MOURINHO: “Sanches domani gioca, sarà una partita importante per lui. Dybala ci mancherà, ma sono felice di averlo. Mercato? Prenderemo solo un difensore” (VIDEO)

33
1333

AS ROMA NEWS – Josè Mourinho parla in conferenza stampa alla vigilia di Roma-Sheriff Tiraspol, gara che chiuderà i giochi del girone G di Europa League.

Queste le dichiarazioni dell’allenatore giallorosso sul match che aspetta la sua squadra e sulla situazione infortunati, con l’infermeria tornata a riempirsi dopo il pareggio interno contro la Fiorentina.

Previsti oltre 60mila anche domani…
“Che posso dire…il giorno che non sarà pieno sarà una sorpresa negativa per noi. E’ bello, è una motivazione. A loro non interessa se è una grande squadra o meno, e domani dobbiamo vincere per noi, per loro e per il calcio che dobbiamo rispettare. Nessuno pensa che lo Slavia non vince, ma il calcio è il calcio, e potrebbero non vincere. Qualche cambio sarà obbligatorio: Ndicka è squalificato, Mancini è infortunato, Smalling lo sapete…sono cambi obbligatori, anche nel modo di giocare. Però dobbiamo vincere”.

Lo scorso anno la Roma era forte in difesa, forte sulle palle inattive. A oggi la Roma si caratterizza oppure manca a ciò che lei ha in testa?
“Si caratterizza: meno forte su palla inattiva, e meno forte sui divelli individuali. Con Smalling e Ibanez vince più duelli difensivi ed è più pericolosa sulle palle inattiva, ma senza è più brava in costruzione, ha più possesso e meno errori in possesso. Fare dei gol dopo 23 passaggi è una qualità che per altre squadre è fantastico, quando siamo noi no. Ma lo sappiamo, sono qua da 2 anni e mezzo, ma ho letto le parole del presidente Viola di 30 anni fa e sembra che non era diverso…”

Si può decidere questa stagione anche grazie al mercato di gennaio?
“Ma sarà un mercato sempre adatto a quello che noi possiamo fare. Non ci conto per niente? No, certo che ci conto. Sono l’allenatore… Noi siamo insieme, non è che io voglio una cosa e la proprietà e Tiago un’altra. Le difficoltà sono per tutti noi. Non sono geloso, ma il City paga 80 milioni per Philips, e ora a gennaio va via e prende un altro. Noi siamo una realtà diversa. Io vorrei 3-4 giocatori, anche Tiago e la proprietà, vogliamo tutti migliorare e essere più forti, ma abbiamo difficoltà per farlo. Molto onestamente: se prendiamo un difensore a gennaio, sono già felice. Se poi mi piacerebbe di più, certo. Ma non è possibile. Loro stanno provando a darmi delle opzioni, ma anche col difensore abbiamo sempre difficoltà con la lista Uefa. Qualcuno poi deve retare fuori. C’è complessità e mi piacerebbe onestà anche della gente che parla di obiettivi. Però va bene così. L’importante è che sappiamo che una cosa è volere e un’altra cosa è potere. Non possiamo fare di più di un difensore centrale. Mancini è infortunato, Ndicka va in coppa d’Africa, Smalling al 3 gennaio non sarà al 100%. Lì penso che potremo fare qualcosa…”

Dopo la Fiorentina non avete parlato. Come mai?
“Abbiamo parlato tanto…Hai letto il mio post col grande Cicerone? Abbiamo parlato tanto, non è silenzio…”

A che punto sta Sanches?
“Gioca domani. Come sta? Vediamo domani. Non l’ho fatto giocare due settimane, spero che la sua intensità aumenta, sta un po’ frenato dalle paure degli infortuni muscolari che arrivano con l’intensità. Spero che l’emozione della partita lo fa andare dall’altro lato, altrimenti è dura giocare partite di livello. Domani sarà un giorno importante per lui dal modo in cui risponderà. Sa che gioca, ha tempo per preparare anche la testa. Mi aspetto 55-60 minuti veri da lui”.

Questo amore crescente della tifoseria può essere abbastanza per pensare a un futuro insieme?
“Io? Non ho bisogno di pensare a niente. Nella mia testa è tutto molto chiaro e obiettivo. A questa gente posso solo ringraziare, e che in campo si urla per i giocatori e gli striscioni per chi gioca. E’ una cosa che mi emoziona e mi fa ancora avere più amore, ma non mi piace. Non fatelo per me, sono i giocatori che devono sentire questo appoggio. Il post del bambino? Io quella cosa lì l’ho fatta tante volte…”

Quando hai visto Dybala alzare la mano avrai pensato a una Roma senza Dybala…
“La sua assenza si è fatta sentire subito: c’è stata una partita con e una senza. La Fiorentina con Dybala non riusciva a pressare e a prendere palla. Dopo c’è una partita senza Dybala, non c’è un altro come lui. Ora lui non ci sarà, nemmeno Lukaku col Bologna e sarà difficile. Dovremo fare diverso. Domani avremo giovani come Cherubini e Joao Costa. Ma senza Dybala è diverso, non c’è niente da fare”.

Giocherete a quattro domani?
“Più o meno sì, perchè giocheranno Celik e Karsdorp sulla stessa fascia”.

Come stanno gli infortunati?
“Dura per Spinazzola e per Spinazzola per Bologna, ma la speranza c’è. Mancini ha un problema serio, ma non ha le gambe rotte, per cui giocherà. E’ un profilo diverso da qualcuno, che non gioca perché gli fa male qua. Lui giocherà al 100%. Paredes, Cristante e Pellegrini sono disponibili al 100%. Oggi si sono allenati, ma non quando c’eravate voi”.

JOSE’ MOURINHO A SKY SPORT

Vigilia dell’impegno di coppa, con quale spirito vuole vivere questa serata?
“Fare divertire la gente sicuramente, che significare giocare seri e non pensare che siamo qualificati e con pochissime possibilità di finire primi. Non può essere così per rispetto dei tifosi e del calcio, perché può sempre succedere di tutto. Se pensiamo a un pareggio dello Slavia credo che dovremo vincere di 5 gol e sarà molto difficile, vogliamo vincere e dobbiamo fare cambi obbligatori però si aprono finestre di possibilità per altra gente come Belotti che lavora benissimo”.

A che punto è Kumbulla?
“Anche Mancini è infortunato, domani non sarà neanche in panchina però nessuna possibilità per Kumbulla, magari contro il Napoli potrà essere in panchina ma non possiamo aspettarci di più”.

Dybala?
“Guarda, Paulo l’anno scorso ha fatto un numero di partite più alto rispetto a quelle fatte con la Juve. Adesso ha avuto un problema col Cagliari e ora questo, ma quando è in campo ci dà tanto. Come allenatore sono molto felice di averlo. Ci manca perché è un giocatore importante nel nostro gioco offensivo e ci mancherà in queste partite con avversari forti. Quando lui tornerà la squadra sarà più brava”.

La squadra che dalla Champions scenderà dovrà temere la Roma?
“Anche noi a preoccuparci di loro. Ovviamente sarà una buona squadra. Vedendo le squadre retrocesse, come il Benfica, guardano alla Roma con rispetto. Sanno che non sarà facile per loro. Non è che noi andiamo ai playoff col 10% di vincere. Magari arriva una squadra veramente di Champions, l’anno scorso abbiamo giocato contro la Real Sociedad che ha vinto il girone dell’Inter e non ci hanno dato i meriti della vittoria, poi il Bayer Leverkusen che ora può vincere la Bundesliga. Speriamo di arrivarci con i migliori giocatori”

Come si vive l’eventuale playoff? 
“Qualche volta si sorride, qualche volta si lavora e qualche volte con la faccia di non capisco perché. Avere l’aspettativa sempre alta è un po’ la mia storia. La passione che la Roma genere a l’antiromanismo hanno questa esigenza. Speriamo di vincere domani”.

Articolo precedenteAOUAR: “Ho giocato male ultimamente, devo dimostrare al mister che posso fare di più. Il mio futuro è a Roma”
Articolo successivoVina si ferma, lesione del collaterale mediale: il bollettino sul suo infortunio

33 Commenti

  1. Sempre le stesse cose dette con la stessa faccia per quanto mi riguarda hai fatto il tempo tuo,ti terranno perche’cosi’vogliono la maggior parte dei tifosi e altri sesti e settimi posti arriveranno

    • c’è sempre il Manchester City sai?
      Perchè non è che voi dire sempre cose diverse, no,
      sempre le stesse cose, e sinceramente avete ampiamenterottolamicnhia.

      Il delirio di Onnipotenza si cura sai?

    • @fabio servirebbe un po’ di onestà intellettuale. Non è che arriviamo sesti o settimi per colpa di Mourinho, ci arriviamo perché con la situazione finanziaria odierna (fpf) non puoi migliorare la squadra senza indebolirla un po’ da qualche parte. Capisco e rispetto se l’allenatore a qualcuno non piace, ma bisognerebbe sempre parlare di fatti veri. FRS

    • Marco,
      ma de che voi parla’ co’questi??????

      Sapete da quante stagioni il Manchester United non vince qualcosa di sostanzioso? Sei.
      Sapete quand’è stata l’ultima volta che ciò è accaduto? Nella stagione 2016/17: campioni di Europa League, di English Football League Cup (Coppa di Lega/Carabao Cup), di FA Community Shield (Supercoppa d’inghilterra).
      Sapete chi era l’allenatore in quell’occasione?
      INDOVINATE!
      Eh ma voi mette cor calcio sciampagne de Den Haag…
      500ML bruciati in due sessioni di calciomercato per farsi eliminare ai giorni di CL e contendersi l’ottavo posto in premier con il Brighton….

      Abbiamo gente che farebbe panchina al Genoa, e questi se la prendono con Mourinho….

    • @ Anto l’originale, lo stesso Manchester United che l’anno scorso doveva vincere l’EL e quest’anno già pronosticavano in finale, una volta profilatasi l’eliminazione dall’UCL. Tutti esperti, tutti capaci, tutti che sanno tutto a dispetto di professionisti. Noi qui a tifare, a dire la nostra (a volte con rabbia, a volte con entusiasmo) perché semplici tifosi e loro sempre pronti a discutere tutti (società, giocatori, allenatore e direttore generale), a prendersi meriti per previsioni nefaste realizzatesi e a bacchettare perché semmai si sta commentando (festeggiando?) una vittoria… Noi sempre qui mentre alcuni di loro dopo un po’ spariscono e qualche altro cambia nick (mai i loro interventi e i loro esempi; vedi Maitland Nils passato da qui due anni fa e sempre attuale nella riproposizione delle loro critiche).
      SEMPRE FORZA ROMA SEMPRE

    • Anto (l’originale), purtroppo questo è il peggior difetto di chi ragiona per antipatie o rancori personali, hanno un ego talmente infinito che nulla e nessuno gli farà cambiare idea.

    • Finché pagheremo delle mezze calzette come top player il fpf giustamente ci starà addosso. Oggi Bove sta facendo meglio di Aouar, Pellegrini e Renato Sanches, fate i conti sugli stipendi e sull’impatto che hanno avuto tutti e 4 i giocatori, si può fare bene anche spendendo meno, il Bologna ha i nostri punti e non hanno i tanto decantati giocatori in nazionale che abbiamo noi, bisogna che le poche risorse dell’ As Roma siano investite meglio, ma è un lavoro molto lungo, non bastano pochi anni, ma la strada intrapresa mi pare buona, la Roma sta utilizzando molto di più uno dei settori giovanili migliori d’Italia, sta prendendo giocatori top come Lulaku e l’anno prima Dybala, se ogni anno riusciamo a fare questo alla fine i frutti si raccoglieranno, ma ci vuole pazienza.

    • avrei voluto vedere se avesse allenato il Bologna si sarebbe trovato al quarto posto con la Roma!

  2. Vincere domani ok ma anche e soprattutto con il Bologna (uno spareggio per il quarto posto). Allora aspettiamo a breve questo difensore centrale. Forza Roma!

    • parlare di sparecchio quando manca più di metà campionato mi pare francamente irrealistico, sia che vada bene sia che vada male

    • Roma e Bologna sono attualmente al quarto posto sicuramente almeno una non lo sarà più dopo, quindi uno spareggio di fatto; chi ha mai parlato di posizione finale (noi puntiamo al terzo posto)?

    • sicuramente, ma io mi riferisco alla Roma…a me non frega un emerito di chi va in campo o di chi siede in panchina. Se fanno schifo, io fischio, basta fare sconti

    • il tuo nickname è in sé esplicativo, mi pare che in latino si dica omen nomen. Tre commenti in questo post, tre lamentele. Vabbè, si sa che è più facile distruggere che costruire.

  3. …la situazione è più disastrosa di quella che sembra… questa conferenza stampa ne è la conferma……

  4. ” ho letto le parole del presidente Viola di 30 anni fa e sembra che non era diverso…”

    Quest’uomo è un genio.
    Chapeau.

    • …. ma soprattutto ha STRONCATO smalling senza norminarlo, fa bene eccome e sputtañarli questi mercenari viziati …. “mancini almeno che non abbia tutte e 2 le gambe rotte gioca sempre, a differenza di altri che se gli fa male qui (indicandosi l’unghia del mignolo” non giocano mai” ….

      ❤️🧡💛

  5. Comunque è un uomo troppo intelligente. Bellissime la citazione di Viola e quella di Cicerone. Intelligenti i discorsi sul mercato. Io che seguo la Roma datrent’anni credo che è l’unico allenatore mai banale che abbiamo avuto insieme a Ranieri e Mazzone. Quando se ne andrà da Roma mi dispiacerà sempre molto

  6. Domani bisogna fare attenzione a non rischiare Belotti, si dovesse fare male lui a Bologna saremmo senza punte.
    Domani mi aspetto il faraone a supportare Lukaku.

    • I giocatori non sono surgelati che li scongeli e sono pronti all’ uso. Giocare li aiuta ad essere rodati e, pensate un po’, anche a limitare il rischio di alcuni tipi di infortunio.

  7. Mourinho è l’àncora di salvezza della Roma. Non ci fosse lui,sprofonderebbe nel baratro.
    Altro che ber giogo…er ber giogo…er ber giogo..
    Ve lo do IO er ber giogo

    • Vorrei capire perché Franco Sensi, che si è rovinato per questa squadra, non lo calcola nessuno. Con lui e Mou al posto di Capello ne avremmo viste delle belle.

    • Lupman hai ragione anche Sensi è stato un gran Presidente però DINO VIOLA è il più grande e le sue battaglie contro la rube e Boniperti furono memorabili.
      ricordo i famosi centimetri per il gol di brio con cui richiamava i centimetri di Turone.
      EPICO

  8. “Posso lavorare di più. Quello che invece non posso fare sono i miracoli: io non sono Merlino o Harry Potter.” cit. Mourninho.

    Ps: vista la Roma attuale, tra fuori forma perenni e infortuni mi sembra la citazione piu’adatta.

    • so che sembra strano, ma anche la preparazione atletica e la prevenzione degli infortuni sono compito del mister e del suo staff, pensa un po’…o quando li aveva Fonseca gli infortunati, e tanti, era solo sfortunato e tutti se lo coccolavano? non mi pare, anzi

  9. purtroppo non ci serve solo il difensore centrale ma anche un regista e un terzino !. il Bologna è il risultato di uno dei migliori D.S in Italia e non mi sorprende anzi vorrei che a Gennaio si cambiasse già D s perché da lì parte la campagna acquisti di giugno dei parametri zero e vorrei che non ci facessimo scappare barco zalesky,soucek,Miranda,diallo,kimpenpe .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome