Mourinho chiede due rinforzi: Solet e Kiwior in pole

34
1048

NOTIZIE CALCIOMERCATO ROMA – Josè Mourinho esce allo scoperto e parla apertamente di mercato, quello di gennaio, alla stampa: “Vorrei 3-4 rinforzi, ma so che non è possibile”. 

Un difensore di sicuro arriverà, e non è da escludere un secondo acquisto specie se il mercato invernale riservasse sorprese anche in uscita. La priorità, viste le condizioni di Smalling e la partenza di Ndicka per la Coppa d’Africa, è e resta un centrale.

Al momento in pole sembra esserci Oumar Solet del Salisburgo: il difensore, contratto in scadenza nel 2025, ha già pubblicamente fatto sapere di voler cambiare aria per fare il salto in uno dei campionati maggiori. Gli austriaci devono però accettare un prestito con diritto di riscatto, che può diventare obbligo in caso di qualificazione alla prossima Champions, l’affare si potrebbe intavolare.

L’altro papabile è l’ex Spezia Jakub Kiwior, che Arteta non considera pronto per l’Arsenal: i Gunners sono disposti a cederlo in prestito fino a giugno. Ma per il polacco la concorrenza è fitta: anche Napoli e Milan ci hanno messo gli occhi sopra.

Più difficile la pista Theate, che il Rennes non vuole cedere in prestito. Stesso discorso per Pablo Marì, una delle prime scelte di Mou: il Monza non ha intenzione di privarsene a campionato in corso.

Fonte: Corriere dello Sport

 

Articolo precedenteLa Roma B per sperare ancora nel primato
Articolo successivoZeman, addio alle sigarette dopo il malore. Il medico: “Divieto assoluto, anche se il mister non è d’accordo”

34 Commenti

  1. Se si devono sostituire a gennaio dei titolari (Smalling e N’Ndicka), servono giocatori pronti.
    Con la formula del prestito prenderei il polacco. Non ne faccio una questione di bravura perché non avendo seguito le prestazioni di Solet in questa stagione non saprei nemmeno dire se il ragazzo è valido o meno. Ma Kiwior pur non essendo un fenomeno ha dimostrato di poter giocare in serie A con un buon rendimento e nel ruolo la Roma deve cercare delle certezze.

  2. ho capito. Prendi l’aereo Dan, che qui servono i giocatori, no le chiacchiere di Mr. Bluff (vedi marcos leonardo a gennaio)

    • Hai ragione pietro parchi. Purtroppo le altre società prima di prendere un allenatore hanno preso un ds e un gm. Noi abbiamo preso il più vincente allenatore della serie a ma non abbiamo preso un ds e un gm o meglio abbiamo preso uno che non sa fare né il ds né il gm. In quale società dalla serie a alla lega pro pinto potrebbe fare il ds e il gm o anche solo uno dei due ruoli? Negli ultimi tre anni in serie A hanno vinto lo scudetto come allenatori conte, pioli e spalletti. E quest’anno potrebbe vincerlo inzaghi. Tutti allenatori con un curriculum vitae decisamente inferiore a quello di Mou. Però tutte squadre con una società nettamente superiore quanto a figure dirigenziali. Oppure basta mettere pioli al posto di Mou e vinciamo anche noi? Nessun allenatore in serie a è meglio di Mou ma qualsiasi dirigente è meglio di pinto. Così è più chiaro dove siamo carenti e bisogna intervenire.

    • Quanti commentatori inesperti che non sono capaci di esprimere una loro idea ma solo di attaccare gli altri senza aver capito nulla di quanto scritto. Anche loro anonimi e solo loro disoccupati e con problemi di comprensione.

    • ALDA, il lavoro che svolgo sono affari miei. Ma occhio a quando vi attaccate ad un nick, non potete mai sapere chi c’è dietro. Non ho mai letto da parte vostra una critica costruttiva, solo sberleffi verso GM e Presidenza Quando la Roma vince sparite. Se voi questa me la chiamate critica, rimanete pure nella vostra saccenza non abbiamo nient’altro da dirci. Forza Roma!!!

    • Ma quale DG o DS esiste al mondo che senza budget possa far ridere un allenatore?
      ma voi ci provate mai ad andare a fare la spesa senza portafoglio? Ma tutti novelli Tremonti? Tutti con la finanza creativa?
      E il problema non è avere i soldi, il problema è non poter prendere “nuovi impegni finanziari”.
      D’altronde mica semo ragionieri…

    • Hai parlato tu di lavoro non io. Anche tu non sai chi c’è dietro a un nick. Criticare pinto non vuol dire criticare la Roma. Parlano i fatti. Mou é l’allenatore più vincente della serie a. pinto paragonato agli altri ds/gm é il peggiore. Tant’è che l’unico che ne parla bene è lui stesso dandosi addirittura 7,5 per il fallimentare lavoro svolto. Tu l’unico modo che hai per fare qualcosa di costruttivo è giocare con i lego!

  3. Vi dico la mia che secondo me ne dovremmo prendere due di difensori di cui uno sarei per provare a prendere Haruya Fujii del Nagoya Grampus, nel giro della Nazionale Nipponica, classe 2000 ed in scadenza di contratto a fine Gennaio 2024. Questo vi dico è un affarone e ve l’ho indicato anche in passato come uno dei giocatori asiatici che avrei voluto vedere da noi (tipo un Endo poi passato al Liverpool o un HWANG che questa stagione sta sfondando in Premier League). Fujii è un difensore centrale dotato di buona fisicità, abbastanza rapido, molto intelligente nel posizionamento, dotato anche di piedi buoni e tocco per essere un difensore e dinamico tanto che viene utilizzato a volte come terzino destro pure. Ricorda un po’ un Tomiyasu ex-Bologna che volevamo ingaggiare anni fa ma che il Bologna sparava €25M ed andato poi all’Arsenal ma è anche un difensore dalle movenze e tecnica che rasentano un po’ un giovane Chivu ma di piede destro. Sarei per prendere lui a parametro zero ma anche per farlo arrivare i primi di Gennaio a definire con il Nagoya che li cedi 10-15% della futura rivendita o un piccolo conguaglio di €200-300mila euro ed un ingaggio sui €300mila e penso le commissioni saranno bassissime e come scritto può giocare come terzino destro e lui è sorprendente, sa anche saltare in dribbling l’avversario. Questo inverno pare che Arsenal, Brighton e Tottenham si stiano dando battaglia per prendersi il difensore Machida dell’Union SG per €15M ma posso dirvi che Fujii secondo me ha potenzialità molto superiori a Machida e può diventare molto più forte e se l’Union SG cede Machida (riscattato lo scorso Luglio a €1M ed ora lo rivendono a €15M), secondo me potrebbero puntare su Fujii a zero. L’altro difensore da prendere sarebbe un difensore centrale mancino in prestito che può fare anche il terzino di spinta sulla sinistra, come Fujii può fare lo stesso sulla destra.

  4. Eppoi secondo me è un affare ancora più semplice da definire perché noi abbiamo una partnership ufficiale con il Nagoya Grampus, club sponsorizzato da Toyota pure, nostro partner strategico. Fujii è un calciatore con una reputazione anche in forte ascesa al momento in Giappone, è il difensore centrale visto con maggiori potenzialità ed ha già un suo seguito e può anche essere il testimonial asiatico giusto per lanciare il marchio Roma ma anche rafforzarci anche con Toyota per ulteriori accordi (es. il Real Sociedad recentemente ha chiuso non solo la main sponsorship ma una serie di altre operazioni per fare accrescere in Giappone il loro marchio con il gruppo nipponico Yasuda di cui l’elemento chiave di tutta la trattativa è stato la stellina Kubo che milita nel Sociedad). Per me Fujii può essere il giocatore preso per sostituire la prossima stagione Kumbulla in rosa ma va preso ora perché è in scadenza a Gennaio.

    • Caro Saverio, questi sono i commenti che mi piacciono, ti mettono curiosità e non sono le solite critiche sensa senzo. Non entro nella sfera economica non ne sono in grado. Dalle poche immagini che si possono vedere, sembra un bel prospetto, ha un destro prensile, arriva dappertutto. Unica critica che posso fare è che tende un po troppo alla scivolata, se ti va bene ottimo ma se la buchi o l’altro è “duro” gli spalanchi la porta. Senza contare che ha come esperienza solo quella in giappone, obbiettivamente diverso dall’europa. Lo stesso Kim del napoli ha prima fatto un passaggio in germania. Se ci serve pronto per sostituire Smalling e N’dika la vedo difficile.

    • KIM non ha mai giocato prima in Germania, giocava prima in Cina a dire il vero per poi passare in Turchia al Fenerbahce. Il Napule l’ha comprato versando la clausola rescissoria dal club turco. Machida che sta brillando in Belgio giocava prima in Giappone nel Kashima Antlers ed anche Mitoma era stato acquisito dal Giappone direttamente e mandato in prestito sempre in Belgio. È un’occasione ora perché poi secondo me se ad esempio lo prende un club belga ora, può essere che la prossima estate, se già Machida ti chiedono €15M, per uno come Fujii possono spararti dopo anche €20M. È ovvio che lo prenderei anche per avere intanto finalmente un calciatore giovane di prospettiva che sia anche di proprietà ed i cui costi molto bassi, non potrei rimetterci anche nel peggiore dei casi. Lui per me è anche calcisticamente più intelligente rispetto ad altri suoi compatrioti, ed i vari Mitoma e Machida come anche altri che giocano tra Portogallo, Belgio e Germania, tutti presi direttamente dal Giappone, si sono ambientati molto velocemente, anche perché a dispetto di altri campionati asiatici, le metodologie di formazione calcistica laggiù sono anche molto occidentalizzate rispetto al passato. Non dico che Fujii è pronto subito, come non lo sarebbe da subito nessun giovane difensore proveniente da una realtà calcistica al di fuori dell’Italia e dell’Europa, ma viste le condizioni economiche, il potenziale del ragazzo, pare sia anche molto umile ma in campo diventa un drago, e tutto quello che può portare dietro, oltre al fatto che è stato giudicato per essere il migliore “fastest growing player in J-League” non troppo tempo fa, per via di prove sempre più convincenti. Se ad esempio andasse in Germania poi la prossima estate dobbiamo pagarlo caro ovviamente.

    • parlare è sempre più facile di fare. Ma vi è chiaro almeno che non è il DS che mette i soldi per gli acquisti? per ne considerando che fa calciomercato con 0 euro è bravissimo Pinto. voi inutili chiacchieroni

    • Picchiasebino, chissà cosa fareste voi al posto di Pinto. Magari con la vostra luminare esperienza fareste faville

    • Injutile vrenirci a dire cos faremmo noi al posto di Ponto.m Chin sinoccupa di mercato nella AS Roma è Lui e profumatamente pagato. Noi facciamo altri mestieri.
      POi ancora con la favola che non ha avuto soldi per il mercato. FALSO! ha avuto oltrev100 milioni e se li ha buttati è solo perchè è profondamente incompetente tanto da non essere riuscito a vendere incassando 10 euro neanche uno dei suoi portentosi acquisti ANZI addirittura ha generato oltre 3 milioni di minusvalenza con la cessione di Reynolds. Tutte le cessioni riguardano giocatori non presi da lui. Prego contestare se vi riesce! SEmpre a difendere l’indifendibile e non si capisce perchè!
      Sicuramente il DS non è mestierte nostro, ci mancherebbe ma altrettanto sicuramente neanche il suo.

    • Romano.. Non è neanche il ruolo di Pinto infatti il Ds.. E un GM.. Ha potere di firma.. Ma sono altri che vanno a valutare i profili.. Questo è il calcio moderno.. Può piacerti oppure no.. Ma è così che funziona..

      La domanda che ti faccio per l’ennesima volta è.. Perché continuate a parlare di Reynolds sotto la gestione Pinto – Costa..?…

      Non c’entra nulla Reynolds con i giocatori scelti dal capo scout e portati da Pinto (come ad esempio Vina)…

      Reynolds e un Texano.. Voluto fortemente da Dan e Ryan (Texani).. Un giocatore che la Roma ha iniziato a trattare ancor prima dell’arrivo di Pinto a Roma..

      E se il presidente che ti ha assunto vuole portare un calciatore nella sua squadra.. Magari per conoscenza personale.. Oppure per il brand.. Magari raccomandato o per mille altri motivi.. Tu stai zitto.. Perché decide il presidente..

      Se si accolla anche Reynolds a Pinto e a Costa.. Allora si finisce in malafede..

      Puoi accollare soldi spesi per Vina.. Shomurodov.. Celik.. Ha speso forse troppo per Rui.. Poi per il resto si parla di parametri zero praticamente..

      Reynolds accostato a Pinto oppure a Costa e sbagliato.. Ma c’è chi addirittura ha accostato Kumbulla a Pinto.. Quindi ormai non mai stupisce più nulla..

      Se si vogliono valutare dei personaggi.. In questo caso il capo scout ed il GM.. Che mette firme più che osservare.. Bisogna anche essere onesti e precisi.. Senza farsi coinvolgere da simpatia oppure antipatia..

      Io cambierei proprio il modo di fare mercato della Roma.. Cambierei tutta la struttura di ricerca.. Ripristinando un capo scout con la figura di Ds..

      Che però potrebbe andare in conflitto con Mourinho..

      Ma questo è un altro discorso.. Sono i presidenti che gestiscono il modo.. Ed i Friedklin per ora hanno scelto questo modo..

      Non è più l’epoca di Sabatini oppure Monchi.. E proprio un altro modo.. E si capisce con una facilità assurda..

      Forza Roma

    • Direi anche più un Capo Scout che giudichi e sappia capire il potenziale di calciatori inespressi come anche nello scovare giovani talenti, e per queste capacità la persona più competente è un Capo Scout/Osservatore e non un DS. Per questa tipologia di ruolo e competenze anche con il ruolo di Direttore Tecnico o Responsabile Area Tecnica che sarebbero come dei DS senza potere di firma insomma, ci basta una persona capace in questo ruolo, e su questa lacuna posso essere d’accordo perché se devo pensare all’operato tra Rui Fontes, Leo ed altri, qui si può dire siamo stati carenti in 3 anni di lavoro. Come detto se rimane Mou, tra tutti i nomi usciti fuori i più adatti sarebbero in primis Modesto che guardate è un nome di cui si parla bene nell’ambiente da operatori nel settore dello scouting ed in secondo luogo Massara. Francamente Modesto è anche strutturato meglio anche per la rete di osservazione anche a livello internazionale che ha è che la maggior parte dei DS nostrani non ha oltre ad essere una via di mezzo tra vecchia scuola ed anche metodologie più al passo con i tempi. Come scritto è forse la figura che può mettere un po’ tutti d’accordo, non invasiva affatto. Alcuni scrivevano di prendere Giuntoli, ma la scorsa estate a Castel Volturno, il presidente DeLa ha spiegato in una conferenza stampa come se fosse stato per Giuntoli, due come Kvara e KIM non sarebbero mai arrivati al Napule, giocatori indicati, valutati e pesati da dover prendere a tutti i costi da un collaboratore tecnico ed il Capo Osservatore Micheli che hanno scavalcato Giuntoli che nemmeno sapeva chi fossero, e ne hanno parlato direttamente con il figlio di DeLa, Edoardo, che poi ne ha parlato con il padre, perché se fosse stato per Giuntoli, questi due non li avrebbe mai presi perché giocatori non appartenenti al giro dei suoi amici agenti ed intermediari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome