Mourinho di nuovo in ansia: c’è una Roma a rischio

58
3107

AS ROMA NEWS – Dall’euforia per la panchina lunga alla paura di perdere di nuovo quei giocatori che potrebbero cambiare le sorti della squadra. Josè Mourinho affronta la trasferta di Torino con la preoccupazione di dover rinunciare di nuovo a mezzo centrocampo. 

Renato Sanches, il calciatore che doveva cambiare volto alla squadra con i suoi strappi, è di nuovo ai box: oggi il portoghese effettuerà gli esami strumentali per capire quanto tempo dovrà stare fermo, ma sembra scontata la sua assenza per le prossime due trasferte consecutive che la Roma giocherà in campionato.

Anche Pellegrini è da valutare: il capitano continua ad avere grossi problemi fisici che ne stanno limitando terribilmente la carriera. Due anni fa Mou disse di volerne tre di giocatori come lui, e il sette giallorosso sfornò una stagione superlativa a suon di gol e assist. Ma la sua ascesa sembra essersi fermata lì. Oggi Lorenzo effettuerà il provino decisivo, una convocazione è probabile, ma non avrà di sicuro i novanta minuti nelle gambe.

Chi dovrebbe essere sicuramente a disposizione del tecnico per la partita di domani è Houssem Aouar, ma anche l’algerino, dopo un precampionato assai promettente, è stato fermato da un infortunio muscolare che ne ha condizionato le ultime apparizioni.

La mediana al momento si regge su poche certezze: Cristante è sempre più leader, anche e soprattutto nel nuovo ruolo di intermedio che sembra calzargli a pennello, e Paredes sta guadagnando la forma migliore in cabina di regia. Resta il giovane Bove, che si sta confermando un buon rincalzo da non sottovalutare.

E poi c’è la situazione legata a Dybala, costretto a scendere in campo anche a Tiraspol per raddrizzare una partita che si era messa male dopo il gol di Tovar. Paulo è il calciatore che fa da raccordo tra centrocampo e attacco, che con le sue giocate illumina la squadra. Mou deve tenerlo in una teca per conservarlo integro il più possibile. Domani la Joya giocherà titolare, ma è probabile che non possa farlo per tutta la partita. L’argentino va centellinato: giovedì la Roma andrà a Genova, e anche allora la carta Dybala dovrà essere calata al momento giusto.

Fonti: Corriere dello Sport / Gazzetta dello Sport

 

Articolo precedenteCol Torino torna la Lu-Pa. Kristensen si riprende la fascia, un dubbio a centrocampo
Articolo successivoZaniolo: “Ho amato la Roma, voglio il meglio per i suoi tifosi. L’ultimo periodo è stato difficile. Mou? Una grande persona”

58 Commenti

    • Non è pessimismo, è realismo. Questa situazione probabilmente ce la porteremo dietro tutta la stagione perché questi giocatori hanno queste caratteristiche fisiche e sono soggetti a ricadute.
      Mourinho dovrà fare i salti mortali per gestirli.
      È la scommessa fatta dalla società. Giocatori forti scartati dai top club per i medesimi problemi che oggi vediamo. Speriamo di vincerla questa scommessa.

    • Secondo me meglio partire domani con Belotti e Lukaku poi far entrare Dybala a difesa loro stanca.
      Anche auoar meglio farlo entrare a partita in corso.
      La finale dello scorso Mou punto’ su Dyba dall’inizio ma non durò tutta la partita.
      Meglio come lo ha gestito con lo Sheriff.

    • Ormai la redazione propone come primo articolo il riassunto della giornaliera catastrofe imminente rappresentata dal corriere e dalla gazzetta, così il plotone dei “fa tutto schifo” può riversare la dose quotidiana di letame sulla ROMA. Dopo un mesetto di campionato siamo passati dalla rosa scarsa da settimo posto, a rui patricio da ottavo posto, a mourinho incapace perché il gioco non va bene, adesso è il momento degli infortunati. Giocatori già bocciati, come se stabilizzare le prestazioni di sanches era una cosa che si poteva fare in qualche settimana, o giocatori bocciati per una partita, tipo aouar con lo sheriff. In effetti, la ROMA è l’unica in italia ad avere infortunati o comprare giocatori con un passato clinico corposo. Del resto, questa gente scrive fiumi di critiche sul forum MENTRE GIOCA LA ROMA, dimostrando tutta la differenza che c’è con un tifoso. Contenti voi….attenti però, perché la ROMA è forte, ah vabbè tanto cambiate nick e ricominciate.

  1. ma…
    gli piace farla nera, la Roma, a corriere e gazzetta

    la realtà è che Bove non è un “rincalzo” , che c’è Bellotti e c’è Azmoun

    che Aouar e Pellegrini fra tutti e due uno buono lo fanno. (a essere pessimista)

    forza Roma e zitti

  2. Purtroppo le finanze della società sommate alle non partecipazioni alla Champion hanno fortemente condizionato il mercato della società.
    I campioni (ex ?) presi non sarebbero mai arrivati se perfettamente integri, quindi bisogna solo sperare e credo onestamente che Pinto di più non poteva fare in quanto le linee guida non le gestiva lui.
    Poi c’è il doppio problema di una squadra che vuole subito risultati e quindi non puo necessariamente fare una corretta politica dei giovani la quale ha bisogno di tempo e i tre anni concordati con Mourinho purtroppo non hanno dato i risultati sperati in termini di posizionamento stabile ai primi posti.
    Ultimo ma non come importanza l’eredità finanziaria lasciata dalle precedenti proprietà

    • dai…. ne abbiamo parlato e riparlato, le finanze della società e la qualificazione alla CL non c’entrano nulla con il mercato. Per assurdo i soldi che ti entravano dalla CL, o quelli degli sponsor, o quelli dello stadio….e via dicendo, non avrebbero cambiato di una virgola i soldi a dispozione per il mercato. Abbiamo firmato un accordo con l’UEFA che ti obbliga a spendere quello che ti entra dalla sola vendita dei giocatori, sia come incassi sia come stipendi eliminati. Se un giocatore ti stava a bilancio a 5 e lo vendi a 10, hai 5 milioni in più da spendere sul mercato. Se prendeva 6 e lo hai venduto, hai 5+6. Alla fine del mercato il totale di ciò che ti costa la rosa (cartellini, stipendi, commissioni) deve essere identico a quello della rosa che avevi messo in lista uefa.

  3. Ok niente terrorismo giornalistico, ma se a giugno non dovessimo arrivare in Champions poi non venitemi a dire, ma se Renato Sanches, ma se Dybala, ma se Pellegrini, perché lo sapevano pure i muri quali erano le condizioni fisiche di certi giocatori della Roma, e d’altra parte lo ha detto esplicitamente Mourinho che se non fossero stati in quelle condizioni la Roma non se li sarebbe potuti permettere.
    Questa è una scelta societaria in piena simbiosi con Mourinho e Pinto, è un rischio corso, cosi come lo corri se prendi un giovane talento che poi talento non si rivelerà.
    Io personalmente preferisco la seconda opzione alla Sabatini per intenderci, ma poi quello che conta sono i risultati.

  4. buongiorno eh Corriere e Gazzetta…una bella toccatina intanto! In ansia ci sarete voi , strisciati e non, terrorizzati che i nostri siano tutti sani e in campo

  5. Pellegrini Aouar Smalling Kumbulla Abraham Sanches : infortunati.
    Dybala Spinazzola ( fragili e a rischio ).
    Paredes Lukaku Azmoun non ha hanno fatto la preparazione.
    Speriamo nel recupero e nello staff medico. Non tutti per forza devono fare la fine di Pastore. Magari potrebbero giocare più Pagano e Bove i quali stanno bene fisicamente e corrono di più rispetto ad altri più blasonati. Oppure fa bene l’allenatore che cambia e ricambia per far trovare la forma ad alcuni il reinserimento e la qualità che solo quelli infortunati hanno in particolar modo.

  6. Ok, Sanches non va.
    Ma Traorè dell’Atalanta?
    E il mitico irrinunciabile SCAMACCA, lesione alla coscia, fuori 2 MESI?
    2 mesi eh. Perchè ci dovevamo svena’ noi per Scamacca ve?
    Già vi sentivo oggi.

    Castrovilli alla Fiorentina? Gonzalez che non si sa manco che c’ha?
    Cuadrado all’Inter che sta messo come Sanches ma manco se ne parla?
    Uno che dovevamo prende noi perchè quelli che vanno agli altri so’ sempre sani.
    Sensi?
    Pogba alla Juve? Alex Sandro che torna se va bene a Novembre?
    Bennacer, Kalulu, Maignan, Caldara al Milan che non sbaglia mezzo colpo?
    Cajuste e Rahmani al Napoli?

    No, solo Sanches.
    ma peggio di sti sciacalli ci sono le quaglie del sito che prendono la palla al balzo
    per spalare fango sulla Roma.

    CAMBIATE SQUADRA.

    • Anto Originale, ma se sai lr notizie di tutti questi infortuni delle altre squadre significa che le hai lette e allora significa che le scrivono anche di altri.

    • romano,
      sì, ma non ci ricamano su,
      ma soprattutto sento i miei colleghi strisciati che se la prendono con la jella,
      non con la società.

    • Anto Originale, mi meraviglio di te, ancora che gli vai dietro a sti sciacalli?
      Vedi perdi il tempo, perché tanto ci stanno i SAGGI alla romano, che giustificano qualsiasi cosa sia scritta o detta contro la Roma, e girano la pizza a proprio piacimento, mica ha capito il senso dell’articolo e quello che hai scritto tu, nooo.
      Il senso di questi articoli sono finalizzati a fare passare la ROMA come una società di incapaci, di dilettanti allo sbaraglio , che prende solo gente rotta, e sono finalizzati a portare solo negatività, sconforto, malessere, depressione nella tifoseria, il resto lo fanno i SAGGI quando scrivono questi insulti vergognosi tipo : e’fraccico, se era bono lo prendevamo noi , scarto, pippa,
      E quando gli rinfacci are cose, dall’alta della loro superbia ti rinfacciano subito le cose, con “stai zitto tu che una volta hai detto “….

    • Beh, complicato dare torto all’osservazione di @romano. Fosse tutto segretato dalla censura “pro tutti meno che la Roma” difficilmente ne saresti al corrente.
      Il problema principale risiede nel fatto che questi altri che nomini non spostano tanto quanto potrebbero Dybala e Sanches nella Roma, eccetto Maignan, che in effetti è tanto forte quanto fracico, situazione simile a quella dei due nostri. Pogba ormai è scomparso dal radar da più di qualche annetto ed è pure alle prese col caso doping.
      Ai suddetti Dybala e Sanches noi dobbiamo aggiungere le sempre più precarie condizioni di Pellegrini, quelle perennemente a rischio di gente come Spinazzola ed El Sharawi.
      E sperando che gli scricchiolii di Smalling siano solo temporanei perché di centrali ne abbiamo quattro e Ndicka andrà a giocare la coppa d’Africa.
      Così come Aouar del resto, e se Sanches dimostrerà di essere il catorcio che era prevedibile fosse, tu a gennaio conterai a centrocampo Paredes, Cristante, Bove, Pagano e la X di Pellegrini.

    • Gaetano IL SAVONAROLA sei tu che non hai capito il mio intervento. Ho solo detto che anche gli altri hanno molti infortunati e i giornali ne parlano abbondantemente, non difendevo nessuno ma non riesco ancora a capire questa sindrome da accerchiamento che occupa il 70% degli interventi.

  7. X me andiamo a Torino contro un ottima squadra ma noi siamo NETTAMENTE superiori, quindi poche lacrime e pedalare che noi abbiamo già lasciato 5 punti facili facili….SEMPRE FORZA ROMA

  8. È arrivata l’ora anche di smetterla con questi articoli tristi, malinconici e “compiangerti Basta, è calcio, stanno affrontando il Toro, non il Barcellona. Chi gioca deve correre, si, perché per fare il calciatore devi correre è così da sempre. Il calciatore è superpagato per fare l’atleta. Se sono sempre acciaccati a 20 anni o non hanno il fisiche fare i calciatori professionisti (si può anche fare altri nella vita!) o non si allenano bene o sono male allenati, o non fanno vita da atleti. Però basta: non è sfortuna, facciano tutti bene il lavoro per cui sono strapagati.
    Forza Roma

  9. una sola considerazione : se a settembre siamo messi cosi non voglio pensare come sara’ la situazione a febbraio…
    quindi, di fatto, sappiamo che per tutta la stagione dybala e renato da un momento a l altro possiamo perderli per diverso tempo.
    aggiungo, e speriamo che dietro non si “fermi” nessuno, perche siamo decisamente corti…

  10. Io ricordo che nell estate ’22 sanches era dato per certo al milan( che aveva tritato in primavera col Lille) tra squilli di tromba e proclami eroici. Quando il buon Renato sfanculo’ i meneghini all ultimo per accasarsi nell oasi psg , cominciarono i peana circa la sua fragilità. Ora che è da noi, la rosea non fa altro che rimestare nel torbido..è rotto..è grasso..etc. stessa cosa per Lukaku e Dybala. Morale: Esopo ( la volpe e l uva ) è quantomai attuale. Forza Roma.

  11. qualche giorno fa un tifoso del Milan , mi fa un discorso su Dybala ( sentiti centinaia di volte da altri tifosi e da qualche addetti ai lavori, specialmente a radio laziale laziale) ,Se Dybala era sano la Juve non lo avrebbe lasciato partire e non sarebbe alla Roma adesso.
    Il senso e’la Juve e i suoi dirigenti sono furbi , bravi, i migliori , quelli della Roma dei cretini ect.
    Sta bene gli ho detto, però spiegami il caso POGBA…
    Risposta: eh ma può succedere che la Juve sbagli valutazione.
    Ahhhh certo certo…

  12. Non siamo l’unica squadra in serie A con gli infortunati, ma immagino che per molta gente qui su questo forum è difficile informarsi e leggere, mentre è più facile inveire contro tutto e tutti. La Roma magari è una delle più falcidiate dagli infortuni, tra l’altro con giocatori di cui si sa che fisicamente hanno sempre problemi. Comunque questa settimana abbiamo vinto due partite, eppure da giovedì sera sembra che sia andato tutto a rotoli. Non oso immaginare cosa succederà se domenica sera dovesse andare male con il Torino.

  13. Questo è il classico caso in cui il bicchiere si può vedere mezzo pieno o mezzo vuoto a seconda del pessimismo di chi guarda.
    Si sapeva e si sa che alcuni giocatori della nostra rosa vanno gestiti, ma la novità è che che abbiamo la panchina per farlo.
    Intanto giovedì abbiamo vinto pur avendo fatto riposare metà della squadra che giocherà titolare domani. Nel recente passato con la squadra B abbiamo portato a casa imbarcate clamorose.
    Con Pellegrini e Sanches ai box possiamo comunque contare su uno tra Aouar e un Bove sempre più in crescita per quel ruolo.
    Sulle fasce potremo schierare nuovi titolari riposati e, sopratutto per quanto riguarda Spina, preservati dal rischio infortuni. Due anni fa vincemmo la Conference con il solo Karsdorp a farsele tutte sulla fascia destra sia in campionato che in coppa.
    L’anno scorso la prima alternativa a Dybala era Volpato, quest’anno in campionato abbiamo quattro punte vere + El Sha da far ruotare.
    Dove siamo un po’ corti, in attesa del rientro di Kumbulla, è nei centrali di difesa, ma ciò nonostante abbiamo potuto ovviare alla falsa partenza di Smalling, cosa che negli anni scorsi darebbe stata una tragedia esiziale, con un Llorente dimostratosi all’altezza del ruolo, ed anzi in grado di migliorare la squadra nell’uscita della palla dalla difesa.
    Pare comunque che Chris sia già disponibile per la panchina domani e tra un paio di Mesi rientrerà Marash.
    Sanches, Dybala e per certi versi altri come Spinazzola, Pellegrini, Smalling etc.. dovremo con ogni probabilità continuare a “gestirli” per il resto della stagione, ma la novità è che abbiamo gli uomini per farlo.

    • Smalling in realtà dall’arrivo di Mourinho ha saltato soltanto alcune settimane prima della finale di Europa League e queste 2 settimane, poi le ha giocate sempre tutte. Spinazzola, Dybala e Sanches sono i giocatori più a rischio infortuni di tutti che vanno ben gestiti

  14. Qua stiamo No Dybala no party, è la realtà. Quindi mettiamo Dybala a Torino e facciamo sti 3 punti, magari sostituendolo negli ultimi 20 30 minuti con Azmoun. È ancora lui il più forte

  15. Onestamente l’articolo fotografa la realtà delle cose.
    Non capisco i soliti negazionisti che si scagliano contro delle considerazioni ovvie, considerazioni che peraltro ha fatto lo stesso Mourinho quando ha commentato il mercato.
    Il tecnico ha detto chiaramente che alcuni obiettivi sono arrivati a Roma perché avevano delle fragilità fisiche o erano al di fuori del progetto nelle relative squadre di appartenenza per altri motivi.
    Lo stesso tecnico parlando di Dybala ha ammesso che lo deve “gestire” e parlando di Sanches ha detto chiaramente che lui e lo staff “faticano a capire”.
    Quindi smettetela di criticare anche le cose certificate dalla società, non siete più credibili, anzi sfiorate il ridicolo.
    Là fragilità fisica di alcuni giocatori legata anche alla loro carta d’identità sarà un leitmotiv di questa stagione e di ogni conferenza pre partita di Mou, lo sappiamo e l’abbiamo ormai accettato tutti.
    D’altronde per fare un mercato con saldo positivo ed ingaggiare elementi di qualità non c’erano molte altre strade.
    Ci vorrà tutta la bravura di Mou, dei preparatori, dello staff medico ed anche dei giocatori stessi, nel capire in ogni frangente quale sarà la formazione migliore da poter schierare.
    Abbiamo già visto al dunque l’anno scorso quanto sia stato controproducente schierare giocatori che stringono i denti: alla lunga perdi mezza squadra per un lungo periodo e si è costretti ad abbandonare una competizione (l’anno scorso il campionato) per poter schierare i superstiti in quella che si è scelta.

  16. Per quanto riguarda gli infortunati della Roma, non vedo la novità. Tutte cose già note, mi stupisco di chi si stupisce. Poi ci sono anche gli infortunati delle altre squadre, e sono parecchi pure loro. E poi c’è la lazio, che continua a non avere infortuni o ad averne pochissimi, sono anni che è così, credo unica squadra nel panorama internazionale. Caso da studiare. È un fattore che molti sottovalutano, avessero avuto la media dei nostri infortuni dell’ultimo decennio (e mi limito all’ ultimo decennio), a quest’ora da mo che stavano in b

  17. Solito Terrorismo mediatico sulla Roma , perché le altre squadre non hanno infortuni? Chala dell’Inter ? La squadra è forte Bove come ha detto un altro utente non è un rincalzo, anzi… Forza Roma 💛❤️

  18. Gli infortuni ci sono in tutte le squadre perché si giocano troppe partite. per quanto riguarda la nostra rosa ci sono alcuni calciatori più a rischio di infortunio muscolare. Vanno centellinati in base alle partite, ma nessun calciatore e a rischio zero infortuni.

  19. ne riparliamo dopo genoa? o meglio dopo la gara contro l’Inter? o reazione o catastrofe, visto lo stato di Renato sanches….. per parlare di fallimento di pinto e mourinho aspettiamo i risultati sul campo…..

  20. Mister non bisogna piangersi a dosso. Noi capiamo. Quando non può disporre di giocatori perché informati, oppure non in forma, c’è una soluzione in casa, i ragazzi della primavera, ragazzi giovani allenati bene, se messi in campo daranno tutto quello che hanno dentro per la Roma. Sicuramente non faranno peggio di quelli schierati fino ad oggi. Dai con i giovani con il fisico intreco che sicuramente lotteranno al massimo. Dei nomi non ci faccio niente, serve gente che corre determinata e cattiva nel gioco. 💛❤️🇮🇹

  21. @romano: lagna?? Quando scrivono balle o caxxate tanto per dipingerci in crisi o messi male, commentiamo e giustamente critichiamo. Tu leggi pure e dai retta a loro

  22. Riassuntino generale.
    Non si può fare una lagna contro i giornali.
    Non si può fare contro gli arbitri
    Non si può parlare di sfortuna
    Invece si può insultare società
    presidente
    Allenatore
    Giocatori
    Il tutto spacciato come critica…

    • Gaetano in Italia e in tutti i paesi che si definiscono liberi e democratici si criticano e si contestano tranquillamente Capi di Stato, Presidenti e dinastie regnanti, Primi ministri, Presidenti del Consiglio, persino il Santo Padre e su questo forum non si potrebbe criticare, non dico contestare, la Società, il Presidente e nemmeno l’allenatore,il medico, il preparatore atletico, il giocatore e financo il giardiniere solo perchè MOMENTANEAMENTE responsabile o dipendente della AS Roma? su via…….sempre perchè il vero tifoso giammai deve mettere in discussione Società e dipendenti pur contribuendo al suo mantenimento? peraltro il calcio oltre a una passione è uno spettacolo dove tutti i protagonisti sono e possono essere contestati e discussi a chiacchiere naturalmente,ci mancherebbe.

  23. Se prendi l’elemosina Delle big e fai I mercati in leasing é chiaro Che prendi giocatori con problemi che le altre squadre vogliono mandare vía. La gestione dei primi 2 mercati di Pinto é stato un disastro completo, buttando I soldi dalla finestra per mezze figure. meno male che la UEFA ha imposto dei paletti, altirnenti Il duo Portuguese Ci faceva giocare con la Reggina e Il Chievo Verona

  24. Certo che a centrocampo hai Paredes Cristante e Bove piu’ Aouar, con Pellegrini in panchina chi manca solo Sanches ! Dov’e’ il problema….le altre squadre hanno 2 o 3 gia rotti con guai fisici abbastanza seri di cosa parlano sti giornali si preoccupano se Dybala fa’ un mezzo tempo in piu’ con l’ intima convinzione che si strappa pure lui. Cominciano a scrivere le cazzate o si mettono sul trespolo a gufare comincio veramente a pensare che alla Roma gli fanno la Macumba.

  25. Tutto questo pessimismo quando in realtà abbiamo praticamente 2 centrocampi, almeno così era stato detto alla fine del mercato.
    Poi, all’occorrenza si potrebbero sempre gettare nella mischia Pagano e Pisilli che promettono bene.
    Sono i nostri avversari invece a dover stare con l’ansia e stringere le chiappe nel dover fronteggiare la coppia d’attacco più forte del campionato Lukaku – Dybala.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome