L’ultimo saluto dell’Olimpico a Francesco Valdiserri sporcato dai fischi dei tifosi del Napoli (VIDEO)

31
1370

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Lo Stadio Olimpico ha tributato il suo saluto a Francesco Valdiserri, il ragazzo morto a soli 18 anni, vittima dell’ennesima auto impazzita alla cui guida c’era una ragazza ubriaca.

Erano circa le 20:30 quando è comparsa sui maxi-schermi dell’Olimpico una foto di Francesco, figlio dei giornalisti Luca Valdiserri e Paola Di Caro, presenti allo stadio insieme alla figlia Daria. I tre si sono stretti in un bellissimo abbraccio, con l’Olimpico che applaudiva commosso.

A sporcare il ricordo però è stata la reazione di alcuni tifosi del Napoli presenti nello spicchio del settore ospiti, da cui sono partiti dei fischi, coperti subito dagli applausi dei presenti.

Un gesto incomprensibile che di certo non rasserenerà gli animi tra due tifoserie decisamente poco amiche.

IL VIDEO DEL SALUTO DELL’OLIMPICO A FRANCESCO

Articolo precedenteLampo di Osimhen, la Roma si arrende
Articolo successivoKarsdorp, il pestone di Irrati e lo spintone dell’olandese. Ma il rischio stangata è scongiurato (VIDEO)

31 Commenti

    • Esistono delle Lobbies, in modo particolare in questo paese.
      Trovo assurdo che un bel gesto della Roma, trasversale, sia fischiato in questo modo dai tifosi avversari.
      Per molto meno, ci siamo beccati una squalifica: una volta, addirittura, per un episodio di coppa italia abbiamo pagato in campionato.
      E a questi nessuno dice nulla.
      Con la compiacenza della stampa, che non ha perso l’occasione di montare il caso Karsdorp, ignorando questo, molto più grave a mio avviso.

    • A parte il fatto che si sono dimostrati delle melme umane, temo che non abbiano violato nessuna regola fischiando.

  1. Tutti ad aspettare un passo falso dei tifosi della ROMA per là squalifica, e a questi niente giusto?? Loro so na specie protetta.

  2. È abbastanza chiaro che i fischi sono stati gesto di stizza per i fatti di tor di quinto,ma sono 2 situazioni completamente differenti.La prima è stata una reazione ad una azione,la seconda una pura disgrazia per colpa di chi avrebbe dovuto girare a piedi,visto che la ragazza in questione gli era già stata sospesa la patente,spero è mi auguro che la giustizia faccia il suo corso e che a certi soggetti,venga proibito a vita di interagire con Il resto della comunità..

    • Quella dei napulegni e’crema scaduta e in avanzato stato di decomposizione

  3. mo non li condanna nessuno come con noi per il poro Ciro?? con la madre in telvisione per i cori?? ALLORAAAAA SEMPRE DUE PESI E DUE MISURE SEMBRA DE GUARDA LA POLITICA INVECE CHE IL CALCIO Schifosi

  4. oggi i giornalai che dicono di essere di fede romanista tutti zitti come sempre, però venerdì erano tutti pronti a scrivere titoloni sui nostri cori contro i napoletani con il rischio della squalifica della curva (ve piacerebbe eh) che guarda caso è il derby, complimenti continuate cosi. Forza Roma

  5. Credo che in quel momento purtroppo i solerti funzionari della Lega con le orecchie molto sensibili fossero al bagno a fare pipì. Non hanno potuto sentire niente.
    Altrimenti la punizione sarebbe stata severissima, non c’è da dubitare…

  6. Non intendo giustificare nessuno. Ero allo stadio e al momento in cui è apparso l’immagine sul tabellone, i tifosi del Napoli hanno applaudito lungamente probabilmente non quelli (la netta minoranza) che poi hanno iniziato i cori contro la Roma che sono delle m…de. Sono convinto che molti napoletani si siano vergognati per il gesto di quelle teste di caxxo. Un abbraccio alla famiglia Valdiserri. FORZA ROMA

  7. Nel video del corriere della sera si sentw l’intero settore fischiare. Purtroppo a questo gesto squallido fatto nei confronti della famiglia del ragazzo e che nulla ha a che fare con il tifo dimostra ancora una volta che l’antipatia nei confronti dei napoletani è causata dalla loro inciviltà e bassezza d’animo.

    • I napoletani erano TOTÒ, DE FILIPPO, LUCIANO DE CRESCENZO.
      MA appartenevano a una Napoli che non esiste più. Ora esiste a napule e Gomorra. Cioè a monnezza da munnezza da gente.

  8. cara redazione è la prima volta che mi cancellate un messaggio. non c’era razzismo ne cattiveria. Se censuriamo la verità personale non c’è più libertà di espressione. non me lo aspettavo anche se rispetto il vostro giornale e politiche non c’era motivo di cancellare la verità. loro liberi di fischiare un bambino morto noi censurati su forum privati.
    non dovevate farlo.
    distinti saluti.

  9. Le bestie che hanno messo il pollice verso alla notizia della morte di questo ragazzo hanno lo stesso loro valore : 0 !!!!!!!!!!!!!!!!

  10. Mi piacerebbe sapere chi si PERMETTE di usare il pollice verso. VERGOGNA

    Riposa in pace ragazzo. Una vita spezzata da una persona che non doveva essere alla guida.
    Speriamo le diano più di una settimana di galera o magari una bella pacca sulla spalla e vai!

    Tanto da noi così funziona. Mi auguro, a parte i “colori politici” che qualcosa cambi!

    Un abbraccio ai genitori e alla sorella

  11. come mai, ci chiediamo noi, ai napoletani è permesso un po’ tutto? semplice, basta guardare, per esempio, come hanno occupato i posti nevralgici della TV, con serie, soap, fiction, tutte impregnate di napoletanita’. il napoletano va di moda. le canzoni strappalacrime, a munnezza, i figli so’ piezz’ e core, tutti invalidi, tutti col reddito di cittadinanza…e tutti paraculi. e l’Italia vive di queste cose. Ha ragione il buon Gaetano: una volta c’erano Totò, Peppino ed Eduardo; oggi c’è “Gomorra” e “Ammore e malavita”. questo è. e all’italia politicamente corretta questo piace.

  12. Manichini appesi, foto di Anna Frank, fischi dei tifosi del napoli sul minuto dedicato ad un ragazzo deceduto…. E poi vengono a spaccarci i c@@@@@@i a noi . A proposito, ma i tifosi della Roma a napoli non li mandano mai (perché ritenuta a rischio) perché loro all’ olimpico vengono sempre??. Comunque, vergognosi i fischi.

  13. Vergogna… Fischi vomitevoli..ne fosse anche partito solo uno e osi non e andrebbe severamente sanzionato.. Davvero dei.

  14. In un Paese civile mi aspetterei la squalifica dello stadio ed il giocare a porte chiuse per loro, no l’invenzione del razzismo territoriale contro di loro, cori contro di loro tra l’altro meritatissimi visto che sono quel che sono come hanno dimostrato davanti al saluto per un ragazzo di 18 anni che ha perso la vita in quel modo assurdo per colpa di un’alcolizzata alla guida.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome