Mourinho cambia la Roma per il doppio impegno: Slavia e Inter, settimana bollente

17
658

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Una settimana caldissima quella che aspetta la Roma, con l’impegno di giovedì sera all’Olimpico contro lo Slavia Praga che può decidere le sorti del girone e quello di domenica pomeriggio, ore 18, a San Siro contro l’Inter.

I tre punti col Monza permettono ai giallorossi di non giocarsi con l’acqua alla gola la partita di San Siro, che si preannuncia molto tesa: al Meazza sono pronti 50mila fischietti per disturbare Lukaku, che troverà dunque un clima infuocato. La Roma dovrà dimostrare di essere grande e tenere testa alla prima della classe nonostante le assenze (ancora out Pellegrini e Dybala, in dubbio Smalling e Sanches).

Inzaghi avrà fra l’altro due giorni in più per preparare la sfida: i nerazzurri giocheranno questo pomeriggio contro il Salisburgo, mentre i giallorossi scenderanno in campo solo giovedì alle 21, e questo è un fattore che può incidere nella sfida di domenica.

Mourinho dovrà dunque gestire al meglio le forze dei suoi e pensare a un po’ di turnover per la partita di dopodomani contro lo Slavia: in difesa rivedremo Llorente con Mancini e Ndicka, a centrocampo potrebbe rifiatare uno tra Paredes e Cristante, mentre sulle fasce spazio a Celik e Zalewski. In attacco El Shaarawy potrebbe giocare dall’inizio in tandem con Lukaku, pronto alla staffetta con Belotti.

Fonti: Il Tempo / Corriere dello Sport / Il Romanista / Gazzetta dello Sport

 

Articolo precedenteRoma col dubbio infortunati
Articolo successivoVavra: “Il mio gol un incubo per la Roma, ma i laziali gradirono. E ora spero che la storia si ripeta”

17 Commenti

  1. Certo che due gg in meno di riposo sono veramente tanti. Io non so quali sono gli incastri che forzino questo calendario, ma è una situazione palesemente a sfavore

    • sei un signore….. “palesemente a sfavore”….. è una scelta non un sorteggio…. ed è palesemente una zozzeria.Prova a farlo all’Inter o al senatore pregiudicato….. interrogazione parlamentare e tutti i giornali a gridare allo scandalo !!!! Poi ci si chiede perché non si fa’ il tifo per le squadre italiane brutti ipocriti!!!

    • L’Inter poteva benissimo giocare Lunedì, dato che l’impegno successivo ce lo ha Sabato 4. È palese che hanno voluto sfavorire la Roma. E non cerchiamo scuse, vale sempre il famoso “è impossibile che si siano comprati tutti gli arbitri” e poi invece taroccavano perfino le moviole. Il campionato italiano ha la credibilità di un illusionista.
      Adesso arriva la parte difficile del calendario e aver fatto pochi punti finora ci penalizzerà di sicuro. Non mi faccio illusioni. A questo aggiungiamo che lo storico dei big match degli ultimi 10 anni della Roma è veramente gramo e non vedo segnali di inversione di tendenza possibili (l’ultima, la partita col Milan, lo testimonia per l’ennesima volta).
      Purtroppo se non batti queste squadre è inutile pensare ad andare in Champions, la storia è semplice.
      Onestamente, vista l’infermeria, non so come si possa affrontare serenamente il doppio impegno, Mou dovrà inventarsi di nuovo qualcosa.

    • Mi viene solo il dubbio che sia stata la Roma a NON chiedere il Lunedì, visto che la settimana dopo siamo a Praga il Giovedì (credo)

    • Non scherziamo: l’Inter gioca oggi, mentre noi riposiamo. Basta alibi, sono il prototipo dello sportivo, dell’essere umano perfetto, sono pagati milioni per giocare a pallone: devono correre! Zero alibi

    • Indubbiamente sono tanti due giorni di riposo in meno, però in questo momento l’Inter è comunque più forte.
      L’unica nostra speranza è che i 50000 fischietti Lukaku glieli faccia mandare di traverso…..

  2. Domenica Lukaku è sembrato stanco, magari è il caso di farlo riposare. Aouar non si è proprio visto, tanto vale fare fare minuti a Pagano.

  3. non solo la Roma è la più tartassata con meno recupero sulle gambe, tra quelle che giocano in Europa, domenica si và in campo alle 18:00 invece che 20:45
    Contro tutto e tutti

    • Eh, ma due gg sono davvero tanti… Ricordiamocelo quando qualcuno farà notare che l’Inter è più brillante sulle gambe

  4. signori zero alibi …. ! poi un pensiero per il nostro mister , un professionista del suo calibro non dovrebbe fare le scenate fatte con il monza per farsi buttare fuori , questo è tradimento !!!!

  5. Il presidente della lega conta come il 2 di coppe a briscola. Appoggiato da Lotito, De Laurentis and Co. per la sua elezione. Consiglieri federali Lotito e Marotta. Ho detto tutto…Una lega seria avrebbe programmato la partita il martedì, non essendoci impegni infrasettimanali. Ma di serio in Italia è rimasto ben poco.

  6. Comunque dopo le sconfitte contro il Verona e il Milan la Roma aveva a disposizione 18 punti purtroppo ne abbiamo fatti solo 13, di cui 4 vinte 1 pareggiata e 1 persa, bottino magro…abbiamo lasciato per strada la bellezza di 5 punti…ciò vuol dire che dobbiamo andare a Milano e vincere 💪

  7. Il calcio è questo, se anche tu stavi in Champions non c’erano problemi, non attacchiamoci a questo…Adesso silenzio e cominciamo a lottare con più grinta possibile. Facciamo una formazione in coppa subito con i più forti, una volta avanti, li fai uscire e inserisci altri giocatori. Proviamoci con una difesa arcigna e cattiva a 3 e un centrocampo a 4 e 3 punte vicino a Lukaku mettiamo gente che corre a fare i croos per lui. Vedrete che sarà più gioco e sicuramente risultato. Avanti Proviamoci con tutta la forza. 💛❤️🇮🇹

  8. Il problema non sono i due giorni in meno ma come stanno i calciatori, se hanno problemi, contratture da contusione, quindi devono giocare con infiltrazioni perche’ l’allenatore non ha alternative e queste possono portare a conseguenze piu’ gravi.

    A quella eta’ puoi giocare tutti i giorni, dipende da quante energie nervose spendi, altrimenti non si spiega perche’ si allenano tutti i giorni.

    Dopo 48 ore fisicamente si recupera totalmente da uno sforzo non prolungato, considerate che in 100 minuti di gioco al massimo un calciatore percorre 12 km, praticamente e’ la distanza che si copre con una passeggiata di due ore a 6 km ora che non e’ una cosa impossibile per persone che mediamente hanno dai 28 ai 32 anni.

    Poi ricordiamoci che le partite si giocano una alla volta e prima c’e’ quella di giovedi da vincere punto.

  9. Per domenica spero che Lukaku con una doppietta e tanto di vittoria della Roma, faccia strozzare 50.000 intertristi con i fischietti da loro ingoiati.
    Ma testa assolutamente a giovedì sera perché dobbiamo battere gli sbruffoni praghesi, magari anche sonoramente per poterci rifare di quel brutto ricordo dei supplementari quando sembrava avessimo la qualificazione in tasca.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome