Mou incorona Dybala: “E’ il nostro Mbappè, ma devo gestirlo”

21
1356

NOTIZIE AS ROMA – Possibile che la Roma, anche per battere il piccolo Sheriff, abbia bisogno di scomodare Paulo Dybala dalla panchina? E’ la domanda che si pongono in tanti, a cui purtroppo il campo ha dato risposta.

Senza la Joya in campo la manovra offensiva della Roma appare troppo prevedibile, priva di fantasia e qualità. Anche ieri, nonostante l’avversario non fosse di quelli da far tremare i polsi, Mourinho è stato costretto a gettare Dybala nella mischia per portarsi a casa i primi tre punti del girone.

Paulo per noi è come Bernardo Silva per il City o Mbappé per il Psg“, l’incoronazione da parte dello Special One a fine partita. È un giocatore speciale, ma non posso utilizzarlo sempre, va gestito. Col Torino lo farò partire dall’inizio, però magari lo dovrò togliere prima della fine perché si giocherà in mezzo alla settimana col Genoa”. 

La speranza è che la gestione di Mou possa avere i risultati sperati. E che Dybala possa conservarsi sempre in ottima forma. Per questa Roma è davvero indispensabile.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteMourinho sbaglia la mossa, Sanches di nuovo ko. Il tecnico: “Insisteva per giocare 60-70 minuti…”
Articolo successivo“ON AIR!” – CORSI: “Incredibile dover ricorrere a Dybala per battere lo Sheriff”, PRUZZO: “Se questo è Aouar, meglio un Primavera”, PIACENTINI: “Zalewski è diventato un buco nero”, DI GIOVAMBTATTISTA: “Sanches? Esistono i malati immaginari…”

21 Commenti

  1. S’è capito che Dybala non può giocare 90′ più altri 10 di recupero tra 1° e 2° tempo. Però è forte, farlo entrare al 60° può ugualmente fare la differenza (come abbiamo visto) per quanto allenati gli altri hanno comunque già 1h nelle gambe.

    • Anzi se entra nel secondo tempo può incidere di più…gli avversari sono più stanchi. Vero è che per stanchezza possono anche sbagliare entrata e acciaccarlo…

  2. basta guardare la partita di ieri per capire che El Shaarawy non puo fare la 2° punta ha sempre fatto schifo , ha bisogno di spazio in avanti quindi meglio al posto di spinazzola o zelewsky , 2° zelewsky sono due anni che sta facendo mezzo schifo infatti come è entrato spina la fascia è cambiata perlomeno cerca di saltare l uomo ed è quello che deve fare il 5° altrimenti non serve a nulla, 3° punto , sempre a mio modo di vedere regista deve giocare paredes SEMPRE con cristante centrale andiamo a 2 km orari e cristanta come mezzala sta giocando molto meglio dando un ottimo contributo anche in avanti vedere goal domenica e assist ieri di tacco , 4° per me se non c e sanchez deve giocare bove o aouar serve uno che corre e aour prima dell infortunio mi dava l idea di correre , ultimo punto pellegrini lo farei giocare solo come 2 punta quando manca dibala

    • Zalewsky rischia la fine di Florenzi (che però aveva subito un infortunio).
      Viene cambiato sempre di ruolo e non capisce più dove deve giocare con il risultato che è mediocre in qualsiasi ruolo.
      Solo nella Roma vedo il povero Zalewsky sbattuto dalla fascia sinistra a quella destra senza una logica.
      Come se T. Hernandez o Di Marco giocassero su entrambe le due fasce.
      Auoar, invece, mi ha molto deluso perché in ruolo che dovrebbe essere il suo .. beh hanno giocato meglio Bove o Cristante.

    • Aouar prima di ieri non era andato male, lo stesso Mourinho ha detto che ha giocato frenato per l’infortunio. Invece riguardo al fatto di essere totalmente dipendenti da Dybala è un’implicita ammissione di non gioco: se non c’è l’invenzione…è buio totale. Questo dovrebbe far riflettere…

    • Chico hai ragione ma ecco perche secondo me come 2 punta visto come stiamo giocando ora ci metterei o pellegrini cosi deve correre poco e cmq i piedi li ha buoni oppure in campionato Azmoun che se lo avete visto giocare sara una rivelazione piedi buoni ottima velocità per me da centrocampo in su se fossero tutti disponibili paredes sanchez(bove) cristante (Aouar), davanti lukako(belotti) , dibala (
      Azmoun, Pellegrini) con elsha a fare la fascia sx da 5°
      Mettere pellegrini con cristante e paredes andiamo troppo lenti con cristante al centro e pellegrini e aouar , piu che lenti diventiamo bratipi
      sempre un mio pensiero poi c’è chi vince tittoli e ne capisce 100000 volte piu di me

  3. è mortificante leggere che senza Paulo la manovra della Roma, per quanto riguarda l’attacco, non funziona
    i grandi giocatori fanno le grandi squadre, ma tutti quelli che non hanno Dybala come fanno?
    La povertà tattica, a mio modo di vedere, è un grande problema
    mi chiedo come possa essere possibile che il tattico della Roma possa essere così scarso
    ad ognuno il suo ruolo, Spalletti aveva Andreazzoli, che come tecnico, all’inizio, non valeva molto, ma come tattico tanto di cappello
    qualcuno ha idea di chi possa essere il tattico meglio staff di Mourinho?

    • a proposito di squadre/Giocatore dipendente; perché ti sei messo il Pibe de oro come avatar?

    • Spalletti aveva Totti in campo che era un fuoriclasse da pallone d’oro. Poi che Mou non abbia questo gioco spumeggiante è fuor di dubbio, ma come ti ha già spiegato il mister è un vestito cucito addosso alla nostra Roma per nascondere i difetti, abbiamo visto che nel fare molti passaggi rischiosi non siamo capaci, sia nei passaggi che negli stop susseguenti, facciamo fatica con alcuni elementi a partire dalla difesa, Paredes è uno che potrà aiutarci in questo, idem Aouar ed ovviamente Dybala che tecnicamente è di un altro livello rispetto ai nostri, qui si chiede il tiki taka a gente che o è lenta (Cristante) o è scarsa tecnicamente.

    • @Testaccio
      perché è stata pura poesia vedere giocare Diego
      Negli anni di Diego al Napoli, la Roma navigava in cattive acque e quelle poche volte che l’ho visto giocare dal vivo ho sperimentato cos’è la meraviglia
      Con un allenatore come Ottavio Bianchi, non esattamente uno che praticava il gioco di Zeman, in un calcio in cui se ti spezzavano le caviglie, smettevi di giocare come è successo al cigno di Utrecht, Diego andava oltre
      Ci sono dei giocatori che vanno oltre il tempo e la maglia
      Voglio sperare che nessuno si azzardi a mettere in dubbio la grandezza di Diego
      E, perdonami, trovo ridicolo usare l’avatar che ho scelto per mettere in dubbio le mie parole
      Non ho neanche addossato colpe a Mourinho, chiedendomi chi fosse il tattico perché tutte le squadre ne hanno almeno uno
      Poi, se non riuscite neanche a capire questo, non ha più senso scrivere
      Sono romanista fin da bambino, mio papà era del Napoli essendo nato in Campania, ho sempre avuto la possibilità di seguire Roma e Napoli
      Papà non mi ha mai “obbligato” a tifare Napoli, ha lasciato che scegliessi la mia squadra
      Ed io ho scelto la Roma
      Ed ho visto quello che è stato, ad oggi, probabilmente il più grande calciatore di sempre fatto scintillare gli occhi di mio papà
      Quando segnò la punizione contro la juve con la barriera a non più di 5 metri, quando colpì al volo un pallone a centrocampo scavalcando il portiere, quando ha saltato mezza Inghilterra per poi segnare, se non avete provato un brivido, non avete davvero capito cosa è il calcio

    • @Ziopeppo
      Totti è stato immenso, ma ridurre Spalletti ad aver avuto Totti è una bestemmia
      Non riconoscere la qualità del gioco espressa dalle squadre del pelato, perdonami è miopia
      Per quanto riguarda Mourinho, sono tre anni che sento dire che i nostri giocatori sono delle pippe, che Mancini e Cristiante sono imbarazzanti, però poi scopri che sono nazionali
      Che gli esterni non sono buoni, solo che se utilizzi a tutta fascia esterni che sono giocatori da difesa a quattro, non potranno mai rendere al meglio
      Belotti è scarso, solo che prima di Mourinho, Belotti giocava puntando la porta, oggi gioca spalle alla porta
      Mourinho è il miglior motivatore che ci sia nel mondo del calcio, ma negare che faccia un calcio fermo a vent’anni fa, vuol dire nascondere la testa nella sabbia
      Per citare Totti: “se Gervinho avesse avuto anche i piedi, non sarebbe stato a Roma”
      Volendolo parafrasare, se Mourinho fosse stato quello del triplete, probabilmente avrebbe sotto le sue terga la panca del Real…
      Detto ciò, per parlare di Roma, ricordate il passaggio da Garcia a Spalletti? Stessi giocatori, un mondo di differenza
      E per restare in tema, il cambio opposto lo sta pagando il Napoli
      Probabilmente questi non sono gli uomini che Mourinho vuole per il suo gioco, me detto questo, ti invito a leggere il libro di Carlo Ancelotti, il capitolo dedicato a Parma e a Zola
      Carletto scrive che ha tentato di adattare Zola al suo gioco costringendolo a cambiare squadra visto che non prendeva buoni risultati
      E chiude il capitolo scrivendo che fu proprio Zola a fargli capire che è giusto adattare il calcio agli uomini e non viceversa, da lì ha vinto, se non sbaglio, 3 Champions League
      Ecco, forse studiare altre soluzioni visto gli uomini che ha la Roma potrebbe condurre a risultati migliori
      Davvero serve Dybala per battere lo Sheriff?

    • E secondo te il Napoli di Bianchi e Bigon non era Maradona dipendente e avrebbero vinto lo stesso i titoli anche senza senza di lui?
      Ricordo inoltre che sia Bianchi e Bigon eguagliavano molto lo stile di gioco di Mourinho

    • @Testaccio

      allora non riesco a spiegarmi
      è proprio questo il punto
      c’è bisogno di schemi e di tattica perché Dybala non è indistruttibile
      quindi ripongo la domanda
      Vi sembra normale che serva Dybala per battere lo sheriff?
      A me no, e visto che per quanto vi possa sembrare scarsa la squadra aveva in campo 2 nazionali italiani, un difensore ex Real, un campione del mondo a centrocampo, Lukaku in attacco, più altri giocatori che sarebbero titolari nello sheriff , evidentemente il problema è la mancanza di schemi e di tattica
      Credo di essere stato chiaro
      Poi ognuno la pensa come vuole, se per voi è normale che fino all’ingresso di Dybala sta squadra debba pareggiare con lo sheriff, mi arrendo

  4. si, ma dobbiamo avere piu opzioni di gioco.
    Bove ha dato corsa e dinamicità ad un centrocampo statico e la difesa sembra vulnerabile ogni volta che è attaccata. La quadra non è ancora stata trovata.
    io credo che con aouar e cristante piu alti abbiamo più qualità, ma il muro dello scorso anno con mati e cristante piu basso lo perdi.
    vediamo. Svilar non vale niente.

  5. Dybala è di un’altra categoria, se poi il gioco di una squadra latita, un giocatore come lui risalta ancora di più, perché con qualsiasi giocata risolve la partita e rende tutto più semplice. Dybala è uno che massimo deve giocare 60 minuti, perché purtroppo è soggetto ad infortuni. Dopo tanto tempo dall’anno scorso finalmente sono tornato a sgranare gli occhi oppure a dire ma che ha fatto? mentre guardo una partite della Roma, era dai tempi di Totti che non lo facevo. Paulo è una gioia per chi ama il gioco del calcio.

  6. Si, sono anche io convinto che Dybala, con i suoi evidenti limiti fisici, sia per la Roma attuale, l’asso nella manica come lo sono stati i grandi campioni del passato per le squadre per cui giocavano tipo Maradona in primis, ma a seguire altri di cui è facile o inutile elencare….
    Ma erano giocatori affidabili, sempre in piena efficienza che difficilmente abbandonavano per infortunio o venivano impiegati con il bilancino …
    Bhe, ora noi a Roma abbiamo questo….Dybala, dobbiamo assolutamente accontentarci, perché quando gioca, anche a me fa strabiliare gli occhi, averlo è un vanto e tante possibilità in più per la squadra, di fare goal e vincere la partita. Mou ha ragione eccome!

  7. Con Dybala parti da 1-0, sono sempre convinto che bisogna sempre schierarlo dall’inizio, impostare noi la partita, e non comprometterla e farlo entrare in situazioni di affanno con risultato sfavorevole, e comunque, deve giocare insieme a King Romelu

  8. Dybala è un fuoriclasse ed anche a mezzo servizio è capace di portare una trentina di punti, cosa che altri giocatori di livello nettamente inferiori in tantissime squadre compresa la Roma, non riescono a fare nonostante giocano tutte le partite o quasi. Se così non fosse, non esisterebbero fuoriclasse e valori aggiunti.
    Quindi certi giocatori, anche se può capitare di essere alle prese spesso e volentieri con problemi muscolari oppure che siano di “cristallo”, è sempre meglio averli in squadra piuttosto che non averli ed approfittarne quando sono in grado di scendere in campo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome