Marcos Leonardo non salva il Santos: il ko col Fortaleza vale la retrocessione, esplode la rabbia dei tifosi

35
1072

ULTIME NOTIZIE AS ROMAMarcos Leonardo non è riuscito a salvare il Santos dall’incubo della retrocessione, che si è materializzata questa notte, quando il club brasiliano è stato battuto dal Fortaleza per 2 a 1, ko interno che è costato carissimo alla squadra.

La contemporanea vittoria del Bahia per 4 a 1 sull’Atletico MG ha fatto piombare il Santos in quartultima posizione nell’ultima giornata di campionato, condannandolo alla retrocessione.

Pessima la partita di Marcos Leonardo, partito titolare nella partita della vita del Santos: l’attaccante 20enne, corteggiato a lungo dalla Roma in estate, è stato il calciatore che ha toccato meno palloni (appena 21) di tutti quelli che hanno disputato tutto il match.

La rabbia dei tifosi del Santos, mai passati in seconda divisione in oltre 110 anni di storia, è esplosa al fischio finale dell’arbitro: prima è stata tentata un’invasione di campo, scongiurata dall’intervento della polizia, poi fuori dallo stadio sono state date alle fiamme auto (tra le quali quella del centravanti Mendoza) e bus.

Giallorossi.net – G. Pinoli

Articolo precedenteL’ex giallorosso Choutos fa causa alla Roma, chiesto più di mezzo milione: il motivo
Articolo successivo“ON AIR!” – DAMASCELLI: “Mourinho fenomeno a parte, non verrà giudicato per i risultati”, PIACENTINI: “Rapuano, Aureliano e Maresca una tris niente male”, MORONI: “Basta vittimismo becero, si diventa ridicoli”

35 Commenti

    • Quindi, tecnicamente, dovresti pagarlo anche di meno di quello che lo avresti pagato ad Agosto.

    • retrocessione storica del Santos.
      ma la vergogna VERA è essere quarti in campionato, al momento, e non terzi.
      la Juventus dovrebbe stare a lottare con il Parma ora come ora, se la legge fosse giusta. quella è la vergogna.

  1. hahahaha alla faccia del presidente del santos
    tutta quella manfrina ed ugualmente retrocessi.
    bye bye santos
    tenetevelo sto fenomeno

    • Credo ci sia poco da ridere.
      Sportivamente è un dramma, per un club che per 110 anni era da sempre in prima serie, la squadra di Pelè. Quanto al presidente del Santos, lui giustamente ha cercato di fare al meglio gli interessi del club. Prima cercando di farsi strapagare (le trattative si fanno in due, chi vende ha interesse ad alzare il prezzo) e poi rendendosi conto che non avrebbe potuto sostituire Marcos Leonardo, trattenendolo almeno fino a Gennajo. L’alternativa era venderlo sùbito e sapere già che si retrocedeva. Almeno ci hanno provato.
      Temo, comunque, che Marcos sia sfumato, speriamo di non doverlo piangere.

    • adesso ci sarà la fila per comprarlo a suon di bilioni , Idi hai ragione il problema che lo avevano venduto e bene adesso voglio vedere quanto ci fanno se lo vendono e chi se lo accatta

    • Nando, ma come prima dici che ci sarà la fila, a suon di bilioni, poi nello stesso pensiero dici chi se lo accatta? Rileggi prima…:-)

    • L hai già scritto.Quale peccato ? Quello di non aver venduto a nessuno uno dei loro migliori giocatori per cercare una salvezza gia complicata? Ognuno pensi ai suoi personali prima di giudicare “don” gaità.

  2. Ora lo dovranno vendere per forza, il che vuol dire che il prezzo lo fa il compratore. Che può essere un vantaggio, ma anche uno svantaggio, perché vincerà chi è disposto a rischiare (pagare) di più… E a ‘sto giochino vincono sempre le società ricche, dovessero mai essere interessate

    • Non me sono così sicuro. Per tornare nel campionato di massima serie dovranno sì resettare alcune (molte?) cose che non hanno funzionato quest’anno, compresa ovviamente la rosa a disposizione ma… Vendi uno dei pochi che durante l’anno han fatto cose positive?
      La Rube si è tenuta lo zoccolo duro quand’è stata (sempre per troppo poco) in B
      Rossella Sensi ci provò col prestito di Buffon e le fu dato un due di picche colossale, senza neppure far partire un briciolo di trattativa.
      Proprio perché è il Santos e non una squadra minore per e della storia del calcio brasiliano potrebbero tenerselo Marcos, minimo per altri due anni

  3. se e’ un campione perche’ non ha fatto squadra per salvarla?
    Spero che non.sia come iturbe ,stick e altri che abbiamo avuto pagati z caro.prezzo ( da quello economico al profilo psico fisico motorio )

    • Schick e’ un ottimo giocatore e lo sta dimostrando. Ma, grazie all’egocentrismo e alla megalomania di geko, fu ostracizzato. Avremmo dovuto tenere Patrick e non il bosniaco.

  4. Sportivamente o no, non riesco a capire come si faccia a mettere a “rogo” una città o a litigare tra persone, in molte occasioni oramai, fino alla morte per 22 persone che corrono dietro una palla e nella maggior parte dei casi per dei ragazzi che vengono pagati fior di milioni… Siamo, io per primo in passato, una barca di imbecilli!

    • 22 miliardari in mutande che corrono appresso a un pallone.
      Vero.
      Ma Roma ce l’ho nel sangue.

  5. Se è bravo, sottolineo il SE perché non ho mai visto uno straccio di immagine di questo ragazzo, è proprio adesso che andrebbe preso dato che il prezzo per un retrocesso non potrà mai essere lo stesso di quando giocava in prima fascia.

    • Ho visto su youtube, ma li sono tutti bravi. Sembra avere un gran bel sinistro, vede la porta, è giovane e di lui Falcao se non sbaglio, diceva che è un professionista….e a quell’età non è un particolare da poco.Poi per sapere come è con quale atteggiamento sta in campo per 90 minuti, dovrebbero esserci gli osservatori. Nel complesso è una scommessa e mi piacerebbe vederlo allenato da Mou. Se le sirene inglesi sono sparite, al giusto prezzo potrebbero pensarci.

  6. Ok adesso vale la metà, quindi con 5 milioni lo si porta a casa… e lui sceglierà chi gli darà maggior spazio e ingaggio più alto

  7. (Apro e chiudo una finestrella) – Spolliciatemi pure se volete ma sto fatto che quando si esca da uno stadio, si debba danneggiare qualunque cosa si trovi a tiro, proprio non riesco proprio a mandarlo giu’. E questo vale per qualunque tifoseria, sia italiana che estera. Quante volte si è letto di “idioti” (perchè tale li reputo) che distruggono qualsiasi cosa. Negozi, auto, mezzi pubblici… Qualunque mezzo privato viene usato come libero sfogo. Poveracci quei proprietari che si ritrovano a dover pagare fior di quattrini per sistemare i danni, tanto a st’idioti che gli frega, mica son loro che pagano. Colpiscono e scappano. Tipico atteggiamento da vigliacchi. Altro che “tifosi”. Questo per me è, e rimane “puro vandalismo”. Atti barbarici commessi da autentici delinquenti. Soggetti che vedrei volentieri nelle patrie galere.

    • Ciao Basara
      giusta osservazione la tua, totalmente e da sempre concordo …
      Però bisogna essere obbiettivi e ricordare anche le auto rimaste schiacciate sul parcheggio dell’aeroporto ciampino quest’estate, per assistere all’arrivo dell’aereo presidenziale che portava a Roma Lukaku..
      Essere romanista, per me vuol dire anche questo: essere corretti, migliori…

    • @AndreaVe, il mio commento infatti riguardava tutte le tifoserie, tanto è che l’ho anche specificato: “E questo vale per qualunque tifoseria, sia italiana che estera!”. Ovvio che gl’atti vandalici son sempre esistiti. L’impressione è che stiano stanno aumentando sempre di piu’. Troppa impunità e gente frustrata in giro lasciata libera di agire. Qualcosa andrebbe cambiato, ma non mi sembra ci sia tutta sta volontà d’intervenire!

    • come si dice qua: a chi tocca nun se … e poi senti avevano Neymar e tanti altri giocatori forti e nel giro di quindici anni hanno dilapidato tutto.. ci sarà pure un motivo!!

    • Posso dire: no? Sono le vicende sportive. Giganti nascono e crollano. La retrocessione del Santos significa che il calcio è pulito, che anche i più grandi se fanno male perdono come quelli che hanno meno mezzi. Per mandare in B la Juve a noi ci sono volute le manette, mi sembra una situazione, sportiva, molto peggiore. E infatti siamo qui a dire dall’inizio dell’anno che il Milan arriverà almeno quarto perchè sì, mentre evidentemente in Brasile non puoi dire che salveranno il Santos perchè era la squadra di Pelè.

  8. Vedrei bene il suo arrivo e la cessione del Gallo, così da fare plusvalenza con il Gallo e prendere un giovane Talento. Anche se Belotti era veramente partito bene poi dimenticato speriamo di farlo giocare di più e valutarlo, fargli solo i complimenti perché onora sempre la maglia dando sempre tutto in campo.

  9. Marcos Leonardo ce lo potevano dare in estate, se lo sono tenuto fino a gennaio e se la sono presa in der c*lo con la prima retrocessione della storia, adesso chissà quale cifra avranno il coraggio di chiedere. Je ce sta bene !!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome