Mou attinge ancora dalla Primavera: ecco i 5 candidati a salire in prima squadra

45
2100

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – L’anno scorso furono in tre a compiere il grande salto, quest’anno potrebbero essere anche di più i giocatori che dalla Primavera saliranno in prima squadra, scrive l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport (M. Cecchini).

Il terzo portiere potrebbe diventare Mastrantonio, pronto a sdoppiarsi tra i grandi e i più giovani: a Trigoria sono in tanti a scommettere su di lui per il futuro.

In difesa invece ad avere parecchie chance sono il greco Keramitsis e il terzino destro Missori, entrambi già  affacciati in prima squadra nel corso della stagione che si è conclusa. Mourinho li conosce e continuerà a seguire da vicino, visto che sono entrambi 2004 e sono ancora “arruolabili” per la Primavera.

A centrocampo è pronto al salto il classe 2004 Giacomo Faticanti, per molti l’erede di Daniele De Rossi. Il mediano da quando è alla Roma ha sempre giocato sotto età, senza mai soffrire il mismatch con i ragazzi più grandi di lui. Adesso è con l’Italia Under 19, insieme a Missori e Volpato, per preparare l’Europeo di categoria.

Ed è proprio Christian Volpato, anni 18, a essere l’indiziato numero uno per il grande salto in prima squadra: in Serie A ha già collezionato tre presenze (con un gol, segnato nella rimonta al Verona) ed è facile che il prossimo anno ne metta dentro qualcun’altra. Lui però è 2003, la Roma deve decidere se tenerlo ancora in Primavera o scommetterci su in altro modo.

Andrà invece a giocare altrove Tripi (2002), almeno per farsi le ossa. Anche il capitano è stato spesso considerato da Mou, che però non lo ha mai fatto esordire. La Roma non vuole comunque perderlo, un anno in prestito e poi si vedrà.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteDi Marzio: “Ultimatum della Roma a Mkhitaryan, entro domani la risposta del giocatore”
Articolo successivoRoma, Isco o Farias se Mkhitaryan saluta

45 Commenti

  1. Mastrantonio a fare il terzo non crescerà mai. Il portiere deve giocare, magari anche in altre categorie. Il top sarebbe trovare una squadra di b che gli dia la possibilità di giocare titolare.
    Seguendo la primavera sono totalmente d’accordo con l’articolo…keramitsis, faticanti Missori e Volpato sono quelli pronti per provare a fare una cosa alla zalesky…speriamo con gli stessi risultati

    • Sono d’accordo, inoltre sappiamo bene che il forte di Mourinho è saper motivare i calciatori, anche i giovanissimi che non hanno certezze loro a causa della mancanza di esperienza. Volpato lo vedo pronto (infatti in primavera mi è sembrato un po’ poco motivato in alcune occasioni)

  2. Io sono sempre per farli giocare. Prestito secco, anche in B, con squadre che si impegnano a farli giocare un determinato minutaggio. Altrimenti si rischia un altro Bove per intenderci, che quest’anno mi auguro entri nelle rotazioni.

    • Si parla tanto di Keramitsis, ma come difensore centrale il migliore è Ndiaye che porterei sicuramente in prima squadra come 5°.

  3. articolo, secondo me, del tutto sballato.
    innanzitutto, per le nuove regole, potranno andare in prestito solo 9 giocatori (ah, l’u23…), quindi chi mandare in prestito deve essere un scelta ponderata. considerando anche chi dei grandi magari non vendi, ma col prestito ti liberi dell’ingaggio.
    1) difensori centrali: Keramitsis e Morichelli sono gli unici due che possono continuare a giocare in primavera l’anno prossimo, mentre Ndiaye, Feratovic e Vicario erano già sopraetà quest’anno, quindi in caso la priorità va a questi giocatori, sia per i prestiti, che per l’entrata in prima squadra (penso a Ndiaye, tempi di gioco favolosi, buona tecnica per un difensore, velocità, può fare 2 posizioni).
    2) centrocampo: anche qui ci sono quelli che diventeranno fuori età, Tahirovic, oltre a Tripi, Di Bartolo e Scandurra, e c’è il rientro di Milanese. quindi Faticanti (che ho già detto, secondo me troppo forte per stare in primavera) credo sia destinato al massimo ad un anno di sponda fra le due squadre. magari si fa la preparazione, e inizia ad annusare la prima squadra.
    3) Volpato: se stiamo a prende Isco, Dybala, il pischello argentino, rinnoviamo Mkhi, e torna Totti, sospetto che a 3/4isti centrali stamo bene.
    4) attacco: l’unico che va fuori età è Voelkerling-Persson

    • ah, e Boer in porta, con Svilar e Fuzato dietro a Rui Patricio, che fai? ecco che un prestito su 9 è per un portiere. ne restano 8.

    • Persson e’ un centravanti di movimento col fiuto del gol molto molto interessante

      Ndaye fa delle partite eccezionali da urlare che e’ da prima squadra subito poi ha delle amnesie folli quasi inspiegabili

      Milanese Tripi Faticanti sono da seguire con moltissima attenzione

      Mastrantonio un predestinato

      Tahirovic e’ discontinuo nel corso della partita stessa, alterna grandi giocate a pause pericolose

      Missori e Loukima sono ancora un poco acerbi ma tutti e due hanno possibilita’

      in difesa Vicario e’ pronto per giocare in B e capire cosa puo’ fare
      Morichelli ( a me e’ sempre piaciuto molto ) credo sia frenato dal carattere
      Keramitis non mi riesce di giudicarlo
      Feratovic non mi e’ mai piaciuto

      Volpato ha bei numeri ma deve acquisire umilta’ Non e’ ancora definito . Stesso discorso per Pagano ma su un piano piu’ modesto
      Cassano e’ forte ma ha poco fisico

      Non vorrei dimenticare Providence che ha passato un anno da infortunato e che e’ un giocatore con dei numeri
      Bouah sembra si sia un poco perso

    • Nella lista non hai indicato Cassano che a mio modesto parere è uno dei ragazzi più tecnici della Primavera

    • Morichelli si è giocato il posto facendosi espellere per autentiche pazzie lasciando spesso la Roma in dieci. Non penso che la Roma ci punti.
      Per me ribadisco il migliore è Ndiaye.
      Missori forse fisicamente è troppo leggero, ma è un 2004 quindi può ancora crescere.
      Bene Faticanti e Tripi, fisicamente Tahirovic è il più pronto.
      Volpato deve capire che non gioca da solo, ma ha altri 10 compagni.

    • @Pierluigi: Mastrantonio non l’ho nemmeno messo in lista, infatti: lui è il portiere della primavera, e il terzo della prima squadra, se riesci a dar via Fuzato e decidi che Boer va in prestito.

      su tutti i giocatori che dici che hanno pause nella partita, mi rifaccio ad un’intervista di qualche di settima fa a Righetti: il grande Ubaldo raccontava che il periodo a metà fra prima squadra e primavera, quando ti alleni spesso coi grandi, ma poi giochi coi pari-età, è il più difficile, perchè in partita tu pensi di stare al massimo, ma ti ritrovi improvvisamente involontariamente distratto, perchè la partita ti impegna poco.

      quelli che già ora sono in prestito, tranne Milanese, spero li compri la neo squadra belga dei Friedkin (se la comprano) che sarebbe uno splendido modo di aggiustarci il bilancio, e continuare a tenerli sotto controllo. tranne Coric e Bianda, che i loro stipendi possono tranquillamente andare a farseli pagare a Siviglia, per dire un posto a caso

    • @pierluigi anche Giovinco aveva poco fisico così come Giaccherini e altri ancora. Cassano è un giocatore sul quale vale la pena puntare perché ha tecnica e la tecnica nel calcio è la base di ogni cosa.

    • @Ma che stamo a fa: Cassano non c’è perchè non va fuori età, quindi resta in primavera. si, ottime basi, condivido il giudizio, poi quel baricentro bassissimo…

    • Perché “possono andare in prestito solo 9 giocatori”, SBINF? immagino che le regole stabiliscano il numero dei giocatori che puoi PRENDERE in prestito, non un tetto a quelli che puoi dare.
      Ma se mi sbaglio, chiedo scusa.
      Le regole nel calcio, come il loro rispetto, sono ampiamente discutibili.

    • il tetto è sia per quelli in entrata, che per quelli in uscita. altrimenti ci sono squadre come il Chelsea che per anni aveva DeBruyne, Salah, Crhistiensen , etc in prestito, perchè li comprava tutti a 18 anni, e poi sceglieva, e si ritrovava stagioni con 40 giocatori in prestito, Sardegna. quindi per non far ammucchiare talenti alle solite 3-4 più ricche, il limite è sia in entrata che in uscita. quest’anno è 9, il possimo 8, poi definitivamente 7, tipo il rapporto costi ricavi, quest’anno 90, poi 80, poi definitivamente 70.

    • Sardegna, ps: se vai sul sito della Uefa, ste regole e quelle finanziarie le trovi al paragrafo “proteggere il calcio”

    • Ho letto con molto interesse, però ci rendiamo conto che vendere/prestare gente inutile come Boer e Fuzato, che oltretutto non hanno mai visto il campo, è una pia illusione?

  4. Premesso che ho visto soli la fibale ma mi ha colpito ndiaye. meriterebbe la prima squadra, forza fisica, coraggio. Sotto la guida di Mourinho potrebbe essere un ottimo acquisto per la difesa. Sugli altri buon centrocampo mentre in attacco non ho visto fenomeni (tranne il Bulgaria dell’inter).

    • l’azione del bulgaro dell’inter è stata la fotocopia dell’azione di Cristian Padula di qualche minuto prima, con la differenza che il Romanista aveva la difesa dell’inter schierata ed ha saltato un uomo in più, quindi con un coefficiente di difficoltà maggiore. L’impressione che ho avuto è che la Roma fosse molto più forte dell’Inter ma decisamente più sfigata. comunque per farsi un giudizio migliore delle partite trasmesse da sportitalia è certo che è meglio togliere l’audio. il solo fatto che i coomentatori conoscessero nomi soprannomi e famiglia di ciascun giocatore dell’inter e a malapena conoscessero i nomi di quelli della Roma la dice lunga di come fosse orientato il racconto. Comunque bella partita.

  5. Volpato è un calciatore di livello superiore. Per caratteristiche può essere un vice Pellegrini. Mastrantonio può essere il terzo portiere atteso che può ancora giocare in Primavera. Faticanti può essere provato. Per Missori e altri la Roma deve provare a trovare società che li fanno crescere. Il problema dei calciatori in prestito sta nel fatto che poi non hanno spazio se la Società dove vengono parcheggiati non hanno un ritorno economico. Vogliono anche giustamente un premio di valorizzazione. La Roma deve trovare una formula che garantisca un guadagno per le società a fronte dell’utilizzo del giovane in prestito.

    • Invece secondo me è meglio essere proprietari d squadre minori estere, in questo modo puoi “vendere” i giocatori ma mantenerne il controllo. Specialmente per i giocatori “medi” che potrebbero fare un salto in alto e diventare importanti ma anche perdersi del tutto, questa sarebbe la soluzione migliore anche dal punto di vista economico. La U23 rimane un costo, invece con una associata gli vendi i giocatori da valorizzare e poi ricompri quelli pronti così il premio di valorizzazione rimane in “casa” ( ci finanzi l’altra squadra) ma hai il controllo del giocatore (non succede che per varie ragioni la squadra a cui lo dai non lo fa giocare per deprezzarlo)

    • La U23 genera solo costi e ce l’ha solo la Juve perché loro devono sempre mostrare di avercelo piu lungo.
      Difatti ogni anno sfornano valanghe di campioncini…

  6. Non so se chi scrive abbia già la lista di PINTO degli associati dalla Primavera.
    Lui ha parlato di 3/4 nomi, 5 già sono tanti.
    Tra questi non ci sono i 2 che mi hanno colpito maggiormente le poche volte che ho potuto vedere giocare i ragazzi , ovvero Ndaje (sempre) e ultimamente Tahirovic.
    Se tra questi viene fuori un nuovo Zalewskj comunque, facciamo bingo!

  7. stiamo sempre parlando di un articolo del povero cecchini che non sapendo nulla sul mercato della Roma adesso ci prova con quelli della primavera cercando almeno quelli di prenderli, ma visto il personaggio dubito che riesca nell’impresa. Forza Roma

  8. Ahahahahahahah ,inizio il commento con una gran risata,dopo aver letto giudizi quanto meno avventati sui ragazzi della Roma Primavera. Forse sono gli stessi utenti che qualche anno fa parlavano di Riccardi e Celar come di sicuri fenomeni in embrione.
    Ebbene,tornando a bomba, dopo aver visto alcune partite finali di quest’ annata della Primavera giallorossa,dico che NESSUNO di quelli che ci hanno giocato può ambire alla prima squadra.Per loro si può ipotizzare un’onesta carriera nei campionati minori.
    Non per niente un certo Mourinho si è già portato in prima squadra quelli che hanno le prospettive migliori ,ossia Zalewski Bove e Afena.

    • Sarei abbastanza d’accordo, secondo me diversi saranno venduti, sopratutto in difesa dove non vedo nulla di che tranne la fisicità di Ndiaye (che però significa che potrebbe diventare buono ta 4-5 anni… troppi per tenerlo). In attacco non vedo cose eclatanti, Volpato è uno di quei giocatori che o fanno un salto improvviso oppure fanno una carriera modesta. Gli altri devono passare almeno un’altro anno nella categoria. L’unica eccezione che ho visto come promettente è il portiere Mastrantonio, che secondo me ha ampi margini di crescita ma ha quelle qualità innate di posizionamento e istinto che non puoi insegnare mentre per il resto ci si lavora.

    • Ciao ELISEO. Secondo PINTO in sede di presentazione già a giugno scorso.
      OGNI anno sarà modus operandi portare 3/4 ragazzi in rosa di prima squadra.
      Pure ribadito non troppo tempo fa dallo stesso (e mi sa anche da MOU).
      Ora se non c’è n’e uno pronto ad allenarsi (di questo si parla) con noi non sono io a saperlo.
      Del resto tra quelli che segnali solo 6 é andato oltre, è sorprendente per me. Gli altri 2, BOVE e FELIX (peraltro al netto dei 2 goal vs Genova che poco non sono, anzi) si sono allenati e poco più. BOVE praticamente ha fatto quasi il portaborse, tranne quel lampo in conpagnia di VOLPATO.
      Immagino ci saranno almeno 3 ragazzi (non conto MASTRANTONIO, per me deve giocare, 3 portiere é come bruciargli un anno di crescita, a cui prodest?) che possono allenarsi con noi dal pre stagione.
      A me NDAJE piace, e non credo che REYNOLDS visto tanto tempo, pure giocare, in A, valesse di più.
      Vedremo tra non molto. Come dici tu, sarà Mourinho ad indicare i nomi.

    • Solo 6 (?!…t9!) tra quelli che segnali solo ZALEWSKJ é andato oltre…

    • Io ricordo ancora Valmir Berisha, preso come il nuovo Ibra.
      Nella primavera di quest’anno ci sono un sacco di giocatori bravini e con buona tecnica, ma non mi sembra ci siano dei Totti o DeRossi, piuttosto ci sono dei Caprari, dei Verre e dei Viviani.
      Missori ad esempio, mi sembra del tutto inadeguato; un po’ come Cassano classico funambolo leggerino, piu Benni Carbone che Giovinco.
      Meglio Ndiaye. Ha delle buone basi ed ha un gran fisico su cui lavorare.

    • Quando è entrato contro l’Inter in certi momenti sembrava proprio il Cassano originale

  9. Ecco questa sarebbe una soluzione accettabile e di prospettiva, invece di buttare soldi per cercare i cosiddetti calciatori pronti e poi ti ritrovi a giocare con Vina, diawara, shomurodov, santon, Perez, Villar, elsharawi ( il meno peggio) fuzato, Oliveira e veretout!!! Buttando tolto Abraham quasi 120 milioni in calciatori completamente inutili sia sotto il profilo della qualità e del rendimento, per non parlare dei costi!!

    • Certo che mettere El Shaarawy e Veretout, ma anche lo stesso Oliveira (prestito) o Shomurodov (che comunque 5 reti le ha buttate dentro senza giocare mai), nel mazzo con Fuzato, fa intravvedere una gran confusione mentale…

  10. A Volpato stanno a tira ‘la volata solo perché appartiene alla scuderia di Totti. Buona tecnica ma il più delle volte è impalpabile. Tranne Mastrantonio e Ndyaje e forse Tripi faccio fatica a trovare chi potrebbe essere un futuro crack

    • Faticanti e Missori. forse Olivares e Morichelli. ma il discorso sulla primavera (io sopra ho fatto solo un elenco di quelli che vanno in la con gli anni per restare in primavera) è che i soldi che finora ha fatto il Sassuolo coi giovani nostri, li dobbiamo fare noi. se ogni anno ne vendi 3-4-5 che non ritieni all’altezza, un par de milioni qua, un par de la, prendi un giocatore o ti permetti un rinnovo che altrimenti non potevi

  11. Anche secondo me (a parte Zalensky) quest’anno in primavera non c’era nessuno che quando lo vedi ti ruba l’occhio…. mancava persino il centravanti stile Sadiq…. si doveva per forza vincere con il gioco! Ecco… una cosa che mancava con De Rossi forse era la cattiveria agonistica…. Abbiamo sempre avuto squadre tecniche ma mai agonistiche….. e se arrivi in serie A senza agonismo non vai da nessuna parte!

  12. Mastrantonio dovrebbe andare a giocare con una certa continuità in una squadra di B. Faticanti mi sembra già pronto per entrare nella rosa della prima squadra. Per il suo ruolo e alla sua età un anno con i “grandi” è molto formativo anche se dovesse giocare poco o niente.

  13. Ma l’23 in serie C
    solo i ladroni a strisce bianche e nere
    la possono avere.
    Chiedo.
    FORZA ROMA SEMPRE E COMUNQUE

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome