MENDILIBAR: “Siviglia favorito per la sua storia. Mourinho uno dei grandi, proveremo a batterlo”

27
1476

NOTIZIE AS ROMA – José Luis Mendilibar è intervenuto in conferenza stampa in occasione dell’Uefa Media Day. Il tecnico del Siviglia ha parlato della gara di mercoledì (ore 21) contro la Roma in finale di Europa League. Queste le sue dichiarazioni:

Il Siviglia è favorito in finale?
“Nemmeno Dio si ricorda il finalista. Visto che siamo arrivati ​​qui, vediamo se riusciamo a vincere. Il Siviglia può essere considerato come favorito per la sua storia”.

Su Mourinho.
“È uno dei grandi. Basti pensare alle squadre in cui è stato e a cosa ha vinto. Ha vinto tutte le finali in cui ha giocato, ha giocato nei campionati più importanti d’Europa. Proveremo a batterlo, ma tutto quello che posso dire su di lui è positivo”.

Sulla Roma.
“Ha cambiato tanti giocatori, ma resta una squadra con uno stile italiano”.

Articolo precedenteLa Gazzetta difende Pinto e attacca Mou: “Da lui critiche ingenerose al mercato, ecco perchè”
Articolo successivo“ON AIR!” – VISNADI: “A Roma i tifosi hanno perso il senso della realtà”, CORSI: “Incontro Mou-Souloukou? Non ci credo mai nella vita”, CENTO: “Sarebbe una bella notizia”, FERRETTI: “Io sarei felice se restasse anche Pinto”

27 Commenti

  1. Bravo …
    Il gioco è proprio questo, cercare di battere l’avversario…
    Se poi si chiama Mourinho, c’è più soddisfazione..🤷
    Giustamente le cose difficili, danno più valore e si ricordano a lungo…
    💪🧡❤️

  2. La storia ci insegna che tutte le tradizioni e le ripetizioni degli eventi hanno un loro fine,spesso sotto forma di un tonfo clamoroso.Questa regola può valere per tutte e due le contendenti che si affronteranno a Budapest il 31 maggio. Da un lato c’è il Siviglia che ha vinto tutte e 6 le finali che ha fatto in Europa Lik,dall’altra c’è Mourinho che non ha mai perso una finale e sì che ne ha fatto tante.
    In ogni caso in questo raffronto ,mi pare di poter dire senza ombra di dubbio che Josè Mourinho ora più che mai s’identifica con la Roma.

    • 🤣🤣🤣ma cosa scrivi?..ma quale fine intendi scusa?🤣..forse una fine..che c’entrano le tradizioni ..e le ripetizioni poi..con la Storia?..tutte poi..ma dove?..esempi?..no ti prego..fai una confusione cosmica quando vuoi strafare..mi distogli in continuazione da cose più importanti..🤣🤣🤣🌵🌵🌵🤫🤫🤫🤫🤫👋👋👋👋🍊

    • Beh Zenone non ha tutti i torti. Si chiama gioco delle probabilità, la probabilità che un evento si ripeta dopo essere già accaduto tante volte è via via più bassa.
      Quindi effettivamente le serie vincenti del Siviglia e di Mourinho hanno molta probabilità di interrompersi.
      Un quesito da porre ad uno statistico-matematico.

    • Cioè il gioco delle probabilità ha un fine?..e quale?.. essendo probabilità nn può avere un fine ma solo una casualità..🤣

  3. Bravo ciccio, vai con le fanfare. Siete strafavoriti, verissimo…arrivate belli scarichi a passeggiare in campo mercoledì, me raccomando.

  4. MI pare che nell’ultima riga dell’intervista ci sia una perculata galattica quando dice “Ha cambiato tanti giocatori, ma resta una squadra con uno stile italiano”. Stile italiano, cioè CATENACCIARI??????

  5. Non mi sembrano dichiarazioni assurde o “maleducate”… Anzi… Sono abbastanza umili e rispettose… Sarà una bella battaglia dove anch’io, al momento, non vedo (alla luce delle ultime prestazioni) una Roma favorita… Bisogna essere onesti ogni tanto e non sfrontati… Poi, è ovvio che si tifa e si difende la Roma ma con uno sguardo reale! Sul livello del gioco, titolari o no, facciamo pena… Sono poche le partite dove abbiamo spinto veramente! Ed è proprio quello a darmi fiducia! Se anche in poche occasioni hanno espresso un bel gioco… Se vogliono, possono tirare fuori un’ottima prestazione, mettendo da parte la solita Squadra che offre il solito mortorio difensivo da “0-0”. È ovvio che dobbiamo essere al completo, sperando per primo, che Dybala non si fermi dopo 5 minuti di gioco e che per una volta, uno tra Abraham e Belotti si guadagni lo stipendio facendo il proprio lavoro! SEGNARE! Una carta da finale l’abbiamo anche noi… MOURINHO! Ma lui non va in mezzo al campo… Ci vanno i giocatori! Scritto ciò… Forza Romaaaa!!!!

  6. Quindi la Storia ci insegna che la tradizione che so di S.Remo o del palio di Siena..finiranno con un Tonfo..🤣🤣🤣🤣 oddio oddio..🤣🤣🤣🤸🤸🤸🤸🤸😁😁😁😁🐻

  7. Altro che se la sente calda, “sarà” ma vedremo…
    La Roma ha recuperato giocatori (quasi tutti, speriamo anche Dybala) ma è abituata al sacrificio e a soffrire… Real Sociedad più forte del Siviglia, ho detto tutto.

  8. La storia… anche Cartagine aveva secoli di gloriosa storia e una abilità marittima impareggiabile eppure venne rasa al suolo e umiliata proprio sul mare dove si sentiva invincibile. Mai sottovalutare la tenacia dei romani e la loro storica abilità negli scontri campali. Le legioni sono pronte! Ranghi compatti! Andiamo a prenderci la gloria!

    🔥!!!FORZA ROMA!!!🔥

  9. Saremo 11 contro 11 ed in campo non ci va il blasone, quando si dice del liniaggio italiano si parla di tattica e non di catenaccio, poi a prescindere con noi abbiamo il guru della tattica Jose Mourinho il 31 maggio sera non devono essere commessi errori, l’attenzione dovra’ essere al massimo della concentrazione.
    Conta solo vincere a disposizione ci sono 95, 100 minuti e se non sara’ sufficiente ne serviranno altri 35 circa, l’unica cosa che non vorrei sono i rigori, ma prepariamoci anche ad una eventualita’ di deciderla dagli 11 metri al solo grido FORZA ROMA.

  10. Signori ma ci mancherebbe che non siano i favoriti 6 su 6 se non erro….però è na partita secca bisogna dare il fritto,,,,ed andare giu sugli spazi a fare male.

  11. che ansia..non sono di Roma ma ho il cuore giallorosso e posso capire l ansia che attanaglia tutti al pensiero della finale, che dire, abbiamo lo.special ed una squadra buona ma difettosa e stanca, ma siamo cazzuti e determinati come non mai. che l universo di protegga e dia il nostro giusto. forza Roma …!!

  12. Per quanto riguarda la finale ovviamente si parte a priori dal 50% e 50% come probabilità quando il divario non è tanto o tantissimo tra 2 squadre.
    Detto ciò, faccio sportivamente i complimenti a questo allenatore perché ha fatto un ottimo lavoro tirando fuori il Siviglia dalla zona retrocessione portandolo a metà classifica, inoltre raggiungendo questa finale di EL contro di noi buttando fuori Manchester United e specialmente la malviventus col tutto che gli era stato negato un rigore grosso come una casa tanto perché i gobbi non perdono mai il vizio.
    Dichiarazioni oneste e giuste da parte di Mendilibar, ha detto quello che doveva dire, ci mancherebbe altro, non si è mai sentito un allenatore dire che vuole perdere, se avesse detto una cosa del genere, che volesse perdere contro Mourinho, avrebbe avuto del clamoroso.
    Così come noi invece vogliamo fortemente battere il Siviglia e vincere l’EL.
    Poi, riguardo alle 6 coppe vinte dal Siviglia, 7 se si considera anche una Supercoppa Europea, gl’interpreti erano altri e 3 coppe le ha vinte Emery che ha il record di vittorie di EL compresa la quarta vinta sulla panchina del Villareal.
    Da questa parte c’è Mourinho con 5 coppe europee vinte tra cui però 2 Champions e Mendilibar non è Emery, quindi meno vincente e meno esperto, il resto sono i giocatori dove la Roma ne ha molti di più ad aver vinto coppe e titoli perché di quelli del Siviglia che avevano vinto l’EL 3 anni fa contro gl’intertristi di Conte, allenatore che in Europa non ha mai vinto, ne sono rimasti pochi.
    Altro indizio a mio avviso favorevole alla Roma è il fatto che spesso e volentieri una squadra che va in finale 2 volte di seguito contro 2 squadre differenti vince la coppa 2 volte di fila se l’ha già vinta la prima volta, altrimenti le perde entrambe per 2 anni consecutivi, quando il Liverpool ha perso la seconda finale di fila di Champions contro i milanari di Ancelotti, la prima che aveva vinto ai rigori era sempre contro lo stesso avversario e quindi non vale.
    Quindi sono abbastanza ottimista per il 31 maggio anche se non voglio sbilanciarmi e dare il 50% delle possibilità come si conviene in questo caso.

  13. I maxi schermi per vedere la Roma hanno sempre portato iella alla nostra squadra.. Se verranno concessi io farò gli scongiuri. È strapieno di gatti neri che ci guferanno. La partita è difficile, gli spagnoli sono mestieranti. Abbiamo due grossi problemi da risolvere: il nostri attaccanti non segnano. In ogni partita è una fatica per noi vedere gonfiarsi la rete degli avversari. Non riusciamo a fare gol. L’altra nota negativa è il nostro portiere che non fa mai quelle due o tre parate fondamentali, degne di nota, che ti salvano il risultato. Quest’anno le sue papere ci ha fatto perdere alcune partite …
    Ci vorrebbe un miracolo con un cambio di rotta:
    Abraham che finalmente fa gol e Rui Patricio che para bene!
    La vedo dura …
    I nostri giocatori debbono imparare a parlare solo dopo aver vinto …

    • Mi sembra che lo scorso anno quei maxischermi all’Olimpico invece abbiano portato bene stavolta, la Roma ha vinto la coppa in barba alla scaramanzia ed alla jella del passato.
      Magari sarà che Mourinho è l’effetto fortuna.

  14. Il Siviglia ha più talento di noi, poco da dire sono favoriti. I nostri attaccanti non segnano? Ma quante azioni nitide da gol facciamo a partita? io credo meno di due o tre, ci credo che non segnano. Io vorrei finalmente vedere sbocciare Pellegrini con una partita da top player, le qualità le ha, lo stipendio che percepisce pure manca qualcosa al livello mentale e caratteriale.

  15. Il mio commento? LAZIALE CAMBIA CANALE.SUGGERISCO RAI 3 CON CHI L’HA VISTO CON LA SCIARELLI OPPURE LE IENE SU ITALIA 1

  16. tifo=malattia che non ti fa sempre vedere le cose come sono, fa male al cuore, e a volte crea degli accessi d’ira.
    Se è tifo vero non si può guarire, è una malattia cronica.
    Di buono c’è che ogni tanto godi come un riccio, alla faccia di tutti quelli che non sono tifosi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome