Mou sceglie: Abraham o Pellegrini? Il capitano ancora in dubbio per il Feyenoord

21
931

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Un solo dubbio di formazione in casa Roma in vista della partita di domani sera. La squadra giallorossa svolgerà oggi la rifinitura, poi nel primo pomeriggio partirà per l’Olanda.

Verso le 18:30 è attesa la conferenza stampa di Josè Mourinho, che sarà affiancato da Edoardo Bove: la scelta del giovane centrocampista è una mossa comunicativa dell’allenatore portoghese, che vuole mantenere un profilo basso e non rispondere alle provocazioni lanciate dai calciatori del Feyenoord nelle ultime ore.

Tornando alla probabile formazione, il grande dubbio da sciogliere al momento è legato alla presenza di uno tra tra Abraham e Pellegrini, i due grandi esclusi della partita di Torino.

Il rientro di Matic appare scontato, così come la conferma dell’ex Wijnaldum, in stato di grazia, che agirà sulla trequarti. Resta da capire se lo farà al fianco di Dybala o appunto del capitano, che non è al cento per cento.

L’eventuale rinuncia a Pellegrini implicherebbe il rilancio di Abraham e quindi il ripristino del modulo classico, il 3-4-2-1 con un centravanti di ruolo. Se invece il 7 dovesse giocare, a quel punto a restare fuori sarebbe ancora l’inglese, con Dybala schierato da falso nove.

Fonti: Corriere dello Sport / Corriere della Sera

Articolo precedenteFeyenoord, l’appello degli ultras in vista della Roma: “Portate un gonfiabile, creiamo il caos in vecchio stile”
Articolo successivoSpalla lussata, Solbakken non si opera e sceglie la terapia conservativa: i tempi di recupero

21 Commenti

  1. Abraham senza alcun dubbio.
    Ci serve una punta fisica che si faccia sentire e che blocchi la difesa. Dybala da solo lo davanti non rende ha bisogno di qualcuno da lanciare quando recuperiamo palla in difesa.
    Altrimenti rischieremo di consumare le sue energie contro una squadra giovane, fargli subire tanti falli senza alcuna utilità alla squadra.
    Abraham puo fare il ruolo di collettore offensivo e con la sua tecnica può caricare i difensori di falli.
    Ha bisogno di fiducia e di segnare a livello internazionale per riprendersi. Anche in chiave mercato futuri sarebbe importante un suo gol a livello internazionale.
    Forza Abraham stasera deve essere la tua partita!!

    • io vedo che Mourinho la sta preparando bene questa partita, per primo ha lanciato l’osso alla stampa con la stoccata alla Juve e rispondendo a Cassano, poi la conferenza con Bove, è bravissimo a spostare le attenzioni dalla squadra ed a preparare un clima sereno intorno alla squadra in vista anche del clima infuocato che vuole invece creare il Feyenoord
      SFMROMA

    • Conoscendo Mou, credo che schiererà ancora la stessa formazione inzeppata di centrocampisti e con il solo Dybala la davanti a prendere le punizioni. Abraham o Belotti li vedremo se si mette male la partita o negli ultimi 15 mn.
      In fondo a noi basta lo 0-0 per poi giocarcela qui al Colosseo.

  2. Sembrerebbe che sono caduti o sono in bilico dei totem considerati intoccabili negli ultimi anni. Purtroppo le delusioni di questo anno di Abraham e Pellegrini hanno portato Mourinho a rivisitare la sua teorica formazione base. Non dimentichiamo però che Abraham è giovanissimo così in qualche misura anche Pellegrini mentre i campioni che giustamente ora osanniamo (Matic e Wijnaldum) hanno qualche annetto in più. Credo che i “vecchi” per ora sono intoccabili ma penso che l’età media della squadra “titolare” è altina, insomma un elemento da considerare.

  3. 4-2-3-1:
    Patrizio
    Celik Llorente Smalling Spina
    Cristante Matic
    Wjnaldum Dybala Elsha
    Abraham
    A Rotterdam per vincere. !!
    💪🧡❤️

    • questa la puoi usare a footbal manager…. Mou non schiererebbe questa formazione neanche sotto tortura.
      Dybala o lo fa giocare largo a destra o seconda punta, mai trequartista centrale, nella Juve faceva malissimo in quella posizione. Gini è un box to box, che il fase di non possesso serve a bloccare le linee di passaggio del centrocampo, se lo metti largo a destra innanzitutto lo limiti togliendolo come incursore per metterlo invece a fare cross (che non è il suo lavoro) e in fase difensiva diventa inutile dato che non è un marcatore, ma, come detto uno che intercetta le linee di passaggio. Celik, Mou non lo fa giocare titolare da mesi, non crede il lui, e di certo non lo mette titolare in una partita così importante. E comunque Mou in casa loro penserà prima di tutto a non prendere gol, per poi portarla a casa a Roma, difesa a 3 scontatissima!

    • Manuel, hai ragione..
      Questa era la mia formazione, ma per fortuna abbiamo Mou…
      Più saggio di me, perché paziente ed esperto..
      Io sarei piu “zemaniano” ma, per vincere serve Mourinho..🤷
      💪🧡❤️

  4. A me Dybala falso nueve non mi ha convinto e non mi convince, preferirei Gini al posto di Pelle , con Abraham nel suo ruolo , sperando che si risvegli.

  5. Daje Mou!

    stupisci tutti con un 3 4 1 2

    solita ossatura con Gini e Pablito a scambiarsi ruolo da trequartista/seconda punta.

    tanto ormai le sparano tutte, fatele sparare anche a me 😅

  6. Io invece stavolta ci penserei 2 volte a far giocare Wijnaldum. E’ tifoso dichiarato del Feyenoord e temo che l’emozione possa giocargli brutti scherzi (vi ricordate tutte le partite del ninja contro di noi dopo la sua partenza?)

  7. Parlare di scelta tra Pellegrini e Abraham in questo momento significa mettere il dito nella piaga dei due top flop della stagione della Roma.
    Zaniolo è ormai andato, si potrebbe parlare anche di Belotti, ma lui è stato comunque ingaggiato quale alternativa dell’inglese, per dargli respiro, e non per fare il titolare.
    Inutile girarci attorno, questi due sono quelli che hanno maggiormente deluso le attese.
    Mancano tra entrambi almeno una quindicina di gol e cinque o sei assist in più che avrebbero potuto rendere il cammino della Roma più sereno.
    Per quanto riguarda questa partita, se proprio devo sceglierne uno, direi Abraham: immagino un match molto fisico da parte degli olandesi, una caratteristica che non fa pendere la bilancia dalla parte di Pellegrini.
    Anche se purtroppo pure l’inglese, malgrado la stazza, non si può dire brilli per la sua capacità di mantenere il pallone nei contrasti.
    Con l’assenza di Solbakken in campionato diventa ancora più indispensabile il risveglio dei due belli addormentati. Hanno due mesi scarsi di tempo per rendere meno scialba una stagione in cui direi che non raggiungono neanche il cinque in pagella.

    • @zio Dan

      Totalmente d accordo, quest’anno sono così, mentre l’anno scorso hanno fatto la differenza in positivo, decisamente

  8. visto che Wijnaldum ha già messo le mani avanti e non penso farà una grande partita, a sto punto proverei Pellegrini. Abraham non dà nessun affidamento e non gli riesce più niente, al limite si può pensare di farlo entrare in corsa per far rifiatare qualcuno

  9. Dybala da falso nove non rende un granché rispetto a come rende da seconda punta alle spalle o al fianco di Abraham in un 3-5-2 che come abbiamo visto con Fiorentina, Spezia e Empoli. Se vogliamo giocare col modulo attuale io alternerei Pellegrini e Dybala e terrei Abraham davanti davanti a una squadra fisica e rognosa come lo è il Feyenoord.

    Quindi giocherei così se dovessimo restare col 3-4-2-1

    Rui
    Mancini, Smalling, Ibanez/Llorente
    Zalewski, Wijnaldum, Matic/Cristante, Spinazzola
    Dybala/Pellegrini, El Shaarawy
    Abraham/Belotti

  10. Abraham io non lo vedo di nessuna utilità , sinceramente.
    Non sono un grande fan di Pellegrini, ma se davvero questo è il dubbio, meglio lui, chissà che se un angolo non ci faccia fare gol.
    Fermo restando che farei giocare belotti, almeno qualche lancio lungo, lo prende .
    Elsha gioca meglio da subentrante, anche questo è abbastanza evidente .
    Matic e Cristante giocheranno , così come Dybala, i tre centrali, due terzini, Gini, il portiere e poi si inizierà con Belotti…poi, a seconda di come si evolverà, deciderà i cambi

  11. Dico meglio Abraham come prima punta, Pellegrini che aveva anche avuto un attacco influenzale meglio in panchina ed eventualmente farlo entrare nel 2° tempo quando è anche più fresco degli avversari come accaduto contro il Torino, da subentrato Pellegrini è entrato bene in partita riuscendo addirittura, cosa che si vede poco e niente di solito, a saltare 3 avversari come birilli subendo poi un fallo non fischiato dall’arbitro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome