Monchi: “A Roma ho fatto degli errori, tra cui Pastore. Ma non mi hanno dato tempo di rimediare”

84
2702

NOTIZIE AS ROMA – L’ex direttore sportivo giallorosso Ramon Monchi è ospite oggi delle pagine de Il Messaggero (S. Carina) in un’intervista che ripercorre la sua esperienza a Roma e affronta il tema della sfida contro il Siviglia di mercoledì prossimo. Ecco le sue parole:

Prima o poi doveva capitare d’incrociarvi nuovamente, non trova?
“Eh sì, felice che accada in una finale. Se mi avessero chiesto con chi avrei voluto giocare questa gara, non avrei avuto dubbi. Avrei detto la Roma”.

Voglia di rivalsa?
“Ma no, ci sono stati tanti momenti belli. Ho provato a fare il meglio possibile ma è vero che ho sbagliato. Non ho avuto mai problemi ad ammettere i miei errori ma bisogna anche capire i contesti. In questa stagione ho sbagliato anche a Siviglia, ma in Andalusia ho dalla mia una storia di 24 anni con 19 finali e 10 trofei che mi fanno uscire tranquillo la sera quando devo portare i miei due cani a fare un giro. Qui mi aspettano, a Roma no. Non ho avuto il tempo per correggere i miei errori. Quando sono arrivato la gente pensava che oltre a prendere i calciatori avrei segnato e parato i rigori… Ma la responsabilità è mia. Guardando indietro ci sarebbero tante cose che non farei più”.

Ad esempio acquistare Pastore?
“No, non è giusto parlare dei singoli. Sembra che voglio trovare delle giustificazioni. Con lui ho sbagliato, punto. Ma il grande errore è stato quello che dovevo capire meglio cosa era la Roma. Cosa rappresenta per la città, i tifosi e la stampa. E quando l’ho capito era tardi”.

Quando andò via disse che non aveva potuto fare il Monchi. Cosa intendeva?
“Semplice, non ero me stesso. Mi è mancata la conoscenza, come le dicevo prima. La responsabilità per il 95% è mia”.

L’hanno ferita le critiche di Pallotta che le ha addossato i problemi economici che il club ha poi avuto?
“Ognuno è libero di dire quello che vuole. Posso essere soltanto grato a Pallotta per avermi scelto e portato a Roma. Poi il mio percorso nel calcio, compreso quello da calciatore, è fatto di 37 anni e chiunque può farsi un’idea. Buona o cattiva che sia, non importa. Posso però assicurare che ho sempre lavorato con onestà. Per me dormire tranquillo la notte è la cosa più importante”.

Il rapporto con Totti?
“Di Francesco calciatore ho conosciuto gli ultimi due mesi dove mi avete detto che lo avevo ghigliottinato (sorride). E da dirigente mi ha aiutato tanto”.

Le cose positive che invece ritiene di aver lasciato?
“Mi fa piacere ricordare Pellegrini, si merita tutto quello che gli sta accadendo. A Roma c’è stata una prima stagione dove è andato tutto bene con il terzo posto e la semifinale di Champions. Quando rimontammo il Barça tornai a casa alle 2 di notte e c’era gente che mi aspettava per festeggiare. Nella seconda non ha funzionato nulla”.

Ha citato Pellegrini. Sorpreso dalla cessione di Zaniolo?
“A me sembra un calciatore fortissimo ma non posso giudicare la scelta di venderlo. Se è stato vicino al Siviglia? No, non abbiamo questa forza economica”.

Quest’anno ha cambiato tre tecnici. Cosa è accaduto?
“All’inizio abbiamo deciso di continuare con Lopetegui perché le tre qualificazioni consecutive alla Champions ci hanno fatto pensare che il percorso potesse continuare. Quando ci siamo resi conto che non era così abbiamo scelto Sampaoli. Il suo problema è che continuava a guardare sopra in classifica anziché sotto. Quando ci siamo trovati penultimi Mendilibar è stata la persona giusta al momento giusto. Pragmatico, realista, ha capito la situazione. E siamo rinati”.

A Roma è veramente così difficile lavorare?
“La Roma è un grande club e in tutte le grandi società hai poco tempo. È questa la difficoltà maggiore, nessuno ti aspetta”.

L’ex ds Sabatini parlava di tre centri di potere: Roma, Boston e Londra. Era realmente così?
“Sarebbe semplice dire che non mi hanno lasciato lavorare. Non è vero. Non posso dire nulla, né di Baldini, né di Pallotta, tantomeno di Baldissoni e Fienga”.

Il suo addio dipese dall’esonero di Di Francesco?
“No, ormai il rapporto con la proprietà era deteriorato. Pensavo fosse giusto continuare con lui dopo che gli avevamo venduto Salah, Rudiger, Alisson, Paredes e Mario Rui”.

A proposito di allenatori, che ne pensa di Mourinho?
“José è un allenatore top, quindi è adatto ad un top club come la Roma. E la vittoria della Conference lo conferma”.

Come può il Siviglia mettere in difficoltà la Roma?
“Oggi tutti conoscono tutti. Si vedono migliaia di partite, si analizzano migliaia di dati. Dopo tanti anni e sei finali vinte, posso dire che l’importante è che il Siviglia faccia il Siviglia, al di là della Roma, per la quale nutriamo un grandissimo rispetto. Abbiamo vinto con la Juventus perché non ci siamo snaturati e così contro il Manchester United. Dobbiamo essere quelli degli ultimi due mesi”.

La chiave tattica di mercoledì a Budapest potrebbe essere la Roma che aspetta e voi che fate la partita?
“Se guardiamo le ultime gare sembra così. Ma attenzione, perché anche noi sappiamo aspettare. Non vorrei che alla fine la palla restasse nei piedi dell’arbitro (ride)”.

Fonte: Il Messaggero

Articolo precedenteLa Roma green si “allena” al Franchi
Articolo successivoCorriere dello Sport: “Mourinho può rinnovare in caso di vittoria dell’Europa League”

84 Commenti

  1. Ancora parla questo? OlZeeen, Gonaloon, Marcaaano che vuoi rimediare ciuccio!
    Cikkete, Defreeel, Kluiveeert datteli nfaccia
    al sevilla porti i campioni come rakitic a noi lo schifo. Tepiasse a te e chi te dava pure retta

    • madonna santaa ma perché questo parla e dice le cose a metà??? caro monchi non hai sbagliato solo con pastore ma anche con gonalons Olsen Pau Lopez nzonzí diawara Zappacosta bruno Peres e kluivert. e hai sbagliato vendendo Salah, PAREDES Nainggolan strootmann Emerson Palmieri MANOLAS rudiger e Allison. Ah quasi dimenticavo… pellegrini non l’hai portato tu viene dal vivaio della Roma. Ah dimenticavo di nuovo, non é grazie a te Ke siamo arrivati in semifinale di Champions ma grazie a Sabatini. anche perché tu sei arrivato l’anno dopo a Roma per sfasciare tutto. manco la tua storia sai. e poi sei dovuto scappare come un coniglio per i danni che hai fatto e stiamo ancora raccogliendo i cocci

    • ti sei dimenticato il guaio più grave, ovvero N’Zonzi’.
      la verità la dice lui tra le righe. A Siviglia è più facile. A Siviglia compri uno sconosciuto a cinque milioni e se ti dice bene lo vendi a trenta, trentacinque.
      Roma è un’altra cosa.

    • @Vale9 scusami, sulla squadra di Sabatini concordo, ma comunque la stagione della semifinale di Champions c’era lui, avevamo venduto Salah e comprato Under e Schick. Pellegrini era del Sassuolo e abbiamo dovuto ricomprarlo ad una bella cifra, altro che giovanili, anzi nelle ultime notizie pare che avesse un accordo con il Milan e quindi il primo stipendio a Roma è stato già fuori mercato, difatti al rinnovo percepisce una cifra da top player.

    • Da notare il solito “spolliciatore”. Sarà qualche infiltrato che non sa come passare il fine settimana? Poveraccio, messo malino. Consiglio una bella scampagnata all’aria aperta. 😉

    • Sto maledetto….c hai rovinato per tanti anni….INCOMPETENTE
      e voglio essere educato….ma mercoledì sto a budapest a te insulto co tt er core…..

    • Te sei scordato pastore a 4,5 l’anno sciancrato e nzonbi 3,5 na pippa al sugo allucinante

    • don zonzí l’ho messo
      ziopoppo infatti é stato lui a vendere Salah per prendere under(Ke passo avanti mammamia). vero su pellegrini ma ciò non toglie che é nato nelle giovanili della Roma, poi venduto al Sassuolo e ricomprato dalla Roma

    • Per Pellegrini il diritto di riacquisto era già stato fissato da Sabatini per 10 mln, ed è ciò che abbiamo sborsato.
      Semmai la colpa del Monco lì fu di farsi imporre la clausola rescissoria di 30 mln pagabile in due rate, anche se effettivamente mai nessuno si è poi avvicinato per pagarla.

  2. Ho fatto un fioretto , mi devo comportare bene fino al 31 .. niente blasfemie o comportamenti brutti e negativi , tanto sto a Budapest ti insulto li !

    • …carina, come un dito arkala…. ma che fa er comico? sai le risate quando disse che se avessero venduto Allison, avrebbe giocato lui in porta…. sto zozzone!!
      FRS ❤ 💛❤ 💛 🐺🐺

    • Ma che dubbi deve insinuare? In questa intervista mi sembra anche più maturo rispetto a quando se n’è andato quando disse che non avrebbe mai scordato Roma, che gli amori non si scordano. Oggi ha detto invece che Roma per lungo tempo non l’ha capita – arbitri, stampa, cosa rappresenta per la città, il mercato. In più ha ammesso che il 95% delle colpe è sua, e che non ha potuto rimediare. Se ci pensi anche un DS bravo come Sabatini i primi due anni fallì completamente il mercato. Con questo non voglio riabilitare Monchi, alcuni calciatori da lui comprati ancora non riusciamo a darli via tipo Kluivert. La sua gestione del mercato e l’addio in blocco di Ranieri-De Rossi-Massara sono sicuramente i punti più bassi della Roma degli ultimi 10 anni, perché non solo ci hanno indebolito ma hanno lasciato un debito per le stagioni future. Però mi sembra un discorso maturo quest’ultimo da lui fatto, non semplicemente me ne vado perché vi amo troppo, ora sembra riconoscere le responsabilità

    • e che vuoi sentire ? uno che conclude dicendo ” sono con la coscienza a posto, esco tranquillo la sera a portare a spasso i miei due cani ” non dovrebbe avere nemmeno diritto di replica. Ci voleva pure più tempo ?

  3. mammamia ma perché questo parla e dice le cose a metà??? caro monchi non hai sbagliato solo con pastore ma anche con gonalons Olsen Pau Lopez nzonzí diawara Zappacosta bruno Peres e kluivert. e hai sbagliato vendendo Salah, PAREDES Nainggolan strootmann Emerson Palmieri MANOLAS rudiger e Allison. Ah quasi dimenticavo… pellegrini non l’hai portato tu viene dal vivaio della Roma. Ah dimenticavo di nuovo, non é grazie a te Ke siamo arrivati in semifinale di Champions ma grazie a Sabatini. anche perché tu sei arrivato l’anno dopo a Roma per sfasciare tutto. manco la tua storia sai. e poi sei dovuto scappare come un coniglio per i danni che hai fatto e stiamo ancora raccogliendo i cocci

    • Ti metto il pollice giù soltanto perché citi e confondi gli acquisti di petrachi con quelli monchi

    • oh ma davvero Davide?? e dimmi dimmi quali so stato gli acquisti di Petrachi? de tutto sto calderone de schifo ? forse solo Pau Lopez ? invece di fare il saccente , lanciando il sasso e poi nascondendo la mano, xké non scrivi i motivi? e beh xké diavarà nzonzí pastore under kluivert Olsen gonalons bruno Peres Zappacosta e non ricordo chi altra pippa al sugo non li ha comprati lui nono! pure shik lo ha comprato Petrachi vero? certo certo!

    • Capisco la rabbia, ma anche se sono 2 pelati coi ray Ban e non hai notato la differenza ti dico che non solo Pau Lopez, ma anche lo scambio Diawara-Manolas e Zappacosta sono opera di petrachi. Il sasso lancialo in aria e statte fermo

  4. Fossero stati errori in buona fede saresti perdonabile…ma non lo sono stati. È evidente che sei venuto ad usare la Roma per scopi tuoi o altrui.

  5. Un altro anno alla Roma e a quest ora, oltre i milioni di euro di debiti eravamo spariti dalla faccia della terra ricominciando dalla serie d ma vaf…..

  6. Meriterebbe di essere preso a calci solo per la vendita di Salah. Altro ipocrita che non merita considerazione. Presuntuoso e Arrogante come non pochi ha distrutto una squadra e vuole passare pure per vittima. Falso, bugiardo e mistificatore. Ho solo un desiderio: Vederlo uscire dallo Stadio testa china e squadro al suolo. Ammetto che godrei come un riccio.

  7. Toh! Un componente della banda del broccolaro. ma non aveva detto che non avrebbe mai più parlato della Roma….?
    Solo indifferenza per gli incapaci.

  8. Ma… aver sostituito Alisson, tra i più bravi al mondo (se non il più bravo) con un citofono non fu un errore? Inoltre, se non sbaglio, nessuno lo licenziò, ma si dimise, quindi di che tempo va cianciando? Ha distrutto una squadra che era un gioiello con l’avallo di quella mozzarella di Difra!

  9. “Non mi hanno dato tempo”…quando il malato è morto non c’è più tempo, e tu la Roma l’hai uccisa in un battito di ali di farfalla proprio nel momento in cui godeva di una salute che non provava da tempo.
    Eravamo appena usciti dal SA con la Uefa, quello successivo sarebbe stato il bilancio più roseo mai scritto sui libri contabili, eppure sei stato in grado di farci affondare.
    A dire la verità, avevi già iniziato la meritoria opera l’anno prima, con l’assurda vicenda Mahrez, nella quale hai perso due mesi di tempo, per poi dare a Di Francesco Schick come esterno destro, a quel punto pagato 42 mln perché preso per la gola.
    Per non parlare dei Gonalons, Moreno e Defrel. Non hai avuto nessun merito in quella cavalcata Champions, solo non avevi avuto il tempo necessario per distruggere tutto.
    E vogliamo forse dimenticare che avevi provato a vendere Dzeko alla vigilia dell’ottavo contro lo Shaktar? Non ci saremmo mai arrivati in semifinale.
    E l’attesa per l’aereo che doveva portare Malcom? Che figura! Però dopo hai preso Nzonzi, un centrocampista al posto di un esterno d’attacco, logico no? Strapagando anche lui ovviamente, giocatore quasi trentenne, dal curriculum appena onesto, per una buona mezzora nella finale del mondiale.
    Vendi Alisson appena usciti dal FFP, praticamente il giorno dopo, senza avere la minima idea di come e con chi sostituirlo: alla fine ti resta in mano Olsen, un onesto mestierante che gioca incollato sulla linea di porta per un allenatore che schiera la linea difensiva alta.
    Pastore fu solo la ciliegina su una torta rancida che hai sapientemente preparato fin dal primo giorno.
    Ci sono ancora Coric e Bianda, per fortuna solo per un altro mesetto, a ricordarci chi sei stato e cosa hai fatto. Spero vivamente di romperti le ossa mercoledì, sportivamente s’intende.
    “Ci vediamo al Circo Massimo”…”Vi vengo a prendere uno per uno”…pagliaccio.

  10. Semmai non t’hanno dato il tempo de fa’ altre mar@&€tte e altri danni! E meno male, perché troppi ne avevi già fatti!

  11. il Dio del calcio dovrebbe punirlo severamente mercoledì prossimo…… sarebbe una beffa clamorosa che noi tifosi davvero non ci meritiamo…
    non merita la soddisfazione di sorridere e festeggiare ai nostri danni…. il conto prima o poi dovrà pagarlo…..

  12. L’errore piu’ grave fu di Franco Baldini che lo scelse e da li che la Roma e chi ne era tesserato fu denigrato e boicottao, basti ricordare cosa disse Sabatini su Totti definendolo il sole che splende sui tetti di Roma entrando in polemica propriocon Baldini, mentre gente come Kluivert, Pastore, Zaniolo, Salha, Allison, ritenevano la Roma un punto di partenza e li che Monchi non c’ha capito una mazza comportandosi da impiegato cosi come hanno fatto chi ho citato.

    Gente come Candela, Delvecchio, Perrotta, Mancini, Cristante, Rizzitelli, Nela, Pruzzo e’ questa la gente da Roma oltre a Di Bartolomei, Ranieri, Totti, De Rossi, Conti, Pellegrini, Zalewsky, Bove e tutti quelli che ci sono nati dentro la Roma.

    Un buon dirigente deve prima misurare quale sia la statura dell’uomo prima del calciatore e quando ti vuole la Roma chiunque esso sia (come a fatto con Monchi) deve sapere che Roma ti ama e questo amore deve essere corrisposto, mentre tu Monchi sei stato uno dei tanti di pasaggio che timbrava il cartellino e per te a Roma non ci sara’ mai riconoscenza e non te la cavi dicendo solo che hai sbagliato perche’ di tuo ci hai messo veramente poco e non hai mai capito cosa e’ veramente la Roma e oggi ancora meno ed e’ per questo che ti servirebbe una lezione di vita che mi auguro te la diano mercoledi sera 31 maggio 2023.

    • Se non sbaglio Cristante e Mancini li prese proprio Monchi (l’acquisto di Gianluca venne ufficializzato da Petrachi, ma era un affare tirato su per filo e per segno dallo spagnolo)…

    • @Anacronistico
      per quanto riguarda Cristante e’ certo che l’acquisto e’ di Monchi.

      Per Mancini il vero artefice e’ stato Sabatini, che lo tratto’ nella sessione di mercato invernale, prima di essere stato lucenziato e poi lo chiuse Massara che e’ stato per qualche mese il d.s. della Roma fino a che non e’ stato rimpiazzato da Monchi e non da Petrachi che arrivo’ dopo Monchi.

      Lo stesso Sabatini, sempre nella stessa sessione di mercato invernale e sempre prima di essere licenziato, tratto’ anche Barella ma poi il suo procuratore non rispetto gli accordi che c’erano tra Cagliari e Roma, tanto che Giulini presidente del Cagliari e notissimo tifoso dell’inter non concesse sconti all’inter minacciando di accettare l’offert Roma sottopnendo alla stessa inter la bozza di contratto con offerta della Roma che era di 45.000.000,00 milioni di €uro nentre l’inter non andava oltre i 40 e minaccio’ l’inter che se nin avesse pareggiato l’offerta per lui il calciatore poteva anche rimanere in sardegna.

    • Boh, io ricordo che Mancini è arrivato l’anno dopo Cristante, e che fu trattato da Monchi e poi ufficializzato da Petrachi. Sabatini e Massara da mo che stavano su altri lidi!
      Poi magari ricordo male, eh.

  13. Ogni volta che parla Monchi,va in onda la sagra dell’Abboccone. All’appello non manca nessuno,sparano insulti da tipici coattoni di tastiera ,spesso fuorviando dalla realtà dei fatti.
    A distanza di qualche anno ormai,l’analisi degli eventi accaduti può giovarsi di qualche particolare in più.
    Che Alisson e Salah se ne volessero andare in Premier League lo sanno pure i sampietrini.
    Com’è altrettanto vero che Monchi voleva acquistare Barella e Mahrez.Anzi per Barella la Roma aveva messo sul piatto 5 milioni più dell’inter (45 milioni contro 40) e Giulini aveva accettato ,ma Barella fu convinto da Conte ad andarsene a Milano. Con quei due giocatori,
    il destino della Roma sarebbe cambiato da così a colì.
    Comunque almeno per me,pur avendo combinato un bel pò di guai,l’operato di Monchi è stato rivalutato da quello che sta combinando Tiago Pinto.

    • ti sei dimenticato di Pasore, Nzonzi, Bianda, Olsen etc.? Per Nzonzi 30 milioni al suo passato (e futuro) club: non ci si puo’ esimere dal pensar male. Tu sei cosi’ offuscato dal tuo odio per Pinto che rivaluti Monchi.

    • Zenone, ti do un chicca di accordi pregressi e posso assicurarti che su Barella gia’ dalla sessione di mercato invernale prima che passasse all’inter c’era l’accodo scritto con tanto di cifre tra la Roma dell’allora d.s. Sabatini e Giulini presidente del cagliari, non andato a buon fine in quanto Sabatini nonostante fosse stato licenziato aveva lasciato in pectore il suo delfino Riki Massara, in seguito troppo velocenente defenestrato dal vero responsabile del disastro societario il sig. Franco Baldini.

      In quella sessione invernale Sabatini raggiunse con Sartori Atalanta, l’accordo per portare Mancini alla Roma, questo accordo fu rispettato da Sartori, mentre il procuratore di Barella fece saltare tutto, tanto che Giulini preaidente del cagliari utilizzo l’offerta fatta dalla Roma per ottenere gli stessi soldi dall’inter squadra dove poi Barella e’ ancora tesserato.

      Ti diro’ di piu’, che su Schik c’era un accordo tra Sabatini e la societa’ che deteneva i diritti sportivi e che sarebbe stato ingaggiato dalla Roma con un importo 9 volte inferiore a quanto e’ stato poi pagato, guarda caso poi Schik e’ stato tesserato dalla Sampdoria pagandolo 4.500.000,00 €, club dove lavorava allora il figlio di Baldini , dopo 1anno di permanenza a Genova Baldini diede l’ok per ingaggiare Schik dalla Samp (del suo amicone er viperetta) soltanto che il prezzo era di 40.000.000,00 €.

      Come vedi piu’ che Monchi e da un’altra parte che sono arrivate le nostre disgrazie e questo si chiama Franco Baldini, Monchi e’ stato solo il braccio esecutore del piano macchiavellico della mente di Baldini.

    • Zenone, parlaci dell’affare Coric. Del grande bluff riguardante l’acquisto di Malcom. Dei legami tra Baldissoni e Zingaretti. Dello Stadio a Tor di Valle. Delle inchieste aperte e mai chiuse su taluni intrecci politici ed imprenditoriali. Del coinvolgimento di Parnasi… Tutta Colpa di Pinto🤣😂

    • Quando tu insulti gli altri utenti del sito invece va bene, però guai a toccare a zenone il suo monchi

  14. p.s.
    Mourinho ha capito da subito cosa e’ la Roma e quanto si sente amato.

    Questa e la differenza tra chi e’ da Roma e chi no !!!

  15. Non gli hanno dato il tempo di raddoppiarsi le tasche
    …Se fosse rimasto ancora due o tre anni oggi giocheremmo tra i dilettanti dopo essere andati in banca rotta

    mi vengono i brividi solo a pensarci

  16. Sarebbe il caso di cominciare a prendersela qualche rivincita sul campo. Già ad agosto 2020 ci fu la possibilità e andò malissimo, adesso basta

  17. Ma tu guarda, secondo i grandi esperti di questa pagina, Totti come dirigente non e capace, era lui quello che chiedeva di non prendere Pastore, invece questo ha fatto di testa sua, abbiamo visto chi aveva ragione.

  18. La lista degli elementi del dream team che ha smantellato la conosciamo a memoria, ormai. Non mi ero mai reso conto di chi avrebbe potuto portare al posto di quei quattro brocchi raccomandati con i quali ha zavorrato la squadra per anni, diamo un’occhio:
    Aké, Batshuayi, douglas Luiz, Alphonso Davies, Brahim Diaz, Maddison, Blind, Robertson, Sule, gnabry, Raul Jimenez, konaté, Akanji, McAllister, Di Marco, Fabian Ruiz, Sancho, Diogo Jota, Pasalic, Guendouzi, Almiron, Anguissa, Rodri, Lunin, Zapata, Lautaro…e chissà quanti altri a guardare meglio: tutti hanno cambiato maglia nelle due disastrose sessioni di mercato condotte da questo pusillanime, tutti presi a prezzi ragionevoli e ceduti da squadre inferiori alla Roma o nelle quali non giocavano. Penso anch’io che avesse degli interessi personali ma non credo che puntasse a fare una figura tanto grama, quindi l’unica risposta è che questo signore, uscito da qull’orticello che è il Siviglia, non capisce nulla di calcio.

  19. caro Monchi te ricordi solo quello che te fa comodo, perché chi ti intervista non lo fa per il bene della Roma ma al contrario cerca solo di farti sparare due ca@@ate a suo piacimento, ma perché i 30 milioni regalati alla squadra dove adesso fai il dirigente per quella sega di Nzonzi tu come la chiami? non mi pare una bella cosa visto che poi andato via da qui sei tornato subito lì e ancora stai facendo il mercato al Siviglia coi 30 milioni nostri dati a suo tempo rendite conto di quanto sei un ca@@aro peggio de quello che ti sta intervistando. Forza Roma

  20. 2.000000 di euro l.anno.premdevi a Roma contro 600000 annui che percepiva sabatini., in confronto a te ha fatto discretamente petrachi, hai rischiato di fallite la Roma, se esiste un dio del calcio dovresti prenderne 3 mercoledì..malefico becchino .forza Roma !

  21. Il peggior DS della storia della Roma …a paletti…ci ha rovinato economicamente per 10 anni …se lo vedo rischio la galera

  22. A Roma c’è stata una prima stagione dove è andato tutto bene con il terzo posto e la semifinale di Champions. Nella seconda non ha funzionato nulla! Te credo , nella prima c’erano i giocatori che hai trovato già, nella seconda tutta farina del tuo sacco! Non ti serviva conoscere la stampa e la città per non sperperare soldi, ti poteva servire per la comunicazione!

  23. della serie .. anche le iene hanno un cuore .. si ma anche basta a dover riconoscere semafori auto ponti cicli moto .. basta ..

  24. il “sonatore di nacchere”… una delle tante protuberanze del peggior Presidente degli ultimi 40 anni che ha lasciato una ASRoma che ancora non può fare il salto tra le grandi per colpa della squadra e buffi lasciati…

    • No, peggio di Ciarrapico che ci ha messo due anni per mandarti in bancarotta non può mai essere.
      Lui ne ha impiegati nove, e in mezzo hai visto una squadra che francamente non è stata per nulla disprezzabile, che ha fatto due volte il record di punti e una semifinale di Champions.
      Per essere sempre onesti fino in fondo, anche questa ci ha messo del suo finora sperperando o quasi un centinaio di milioni prima di finire nelle maglie del FFP.
      Dopo tre anni, meriti e demeriti, successi e sconfitte, iniziano ad essere i tuoi e basta, altrimenti si rischia di non essere meglio dei politici, per i quali le colpe ricadono sempre su chi li ha preceduti.

    • Dan… probabilmente sei recente nel forum e non hai mai letto, o voluto leggere, il mio pensiero espresso negli anni passati… non per te, ma sinceramente mi sono stufato di ripetere sempre le stesse cose 🙂
      Ciarrapico, può essere stato peggio di Pallotta solo come uomo perchè se lo sò bevuto, la bancarotta non l’ha lasciata lui, come i Sensi e Pallotta… ma solo i secondi lasciarono una squadra che lottava per lo Scudetto con un autofinanziamento vero, ossia un bilancio di poco in negativo non come quello che lasciarono Ciarrapico e Pallotta…
      se escludiamo i riscatti obbligatori del primo anno, o valevano solo per i Sensi???, hanno speso poco più di 60 ml di cui 7ml, sottolineo i 7 ml, di quest’anno e se secondo te bastano 7 ml per avere una squadra da CL??? non te la prendere, ma credo che sei ben distante dalla realtà del calcio da vertice…
      proprio nell’articolo sulla partita punto il dito su Pinto che come Monchi e l’esecutore e la voce dei Friedkin, quindi dò ai Friedkin le principali responsabilità di questo finale di campionato… come li ho osannati un anno e due giorni fa davanti le terme di Caracalla…

    • Ancora co sti 7 mln? E Dybala, Wijnaldum, Matic, Belotti, oltre 15 mln di stipendi netti li paghi tu?

  25. La saga degli orrori….. errori e’ un modo di dire, poi cosa ancora grave ha detto che non gli hanno dato tempo….ma se e’ andato via lui si e’ dimesso e meno male !!! Ci sarebbero da dire tante cose ma e’ inutile sto signore non e’ degno di essere accostato alla Roma stia tranquillo a Siviglia sta bene la’……

  26. E cosa volevi rimediare BUFFONE DA QUATTRO SOLDI, ti dsei venduto tutti i giocatori presi da Sabatini, hai buttato al vento in acquisti fallimentari e in commissioni monstre oltre 200 milioni senza riuscirea a lasciare un solo giiocatore,dico 1 che si sia valorizzato o quantomeno abbia consentito di recuperare la spesa. DATI DI FATTO E NON CHIACCHIERE per chi ancora dovesse stimare questo cialtrone, se non peggio, andaluso, per giunta pure presuntuoso e spocchioso.

  27. Er sonatore de nacchere ha sbagliato, non ha avuto il tempo per rimediare.
    Quindi è proprio questo il momento per rimediare ai danni causati, naccherano, fatti da parte e lasciaci la coppa come parziale risarcimento danni visto che frutta i soldi per l’entrata in Champions più quelli per la vittoria del trofeo.
    Quantomeno sarebbero coperti i soldi spesi almeno per Nzombie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome