Luis Enrique: “Ho visto la Roma di De Rossi e mi è piaciuta molto, ma ho apprezzato ancora di più le sue parole”

26
809

AS ROMA NOTIZIELuis Enrique, allenatore del PSG ed ex tecnico della Roma, ha parlato nel corso di una diretta su Twitch. Tra i vari argomenti trattati, lo spagnolo ha parlato anche del lavoro di De Rossi in giallorosso.

Queste le sue parole riportate da AS: Sono riuscito a vedere la Roma, e quello che ho visto mi è piaciuto molto, ma quello che ho sentito dire a Daniele mi è piaciuto ancora di più!“.

“Mi piace vedere miei ex giocatori diventare allenatori e ottenere successi. Mi piace la sua proposta, mi piace il suo carattere, la sua personalità, mi piaceva molto anche da giocatore. A Roma abbiamo avuto un ottimo rapporto, gli auguro davvero il meglio”.

Fonte: AS

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteEuropa League, la Rai acquista i diritti tv per la fase finale: Roma, Milan e Atalanta visibili in chiaro
Articolo successivo“ON AIR!” – PIACENTINI: “Gli infortunati? Mourinho non era matto, certi giocatori sono fracichi”, FERRAZZA: “Il cambio di preparazione può aver inciso”, CASANO: “La nuova filosofia deve essere: prima i sani, poi i nomi”

26 Commenti

  1. Ciao grande Uomo qui sei sempre apprezzato. Hai sempre parole buone per la Roma e te ne sono ricoscente ti auguro nella vita tante soddisfazioni meno che contro la Roma.

  2. Grande Luis … gran bella persona e, secondo me, grande allenatore …
    peccato averlo avuto probabilmente troppo presto, come carriera, alla nostra guida.

    Sempre Forza ROMA !!!

    • ecco, lui si che ha avuto una rosa davvero di second’ordine …

      ricordo titolari gente come

      jose angel
      cicinho
      o addirittura rosi
      gago
      marquinho
      bojan
      greco
      borini
      okaka

      che tempi ….

      ❤️🧡💛

  3. LE è un signore e i complimenti fanno piacere
    ma vorrei che la Roma fosse considerata antipatica brutta e cattiva per gli avversari ovviamente perché significherebbe che alziamo trofei e ci temono

  4. Se un giorno dovesse ritornre a roma sa che troverebbe le porte aperte,e se quel giorno accadrà,significherà solamente che la roma ha una rosa di alto livello…

  5. Si Si, basta che non torni… 200 passaggi zero tiri e perdevamo 4 a zero con squadre da serie Z.
    Al Barca bastava metterli in campo per vincere.

    • Concordo. Tanti hanno la memoria troppo corta. Questo mise a libro paga della Roma il suo compagno di triathlon, un avvocato, per fare il mental coah… Abbiamo già dato con i filosofi come lui e Baldini. Basta, grazie.

    • Il calcio più noioso di sempre. 800 passaggi in orizzontale e gli avversari che ci colpivano in contropiede. Perfino il Lecce ci umiliò con 4 reti e Cosmi che diceva di fermarsi. Ha perso un Europeo con la Spagna nettamente più forte di tutte le altre squadre, ha vinto solo con i Globetrotters del Barca dei fenomeni. Però è simpatico

  6. Grande persona. Ricordo però che quell’anno in tribuna passavamo il tempo a chiacchierare seguendo appena la partita perchè in campo non succedeva niente.
    Una noia mortale.

  7. non si e ricordato quando lo mise fuori squadra per un ritardo di 2 minuti alla riunione tecnica?!?! La roma perse 4 a 1….

    • E fece bene a farlo! O no??
      Sento tanti tifosi che ne hanno un ottimo ricordo, anch’io ce l’ho, così come ricordo le bordate di fischi che tanti tifosi del capitano gli riservavano già quando la sua foto appariva sul tabellone, questo perché si era “permesso” di mandarlo in panca…
      Probabilmente sto parlando degli stessi “tifosi” orfani oggi di Mou che da sempre NON antepongono l’amore ed il rispetto dei colori della AS ROMA a quello dei suoi calciatori o allenatori salvo poi saltare sul carro dei vincitori rinnegando, del tutto o quasi, le loro scellerate e stupide scelte non appena accortisi di aver coltivato (e fumato?) l’erba sbagliata!
      Miei cari tutti: vergognatevi! Provavo una pena infinita per questo allenatore messo alla berlina in breve tempo ed attaccato in ogni modo e maniera sui giornali e nelle interviste. Uno schifo totale. E la chiudo qui.

  8. grande allenatore e uomo straordinario. A Roma non è stato apprezzato come avrebbe meritato anche perché non poteva mettere in campo giocatori all’altezza. la formazione era:
    lobont
    cicinho
    heinze
    Juan
    angel
    pizarro
    de rossi
    marquinho
    lamela
    Totti
    Osvaldo
    Taddei
    pjanic
    kirkc

  9. Mettendo da parte gli amarcord lacrimosi e restando al presente, mi sento di dire che quest’anno il PSG lo vedo candidato alla vittoria della Champions Lik,cosa che non è riuscita a tanti tromboni che lo hanno preceduto.
    Hasta la vista,Luis. 🖐️✋

  10. Con Luis Enrique, nonostante l’annata negativa, De Rossi fece la sua stagione migliore della carriera.
    Quell’anno fu clamoroso e infatti lo voleva fortemente il Manchester City che gli proponeva 10 milioni di ingaggio più bonus.
    Si “accontentò” di 6.5 milioni per restare a Roma.

  11. Evitando commenti sulla stagione calcistica in cui ha allenato la Roma, Luis Enrique è una gran persona, si è sempre comportato bene e con grande professionalità, è un altro al quale la Roma gli è rimasta nel cuore e per questo merita di essere apprezzato, per la Roma ha sempre speso belle parole.
    Lo stesso discorso vale per Guardiola, Rudi Garçia e Paulo Fonseca, persone che hanno sempre un bel pensiero per la Roma quando hanno l’occasione di parlarne anche rispondendo ad una semplice domanda nelle varie interviste.

  12. Sicuramente gran signore, con la Spagna che aveva forse anche altri avrebbero vinto come lui.. Quell’anno ricordo i 4 gol a Lecce, Bergamo ecc..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome