Mou alle prese con la variabile Europa: ora il tecnico è costretto a cambiare

58
1999

AS ROMA NEWS – Tutto come prima. O quasi. Il gruppone Champions resta foltissimo, con l’Inter che viene fermata sullo 0 a 0 dalla Samp e non scappa, e che vede ancora ben cinque squadre (dalla seconda alla sesta) racchiuse in cinque punti.

La variabile coppe può scremare il gruppo: oggi tocca al Milan affrontare negli ottavi di finale il Tottenham di Conte, poi giovedì sarà il turno di Roma (sul campo del Salisburgo) e la Lazio, impegnata in Conference contro il Cluj. Quindi la prossima settimana toccherà all’Inter giocarsi i quarti di Champions con il Porto. L’unica che non avrà questi “problemi” è l’Atalanta.

Chi passa avrà il prestigio di proseguire il proprio cammino verso la possibile conquista della coppa (e parecchi soldi da incassare per chi gioca la Champions), chi perde potrà consolarsi con il vantaggio di potersi concentrare unicamente sulla volata per i primi quattro posti. 

Un vantaggio mica da poco. Specie per chi non ha una rosa in grado di poter reggere la doppia competizione. Come la Roma, che, a sentire Mourinho, rischia di andare in grave affanno nel sopportare tre partite in una settimana. E come pensa di gestire questo impegno così gravoso lo Special One?

Difficile pensare che Mou decida di “spremere” alcuni dei suoi migliori, con il rischio di andare incontro a pericolosi infortuni. Smalling, Matic, Pellegrini, Dybala sono alcuni dei giocatori in rosa che fisicamente non riescono a reggere il doppio impegno. E’ quindi probabile vedere una Roma diversa in Europa League, con qualche novità di formazione.

La priorità di questa stagione è e resta il quarto posto. Anche perchè Mourinho sa che vincere questa Europa League (in lizza squadre come Barcellona, Manchester United e Arsenal) sarà difficilissimo. Il tecnico, uno che in Europa ha stravinto, non mollerà di un centimetro, ma dovrà necessariamente fare affidamento sulle seconde linee e sul recupero di Wijnaldum per avere una maggiore rotazione. A cominciare già da giovedì, sul difficile campo del Salisburgo.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteTregua Karsdorp fino a giugno. E il contenzioso legale con la Roma può finire “amichevolmente”
Articolo successivoKonsel: “Il Salisburgo corre, pressa ed è pieno di talenti. Non sarà facile per la Roma”

58 Commenti

  1. Nell’articolo non c’è nessun commento sulle sostituzioni al minuto 83′. Era una panchina così sprovvista da non trovare nessuno per sostituire un Pellegrini che arrancava e altri ? Abbiamo rincalzi così deficitari ? Allora perchè speriamo di farci cassa a giugno se sono così scarsi ?

    • La risposta alla tua domanda la da il campo.
      Ogni volta che Mourinho schiera le seconde linee ne esce un disastro.
      Proprio perché l’unico reale obiettivo di questa Roma è ormai solo il 4 posto ha tenuto in campo i migliori fino alla fine.

    • Ricordo il Bodo
      11 giocatori che non avevano mai giocato insieme , sacrificati a dare dei messaggi alla proprieta’
      poi il Napoli , poi la Cremonese , la vicenda Tahirovic
      Piu’ che una squadra la nostra sembra diventata una casella di posta elettronica

      Fare dei cambi non vuol dire mandare la gente allo sbaraglio dopo panchine di durata annuale o entrate al 93mo
      Il giudizio su un allenatore si da anche sulla sua capacita’ di far lievitare il valore della rosa
      con un uso intelligente
      Non posso credere che i Friedkin non siano stati chiari , Credo che Mourinho abbia voluto semplicemente forzare la mano.
      Pinto
      Il giudizio su un Ds si da anche per i contratti di Pellegrini, Mancini, Cristante invendibili per contratti insostenibili in tre quarti dell’Europa e del tutto immotivati ( con tutte le conseguenze sullo spogliatoio )
      citazione Andrea Agnelli sulla juve : da noi anche ad un cane diamo 3,5 mln

    • Quello che si legge da anni è un Mourinho che ha scritto la storia,ai sbiaditi non và giù che l’ha scritta anche con la Roma…CHE GODURIA COSMICA… è un mister vincente,il resto sono chiacchiere da bar

  2. purtroppo è necessario uscire se si vuole puntare al quarto posto. Gli stessi non possono giocare dopo due giorni specie dybala

    • Mentalità provinciale alla Carlos Bianchi e alla Pallirchio maniera

    • Il punto è questo.
      Fonseca sapendo di lasciare la Roma a fine stagione puntò alla Europa League (per avere pubblicità a livello internazionale) arrivando in semifinale, mentre lasciò la Roma crollare fino al 7 posto in campionato.
      Non credo che Mourinho dopo la fatica di questi mesi voglia buttare al mare il percorso fatto finora (e non ha bisogno di pubblicità), però non comprendo come possa snobbare la Coppa Italia contro la Cremonese e poi voler mettere i titolari contro il Salisburgo.
      La Coppa Italia è molto più alla nostra portata rispetto alla Europa League posto che la prima prevedeva solo 3 gare da vincere, mentre per arrivare in fondo in EL serve vincerne 9 !!!
      Se mette titolari avremmo un (pessimo) segnale che Mourinho si sta lasciando la porta aperta per giugno e se fossi la società mi preoccuperei perché senza la Champions a fine anno saranno tanti a dover partire per riequilibrare i conti (e sono pochissimi quelli che hanno mercato).

    • Pallirchio che caxxo c’entra, stava sempre in Champions, è arrivato in semifinale, secondo traguardo in 100 anni di storia dopo la roma di Viola. Non sapete quello che dite.

    • Carlos Bianchi ha vinto tutto, solo qui ha fallito.
      La Roma di Pallotta è arrivata in semifinale di CL, svariate volte seconda dietro la juve dei bilanci farlocchi che non doveva essere iscritta al campionato e in semifinale di EL (i calciatori erano ancora quelli dell’era Pallotta).
      Apri bocca e je dai fiato.

  3. Giocheranno i titolari, niente turno over.
    I turn over solo in Italia ci sono, in Inghilterra giocano quelli e basta, ne cambiano 1-2
    rientra karsdorp, rientrato Gini, quindi va bene
    Roma piu forte del Salisburgo, loro hanno talenti di buona prospettiva noi abbiamo giocatori con esperienza, Smalling Gini Rui, Matic Dybala e Mou in panca…quindi a che serve il turn over ? 😂😂

    • Quelli corrono come dannati, noi se pensiamo di fare la melina difensiva per 90 minuti ne prendiamo 4.
      Se poi pensiamo che con 3 difensori in costruzione, basta 1 attaccante che pressa per darla al portiere… siamo già del gatto.

    • tra tutte le squadre del sorteggio play off con lo Shaktar erano i più scarsi.
      se ci fosse uscito Sporting Barca o Bayer che facevamo non scendavamo in campo bohhh?

  4. Abbiamo Mou e Dybala per mollare l’Europa… Meno male che non abbiamo Gotti e Strefezza allora, sennò giocavamo per salvarci…

  5. Per me, tutto dipende da cosa pensa di fare Mou la prossima stagione. Se rimane, punta al piazzamento Champions, se se ne va, punta a lasciare il segno e vincere l’Europa League

    • Non consideri che se la vince, va dritto in Champions…
      Poi vorrei sapere dove va.. 🤷
      Stipendio, gradimento, chi può permetterselo..??
      💪🧡♥️

    • TUTTO cio’ che fa Mourinho e’ solo in funzione di lui stesso. Le squadre che allena sono solo strumenti che usa per lavorare all’avanzamento dell’unica cosa che a cui tiene veramente, il suo nome e la sua fama. Di queste squadre, in realta’, gli interessa molto poco (malgrado, chiaramente e per evidenti motivi, debba dire il contrario ed usare la retorica dell’amore per la gente e la citta’) e regolarmente le lascia in macerie quando se ne va.
      Guarda al primo gesto che l’istinto gli ha suggerito dopo il fischio finale nella finale di Tirana.
      Mou e’ tutto li’.

    • Ribadisco, la vittoria della Conference, e la coppa in bacheca hanno confuso le idee a molti tifosi.
      Si parla di vincere l’Europa League, perchè secondo voi noi saremmo in grado di battere il Barcellona o l’Arsenal ? Forse neanche il Napoli ce la farebbe. Siate realisti una buona volta!

  6. Discorso fritto e rifritto ma mi ripeto, quando mancano 45 punti da assegnare, rinunciare a passare il turno contro una squadra alla tua portata e dovendo poi giocare contro il Verona in casa, è un vero suicidio. L’unica motivazione ad un turn over pesante, sarebbe per Mourinho la sua facile giustificazione in caso di sconfitta col Salisburgo. Conoscendolo non lo escludo.

  7. Le grandi squadre in Europa non fanno turn over. I grandi giocatori, se non sono infortunati, le giocano tutte. Anche il Napoli e le milanesi giocheranno in coppa con le formazioni migliori, pur sapendo che non vinceranno mai la CL. La politica del rinunciare a priori è per uomini piccoli piccoli. E spesso porta a non raggiungere nulla.

    • Questa mentalità provinciale all’ambiente la trasmette l’allenatore che invece di una sincera autocritica, dopo l’eliminazione vergognosa con la Cremonese, la addebita alla pochezza della rosa.

  8. La Roma non può permettersi di uscire anche dall’Europa League sarebbe disastroso!Mou è un allenatore che ama vincere per cui credo che schiererà la formazione migliore!Forza Roma!

  9. Il tecnico è COSTRETTO ad andare AVANTI fino a quando non si palesera’ un avversario che sfortunatamente si sarà rivelato più forte della a.s. ROMA…. fino a quel momento, non dovrà lasciare NULLA d intentato… non esiste solo il 4° posto, (anche perché non vi è certezza per il momento) ci sono ANCHE gli incassi dell olimpico, il prestigio, il brand, l onere, l onore e l ORGOGLIO di rappresentare L ITALIA (qual ora quelle della cempionz non ce la fanno) ma SOPRATTUTTO LA TIFOSERIA…

  10. La Roma non ha le risorse tecniche e atletiche per reggere su 2 fronti. La Roma non ha seconde linee all’altezza dei titolari, che già non sono fenomeni. Se spremi un limone, dai e dai si secca e rimani con un palmo di naso.
    Se la Roma schiera la stessa squadra
    a Salisburgo e col Verona, becca là e non vince qua. E poi sokazzi.

    • Col Verona giocherà LLorente, Camara e Belotti c abbasteno
      il campionato è scarso , lo dimostra il +15 del Napoli, dietro ilvuoto, il quarto posto si raggiunge.
      La salvezza quest anno sara a quota 22

    • Se la Roma non è in grado di competere neanche col Salisburgo e col Verona come tu dici, vuol dire che i Friedkin hanno fallito totalmente in questi quasi 3 anni e che siamo diventati una squadretta da 4 soldi.
      Ricordo sempre per esempio, che quando la Roma battè il Liverpool in semifinale di Champions la domenica dopo andò a vincere a Cagliari.

    • Signori rispetto le vostre opinioni, ci mancherebbe altro Tuttavia rimango della mia idea, facendo osservare comunque a Franco che l’esempio che lui adduce non è appropriato perché la squadra che affonto’ il Liverpool in semifinale di Champions era 10 volte migliore di questa. Un saluto ✋

    • Ma guarda, io direi che non abbiamo neanche le risorse per iscriverci al campionato.
      Si fa ancora in tempo a partecipare a quello di serie B?
      Così lo vinciamo a mani basse, forse, e poi via tutti a celebrare il 27° trofeo di Mourinho.
      Evviva, che bello!

  11. L’europa league non è per noi. Ecco perchè bisognava puntare tutto sulla coppa italia che con 2 partite ti portava a giocarti un titolo. E invece l’abbiamo snobbata in una maniera da schiaffi proprio.

    • rocco.. l’europa league non è per noi, però la conference è una coppetta.. insomma qui bisogna mettersi d’accordo

  12. Il problema dei cambi non è la qualità degli stessi è il modo di utilizzarli. Giochi tutte le partite con gli stessi 11, poi una partita da dentro li metti dentro , oppure come con il Napoli, smonti il centrocampo e poi perdi. Inserendolo con gradualità un giocatore prende confidenza fisica e mentale con il campo e gli schemi, certamente comunque Mourinho non sbaglia mai

  13. Beh, la Coppa Italia prevedeva altre tre partite, una volta superato lo “scoglio” Cremonese.
    Di cui due certamente semplici, visto che avrebbe messo di fronte Mourinho contro “Itagliano” (giusto Zeno’?).
    Poi ti saresti giocato la finale, comunque in casa. Diciamo che superata la Cremonese, mi sarei assegnato almeno un 60% di probabilità di vincerla.
    Però mi arrendo alla visione di alcuni illustri compagni di viaggio che hanno tessuto lodi sperticate alla “strategia di Mourinho”, abilissimo a farsi buttare fuori dalla coppa nazionale, per poi sentirsi dire che non possiamo reggere botta neanche sugli altri due fronti.
    Quindi immagino, per l’estasi mistica di costoro, che il prossimo passo della “strategia” sia quello di lasciare il passo al Salisburgo, per dedicarsi anima e corpo alla caccia del piazzamento Champions, dove siamo in cinque per tre posti.
    Fattibile senz’altro, ma per nulla semplice.
    Dovesse andare bene, tutti relativamente contenti, al netto di aver buttato al macero una “decima” che attendiamo da 15 anni e chissà quando ci ricapiterà un’occasione così ghiotta.
    Dovesse invece andare male, si dirà ovviamente che la “strategia” era perfetta, ma si potrà pescare a piacimento il motivo del fallimento tra arbitraggi avversi, campi di patate, invasioni di cavallette, scie chimiche, e naturalmente il cavallo di battaglia, cioè Pinto.

    • La finale potenziale di Coppa Italia sarebbe stata contro la Juventus, con arbitro Orsato. Ho detto tutto.
      Capello quando aveva a disposizione uno squadrone titolare e una grande squadra di riserva, usciva volontariamente dalla coppetta Italia (una volta con il Piacenza!)
      e pure dall’allora Coppa UEFA perché si giocava di giovedì.
      Mourinho ha fatto stra bene a mollare la Goppa Itaglia. Spero che giovedì non si faccia abbindolare dagli Abbocconi e si levi di torno stakazzo d’Europpa ligh.

    • E infatti Capello si attaccava regolarmente al razzo, e noi insieme a lui, perché poi arrivava secondo, finendo per vincere con uno squadrone un solo scudetto e una Supercoppa italiana.
      Evviva, evviva…

    • Errore grosso fatto da Mourinho contro la Cremonese.. non ci sono scuse.
      Abbiamo buttato al mare una grande occasione per la decima stella.
      In una partita secca la Roma, CON TUTTI I TITOLARI, se la può giocare contro tutti, compreso Juve + Orsato (anche il Napoli se la deve sudare).

  14. Per me non c’è mai nulla di positivo nel farsi eliminare per pensare al campionato.
    Giovedì si pensa alla coppa e a passare, domenica al campionato, senza stare ad accampare troppe scuse

  15. Ragazzi non so voi,ma io veramente non mi diverto più. Se devo anche economizzare davanti al Salisburgo che è famoso solo per Mozart,dopo essermi giocato una semifinale di champions col Liverpool e un’altra di Uefa col Manchester e ci metto pure la coppetta Conference, io Giovedì sera vado al cinema

    • ti dimentichi la guerra del 15-18 .. il Carso, il Piave e gli Alpini e i cannoni trasportati sulle rocce dai somari e mio Nonno .. non te lo perdonerebbero mai ..

  16. Adesso non bisogna mollare nulla, cattivi “sportivamente” sul campo tutti ma propio tutti devono duplicare,triplicare le forze per tutti e due gli obbiettivi,vincere ti porta a vincere, si pensi alla grande,il mister sa come si fa,uniti fino alla fine.
    Forza Roma, i nostri colori sempre verso l’alto.

  17. la Coppa di giovedi avrà tutto un’altro spessore rispetto a quella di mercoledi…
    premesso questo rimango veramente perplesso nel proseguo delle critiche alle sostituzioni, ognuno vede e interpreta il calcio come vuole, ma veramente pensate che anticipare di 10/15/20 minuti l’ingresso di Belotti, Solba e Gini avrebbero cambiato la partita??? ma l’avete visti in campo??? non credo che serva un’esperto per capire che non sono pronti… Belotti sta migliorando ma l’altri due per adesso non sono proponibili a subentrare in una partita cmq equilibrata dove alla fine non abbiamo corso pericoli seri ma cmq hai rischiato fino all’ultimo (perchè fino a 2 anni fà ste partite le perdevi)… il problema rimane sempre lo stesso, se non segna Dybala si rischia di perdere con chiunque…
    a no è vero… abbiamo anche la primavera senza ricordarci come abbiamo perso con l’ultima in classifica per aver sostituito solo tre titolari con tre primavera che per quel che si sente dovrebbero essere già pronti a sostituire Pellegrini, Matic o Zaniolo…
    la rosa è corta e in questo mercato ci siamo indeboliti ed è un brutto segnale, soprattutto qundo vedi che le avversarie non si sono rinforzate e stanno in crisi, e non sono parole mie ma di Pinto, cioè lui stesso si boccia in questo mercato e ci sono romanisti invece che lo promuovono… probabilmente sono i romanisti che preeriscono una ASRoma lottare per il quarto posto piuttosto che alzare, o competere, per un Trofeo…
    CeSoloLaRoma!!!

  18. Comunque sta mentalità da provinciali,che bisogna snobbare l’EL sinceramente non la capisco.
    Ok che è difficile,ma preferisco vincere un secondo titolo Europeo,che tra l’altro ti darebbe la certezza matematica della Champions,che finire tra le prima 4 con la bacheca vuota!
    intanto già una, tra Man United e Barcellona esce…
    Ho la sensazione che Mourinho metterà i titolari,rispetto alla Coppa Italia..

  19. Fare critiche non serve a nulla però unico dato di fatto e che purtroppo mourinho si è incollato sui fantastici 3 Mancini,CristantePellegrini che tanto fantastici non li vedo saro io cecato bhoooo…comunque io sono dell’idea che se hai preso giocatori come Solbakken,Llorente,Belotti,Camara e non li fai giocare non riuscianno mai ad emergere o quanto meno a comprendere il tuo gioco perchè si devono anche confrontare contro altre squadre. Ora io non credo che questi giocatori li ha scelti solo Pinto ma siano stati presi in accordo con Mourinho e mi chiedo se li hanno scelti loro come fa mourinho a dire che Solbakken deve ancora capire il sistema di gioco del nostro campionato allora perchè è stato preso…..

  20. pensare che questa Roma, anche con i titolari schierati fissi, possa vincere L El è come sperare che al Polo Nord faccia 40 gradi! siamo seri su! abbiamo fatto ridere in Coppa Italia! siamo a – 17 dal grande Barcanapoli ed a giocarci una tanto agognata qualificazione champions con altre 4 squadre e x nulla scontata!quando molti tifosi idolatri qui avranno capito che la rosa è mediocre da anni perché da anni abbiamo ds mediocri.. sarà troppo tardi! le cose sono 2..o hai i soldi del Psg o del Chelsea x andarti a prendere L Enzo Fernandez od L Haaland di turno.. oppure hai rui costa. vhoeller. Berta. Campos. Giuntoli. Sabatini.. e la Roma non ha al momento nessuna di queste 2’opzioni

  21. ti dimentichi la guerra del 15-18 .. il Carso, il Piave e gli Alpini e i cannoni trasportati sulle rocce dai somari e mio Nonno .. non te lo perdonerebbero mai ..

  22. cmq nessuna squadra top anche inglese gioca con gli stessi ogni tre giorni, si vede che le partite non le vedete.Ne cambiano almeno tre o quattro dall’inizio e cinque a partita in corso. Apposta corrono come dannati .
    Il tanto bistrattato Pinto un po’ di profondità alla rosa l’aveva data in estate, ma poi è successo
    l’imponderabile, Gini gamba fratturata in allenamento, Spinazzola contributo pari a zero, Belotti forma scadentissima,karsdorp decide di ammutinarsi e zaniolo lo segue mandando allo sfascio pure il mercato.

  23. Guardando il tabellone degli ottavi non vedo l’Arsenal in questa competizione anche se continuo a vederlo inserito nel gruppo delle rivali da piu parti. Barcelona e Manchester Utd che sono le due piu forti si scontrano tra loro e una si leverà dalle scatole.
    Il resto comprende squadre toste(come è ovvio che sia) ma non proibitive.
    Tutto questo per dire che un eventuale abbandono delle competizione in stile Coppa Italia è un qualcosa di completamente inaccettabile, anche se le chanches di arrivare in finale e vincerla non sono tantissime ci si deve cmq provare …. e nei quattro ci si arriva lo stesso specie coi gobbi penalizzati e il Milan allo sbando , tre posti per 5 squadre ce se deve fa anche giocando l’Europa e League.

    • se l’ha vinto eintracht francoforte l’anno vuol dire che la possiamo vincere pure noi. difficilissimo, si, ma bisogna sempre provarci.

  24. turnover ragionato. dentro llorente per uno dei tre centrali. dentro bove per matic con gini nella ripresa. magari spina e/o riescano a far rifiatare zalewski. spazio a belotti in avanti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome