Modulo, video e compattezza: la Roma risale coi segreti di Mou

36
1129

AS ROMA NEWS – Il pullman davanti alla porta non c’è ancora, scrive l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport (M. Cecchini), anche perché è servito ieri per portare la squadra a cena insieme ad Arnehm.

Serata fuori dal ritiro, insomma, per la Roma vincitrice col Vitesse, senza neppure che i tifosi di casa si siano immalinconiti nel vedere i giallorossi in giro per la loro città.

Per la terza partita di fila Rui Patricio non ha subìto reti e in totale sono 15 le gare con la porta inviolata. Sarà un caso, ma in realtà non lo è, che di queste 15 partite, 10 siano state con Smalling in campo dal primo minuto. Il ritorno a pieno regime dell’inglese ha dato sicurezza non solo al reparto, ma a tutta la squadra.

Da Abraham a Zaniolo, tutti gli attaccanti sono i primi a pressare e lasciare spesso il campo stravolti perché il lavoro che fanno è importante e, soprattutto, sfiancante. Nicolò lo sta pagando con un po’ di lucidità in meno davanti al portiere avversario, ma Mourinho è ampiamente soddisfatto del suo lavoro.

Lavoro tattico che, tra l’altro, il ragazzo sta facendo come mai prima. Mou e il suo staff dedicano alla crescita sua e degli giocatori tante ore, in campo e al video. Non è una coincidenza che venga fatto un lavoro molto approfondito nell’area video (ai calciatori vengono mostrati errori e cose fatte bene) che riguardano movimenti dei singoli e dei reparti.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteAS ROMA FLASH NEWS – Tutte le notizie in giallorosso minuto per minuto
Articolo successivoTour de force per Udine: gioca Oliveira, a sinistra Zalewski o Elsha

36 Commenti

  1. Studiare e praticare per volere di MOU, in tanti di voi non credevate nel gruppo, nei singoli, è vero che si sono rimessi in rga in pochi, pochi ma buoni! Vederli alk’ opera mi fan ben sperare per il futuro.

    • Aggiungiamo che tutti, lavorano in campo per uno scopo, l’essere compatti, veder rientrare gli attaccanti è tanta roba, vedere Tammy difendere sui calci d’angolo nella nostra area, non ha prezzo!

    • Aggiungo che rimasti in dieci contro undici in almeno un paio di occasioni si è visto il nostro bomber in posizione da marcatore aggiunto. Aveva ancora benzina da vendere!

  2. Allenatore scarso privo di gioco, ora cambiano gli avversari e si torna con i piedi per terra. Prenderà una lezione di calcio a Udine e con la Lazie… Purtroppo di calcio leggo che ne capite poco

    • Beh, certo… Uno che definisce José Mourinho “allenatore scarso” di calcio ne capisce assai…
      Meglio che resti nell’anonimato, dammi retta.

    • Caro Kawa62,
      purtroppo i risultati e l’assenza di un gioco di prima, aggressivo e rapido con una squadra corta parlano chiaro. I risultati sono indiscutibili. Mourinho è stato un grandissimo allenatore… ma dal 2019 in poi il calcio è completamente cambiato… e lui nel frattempo è rimasto indietro con le sua idea di football che non regge più.
      Non è solo una questione di qualità della rosa poiché l’anno scorso il tanto discusso Fonseca (non sai quante gliene dissi…) a questo punto della stagione arrivò con migliori risultati e con una squadra ben più scarsa rispetto al suo attuale collega.
      Mourinho deve aggiornarsi in fretta e che lo faccia con umiltà, ossia con la consapevolezza di non essere più da tempo il numero 1… oppure, RISCHIEREMO l’ennesima debacle anche se i Friedkin ci regaleranno un team pieno di campioni.

    • E certo, non abbiamo preso gol da Genoa, Spezia e Vitesse, visto che bravo? Ha sistemato tutto…

    • Tana per “rivoglio il pelato per vincere” Cambia nick una continuazione ma la cantilena resta la stessa😅

    • Morituri,
      il gioco della Roma non piace neanche a me e i risultati, finora, men che meno.
      Il punto di disaccordo, quindi, non è questo. A differenza tua, io credo che Mourinho sia il top player di questa squadra e che il resto sia, in larga parte, un centrifugato di mediocrità.
      Abbiamo pazientato due anni con Fonseca, non riusciamo a farlo con Mou? Ecco, questo mi sembra davvero paradossale. Stammi bene e sempre forza Roma.

  3. Con il Vitesse nel primo tempo potevamo prendere tre gol,quindi tutta questa compattezza io continuo a non vederla,dipende sopratutto dagli avversari che incontri,Atalanta a parte che non si riesce a capire come quest’anno ci abbia potuto dare sei punti,per il resto se avessimo incontrato squadre diverse da Empoli,Genoa,Verona,Spezia,Cagliari e Vitesse forse le opinioni sarebbero diverse.Non dimentichiamo che tra Verona e l’Empoli abbiamo incassato 4 reti,e con lo Spezia abbiamo vinto al 98′ su calcio di rigore….A questo punto se ci sono stati dei miglioramenti sono impercettibili,e le prossime partite lo diranno,ma e’ difficile credere a questi cambi di marcia improvvisi…

    • Io aspetterei altre 3/4 partite prima di dare un giudizio. E smettiamola con titoli fuorvianti: I segreti di Mou, ma che significa, si tratta del lavoro, doveroso, di una persona competente, ma quali segreti!

    • @ Molok: Veramente ne potevamo prendere davvero uno di gol (errore di Openda su rinvio sbagliato di Rui Patricio) e in un’altra occasione buona parata di Rui Patricio su tiro loro. Per il resto non ricordo altre occasioni da gol del Vitesse nel primo tempo, quindi il tuo “potevano farci tre gol” non capisco su cosa si fondi. Poi invece il gol lo abbiamo fatto noi, a fine primo tempo. E c’era pure già stato il bel tiro di Abraham parato dal loro portiere, con calcio d’angolo non dato a noi. Abbiamo sofferto davvero per mezz’ora, in realtà, e poi i 10 minuti finali in seguito ad espulsione di Oliveira, ma anche lì tiri in porta pericolosi loro non li ricordo francamente.

    • M109,nel calcio le garanzie non te le da nessuno…se avessimo un gioco accertato direi che forse qualche speranza ci sarebbe pure ma così…

  4. Si può dire che s’è accanito troppo con Vina ma anche che ha ritagliato a Zalewski un nuovo ruolo. Che ha frullato per un po’ kumbulla ma anche che l ha rilanciato toccando le corde giuste. Insomma la verità sta nel mezzo come sempre … probabilmente il giudizio definitivo ( da chi come me è un appassionato ma non un allenatore) si potrà dare quando avrà una rosa scelta al 90 % cento da lui. L ‘ unica cosa che non capisco è perché shomurodov non è mai un opzione.

    • Te lo dico io: Shomurodov è scarso. Ma uno che faceva la riserva a pandev e destro,a 26 anni…

    • Probabilmente hai ragione, ma mi piacerebbe vederlo un po’ di più. Poi onestamente ti sembra tanto più scarso di Felix ? A me no .

  5. a leggere tra le righe però ..sembra che sia stata una scampagnata..un picnic sull'”erba” stile pittori fiamminghi..un profumo di fiori..in realtà nn è stato cosi..e sta sviolinata al “ragazzo”
    ..piace all’Insa e al Bilan?..o sono io che vedo cose che in realtà nn ci sono..?..eh ewh

  6. Cmq già siamo.in paradiso x 3 partite vinte, solo l atalanta avversario forte, ma spezia e vivesse? Aspettiamo un po…..

  7. Per ora peggio dell’anno scorso,quando arriveremo sesti con almeno 63 punti e la semifinale di conference,ne riparleremo

    • Giusto Jaguar, anche perché a seconda delle giornate la rosa diventa scarsissima o da Champions, quindi aspettiamo prima di parlare e dare giudizi.

  8. Ma dico…
    vi rendete conto a che livello di scempiaggini siamo scesi?
    Il “modulo di Mou”.., “studiare e praticare per volere di Mou”… ma contro chi giovedì scorso avremmo dimostrato una tale maturità, una difesa decente e un gioco altrettanto decente di squadra? Contro il Real Madrid?
    E quanti altri rischi enormi, oltre al fuorigioco millimetrico su goal loro, abbiamo corso contro un modestissimo Vitesse davanti alla nostra porta con una difesa che faceva acqua da tutte le parti nei primi 40 minuti!
    A parte la Gazzetta che scrive da anni cose aberranti… ma voi mourinhiani che scrivete su questo sito, la vedete la partita o vi sintonizzate su un canale che riprende solo ed unicamente il faccione di Mourinho per 90 minuti?
    E dai… no?
    Già ce n’è tanta di brutta propaganda in questi tempi orribili… diamole un taglio!

    • Enculantetes, io sto co’ Mourinho fino all’inferno. L’unico vincente in anni de buio, e c’è chi pure lo vole mannà via. Date tempo al tempo, se verrà pure qualche campione je famo vede i sorci verdi a tutti.

    • Due anni a Di Francesco e due a Fonseca ..penso che almeno due anche a lui si possano dare. Poi che non si rubi sempre l occhio è vero , ma le sue squadre non l hanno mai fatto. Hanno, piuttosto, sempre dato l idea di concretezza e su quello piano piano per ora ci sta arrivando. Poi la strada sia lunga e tortuosa sono d ‘ accordo con te.

    • Scusa Ciop,
      ma Mourinho sarebbe “l’unico vincente” con quali squadre e quando?
      A me risulta che l’ultimo titolo vinto da lui è stato l’EL con il Manchester United nel 2017.
      Mi sbaglio? Non parliamo certo poi di una squadretta allenata da lui e di un allenatore “vincente” di ieri o l’altro ieri…
      Dal 2018 (sempre al MU fin quando non è stato esonerato) al 2019 cosa ha vinto?
      E dal 2019 al 2021 alla guida di un Tottenham nel frattempo ben più forte della nostra amata AS Roma… ha vinto o è stato esonerato anche in questo club?

      Che razza di “unico vincente” è un allenatore che da quasi 5 anni non vince più nulla e viene invece esonerato 2 volte?
      (Quelli che hanno vinto almeno 3 titoli negli ultimi 5 anni come si chiamano, invece?)

      Spiegamelo tu, perché OBIETTIVAMENTE (e non fanaticamente), sarò tardo ma non ci arrivo proprio a capire perché Mourinho sarebbe “l’unico vincente”…

      Peraltro, ribadisco: dal 2019 gli allenatori vincenti TITOLI (e non quelli ormai “a chiacchiere”) non praticano più il riflessivo e lentissimo calcio “tiki taka” o il “lancio lungo e corri con sponda di testa”.

      Per Aldo71:
      A differenza dei Friedkin che annunciarono che avremmo vinto un titolo in 3 anni dalla loro presidenza (quindi giudicherò al terzo anno), con Mourinho non ne faccio affatto una questione di tempo… Per me può restare pure 20 anni alla Roma, basta che però applichi un gioco moderno e la finisca di esimersi dalle proprie responsabilità incolpando gli altri quando si gioca male.

      Tutto qua… anzi no: io non sto né con Mourinho, né con Falcao e né con Totti.
      Il motivo per cui ancora scrivo su questo sito è perché sono rimasto uno dei pochi che qui “STA SEMPRE FINO ALL’INFERNO” SOLO CON L’AS ROMA, PUNTO.

    • Caro Morituri, se vuoi mettere in discussione il curriculum di Mourinho, uno degli allenatori più vincenti della storia, è un problema tuo. O ci sei o fai finta di non capire. Nella Roma poi è l’UNICO vincente che abbiamo, purtroppo. Per cui l’espressione di Ciop è sacrosanta.
      Se poi vogliamo dire che non è un vincente perchè in un club, il Tottenham, non ha vinto nulla, fai pure. Ma questo per me non basta a incidere su una carriera sfolgorante. Vuoi arrivare a dire che è bollito perchè con United e Tottenham non è riuscito a vincere Premier e Champions? Ok, accomodati pure, tanto sono mesi che ripeti sta litania. Per me non è affatto così. Però non puoi negare che Mou sia un vincente e che sappia come si fa a vincere. Gli altri qui, da giocatori a dirigenti, possono solo dirci come si vice a rubamazzetto. Però sfondiamo Mourinho, mi raccomando…

    • B.R.S,
      siccome da 5 anni Mourinho, oltre a non vincere alcunché è stato per giunta già esonerato 2 volte, sia in italiano e sia soprattutto per onestà intellettuale (di prenderci per i fondelli con le solite illusioni da megalomani ne avrei ben donde…) è doveroso il verbo “essere” al passato:

      Mourinho È STATO un vincente. (O se pensi che nel passato lo sia stato continuamente, va benissimo anche “ERA un vincente”).

      Tutto il resto è fumo, filosofia, pour parler, chiacchiere… o propaganda.

    • Il tuo ragionamento non ha alcun senso. Siccome non vince da qualche anno (dimmi tu quale allenatore AL MONDO vince SEMPRE) allora diventa automaticamente bollito e si cancella quanto fatto in carriera. Spero che non ti giudichino in questo modo, perchè sarebbe brutto per te. Comunque, tu hai questa tua idea, ok. Pensi che Mou sia bollito, va benissimo. Tieniti la tua convinzione. Ma non capisco perchè vuoi convincere tutti che la tua idea sia quella giusta e quella degli altri frutto di propaganda. Capisci anche tu che questo è uno spazio abitato da romanisti, e leggere questo attacco continuo al nostro allenatore non è proprio gradevole.

  9. Ora alla 1 sonora sconfitta, tutte pippe, io ancora sono diffidente, 3 partite vinte di cui 2 con squadre di ” fenomeni” ..

  10. In un modo o nell’altro si è inanellata una serie di otto risultati utili di cui 5 vittorie (e diversi clean sheet); in Italia non vedo risultati migliori. Adesso stiamo alla partita di domani con l’Udinese. Forza Roma!

  11. Adesso lasciamo da parte le statistiche che ultimamente sembrano comunque incoraggianti e pensiamo a battere anche l’Udinese.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome