Lukaku c’è, ma la Roma non decolla

124
3874

AS ROMA NEWSMaledetti punti persi. E non tanto quelli di ieri, perchè alla fine pareggiare sul campo di questo Torino è un risultato che ci può anche stare, ma quelli che la Roma ha lasciato colpevolmente per strada nelle prime giornate di campionato.

Punti pesanti, che incideranno parecchio nella rincorsa alle prime posizioni che si preannuncia maledettamente faticosa. Meglio non guardare la classifica, ha suggerito Mourinho a fine partita. La squadra invece è meglio che lo faccia, perchè deve prendere coscienza di quanto sia ampio il divario che si sta aprendo dalle prime posizioni.

La partita contro i granata va secondo copione: le squadre si affrontano a ritmi alti, con duelli in ogni zona del campo. La Roma si affida troppo al lancio lungo per Lukaku, e diventa pericolosa solo quando riesce a innescare il belga con fraseggi palla a terra. Il Toro cerca di sfondare sulle fasce, appoggiandosi spesso a Zapata, ben controllato da un buon Llorente.

Il primo tempo, senza grossi scossoni, si chiude giustamente sullo zero a zero. La ripresa vede una Roma più arrembante e determinata a cercare la via della rete, che trova con il suo giocatore di punta: Lukaku riceve finalmente palla in area da Kristensen, la difende di fisico, poi si gira e col sinistro fulmina Milinkovic.

Quello di Big Rom somiglia tanto al classico gol partita, ma nel finale arriva la beffa: il Torino sfrutta un calcio piazzato per pescare Zapata a due passi da Rui Patricio, con Ndicka che perde la sua marcatura. Il colombiano di testa fa uno a uno e impedisce alla Roma di compiere un bel salto in avanti in classifica.

Ora sarà quasi indispensabile vincere a Marassi giovedì prossimo, altrimenti il terreno perso dalla vetta comincerà a essere davvero troppo. Mister Mourinho dispensa fiducia: “La squadra è in crescita, a gennaio non saremo lì“. Con questo Lukaku ci sono buone speranze. Ma adesso è arrivato il momento di cominciare a macinare punti. 

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteTORINO-ROMA 1-1: le pagelle
Articolo successivoMou snobba la panchina: Bove resta a guardare. Pellegrini, Aouar e Azmoun ancora indietro

124 Commenti

    • Giocatori scarsi, scarsi risultati, scarsa media punti.
      5 partite e campagna acquisti fino qui inesistente, si può dire? A parte Lukaku ovviamente, ma che avessimo bisogno di un centravanti, lo diceva a modo suo anche il mio cane…il problema sono i terzini, i centrali, il volante, l’ala…IL PORTIERE, che secondo me anche ieri….
      Al momento l’ASRoma è Mou, Lukaku, Cristante, Mancini. Ieri un pochino meglio Paredes, ma quanti scarsoni…
      Speriamo salga la condizione atletica…speriamo!
      Forza Roma, sempre

    • Certo Mourinho ha ragione che non si deve guardare la classifica perché altrimenti verrebbe cacciato via.
      Ormai è solo un allenatore di coppe ma dubito che ne sia ancora l’asso.

    • La realtà oggi è che nonostante i tanto strombazzati mourinho, dibala, lukaku, (gli altri nemmeno li nomino vista l’evidente pochezza), i sold out, le ingenti somme di denaro spese dalla proprietà, stiamo in piena zona retrocessione con una squadra che cammina in campo, senza uno straccio di gioco, se non il lancione lungo a quello li davanti che si spera inventerà qualcosa, una tristezza unica è sempre la solita storia che si ripete tutti gli anni, un film già visto e rivisto, qui si tira solo a campare.

    • I giocatori non sono scarsi. Ci sono fior di campioni in rosa. Nè si può dire che ieri non abbiano tenuto dal punto di vista fisico contro una squadra che ha riposato 4 giorni in più.
      Dimenticate che le fatiche di coppa si scontano, a meno che non si abbia una rosa profonda e di qualità che la Roma, ancora una volta, non sembra avere.
      Se togli i titolarissimi che giocano ogni tre giorni e guardi in panchina ancora una volta il risultato è desolante, con giocatori a mezzo servizio o fuori per infortunio o affaticati. Insomma la medesima solfa anche quest’anno e i risultati così non possono essere diversi.
      Ha ragione Mourinho a dire che a Natale non saremo in questa posizione di classifica. Ma questa Roma al momento non è competitiva per il quarto posto.

    • Paredes rallenta il gioco… il “regista “ è i lanci lunghi li fanno i difensori che non hanno i piedi buoni (anche Cristante con le verticalizzazioni). E’ in quel ruolo che secondo me la Roma ha perso tanto con Matic… Pellegrini è l’unico che potrebbe fare il “Pirlo” della squadra ma queste sono cose di Mou…. Tanti errori e un giro palla che mette in imbarazzo lo spettatore…..

    • il problema è che molti qui hanno dimenticato il peso che avevano quello che sono partiti: Matic e Ibanez.
      Ibanez come ha confermato più volte Mou era un difensore fortissimo (e non è stato sostituito degnamente da Ndika che saprà impostare meglio ma perde in difesa). Poi senza Smalling la difesa sballa ma lo sappiamo da anni..
      Matic è di una spanna sopra Paredes (anche di altezza) e si vede. Qualcuno dice che Matic è stato titolare per poco tempo.. si solo per la seconda parte della stagione che guarda caso era la migliore in cui la Roma ha giocato meglio e raggiunse quasi la Champions e la Finale di EL.
      Poi Mourinho ci mette anche del suo perché schierare Dybala dal primo minuto (anziché dal secondo tempo) contro una squadra muscolare come il Torino è suicidio tattico.
      Deve far sentire partecipe le seconde linee (Bove, Zalewsky Elsharawy). Ha fatto bene a dare fiducia al Faraone dopo la prestazione opaca ma anche al polacco servirebbe una inezione di energia.
      Qualcuno (tifoso dei Friedkin non della ASRoma) pensava che vincendo 7-0 contro l’Empoli la strada fosse in discesa..
      Errore la strada quest’anno è maledettamente in salita ed è appena iniziata..

    • Naturalmente caro ASterix ma non ci voleva Mou a confermare quello che io, te e pochi altri su questo foirum abbiamo sempre sostenuto, tra Ibanez e N.Dicka non c’è assolutamente paragone, quel minimo di tecnica in più che ha N.Dicka lo perde nettamente in velocità, reattività e gioco aereo importantissimo anche in fase offensiva. Per Matic inutile che ce lo stiamo a dire, gli andava riconosciuto il secondo anno di contratto che chiedeva.
      Vorrei inoltre rappresentare a tutti i suoi numerosi detrattori, sopraffini intenditori di calcio (confronto a loro Mou, Mancini, Spalletti ed Hemery sono delle petecchie) la super partita giocata ANCORA DA TITOLARE nell’ASton Villa vittorioso a casa del Chelsea dal tanto vituperato Zaniolo OVVIAMENTE TRA I MIGLIORI IN CAMPO e non lo dico io, vadano a controllare e soprattutto ringrazino ancora una volta il LORO amato e stimatissimo Sor Pinto per l’ottimale gestione del rinnovo anche di Zaniolo quando poi riconosce 4 milioni netti a N.Dicka e pretende di sostituire Zaniolo con Solbakken.

  1. Mou ha sbagliato a non fare altri cambi, e a farli in ritardo, forse così poteva preservare il vantaggio.
    ma nessuno ne ha la certezza.
    ora 3 pt obbligati col genoa.
    ❤️🧡💛

    • Ma non erano 3 punti obbligati col Torino? E col Verona non erano obbligati?
      A forza di obbligati siamo 13°.

    • Cambi? Ma hai visto chi c’è in panchina? Hai visto Zalewski che ti ha combinato ?
      Anche quest’anno non hai panchina causa problemi fisici.

    • Lo sai qual è la verità Rudy? 😂 Che JM ascolta solo Zenone ma è pure giusto eh 😂se gli ha fatto arrivare Lukaku, ahò alziamo le mano😉 😂 ciao
      Forza Roma

  2. La Roma e’ scarsa per questo non decolla. Senza portieri, senza terzini, orfani del miglior smalling, centrocampo incompuito, di scart,i infortubati e sopravvalutati, il duo di top li davanti non puo’ bastare ad arrivare quarti, ma e ‘ solo la mia opinione… . ……..

    • ancora non mi spiego perché non abbiamo preso uno tra guerrero e grimaldo a sinistra e tielemans a centrocampo… con lukaku avremmo fatto un mercato fantastico, peccato.

    • Eh sì è proprio scarsa… che dici facciamo cambio con le fantastiche rose del Torino , della Salernitana o del Verona ?

  3. Va riconosciuto che la partita è stata molto ostica. Però sull’ 1 a 0 dovevi portartela a casa.
    Nei fatti Zalewsky ha portato zero, Dybala lo hai spremuto fino alla fine. Non so quante alternative ci fossero in panchina, dato che Aouar, Pellegrini e Azmoun erano lì per fare numero, e Sanches è ai box.
    Per il momento la differenza con l’anno scorso sta nel fatto che hai perso Matic e Smalling, e si vede tutta.

    • Ero allo stadio ieri sera, al gol di Lukaku pensavo di portarla a casa ma servivano un paio di cambi subito dopo il gol. Fuori Dybala e dentro Belotti, che avrebbe aiutato molto di più (anche in difesa sulle palle inattive) e messo pressione ai difensori granata, e Bove per Spinazzola per dare più dinamismo e corsa al centrocampo. Zalewski purtroppo inutile, mentalmente non c’è. Se non cambia registro penso che Mou lo spedirà nel dimenticatoio.

    • Cambi o non cambi ,vorrei far notare che abbiamo preso gol su un cross dalla trequarti a difesa piazzata e che nelle ultime 3 partite abbiamo segnato 10 gol e preso pali e traverse.Quindi i gol non li difendi per la mediocrità dei difensori e questo mi sembra il vero problema

    • Dybala lo potevi spremere come un limone che ieri ha fatto pietà. Che dici, doveva mettere Pagano al posto suo?
      O forse da Dybala ti aspetti giustamente qualcosa in qualunque momento?
      Dovreste cominciare ad accettare il risultato del campo, tirare una riga e guardare avanti.
      Certi discorsi da fine campionato alla …”romano” (senza offesa) su fallimento e bla bla… a settembre non hanno nessun senso.
      Il gioco poi pure, solita palla del quale molti si riempono la bocca senza sapere di cosa parlano, giornalisti in primis.
      LUKAKU è un arma con caratteristiche ben precise, una specie di bazooka… i fraseggi uno due e roba simile li fai forse con ABRAHAM e PELLEGRINI trequartista, o un IMMOBILE… LUKAKU è così che devi usarlo altrimenti serve nulla.
      La ROMA ha stravinto con l’Empoli e aveva un gioco scintillante? Perso dopo pochi giorni? Lo ritroverà alla prossima vinta? 😂😂🤔

  4. Senza Lukaku e Dybala lotteremmo per non retrocedere, quando sento parlare di rinnovo per Mourinho mi vengono i brividi, Spalletti ha vinto uno scudetto con Juan Jesus e Mario Rui…

    • giusto! juan jesus e Mario rui, ma anche di lorenzo raspadori anguissa osimhen kvara zielinski kim rrakmani ( o come cavolo si scrive) meret in porta zero infortuni ..

    • Kvara e Osimeh senza Spalletti sono diventati giocatori normali, con Mourinho sarebbe esattamente la stessa cosa

    • Mi è capitata sotto gli occhi una statistica interessante, basata sulla costruzione dal basso delle squadre inglesi.
      Emerge che il Brighton si affida al lancione ‘ndo cojo-cojo (rinomata specialità di chef Josè) per lo 0% delle proprie azioni in uscita. Roba che da un lato potrebbe sembrare monotona e talebana, ma che invece evidenzia la capacità tecnico-tattica dei calciatori – e soprattutto dell’allenatore – di far avanzare la propria squadra in modo sinergico e ragionato, a discapito della sculata estemporanea affidata al lancione sbilenco.
      Senza citare tutta la premier, il Liverpool ha una percentuale del 20%, e il city di Guardiola del 30%. In fondo alla classifica troviamo il Brentford e l’Everton col 70%, che effettivamente navigano in zona retrocessione, ‘na cosa tipo 13simo posto. Per dire, eh.
      Non mi sembra che il Brighton di DeZerbi, anzi dezzerboli come viene chiamato qua dentro, affidi l’uscita dall’area a Marquinhos, Adair, Nesta e Maldini, ma piuttosto conferma l’importanza di un gioco di squadra ( er ber giogo!!11! altra bellissima espressione ivi ricorrente) che a fronte di giocatori non eccezionali consenta loro – attraverso meccanismi che abbiano un senso compiuto – di giocare la palla in modo efficace e costruttivo.
      Se infase di uscita, con l’avversario che pressa alto, hai la linea dei 5 piantata sulla posizione col bostik, senza un minimo schema e che sudano freddo per 50 secondi inciampando sul pallone, prima di affidare palla al catacombale Paredes (e lo dico da suo fan della prima ora) che a sua volta ha il primo compagno libero a 30mt da lui, il gioco si risolve in ciò che vediamo da 3 anni: palla ancora indietro e Mancini (o chiunque altro per lui) in affanno che la butta lunga.

    • è abituato ad essere esonerato,le dimissioni non gli appartengono anche se nelle ultime 15 partite si è in presenza di 15 punti.

    • …tu sei un perfetto esempio del perché passo da qui una volta ogni morte del Papa ormai. Non so se sei della ROMA, è pieno di mitomani laziali o peggio che scrivono qui e su Internet in generale, ma una cosa è sicura.
      Tu e quelli come te potete sbattervi quanto vi pare ma per fortuna della mia Roma contate meno di ZERO.

  5. Non serve stare qui a fare la disamina della partita col Torino, per cercare di capire gli eventuali errori di Mourinho o le carenze nella rosa, o altro, il problema è più grave più profondo.
    E’ inutile che ci nascondiamo dietro un dito o dietro le due finali, la Roma dei Friedkin è concepita, è progettata, è finalizzata per competere nelle retrovie del campionato e quindi nelle coppe minori. Mourinho non ci stancheremo mai di dirlo, io e quei pochi che si “azzardano” a criticarlo, è un meraviglioso specchietto per le allodole, così come lo sono i pochi campioni o ex campioni.
    Non mi interessa qui trovare i “colpevoli”; è il “sistema” attuale – FPF, Mourinho, Pinto, – che oramai è chiaro, non ci porterà neanche quest’anno in Champions.
    Ma poi lo stadio è pieno i giovani sono entusiasti, la coppa è in bacheca, quindi basta con chi si lamenta solo alla 5° di campionato.
    Ma voi sinceramente credete che se non riesci a battere il toro quando sei pure in vantaggio con titolari Paredes, Dybala e Lukaku, dico davvero pensate che andremo in Champions con questa squadra?

    • e c hai ragione . Infatti friedkin ha detto proprio” vi compro lukaku e Dybala così arriviamo sesti! mi raccomando non vi azzardate ad entrare in champions perché non l abbiamo concepita così !” . Giochiamo male ? si. Sbaglia l allenatore? certo. Ma per favore un minimo di buonsenso. Forza Roma.

    • Ma se MOU
      invece di ” specchietto per le allodole ” fosse la CAUSA dei problemi ?
      El Shaarawy ha dimenticato il dribbling , i cross
      Zalewki uguale , niente di entrambi
      Spinazzola ancora in difficoltà
      Gli altri esterni ? Celik Karsdorp Kristensen,,,
      tutti in difficoltà.
      Non sono campioni , certamente , ma può essere solo COLPA LORO ?

    • Certo che trovarsi a piangere in questo modo dopo 5 giornate (due pareggi, due sconfitte e una vittoria) significa essere perdenti dentro.
      Capisco le statistiche, capisco il trend, posso immaginare la lungimiranza, ma davvero non comprendo questo atteggiamento remissivo e disfattista.
      Non vinceremo lo scudetto? Probabilmente no. Non arriveremo tra le prime 4? Forse no.

      Vinceremo il campionato del piagnisteo? Con assoluta certezza! Qui dento ci sono i migliori interpreti di questa speciale disciplina. Sono migliori dei napoletani e dei lazziesi, primi in classifica con dietro il baratro! Manca solo Mazzarri in panchina per completare la rosa.

      La critica ci sta, la polemica forse anche, il pianto alla 5^ giornata nun se pò sentì!!!!

  6. Se si continua cosi neanche il sesto posto. Sinceramente non capisco perche’ le altre corrono e noi camminiamo, non capisco ancora , perche’ questa squadra dopo tre anni , ancora non ha un gioco , e’ sempre surclassata in velocita’ dalle altre , lenta e senza schemi. Non sara’ questione di MANICO?

    • Gd a napoli la differenza la sta facendo kava che è diventato un giocatore normale e osi che prima 3 tiri 3 goal adesso 3. Tiri zero goal questa e la differenza senza contare Kim che da solo reggeva la difesa no Garcia

  7. Dopo l’1 a 0 visto che stai giocando a lancio lungo, doveva togliere Dybala (stanco) e mettere Belotti (in forma) che avrebbe lottato e dato una mano a Lukaku. Il cambio Faraone/Zalewski senza senso, pure perché attualmente il polacco è irriconoscibile e Bove a fare la ragnatela in panchina, quando a centrocampo serviva uno che correva nel secondo tempo. Errare è umano e Mou lo è, quindi nessun dito puntato contro nessuno e andiamo avanti. Però c’è rabbia perché abbiamo perso 2 punti per strada e mancava poco alla fine. DAJE ROMA DAJE SEMPRE

    • Perseverare è diabolico e mou è diabolico…

      ricordo la finale di Europa luege.

      Non facciamo sempre quelli del:”è la prima volta” o del “può accadere”…

      Non è la prima volta che mou fa queste cose e non sarà l’ultima.

      Come sono tre anni che la Roma gioca male.

    • Eh si perché prima con Fonseca, giocava bene.
      Ah perché prima con Di Francesco, giocava bene.

      L’ultima Roma che ho visto giocare bene è quella della prima stagione di Spalletti, con Pjanic, Keita, Nainggolan, De Rossi, Maicon, DIgne, Rudiger, Dzeko, Salah, El Sharawi Perotti e… Totti.
      Anche Strootman e Castan, ma già avevano avuto i loro problemi.

      Devo continuare?
      Guarda tutte le squadre successive, che hanno giocato bene solo a volte, sfiorando qua e là dei risultati, ma facendosi buttare fuori a calci dalla coppa italia e comunque “zero tituli”, due semifinali in tutto. Anche lo stesso mirabolante Spalletti, con quei giocatori, non andò tanto avanti nelle coppe.
      O sbaglio?

      Confronta quella rosa con quelle degli anni successivi e fatti qualche domanda…

  8. Questo primo scorcio di stagione della Roma ha evidenziato due aspetti tecnici salienti ed opposti: 1) la difesa non è più quella rocciosa e imbattibile sui palloni alti dello scorso anno 2) l’attacco ha un vero centravanti che fa reparto.
    Per quanto riguarda il primo dato,il gol di Zapata con i Smalling,gli Ibanez e i Matic schierati su palla inattiva ,in passato la Roma non l’avrebbe mai preso. Ieri sera avrebbe potuto metterci una pezza il portiere con una bella uscita nell’area piccola,ma Rui Patricio è incollato alla linea di porta per scelta professionale.
    In linea generale comunque,Llorente era fisicamente la metà di Zapata e Ndicka è uno che si perde facilmente l’avversario in area di rigore oltre ad avere chiari limiti di velocità in fase di recupero.
    Passando all’attacco,la Roma ha trovato il centravanti che cercava,e che centravanti!
    Tuttavia il problema emerso anche ieri sera,è che gli arrivano per lo più palle lunghe e alte spalle alla porta,perchè il lavoro sulle fasce non è all’altezza.
    Appena Lukaku ha ricevuto palloni rasoterra al limite dell’area o dentro, la difesa del Torino è andata nel panico . Purtroppo Dubala ha fatto la peggiore partita da quando è alla Roma ed El Sharawi ,come spesso gli capita quando gioca dall’inizio, ha sbagliato ogni pallone che gli capitava sul piede.
    Come pronostico sul campionato ,la Roma è più o meno quella dell’anno scorso. Tanti acquisti sbandierati come colpi da maestro si stanno già rivelando dei flop,confermando quello che ho sempre sostenuto , e cioè che sono stati acquistati giocatori senza una strategia ma con la mentalità dell’occasione da portare a casa.
    Gli esterni sono nulli in fase propulsiva, e il portiere è quello che è. Manca inoltre un centrale di ricambio ,anche se loro sperano di recuperare Kumbulla ( !).
    In definitiva,non vedo una Roma qualificata in Champions e in Europa Lik,tanto dipenderà dai sorteggi.

    • Zeno se dobbiamo ricomiciare a rimpiangere giocatori siamo messi male e piu che matic era ibanez che di testa con smalling le prendeva tutte , ieri ti mancava anche smalling , io se vuoi sentirla tutta ho solo un dubbio ndika lo voleva mezza europa quando stava per prenderlo il milan sui giornali del nord c’erano titoloni sembrava che stessero per prendere il nuovo the wall walter samuel , venuto qua da noi sembra lo scarpino di ibanez , io mi auguro che debba solo adattarsi altrimenti fossi in mourinho cambierei modulo perche le parte impiccate da lui e da un portiere che non sa cosa sia una uscita ….. ricordi l altro giorno parlavo del goal salvato con quella uscita a valanga di svilar che non ha permesso al giocatore di stoppa e tirare indisturbato a rete , bene dopo ieri sono ancora piu convinto che se c era rui patricio avevamo pareggiato anche giovedi , guardati savic ieri sera usciva fino al limite dell area di rigore

    • bene..dopo la festa dell’insignificanza zenoniana..ricordiamoci le sue parole quando poi risalirà sul carro dei vincitori comw fà sempre col suo classico”Ve lo avevo detto..”..eh eh eh eh

    • Nando purtroppo che N.Dicka lo volesse mezza Europa è una favola montata dal suo procuratore e da giornalari sprovveduti e in malafede. SE N.Dicka veramente lo voleva mezza Europa non penso avessero particolari problemi a prenderlo compreso l’Eintracht Francoforte squadra di provenienza che non gli ha voluto rinnovare il contratto a certe cifre. Certo poi arriva Pinto che gli offre un quinquennale a 4,2 milioni netti a stagione e otre 3 di commissione al procuratore ed ecco vinta la grande concorrenza. Andiamo su N.Dicka è solo un discreto centrale, poco meglio di Kumbulla per un minimo di tecnica ma troppo lento e non certamente dominante nel gioco aereo visto che fisico e statura non gli mancano.Per ora apparso lento e impacciato mentre anche in fase di impostazione l’ho visto ben poco, per lo più passaggi laterali senza mai affiondare proprio per il timore di non poter recuperare.
      Il goal subito e i due importantissimi punti persi sono in grandissima parte colpa sua.

  9. Prendere quel goal dal Torino ci sta. Il problema è non averne segnato almeno altri due oltre il primo. le partite le vinci così. Del resto si è visto anche contro lo Sheriff in coppa. Si soffre troppo dietro si fatica a segnare davanti.

  10. La realtá é che la Roma ha tanti giocatori mediocri-ha sostituito i due titolari ceduti con gente parecchio più scarsa e non ha gioco.
    Spero vivamente il futuro smentisca questa mia visione pessimistica.

  11. Rimanere dybala in campo e a non far entrare aouar è un brutto capriccio di vecchiaia, a questo punto se Mourinho non si convince a cambiar modulo meglio cambiare allenatore. Spero vivamente che arrivi un buon allenatore pke questa squadra il potenziale c’è l’ha per giocare a 4, De zerbi in cima alla lista.

    • Hai presente la Premier League ?, hai presente quanto è tosta ? ora De Zerbi è terzo, nella Roma non ti ci verrà mai, oramai ha ben altre mire.

    • Mourinho è quello dell’1-0 coll’Empoli e Solbakken fatto riaccomodare in panca, mentalità da provinciale, questo è e questo sarà fino al momento che leverà le tende da Trigoria. E al prossimo 1-0 con una squadra minore torneranno pure gli elogi, grande stratega, fino all’inferno. Che amarezza.

    • De zerbi verrebbe di corsa alla Roma ma sopratutto in Italia. Bello allenare la premier, ma lui ha sempre espresso il volere di tornare. Abbiamo un potenziale di squadra che con De zerbi arriviamo facilmente in champions e possiamo veramente puntare in alto. Fin quando ci sarà Mourinho che sta iniziando a soffrire di capricci di vecchiaia non andremo mai da nessuna parte.

  12. tutti i problemi evidenziati nelle prime gare non sono risolti naturalmente… ma al netto di quella disattenzione nel gol subito (dove i due nuovi hanno responsabilità) potevamo portare a casa i tre punti e ora si sarebbero fatte diverse considerazioni …
    capisco la delusione ma parlare di “scarsoni” è completamente fuori luogo…
    dobbiamo ripartire dalle cose che funzionano e fare meglio … certo …
    ma sempre vicini alla squadra

  13. quest’anno hai un vero centravanti per il resto non ci sono miglioramenti rispetto allo scorso anno la scossa che dovevi dare in difesa a centrocampo e sulle fasce non l’hai data anzi hai perso Matic… i risultati per il momento sono questi!!!

  14. Al di là di tutte le (giuste) considerazioni sulla partita di ieri sera, a me sembra che un fatto sia ormai ben chiaro: se non segna almeno due gol in più della squadra avversaria – a parte qualche caso eccezionale, vedi partita con lo Sheriff – difficilmente la Roma porta a casa la vittoria. Speriamo solo che questa situazione non duri troppo a lungo.

  15. Col lancione a Lukaku come unico schema offensivo arriveremo tra il sesto e l’ottavo posto, purtroppo. Il belga è forte ma non è un marziano, se gli metti una marcatura stretta a uomo e magari raddoppi va in difficoltà anche lui e abbiamo finito le opzioni d’attacco. Con questa rosa potremmo fare molto di più, occasione sprecata.

  16. Dubbio amletico: abbiamo giocatori molto scarsi, oppure il non gioco li penalizza al punto di farli sembrare tali? Il Napoli di Spalletti l’anno scorso volava e anche delle pippe certificate come Mario Rui o Juan Jesus pur senza sembrare Beckembauer…facevano il loro compito alla grande. I giocatori conoscevano a memoria i movimenti, non sbagliavano i posizionamenti nella fase difensiva, sovrapponevano gli esterni, avevano diverse soluzioni per segnare. Più o meno la stessa squadra in mano a Garcia sembra …che abbia cambiato tutti i giocatori: Kvara non azzecca una partita, Mario Rui è tornato la pippa di sempre, Angiussa è irriconoscibile, ecc.
    Quindi ESISTONO ALLENATORI CHE VALORIZZANO I CALCIATORI. Mourinho ne ha affossati diversi, valore della rosa diventato bassissimo e perfino i giovani emergenti (Zalewsky, Bove…) rischiano di bruciarsi. La squadra fa meno punti dell’anno scorso (pur avendo un centravanti di primo livello e rosa più ricca). Però chi critica…è pazzo, come ci si può permettere di criticare Mr.26 titoli, con lui fino all’inferno. Pochi giorni fa, lo stesso Mourinho ammise candidamente che giocatori come Dybala, Sanches, Lukaku la Roma se li è potuti permettere perchè non integri oppure in condizioni economiche complicate. Ma lo stesso discorso vale per lui: un Mourinho sulla cresta dell’onda non avrebbe mai pensato alla Roma, o sbaglio? Infine molti di noi sono convinti che Mou sia ad un livello talmente più alto del nostro, che perderlo sarebbe un disastro. Mi duole dirlo, ma i tifosi napoletani hanno avuto un coraggio di gran lunga superiore quando hanno letteralmente “cacciato” Ancelotti a furor di popolo (e come santone non aveva nulla da invidiare al nostro…), oppure si sono semplicemente accorti di quanto fosse poco adatto ad allenare giocatori di medio livello ed invece bravo a gestire fenomeni. Nella Roma oggi ci sono un paio di fenomeni ( di cui, uno fragile) ed uno stuolo di giocatori tra il buono ed il discreto. Avere l’impressione che siano un ammasso di pippe certifica un lavoro mediocre di chi li allena.

    • Il Napoli ha vinto uno scudetto perchè ha imbroccato l’anno giusto,
      così come il Milan l’anno prima o il Leicester di Ranieri…
      capita nel calcio, poi di solito l’anno dopo si torna sulla terra (il Milan l’anno scorso
      è arrivato quinto senza la penalità alla Juve).

      Noi continuiamo a parlare di fenomeni dalla primavera,
      ma Bove fa panchina nell’Under 21, che non è quella di Vicini eh,
      e Zalewski ha fatto benissimo 3 mesi un anno e mezzo fa,
      adesso sta ricominciando il discorso di Florenzi: gioca sempre fuori ruolo.
      Ecco, ieri è entrato in quello che dite sia il suo ruolo, un fantasma.
      Poi per carità, Elshaa aveva fatto anche peggio.

      Comunque, ieri avremmo meritato molto più di squadre che hanno vinto
      nel weekend come Milan o Fiorentina, pure l’inter con l’Empoli non è che abbia
      dominato… ma ci siamo addormentati sul gol, e questo capita spesso-
      a me il gol ha ricordato il pareggio al 95esimo del Milan l’anno scorso.

      La differenza quest’anno è che puoi sperare che Aouar, Sanches e Pellegrini
      ritrovino una forma decente, che Azmoun si riveli una sorpresa quando avrà
      recuperato, che Kristensen e Ndicka entrino sempre di più nel ruolo
      (dormita sul gol a parte, Ndicka ieri non mi è dispiaciuto per nulla).
      Non si tratta di pippe (alcuni sì),
      ma di giocatori fuori forma causa infortuni o preparazione non eseguta.

    • Chico ti faccio delle considerazioni 1° Kim l anno scorso reggeva la difesa da solo sembra vierchowod dei bei tempi , 2° osimhen ogni volta che tirava faceva un goal ,3° kava lo chiamavano quasi maradona perche saltava l uomo sempre e anche lui segnava ogni volta che tirava , quest anno garcia non ha kim e i due mostri sono diventati quelli che erano l anno prima dei normali giocatori , quindi a volte serve anche fortuna .
      L unica nota positiva che il cinematografaro di delamentis non li ha venduti subito ci faceva un botto di grana oggi valgono 1/3 .altro che 300 milioni per osipippa

    • A regà, na vòrta pe tutte su lo scudo purcinelloso. Er Capoccione, l’anno scorso, ha beneficiato der mondiale qatariota. Lo sapemo tutti che le squadre sue a Gennaio c’hanno er calo e rientrano in palla quanno se spengono li termosifoni. A’ stagione passata, co la pausa pe er mondiale, ha rifatto a’ preparazione che j’ha permesso de passà l’inverno a cannone. Senza contà le stelle favorevoli che je facevano imbroccà tutto. Spallo nun vince mai pe sto motivo. Lui è bravo a valorizzà er parco giocatori e ha centrà er piazzamento da Champions, più de la nun va. Capito che nun poteva rifà lo stesso campionato ha fatto er vento da napoli. Quest’anno, co Garcia bollito, finito a svernà ne li paesi sauditi, se vedeono tutti li limiti de la rosa vesuviana…

  17. Io ho visto i soliti problemi… Fasce che non creano gioco, e adesso anche difesa perforabile, El Sha dall inizio nn serve e funziona meglio sulla fascia come quinto, sui cambi probabilmente ha ragione mou su Pellegrini, aouar e azmoun, nn potevano entrare… Ma bove forse per elsharawi forse sarebbe stato un cambio equilibrato per rinforzarei il centrocampo a discapito di un elsha evanescente e forse Belotti per Dybala che era stremato. Purtroppo palla lunga per le punte porterà ben poco.. Occorre costruire gioco

  18. Dopo essere sculatamente passati in vantaggio un allenatore non offensivo come il signor José avrebbe sistemato la squadra in virtù del risultato sculato acquisito. Invece di abbarbicarsi con molta molta molta calma e riflessione fa entrare Lo zombetto polacco che sembra ci stia facendo un favore e l’attaccante Belotti. Devo dire una strategia vincente. Bravò dicheno i francesi.

  19. Gagliardo. In Roma-Milan l’arbitro fischia la qualunque.
    In Torino-Roma nulla.
    Nella prima, rigorino dopo cinque minuti.
    Nella seconda, placcaggi da wrestling che per poco non causano infortuni Seri, vedi il lancio a martello di Llorente a terra e l’arbitro sistematicamente dimentica che ha i cartellini nel taschino.
    Però no, il problema è non aver cambiato a centrocampo, inserendo Bove.
    Lo volevate schiacciato dagli animali torinesi?
    Campo insulso, arbitro allo stesso livello del manto.
    Ma continuate a criticare Mou, che invece aveva il fischio nelle orecchie, perché sapeva che Ulivieri è lì, davanti allo schermo, pronto a segnarsi ogni parola che il Nostro pronunci relativa agli arbitri, per regalargli altre giornate di stop ridicole.
    Sì, Ndika non è riuscito a fermare Zapata nell’occasione del goal, ma è pur vero che nonostante la combo arbitro+campo penosi abbiamo preso in legno e attaccato per quasi tutto il secondo tempo.
    Le cose positive su cui riprendere contro il Genoa ci sono.
    Basta che adesso non ci sia la sportellata sistemica contro Lukaku non sanzionata, come accaduto ieri sera…

  20. mancano i cinque punti buttati tra salernitana e verona. Quelli si possono recuperare solo vincendo qualche big match. Anche quest’anno difficilmente faremo un campionato di vertice, troppi giocatori giocano col freno tirato per paura di infortuni, la roma raramente gioca per 90 minuti proprio per questo motivo. Sinceramente sono parecchio stufo di questo andazzo e di vedere giocatori che tirano iondietro la gamba.

  21. Ah e Ndika che arrivava davanti all’area avversaria o che inseguiva il portatore di palla sulla loro trequarti come un mastino no eh, quello non l’avete visto.
    L’importante è sempre trovare il presunto colpevole, al di là di quanto abbia fatto positivamente per il resto della partita.

  22. Lo scorso anno e quest’anno uniti dallo
    STESSO PROBLEMA.
    Con la difesa a 3 ( ma possiamo chiamarla ANCHE a 5 ) ,gli esterni sono TROPPO LONTANI per sovrapporsi ed aiutare in attacco
    troppo alti per difendere bene.
    TUTTI gli esterni della ROMA in DIFFICOLTA .
    Spinazzola ? stenta a ritrovarsi
    Zalewki ?
    ha dimenticato i dribbling ed i passaggi
    Celik ?
    Karsdorp ?
    Kristensen ?
    Solo COLPA LORO o c’è qualche COLPA anche di MOU ?
    NB
    lo scorso anno anche Solbakken , anche zaniolo con le stesse difficolta

  23. ma Rui che c’entra ieri?

    ieri ha fatto il suo mi pare… buon intervento nel 1t, sul gol poteva farci nulla.

    per me ieri sono mancati solo i cambi per addormentare la partita sullo 0-1 …. e invece, immobilismo totale.

    peccato

    ❤️🧡💛

  24. Se parla a la fine, a maggio, è vero. Però è pure vero che nun ce vo’ no scienziato pe capì che se sta a creà l’ennesima stagione in fotocopia. E’ da la stagione 2018/2019 che stamo a vedè lo stesso film. Come allenatori so’ passati, DiFra, Ranieri, Paulo Fonseca e Mourinho. Du’ giochisti e du risurtisti. Li giocatori superstiti so’, Karsdorp, Elsha, Pellegrini e Cristante, co l’aggiunta, in seguito, de Mancini e Smalling…
    io so de l’idea che se pe Maggio 24 stamo n’antra vòrta in quaa posizione de classifica, sarò mejo fa scerte drastiche.

    • Nicodè…ci sei arrivato pure te a sta conclusione.
      IO da mò…co Pinto che fa la squadra ,è garantito l’abbonamento al 6° posto.
      Ciao Nicodè ✋

    • scusa ma Di Francesco toglilo dallo scempio. La sua ultima stagione non è stata brillante ma nel complesso l’esperienza di Di Francesco alla Roma è stata positiva. Giusto per dare a cesare ciò che è di Cesare.

    • No invece, ce l’ho metto perché è da l’urtimo anno suo che è partito lo sfacelo…
      Zinnò, mica solo co Pinto, pure quelli che l’hanno preceduto nun so stati da meno…
      A’ gente se fa rode er qulo perché co Mou nun se gioca a pallone, ma quanno mai l’ha fatto? Pure co li giochisti la stessa pappa, mo c’hanno in testa De Zerbi e Spallo convinti che faremo lo stravedi. De bono co lo Special è che attrae gente come Dybala e Lukaku e c’ha er feeling co le partite secche de coppa, perché sennò, fermate…

    • Nicodè,che te devo dì…gira e rigira pure te c’hai raggione.
      Tutti c’avemo raggione,meno che Pinto però.
      Come al solito,appena inizia er campionato,se dà…

  25. ” Finalmente ROSA LUNGA “?
    Ma quando MAI ?
    Spinazzola gioca attento a non farsi male
    Sanches ,,, come gioca , tac ,infortunio
    Aouar ? Anche lui …attento
    Dybala ? noti i suoi problemi.
    El Shaarawy , come Pellegrini , contratto rinnovato , ciao condizione psichico/fisica
    Smalling ? fra qualche mese scopriremo quello che gli succede oggi
    Azmoun ? difficilmente verrà impiegato.Ad ora Belotti primo sostituto offensivo , al massimo 10 minuti( ieri 87 minuto ) , col rientro di Abraham….
    NB
    Dio ci preservi ROBOCOP

  26. RAGAZZI SONO 3 ANNI CHE LA ROMA GIOCA COSI, quindi è inutile che continuiamo a dire che è colpa dei giocatori, o altro.

    Il gioco lo da il mister, i movimenti, i cambi, le scelte in campo, la preparazione etc etc etc…

    Inutile prenderci in giro o altro.

    Con il prox allenatore ci sarà qualcosa di diverso, ma ad oggi aspettarsi qualcosa di diverso, è lesivo per il tifoso stesso.

    La presa di coscienza è questa.

    In europa il gioco di mou fa fare strada, ma anche quello del cholo simeone.

    Inutile prenderci in giro dicendo che pinto poteva far di piu, che i friedkin potevano andare oltre il fair pplay finanziario o robe simili.

    L’ALLENATORE FA LA DIFFERENZA NEL BENE E NEL MALE, cosi come oggi mou è il deus ex machina della roma.

    Spalletti ha fatto la differenza con giocatori scarsi o di medio livello (a parte oshimen), con gente come politano, anguissa, mario rui e friends.

    Dovremo sopportare e supportare questa squadra fino a fine anno, perche se poco poco fai le stagioni dello scorso anno con la differenza che in coppa peschi poi uno squadrone, non ci sarà pi la scusa europa a salvare mou e li vedremo se la società rinnoverà il contratto.

    Io ad oggi, mi sento che rinnovare a mou è una follia.

    Vediamo come andrà, ma stare gia a 10 punti dalla prima alla quinta giornata…

    Forse è tornata la rometta e lo penso da anni.

    • E no caro Lorysan, fai l’errore che fanno quasi tutti, in europa il gioco di mou fa fare strada, sì ma nelle coppe minori, vatti a rivedere una per una le squadre che abbiamo battuto per arrivare alle due finali, le più forti sono Feyenoord, Real Sociedad e Bayer Leverkusen insomma niente di stratosferico, non confondiamoci quindi col Cholo Simeone che sta fisso in Champions.

  27. bene nel secondo tempo fino al gol il resto è tutto criticabile. Non può essere solo lancio su Lukaku il gioco sulle fasce latita parecchio raramente saltano l’uomo e ancora + raramente crossano (ieri alla fine del 1° tempo si contava un cross solo). Forse qualche con un cambio in + o diverso(anche se poi forse l’unico era Bove da poter far entrare) dico forse la portavamo a casa, ci sono responsabilità anche di Mou ma se prendi gol da una punizione sulla 3/4 perché i tuoi centrali si sono persi gli avversari gli schemi di gioco non c’entrano nulla.

  28. Catastrofismo assurdo, ma tipico di questa piazza. Il Torino in casa è un osso duro, la Roma non mi è dispiaciuta. Certo, non fa un calcio spumeggiante, ma non è solo colpa dell’allenatore. Mancano gli interpreti giusti sulle fasce: Kristensen, Karsdorp, Celik, Zalewski e questo Spinazzola sono esterni mediocri. Ieri Bellanova in confronto ai nostri pareva Cafu. Quando compreremo finalmente due terzini forti cominceremo a vedere anche varietà di soluzioni che non siano palla e Dybala o Lukaku e s’abbracciamo.

  29. Più’ che scarsi i giocatori bidonerebbe ricordare che qualcuno ha il dovere di dire L portiere che ci sono anche le uscite, sul uno che dica ai difensori che non si marca(soprattutto in area) a due metri! Troppi galli al comando! Basta kavagnette e tattici, a cosa servono? Basta un allenatore, un vice, quello dei portieri è un preparatore! Si va in panchina oer scrivere e mostrare lavagnette a chi entra, na non lo sa cosa dve dare? Soldi buttati! Che non siano dei giocatori campioni del mondo, si sa, ma non sono neanche da 5 punti in classifica! Ragazzi, rivedete k partita, non c’è’ uno schema, non c’è’ una sovrapposizione, ogni cross avversario diventa un assist oer gli attaccanti e i difensori guardano! Ma dai! Poi a monte l’errore è’ sempre lo stesso: la preparazione a45 gradi! Ecco perché’ tanti infortuni e dopo trenta minuti la lingua sta fuori!

  30. Per esempio, un Bellanova non andrebbe bene? Non è’ Cafu’ ma meglio dei tre che abbiamo a destra sicuramente! Li era da fare un investimento! Poi amici miei, ci vuole un portiere e soprattutto un preparatore che ricordi a colui che sta in porta che esistono anche le uscite! Ieri quell palla era del portiere e poi dire ai difensori che non si marca a due metri! Ci vuole tanto?

  31. la Roma è peggiorata in difesa rispetto all’anno scorso, il centrocampo saltato dai lanci lunghi e da un gioco inesistente. Lukaku da solo non può vincere le partite. I problemi sono a monte per mancanza assoluta di programmazione, a partire dai Friedkin. Il problema non sono solo i quinti di centrocampo (spinazzola, karsdorp, celik etc etc) ma anche l’involuzione di elshaarawi, mancini, quella cronica di rui patricio…. Con i pareggi e qualche vittoria qua e là siamo condannati a metà classifica per anni…. Che si sono messi in testa i Friedkin? Cosa vogliono fare, vivere di stenti per altri dieci anni?…….

    • Rui Patricio non ha demeritato ieri. Peccato che senza un gioco e senza una strategia, sempre con la paura di subire, chiuso in difesa, non vai da nessuna parte

    • Ma certo Cucs che in difesa siamo peggiorati e non potrebbe essere diversamente dopo la cessione di Ibanez e l’anno in più condito da una condizione precaria di Smalling e per il resto:
      . Rui Patricio portiere finito già dallo scorso anno;
      – Kristenssen, scarto di rrtetrocessa di Premier League;
      – Lorente prestito sempre da retrocessa Premier League;
      . N.Dicka parametro zero per non rinnovo Eintracht Francoforte non il Roccasecca football;
      – Karsdorp uno degli ultimi residui del sonatore de nacchere;
      – Spinazzola scarto Rube, afflitto da anni da problematiche fisiche e con ciò ieri per me il migliore;
      -Celik il turco poveraccio il calcio non fa per lui.
      Chi resta? Mancini……….è tutto! poi dici che si becca goal e anche più di uno da squadre appena modeste e ci si sorprende?
      D’accordo si è preso Lukaku per un anno intendiamoci ma abbiamo perso definitivamente rispetto ad inizio campionato scorso Ibanez, Zaniolo, Matic e per almeno mezzo campionato Abraham……siamo migliorati nel complesso? io non credo. Aouar,Azmoun,Sanches?, Paredes? mah………….

  32. Mi fan troppo ridere quelli che dicono che abbiamo una rosa scarsa. O Verona, Salernitana e Torino hanno comprato dei fenomeni a bassissimo costo o i loro giocatori rendono meglio dei nostri per via di schemi migliori e/o preparazione migliore. Basti vedere il Napoli, pure se avesse tenuto Kim la differenza tra Garcia e Spalletti è assurda

  33. infoltire il centrocampo non si puo giocare solo con 2 centrocampisti e mo ha rotto i cogl….ni tolto elsha inesistente per tutta la partita non mette un centrocampista bohhhh,e tiene dybala che non c e la faceva piu e col rischio che si stiri ,non capisco questa ostinazione a giocare cosi .gestione panchina mou molto male

  34. e come fa a decollare quando in panchina hai uno dei più grandi catenacciari della storia del calcio? Spero solo che arrivi giugno e di non vedere più portoghesi nella Roma! Sono stanco di prendere biochetasi ogni volta che guardi una partita per evitare di vomitare

  35. fiorì, è dalla prima giornata che bisognava macinare punti, parlavano tutti di calendario favorevole… e meno male
    leggo che si dà la colpa a paredes per il gol del pareggio, ma il colpevole è soprattutto ndicka che ha letteralmente dormito.
    Purtroppo l’assenza di un Matic che spazzava qualunque cosa là dietro si fa sentire parecchio, bene anzi molto bene Lukaku, ma che preparazione hanno fatto questi?
    di Dybala ok si sa, di Sanches pure, ma gli altri?
    elsha irriconoscibile, zalewski una pena, cristante devo ancora capire come ha fatto a prendere quel palo, dietro non ne parliamo proprio. E se nemmeno Dybala gira, non gira quasi niente, tranne i cojones di molti di noi
    Ma pensano davvero che Lukaku possa tirare la carretta da solo?
    Poi una cosa che mi manda ai matti, appena superano la linea di centrocampo cominciano con quegli irritantissimi passaggi indietro, ma che roba è? Ok che non abbiamo gioco ma ieri dovevi vincere, di fronte avevi il Torino con tutto il rispetto
    nota di merito per Belotti entrato, purtroppo, troppo tardi

  36. Voglio credere a Mourinho che a gennaio avremo i punti che meritiamo, ma adesso
    fa male guardare la classifica.
    Certo la vittoria era meglio ieri sera anche xché siamo passati in vantaggio e non possiamo beccare un goal da punizione.
    Non mi sento di dare ragione all’allenatore per la cessione di Ibanez, da quanto ho visto ha fatto numerosi “sfondoni” pure in Arabia. Ndichà a me non piace, è lento e deve adattarsi al
    calcio italiano così come Christensen: ma xchè ieri non ha buttato nella mischia Kasdorp o Celik?.
    Dobbiamo vincere a Genova.
    Daje Roma

  37. Amarissima delusione questo pareggio per come si era messa la gara. Detto cio’ ho visto la Roma in lenta ma costante crescita gara dopo gara in tutti i reparti. Il Toro dopo il Milan e’ la seconda squadra piu forte che abbiamo incontrato e abbiamo fatto una prestazione di spessore fuori casa, non perfetta certo ma altrimenti non saremmo al 13′ posto. Io mi ritengo soddisfatto della prestazione, di molto superiore a quella in coppa, ma come leggo in effetti con qualche cambio piu’ azzeccato sarebbe stata forse un’altra vittoria. I molti ricambi poi ci aiuteranno nel lungo termine.

  38. In coppa il gioco di merdinho fa strada perché negli altri paesi si gioca attaccando e lui colpisce in contropiede.
    In Italia invece il suo giochino viene ucciso con la sua stessa arma.
    In questi tre anni poche emozioni, partite noiose, 0 gioco.
    Poi sì, bellissima le finali ma troppo poco.
    La rosa non è da giocarsi la coppa di CL ma davvero per battere verona, torino abbiamo bisogno di top players? Ma davvero nel 2023 tocca giocare con un 352?
    Poi son 2 anni che non ci qualifichiamo per la CL.
    A Spaletti e Garcia li abbiamo massacrati per molto meno.

    • quindi era meglio quando arrivavamo 2 o 3 ma vincevamo un bonsai mentre oggi una coppa l ho vinta e un altra l ho vinta moralmente visto che me l hanno fregata , guardo io sono stato un amante della roma di garcia e di spalletti ma tra i due periodi preferisco di gran lunga questo senza dimenticare che i suddetti allenatori hanno approfittato del piu forte giocatore italiano di tutti i tempi , immagina oggi un attacco con totti 30 enne dibala e lukako

    • Mericoni, ho sentito dire che dal 2024 ci sarà anche la Coppa Moralmente, un grande trofeo da poter vincere, forse il più ambito. Scusa ma vincere “moralmente” non vuol dire una emerita cepp..O si vince o si perde, Punto. Comunque, guarda caso, preferisco essere secondo o terzo piuttosto che tredicesimo. Ci credi?

  39. @UR
    mi scrivi, altrove, “Deve essere bellissimo vivere per Mourinho sapendo che ogni cosa che fa è giusta, e anche se non lo sembra è perché io non la capisco.”

    Io non “vivo per Mourinho”. Ho avuto e avrò lo stesso rispetto (professionale) per qualunque allenatore, perché penso che ne sappia immensamente più di me.
    Perchè:
    – mastica e vive calcio da decenni
    – lo ha praticato
    – ha studiato e non poco
    – vive lo spogliatoio e le condizioni dei giocatori, fisiche e psicologiche
    – ha sottomano il parere di medici, preparatori, psicologi, tattici
    – è a conoscenza delle strategie di mercato della società

    questo senza essere Mourinho che ha vinto tutto, chiunque, che alleni una squadra a livello professionistico, ne sa immensamente più di me.

    Quindi io, da tifoso, osservatore, ovviamente mi faccio delle domande, ma non per questo ho la presunzione di pensare che io sia quello che ha capito tutto e l’allenatore quello che non capisce un c…

    probabilmente lui sa cose che io non so. ha necessità che io non conosco. ha un quadro della situazione generale mentre il mio è del tutto parziale.

    e, se permetti, chi non capisce questo, è un cretino.

    • Stai parlando dell’ovvio con una spruzzata di banale. Qualsiasi allenatore di serie D ne capisce più di me, ne sono consapevole, così come ogni attore e regista, anche di commedia all’italiana anni 70, capisce di cinema più di me.
      Ma se questo è un assioma dal quale non si può derogare, allora l’esistenza di qualsiasi forma di critica non è giustificata. Nemmeno la nostra presenza qui è giustificata, in primis la tua e la mia.
      Qui sono stati tritati fior di allenatori per molto meno di quello che si vede da due anni e rotti a questa parte. E’ innegabile che Mourinho goda di un salvacondotto speciale rispetto a chiunque sia passato di qui.
      Perché? Perché ha vinto 27 trofei, amen. Ma allora è pure vero che dal 2015 non imbrocca un campionato: un sedicesimo posto, due settimi, tre sesti, un quindicesimo dopo cinque giornate. Tre esoneri consecutivi. Reputazione parzialmente salvata dal cammino in coppe di secondaria importanza, EL, Conference, Coppa di Lega.
      Quando finirà l’immunità assoluta e indiscutibile pur continuando ad ammettere senza problemi che ne capisce più di me e te?

    • Io posso dire tranquillamente che il gioco di una squadra non mi piace. che non è redditizio.
      posso anche dire che un giocatore non mi piace, per vari motivi. o che ne preferisco un altro.

      posso dirlo perché sono “l’utilizzatore finale” il “consumatore” il “cliente” del prodotto calcio.

      mi arriva una realtà monodimensionale e limitata di quel mondo: la partita.

      giudico e critico quella. ci sta.

      ma pretendere di sapere perché e/ come dovrebbe essere mi sembra semplicemente stupida presunzione, quindi evito di mettermi in quei panni.

      la mia non è piaggeria nei confronti di Mourinho, mi limito a avere le mie idee, mi faccio delle domande, a volte, come ieri, l’allenatore da delle spiegazioni che soddisfano le mie curiosità o dubbi. a volte no.

      tutto qui

  40. Quello che mi ha irritato ieri e la mancanza della mentalita vincente in tanti giocatori che hanno dimostrato poca determinazioni ha portare il resultato a casa, sopratutto dopo il gol di Lukaku, invece di aggriderle alto lasciendole lontani dalla nostra porta, la squadra se e rachiusa indietro impaurita e intimidita dal reazioni del toro, questo attegiamento ha dato fiducia ai toroniesi chi hanno alla fine trovato il pareggio.

    • Seguo il calcio (e mi cimento, o almeno ci provo con sempre piu’ scarsi risultati) da quasi 50 anni ormai e per me che ne capisco poco esistono due modi estremi di giocarci: alla morte/sangue agli occhi o a male de panza.

      Le varie squadre, nella loro storia, si collocano da qualche parte in questo spettro.
      Dove esattamente dipende da allenatore, giocatori, e ambiente.

      La Roma mia, di cui sono tifoso fracico da quando ancora magnavo gli omogeneizzati, ha SEMPRE gravitato verso la parte de “a male de panza” dello spettro, con rare eccezioni.

      Possiamo discettare dei massimi sistemi della pelota per settimane, ma alla fine la partita di ieri ERA VINTA e una squadra feroce la vinceva e basta.
      Non c’era bisogno di fare calcio totale o chissa’ che dopo il gol di Lukaku.
      Secondo me anche la Roma del primo anno di Mourinho a quel punto l’avrebbe vinta.

      La cosa grave, secondo me, e’ che proprio quello che aveva portato Mourinho, quella ventata di tigna, di stare sul pezzo, di giocare tosto fino al 95esimo si e’ diluita di molto e fatico a vederne le tracce.

      Questa mi sembra sempre di piu’ la solita Roma dei decenni andati, senza continuita’, con la concentrazione che va e viene, con quel senso di “va be’ cosi dai, se ne parla alla prossima”.

  41. Io penso che il problema di Zalewski non sia di condizione fisica o di capacità tecnica, ma ma di “offuscamento mentale”. E’ come se fosse spaesato, impaurito, come se dovesse dimostrare sempre qualcosa. Capita a tutti di vivere momenti NO. E poi gli insulti dei tifosi sui suoi canali social non aiutano. In questi casi, come si farebbe per un proprio figlio in difficoltà, il ragazzo andrebbe sostenuto, incoraggiato, non insultato (anche nel personale). Chi tifa Roma (ma chi tifa in generale) sostiene i propri giocatori, nel bene e nel male. La critica costruttiva ci può stare, l’insulto NO.

    • o so io chi gli ha fatto veni l “offuscamento mentale”…e lo posso pure capì ma due energie tiettele pe la Roma

  42. i nostri migliori giocatori sono rotti cronici ( Dybala sanches smalling) in più ci metti Paredes spinazzola pellegrini auoar che tra infortuni e scarsa forma fisica potrebbero dare qualcosa in più ma non danno nulla. gli altri fanno numero niente di più. Anche l allenatore è in confusione e deve dare qualcosa in più . Speriamo che la forma fisica migliori dopo la sosta altrimenti già a dicembre si penserà al prossimo campionato

  43. Da tifoso,ovviamente,non credo piu’ nelle potenzialita’ di questa squadra.
    Mi devo rassegnare alle giornate alterne delle scorse stagioni.
    Non giocano da squadra.
    Fanno spesso affidamento sulle giocate del singolo.
    Per il resto e’ buio pesto.

  44. Il regista c’è, l attaccante anche…i gol si fanno… tralasciando quella emerita scarsità di ndica, se la squadra non va , è il manico che non va. Ecco il gioco, lanci lunghi e pedalare. Dove sono quelli che “avemo fatto 7 go all emboli” “mo vingemo o scudeddo”, state sempre a critica tifate lazzie noi vingeremo”

  45. sinceramente la nostra rosa non è da buttare forse vanno valorizzati meglio i giocatori fruttando le loro caratteristiche con moduli di gioco appropriati io non credo che siano tutti ciucci.

  46. Non mi ero illuso dopo la partita col derelitto Empoli, questa è una squadra che giocherà sempre così, cioè male, sono i due anni trascorsi che parlano chiaro, non vedo l’ora che si cambi allenatore

  47. Scusa Zeno’, mi servirebbe una cortesia: non è che potresti chiamare Mourinho e chiedergli di schierare Bove? E, visto che ci sei, potresti chiedergli anche di fare più cambi sul finale di partita la prossima volta: potrebbe essere che la vinciamo. Grazie! FR

  48. Lo dissi 3 anni fa.

    Zalewsky ha talento e io ci credo in questo ragazzo, ma gli si sta facendo del male.

    Prima terzino sx, poi terzino dx, poi trequartista su un campo di patate dopo 3 anni da quel ruolo…

    NON è GESTIONE QUESTA, ma è buttare al cesso la carriera di un ragazzo.

    Zalewsky è un esterno offensivo, NON UN esterno di centrocampo ne tanto meno un terzino sx, ne tanto tanto meno un terzino dx.

    Il primo anno di roma ha dimostrato cose molto interessanti, soprattutto in fase offensiva.

    Poi lo scorso anno è calato notevolmente come tutta la squadra in un nulla cosmico.

    Quest’anno, di nuovo.

    Stessa cosa di EL SHARAWY…

    Cosi è inutile utilizzarli.

    EL sharawy, come zalewsky sono SOLAMENTE esterni alti a sx, stop.

    Veramente sta facendo la fine di florenzi, con la differenza che florenzi un minimo di carriera l’ha fatta… il polacco invece rischia di bruciarsi.

    • Hm… se sei intelligente calcisticamente dopo due anni ti adatti.
      Niente contro Zalewsky ma, tralasciando la fase difensiva che giustamente non è roba sua, non azzecca un cross, non salta quasi mai l’uomo, i tiri sono sempre bruttini (mettici che arriva spompato eh).Insomma: sulla trequarti o sulla fascia questa è roba che devi saper fare.

    • LorySan: dieci minuti di applausi; Concordo al 100% con Te. Stiamo rovinando un potenziale crack. Per il suo bene (se la Roma rimane questa) spero che a gennaio vada via e che vada nelle mani di chi possa valorizzarlo come merita!!! Se andrà in Premier mi toccherà anche fare l’abbonamento a Now per seguirlo.

  49. Purtroppo chi parla di “gioco” in senso astratto utilizzando questa assenza strumentalmente per muovere critica a Mourinho, ha poca comprensione concreta del calcio.

    Il gioco è indissolubilmente legato alle caratteristiche degli interpreti, perché purtroppo per “voi critici” e per noi che ugualmente vorremmo una Roma vincente, la fase di possesso e la fase di non possesso sono legate ed una influenza l’altra.

    Il non saper che farci del pallone una volta in possesso DIPENDE dal grado di aggressione alta nel pressing che siamo in grado di fare o meno individualmente e collettivamente. Rubando più palloni negli ultimi 30 metri avversari avremmo spazi e soluzioni di passaggio che senza questa caratteristica di pressing non riusciamo ad avere perché troviamo quasi sempre delle difese schierate.

    Ahimè Spinazzola, Cristante, Paredes, Pellegrini, Aouar, Dybala stesso che è un poetico giocatore ma non un attaccante alla Lautaro o alla Kvara (che aggrediscono e vincono duelli per 90 minuti); tutti questi, non sono calciatori in grado di portarti NELLA CONTINUITA una pressione alta al portatore della loro impostazione e di conseguenza anche alzare con regolarità il baricentro della squadra. Occludendo le loro scelte di passaggio e ampliando le nostre in situazioni di gioco facilitate da un recupero palla più assiduo ed efficace.

    Il Milan va in pressing con Leao, Pulisic, Loftus-Cheek, Theo Hernandez, gli anni scorsi con Tonali e Kessie. L’Inter ti aggredisce con Barella, Frattesi, Mhkitaryan (che non hai sostituito a dovere), Lautaro Martinez o persino Calhanoglu. Il Napoli con Kvara, Anguissa, Zielinski, Osimhen, persino la Lazio ha più corsa per il pressing con Zaccagni e venendo a mancare Savic stanno puntualmente soffrendo.

    I nostri invece non vincono i duelli fisici-agonistici nella corsa, hanno sempre il bisogno di rientrare sul piede preferito e molto difficilmente hanno nelle corde l’aggressione sul portatore nei 90 minuti e nella continuità delle partite di una stagione. Sono calciatori lenti, acciaccati, discontinui nella frequenza di passo, zero dominanti.

    Con questa gente non recuperi il pallone con frequenza semplicemente perché fisicamente non riescono a tenere una pressione a certi ritmi. Non hai neanche una mezz’ala che faccia le due fasi ad alto livello. E se non recuperi il pallone poi diventa complicato avere spazi per linee di passaggio. Veramente pensate di accorciare il campo con Cristante o Paredes che si alzano e Spinazzola?

    Poi io sono d’accordo che Mourinho ieri sbaglia a non far giocare Bove, un brutto errore. Ma questa è una squadra costruita senza programmazione. Spinazzola è morto da due anni e non si è fatto niente sul mercato nonostante fosse ad un anno dalla scadenza (per avere tre terzini destri che non ne fanno uno buono), Pinto tesse lodi pubblicamente a Frattesi per due anni e poi lo perde. Rivendicando poi la paternità di Renato Sanches che in un mese ha saltato 4 partite su 5 e dicendoci implicitamente tra le righe:

    ” Preferisco prendere uno rotto ma che conosco, perché la mia cultura del panorama calcistico internazionale è di basso livello”. Perché questo è.

    Ma di che parliamo ancora…
    Serve competenza nelle scelte!. La Roma tra Sanches e Paredes garantisce per quest’anno quasi 10 milioni di euro netti nei due stipendi. Fate voi…

    • in sostanza abbiamo una squadra di somari e, aggiungi io, avremmo risparmiato i soldi di lokako con Duvan zapata

    • Grandissima disamina Massimiliano, condivido parola per parola. Aggiungo che c è un ostilità verso il tecnico che invece con quello che ha ha fatto il massimo in due anni. Quando ti dice che Dybala se non aveva problemi di fragilità fisica dice il vero… Infatti Dybala che e un poeta del calcio per le sue giocate non corre dietro agli avversari ti salta il 30-35% di partite all anno e si spera sempre che non capiti nei momenti decisivi.. Ma la società cosa ha fatto per trovare un sostituto all altezza? NULLA
      davvero pensate che Dybala venga a ridursi lo stipendio a Roma se poteva prendere 10 milioni da un altra parte? Sa bene pure lui che i suoi limiti fisici condizionano le richieste di mercato che ha… Infatti nessuno ha realmente esercitato la clausula bassissima per portarselo via. Continuo con un giocatore chiave per la roma… Pellegrini con 6 milioni all anno di ingaggio… Salta anche lui da 1 anno e mezzo il 30-35 % delle presenze che denota una fragilità fisica acquisita negli anni… È chi glieli da da un altra PARTE? … Continuo con R. Sanchez che SI COMMENTA DA SOLO e qui prende uno stipendio di oltre 4 mln (ancora sento chi dice speriamo si riprenda così ci fa fare il salto di qualità).. Ma quale salto di qualità vuoi fare se oggi il calcio moderno è fatto di fisicità resistenza e pressing e tu punti su giocatori che qst caratteristiche non c e le hanno più per limiti fisici? Perché Rui non ha un sostituto all altezza? E più di un anno che non esce dalla porta e non ti aggiunge nulla alle prestazioni modeste che ha, perché spinazzola nn ha un sostituito alla luce dei suoi limiti fisici oggettivi ed evidenti
      PINTO ha preso parametri zero e prestiti perché dall alto così è stato richiesto…se poteva spendere avrebbe speso! MOURINHO È UN GRANDE ALLENATORE che ha vinto tutto in base alle squadre che ha avuto… Se aveva campioni vinceva altrimenti no… Ma questa è la legge dello sport… I campioni ti fanno vincere ma tu devi saperli utilizzare… Voi mi dite di conte… Ma conte nn viene in qst squadra CN qst giocatori… Vuole la squadra piena di campioni altrimenti nn ci mette piede e sappiamo che così nn sarà…. Dite di de Zerbi… Calcio offensivo, spettacolo… Abbiamo avuto spalletti.. Calcio meraviglioso, giocatori importanti… Ma cosa ha vinto a Roma, si arrivava in Champions ma che giocatori aveva allora? Incommentaabile il calcio di Zeman da oratorio che prendevi 5 gol a partita.. Mi tengo mourinho che mi garantisce competenza.. Conoscenza del calcio… Mentalità e sa sfruttare al massimo quello che ha… Nn credo resterà a meno che nn gli garantiscono una squadra diversa in ogni caso

  50. Sinceramente sembra una squadra da sesto settimo posto se va bene. In Europa Legue se affrontano squadre alla portata ( come lo scorso anno) vanno avanti. L’allenatore non ha dato un gioco riconoscibile e sembra che non abbiano fatto nemmeno una preparazione visto che le altre in serie A corrono e sono piu’ dinamiche.

    • Immagino il modello matematico che hai applicato per fare questa stima. Mai sentito parlare di effetto Dunning-Kruger?

  51. De Zerbi? va bene. Quando ? non lo, ma prina di venire ditegli di portarsi: un portiere, una inea difensiva abituata a giocare a 4, un regista puro e due interni funzionali al suo modulo, e due ali pure. Sapete perche’? Perche non vorrei che arriva, 3 vittorie, “circo massimo” ma poi , settimi e giu’ , col massacro, che ha subito Fonseca, e che subira’ Mourinho nel proseguio.

    • Quindi il problema è l’allenatore o il fatto che mancano 3-4 giocatori? Ma un ragionamento con due frasi coerenti tra loro ce la facciamo?

  52. Purtroppo ha sbagliato Mourinho nelle scelte e sarebbe bastato infoltire il centrocampo almeno con Bove che corre appena segnato il gol del vantaggio e forse il Torino sarebbe stato bloccato meglio e molto difficilmente avrebbe trovato la situazione del gol del pareggio come quella che gli è capitata, la punizione nata da una ripartenza nella quale la Roma era sbilanciata senza centrocampisti a protezione perché il pallone Paredes lo aveva perso quasi al limite dell’area del Torino e Mourinho stava facendo la caxxata di giocare con solo 2 a centrocampo.

  53. Da una rapida letta di qualche commento direi un buon 80/90% è vittima dell’effetto Dunning-Kruger. Ma se eravate così e bravi e preparati eravate del mestiere e guadagnavate un sacco di soldi o non c’avevate niente da fa’ che scrive sul primo sitarello che riporta notizie? Che pena certi soggetti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome