Mai più insieme: Mayoral con il Braga, Dzeko col Milan

22
1575

AS ROMA NEWS Aveva ragione Fonseca, scrive oggi il Corriere dello Sport (G. D’Ubaldo): è difficile far giocare insieme Dzeko e Borja Mayoral. Nelle prossime partite riprenderà l’alternanza tra i due, senza nessuna preclusione per il bosniaco.

Anzi, Fonseca sta pensando di scegliere Edin per la partitissima di domenica sera contro il Milan, schierando invece l’attaccante spagnolo contro il Braga. Il doppio centravanti non rientra nella filosofia di Fonseca. A Benevento i due non si sono cercati, non hanno fatto reparto insieme. Del resto in allenamento il tecnico non li prova mai.

Dzeko non riesce ad essere determinante quando entra a partita in corso. E’ ancora un po’ in ritardo di condizione e sembra ancora provato da quello che è successo nell’ultimo mese. Quello che più lo ha ferito è stato aver messo in discussione la centralità all’interno del gruppo.

Il tema della fascia per ora non è in discussione, forse non lo sarà da qui fino a fine stagione. La questione con Fonseca non è risolta, ma sa bene che a Dzeko non può rinunciare. Il bosniaco ha ancora un grande ascendente all’interno dello spogliatoio. Domenica aveva già preso il pallone per tirare il rigore senza che nessuno si opponesse.

Fonte: Corriere dello Sport

22 Commenti

  1. Penso che friedklin abbia preso per l orecchio questo idiota di Fonseca. Majoral sta in panca e Dzeko fa il titolare. I panni sporchi se li lavino in casa , in campo va il più forte fino a prova contraria.

  2. E certo… Se non li provi neanche in allenamento… Che vuoi??? Che si cerchino in una partita???… Solo per sto limitato non possono giocare insieme……

    Un grande allenatore si distingue per le capacità di mettere insieme vari giocatori… Di avere alternative di gioco…

    E soprattutto di mediare… E non creare conflitti…. Quando un allenatore mette davanti i propri interessi e non quelli di una squadra o società….. E un allenatore che può e deve andarsene…

    • Ao ma vai dal presidente e diglielo serenamente…. Poi te vengo a trova al CIM…

    • Gio’ nelle due punte una deve essere fisica e l’altra tecnica e veloce. Mayoral quale dei due dovrebbe fare secondo te?
      Dzeko con le due punte non ci può giocare, non ci è riuscito Schick che per qualità e caratteristiche lo può fare molto meglio di Borja figurati se ci può riuscire Mayoral.
      Tra l’altro manco Mayoral ha le caratteristiche per giocare a 2, e infatti neanchè al Real l’hanno mai fatto(se non 2 volte). Sono due prime punte, nient’altro.

  3. Possono coesistere con un allenatore capace, se a Madrid giocava con Benzema… Esterno alto a sx…. Majoral – Dzeko – Florenzi…. a Roma con 4 – 3 – 3 è tanta roba, era una idea fattibile, ripeto, basta avere un allenatore capace…. ❤️🧡💛

  4. Come ho detto in altri post Fonseca è un integralista e gioca secondo il suo spartito, incapace di cambiarlo. La maggior parte delle volte va bene e schianta le piccole fallendo con le grandi. Può non piacere ma è così. La scelta è della società, se andare avanti con lui il prossimo anno o cambiare. Cambiare allenatore però significa anche secondo me cambiare parecchi giocatori. La Roma ha molti palleggiatori adatti a questo tipo di gioco mentre ad esempio non ha giocatori di grande fisicità a centrocampo. Non so questa formazione cosa farebbe con altri allenatori che invece magari puntano più su compattezza e verticalizzazioni piuttosto che possesso palla.

  5. Per me la seconda punta, se devi giocare con un 4-4-2 o con un 3-5-2, la deve fare Miki. Dzeko e Mayoral insieme non mi convincono, mentre uno veloce e tecnico come Miki farebbe benissimo accanto a Dzeko (un po’ come era con Salah). Detto questo, non è mettendo in campo 4 o 5 punte che vinci le partite, altrimenti Di Francesco a quest’ora allenerebbe il Real Madrid. Fonseca ha una sua idea di gioco che prevede una punta ed è inutile pensare di imbottire l’area di gente. Iniziassero a tirare da fuori area ogni tanto, questo si che può essere utile

    • Sono perfettamente d’accordo. Di Francesco ci ha esilarato più volte con un totale di 5 o 6 tra punte e trequartisti, solo per fargli fare a capocciate, intasare gli spazi, non creare nulla, e spesso prendere il gol del definitivo KO.
      Situazione vista più volte anche a Cagliari quest’anno con Cerri, Joao Pedro e Pavoletti, con lo scontato epilogo dell’esonero.
      D’altronde Guardiola, non l’ultimo dei fessi, ha più volte quest’anno rinunciato, per varie concomitanze, tout court al centravanti. E non mi pare stia andando così male.
      Così come Spalletti ai tempi del trio Perotti-Salah-ElSha.

    • Ci sarà un motivo se nessun’altra punta riesce a giocare con Dzeko.
      Lui prende tutto il reparto, e tende a isolare se non cancellare dal gioco i partner d’attacco.
      Non è una critica, ma non penso che si possa giocare con Dzeko e un’altra punta.

    • Anto, anche questa però è una leggenda metropolitana. Dzeko ha giocato con grande successo accanto a Grafite nel Wolfsburg, Aguero nel City e Salah nella Roma stessa.
      Dobbiamo anche prendere atto che non si tratta più dello stesso giocatore e che gli anni passano per tutti. Se la coppia Dzeko – Mayoral ti garantisse 40 gol a stagione, potresti passare sopra agli effetti collaterali di sostenere due punte.
      Ma poiché non te li fanno è più logico schierare un giocatore che faccia anche da raccordo col centrocampo al posto di uno dei due.

  6. ma un vaffa a questi giornalisti chi glielo dice…mai più insieme….che vuol dire?…per 30 minuti sbagliati? se studiano le posizioni e ce se riprova!!…

  7. Invece secondo me, rispetto al recente passato, Borja è l’unico attancante che, tatticamente, sembra più propenso a giocare insieme a Edin.
    Forza Roma

  8. Lo chiedevate a gran voce è siete stati accontentati… Mo è uno scemo perché li ha provati? Ahahahahahahahahahahahhahaahahahahahahahahahahagagaggahahahahah

    #FronteUnicoRoma
    #HastaLaVictoria

  9. Si può giocare pure con due punte ma il tutto dev’essere accompagnato da uno spartito.
    Con il Benevento ad un certo punto mi è ritornato in mente il peggior Carlos Bianchi che quando perdeva metteva dentro 6 attaccanti

  10. Dire che DZEKO e MAYORAL non possono giocare insieme per la partita col BENEVENTO é un’enorme castroneria… negli schemi attuali possono tranquillamente giocare nei 3 davanti insieme a PELLE, o a PEDRO, o ad ELSHA, un poco meno a MIKY… invece che Cristante visto contro la Juve. Niente 4-4-2 ma 3-4-2-1 (di partenza, si sa che non é calciobalilla), proprio come piace tanto al Mister. E la partita col Benevento non prova niente.

  11. E’ il minimo che può fare Fonseca, dopo la brutta figura di Benevento, mettere Mayoral con il Braga e Dzeko con il Milan.
    Posso capire che ha litigato con il giocatore e gli ha tolto la fascia di capitano, ma l’allenatore non deve avere le fisse e Dzeko è un patrimonio, contrattualizzato, della Roma e deve giocare sempre (quasi, 35 anni) vista la grande esperienza che ha.
    Tanto il prossimo anno lo vendono e troviamo un altro centravanti.
    Un solo grido: Forza Roma

  12. Dicono che Dzeko e Borca non possono giocare insieme. Se insieme Fonseca non li prova neanche in allenamento come possono dialogare in partita? Fonseca è abituato a giocare con un solo centravanti. Se vuoi giocare con due centrali cambi allenatore, se vuoi Fonseca compri Holland.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome