Lazio, Lotito: “L’addio di Sarri è stato inaspettato. Lui tradito da qualcuno, c’è qualcosa di strisciante nel gruppo”

29
457

ALTRE NOTIZIE – Claudio Lotito, presidente della Lazio, ha commentato ai giornalisti del canale tv l’addio di Maurizio Sarri. Ecco le parole del numero uno del club biancoceleste:

“Non era nell’aria il suo addio, è stata una cosa inaspettata. Ero in commissione finanza quando mi hanno detto delle sue dimissioni, è stato un po’ tradito dal comportamento di alcune persone. C’è qualcosa di strisciante nel gruppo…Questo fine settimana proseguiamo con Martusciello”.

Fino a quando?
“Non si tratta di dire fino a quando… Non siamo al rischiatutto, non c’è il toto-nomi, questa squadra ha bisogno di un allenatore che utilizzi bastone e carota. Oggi la squadra è arbitro di sé stesso, non ha più la possibilità di scaricare su altri le proprie responsabilità”.

Articolo precedenteDipendente licenziata dalla Roma dopo il video rubato: la nuova ricostruzione
Articolo successivoBRIGHTON-ROMA: 1-0 (38′ Wellbeck). Sconfitta indolore, i giallorossi volano ai quarti di finale di Europa League!

29 Commenti

  1. scusate, ma non era lui che ingaggiava soltanto calciatori con alto valore umano e sportivo? E mo sta a di che so na massa de fij de na mig..tta !!!! Troppo comico, se non ci fosse bagnerebbe inventarlo

    • Prevedo che qualche minkone … che ha avuto anche un passato con i nostri colori, forse a fine stagione verrà silurato….. soprattutto per il fatto che si sarebbe rifiutato palesemente di andare in ritiro mandando il loro fantomatico presidente platealmente a fanc–ulo…… ,insomma credo che Lotirchio taglierà parecchie teste……. rimettendo la chiesa al centro del villaggio….. cioè la lazie nella zona che gli compete….. un pelo sopra la zona retrocessione…… ahahahah

  2. Il semplice fatto che un tizio come te stia in commissione finanza già rende bene l’idea del paese in cui viviamo.
    Le dichiarazioni sono da puro cabaret, ci sarebbe di che scompisciarsi se uno non si ricordasse che questa macchietta d’uomo è stipendiato dai contribuenti italiani.

    • se occupano certe poltrone qualcuno deve averli votati e soprattutto qualcuno deve averli candidati, qualcuno o qualcosa che non è l’AI (!) ma che li ha scelti proprio perché cosi poco intelligenti. Ad esempio anche la presidentessa del consiglio, diplomata al liceo linguistico, da un certo punto di vista è anch’essa una “garanzia”. Sotto questa dittatura liberale i votanti sono ormai una sparuta minoranza, cani di Pavlov schiavi delle loro debolezze come ci ha dimostrato la recente buffonata pandemica con annessi vax, greepass, l’abolizione art.18, rinuncia riforma del mes ma approvazione pnrr e federalismo fiscale, la maggioranza non votante composta perlopiù da nichilisti anarcocapitalisti e quindi inutili idioti del sistema con il dissenso diviso in piccole assemblee di generali, avvocati e pifferai dietro i quali soffiano rossobruni di ogni risma.
      Ci vorrebbe più coscienza di classe, ma come si fa se le persone si dividono e si sputano addosso perfino su Mou?

    • Fred, guarda che il titolo di studio non vuol dire assolutamente nulla, basta vedere come il grande Peepino Di Vittorio fosse un autodidatta. Sono dall’altro lato rispetto alla pescivendola, ma non è un problema di non aver studiato, quando di capire poco in generale. E meno di lei capiscono quelli che la votano (o che votano la ridicola omologa demofracica, la Schlein). Comunque mi fa piacere il tuo richiamo alla lotta di classe, che molti reputano una bestemmia. Per la gioia dei richci, come ricotdato dall’oracolo di Omaha, Warren Buffet: “La lotta di classe esiste, e la siamo vincendo noi ricchi.” Non diciamolo però a quei poveri che pensano di essere miliardari in temporanea disgrazia…

    • caro Giorgio, il livello di cultura di una persona non lo definisce la licenza di studio conseguita, su questo siamo d’accordo tuttavia intendevo sottolineare il Principio di Peter la cui formulazione è circa: in una struttura gerarchico amministrativa le persone tendono a essere promosse fino a raggiungere il primo “livello d’incompetenza”. Dai un’occhiata.
      Averti letto è stato un piacere. Uniti!
      Forza Roma, sempre!

  3. Di strisciante (v***i) c’è tutto il gruppo, il loro tifo, il panzone stesso e tutto il loro ambiente malsano dal 1900.

    • No, ci si deve rendere conto che c’è gente, in Italia, che vota ‘sto materiale di risulta…

  4. Speriamo che si conservi ancora per molto in buona salute Lotito nostro… Mi rasserena pensare che sarà ancora 30 anni presidente della nostra amata Lazzio…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome