MARINO: “Siamo i vincitori morali del match. Il rigore? Ho analizzato tutte le immagini e non riesco a vederlo…”

36
1142

ULTIME NOTIZIE AS ROMA Pierpaolo Marino, responsabile dell’area tecnica dell’Udinese, ha parlato al termine della gara ai microfoni di DAZN per commentare il pareggio nel match contro la Roma. Queste le sue dichiarazioni.

Com’è lo stato d’animo? Era una gara che poteva svoltare la stagione?
“Non so se fosse una vittoria che potesse svoltare, abbiamo due partite in meno, da tempo giochiamo bene e meritiamo i risultati in campo. Qualche volta il risultato ci sfugge anche per episodi come quello di stasera al 94′, c’è molto da dire. Sappiamo che quando alcuni soloni parlano come fossero depositari di verità, vogliamo capire. Ho visto poco dalla panchina, sono andato a vedere le immagini (mentre guardano le immagini, ndr). Voi vedete un fallo di mano? Io non lo vedo chiaramente. Se fate un fermo immagine vediamo il fallo di mano”…

Possiamo chiamare Marelli anche in diretta.
“Al di là di tutto è opinionista, non un arbitro o un Var. Va tenuto in conto come opinionista, non è più l’arbitro di una volta. Dice ogni settimana la sua opinione, che spesso è in contrasto con quello che vediamo in campo. Anche a Milano si è espresso su un fantomatico fallo di mano di Udogie. Oggi si esprime su un fallo di mano che nessuno ha visto, ho analizzato tutte le immagini possibili, anche le nostre riprese, e non riesco a vedere un fallo di mano che determini una decisione così determinata da parte dell’arbitro. Ci sarebbe anche da ridire da dove viene battuta la punizione, da cui nasce il rigore. Andava fatta arretrare la posizione della punizione. Non riesco a vedere un’immagine chiara che mi faccia essere sicuro che la mia squadra non abbia subito un torto. Moralmente ci sentiamo vincitori, abbiamo fatto una grande partita, i numeri lo dicono e nessuno può dire il contrario. Rispetto Marelli come opinionista, ma non lo ritengo un organo tecnico dell’Aia. E’ una sua opinione e spesso le sue opinioni sono contrastanti”.

C’è stato il controllo del Var che non ha richiamato l’arbitro.
“Se il Var non vede niente cosa può fare? Se non c’è un’immagine che chiaramente revochi la decisione…Con Di Bello venivamo da 9 sconfitte consecutive, nemmeno con un allenatore può fare peggio. Evidentemente siamo sfortunati”.

L’animo della squadra viene rinforzato comunque da queste partite.
“Assolutamente, ma vorrei sottolineare che Marelli è un opinionista. Voi lo avete ingaggiate come opinionista e consulente arbitrale, ma in questo caso qui, io sono anche un ex arbitro, il suo giudizio lascia il tempo che trova. Ho parlato con i miei giocatori e non ho il riscontro delle immagini tali da fischiare un rigore con sicurezza implacabile al 94′. È stata decisa una partita su un episodio dubbio. Non vorrei che Marelli facesse i suoi commenti a seconda del bacino di utenza delle squadre che giocare in campo, vedo giudizi a tutela dei bacini di utenza come Milano e Roma…non hanno bisogno, sono già supportate dal vento dell’interesse editoriale. Dazn tutela tutte in egual misura e mi dispiace che un opinionista parli come depositario della verità. Ci sono immagini molto contrastate e contrastanti, sarebbe più corretto assumere decisioni neutrali, anziché fare verdetti applaudendo all’arbitro. Che c’è da applaudire?”

Le posso garantire che ogni opinione non è pensata in base al bacino di utenza…
“A livello personale non possiamo essere sicuri. Dobbiamo ringraziare Dazn per l’opera nel calcio. Ma a Marelli posso dire che la vedo diversamente e non appartiene all’organo tecnico che giudica gli arbitri. Non c’è niente di straordinario in quello che ha fatto Di Bello stasera”.

Articolo precedentePELLEGRINI: “Fatichiamo sempre dopo la Conference. E’ mancata l’intensità. Dovevamo vincere, sono due punti persi”
Articolo successivoMOURINHO: “Non mi è piaciuto l’atteggiamento di qualche giocatore. Con i cambi la squadra ha fatto meglio”

36 Commenti

    • Insieme all’ arbitro, dopi 1 – 0 tutti e 14 andavano piano, piano… Poi il rigore, lo ha dovuto dars, altrimenti non arbitrava più….

    • è vero, moralmente anche noi abbiamo vinto una decina di scudetti e coppe varie, ma praticamente….un c@44o

  1. Eh….lo capisco ….quando si incontrano squadre protette come la Roma succede così……con la Juve infatti si Scansano per evitare equivoci…Poi è vergognoso che i romanisti si lamentavano per le perdite di tempo e i palloni che sparivano…..chi gioca in casa ha diritto a decidere come e quanto giocare…..bravo solo un plauso alla tua sportività…..e alla tua ” specchiata” carriera….in una parola : mavatteneaffan…brodo.

  2. Chi non vince parla di arbitri. Lo fanno tutti e fa parte del gioco, in un certo senso. L’unica cosa che non comprendo: perché quando lo fa Mourinho sono le scuse del bollito mentre quando lo fanno gli altri è tutto regolare? Mi riferisco in particolare alla stampa e al parco giochi degli idioti: i social

    • In riferi7a Mourinho sarebbe meglio preoccuparsi di come fa giocare sta swia6, altro che stampa.

  3. A Marino me sembri ET che ha messo gli occhiali…ma non vede il rigore!! Mannaggia a te stai sempre a fare la ricotta !!

  4. Fossi in te me la prenderei con i tuoi giocatori che non sono stati capaci di affossare una squadra di morti di sonno,ci voleva poco a battere una squadra ridicola come la Roma di oggi,

  5. Se vogliamo trovare un errore grave dell’arbitro è stata la mancata espulsione di Felix, tonto a fare un altro fallo da giallo pochi minuti dopo l’ammonizione.
    Francamente è complicato capire cosa veda Mourinho nel ragazzo ghanese di questi tempi…

  6. IL primo premio ” VINCITORE MORALE” dell’anno va all’Udinese calcio.
    Premio come migliore ROSICONE dell’anno al Sig. Pierpaolo Marino
    Ed ecco il premio sponsor
    Una visita gratuita con occhiali annessi presso lo studio oculistico VEDI BENE di ANDARTENE AFFANCU ….

  7. Prova con occhiali un pò più spessi….. poi guarda la mano sinistra del tuo giocatore….poi guardate allo specchio…..e ripeti che non hai visto nulla. Sportività zero.

  8. Marino è di parte e quando la verità gli da fastidio se la prende con chi la detta. Se l’arbitro ha visto il fallo di mano e il Var non è intervenuto, è rigore, al 93′ da fastidio li so ma è rigore. Anche a me ha dato fastidio la perdita di tempo che l’arbitro concedeva all’Udinese e il pestaggio di Zaniolo sempre ignorato.
    Forza Roma

  9. Sinceramente il rigore si vedeva anche a velocità normale, nonostante le riprese di DAZN.
    Quanto a DAZN è vero che mette i commentatori a secondo di chi vede la partita, infatti tutta la partita è stato un panegirico dell’udinese. Ho visto Zalewsky venire sbattuto dalla fscia in mezzo al campo con una SPINTA e loro far finta di niente. Fare un tunnel a Molina e poi essere steso dal secondo giocatore e loro dire tutto regolare. per non parlare della pubblicità prima della fine del primo tempo. Uno scandalo !
    capisco che Marino abbia visto sparire i 3 punti, ma non posso scordare i falli tattici su Zaniolo Abraham e qualsiasi giallorosso non fischiati. La Roma ha giocato in sudditanza psicologica rispetto a Dibrutto ed i giocatori come toccavano palla si aspettavano una punizione contro. Mi sono meravigliato quando ha fischiato il rigore perchè pensavo che facesse finta di niente. Questo mi fa pensare che allora sia in buona fede ma spesso non si rende conto che non è coerente nell’applicare il regolamento.

  10. Appena hanno segnato hanno cominciato a perdere tempo in qualsiasi momento per qualsiasi cosa . hanno giocato un ora perdendo tempo .la Roma ieri ha giocato da schifo ma quando l arbitro ha fischiato il rigore ho rivisto come da incanto tutti i giocatori dell’ udinese che si sbrigavano a più non posso .
    Tutto questo non toglie che la Roma ieri è stata un pianto !!!!
    Forza Roma sempre!

    • Danilo sono d’accordo.
      Abbiamo fatto pena.
      Ma un minimo di attenuanti vogliamo darlo?
      L”udinese si e’ allenata tutta la settimana, noi abbiamo giocato giovedì sera, contro delle pippe? Vero, ma che correvano come indemoniati.
      Mettici un arbitraggio a senso unico , e che in sole due occasioni ci ha dato qualcosa , il mancato secondi giallo a Felix, e il rigore . Netto.
      Non e’vero manco che il Var non E’INTERVENUTO , si vede chiaramente DI BELLO fare segno che gli e’arrivata la comunicazione dalla sala VAR.

  11. Il rigore può anche essere poco evidente, difficile da vedere, ma è netto e sacrosanto. Il tocco di mano toglie a Shomudorov la palla che stava controllando di petto che con uno stop a seguire gli avrebbe dato la possibilità di segnare o di fare un’assist. Punto e basta.
    Se non me lo avessero dato mi sarei inc@44ato come un’ape. Marino…. stacce. Sei un Direttore (poco) Sportivo.
    E cmq… qualcosa nella preparazione è andato storto… due gare a distanza di tre giorni e sembravamo na squadra de “Ammogliati”. Gli “Scapoli” ce ne potevano segnare anche 3 senza rubare un cavolo (meno male che da provincialotti quali sono hanno preferito fare melina).

  12. La palla cambia direzione , non per un tocco di mano ma sicuramente per una folata di vento improvvisa o un intervento di Herry Potter (non sanzionabili col rigore )

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome