MANCINI: “Oggi ci sentivamo più forti dell’Inter e lo siamo stati. Questa convinzione ci dovrebbe essere sempre”

10
741

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Gianluca Mancini parla ai microfoni dei giornalisti al termine di Inter-Roma.

Di seguito tutte le dichiarazioni del calciatore giallorosso sulla gara appena conclusa a San Siro:

Questa vittoria qui cosa vi dà?
“Dopo la partita in casa che abbiamo perso, c’era la consapevolezza di aver fatto la miglior partita della stagione. Siamo venuti qui consapevoli di giocarcela. Dopo il primo gol di Dzeko, sapevamo di essere più forti. Lottando su ogni pallone, si soffre contro una grande squadra e si portano a casa punti”.

Dopo il gol di Dybala hai detto ai tuoi compagni che eravate più forti…
“Come ho detto prima, chi sta in campo si sente questa consapevolezza. Ci deve essere tutte le domeniche. Oggi ci sentivamo questo. Mi è venuto da dire così: “siamo più forti”. Oggi la Roma è stata più forte dell’Inter”.

Perché provate sempre a giocare nella metà campo avversaria solo dopo il gol?
“Hai ragione. La partita non l’avevamo preparata come i primi 10-15 minuti. È un nostro limite. Il mister l’ha preparata così. Andare su e lasciare Acerbi libero. Poi dopo il gol l’abbiamo fatto. Uguale con l’Atalanta. Bisogna migliorare, ma non dipende dal Mister. Loro la preparano così. Siamo noi che dobbiamo migliorare. Quando l’abbiamo fatto l’Inter ha trovato difficoltà”.

Come avete preso la formazione iniziale senza attaccante?
“Ti dico la verità. Abbiamo lavorato in settimana non totalmente insieme. Solo venerdì. Il mister ce lo aveva mascherato. Oggi prima di partire ci ha dato la formazione. Sappiamo di avere grandi giocatori davanti. Tammy quando è entrato ha fatto bene, ha sfiorato il gol. Devi avere una rosa forte, sia chi parte fuori sia chi è titolare”.

Situazione di palla inattiva. C’è un lavoro specifico?
“Come tutte le cose lavoriamo in settimana. Due cose fondamentali sono chi le calcia e chi va a calciare. Avendo Chris, Ibanez, Mancini, Cristante, Zaniolo, Tammy ci dobbiamo provare.Come era difficile quando noi difendevamo contro di loro. Perdere su palla inattiva fa sempre rosicare quindi vuoi difendere a morte”.

Articolo precedenteINTER-ROMA 1-2: le pagelle
Articolo successivoCRISTANTE: “Vittoria meritata. Non creiamo troppe aspettative, ma possiamo giocarcela. Matic? Un campione”

10 Commenti

    • Nel complesso è da 7, abbiamo avuto difensori ancora più scarsi prima di lui (Hector Moreno e Marcano se li sono dimenticati tutti) non lo farei diventare mai come un giocatore da buttare

    • È vero, tante sportellate di carattere, per sopperire nella fase difensiva, se cura bene, come ha fatto Ibanez, marcatura e anticipo… Diventerà come Roger… 💛♥️🐺🐺🐺🏆

    • A perché tu davi retta agli scienziati che scrivono qua, belando a pappagallo quello che dicono i catzari in radio?

  1. la Roma e forte ma a parer mio mancano i gol che faceva lo scorso anno abraham..io proverei a fare un 3 4 3 con abraham esterno belotti centrale e zaniolo o dybala

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome