Massara il favorito per il dopo Pinto. Friedkin: “Nei prossimi giorni l’annuncio del nuovo ds”

59
1285

AS ROMA NEWS – E’ Frederic Massara il nome più caldo in casa Roma per il dopo Tiago Pinto. L’ex direttore sportivo del Milan, con un trascorso anche in giallorosso, viene indicato da diverse fonti come l’uomo individuato da Friedkin per il nuovo corso del club capitolino.

I contatti tra le parti risalgono a diverse settimane fa, con il dirigente italiano che si è subito dimostrato entusiasta di poter lavorare di nuovo a Trigoria. La Roma sembra essere stavolta alla ricerca di un vero e proprio ds, e non tanto di un general manager, con Lina Souloukou pronta a spostare il suo raggio d’azione verso l’area tecnica del club.

Non è sfuggito infatti nel comunicato della Roma come Dan e Ryan Friedkin abbiano utilizzato proprio il termine di direttore sportivo, annunciando il suo arrivo nelle prossime settimane. Massara è il grande favorito, ma i texani hanno come di consueto sondato diversi profili e per questo non sono da escludere sorprese.

Intanto Tiago Pinto continuerà a lavorare per il club fino alla fine di questo mercato invernale, tra difficili operazioni in entrata (si sta cercando faticosamente di sbloccare Huijsen) e qualche possibile uscita (Spinazzola su tutti). Poi il portoghese farà i bagagli e lascerà Trigoria: per lui si parla di un ritorno in Portogallo, anche se ci sono da registrare sondaggi anche con qualche club saudita.

Giallorossi.net – G. Pinoli

Articolo precedenteCALCIOMERCATO ROMA LIVE – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto
Articolo successivoRoma, Huijsen è più vicino

59 Commenti

    • Secondo me Massara è una ottima scelta. Competente, vincente (ha vinto al suo vero esordio al Milan), riservato, conoscitore dell’ambiente Roma.
      A me piace.
      Dimenticavo… a tutti quelli che gli parte il:
      ohhh no…!!
      Prego di fare dei nomi e individuare delle proposte. Troppo facile criticare e basta …senza offrire una opzione …!!!

    • Come leggevo in altri commenti di tanti che per anni abbiamo criticatola gestione di Pinto @Vegemite @Marika non è l’unico nome.
      Vi è anche il DS del Bologna Sartori.
      L’importante è che sia un DS italiano che conosca bene la serie A, che lavori in silenzio senza darsi da solo voti assurdi per mercati fallimentare.
      Chiunque nella situazione attuale della Roma può fare meglio di Pinto.
      Arrivare a fare contratti ad ectoplasma come Sanches, onesti dilettanti come Solbakken, giocatori oscuri del campionato greco..
      Ecco chiunque può fate meglio di Pinto.
      Sempre Forza Roma il 2024 inizia con i migliori auspici!!!!!

  1. Spero che i friedkin han capito che il ds deve essere bravo a mercanteggiare e che non serve avere il curriculum da top manager

  2. oltre a definire la questione della conferma o meno di mourinho la prossima stagione mi aspetto che il nuovo ds nei prossimi mesi:
    – prenda un preparatore atletico dell’eccellenza come paolo bertelli
    – annunci il ritorno di totti come suo braccio destro
    – rivoluzioni la squadra, prendendo giocatori under 26 con ingaggi sostenibili, liberandosi di tutti quei giocatori con ingaggi spropositati

  3. Massara sembra quanto di meglio si possa prendere, conosce il calcio italiano e “l’infido ambiente di Roma ” magari il Monza lo possiamo convincere con un bel giovanotto della Primavera da cedergli naturalmente ora a gennaio. Forza Roma

  4. Nelle prossime settimane, non giorni.
    E ovviamente non prima di Febbraio.
    Chiunque sarà, in bocca al lupo, ne avrà bisogno.

    Per me va bene chiunque, tanto dovrà dimostrare di essere bravo sul campo.

  5. Avanti un altro…..al primo pareggio è un incompetente. Se non si modifica strutturalmente la AS Roma, si continua a cambiare senza cambiare nulla. Mi piacerebbe un dirigente che rinegoziasse il FPF, avviasse un centro scouting degno di questo nome, che sia abbastanza forte da non sentire gli umori della piazza, che possa far ritornare Totti e De Rossi nella società, che denunci ovvionisti vari e diffamatori di professione, alcuni già condannati. Che risponda per le rime al pinguino obeso perfino se pensa di parlare della MAGICA. Che possa brutalizzare i giocatori che non danno il fritto. Basta? forse no perchè con i LADRI c’è poco da fare ma mi sembra abbastanza.

  6. finalmente uno che almeno capisce di calcio… malgrado comunque i paletti del FPF sicuramente qualcosa di buono saprebbe fare.
    PS. senza contare che è un bravo ragazzo…

  7. La clamorosa dipartita di Pinto, dopo la prima sensazione di entusiasmo, richiama alla mente altre considerazioni, in primis quella che lui andava d’amore e d’accordo con Mourinho.
    In realtà Mourinho si è comportato da signore con lui, evitando di addossargli le pesanti responsabilità del mancato rafforzamento della squadra questi ultimi 3 anni.
    A volo di drone, faccio un’ultima osservazione sul nuovo D. S.
    Chiunque esso sarà, se il budget a sua disposizione sarà di 1,5 milioni di euro, non potrà fare granché.

  8. Se dovessi affibbiare un voto al suo operato, direi S.V. . Preso tra i Friedrick, dei totem, li guardi dal basso e non sai se esistono per davvero, e Mourinho che invece è l’ultimo dei Moicani, l’eroe che si antepone a tutto e tutti, pure a Massimo Mauro, lui …. boh …
    Fatto sta che la rosa si è impoverita, forse questo dovrebbe contare.

    • Quindi, via Pastore, ‘Nzonzi, e altre 30 e + zavorre, dentro Dybala, Lukaku, Bove ormai titolare, e la rosa si e’ impoverita. Boh?

    • Si può fare affidamento solo sulla sua professionalità. Certo la proprietà non doveva creare questo stato di cose. Le tempistiche di alcune decisioni lasciano quantomeno perplessi.

    • Le tempistiche sono corrette invece perché è adesso che si pensa e costruisce la squadra per la prossima stagione.
      E di quello probabilmente ha già iniziato chi di dovere ad occuparsene dietro le quinte perché, chiunque sia e quale il tempo dell’annuncio, la casella è già occupata.
      Pinto farà ordinaria amministrazione, tanto si è capito che a gennaio arriverà al massimo uno sbarbatello.

  9. Non aver preso Sartori quando era libero è stato uno dei tanti gravi errori di questa proprietà.
    Ora spero non ne facciano altri e prendano Massara che tra quelli liberi è quello che mi dà più affidamento.
    Ha lavorato con un top player come Sabatini quindi ha imparato il mestiere da un bravo maestro.
    Conosce l’ambiente romano quindi sa già dove mettere le mani.
    Conosce il calcio italiano e sa relazionarsi con procuratori e direttori sportivi nostrani.
    È italiano il che è già qualcosa dopo il fallimento lusitano ed andaluso.
    È una persona schiva che lavora lontano dai riflettori quindi non corriamo il rischio di un Petrachi 2.
    Spero inoltre che con Massara possa arrivare nella Roma qualche ex giocatore romanista e possa ritornare Savorani.
    Mi auguro che sappia scegliere bene il prossimo allenatore della Roma e che voglia metter su un’Under 23.

    • Vegemite, Io credo e spero che il nuovo allenatore sia stato già deciso, nel qual caso Massara potrebbe iniziare da subito a muoversi alla ricerca di nuovi giocatori.
      Se fosse così si spiegherebbe anche la tempistica delle dimissioni di Pinto ed il nervosismo di Mourinho nel reiterare la richiesta ai Friedkin di rinnovo del suo contratto.

    • Per l’allenatore forse non è ancora deciso 100% ma sicuramente il casting va avanti già da un pezzo.

    • Caro Vege, io aggiungerei anche una figura che tuteli gli interessi del club, perché mandare al “macello” un mister che sistematicamente si becca 3 squalifiche al mese non lo trovo confortante.

      Perché a bocce ferme possiamo ingaggiare il miglior ds in circolazione,ma se ti scippano le finali, ed il campionato nostrano è quello del Burkina Faso… senza introiti,la “programmazione” la fanno gli altri .

      Mi auguro che i Texani pensino pure a questa eventualità, sennò aivoja a firmà accordi col fpf, precipitarsi in comunicati ufficiali contro la superlega ecc.

      Un caro saluto…

    • Massara è un bravo ragazzo però non basterà se ci teniamo l’attuale sezione scouting. Per me è un bravo dirigente ma da quanto mi è stato detto serve qualche collaboratore tecnico e quindi secondo me l’errore non dev’essere di scartare Massara o Modesto ma di prendere tutti e due, visto che l’uno può colmare quello che manca all’altro. Massara come DS che si occupa di obiettivi più consoni alle strategie della prima squadra e trattative interne sia in ambito di acquisizione e cessioni, mentre a Modesto come DT e Capo Scout, quindi al francese va fatto fare lo scouting vero ed il lavoro di ricercare e scovare i talenti del futuro a livello internazionale (perché mi è stato detto da più di una persona che Modesto ha costruito una rete molto estesa più di un qualsiasi DS che opera in Italia mentre Massara non strutturato come Modesto in questo senso). Il vero capolavoro sarebbe prendere Zorc, il vero numero uno in assoluto ma può essere una scomessa interessante il binomio Massara+Modesto visto che entrambi lavorano anche modalità molto diverse tra di loro (Massara un po’ come il Fumante che ad alcuni piace, Modesto in un modo anche più maniacale alla Sartori e penso nessuno in Italia viaggi più di Modesto a vedere calciatori dal vivo).

    • Sì Saverio la tua soluzione credo proprio che sarebbe perfetta, speriamo si avveri visto che poi Massara ha già lavorato con la Roma e Modesto ha già lavorato con la Souloukou.

  10. Da come vedo e sento parlare tutto
    l’ambiente attorno alla Magica, penso
    che finiremo per avere un nuovo manager
    all’inglese SIR JOSÉ.
    Ahahah, ci vogliono i soldi per sognare
    in grande e questo succederá solo se sti
    politichesi gli faranno fare lo stadio altrimenti a malincuore dubito che questa squadra possa essere tra le élite del calcio italiano ed europeo

  11. È libero, competente, ha esperienza nel calcio italiano, ha vinto uno scudetto, conosce l’ambiente Roma e non parla praticamente mai. Sarebbe una scelta abbastanza logica.

  12. non ha saputo inventarsi uno perfetto sconosciuto da spendere come titolare, ha fallito con i vari Vina, shomurodov, solbakken… e con la scommessa Renatone Sanchez. Ha saputo vendere giovani x sfoltire la rosa. unica scusante il badget insufficiente degli ultimi 2 anni (il primo no). Voto finale a mio parere 4. chi dice che ha fatto arrivare Dybala e Lukaku spara ca@@@te xchè senza mou nn sarebbero mai arrivati. finalmente è stato mandato via direi

  13. Massara non mi entusiasma…non so quanto di buono fatto al Milan sia merito suo o di Maldini. A occhio direi che deve mangiarne ancora di pane duro per farsi i denti. Sartori invece è stato bravo all’Atalanta ed al Bologna, ma per liberarlo devi pagare.
    Detto ciò un saluto al buon Thiago Pinto, un signore come Fonseca. Tanta buona volontà, anche onestà intellettuale. Si è calato in un ruolo non suo, ha fatto errori nel primo anno non gravissimi, né in malafede come hanno fatto altri, ma, nelle condizioni in cui siamo sono poi risultati condizionanti. Ottimo contabile, abile a vendere i primavera, forse meno a contrattare coi procuratori…evidentemente meno incline alle stecche come altri suoi colleghi e per questo ci è costato la cessione di Zaniolo a meno di quanto fosse giusto, ma ci sono varie attenuanti. Buona fortuna, ma a noi serve un DS più figlio di…come Mou in panchina. Spero che prima di andarsene finisca bene questo mercato invernale tagliando qualche ramo secco e innestando qualche buon virgulto. E che il dio del calcio ce la mandi buona.

  14. Mah, c’era Sartori libero,che errore! Senza soldi Massara ha portato Grenier ,altro invalido e Defrel, è stato costretto a cedere Frattesi , ma mise una ricompra che tanto senza il becco di un quattrino non abbiamo esercitato e in tutti gli anni in cui è stato responsabile della Primavera non è uscito un solo giocatore di Serie A, solo i ragazzi di Conti hanno portato soldi. Se dovesse andare via Mourinho serve un altro dirigente che abbia carisma e un nome che possa imporsi sui giocatori,Massara è un altro muto che si occupa di mercato, non so quanto possa imporsi in società per strutturare un’area tecnica adeguata,Sartori dirige tutta l’area tecnica, dallo scouting ai preparatori etc

    • Quello che dici tu purtroppo non lo trovi in Italia attualmente in una unica figura purtroppo. Anche i pochi buoni, qualche lacuna ce l’hanno e chi puo portarti a vincere qualcosa anche minima, beh ti serve qualcuno anche nel suo CV ha vinto più volte ed ottenuto in carriera dei risultati anche come dirigente TOP. Massara ha delle buone qualità ma non è una persona che lavora e si mette in prima linea ed ha bisogno di qualche figura di riferimento. Sartori ne parlano bene ed ha fatto bene ma non è giovane (compie 67 quest’anno), è una persona cauta e sebbene abbia fatto bene al Chievo, Atalanta ed ora Bologna, non ha mai gestito una piazza dove c’erano delle pesanti aspettative nel dover essere competitivi per vincere qualcosa. A Sartori non è mai stato pesato di dover vincere qualcosa e di dover centrare obiettivi alti. Se parli di carisma, che ha saputo lavorare anche in condizioni di elevate aspettative anche con pochi soldi, ed ha anche costruito un progetto sui giovani che ha vinto titoli, che ha carisma ed è considerato a livello internazionale il migliore DS operativo degli ultimi 20 anni, il numero uno è Zorc, quello che ha realizzato il modello “Borussia Dortmund” (ha 61 anni ed è anche 5 anni più giovane di Sartori poi ed ha vinto 10 titoli). Se va via Mou, perdiamo tanto a livello di immagine, e può essere anche che i già non troppi sponsor e partner internazionali, possano decidere anche di interrompere le loro sponsorizzazioni (guardate che chi sponsorizza ha anche spesso delle clausole che possono anche divincolarsi da una sponsorizzazione pure e Mou è attualmente è il più forte brand ed attrattiva per loro di visibilità internazionale visto che non siamo in Champions League da anni pure). Il mio timore è che se non arriva un TOP allenatore internazionale o una figura forte come lo sarebbe un Zorc, il prossimo anno sarà uno deficitario anche sotto l’aspetto di altre entrate del club.

    • Sono d’accordo ed infatti,secondo me, il DS deve essere bravo a strutturare l’area tecnica e costruire la squadra, ma non deve essere necessariamente un front man, temo che passeremo da un DG che ha fatto anche il DS ad un DS che dovrà fare anche il DG. Ma qualcuno che spiega agli Americani che sono figure diverse e servono entrambe? AD (o CEO per gli Americani) DG e DS. Ecco l’AD o il DG dovrebbe essere il front man ,rappresentare la società, avere un profilo internazionale e farsi valere politicamente, il DS deve lavorare dietro le quinte

    • Monica è bene che si ricordi tutto, non solo ciò che fa comodo. Massara ha portato al Milan: Leao, Maignan, Bennacer, Theo, Tomori, Kjaer, Tonali, dimentico qualcuno? ti sembra poco?

    • Anche Pinto, visto che il suo ruolo ufficiale era di DG, Football, cioè di TUTTO il settore calcistico, inclusi le giovanili maschili e femminili, il settore femminile e lo scouting. Con Pinto non abbiamo solo vinto una ConfLeague ma anche 7-8 altri titoli femminili e maschili. Ma, of course, contano molto più i “flop” Vinha e Shomu o la scommessa Sanches. Per il bene della Roma spero che il prossimo faccia ancora meglio.

    • Monika, io ho cercato di spiegarvelo da tempo che la Roma e’ GIÀ strutturata cosi’.
      AD (CEO) Lina Souloukou.
      DG, Football Tiago Pinto.
      DS Mauro Leo.
      E che non ci sono conflitti di ruolo o di interesse tra il CEO e il DG, proprio perché si occupano di settori diversi. “La differenza tra un DG e un amministratore delegato (CEO) è sottile ma cruciale. Il DG è solitamente più strettamente coinvolto nelle operazioni quotidiane, mentre il ruolo dell’amministratore delegato è guidare l’organizzazione, definire la visione e fornire la direzione generale…” (mia traduzione)

  15. Eppoi vorrei porvi a questo scenario: Mou va via da Roma è lui e stato l’uomo immagine chiave su cui i sauditi di Riyadh Season puntavano anche nello sfruttare e Mou è entrato anche con un ruolo tecnico di consulenza saudita nel frattempo. I sauditi per via della partenza di Mou vogliono tirarsi fuori dalla sponsorizzazione perché non c’è più Mou. La Roma cerca di mediare per convincere i sauditi a non andarsene. Secondo voi quali di questi due scenari potrebbero convincere i sauditi a cambiare idea?

    1. Sartori + Thiago Motta (buoni risultati fino ad oggi con Chievo, Atalanta ed oggi con il Bologna ma nessuno dei due ha mai vinto nulla e può essere che alla fine della stagione il Bologna finisca anche fuori dalle Coppe Europee per via di un forte calo nella seconda meta di stagione… cosa che succede ed è successo a tante squadre in passato, e Motta non ha mai allenato in un contesto di un club di alto livello in carriera).

    2. Zorc + Flick (il migliore DS operativo in Europa degli ultimi 20 anni che ha anche la media più alta di valorizzazione calciatori d’Europa pure da dati IFFHS, vinto 10 titoli di cui 3 campionati di Bundesliga, 6 secondi posti negli ultimi 10 anni, una finale di Champions League che dichiara che il modello AS Roma sarà vincente quanto quello del Borussia Dortmund da lui creato, e l’altro è l’unico allenatore nella storia del calcio ad aver fatto la “sextuple”, sei titoli vinti in 1 anno con Guardiola, record compiuto poi tra il 2020-21, quindi anche recente, vincitore di premi come migliore allenatore del mondo nel 2020 da parte dell’UEFA, IFFHS, Globe Soccer, World Soccer).

    Non dico solo Riyadh Season ma anche Toyota ed altri potenziali sponsor big quando un nostro direttore commerciale e marketing deve presentare il nuovo progetto AS Roma in cerca di sponsor importanti, secondo voi ai dirigenti marketing internazionali, quali dei due scenari li potrebbe infondere più fiducia che stiamo costruendo un progetto vincente ed ambizioso da TOP club Europeo?

    • Può darsi, è che proprio agli Americani non entra in testa che sono 2 figure distinte e con competenze diverse. AD, DG e DS. Siamo passati da Americani che hanno preso Sabatini e tutta altra gente fuori contesto per cui Sabatini ha fatto il mercato,la comunicazione e anche il presidente ad altri Americani che hanno preso un DG che ha dovuto occuparsi delle strutture sportive,dell’organizzazione del club ed anche del mercato

  16. Scusate ma io trovo assurdo che dopo 3 anni e questa scelta così importante di mandare via il Direttore Sportivo, i Friedkin non ci mettono finalmente la faccia in una conferenza stampa ufficiale in cui spiegano i motivi di questa ed altre scelte da quando sono i proprietari della Roma. Basta!!! Ma chi caz@@o si credono di essere? ma secondo voi in NBA sarebbe possibile un comportamento del genere dei proprietari delle franchige? Io non dico di essere come un Presidente logorroico come De Laurentis, ma una, che dico una conferenza stampa in 3 anni ce la vogliono concedere? Che poi fossero i proprietari del Manchester City o del Psg lo potrei anche accettare visto quello che hanno vinto e che sono destinati a vincere…

    • E’ una strategia comunicativa come un’altra. Poi alla fine contano le decisioni. Fino ad ora l’unica giusta è stata Mou. E ha portato immensi frutti. Lasciano a lui la comunicazione visto che è un mago anche su questo e portano a casa il tutto esaurito. Pinto è stato una scelta disastrosa quanto quella di Mou è stata azzeccata.

    • È una opinione legittima ma penso poco concreta per un motivo. È vero che Pioli in questi giorni viene dato per già silurato dai vertici del Bilan e a fine stagione ci sarà un cambio tecnico. È già incominciato il toto-allenatore con nomi come Conte, Marcelino, Potter, Glasner (Eintracht Frankfurt che ha vinto l’Europa League nel 2022), ecc.
      La scorsa estate però Pioli diciamo ha come dichiarato apertamente che i giovani presi da Furlani e Moncada fossero più forti e formati rispetti ai tanti giovani presi da Maldini e Massara. Una critica del tecnico al suo M&M facendo capire il suo punto di vista che il mercato di questa stagione secondo lui era stato fatto meglio. Per via di queste dichiarazioni di Pioli, almeno che non lo abbia fatto per fare la banderuola di turno, e che penso sia Maldini e sia Massara non possano aver gradito affatto, non penso che il loro rapporto con Pioli sia stato idilliaco, quindi penso che Massara, almeno che non riesca a trovare un profilo migliore, non prenderebbe Pioli come nome di prima scelta ma in considerazione solo in caso di tanti rifiuti da parte di allenatori abbastanza quotati come soluzione di emergenza.

  17. peccato che Massara non sia un DS ne un GM, è un ottimo scouting a cui non piace essere al centro delle attenzioni mediatiche e tantomeno parlare con i giornalisti, con le TV o fare conferenze stampa.
    Questa estate disse di no a De Laurentis e probabilmente perché aveva l’ambizione (o dato la parola) di tornare a Roma, magari per fare coppia con un vero DS, la mia speranza rimane quella che sia uno navigato…un Carnevali o un Astori…e lo so che De Rossi vuole fare l’allenatore, ma quanto caxxo ci starebbe bene in società uno come lui!!!

  18. peccato che Massara non sia un DS ne un GM, è un ottimo scouting a cui non piace essere al centro delle attenzioni mediatiche e tantomeno parlare con i giornalisti, con le TV o fare conferenze stampa.
    Questa estate disse di no a De Laurentis e probabilmente perché aveva l’ambizione (o dato la parola) di tornare a Roma, magari per fare coppia con un vero DS, la mia speranza rimane quella che sia uno navigato…un Carnevali o un Astori…e lo so che De Rossi vuole fare l’allenatore, ma quanto caxxo ci starebbe bene in società uno come lui!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome