Maxischermo porta sfortuna? I Friedkin dicono di no e aprono l’Olimpico

32
627

NOTIZIE AS ROMA – Non parlate di scaramanzia a Trigoria, materia completamente sconosciuta per i Friedkin, scrive l’edizione odierna de La Repubblica (A. Di Carlo).

Con un “calcio” ai precedenti (poco felici) del passato, la Roma ha deciso di aprire le porte dell’Olimpico per far vivere ai tifosi giallorossi, che non saranno a Tirana, le emozioni della finalissima di Conference League. Sì ai maxischermi per la sfida con il Feyenoord, proposta che era stata ritirata dal Comune dopo i primi mugugni dei tifosi.

Non è il pensiero del club giallorosso che ha chiamato a raccolta i tifosi giallorossi: “La nostra voce sarà all’Olimpico, anche se il nostro cuore sarà a Tirana. La sera del 25 maggio, la nostra famiglia si riunirà ancora una volta per tifare la Roma nella nostra casa. Lo sappiamo, avremmo voluto esserci tutti. Per farle sentire tutto il nostro amore. Ma la Roma è ovunque, la Roma è dove sono i romanisti. Per questo, il 25 maggio tiferemo per la nostra squadra come se fosse lì, sotto i nostri occhi”.

Un occhio come sempre al sociale, visto che una parte del ricavato della vendita dei biglietti contribuirà al progetto “Superiamo gli ostacoli”, dedicato alle persone non vedenti o con ridotta mobilità. Tra poche ore inizierà la vendita dei biglietti: 5 euro per gli abbonati, 10 euro invece il prezzo in vendita libera.

Resta ora da capire la risposta della tifoseria: per qualcuno rischia di prevalere il forte richiamo della scaramanzia e la paura dei precedenti che hanno raccontato solo grandi delusioni. Tanti altri, invece, saranno attratti dall’atmosfera magica che l’Olimpico ha saputo creare durante questa stagione. Da Trigoria hanno pochi dubbi: un altro sold-out è in arrivo, il 17simo stagionale. Da Tirana all’Olimpico: tutti uniti nel sogno europeo.

Fonte: La Repubblica

Articolo precedenteMkhitaryan, tentazione Inter
Articolo successivoDybala compra casa a Milano ed è sempre più vicino all’Inter

32 Commenti

  1. I Friedkin sono pragmatici e di certo non conoscono la scaramanzia. Questa è una iniziativa che riempie lo stadio di sicuro. E’ vero che una parte dell’incasso andrà per iniziative sociali ma comunque qualche picciolo entra nelle tasche del club. Tutto serve per portare soldi alla Roma. E’ indubbio che occorre aumentare le entrate e i generosi tifosi giallorossi sono buoni clienti e anche pazienti come quelli che dalla zona migliore della Tevere sono stati sfrattati per creare un area premium che porta ben altri incassi visto che un posto da 700 €. probabilmente sarà venduto a non meno di 3000 €. . Non possiamo comunque lamentarci perchè la proprietà lascia intendere che vuole costruire una squadra competitiva ed è giusto che esplori strade per incrementare le entrate. Oggi ci dobbiamo accontentare della Conference ma in futuro l’obiettivo potrebbe anche essere la Champions.

  2. Ahò ! Non posso esse a Tirana ? io allo stadio ce vado ! Vedella tutti insieme ce dà forza ed è diverso che stassene soli a casa ad accenne e spegne er televisore co l’ansia !
    Annamoce , daje, tutti, a sostenè sta manica de pippe alle quali però volemo bene per i colori che portano….

  3. Troppa aria di festa, non va bene, non vanno bene neanche i maxishermi, ahh pero’ il soldout va bene…eh gia’ il 17esimo, capisco. Qua facciamo tanti di quei soldout che manco il real Madrid, poi pero’ fare contenti i tifosi della ROMA, comprando i campioni ,non se ne parla proprio, bene bene, i migliori tifosi al mondo, cioe’ noi, mai accontentati,sia mai eh!
    Solo la maglia forza ROMA

    • Buongiorno Zi bah, per favore potresti indicarmi un campione che vorresti dentro la maglia? Senza polemica mi piacerebbe capire un pochino il tuo pensiero.

    • Qualche dubbio lo nutro anche io, la squadra arriva cotta a questa finale e invece sembra che quasi tutti siano sicuri di vincerla.
      Però va anche detto che la Roma non gioca una finale di coppa europea da 30 anni, forse quindi è giusto avere comunque entusiasmo.
      Certo, se si fosse potuto riempire lo stadio e dare supporto alla squadra in maniera degna sarebbe stato meglio, invece che giocare una finale in uno campetto di periferia……

    • Quanto spero che il 25 vada bene così da azzittirvi a quelli come te… mamma mia, che lagna infinita…
      Ma tanto sono sicuro che se andasse bene parlereste di “coppetta” o altre str…ate. Ma nun ve stancate mai?

    • Ma quale pensiero Aldo… questo sono anni che sbraita e basta mica pensa, non credo ne sia capace porello…

  4. I Friedkins mi sembrano tipi piuttosto anodini, non ce li vedo andare appresso alle scaramanzie.
    In questo (ma non solo) mi sembrano una spanna sopra Jimbo.
    Noialtri comunque dobbiamo essere superiori alle superstizioni, alla cabala, alla storia pregressa, ai gufaggi, alle recriminazioni, alla sfortuna… Ah, sì, e naturalmente anche al Feyenoord 😉.

  5. 95 anni di scaramanzia= 3 scudetti

    Tra l’altro, se proprio volessi fare il portatore di sale nelle tasche, mi chiederei a cosa sia dovuta questa diceria, dato che non mi risultano chissà quali sventure a seguito di ciò. Detto questo, ci mancava pure che i Friedkin avessero seguito tale tendenza, che è degna forse di un contesto medievale.

    • Per carità nessuna polemica solo un piccolo ragguaglio: Forse ho frainteso io però, Se sulla Prima squadra potrei darti ragione, ci si dimentica di un insignificante particolare: – Settore Primavera: “3 scudetti, 2 coppe Italia e 2 Supercoppe italiane. Quest’anno grazie ad un grade Alberto de Rossi, abbiamo chiuso la regular season al primo posto in classifica con 71 punti a 7 lunghezze di distacco dall’Inter e portando la squadra ai play-off scudetto” Ah, dimenticavo: Scudetto under 17 e Coppa italia Femminile raggiunti negl’ultimi 2 anni Grazie anche ai Friedkin. Ma avidentemente queste son quisquilie e non “trofei acquisiti” Sarà… Tuttavia, quei 95 anni mi sembrano un pò “esagerati” 💛💖Sempre Forza Roma💛💖

  6. La scaramanzia …. nel 2022…

    Sono più importanti la tattica, la forma fisica, la grinta, l’attaccamento alla maglia…

    Godiamocela e pensiamo positivo !!!

    ❤🧡💛👊

    • Scaramanzia ? Tu parli di scaramanzia ,come se fosse un sottosviluppo mentale?
      Io è na settimana che faccio i riti voodo dentro casa,co gli spilli e i pupazzi co la maglia del Feyenord, c’ho le mani fisse a mò de corna e se vedo pe strada un gatto nero faccio inversione a U anche contro mano.
      IO sono super superstizioso perchè di Roma ne ho masticato più di tutti quelli che vivono adesso dentro Roma.

    • Io non sono scaramantico… però se all’Olimpico restano un certo numero di posti vuoti non mi dispiace.
      Il DICIASSETTESIMO sold out ? Organizzassero un’amichevole precampionato col Real Madrid a prezzi stracciati e fuori il 17 dalle balle…😊

      Si potranno tinteggiare di bianco o rosa i gatti neri?

    • Eliseo 🤣🤣🤣🤣🤣👊👊👊

      … 40 anni di Romanismo da compiere a breve, le ho provate anche io tutte, da solo/in compagnia, maglia/senza maglia, farci la bocca/non farci la bocca, mi tocco le palle/non me le tocco, ma sono comunque 2 scudetti in 40 anni…

      Vada come vada, è la nostra storia, l’abbiamo scelta perchè ci piaceva così ❤🧡💛👊

  7. Per carità di Dio, ce manca pure er maxischermo con 70 mila persone a vedere il nulla in mezzo al campo.

    A casa, solo con mia figlia, con le nostre sciarpe e la nostra felice solitudine.
    E con il cuore a Tirana, con tutti i miei amici che hanno avuto la bravura di pescare il biglietto.

    • Beh, c’è chi come me non disprezza vedere un evento sportivo al baretto con gli amici… Anche se non hai davanti a te i calciatori in carne ed ossa, la compagnia fa tutta la differenza del mondo. Diciamo che allo stadio senza calciatori sarebbe un po’ come stare in un baretto versione “extralarge”. E visti i prezzi alla mano non mi pare una follia.
      Poi parlando di compagnia ovviamente la famiglia è tutto e sono sicuro che tua figlia basterà ed avanzerà per farti vivere una bella serata. Ma vedervi entrambi all’Olimpico sarebbe stato ancora meglio!
      Comunque rispetto comunque la tua scelta visto che, per motivi geografici (ed economici), è praticamente quello che faccio sempre anch’io

  8. Mio figlio studia a Trieste, e al mattino avrà un esame.
    Io vivo a Milano.
    Ci ritroveremo per andare all’Olimpico, biglietti permettendo….
    Non posso dimenticare quella frase: ” Papà, ma io e te, quand’è che vivremo insieme una grande gioia giallorossa?!”!
    Ha quasi 20 anni, e da quand’era piccolo vedevamo la 1ª Roma di Spalletti vincere spesso e volentieri a San Siro.
    Ma mai vestiti di giallorosso e mai liberi di esultare.

    VOGLIO VIVERE CON LUI UNA NOTTE MAGICA!!!

    Voglio vedere i suoi occhi brillare!

    Ti prego Roma mia, non mi tradire.
    FORZA ROMA

    • Totale solidarietà verso i miei fratelli giallorossi “fuorisede”, vi auguro di trovare i biglietti e di coronare quel sogno

      Giusto per curiosità: voi per il viaggio prendete l’alta velocità, optate per la macchina oppure tentate la fortuna coi regionali (sperando che non ci siano ritardi esagerati)?

  9. Io ci provo…
    Non so nemmeno se mi concederanno due giorni di permesso (che mi servono per il viaggio, dato quanto sto lontano) ma intanto provo a prendere il biglietto che, per quel che costa, alla peggio ci perderò appena 100 goleador.

  10. Ammetto che ero contrario…

    perché mi sono detto..se mi devo guardare da uno schermo tanto vale starsene a casuccia ma invece niente la passione mi ha detto VACCI LO STESSO..

  11. Chi vive lontano e soffre da lontano come me dalla Spagna poter vivire tutti insieme un altra notte come Roma Leicester e’ tanta roba. Saro’ ancora all’Olimpico si vive una volta sola poi vada come vada. SFR

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome