Mandiamoli a casa

68
2269

AS ROMA NEWS – La sfida non sarà quella da far tremare i polsi, ma un quarto di finale di una coppa europea non può essere snobbato, specialmente dalla Roma che in bacheca ha un vuoto pneumatico preoccupante da parecchi anni a questa parte.

Se poi aggiungiamo che in un Olimpico strapieno e pronto a trascinare la squadra oltre l’ostacolo arriva un Bodo/Glimt mai battuto dalla Roma e che viene da una gara di andata piena di tensioni, si capisce facilmente l’importanza, sia sportiva che emotiva, della sfida di stasera. 

Mourinho alla vigilia ha cercato di mantenere bassi i toni dello scontro, non volendo rispondere alle domande ripetitive dei giornalisti norvegesi e lanciando solo qualche stoccata verso il Bodo (“Vinca il migliore, e i più bravi siamo noi. Mi aspetto di andare in semifinale“).

Stasera in panchina non troverà dall’altra parte Kjetil Knutsen, squalificato dalla Uefa per i fatti accaduti all’Aspmyra Stadion , di certo difficilmente chiaribili dal tanto chiacchierato video, pubblicato ieri dal The Indipendent e dal quale è complicato stabilire l’esatta dinamica dei fatti.

La Roma, che riproporrà la stessa formazione anti-Lazio con Zaniolo come jolly pronto a subentrare dalla panchina, dovrà giocare una partita di testa più che di cuore. Lo sa bene Mkhitaryan, che si propone come leader carismatico della sua squadra: “Le altre partite col Bodo non contano niente, dobbiamo vincere e passare il turno, conta solo questo”. 

Sarà interessante capire come reagirà alla pressione di un Olimpico bollente il Bodo/Glimt, la formazione-rivelazione di questa prima edizione della Conference League. Una squadra che ha vinto il campionato norvegese davanti al Molde, e che non perde una partita da 38 gare, l’ultima il 5 agosto dell’anno scorso.

Non sarà una passeggiata per Pellegrini e compagni, ma i favori del pronostico nonostante il 2 a 1 dell’andata, sono tutti per la Roma. L’importante sarà riuscire a trovare il gol che rimetta le cose a posto senza troppa frenesia, giocando con ardore ma soprattutto con astuzia, facendo prevalere un tasso tecnico che è sbilanciato a favore dei giallorossi.

Insomma, per la squadra di Mou sarà una bella prova di maturità davanti a 70 mila tifosi pronti a trascinare i giallorossi alle semifinali di una coppa diventata straordinariamente importante per questa stagione. Forza Roma.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteAS ROMA FLASH NEWS – Tutte le notizie in giallorosso minuto per minuto
Articolo successivoTOTTI: “Capisco Ibra e quello che prova. Rimpianti? Ogni volta che vedi rotolare un pallone. Il mio ultimo anno non lo auguro al mio peggior nemico”

68 Commenti

  1. Se la Roma gioca non esiste Brodo ma al contrario loro non sono scarsi come ci si aspetterebbe..facciamogli la carica e a casa!

    • Giusto, non hanno mai perso? Stasera sarà la loro prima volta! 💛🧡❤️ DAJEEEE ROMA DAJEEEE 💛🧡❤️

  2. Speriamo che questo mantra “mandiamoli a casa” non porti sfiga.
    Una partita troppo carica di tensioni potrebbe rilevarsi controproducente, anche perchè loro mi sembrano super tranquilli e i nostri invece sono capaci i diventare isterici (mettete la museruola a Gianluca Mancini).
    Forza Roma Sempre

    • Ancora con la storia della sfiga? Se giochi bene e dai tutto, hai grandi possibilità di farcela. Ma di certo il risultato di una partita di calcio non è decisa da quello che scrivo io, tu, o un giornalista. Siamo seri, per favore.

    • Beh, c’è da dire che il “mandiamoli a casa” è intrinseco in ogni partita da dentro o fuori…

    • Diciamo che più che la sfiga mi preoccupa l’eccessiva tensione.
      Bene ha fatto Mourinho a smorzare i toni.
      Tecnicamente siamo superiori ma loro sono una bella squadretta organizzata e fisicamente superiore a noi. E soprattutto non hanno niente da perdere al contrario di noi.
      Per far valere la tecnica però serve la testa e invece temo che la partita possa trasformarsi in una corrida che significherebbe invece fare il loro gioco.
      Insomma, testa, testa, testa.
      Ovviamente fischi impietosi dall’olimpico per mettere pressione a loro. Questo un certo impatto lo avrà.

  3. Se trovate leggetevi l’articolo di Repubblica (non so l’estensore), che dichiara che è stato Mourinho a creare un clima da guerra per questa partita.
    Ennesimo attacco del giornale di Agnelli alla Roma. Vergognosi.

  4. Giocare con calma e serenità, senza isterismi. Sul campo i giocatori dovranno usare la testa, spero di non vedere caxxate (soprattutto da un difensore, brasiliano…). Mi aspetto la solita partita brutta e cattiva, di sicuro non mi aspetto passeggiate di salute. D’altronde c’è stata grande sofferenza quasi sempre quest’anno, con chiunque, quindi stasera dubito che andrà diversamente. Comunque non è vero che non perdono da agosto, nel ritorno degli ottavi con l’AZ hanno perso 2-1 alla fine dei tempi regolamentari

  5. Quanto te amo ROMA 💛❤️ mia…… Nostra 💪🤞💪🤞💪🤞💪🤞…….

    Dajeeeee ROMA 💛❤️senza paura……
    Con forza, dignità, passione……

    Stasera segna zalewski 💛❤️

  6. Il blasone europeo della Roma è talmente basso che anche un quarto di conference League diventa importante e credo che sia anche giusto. Non possiamo snobbare nulla, dobbiamo cominciare a vincere qualcosa anche se di piccolo. Detto ciò… SPACCAMOLI!!!

    • la Roma attualmente è 11ma per blasone europeo… non propriamente basso, anzi!
      Detto questo, è ora di vincere qualcosa!

    • allora per blasone, propriamente detto, siamo primi con distacco, visto che portiamo il nome della città di Roma nel mondo!
      Saluti

  7. Troppi proclami. Sa sentono calla. E no se possono permettere. Vediamo se ci sbattono fuori se fanno ancora i coatti. Perché io non la vedo bene

  8. È mejo: mannamoli a casa e famo nmodo che nun se posseno mette a sede pe na settimana, pe quanto je farà male er ciulo!

  9. Troppe chiacchiere troppe sparate troppe iperbole pre-partita.
    Troppi lamenti (mo ci lamentiamo anche delle domande provocatorie dei giornalisti Norge…).
    Troppa sindrome di accerchiamento da nemico immaginario.
    Non ti regala mai nulla nessuno e ognuno giustamente prova a centrare l’obiettivo con i mezzi che ha.

    Per cui, pochi piagnistei nessun alibi palla lunga e pedalare.
    La qualificazione dipende solo da noi.

    AVANTI ROMA
    AVANTI CURVA SUD

    • Palla lunga lo sanno fare benissimo, pedalare un po’ meno, gli altri sono più bravi in quello.

      Speriamo dimostrino di valere gli stipendi monstre che riscuotono ogni mese.

    • Sono d’accordo con te Lupino.
      Abraham costa più di tutta la loro rosa.

      Ci aspettiamo che dimostrino il loro valore senza alibi né piagnistei.

  10. A fine partita a casa ce vanno comunque
    Io direi prendiamoli a pallonate che coreografia quel giorno in sud contro i difettosi

  11. È una partita molto difficile, per diversi motivi.
    Primo, partiamo con un goal di svantaggio.
    Secondo, il Bodo è una buona squadra. Qualsiasi altra squadra di serie A che dovesse giocarsi la nostra partita di oggi non sarebbe affatto sicura di portarsela a casa. Vale per Inter, Milan, Juve, Atalanta, Lazio e Napoli, per essere chiari.
    Terzo, il clima pre partita purtroppo non è favorevole. I Norvegesi sono stati abili ad alzare moltissimo la tensione, scherzandoci su e rimanendo molto tranquilli. Nei fatti, è una questione di vita o di morte solo per La Roma, che è l’unica delle due che ha tutto da perderci.

    Storicamente, purtroppo, la roma ha sempre sofferto moltissimo premesse di questo tipo. Servirà una partita formato Champions per passare, e non sto esagerando. Che, a proposito, in Champions nessuna delle squadre ai quarti è riuscita a ribaltare il risultato, nemmeno Mr n°1 ranking Uefa, cioè il Bayern Monaco, contro il Villareal. A dimostrazione di quanto sia difficile.

    Resta comunque un fatto: noi (e i Bergamaschi), oggi abbiamo qualcosa in cui sperare. Strisciati e celesti di varia sfumatura no. E non è poco.

  12. Bisogna avete sempre sensazioni positive. La testa fa tanto.
    Troppo comodo dire “la vedo male”. Per costruire una parete occorre mettersi di buzzo buono, filo a piombo, malta, mattoni e con precisione si tira su… per abbatterlo bastano 4 martellate.

  13. Oggi li dobbiamo sfondare. Non è una coattata dirlo. È sport. Abbiamo come squadra la possibilità di annullarli in campo e mandarli a casa. È dobbiamo farlo. Con tecnica e tattica, forza e grinta. Spero che bagnino il campo prima della partita. Sempre forza Roma!!

  14. Oggi finiamo con le polemiche tanto non servono, vinciamo e basta andiamo in semifinale per prestigio, per finalmente avvicinarci alla squadra senza piu’ contestarla, in parole povere dimostrare ai detrattori che siamo forti e che meriteremo molta piu’ considerazione in ambito nazionale molto piu’ del 5 posto dove siamo ora. Ci sara’ un grande pubblico ol merito e della squadra di Mou e della societa’. Forza Roma Daje….

  15. il bodo è una buona squadra, lo dimostra il bel gioco che fa, 38 partite senza sconfitte vuol dire che non molli mai e che hai una tua identità di gioco. Se non sei una buona squadra non fai 6 gol alla Roma, se in una stagione perdi solo 1 partita vuol dire che sei forte. Non c’è un solo motivo per sottovalutare questa squadra. Giovedì scorso hanno giocato bene, sono stati molto fortunati nei 2 gol, ma la Roma l’ha giocata bene la partita, era in vantaggio, ha avuto alcune occasioni per raddoppiare ed è stato molto bravo il loro portiere a salvare la sua porta.
    Detto questo mi aspetto che il mister e il suo staff abbiano capito come incartargliela tatticamente, mi aspetto anche che i giocatori bravi facciano la differenza, perché il valore dei giocatori delle 2 squadre sono diversi, non posso metterli allo stesso livello. La rosa è al completo, ci sono tante alternative tecniche in panchina da poter sfruttare, c’è tutto per vincere la partita e andare in semifinale, poi bisogna scendere in campo, dimostrarlo e meritarlo. La partita dura novanta minuti non bisogna farsi prendere dalla frenesia di segnare, bisogna stare compatti, lavorare bene con i reparti, non fare falli stupidi che anche per l’arbitro con questo clima non sarà una passeggiata, i gialli voleranno e non bisogna prenderne soprattutto per proteste, o altre stupidaggini; anche perché c’è da andare avanti nella competizione. C’è un popolo giallorosso che si aspetta una grande prestazione, forza ragazzi!! MANDIAMOLI A CASA

    • Leggevo che una parte dei tifosi del bodo e´ per lottare sul campo da gioco sportivamente parlando al di fuori stare in amicizia con tifosi della Roma

  16. Sarebbe bello vincere e convincere. Dopo molte partite vinte soffrendo o all’ultimo minuto mi piacerebbe vincerla dominando ed andare alle semifinali con un pò di sicurezza in più.
    Sono fiducioso. Forza Roma.

  17. Pur esprimendo contrarietà nell’iniziare la gara con la difesa a tre dobbiamo dire che la differenza può farla la ns.panchina specialmente nel secondo tempo .I cinque cambi ci danno in questo senso un vantaggio . Una serie di calciatori con il cambio di marcia possono risultare decisivi….

  18. Ce sta fissa che il Bodo è scarso….ci si è dimenticati sfide storiche con le squadre nordiche che sono toste e nn mollano facilmente… però alla fine passiamo sempre noi
    Roma Goteborg 3-0
    Roma Broendby 2-1
    Dopo Svezia e Danimarca tocca alla Norvegia
    Forza Roma💛❤️

    • Beh, col Broendby abbiamo sudato freddo… Preferirei un approccio più diretto, tipo 2-3 gol subito, e gli altri nel secondo tempo.

  19. Dobbiamo dimenticare il loro nome, il loro blasone e metterli a confronto coi nostri. Lo sport è fatto di momenti, conta il presente e solo quello.
    E questo dice che loro sono una buona squadra per il livello di questa competizione e che probabilmente non sfigurerebbero nemmeno in EL.
    Ricordate il Rosenborg di qualche tempo fa? Anche loro vennero fuori dal nulla, eppure per qualche tempo rappresentarono un ostacolo non semplice da superare persino nella manifestazione europea più prestigiosa.
    Questo sia di monito per la squadra e per quei tifosi che si sentono “sminuiti” per dover temere il Bodo Glimt. Se partiamo con l’idea di “sfondarli” credo potremmo rimanerci male.
    Cuore sì, ma soprattutto tanta testa e nervi saldissimi fino all’ultimo dei minuti di gioco.

  20. 🎶…Let’s spend the night together
    Now I need you more than ever
    Let’s spend the night together…🎶
    💛❤️💛❤️💛❤️

  21. Leggevo più sopra considerazioni su blasone e ranking. Sotto quest’aspetto, è probabile che teniamo più noi che loro al passaggio del turno… Voglio dire, per il Bodo sarebbe comunque un buon risultato fermarsi stasera, e comunque uscire per mano della Roma.
    Quanto sopra tuttavia altera l’equilibrio della bilancia quanto a tensione. Non oso pensare che direbbero e scriverebbero le solite Grandi Firme, nel caso non andasse bene. Dobbiamo essere concentrati, accantonando tutte le possibili preoccupazioni. Sappiamo quel che dobbiamo fare, e sappiamo farlo: quindi, facciamolo e basta.
    D’altra parte, il risultato di andata è frutto più di nostre disattenzioni che di bravura dell’avversario. Ormai dovremmo aver imparato come affrontarlo, e non è che non abbiamo armi per averne ragione. Se loro hanno un buon collettivo, noi abbiamo ottimi interpreti.
    Aggiungiamoci il vantaggio di giocare in casa con un supporto incredibile tutt’attorno, e di avere il nostro allenatore in panchina (e loro no).
    Speriamo davvero che le cose si mettano bene presto, in modo da vanificare l’intenzione dei Norvegesi di gestire il risultato dell’andata, alterando così le loro strategie.
    Forza ragazzi, vinciamo bene questa partita.

    • Per loro è la partita più importante di 100 anni di storia e di gran parte della storia norvegese aggiungo.
      Per noi una partita importante, ma, ecco, abbiamo vissuto e vivremo ben altro.

  22. Blasone o raking non cediamo alle provocazioni e pensiamo a noi stessi. Concentrati e feroci dal primo all’ultimo minuto! Crediamoci Daje ROMA!!!

    • E niente…. quanno c è da strappà n sorriso stai sempre in PRIMA fila monné…. Like…👍💛❤

  23. Facendo il gioco delle figurine, se il Bayern ex campione d’Europa è riuscito a perdere contro un Villareal di buoni giocatori ma poco più; allora con le dovute proporzioni anche noi possiamo fare un passo falso contro i pescivendoli norvegesi.
    Però sottolineo “POSSIAMO”. Non “dobbiamo”. Con questo voglio dire che sti titoli da un lato mi gasano ma dall’altro mi spaventano perché mi pare che, dallo sconforto della sconfitta in trasferta si stia passando ad un entusiasmo un po’ eccessivo. Preferirei nettamente una via di mezzo perché questi verranno qua a fare la partita della vita e se per caso dovessimo andare in vantaggio ed abbassare la guardia… abbiamo visto che fine hanno fatto i bavaresi. Occhio.
    Le persone intelligenti imparano dai propri errori, ma le persone FURBE imparano dagli errori degli altri.

    Stasera ai ragazzi chiedo concentrazione e CUORE.
    Daje ROMA!!!

  24. SVEGLIA ! Dopo tre tentativi fallikti e’ ora di mostrare gli attributi: ZALEWSKY, TAMMY, ZANIOLO, PELLEGRINI.

  25. Editoriale col giusto mix tra fiducia, incitamento, prudenza, questo del signor FIORINI.
    Letto il quale si può dare il giusto peso al titolo : “Mandiamoli a casa”, non una presuntuosa pretesa già scritta, ma una fondata speranza. A tal proposito…

    • … a tal proposito, ricollegandomi ad alcuni interventi qui, e a certi sulla rubrica On air, invito a tener presente la vittoria molto sofferta con la SALERNITANA (stadio pieno eguale), squadra non più forte di sicuro. E risultato che, se ripetuto, ci manderebbe all’extra time.
      Visto il ranking Uefa oggi, loro forse erano 130esimi come dice FOCOLARI, ma sono già 84esimi. E dietro hanno squadre che hanno eliminato italiane. Su FOCOLARI e la sua ipocrisia mi sono espresso su On air.
      Agli amici che parlano di blasone europeo, ricordo che la ROMA oggi é 11esima (la Juve ottava), largamente davanti alle altre italiane (33esima l’Inter, mi pare)…
      Posizione acquisita in tempi recenti (con arbitri a volte scarsi, sicuro non “distratti” come in A ci han messo quest’anno), certo non il 44esimo Milan che fu, che torniamo a Berlusconi.
      La Lazio di FOCOLARI di recente ha giocato massimo un ottavo (fuori col Porto, potevano non andare) un 32esimo e un 16esimo (fuori col Ludogorets e con lo Sparta Praga, squadra circa venti posti più giù del BODO in ranking Uefa)…
      Stasera soffriremo, quasi sicuro, tanto. Mi auguro che alla fine a cadere dall’albero siano certi simpatici opinionisti…

  26. Ore 16.44 la trepidante attesa cresce sempre più.
    Tra quattro ore telecomando, divano e maglietta giallorossa tra le mani per sostenere la nostra squadra.
    Che sia una serata davvero… MAGICA ❤🧡💛🧡❤

  27. Stamattina non stavo bene. La sclerosi multipla si è fatta ri-sentire, come se già non fosse abbastanza…
    Quindi VINCETE VINCETE voglio passare una bella serata!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome