Morata: “Roma e Milan mi vogliono? Non so nulla, ma nel mercato tutto può succedere…”

27
1370

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO ROMA – Il nome di Alvaro Morata circola da tempo in chiave Roma per il prossimo mercato.

I giallorossi sono alla ricerca di un attaccante che possa sostituire Abraham, destinato a tornare in Premier, al centro del reparto avanzato.

Lo stesso calciatore spagnolo ha parlato del suo possibile ritorno in Italia rispondendo a precisa domanda: “Roma e Milan mi vogliono? Io giuro che non ho sentito nulla di queste cose”.

“Ho un contratto che mi lega all’Atletico fino al 30 giugno 2024 e il mio procuratore non mi ha detto niente”, prosegue l’attaccante 30enne. “Poi si sa come vanno le cose nel calcio, soprattutto nel mondo del mercato… Se in estate dovessero verificarsi certe situazioni favorevoli e determinate opportunità sia per il club acquirente che per quello cedente, allora ciò che è blindato potrebbe sbloccarsi. Ma, ripeto, io al momento non ne so proprio nulla”.

Fonte: Tuttosport

Articolo precedenteSpalletti-De Laurentiis, è gelo: l’allenatore è sempre più lontano dal Napoli
Articolo successivo“ON AIR!” – LO MONACO: “Dovremmo essere grati a Mou e alla squadra comunque andrà”, FOCOLARI, AGRESTI: “Roma favorita, è più forte del Bayer”, FERRAZZA: “Nervi saldi, i tedeschi proveranno a picchiare”

27 Commenti

    • Essi, è il bomber che ci mancava. Pensa che nella sua migliore stagione italiana, ha segnato 11 goal: l’identikit del bomber che ci serve.

      Ci sono delle persone che si innamorano dei calciatori perché qualcuno sui giornali scrive che quel tizio è forte, e gli vanno appresso. Assurdo. Il massimo delle marcature in una stagione? 15, in spagna, con le difese allegre. Per piacere…

      La Roma lo scorso anno ha perso un’occasione, a parametro zero: Lacazette, che avrebbe completato il reparto offensivo con un attaccante veloce che va in profondità.

  1. Be credo che sia superiore all’ Abraham di questo anno. Però se l’inglese tornasse quello dell’anno scorso allora non sarei più così sicuro.

  2. Morata potrebbe essere un buon inizio 10-12 gol a stagione ma ha 31 anni.
    Può sostituire Belotti ma ne serve un altro.
    Proposte ma Beto o Nzola?
    Giocatori che vengono da squadre minori interessati ad eventuali scambi con i nostri con emersione di plusvalenze e soldi?
    Non chiediamo stelle della Premier e della Liga inavvicinabili, ma trattare con LaSpezia ed Udinese i dirigenti della Roma ci riescono ?

    • rispondo a tifoso giallorosso.
      con tutto il rispetto Morata sa giocare a calcio.
      11 goal ma gioca con la squadra i centrocampisti si inseriscono ha giocato con real chelsea juve e atletico.
      guarda bene come gioca a calcio, poi pensa a belotti. Abbi pazienza

  3. Morata ha avuto problemi non indifferenti alla schiena ; incorre in frequenti lesioni muscolari ; ha 31 anni.
    Soltanto un Abboccone patentato può farsi abbindolare da un simile curriculum.
    Lo ripeto,mi tengo Abraham,solo che bisogna mettergli vicino un esterno forte,come lo erano Gervinho e Salah nella Roma di pallottiana memoria.

  4. ci sono attaccanti che segnano (tipo Icardi) e attaccanti con caratteristiche da gioco e morata é uno di quelli. A me non dispiace come calciatore ma anche lui ha avuto problemi fisici poi dipende dal costo, se ti chiedono 30/40 milioni trovi di meglio. c’è Thuram a zero!! e non mi dispiacerebbe beto

  5. mi tengo abrham sinceramente se l’alternativa è Morata. piuttosto vado su arnautovic se non abbiamo un centesimo per guardare altrove.

  6. ma per carità . non ci serve un giocatore così .a questo punto tengo Abraham .
    mettici che è pure gobbo ..ha tutte le caratteristiche per stare il più lontano possibile da Roma!!

  7. gente pronta serve …calciatori che anche partite importanti non hanno paura e rendono al massimo, che una occasione che ti capita magari in un big match o finale segnano…morata è un profilo di questo tipo quindi va bene.

  8. Personalmente lo vedo al limite al posto di Belotti. parere molto personale sia chiaro.
    ❤️🧡💛SSFR💛🧡❤️

  9. Ce la possiamo raccontare come ci pare, ma io uno come ICARDI lo prenderei sempre!
    Il campo parla chiaro: sa far goal! Punto!
    La gestione extracalcistica non deve riguardare MOURINHO….
    Ma Icardi è sempre stato un grande Bomber.
    E quest’anno, più che mai, abbiamo capito cosa vuol dire avercelo o non avercelo.
    FORZA ROMA

  10. condivido Zenone, il problema piu’ evidente e che non c’e chi salta l’uomo, forse qualche volta Zalewsky, ricordo Gervinho e Salah devastanti e Dzeko capocannoniere . Morata buona seconda punta, sono d’accordo per Beto e Nzola , anche quello della Salernitana Dia che con quella squadra ha fatto 15 gol, il doppio di Tammy .

  11. Un altro Belotti, forse diverso nello stile, ma con risultati simili : lotta tanto ma segna poco.
    Qua c’è bisogno di uno che la butta dentro, uno da 25 gol minimi in campionato ed altri 10 in coppa.

  12. Ma si, Giochiamo un pochino per stemperare la tensione. Morata? No per 3 motivi : segna poco, spesso è infortunato ma sopratutto bisogna pagarlo e l atletico è bottega cara. Però è molto amico di Dybala ( padrino della figlia), ma se devo investire su uno dell’Aatletico prendo DePaul. Forza Roma.

  13. Morata a volte mi è sembrato più utile come trequartista che come punta.

    La realtà è che noi ancora non sappiamo che tipo di punta ci serve.
    La Roma è fatta nella fase difensiva, ma in quella offensiva manca ancora molto.

    Gli esterni per esempio.
    Un centrocampista box to box, come lo chiamano adesso, cioè uno che difende ma che si inserisce pure (per me l’ultimo perfetto è stato Nainggolan)

    Allora a quel punto è meglio un attaccante che riesce a prendere i lanci del portiere, a difendere il pallone e a far salire la squadra, oppure un centravanti d’area che sparisce e ti castiga alla prima occasione?

    Abraham non è adatto al gioco che faceva (e fa) Dzeko. Se mette palla a terra è abbastanza tecnico da tenere palla, ma il più delle volte non riesce. Il difensore lo anticipa, lo sposta.
    Lui va a colpire di testa e il difensore dietro lo spinge, lui invoca il fallo che non viene mai dato perché se il difensore usa il corpo e non le mani appoggiate, quel fallo non lo danno.
    Ma regolarmente Abraham non prende la palla. E quindi poi non può nemmeno gestirla.
    In realtà dovrebbe coprire con il corpo e farsi arrivare la palla addosso, ma che glielo devo dire io?

    Però, se avessimo degli esterni più propensi a entrare nel campo, ci servirebbe un attaccante di questo tipo?

    La Roma ha un gioco con le squadre forti e uno con le squadre deboli.
    Con le prime servirebbe il centravanti boa. Con le seconde il rapinatore d’area.
    Devi averli entrambi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome