Mercato Roma, Luis Diaz una suggestione: Pinto è sempre forte su Kostic

25
790

CALCIOMERCATO ROMA NEWS – La partita di ieri ha distolto per qualche ora l’attenzione dei tifosi dal mercato, ma Tiago Pinto continua alacremente a lavorare per rinforzare la Roma.

In arrivo Matias Viña: il club, scrive oggi Il Messaggero,  sta ragionando se far arrivare l’uruguaiano direttamente a Roma dove dovrà restare 5 giorni in quarantena, oppure se dirottarlo direttamente in Portogallo, sede del prossimo ritiro. La società preferirebbe si presentasse in Italia per fargli svolgere le visite mediche in una struttura di fiducia.

Vicina alla conclusione anche l’affare Xhaka: l’Arsenal ancora non è sceso dalla richiesta di 20 milioni, ma la Roma sta intensificando i contatti e presto i Friedkin potrebbero decidere di fare quel passo in più per regalare il centrocampista nei primi giorni di ritiro ad Algarve.

Una volta centrato anche il regista, Pinto si concentrerà sul rinforzo in attacco che dovrebbe arrivare a sinistra. Stando a quanto scrive oggi il Corriere dello Sport, in caso di cessione di Pedro, la Roma punterebbe con forza su Filip Kostic dell’Eintracht Francoforte.

Il nazionale serbo è la prima scelta, mentre Luis Diaz resta una suggestione portata avanti da alcuni operatori di mercato: il prezzo di Kostic, 4 gol e 17 assist nell’ultima stagione, si aggira intorno ai 25 milioni.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedenteLa Roma festeggia i suoi 94 anni. Striscioni e cori degli ultrà, assembramenti in centro (FOTO – VIDEO)
Articolo successivoDarboe ha già convinto Mourinho: la Roma lo blinda, firmerà un quadriennale

25 Commenti

    • Sì, li mettiamo a cavalcioni uno sull’altro…
      Ovviamente tra i due Diaz tutta la vita, non c’è da pensarci

    • Davide parlano i numeri, vedi quelli dell’ uno e dell’ altro e sono anche compatibili per tutte e due le fasce. Il colombuano è devastante nell’ uno contro uno e ripartenze, Kostic 30 partite 4 gol e 17 assist, fai un po te…. ❤️💛 DAJEEEE! ❤️💛

    • Segna una volta ogni morte di papa perché non è un attaccante esterno, ma un’ala. È interessante, in questo senso, il dato sugli assist, più che sui goals. Tra l’altro è lo stesso dubbio che ho tra Thuram e Dias, nel senso che Thuram è più un attaccante sinistro mentre Dias, come Kostic, gioca un poì più indietro, sulla mediana. Per quel poco che si è intuito, Mou non giocherà con le tre punte classiche come abbiamo sempre avuto, quindi Thuram dovrebbe avere meno chanches rispetto a Dias.
      Al di là di tutto, Thuram, Dias o Kostic sono comunque profili che non rappresentano scommesse, mi sembra che in questo il mercato della Roma stia cambiando.

    • AL di là del fatto che Kostic non è un granchè, è la cifra che è assurda, con 25 milioni ci acquisti giocatori più giovani e più forti. Ma secondo te una società che sta centellinando i soldi spende questa cifra per un giocatore di 29 anni? E daje!

    • Sempre tenendo conto della vericita della notizia, i giocatori tipo potrebbero essere joao felix, griezmann, dybala, correa dell atletico, yazici del lille, questi sono i migliori nel ruolo. Ma ripeto ho forte dubbi su questa notizia, così come sopra kostic o dias, bah vediamo al 31 d agosto..ehehe

    • Io proverei a prendere Boga del Sassuolo, e in seguito chiusura con il botto per Zapata…. Con adeguate contropartite potrebbe essere meno proibitivo di quello che sembra,considerati i buoni rapporti con i neroverdi e l”Atalanta…

  1. Io più guardo Dzeko e più mi rendo conto che abbiamo bisogno di un centravanti che ci faccia 20-25 gol a stagione. Non se ne può più. Per carità io non gli ho mai dato addosso, il suo lo fa sempre ed è una spanna sopra i compagni di squadra, ma non si può sbagliare 800 gol a partita e 10 gol a stagione è una tortura. Persino quel bidone di Simy ha fatto 20 gol. Se davvero vogliamo puntare a qualcosa di grande (non mi precludo nulla) abbiamo bisogno del nome davanti. Poi non mi interessa se sarà Icardi o Cavani o un altro, però l’importante che arrivi qualcuno di questa caratura.

  2. La partita di ieri sera ha dimostrato in modo inequivocabile e incontrovertibile,se ancora ce ne fosse bisogno,che l’attacco della Roma è infarcito di mezze tacche che non incidono mai e poi mai sul risultato.
    Mi riferisco,facendo nomi e cognomi,a Stephan El Sharawi e Carles Perez.
    Non conosco il valore di Kostic e Luis Diaz,ma se fossero veramente forti, sarebbero i benvenuti…
    e chekà,non se ne può più…

  3. È evidente che Mou stia cercando non un’ala sinistra ma un centrocampista di sinistra da 4:4:2.
    Kostic, Luis Diaz, Cucurella, Hazard, Damsgaard, Perisic, Saka sono tutti nomi usciti in queste settimane e che ricoprono quel ruolo o lo possono ricoprire.
    Il prossimo nome, non ancora uscito, ipotizzo sia Szloboszlai.

  4. Io credo che il problema siano gli esuberi. Il vero mercato credo sarà quello del 2022..qndo molti di questi esuberi andranno a scadenza! Non è pensabile ingaggiare gente come Cavani Icardi Diaz Hazard Boateng o chi volete.. Ed avere ancora a libro paga Dzeko pastore Pedro Fazio nzonzi Elsha ecc.. Chi pensa questo vive sulla Luna. La Roma a giugno del prox anno avrebbe un buco di bilancio spaventoso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome