Mbappè e il rinnovo “immorale” col PSG: 300 milioni alla firma e altri 300 di ingaggio. La Liga: “Un insulto al calcio”

63
1756

ALTRE NOTIZIE – Kylian Mbappè resta al PSG e rimanda al mittente le avance del Real Madrid con un clamoroso dietrofront, proprio quando il suo passaggio ai Blancos sembrava cosa fatta.

Di certo non un gesto d’amore dietro alla scelta dell’attaccante francese. La proprietà del club parigino ha usato ben altre argomentazioni per convincere Mbappè a fare retromarcia: i soldi. Una montagna di soldi.

E così in questi minuti è arrivato l’annuncio ufficiale del rinnovo dell’attaccante con il Paris Saint Germain. Non sono state comunicate le cifre, ma fonti accreditate parlano di un contratto che prevede 300 milioni di bonus alla firma, più 100 milioni all’anno di stipendio netti. In pratica, Mbappé guadagnerebbe nei prossimi tre anni 600 milioni pulitissimi.

Una cifra che in tanti giudicano immorale, perfino per questo calcio che di morale ormai ha ben poco. In più, pare che al giocatore sia stata garantita la possibilità di avere voce in capitolo nella scelta dell’allenatore e delle campagne acquisti della società.

Indignato il presidente della Liga spagnola, Javier Tebas, che ha usato parole pesantissime per commentare la vicenda: “Quello che farà il Psg rinnovando Mbappé con grandi somme di denaro (a sapere dove e come le paga) dopo aver avuto perdite per 700 milioni di euro nelle ultime stagioni e avere un monte ingaggi da più di 600 milioni di euro, è un insulto per il calcio. Al Khelaifi è pericoloso quanto la Superlega”.

Giallorossi.net – G. Pinoli

Articolo precedenteMOURINHO: “Mercoledì dobbiamo dimenticarci della storia della Roma. Sarebbe meraviglioso vincere”
Articolo successivoSerie A: la Lazio pareggia e chiude quinta. Fiorentina in Conference League, Atalanta fuori dall’Europa

63 Commenti

    • Se lo dici ai friedkin avrai il suo benestare a vita, non vedrebbe l’ora🤣👍 solo la maglia forza ROMA

    • zi bah sei monotono e pure ridicolo continua a tifà per i conduttori

    • Ma perché poi dice “solo la maglia” se si inca.. quando non gli comprano… Mbappe’. Dovresti dire “solo i soldi”, piuttosto, Zi Bah.

    • Follow the money e come una tribù di circa 230.000 persone, i veri quatarini, con circa 10 lavoratori stranieri a testa che gli costruiscono case, gli spazzano strade, gli servono acqua e cibo. La dinastia Al Thani, sul trono da un paio di secoli, può permettersi di comprare la disputa della massima competizione di calcio e farla giocare d’inverno con contemporanea interruzione dei massimi campionati di calcio mondiali. Ma in realtà può permettersi ben altro, acquistare la Costa Smeralda, i più sfarzosi hotel italiani e anche far uscire l’aria condizionata dai marciapiedi di Doha, è anche in grado di ingaggiare interi eserciti di jihadisti e quindi di scatenare guerre e massacri.
      Insomma perché ci accorgiamo solo ora di come va il mondo? Beh, forse perché loro il silenzio o la grancassa se li possono comprare all’infinito! Figuriamoci gli M’bappé!!!
      Forza Roma, sempre!

    • Mi piacerebbe capire come fa il PSG a rientrare nei parametri del “nuovo” financial fair play di Ceferin e soci dopo una spesa di 100 milioni netti annui (piu’ bonus) per tre anni, per un solo giocatore (senza contare che al PSG ce n’e’ una banda intera con ingaggi monstre).
      Ma, di preciso, quanti soldi fattura o dice di fatturare questa squadra ?

  1. Contento di essere romano e romanista.
    P. S
    Consiglio al padrone del psg che se vince con l arbitri è il var comprate quelli spendi de meno e vinci sicuro champion e campionato del mondo

  2. La realtà è che questi emiri oligarchi sceicchi Fondi…. hanno spaccato tutto…. hanno distrutto il nostro calcio….

    Ma come puoi competere con un fondo di uno stato come il quatar….e altri Stati…..

    Cmq io sono orgoglioso di avere un presidente come Dan friedkin…..e me lo tengo stretto insieme a José

    Forza grande Roma ale’

    • Che schifio. Alla Roma gli contano i 10 euro di sbilancio e a questi ricchi scemi gli fanno fare quello che vogliono.E pensare che siamo noi a dargli miliardi comprandogli petrolio. Che mondo sbagliato che abbiamo creato!

    • Proprio così il PSG immorale tanto quanto il Barca che ha un debito mostruoso e continua nelle sue campagne acquisti miliardarie e il Real che ingaggia allenatori e giocatori fuori portata per 98 club su 100 al mondo. Fateve la superlega e giocate tra voi. Noi ci divertiremo ugualmente con i nostri campionati.

  3. Per il PSG almeno esiste la giustizia divina! Più spendono, e mai vincono. Guardiamo in casa nostra senza andare tanto lontano, una squadra a caso, la Rube, cancro del calcio italiano che nonostante i debiti, quanto ha speso per Ronaldo prima e vlahovic poi? La nostra è un onestissima invidia! Onestà però!

  4. Seicento milioni di euro sono un insulto. In genere sono del parere che chiunque è libero di spendere i propri soldi come preferisce, tuttavia qui si sta davvero esagerando. Abbiamo un’economia mondiale sofferente, ai limiti del collasso, con un’inflazione galoppante, seri problemi di approvigionamento ecc, e questi sperperano centinaia di milioni di euro per un attore. Eh sì, signori, i calciatori di oggi sono più attori che atleti, lo sono da quando le TV sono diventate il motore del sistema calcio. Detto ciò, auguro al PSG di non vincere più nemmeno la coppa del nonno e agli Emiri di ritrovarsi a barboneggiare su un marciapiede.

  5. Il calcio non e’ più credibile.si tifiamo.in ansia x la finale della Roma. Ma aldi la di questo e’ ormai toccato il fondo!!

  6. Che la Uefa sia “ostaggio” da tempo di questo personaggio non è una novità…

    Alla faccia di chi deve far quadrare i conti…

    The show must go on!

  7. Se sono queste le cifre lo si può tranquillamente definire un ex giocatore. Verrà messo ai margini da compagni e tifosi. Provocherà disgusto e noia.

  8. Beh, prima di parlare sarebbe stato interessante sapere quanto era disposto ad offrirgli il Real.
    Non saranno stati 100, ma magari 70/80 sì, quindi francamente irricevibile la morale che proviene da certi lidi.
    Per quanto riguarda il “povero” Al Khelaifi, beh, ci sarà ancora più godimento nel non vederlo alzare la Champions e magari arrivare secondo in Ligue 1 dietro corazzate del calibro di Lille, Montpellier e Monaco…

  9. Posso osservare che siamo dinanzi a vera patologia?!
    Pongo la piu’ banale delle domande :
    ma uno che “dimostra” che ogni suo “capriccio” debba essre esaudito ( e non sto parlando di Mbappe!), cosa potrà fare quando troverà un ostacolo?
    E per ostacolo in tal caso può essere solo il destino (che so’, un’autorete all’ultimo minuto della finale de champions…)?!
    Sarò esagerato (ma il contesto è già assurdo..), ma niente a niente nascono così i PAZZI DELLA STORIA?!
    La cosa mi preoccupa, e non parlo del kondo calcio….
    FORZA ROMA

    • Si dice in ambito medico che le generazioni più recenti non conoscano la frustrazione, perché non l’hanno mai sperimentata: è come se uno vagasse nel deserto senza acqua ma non fosse in grado di riconoscere una sorgente, anzi forse neanche di avere sete.

      Purtroppo questo è ciò che abbiamo costruito, sta solo a noi volere e lavorare per migliorare.
      Lo dobbiamo ai nostri figli.
      Il resto sono scuse.

  10. La famiglia Agnelli ? : 800 milioni in 2 tranche in un anno, recenti…
    In Europa han vinto? Si, una piuttosto… insanguinata la ricordo.
    Poi arrivò BERLUSCONI e il Milan rovescio’ montagne di soldi sul mercato, prendendo tutto il prendibile. I milanisti strepitarono? Ma quando mai… lo fanno adesso, in abbondanza (con tutta la stampa vassalla dietro…) a parlar di calcio del popolo, perché DONNARUMMA ha firmato col PSG (come se fosse solo per soldi e non per giocar con i più forti al mondo piuttosto che Kalulu, Saelemakers e nonno Ibra…).
    Ora tocca alla Liga…
    Raccontasse Tebas come mai il BARCELLONA con quasi 1 miliardo e 300 milioni di debiti ancora non é fallito…
    Così va il mondo, chi può buttar soldi lo fa da sempre, chi non li ha si lamenta, salvo fregarsene se lo fa la sua squadra…
    Son tutti Joe BARONE: il VAR fa bene e non si tocca (e ha pagato, quest’anno, tra lui, il figliuolo e Antognoni, tra Viola vs Lazio e Viola vs Juve, quarantamila euro di ammenda per i peggiori insulti a Var e ufficiali di gara…)
    Non siete credibili.
    Comunque, al PSG sempre in 11 andranno in campo, non diventano imbattibili, tranquilli…
    e finché non cambieranno le regole concretamente, e intanto faranno rispettare quelle che ci sono (vero Acerbi? Vero Suarez) non c’è santo al mondo che impedirà a chi può di regalar montagne d’oro a chi vuole, e quando vuole.
    Le regole valgono solo per il Chievo Verona (e Cristante, se prova a sussurrar bestemmie, circondato com’è da orecchie capaci…)

  11. Bravo Mbappe! e Medicines sans frontiers adesso aspetta che je mandi un messaggino da 2 euro. Ma limo ortaggi vostri

  12. Un giocatore forte, un top player, ok ma non vale certi soldi, a parte lo schifo più assoluto, se ci rendiamo conto delle cifre, a Mbappé è praticamente attribuito il valore di un top club intero come può essere un Real Madrid oppure un Liverpool ad esempio.
    Nemmeno vincesse le partite da solo giocando tutti e 11 i ruoli in contemporanea decuplicandosi in campo.
    C’è un limite a tutto, avrebbe meritato tutti questi milioni ma di calci nei cossiddetti, un calciatore che si permette di succhiare soldi in tale maniera non essendo comunque il più forte al mondo o addirittura di tutti i tempi, per i miei gusti può fare le valigie ed andarsene affanc. dove meglio crede perché con quelle cifre si prende ben mezza squadra di top players, di quelli che la Champions la vincono come del resto abbiamo visto, il PSG in Europa è fermo a quella Coppa delle Coppe vinta tanti anni orsono e basta pur avendo speso e spanso, pur avendo top players a bizzeffe, compreso lo stesso Mbappé che alquanto pare non gli è servito ad un emerito ca22o per vincere la coppa dalle “grandi orecchie” che a certe cifre doveva essere vinta, stravinta ad occhi chiusi ed una appresso all’altra.

  13. Ecco, di fronte a questi episodi – come scritto di recente – non credo alla malasorte, tuttavia mi verrebbe da augurarla a qualcuno…

    • Quotooooooo ti abbraccio ti stimo e ti riquoto!!!!!!!!
      MAGARI lo facessero i friedkin!!! Loro pogba e di Maria? E stica noi dybala e Renato sanchez poi bremer ecc e tutti a fiumicino.
      Ricordo…ma alla presentazione di batistuta non eravamo sono noi 2 ma venti mila sotto al sole!!!! Dei miliardi spesi per prenderlo e dato poi a lui d’ingaggio non è interessato a nessuno

    • Ciao Alberto, invece no nel senso che quella montagna di denaro non vale la pena darla a Mbappé, ad un solo giocatore che non ha vinto o lottato per un pallone d’oro e vinto zero Champions, lo scorso anno poi il PSG ha pure vinto addirittura zero titoli.
      Quella cifra lì è meglio spenderla per un paio di top players del Liverpool più un Benzema, un Lewandoski ed un altro top player di un altro top club, 5 giocatori messi insieme che hanno vinto la Champions, direi che sarebbe meglio di un solo Mbappé, un ingaggio simile per uno è inammissibile a meno che non sia talmente inumano tipo cyborg da essere forte come 5 Leo Messi, il che sarebbe fantascienza.

    • Vero, per carità, sarebbe ipocrita affermare il contrario. Però pensa anche al giorno in cui Al Khelaifi si stuferà del giocattolino: il PSG tornerà ad essere il nulla che è sempre stato, forse pure qualcosa meno.
      In piccolo lo puoi paragonare a quello che è successo ai formellesi con Cragnotti: spese che non rispecchiavano in alcun modo la forza del club, un lustro di vacche grasse, e poi 20 anni di mestizia con il Pinguino, e la ben più corposa minaccia di instaurare una dinastia.
      Io vorrei vincere, ma vorrei anche vedere un club la cui grandezza iniziasse a prescindere dalla proprietà, con entrate reali che le garantissero comunque la permanenza a grandi livelli.

    • Ivano 72 il mio pensiero é troppo semplice
      Per non essere compreso in materia di campagna Acquisti non é Mbappe’ e giusto
      Dare o meno quella montagna di soldi
      Io dico da TIFOSO che bello sarebbe per una volta anche una sola volta avere noi questi
      Forza Roma sempre magica

  14. Mi viene da ridere pensando che il presidente del psg abbia avuto il coraggio di ergersi a paladino del calcio dei “tifosi ” opponendosi alla super lega e poi in un momento di crisi mondiale spende 600 milioni x mbappe.
    Si mettesse a pregare che il francese non si rompa un legamento o qualcos’altro x lui saranno caxxi.

  15. Ci sarò un motivo perchè rimango sveglio la notte per vedere i playoff NBA? perchè non c’è un favorito ma tanti, ma ciò è dovuto a regole ferree che impediscono la concentrazione di poteri finanziari. Queste sono:
    1) tetto salariale per tutti: 200 milioni di dollari, poi se vuoi darne 180 ad un singolo giocatore poi i restanti 11 si dividono 20 (assai improbabile da realizzare…)
    2) tutti i club hanno lo stadio (dire palazzetto è riduttivo) di proprietà
    3) Playoff (quest’anno la migliore della stagione all’italiana, i P.Suns, è stata eliminata in semifinale della finale di Conference)
    4) sistema di assegnazione dei migliori giovani che vede i migliori della UCAA assegnati alle ultime dell’NBA
    5) un sistema democratico di ripartizione a tutte le squadre degli enormi incassi dai diritti televisivi
    6) assenza di pagamento di costo dei cartellini dei giocatori negli scambi di mercato ma solo trade tra giocatori con indennizzi ai procuratori rigidamente regolamentati
    Insomma, ho letto con grande interesse l’intervista al Procuratore D’Amico, insieme a Pasqualin e Canovi tra i più evoluti, che auspicava grazie all’all’acquisto di Imprenditori Americani e Fondi importanti di Società Italiane, profondicambiamenti, riforme e ammodernamenti del Sistema Calcistico Italiano che lo avvicinassero al sistema sportivo americano ed affrancassero, nella Uefa di quell’oscuro burocrate di Cefferin da quei sistemi come quello Russo, ormai in declino, ed Arabo, PSG e City, assolutamente non democratici, inclusivi e meritocratici, come dimostrato dalle cifre dell’acquisto di Halland de City ed il rinnovo a cifre scandalose di Mbappe nel Psg. L’unica salvezza allo strapotere nel calcio alla lunga degli sceicchi lo aveva detto tanti anni fà il grande Albertone: “Americà, facce Tarzan!!!”

    • Ho giocato a basket per anni e più o meno conosco il mondo sportivo americano.
      Devo dire che copiaincollarlo qui non mi piacerebbe: lì le leghe sono associazioni chiuse tra privati, ovvero i proprietari delle franchigie.
      In pratica l’equivalente qui sarebbe la superlega, un torneo chiuso con i partecipanti scelti in base a ricavi e bacino d’utenza (vedi come funziona oggi l’euroleague di pallacanestro).
      Inoltre il compito di far crescere nuovi talenti è assegnato in toto al sistema universitario.
      Purtroppo poi, anche la loro impostazione non mette al riparo dalla sempre crescente forza dei procuratori (ad esempio vedi chi è Rich Paul).

      Ciò non toglie che alcune cose le implementerei anche qui, come il tetto salariale di squadra (magari lasciando fuori dal conto i giocatori provenienti dal vivaio, in modo da incentivare al tempo stesso il settore giovanile e le “bandiere”) e la ripartizione equa dei diritti televisivi.

    • Per anacronistico: anche il sistema NBA sta per scoppiare, tanto che ci sono giocatori che guadagnano decine e decine di milioni di dollari all’anno che addirittura si rifiutano di giocare (basti vedere la vicenda di Ben Simmons o quella grottesca di John Wall). In pratica questi ormai aggirano pure il tetto salariale e altre regole, anche se poi, perlomeno, alla fine dell’anno guadagnano tutti e salvano capra e cavoli.

  16. La Liga di Real e Barcellona che si compravano tutto quello che respirava, adesso che i quattrini li hanno gli altri parla di moralità.

    Non c’è limite alla faccia tosta, sono tipo il laziale che mi ha mandato il messaggio dopo il pareggio di ieri sera 😀

    Meglio riderci su

  17. Sti spagnoli quando rosicano cioè quando loro non riescono a fare quello che vogliono fanno proprio ride..ma Simeone da allenatore che guadagna 40 l’anno?e Messi che nel 2019 prendeva 39?e non mi pare che i conti del Barcellona andassero benissimo poi aprono bocca perché questo non va’ al Real..

    • In realtà il contratto segreto di Messi prevedeva 139 all’anno, non 39. In effetti fanno schifo tutti, compresi chi gli consente di fare queste buffonate, ovvero l’UEFA. Stanno distruggendo il calcio, sarebbe ora di buttare fuori questi parassiti e lasciare le competizioni europee e i campionati nazionali alle società normali. Li costringano a fare la Superlega e a levarsi dai cog*ioni.

  18. Forse sbaglierò ma trovo inutile lamentarsi Chi devrobbe intervenire, se ne guarda bene La realtà è che vi sono troppi interessi in ballo. Son sempre piu’ convinto che le Società piu’ ricche (andando ad “oliare” le tasche giuste) versino cospicue somme di denaro Daltronde basta poco per capirlo. In quanti si ricordano degli scandali e arresti che videro coinvolti: Blatter e Platini’ per Corruzione e per “Varie violazioni del Codice Etico della Fifa”. Partendo dal caso della Superlega vi è stata forse una qualunque inchiesta o Condanna nei confronti di chi “Viola continuamente le regole?!” Assolutamente no. Penso che le conclusioni arrivino da se.

  19. Mbappe nei prossimi 3 anni guadagerà più di 66 calciatori da 3mln l’anno

    Dovrebbe essere capace di scendere in campo da solo e vincere per distacco. Una sproporzione assurda che continua ad uccidere questo sport

    È davvero un offesa verso tutti e verso tutto.

  20. Da tifoso, se un giocatore che stava per andare via dovesse rimanere perché la Roma( lo so che è impossibile ma facciamo finta) ha pronto un contratto da 600 milioni in 3 anni e poi questo allo stadio mi viene a dire “sono contento di rimanere perché Roma è la mia casa”, mi arrabbierei e mi sentirei anche un po’ cojonato da un mercenario ventenne. Boh senza dignità sti parigini

  21. Come je gira er qulo a lo spagnolo che nun se po’ fa più l’equipo de “Galacticos”…a quii tempi nun era immorale

  22. In un gravissimo momento storico come quello che stiamo attraversando con crisi economiche e carestie che ormai bussano alla porta queste cifre rappresentano un vero e proprio oltraggio all’intelligenza dei cittadini europei

  23. Vabbè come si diceva per Ronaldo? Ne rifanno il doppio solo con la vendita delle magliette 😂.. comunque fatejela vince sta Champions a sto al kelaifi, sennò non so fin dove arriverà..e pensare che mi sa che siamo stati gli unici a dare soldi noi a lui per pastore..il real madrid si ricordi del contratto fatto firmare ad alaba la scorsa estate e provi un po’ di vergogna, è allo stesso modo immorale

  24. Dopo un’aberrazione del genere come potrà l’UEFA (che ovviamente, oggi come in passato, non muoverà un dito contro il PSG) presentarsi da un qualsiasi altro club per pretendere il rispetto del FFP ???… E’ saltato il banco, signori, e prima se ne prende atto e prima si potranno prendere dei seri provvedimenti, se si vuole evirare che il giocattolo si rompa una volta per tutte… in ogni caso se prima gufavo il PSG…ora di più, orgoglioso di Mou e della mia Roma….DAJE!!!

  25. Ecco la rovina del calcio….gli arabi, i petrolieri russi ed i procuratori alla Raiola!!! Che fine ha fatto il calcio… è uno schifo!!!

  26. Questo e’ il bambino francese delle Banliur che sognava di giocare nel Psg da ragazzo povero. Comunque ricordiamo se chiede cosi e glie li danno la colpa non e’ solo la sua….Il piu’ pagato in Europa….pensa Messi che dira’ ? Penso che andra’ via io a Roma lo aspetto magari….non credevo in Mou che arrivava….

  27. Ciao Alberto, ok se il ragionamento è quello, ho risposto così solo per attinenza all’articolo che parla solo di Mbappé e quel cifrone viene speso solo per lui.
    Ovvio che mi piacerebbe per la Roma avere la possibilità di spendere altro che quei milioni, pure 1 miliardo per il mercato, ovviamente per più top players in tutti i reparti e fare uno squadrone, aggiungerei senza fallimenti vari come accaduto a qualcun’altro, rimanendo con gli squadroni a dominare per sempre.
    Penso sia il sogno di tutti noi, quella specie di sogno che finora è stato impossibile e che sarebbe una grandissima rivincita nei confronti di tutti dopo decenni di soprusi subiti da palazzo e sistema.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome