Lo sprint di Tammy: Abraham già in forma. Baldanzi e Dybala ok per il Lecce

15
942

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La ripresa degli allenamenti a Trigoria ci sarà soltanto domani, quando mister De Rossi potrà riabbracciare gran parte dei nazionali. Ma c’è anche chi ha deciso di sfruttare questa pausa per lavorare forte e rimettersi in pari dei compagni.

Stiamo parlando di Tammy Abraham, tornato da qualche giorno a lavorare in gruppo. E dunque pronto a rientrare in campo dopo la convocazione simbolica di qualche giorno fa contro il Sassuolo.

Abraham sta spingendo forte, dando già dei segnali importanti al suo allenatore: corre, lotta, contrasta, tira. Fisicamente sta bene, e appare tirato a lucido. Dovrà trovare necessariamente il ritmo partita, perchè quello dopo dieci mesi di stop è impossibile riaverlo come per magia.

Ma i segnali arrivati in questi giorni sono tutti positivi. Tammy scalpita, ma servirà prudenza. E’ possibile che il calciatore venga nuovamente convocato da De Rossi per la trasferta di Lecce, anche se per il suo ritorno in campo bisognerà forse aspettare qualche partita in più. Senza Azmoun, rimasto vicino ai suoi compagni di nazionale, sarà però importante riavere Abraham in campo al più presto.

Intanto alla ripresa degli allenamenti è previsto il rientro in gruppo di Paulo Dybala e Tommaso Baldanzi. Entrambi hanno superato i rispettivi problemi fisici e puntano a esserci alla ripresa del campionato. La Joya partirà titolare con Lukaku, l’ex Empoli gli darà il cambio a partita in corso.

Fonti: Il Romanista / Il Messaggero / Corriere dello Sport

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteLecce-Roma: settore ospiti sold-out
Articolo successivoSmalling rientra, ma ora la Roma è pronta a venderlo

15 Commenti

  1. il primo anno di Tammy é andato alla grande anche perché chi viene dalla premier é molto più strutturato di fisico cosa se qui non si guarda comunque Torna più forte di prima daje Tammy

    • Lo traduco così: chi arriva dalla premier ha ancora un po’ di carica dovuta alle sostanze che utilizzano che qui possono usare solo le squadre che hanno la Figc in tasca.

    • Fabio, io lo tradurrei più con: calcio molto più veloce e con un quinto delle interruzioni, preparazione diversa in quanto mi pare di aver capito da qualche esperto, che in premier si fanno mini cicli settimanali di preparazione e potenziamento. Ormai la preparazione di luglio in montagna, grazie a tutti i dati statistici che si ottengono ora, non ha più la stessa importanza di prima.

  2. Abraham è stato largamente insufficiente il secondo anno.
    Cosa ci fa supporre che dopo quasi un anno di stop torni quello del primo ?
    Tutto lascia immaginare che ci vorrà molto tempo per rivederlo al top.
    Speriamo piuttosto in un Lukaku in forma (stasera lo vedremo contro l’Inghilterra ) e nella guarigione rapida di Azmoun, da Abraham mi aspetto ora solo sporadiche apparizioni ed un recupero a buoni livelli verso la fine del campionato.

    • Guarigione rapida di Azmoun? Tra un mese di recupero e il tempo di riatletizzazione per riacquistare il ritmo partita, si può dire che abbia effettivamente terminato la stagione

  3. Il vero colpo di fortuna per la Roma sarebbe ritrovare il primo Abraham, in quanto vedo complicata la conferma di Lukaku per ovvie ragioni economiche ed anagrafiche

  4. Nel secondo anno romanista ,Abraham ha dovuto dare il primo difensore della squadra,con pressing sul portiere e sui difensori avversari,rincorse all’indietro di 50 metri, torre difensiva sui calci piazzati ecc.. In partica ha fatto per un anno quello che Eto’o fece in una sola partita (a Barcellona).Questo lavoro sporco ,gli ha tolto lucidità e spunto in fase d’attacco.
    Restituito alle sue mansioni di attaccante,per me può ritornare a timbrare nella rete avversaria con soddisfacente frequenza.

  5. Abraham del primo hanno era un giocatore devastante a livello fisico ricordo anche il lavoro che faceva a tutto campo, nel secondo anno é calato come un po’ tutta la squadra vedi pellegrini. ma se già ha passato il periodo di paura anche nei contrasti può tornare alla grande, vedi rudiger che é anche simile fisicamente ricordo che il tedesco si ruppe il crociato a giugno e tornò a giocare già ad ottobre con la primavera

  6. Daje Tammy !!! Non vedo l’ora di rivedere Abraham in campo e davvero sarei tanto curioso di vederlo in coppia d’attacco con Lukaku e Dybala a ridosso di loro 2.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome