L’ex Ceo Berardi vince la causa contro la Roma. Il tribunale del lavoro annulla il licenziamento: “Risarcimento da 210mila euro”

20
446

NOTIZIE AS ROMA – Si è chiuso il primo capitolo della controversia tra Pietro Berardi e l’As Roma che il 17 aprile 2023 gli ha revocato la carica di amministratore delegato e lo ha licenziato «per giusta causa» dal contratto da dirigente del Gruppo di controllo della Roma, due incarichi che aveva con contratti distinti.

Contro il recesso dalla carica di amministratore delegato è stato promosso un arbitrato, e Berardi ha chiesto un risarcimento danni di importo variabile, tra i 2,5 e i 3,5 milioni di euro, mentre è sul licenziamento che si è espresso ora il Tribunale del lavoro.

Il giudice ha dato ragione all’ex Ceo, annullando il licenziamento perché la società giallorossa ha presentato spiegazioni tardive e non puntuali sulla giustificatezza della causa posta alla base del licenziamento. Per questo il tribunale ha stabilito che la società deve corrispondere le 21 mensilità retributive che mancavano alla scadenza del contratto.

Fonte: open.online

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteDybala entra nel board di Feel Good Plus Srl: “Entusiasta di far parte di un progetto innovativo”
Articolo successivoRosella Sensi ce l’ha fatta: è il nuovo sindaco di Visso (FOTO)

20 Commenti

  1. Mah, anche da queste situazioni si ha l’impressione che una linea chiara della proprietà non ci sia. Molte decisioni e strategie in questi anni sono sembrate confuse o contraddittorie.

  2. Questi manco quando c’è una causa in corso parlano…..muti e il Giudice li punisce! Complimenti grandi imprenditori!

    • È servito perché assunto .se non serviva che lo hai assunto a fare? Il pesce puzza dalla testa

  3. A frenclin non è che stai al tuo paese dove non ci sono garanzie.qui i contratti si onorano sempre .mo paga sti due spicci va.

  4. sti Friedkin nemmeno in tribunale vincono…… se veramente ci fosse qualcuno interessato alla Roma ma veramente no per lo stadio o per altre cazzate…ora è il momento de muoversi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome