LLORENTE: “La Roma ora è più forte. Kristensen grande acquisto, Pellegrini capitano completo”

8
541

AS ROMA NOTIZIE – Dal ritiro di Albufeira parla Diego Llorente, difensore spagnolo tornato in giallorosso con la formula del prestito. Queste le sue parole rilasciate oggi a Radio Radio:

Come sta andando il ritiro?
“Bene, stiamo raggiungendo i nostri obiettivi, le cose procedono ogni giorno meglio. Sappiamo che c’è molta strada da fare ma anche dove dover migliorare. Finora il bilancio è sicuramente positivo”.

Hai convinto l’allenatore e la dirigenza a riprenderti. Il tuo obiettivo è essere riscattato?
“Sì, per quanto mi riguarda avevo le idee chiare. Volevo continuare qui, non è stato raggiunto un accordo per diventare della Roma a titolo definitivo ma quello che mi interessava era essere qui e aiutare la Roma a raggiungere i suoi obiettivi”.

Il tuo rapporto con Mourinho? Ha influito sul tuo ritorno?
“Ha influito molto ma molte parti l’hanno fatto. Il club, l’allenatore, i compagni per il modo in cui mi hanno accolto: ho subito detto al mio agente che volevo tornare qui”

Mourinho, Ancelotti, Bielsa. Cosa li differenzia?
“Sono tre allenatori unici, Mourinho lo conoscevo dal Real Madrid dove mi allenavo spesso con la prima squadra. E’ una persona molto diretta che sa come trasmettere cosa vuole ai suoi giocatori. Anche Bielsa, il modo che ha di ragionare, anche fuori dal campo, è qualcosa che ti resta”.

Nel Leeds hai quasi sempre giocato a 4. Dove ti trovi più a tuo agio e che differenze ci sono?
“Sì è vero, personalmente mi trovo a mio agio in tutte le posizioni. Le differenze riguardano di più la marcatura a uomo quando si gioca a 5 ma sono meccanismi a cui ci si abitua velocemente e credo di averli interiorizzati ora”.

Anche Kristensen arriva dal Leeds. Che aiuto può dare?
“E’ un giocatore molto completo che può dare tanto in fase difensiva e offensiva. Sono sicuro che ci aiuterà molto, ha carattere, un fisico prestate: credo sia un grande acquisto che tornerà utile”.

La squadra ha perso soltanto Wijnaldum oltre ai giovani Volpato e Missori. Ora è più forte?
“Sì, credo di si. I compagni che sono arrivati, io stesso, tutti contribuiamo a migliorare la rosa. Siamo una squadra con un grande potenziale e si è sopperito bene a tutte le assenze”.

Pellegrini porta il peso della fascia di capitano. E’ un leader silenzioso?
“E’ un calciatore che col suo lavoro e la sua qualità è un esempio, dobbiamo emulare la sua intensità. Poi ci sono momenti in cui è necessario alzare la voce e farsi sentire ed è un compito che assolve positivamente. E’ un capitano completo che aiuta”.

C’è un problema tra gli arbitri e la Roma?
“Quello degli arbitri è un lavoro molto complicato, con tanta pressione. A volte si prende la decisione giusta, a volte errata: da parte nostra dobbiamo aiutarli, dall’altra serve maggior attenzione. Dobbiamo concentrarci su noi stessi, sul nostro gioco e farsi condizionare il meno possibile”

L’obiettivo per molti tuoi compagni è tornare in Champions
“Personalmente ovunque sia stato non mi è mai piaciuto fissare degli obiettivi. La chiave per raggiungerli, che siano lottare per un titolo o conquistare una posizione, è pensare partita dopo partita. Se in questo momento ci mettiamo a pensare dove potremmo essere a fine stagione, secondo me commettiamo un errore. Non bisogna pensare a lungo termine ma partita per partita”.

Come ti immagini il tuo primo gol alla Roma? Il tuo rapporto coi tifosi?
“Ho visto tanti gol segnati e poi festeggiati sotto la curva, è stato bellissimo. Sono sicuro che sarà un’emozione unica quando capiterà a me. Da difensore il primo compito è di evitarli i gol ma se posso aiutare sarà un piacere”.

Fonte: Radio Radio

Articolo precedenteCalciomercato Roma, non si sblocca Renato Sanches: il PSG ancora fermo sul no al prestito
Articolo successivoUfficiale: la Roma acquista Julen Guerrero dal Real Madrid in prestito con diritto di riscatto (COMUNICATO)

8 Commenti

  1. Tralasciando gli interpreti con il ? (messi li perché sono i nomi che circolano con più insistenza non perché siano necessariamente i miei preferiti), mi piacerebbe vedere questo modulo:
    Che ne pensate?
    RUI PATRICIO

    KRISTENSEN SMALLING LLORENTE SPINAZZOLA

    R.SANCHES? MATIC AOURAR

    PELLEGRINI

    DYBALA
    SCAMACCA?

  2. Visto il contributo pari quasi a zero dato dai pochi partiti o seriamente infortunati e vista la qualità dei nuovi arrivi, mi pare abbastanza obbiettivo il fatto che siamo lievemente migliorati.

    Upgrade in difesa, migliorati a centrocampo, al momento siamo indeboliti solo in attacco puramente a livello numerico (Solo Belotti come centravanti pienamente coinvolto nella preparazione è un problema) ma quando ci decideremo a prendere Scamacca o chi per lui, sono certo che avremo netti miglioramenti. Diamine, pure un Pavoletti di turno farebbe meglio dell’Abraham dell’anno scorso…

    Detto questo è un mercato soddisfacente? Meh… però vi invito a vedere i movimenti delle altre squadre (Premier League esclusa). Per dire, la Pazza Inter pigliatutto che ci ha “soffiato” Frattesi fra acquisti e cessioni ha un netto positivo di 80 Mln… per dire che gli investimenti pazzi non li fa NESSUNO.

    Quindi io dico pazientate e non aspettatevi i campioni, ma giocatori onesti. (Pinto non mi prendere alla lettera, noi tifosi aspettiamo pazienti ma tu movete per favore…)

  3. Daje Diego Javier !!!
    Però Pellegrini capitano completo anche no, il tuffo in area a Budapest invece di provare a segnare il 2-0 è bastato ed avanzato.
    Aouar è decisamente più forte.

  4. nella rosa attuale contando gli infortunati e pensando a gusto e piacere mio personale la Roma e più forte dell anno scorso sulla CARTA io venderei kumbulla abraham karsdrop celik spinazzola o avrei venduto se non infortunati..non serve il grande nome ma il grande uomo e giocatore alla Roma.. Con Dambrosio riserva di kristensen e con elscharawy zeliski sulle fasce stai bene.. a centrocampo no a sanches ma prenderei De Paul.. in attacco belotti Dybala e prenderei muriel arnautovic. non venderei ibanez lo terrei con mancini smalling lorente e ndika..avrei preso anche un giovane portiere

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome