempre a ribattere che se MOU pensasse ad allenare e non parlare mai, sarebbe molto meglio. Lui non parla al cervello dei tifosi, ma allo stomaco e non va bene.

    • E volemose bene, aggiungerei… 😇🙏

      Giovedì prossimo, però, ELIMINIAMOLI senza pietà.
      Grazie

    • Si ma a tutto ce un limite in seie a succede spesso e non si sa mai niente, va a sapere che si sono detti daltronde siamo sempre esseri umani ognuno con il proprio carattere e fragilita!

    • Ma non ci sono i delegati UEFA? Nessuno tranne Pellegrini ha visto nulla? Incredibile…Se questi la mettono sulla rissa, leggendo i vostri commenti, vanno accolti fuori dall’ areoporto all’ albergo, con coccarde, palloncini, coriandoli, ecc…. A noi ce menano, noi li accareziamo, va bene….

    • Ho visto na squadra tignosa e bene organizzata, molto poco disposta al fair play, a testimonianza urteriore che er luogo comune che ar nord so sportivi è una boiata.
      Pijamo e portamo a casa.
      E a ritorno concentrazione cinismo e cattiveria.Senza fretta co la sola determinazione de faje er culo e de mannalli a casa .
      DAJE ASR

    • Ma “infatti” cosa?….romano (?) se leggi l’articolo lo SPECIAL ONE non viene mai nominato….il tuo commento esula dal contenuto di questa pagina, non è il primo….si legge tutto il tuo disagio sociale 🙂… però con esercizi di contemplazione e respirazione (ooommmm) c’è la puoi fare,dai!

    • Romano pardon ma cosa centra Mourinho in questa occasione proprio non lo capisco Qui si parla di uno scontro “verbale” avvenuto tra “l’allenatore del Bodo e il nostro preparatore dei portieri”. Quindi il Mister non centra assolutamente nulla Criticare mi sta bene ma inventar panzane perchè si è di parte, No!!!. Nessuna offesa ma cerchiamo di essere un pò “obiettivi”. Per quanto riguarda il resto, mi associo pienamente ai commenti di @Kawa62 e Lazio in B. Concentrazione, precisione sotto porta, cattiveria agonistica e la portiamo a a casa Solo una Piccola raccomandazione: Nessun pianto o lamentela ma Attenzione a falli, cartellini e provocazioni inutili. L’operato della terna arbitrale di ieri, non mi ha convinto appieno.

    • Pare che non si tratti di uno scontro verbale ma fisico con l’allenatore del bodo che avrebbe colpito Santos e questo non dovrebbe mai essere ammissibile.

    • L’antisportività norvegese è antica, non sono certo svedesi o finlandesi! La loro mentalità è vincere a ogni costo, sempre, con ogni mezzo, vale in tutto. Le nazionali di fondo norvegesi sono da anni sotto sorveglianza perchè dichiarano tutta la squadra malata di asma e così assunono LEGALMENTE sostanze dopanti, il problema è che in federazione sono fortissimi e spalleggiati da altri lo fanno impunemente tramite scambi di favori con altri per altri sport dove fanno la stessa cosa, tipo le ginnaste USA pure loro tutte “malate” e bisognose di prendere sostanze vietate… è così che si passano i controlli, con i certificati “legali”. Quindi inutile aspettarsi fair-play da loro, ma questo si sapeva, l’unico a non saperlo pareva l’arbitro che gli ha permesso di fare fallo sistematico sulle ripartenze nostre senza ammonire.

    • Chi ha visto la partita deve essere come me sorpreso di queste dichiarazioni. Mou è stato quasi sempre seduto e lo stesso vale per Nuno Santos. Da entrambi comportamenti giocatori-allenatori in panchina è sembrato tutto regolare e all’ultimo è avvenuto la stretta di mano tra tutti. Sulla partita, due gol regalati. Bisogna cambiare mentalità e non preparare il ritorno sulla lite verbale. 70 mila spettatori me compreso devono sostenere la Roma sul campo. Siamo più forte e lo dimostreremo sul campo regolare. Ricordiamoci che con le nuove regole basta l’1-0 per i supplementari ma sono sicuro che si va in semifinale nel primo tempo.
      Sempre Forza AS Roma!!

  2. Ci siamo fatti male da soli, in realtà I loro 2 gol sono delle “pirla” nostre ,rispetto al 6 à 1 la differenza si è vista il risultato resta la sconfitta ,nel ritorno dobbiamo assolutamente vincere con almeno 2 gol di scarto.Comunque è una squadra tosto

  3. E solo un modo , primo fischiarli tutta la partita e poi umiliarli a livello calciltistico, io non campisco come in una competizione europea si vedano ancora sti scandali!

    • Niente fischi, dobbiamo solo batterli sul campo, è la vittoria la miglior vendetta

      Forza Roma, sempre e comunque

  4. Ci eravamo illusi, la verità e che avevamo solo battuto la Lazio, che non è una grande squadra, e l’Atalanta che sta puntando tutto sulle Coppe; appena si alza di poco il livello abbiamo grosse difficoltà, adesso il vero rischio visto il calendario molto difficile è rifare la Conference o rimanere senza coppe l’anno prossimo. Occhio poi perché Atalanta e Fiorentina hanno una partita in meno. Sulla vittoria della Conference sinceramente non credo più; vista la partita di ieri non penso che Leicester o Marsiglia siano alla nostra portata.

    • Ma quale livello ma che stai a di? Il bodo e una squadra mediocre si e visto benissimo ieri noi dobbiamo capire che non abbiamo una squadra con ricambi per giocare ogni 4 giorni la stanchezza si fa sentire!

    • Hai perso 2-1 con la squadra campione di Norvegia, non esistono più squadre “scarse” e questa è campione di Norvegia….i goal subiti sono nostri errori e se non ripetuti, la gara di ritorno sarà giocata in scioltezza: dobbiamo finirla di esaltarci e di abbatterci di continuo. Ripeto, sconfitta per nostri marchiani errori. A casa nostra giocheremo diversamente.

  5. Sono cose di campo che devono finire li.
    Piuttosto sto Nuno Campos non e’ la prima volta che esce il suo nome dopo una gara, sara’ il caso che gli si dica qualcosa o fa da solo !!!

    In merito a mandare a casa, il nostro capitano fa meglio a parlare sul campo e’ li che deve esprimere insieme a tutta la squadra il valore.

    p.s.
    siamo stati una squadra amorfa, se affrontiamo gli avversari facciamolo con astuzia e coraggio.
    Quella sciocchezza di Vina e’ l’ennesima sua negativita’ di questa stagione, a questo punto non e’ sfortuna, Vina e’ un calciatore maldestro e Mourinho che gli continua a dare fiducia e piu’ maldestro di Vina.
    Auguriamoci di giocare e vincere a Roma con due gol di scarto, i norvegesi sono una squadra spocchiosache ti fa giocare male come le squadre tipo Torino Verona che praticano un calcio ostruzionistico in transizione difensiva, per quanto riguarda noi se e’ vero che tecnicamente siamo superiori, be io personalmente questa superiorita’ lo vista a sprazzi o meglio a lampi isolati senza continuita’ e senza personalita’.

    SEMPRE FORZA ROMA 💛❤

  6. “Vogliamo mandare a casa il Bodo anche per come si comportano fuori dal campo“…
    Intanto c’ha passato n’antra sveja, l’ennesima. Su tre partite nun ne avemo vinta una. Io c’avevo dubbi già dar sorteggio, lì dove c’era gente che scoattava e svarionava parlando de rivincite. Prima de la gara m’arivavano messaggi; “Je ne famo cinque”. Ar dopo gara è stato pure peggio. “Se vedemo ar ritorno”, “Li pesciaroli” “Li boscaioli” “Ma chi so questi”. Le dichiarazioni de li nostri eroi, poi, me parevano quelle de quii cloioni da’ nazionale. Ancora che parlate?! State co na scarpa fòri da la coppa e ancora c’avete er fiato pe sparà cassate…

    • Le solite dichiarazioni da “bella figheira” senza attributi. Certe cose non si dicono alla stampa, semmai si piglia, si incarta e si porta a casa, in attesa di fargliele rimangiare sul campo.
      Semmai dovessimo riuscirci…

  7. Siamo sinceri, abbiamo fatto pena.
    Due autogol ridicoli, azioni concluse in malo modo con egoismo senza giocare di squadra.
    Un centrocampo troppo leggero per competere in ambito europeo, un attacco evanescente. Calciatori improponibili nonostante siano nazionali.
    Se la Roma gioca come ieri sera sarà lei purtroppo ad andare a casa.
    La Roma di Mourinho non ha mai giocato tenendo palla, sa giocare di rimessa, ma giovedì prossimo dovrà comandare il gioco, serviranno 2 goal di scarto, ma sarà in grado di farlo?
    Ho i miei dubbi.

  8. Questa gara è stata un suicidio! Hai preso 1 goal su una papera e ti sei fatto un autogoal. Di contro hai avuto 2 palle goals importanti che non hai sfruttato. Le così dette seconde linee hanno deluso non solo oggi ma per una stagione. Vina e Shomurodov in un campionato non hanno combinato nulla e ci sono costati 30 mln. Adesso entrambi sono le riserve di Felix e Zalewski. Qualcuno ne deve rendere conto.

  9. Beh una bella lezione ci sta proprio al ritorno a sti salmoni cafoni, che serva per fare tirare fuori ai nostri un po’ di cazzimma! Poi una bella mano col gesto ‘4 e a casa’… godrei come un riccio!

  10. Visto come veniamo trattati quando giochiamo contro Real, Barca, Liverpool etc… per via del “loro” blasone vorrei nella partita di ritorno un arbitraggio sfacciatamente casalingo condito con decisioni, a nostro favore, plateali ma atto a farci passare il turno. Lo dico pensando a chi si vedrebbe in TV una seminale Bodo contro non so chi. Immagino gli sponsor fare a gara per intervistare l’allenatore del Bodo oppure assegnare il pallone d’oro a Solbakken o Pellegrino. Non voglio giocare bene, voglio passare il turno ad ogni costo punto e basta. Detto questo Tiago Pinto ci spiegasse come potrebbe giustificare l’eliminazione di una rosa che confrontata con quella norvegese costa più o meno 15 volte di più. Sarebbe interessante sapere il suo punto di vista.

  11. Con tutto il rispetto, ma un insulto a Roma, lo fate voi in primis che avete preso 10 gol contro sti scappati de casa falegnami…

    • Non è difficile. Il gol in trasferta non vale più doppio a parità di reti, per cui se vinci con un solo gol di scarto, con qualsiasi punteggio, si va ai supplementari.
      Quindi si deve vincere con due gol di scarto. Ti torna adesso?

  12. Se è vera questa storia del pugno deve essere squalificato per almeno sei turni.
    La conference è un torneo internazionale a trentadue squadre patrocinato dalla uefa, non stiamo parlando, del torneo del bar di paese, dove si iscrivono scemi del villaggio e balordi del paese e chi perde spara pugni o cerca di spaccare le ginocchia è un torneo Uefa, se è vera la storia del pugno al ritorno questo signore non dovrebbe guidare la squadra dalla panchina

  13. credo che stabilire dove sia la verità, e quindi chi avesse un atteggiamento irrispettoso, sia abbastanza semplice: una squadra con l’avversario a terra buttava fuori la palla, l’altra giocava.

  14. Per essere una squadra periferica, è una grossa sorpresa: sono ben organizzati e sono molto veloci in attacco. A tratti, mi ricordano la migliore Atalanta, quella dello scorso anno. Non mi sembrano particolarmente sportivi, però è stato chiaro ieri che sostanzialmente al primo incontro hanno avuto fortuna perché non li conoscevamo e la partita non era stata preparata adeguatamente (li abbiamo sottovalutati). Questa volta è andata meglio, anche se l’arbitraggio non mi è parso dei migliori e sui due goal pesa pure la sfiga. Un 1-0 per noi sarebbe stato un risultato accettabile, 1-1 forse quello giusto. Ma c’è sempre il ritorno. Mi auguro una partita a bassa intensità o con ampio turnover con la Salernitana per non sprecare preziose energie.

  15. Chi si ricorda Dundee- Roma? Prendete esempio da quella Roma…. Andata 2-0. Al ritorno 3-0 per noi, Fummo maltrattati in Scozia, nessuno si lamentò. Al ritorno fu lezione di calcio, Vincemmo a spasso e mai vendetta fu più bella che vedere le facce degli scozzesi increduli…..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome