Lo sfogo di Pinto: “Dopo 36 giornate ancora non si capiscono regole e protocollo. Così non è possibile, sono stanco”

43
1506

AS ROMA NEWS – “Non mi piace essere qui a parlare ma abbiamo l’obbligo di migliorare tutti gli aspetti del nostro lavoro. Questo vale anche per le regole e gli arbitri. Purtroppo arriviamo alle ultime due giornate di campionato, con questa lotta per l’Europa, senza che si capisca qualcosa”. Tiago Pinto decide di parlare in conferenza stampa a notte fonda, dopo che la Roma è stata battuta dalla Fiorentina anche per colpa di scelte arbitrali molto dubbie.

Ogni settimana ne capita una. Un giocatore viene toccato, cade e si fischia il rigore. Non voglio puntare il dito contro l’arbitro, noi tutti sbagliamo. Ma arriviamo a fine stagione stanchi. Facile dire che la panchina della Roma fa delle sceneggiate, senza sapere cosa succede sulle altre. Facile dire che la Roma si lamenta degli arbitri.

Dispiace venire qui in conferenza. Non mi piace parlare, ma dopo 36 giornate ancora non si capiscono regole e protocollo. Così non è possibile. Voglio che a fine stagione ognuno si prenda le proprie responsabilità. Io guardo tutte le partite di A, un campionato che mi piace molto. E in tutte le giornate si creano situazioni così, in cui non si capisce l’uso del VAR. E la Roma da inizio anno è stata molto sfortunata. Non possiamo continuare a usare questo aggettivo, però è così.

Con le istituzioni abbiamo avuto un atteggiamento sempre aperto nei confronti di arbitri e istituzioni. Ma oggi in una partita decisiva per l’Europa dopo 4 minuti è stata fischiata una cosa sbagliata. Mi conoscete, per me è sempre meglio fare piuttosto che parlare e trovare scuse. È sempre meglio lavorare per risolvere i problemi. Però, arrivati a questo punto, sono molto stanco“.

Articolo precedenteRiecco Spinazzola: “E’ arrivato il momento che sognavo. Ora voglio dare il mio contributo alla squadra”
Articolo successivoRoma ancora davanti a Fiorentina e Atalanta nel caso di arrivo a pari punti: ecco perchè

43 Commenti

  1. Ha ragione.

    Magari oggi i molti che sono concentrati sul fatto che porti jella e sia un incompetente gli daranno ragione.

    Ma poi riprenderanno subito, alla prima occasione, ad attaccarlo come fanno con la squadra che “tifano”.

    • Hai evidenziato una cosa importante, gli idioti contro Pinto… È incredibile, avere un personaggio capace nel suo lavoro, dopo tanto tempo (lui ha preso MOU) offeso e denigrato in questo modo.

    • Sul discorso errori è un grande, in modo delicato da degli incompetenti (speriamo che sia così… Ma non ci credo…), ad una classe arbitrale incompetente…

    • Qui ce sarebbe da fare una petizione con tanto di firme per togliere sto strumento anticalcio( VAR ) abbiamo capito e visto tutti che non cambia nulla ce chi ruba lo stesso e nessuno li ferma , siccome siamo noi tifosi che paghiamo i biglietti e le tv ed alimentiamo determinate societa sarebbe il momento di fare qualcosa! E NO SCHIFO

    • Bisogna cominciare a ragionare nel senso che ognuno ha diritto di criticare quello che vuole e quando vuole senza per questo essere gufo, laziale, o qualcos’altro. Purtroppo anche il tifo romanista risente di questa ventata di conformismo che c’è oggi in Italia per cui bisogna sempre dare ragione al potente di turno, si parli di virus, di guerra, di economia, di cronaca locale o di qualsiasi altro argomento. Io dico viva la libertà sempre e comunque e basta con le dittature del pensiero. I dirigenti di adesso, Pinto, Mourinho, ecc. hanno i loro pregi e i loro difetti ed è giusto che vadano valutati di volta in volta sia per gli uni sia per gli altri. Non ci vuole la patente per parlare di calcio, sennò diamo ragione alla sparata di Kolarov di qualche tempo fa quando ha detto che potevi criticare e parlare solo se eri un giocatore…

    • Una rondine non fa primavera.
      Il fatto che Pinto (o meglio la società) a 3 giornate dal termine si faccia sentire quando finora la faccia l’aveva messa solo Mourinho non lo rende Eroe.
      Si può essere romanisti e legittimamente criticare giocatori, allenatori, dirigenti e presidenti.
      Abbiamo tutti superati la fase adolescenziale in cui si ama con i paraocchi ed il nostro amore è più maturo, ma sempre intenso ed irrazionale.
      Pinto non è, a mio modesto avviso, il dirigente adatto per far crescere la struttura societaria perché non ha la necessaria esperienza nel suo settore.
      Ho un pò di anni ed ho visto DS/DG di maggiore capacità.
      Lo vediamo con Mourinho come un allenatore esperto possa far crescere i giocatori.
      Serve altro

    • Lupo e che risolvi levando il var? Rubavano prima e rubano pure adesso! Bisognerebbe levare sti ladri di mezzo… ma non è esattamente facile.
      Mi fa piacere che la società si espressa con forza e non abbia lasciato solo mou!
      Non si so’ accontentati di aver mandato la rube per forza in champions… ora vogliono mandare pure la lazzzie in Europa league.
      Sono talmente sfacciati che te cascano le braccia!
      Ma avete visto che faccia di merxxxxxxda ha guida??!!

    • Scusa Rafinho ma non sono per niente d’accordo. Qui scrive gente che sistematicamente spara meexxxda sulla roma, sui giocatori, sui dirigenti, sulla proprietà ecc. spariscono quando la roma vince e riappaiono quando perdiamo!!!
      Scrivono solo per farci rosicare quando perdiamo, sono in malafede totale e negano che abbiamo perso punti per gli arbitraggi!
      E dovrei stare a sentire la loro merxxxxda con rispetto??? Ma non ci penso proprio! E mi fa specie di te che ti schieri contro gli allineamenti ideologici (e su questo ti quoto!!!)… ma allora questo tuo buonismo da sagra del politically correct che cos’è se non un’altra forma di allineamento???
      Non dimentichiamoci che il sito si chiama giallorossi.net e non parliamodicalcio.net! Se pensi che Totti è una merxxxa non li devi scrivere qui se no, semplicemente te manno affa!!!
      Tutto chiaro rafi? Non stiamo alla corte dei diritti dell’uomo qua!

    • A sterix: io quella fase che dici tu non l’ho ancora superata 😍❤️🧡💛🧡❤️🧡💛🧡❤️🧡💛🧡❤️🧡💛

    • @ Rafinho: la democrazia nel senso di libertà di dire quello che si vuole a prescindere da quello che si sa è un cancro che si sviluppa dalla premessa/boiata che siamo tutti liberi di dare sfogo all’aria che abbiamo nei polmoni articolandola con le corde vocali.

      Per esprimere pareri bisogna essere competenti, oppure umilmente consapevoli della propria incompetenza. In difetto di una di queste due condizioni si è palloni gonfiati della peggior specie, razza di cui non siamo certo deficitari di questi tempi.

      Se questo significa essere liberticida… si, lo sono.

  2. Ora è evidente che calciopoli nn è mai finita….. è operativa è attiva e continua

    Forza grande Roma ale’

  3. Invece puntiamo sto maledetto dito contro sti buffoni con il fischietto.La diplomazia non serve.Sono in malafede .Anche gli allenatori sono complici.Quando hanno gli episodi a favore non dicono nulla.Alla nostra Roma mancano 7-8 punti.E’ una vergogna.Tanto la solita tattica punteranno tutto sulla prestazione negativa della squadra.Un classico .Cialtroni .Campionato falsato.

  4. “Io guardo tutte le partite di A e in tutte le giornate si creano situazioni così, in cui non si capisce l’uso del VAR!”. – Benvenuto in Italia Si fa per dire🙃. Spiace per chi lo ha in antipatia preventivamente (anzi no) questa volta sono pienamente d’accordo con lui Troppi metri di Giudizio diversi per non pensare a male Se a tali “arbitraggi mirati”, poi ci aggiungiamo le ultime sentenze FIFA (caso Tamponi su tutte) i tasselli cominciano ad unirsi in maniera impressionate Solo la Roma è stata sanzionata di ben sei punti, per delle “minchiate” assurde. Mentre Lazio e Napoli che violano apertamente i Protocolli Covid (vigenti in un periodo in cui la Pandemia era al suo apice) aggirando e mistificandi il Codice Penale, non beccano alcun Punto di “penalizzazione” fa riflettere in malo modo Ma finchè non si farà un bel ripulisti, non cambiera’ mai nulla!

  5. Le cose sono due o si denuncia tutto alla magistratura ordinaria con annessa documentazione e far perseguire penalmente questi individui che dovrebbero essere super partes e invece sono marionette in mano ai soliti magheggioni, oppure entrare pesantemente nelle stanze di potere e passare dalla parte dei manovratori.
    Non è impossibile visto che in questo momento le eminenze grigie del calcio sono personaggi pecorecci che usano le loro imprese come maschere di facciata per coprire le loro vere attività.
    Personalmente credo più nella seconda possibilità perchè da sempre In italia per avere successo ti devi legare all’universo grigio dove c’è il vero potere.

    • Questi sono.dei minor penis opportunamente reclutati in un contesto di disperazione sociale a cui viene offerto un periodo di benessere

      Che individui possono essere se decidono di abbassarsi a tale livello?

      Sono consapevoli delle conseguenze legali a cui vanno incontro? Ovviamente si

      Allora: .su quali coperture fanno affidamento?

      La giustizia ordinaria e sportiva spesso hanno emesso sentenze che ci hanno lasciato a bocca aperta: basti pensare alla serie B della purentus o alla ai tamponi falsi di lazio e napoli

      Qui stiamo toccando livelli forse mai raggiunti prima

  6. Daccordissimo. Però una bella denuncia per risarcimento danni per 20 milioni di euro, gliela farei comunque. Mettere alla luce di tutti quegli arbitraggi scandalosi e la malafede, da molto fastidio, navigare nel torbido per loro é sempre meglio.
    Forza Roma

  7. Puro io so’ stanchissimo de sta classe arbitrale de 💩 e so’ più de cinquant’ anni che tifo Roma e, come tanti, ne ho viste de nefandezze ai nostri danni che ce potrei scrive nlibbro de trecento paggine! Ma na cosa la devi da fa’ caro Pinto: ce devi da pija’ armeno 8-10 giocatori tra titolari e panchinari, ma che siano de livello medio-arto e non medio-basso perché de quest’urtimi ce ne stanno pure troppi!! Ma pe li furti de li cornutoni temo che nce sia gnente da fa’ : ce so’ stati e ce saranno sempre, la Roma Nun ce la vonno li’ in arto a da’ fastidio alle strisciate….

    • Invece gli altri fanno calcio champagne….
      Va bene lamentarsi degli arbitri .. ma non ci sta uno straccio di arbitro . ..

    • Bravo spiegaglielo tu a Mourinho come si fa il gioco!
      In un post sopra c’è una bella definizione di pallone gonfiato, in risposta a Rafinho principe del foro: leggitela bene!

  8. Sto campionato sta a prenne sempre più ee sembianze der padrone suo. E’ diventato ridicolo come quer panzone de m€rda che gestisce er carcio itaGliano. Serie A, Nazionale e classe arbitrale so’ diventati na barzelletta come lui…

  9. Sono 95 anni che non si capiscono regole e protocolli. Proprio per questo che vincere a Roma è difficile e al tempo stesso meraviglioso!

  10. Ma il napoletano Guida sarà fermato e non arbitrerà piu’ la Roma oppure i signori Rizzoli Rocchi e tutta la Cupola diranno che è stata una gara perfetta del fischietto piu’ famoso della terra Campana dopo la mozzarella e poco altro??? Buffoni in malafede avete condizionato il campionato! A Medellin c’è più lealtà!

  11. se fischi un rigore del genere in Inghilterra, molto probabilmente non arbitri più.
    ma il problema non sussiste, perchè in inghilterra non verrà mai fischiato un rigore del genere.

    l’italia è il campionato in europa dove si fischia più rigori ,gli stranieri vengono in italia per imparare a tuffarsi .la media dei rigori in italia è doppia rispetto a europa.
    ma questo vale solo per alcune squadre….ma pensa un pò

  12. La classe arbitrale è coesa contro la Roma,specialmente ora che c’è Mourinho,ma il tuo protocollo è chiaro,portare a Roma solo bidoni

  13. Io, più che stanco, sono contrariato (eufemismo di un eufemismo). D’accordo, abbiamo avuto 85 minuti+ recupero per pareggiare, abbiamo letteralmente regalato il raddoppio, e in fin dei conti abbiamo giocato male male.
    Resta però il fatto che un rigore inesistente al quinto minuto ti condiziona la partita. Se l’avevi impostata sul contenimento, va tutto a carte quarantotto. Insomma, ti azzoppa.
    Purtroppo non siamo ancora una squadra per la quale questi incidenti di percorso, chiamiamoli così, sono ininfluenti. Non siamo in grado di dominare certe partite. E i giocatori, ben più di Pinto, loro sì che sono stanchi.
    Ora, il punto è: vogliamo continuare con questa pagliacciata anche per l’anno prossimo? Queste regole del piffero, questi protocolli dei miei stivali, vogliamo spingere per renderli oggettivi?
    Se fossi in Pinto, spedirei alla FIGC un bel dossier, invitando poi altre squadre (escluse le protette) a fare lo stesso.
    Insomma, come diceva Clint Eastwood ne ‘Il buono, il brutto e il cattivo’ prima di fare saltare il ponte: “Facciamo un po’ di rumore”.

    • HIC per me (e se c’è qualcuno da cercare per aver tutto l’anno parlato di corruzione AIA sono io con distacco) il rigore ieri c’è tutto. Se riguardi l’azione vedi il viola toccato fuori area che sembra perder equilibrio ma sta’ in piedi. È netto il piede di RiCK che si allarga e lo tocca di punta in area piena, lui ha il controllo di palla, e certo poi si lascia andare facile giù.
      Ma é rigore.
      Come quello del CAGLIARI sulla Salernitana, ancora più rigorino (KASTANOS cerca il rossoblu’, no come il nostro che cerca chiaro, un fesso, e trova il viola).
      Quindi non é regalato. Restano tutti i dubbi sul VAR (stava zitto BANTI, GUIDA non lo dava. Ma stavan zitti col GENOA, ZANIOLO era ben più pulito… e MERET su NICOLÒ? Non é stato chiamato! ACERBI? Che te lo dico a fare…)
      Ma prender spunto da ieri per aprire il fuoco sugli arbitri, NO, ci rende ridicoli.
      Ieri io che sto’ tutta la vita con MOU dico che (e anche PINTO) l’arbitro non va cercato. Potevan darne un altro pure più evidente piuttosto, altro che storie…
      Il dossier o quel che gli pare lo facessero a fine stagione, se già non lo hanno fatto, che siamo fuori dall’UCL per oltre 10 punti, ma più 15, senza contare ieri, da tempo e per cose davvero chiare ed evidenti. Si muovessero per evitar gli ACERBI, ottenendo la possibilità di chiamare le immagini dalle panchine. Chiedendo trasparenza sulle comunicazioni. Eliminando la voce “chiaro ed evidente errore” che rende discrezionale pure la tecnologia, che già lo é l’uomo col fischietto fin troppo per aggiungerci anche i video “umani” che vedon quel che vogliono…

    • Caro Silvio,
      il Messaggero scrive oggi che Banti è stato sanzionato per l’errore.
      Vero? Non vero?
      Per quel che mi riguarda, fosse vero sarebbe la conferma che il rigore non c’era. E non sarebbe di nessuna consolazione, che ce ne facciamo, ora che il danno è fatto?

  14. Non sono d’accordo in sostanza. Perché, dopo 36 giornate PINTO, le regole e il protocollo VAR sono invece chiarissimi. Le regole sono a discrezione arbitrale, ed essendo la discrezionalità una regola, è evidente che in certi casi chiamano e in altri no.
    Il rigore di ieri era certamente un “rigorino”, ma ne hanno dati tanti, ieri è toccato (stranamente) a noi.
    Il protocollo VAR poi é preciso come il solito. Che decide lui quando farsi sentire.
    A volte ormai non cancella manco i fuorigioco…
    Se ieri ci fosse stato il “VAR a chiamata” ad esempio, lo avrebbero chiamato i Viola e GUIDA avrebbe concesso, non poteva evitarlo, il rigore.
    Se lo avessimo potuto chiamar noi per MERET su ZANIOLO lo avrebbero concesso a noi, andandolo a vedere…
    Se lo avesse chiamato il TORINO per RANOCCHIA/BELOTTI avrebbero dato il rigore.
    Se lo SPEZIA chiamava su SAVIC (pareggio) e su ACERBI (fuorigioco…)
    L’AIA tolga in primissima istanza l’eresia di “chiaro ed evidente errore” che non ha senso alcuno, e subito dopo la facoltà all’arbitro di decidere quando il VAR può intervenire, mettendolo a richiesta, ed allargandolo pure a fattispecie oggi escluse…
    Comunque ieri é stato in primo luogo il Mister ha non esser riuscito a mandare la squadra in campo con la testa giusta.
    Nessun problema, tutti possono fallire ogni tanto.
    Perché la stanchezza non c’entra niente, abbiam perso in un quarto d’ora.

  15. Guardali so ricicciati fuori al volo.

    UE sveglioni pinto vi ha portato abraham. Leggo di bidoni.. gente che voleva italiano e piatek..

    Buffoni non siete romanisti.

    Pure le giustificazioni sul rigore leggo.

    Dio mio che fatica co tutti sti troll non romanisti

    Siete illeggibili.

  16. Quando vedete queste nefandezze inondate su twitter il sito dell AIA …così quantomeno vedono che siamo attenti …e che abbiano capito che ogni campionato spesso viene manipolato da loro

  17. concordo sul fatto che ci siano episodi contro ( anche se nell’arco di 38 giornate più o meno si compensano vedi rigore non fischiato contro il Bologna ad Orsolini) e che il Var così serve a poco perchè tanto le big vengono tutelate lo stesso, però il fatto è che abbiamo perso con la Fiorentina meritatamente. l’episodio citato è al 5 minuto del primo tempo dopo la Roma non ha creato nulla in 90 minuti. la squadra in campionato non vale più del 5 -6 posto al massimo potrebbe stare davanti alla Lazio. Va bene lo sfogo di Pinto ma se si vuole ottenere qlc ( oltre speriamo alla conference) bisogna fare degli acquisti veri che fanno la differenza ( non giovani di belle speranze)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome