LUKAKU: “A Roma ti senti responsabile di una città e di un popolo. Come mi descriverei? Generoso, leader e cattivo” (VIDEO)

51
1111

AS ROMA NEWS – Romelu Lukaku, si è raccontato in un’intervista esclusiva a Betsson.sport. L’attaccante belga ha parlato di sé stesso, dei suoi idoli calcistici, di Roma e dei suoi tifosi. Ecco le sue parole:

Come ti descriveresti in 3 parole.
“Generoso, leader e cattivo. A volte”.

Cosa hai provato la prima volta all’Olimpico?
“Sono sempre stato impressionato dallo stadio. Quando entriamo in campo per riscaldarci e sentiamo il sostegno dei tifosi abbiamo uno stimolo in più per fare meglio. Sappiamo quanto la squadra sia impattante per i tifosi, ti senti responsabile di una città e di un popolo”.

Qual è stato il punto di svolta della tua carriera?
“L’inizio. Ho giocato all’Anderlecht, ho rappresentato la mia città e abbiamo vinto il campionato al primo anno, avevo sedici anni. L’esordio con la nazionale, ero ancora a scuola con i miei amici. Sono stati due anni molto belli”.

Oltre al calcio qual è la tua più grande passione?
“Videogiochi e giocare con i miei figli”.

Chi erano i tuoi idoli?
“Drogba e Anelka”.

Il difensore più forte affrontato?
“Chiellini”.

Il gol con la Roma che ti è piaciuto di più?
“Roma-Lecce, 2-1. Gran palla di Paulo”.

Qual è il tuo rapporto con la squadra e con lo staff?
“Sono tutti simpatici, sto bene con tutti. Io e Mancio ci stuzzichiamo sempre, siamo tutti e due cattivi (ride, ndr). Sto bene con tutti: Pellegrini, Dybala, Paredes, Aouar e Ndicka”.

Qual è il tuo piatto preferito da quando sei a Roma?
“Carbonara, senza dubbio”.

Come descriveresti i tifosi giallorossi?
“Sono stato fortunato a giocare in squadre con tifosi molto legati alla propria squadra. A Roma è una cosa ancora più speciale, molto bello da vivere”.

C’è una partita che ricordi in particolare?
“Il primo gol all’Anderlecht. Quel gol ha cambiato la vita a tutta la mia famiglia. Ce l’ho ancora in testa, avevo tutta la mia famiglia a vedermi. Ho capito subito che sarebbe cambiato tutto”.

Come affronti delusione e successo?
“Penso sia la storia della mia carriera. Mi dà motivazione a fare ancora meglio. Sono sempre uscito più forte dalle delusioni, sono stimoli per lavorare più forte. Per me il successo regala tante emozioni. So i sacrifici che ho fatto fino a oggi. Non è stato facile, ma questo è il nostro sogno. Quando si vince qualcosa mi emoziono”.

Hai imparato l’inno della Roma?
“Lo canticchio (ride, ndr).

Saluta i tifosi della Roma in romanesco.
“Bella regà, daje Roma daje!”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Fonte: Betsson.sport

Articolo precedenteSERIE A, date e orari dell’ultimo turno di campionato: Empoli-Roma domenica alle 20:45
Articolo successivoMilan convinto su Fonseca, il portoghese aspetta i rossoneri e dice no al rinnovo col Lille

51 Commenti

    • tanti capiranno il valore di questo giocatore solo quando non ce l’avremo più.

      anche quando non segna è di un’importanza incredibile solo per la presenza e per come porta via i difensori, per le sponde, per come la squadra ci si può “rifugiare” quando è sotto pressione.

      vorrei vederlo in una squadra con 2 esterni veri che mettono palle vere al centro…

      per contro, è un fisico davvero pesante, e credo che nel giro di un paio d’anni perderà parecchio… quindi spero rimanga ma ci andrei piano con gli anni di contratto…

      ❤️🧡💛

    • Ancora integro fisicamente nonostante l età, sposta l’equilibrio a nostro favore, magari restasse

  1. Questo signore che tanti incompetenti e saccenti del nulla criticano a vanvera ha segnato ben 21 reti… Ma attenzione… Giocando in una squadra spompata che pratica un calcio lento macchinoso e prevedibile. Immaginate quanti in più ne farebbe di goal supportato da schemi che mettono l attaccante nella miglior finalizzazione possibile a livello di quantità di occasioni e gioco funzionale in attacco

    • Io ricordo che con Conte tante volte la palla gli arrivava direttamente dai difensori sul cerchio di centrocampo.
      Lui partiva stile locomotiva a vapore trascinandosi dietro un paio di difensori alla volta e arrivava fino all’altra area, scaricando per Lautaro o chi per lui, oppure finalizzando lui stesso.
      Questo era lo schema principe. D’altronde, se hai uno così.
      Azioni che non sono quasi più nelle sue corde, diventerà sempre più statico ovviamente, parlando di un bestione di 100 Kg.
      Ciò non toglie che sia utile anche così, ma quello era un altro Lukaku.

    • Quelli che dici tu non lo criticano perché sono incompetenti. Magari.
      Debbono farlo perché sanno che andrà via, come facevano coi plusvalenzati in pectore di Pallotta in ossequio al medesimo.
      Vi ricordate Nainggolan brutto, sporco e cattivo? Poi esaltavano i “degni sostituti” diawara e Villar, giovani e di indubbio grande avvenire.
      Allora adesso mettono le mani avanti per compiacere il padrone di turno che c’ha regalato quattro stagioni con sesti-settimi posti.
      Ovviamente la colpa è di Lukaku e Dybala, mica degli inadeguati totali a centrocampo e sulle fasce. Quindi facciamoli andare e teniamoci gli altri fenomeni, guai a chi ce li tocca.
      E ben venga qualche ragazzino o modesto predatore (guai chi oserà criticare loro e chi l’ha rimediati) al posto dei due di livello superiore.
      Un format consolidato.

  2. da tenere lukaku ,non c’è dubbio,via tutti gli altri attaccanti che non servono aperte elsha,questo a volte sembra che dorme ma ti purga sempre

  3. Non basta trattenere Lukaku,se vicino non gli metti due ” frecce ” e dietro un c/ campo con un ” regista” degno di questo nome affiancato da due lupi affamati ( che non possono essere Cristante,ottimo rincalzo o Pellegrini ,troppo discontinuo e più adatto a giocare più avanti,al limite) . Paredes ogni tanto verticalizza,ma non è certo Speedy Gonzales. De Rossi ha affermato che vuole gente rapida …. Per la difesa,laterali compresi ,beh picchiate duro voi del Forum

  4. Si è tutti i Romanisti, almeno noi tifosi, siamo tutti d’accordo con questo scambio..

    Ma anche il Chelsea sarebbe d’accordo?

    Io se fossi il Chelsea non prenderei un calciatore che viene da un crociato rotto e negli ultimi 2 anni (quindi anche prima dell’infortunio) ha fatto in totale 10 goal in campionato..

    In oltre se non erro.. E correggetemi se sbaglio.. Il Chelsea dovrà fare plusvalenze legate al FpF.. Il prossimo anno rischia delle penalizzazioni abbastanza pesanti..

    Vendere Lukaku a 43 mln di Euro e un buon modo per rientrare della cifra spesa..

    Per questo non credo che ci sia possibilità per negoziare un nuovo prestito.. A loro stavolta serviranno soldi..

    Forza Roma

    • Lukaku andrà sicuramente via dal Chelsea, dove non vogliono vederlo nemmeno col binocolo
      È qui e pare trovarsi bene.
      E’ un Signor giocatore in grado di fare ancora la differenza.
      Bisognerebbe costruire una squadra in grado di servirlo al meglio ed esaltare le sue qualità, piuttosto che lasciare andare lui così, senza nemmeno provarci.
      Un pessimo modo di presentarsi e iniziare il “mercato”, per il nuovo “DS”.
      Poi voglio davvero vedere che fenomeni ci porta, sarò gelidamente spietato.
      Basta favolette.

    • Ilario perdonami..

      In questo caso il nuovo Ds c’entra meno di zero..

      Si parla di un investimento da quasi 100 mln di Euro tra ingaggio e cartellino.. In questo caso se non lo prendi è perché la famiglia Friedklin dice.. No non si può fare..

      Se invece lo prendi e perché i Friedklin ti dicono.. Lukaku resta.. Lo facciamo rimanere noi..

      Io sarei il primo a volere l’acquisto di Lukaku ma se vuoi portare 8/9 acquisti.. Non ti puoi permettere una cifra del genere per un solo calciatore.. Per questo credo che non resterà..

      Ma non iniziamo a dare colpe a chi non c’entra nulla, sarebbe qualcosa di estremamente scorretto.. E questo vale anche per chi prenderà il posto di Lukaku..

      Ghisolfi sarà valutato per i nomi che porterà.. Se saranno validi lo scopriremo sul campo.. Stesso discorso vale per i calciatori..

      Anche io quest’anno sarò meno comprensivo.. Ma prima di iniziare a fare critica voglio vedere con i miei occhi..

      Senza pensare al passato, al nome del giocatore, alla nazionalità e caxxate che con il calcio contano meno di zero..

      Parlerò, giudicherò e semmai critichero’ solamente dopo aver visto..

      Stesso discorso vale per Ghisolfi.. Valuterò dopo aver visto sul campo chi avrà portato..

      Idem per i Friedklin.. Saranno loro a decidere per Lukaku.. Ma se al posto di Lukaku mi costruiscono una squadra più forte.. Allora ok..

      Se no saranno i primi responsabili per tutte le scelte prese..

      Forza Roma

  5. purtroppo senza Champions sarà impossibile trattenerelo..a meno che il Chelsea non te lo regali.
    a chi lo critica ricordo che in questo momento l’attacco della prossima stagione sarà Abraham, Belotti e shomurodov.. 3 attaccanti che messi assieme faticano a garantirti 10 gol in serie a

  6. Penso che avendo Lukaku salutato tutti dopo la partita, curva compresa, sa già dove giocherà l’anno prossimo.
    Del resto parliamo di una punta ancora dominante che è venuta alla Roma solo perché la congiunzione astrale gli ha tolto le mete prefissate, prima l’Inter che ha approfittato del flirt con la Juve per scaricarlo e puntare sull’affare a costo zero Thuram, poi la Rubentus stessa che alla fine ha deciso di puntare ancora su Vlahovic.
    Per venire da noi si è dovuto decurtare l’ingaggio, ma è chiaro che ora, conscio che a 31 anni restano poche stagioni per fare cassa, sfrutterà la vetrina di questa buona stagione per puntare a destinazioni decisamente più lucrose.
    Non mi stupirei di vederlo nel campionato Saudita l’anno prossimo.
    Detto questo Romelu resta una signora punta che farebbe comodo a tutti, ma è un giocatore più adatto a chi gioca difendendosi basso per poi ripartire, così da poter sfruttare le sue doti di corsa e potenza nella profondità.
    Per uno stile di gioco basato sul possesso palla nella metà campo avversaria le doti del belga divengono meno decisive e si notano di più i suoi limiti nel palleggio e nel fraseggio stretto.
    Va comunque ringraziato perché si è sempre speso in campo senza lesinare, spesso, come ieri sera, risultando decisivo.
    È però del tutto comprensibile che lui punti a guadagnare di più in questa ultima parte della sua carriera e che la Roma voglia investire in un giocatore con davanti una prospettiva, anziché spendere 40 milioni di cartellino ed oltre 10 di stipendio lordo per un giocatore ormai 31enne.
    Vero è che quando pagammo uno sproposito per il 33enne Batigol questo ci fece vincere l’ultimo scudetto, ma è anche vero che in quel caso la Roma era una squadra top a cui mancava la ciliegina per primeggiare, mentre noi ora siamo di fronte all’ennesimo avvio di un nuovo progetto e spendere tutti quei soldi a fondo perso non avrebbe senso.

    • Non sono d’accordo, e lo dimostra quando scende in campo con la sua nazionale. Non mi sembra che il Belgio si difenda per poi ripartire….. anzi. La differenza è che lì è servito da De Bruyne e qui’ (con tutto il rispetto) da Pellegrini e Paredes.

    • Tutto giusto però Batistuta aveva 31 quando è arrivato. Stagione dello scudetto grandiosa con una 20ina di gol se non ricordo male, dall’anno successivo calò nettamente.

  7. caro lukaku qua non sei a Milano,il sole di roma giallorossa splende dentro al ❤️, è difficile non esserne inebriati,resta con noi fai paura solo in presenza agli avversari, figuriamoci quando sei in forma

  8. se riescono a rinnovare il prestito ok altrimenti la permanenza di Lukaku la vedo poco probabile purtroppo. credo che si dovrà virare su altri obiettivi in attacco. Difficilmente però mi sembra che sia alla portata della Roma un attaccante da 20 goal a stagione mentre credo che bisognerà andare su qualche scommessa o giocatore futuribile ( non so a me non dispiace Retegui per esempio) oppure cercare di produrre un gioco che distribuisca più goal attraverso vari giocatori così come ha fatto il bologna quest’anno

  9. Primo anno alla Roma e con tutti i problemi che abbiamo avuto e soprattutto con la qualità scarsissima del nostro centrocampo, segna 21 gol stagionali complessivi eguagliando di fatto il primo anno alla Roma di un certo Batistuta e di un certo Montella. Ora vi chiedo, per quanto tempo dovremmo pagare 6 milioni a Pellegrini, 5,5 a Pippedes e 4,5 a quell’altro catorcione del nostro centrocampo per fargli fare altri 4 0 5 anni di vacanze romane? mah…..

  10. 40 milioni a 31 anni (e minimo 7/8 mln. di ingaggio senza Decreto Crescita) sono “sfizi” che si può togliere il PSG o il City, non noi che dobbiamo ricostruire una squadra. Serve tanta roba l’anno prossimo e Lukaku in una situazione simile è un lusso che non ci possiamo permettere.
    Ho visto il video dell’intervista: dice che è dura la vita del calciatore. Capito che ce tocca sentì?

  11. Sinceramente farei una mossa “controtendenza”; Big Rom a Roma e (a parte Dybala) il resto fuori dalle balle!!!
    Un altra punta dal “rendimento” di Belotti, Shomurodov o chi per lui lo si trova col “resto”!
    Che lui si tenga “in linea” però….
    FORZA ROMA

  12. Giocatore forte, ha segnato poco, ma mal assistito e in un contesto mediocre, pensate se giocava con gente che lo assistiva con qualità e correva , io sinceramente pagherei di tasca mia per tenerlo, altri 3 anni li fa alla grande , uno dei pochi da confermare

  13. Ci sono i calciatori. poi ci sono gli uomini pensanti che fanno i calciatori, Romelulu Lukake appartiene senza alcun dubbio ai secondi. Vorrei vederlo con Dybala il prossimo anno con una preparazione da inizio stagione.

  14. Centrocampo Samardzic Folorunsho Thorsverd Pellegrini Paredes Fabbian
    Attacco Boga Samuel Lino Lukaku Zapata Lauriente Pulisic Azmoun Baldanzi
    Difesa: Bellanova Reguillon Mancini Ndicka Llorente Lucumi Angelino Celik
    Portieri: Svilar Ravaglia Boer

  15. mi chiedo cosa abbia mai fatto a molti tifosi della Roma Lorenzo Pellegrini. In questa seconda parte di stagione ha fatto grandi cose. con gol d’autore e fondamentali dando un contributo importante alla squadra. Forza Lorenco npurtroppo essere profeti in patria è complicato, lo è stato anche per De Rossi…

    • Lo hai detto tu non volendo, seconda parte di stagione, la prima non l’ha giocata.
      Ad aprile e neanche 2000 minuti giocati, già scoppiato.
      Moltiplica lo schema per sette anni e hai la tua risposta.

  16. Non per andare controcorrente ma io sono rimasto un po’ deluso dalla stagione di Lukaku soprattutto considerando le aspettative, penso anche che Scamacca e Zapata da noi trattati avrebbero fatto sicuramente meglio, lo so che uno non è venuto perché costava troppo e l altro la bergamasca non c’è l’ ha dato ma era per fare capire che Lukaku non mi pare il centravanti ideale per il gioco di De Rossi

    • Sono un romanista vero a differenza di te e di tanti altri. Ho espresso la mia opinione su un giocatore che è qui da un solo anno e per di più non ha mai mostrato attaccamento alla maglia. Mai mi permetterei di criticare uno come Cristante come invece qui fanno in tanti, uno che dà sempre tutto ogni partita, si sacrifica in ruoli non suoi e mai una polemica, perché io sono ROMANISTA VERO

    • a romanista vero, se nun ce stava Lukaku arrivavi quattordicesimo… poi spiegame un po’, tu che sei romanista vero, chi de ‘sti mercenari sarebbe attaccato alla maglia ???

  17. Grande giocatore in parabola discendente. Come abbiamo visto quest’anno non è bastato per vincere né per migliorare la posizione finale, per cui investirci altre vagonate di milioni per un altro prestito per la Roma non ha senso.

  18. al Chelsea e’ mancato quest’anno in rosa un centravanti come BigRom (Jackson ha sostanzialmente deluso), e siccome Pochettino ama giocare con un centravanti forte fisicamente (vedi Kane negli Spurs), mi sa’ che ahime’ lo rivorra’ indietro ai Blues

  19. Pochettino sa bene che giocatori non motivati non danno quell’apporto che un allenatore di personalita’ vuole dai suoi. Romelu non vuole restare in Inghilterra specie al Chelsea poi non so’ per i calciatori i soldi sono importanti ma lo e’ pure dove giochi e con chi. In Arabia non avrebbe problemi ma sappiamo che per le mogli e compagne fanno una vita ritirata chiusa sappiamo la mentalita’ musulmana non durano piu’ di un anno.Se torna in Belgio non avrebbe la visibilita’ e gli stessi soldi che prende qui o in Inghilterra, non so se i Friedkin con l’ausilio del Ds francese riescono ad ammortizzare la spesa in 3 o 5 anni con una decurtazione dello stipendio si potrebbe fare gli metti un ala veloce che gli libera gli spazi altro che 21 gol non e’ facile se vuoi vincere trovarne un altro cosi’.

  20. Lukaku andrebbe tenuto, è un top player, è un Campione, fa la differenza ed ha tutti i numeri dalla sua parte. Se una squadra vuole essere grande e vincere deve sempre ripartire da giocatori così.

  21. Lukaku:
    47 partite disputate 😅
    21 gol e 4 assist
    1 gol/assist ogni 2 partite
    una media spaventosa
    i fatti dicono tutto!!!

    Non possiamo perdere un giocatore del genere.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome