Mourinho ct del Portogallo: lo Special One ci pensa, ma serve l’ok della Roma

26
1091

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Josè Mourinho ci sta pensando davvero. La corte serrata e spietata che i vertici della Federazione portoghese stanno facendo allo Special One cominciano a fare breccia nella testa e nel cuore dell’allenatore.

Che, scrive l’edizione odierna del Corriere dello Sport, sta ora seriamente pensando di accettare questo impegno, seppur restando al timone della Roma e facendosi affiancare da un super staff che gli permetterebbe di gestire le due situazioni.

Riecco dunque tornare in ballo l’ipotesi del doppio incarico, quello di commissario tecnico del Portogallo e di allenatore di club dei capitolini. Ma per realizzare questo ambizioso progetto serve l’ok della Roma, che dovrebbe dare il suo benestare a questa soluzione. Senza il via libera dei Friedkin non se ne farebbe niente: la priorità di Mou resta la Roma, e non ha nessuna intenzione di mollare i giallorossi per diventare ct dei portoghesi.

Per questo la federazione lusitana sta pensando a delle alternative: in ballo ci sarebbe anche Paulo Fonseca, ex allenatore della Roma ora al Lille, ma sarebbe, come tutte le altre, una scelta di secondo piano.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedenteKarsdorp c’è: l’olandese parte per l’Algarve e ora vuole far ricredere Mou
Articolo successivoBove vuole restare: si blocca l’affare col Lecce

26 Commenti

    • Già Mou ha forti difficoltà a gestire la Roma come unica squadra.. Facciamogliene gestire due in contemporanea.
      Il problema è che se perdiamo Mou cade tutto il progetto dei Friedkin perché non arriveranno più i grossi giocatori, perderemo gli sponsor e vedranno tutti le carenze nei quadri societari che permangono senza l’aiuto di Mou.
      Ci ritroveremo con una squadra molle senza il suo pugno di ferro e la sua direzione e con stipendi elevati (una sorta di Alitalia).
      Per questo molti su questo sito continuano a sollecitare i Friedkin a dare alla società una struttura solida che vada oltre Mourinho (il cui contratto comunque scadrà prima o poi).
      A partire dal prendere un nuovo DS affiancato da un “nuovo” DG, creando reti di scout, ecc..
      Altrimenti saremo costretti ad accettare il doppio incarico di Mou per evitare danni peggiori.
      Sempre il meglio per la nostra Roma.

    • Certo che qui non si può dire una cosa su Mourinho che arriva subito chi lo difende andando sul personale. Ho capito che per alcuni è il portatore di luce, ma qui si esagera

  1. e beh, certo, così gli unici momenti che si può davvero lavorare con la squadra in questo calcio, durante le pause delle nazionali, lui sta a fa il ct.. mi pare logico..

  2. E certo doppio incarico ma gli diamo anche mezzo stipendio perché il problema è che la federazione… Portoghese non gli darà mai 7 milioncini quindi doppio mandato, certo i Friedkin vivono sulla montagna del sapone se va via viene un altro allenatore del suo calibro altrimenti il cartello che hanno costruito cade come fosse di cartapesta

    • Altro che 7… la federazione portoghese non ha il decreto crescita ad aiutarla. Se lo vogliono, oltre ad ottenere il nullaosta da parte della Roma, dovrebbero versare all’incirca fra i 9.17 milioni (stipendio lordo attuale) e i 17 Mln (stipendio percepito – fra Roma e Tottenham – fino a questa estate).
      Considerando anche un aumento del carico di lavoro, dubito che accetterebbe cifre lorde inferiori ai 12 a stagione o giù di lì. Non so quanto questo potrebbe influire sulla parte che la Roma stessa deve versargli.
      Anzi, ora che ci penso, in una situazione del genere lo stipendio verrebbe “smezzato” fra i due datori di lavoro (in questo caso Roma e portoghesi)?

      Insomma, già solo a pensare a tali ipotesi ci si frigge il cervello, famo che lasciar perdere e concentrarci su quello che più conta: la fi… ehm… la fidelitas alla nostra Roma <3

  3. Giusto che vada tanto alla Roma arriverebbe sempre settimo se la società continua con questo mercato disastroso ! Portati via anche Pinto non serve a Roma

  4. Io penso che un sondaggio la federazione portoghese l’abbia fatto ma che Mou non abbia accettato la corte.
    Francamente ho sempre pensato che terminato il periodo alla Roma l’ambizione di Mou fosse quella di ripartire da un top club europeo non da una nazionale.
    Ma se la notizia fosse vera e se realmente Mou volesse fortemente allenare la nazionale la Roma dovrà ponderare bene il da farsi.
    Una separazione dal tecnico ora equivarrebbe ad un salto nel buio se non c’è un’alternativa solida.
    Nessun tecnico di valore accetterebbe di venire da noi a gennaio.
    E forse lo stesso Ranieri in veste di traghettatore declinerebbe l’invito dopo l’ultima esperienza.
    E poi con uno come Pinto ci vorrebbe un tecnico che sa indirizzare il mercato e scegliere i giocatori.
    Francamente mi vengono in mente due soluzioni tra gli allenatori liberi.
    Rafa Benitez, uno che si sceglie i giocatori e li sa scegliere anche bene.
    L’altra possibilità ben più intrigante è l’accoppiata Rudi Voeller/Peter Botsz che potrebbero ritrovarsi a Roma dopo la bella esperienza al Leverkusen.
    Ma se non ci fosse un’alternativa solida a gennaio e se Mou volesse fortemente la nazionale allora credo che la Roma farebbe bene ad accettare il doppio incarico fino a giugno e poi ci si saluta.

    • Potrebbe essere una soluzione plausibile quella del doppio incarico.
      Del resto è chiaro che senza rinforzi dal mercato a giugno Mourinho andrà via, a meno che la squadra non esploda nell’anno nuovo (cosa che spero vivamente ma non so se realizzabile). Non credo lui resti un altro anno qui se non vince qualcosa quest’anno, e comunque se vincesse qualcosa potrebbe anche considerare conclusa l’esperienza non potendo migliorare lo score.
      Spero di no, perché per quanto mi riguarda lo terrei a vita come un Ferguson.

  5. Tanto per romperci i c@@@@@@i e non farci lavorare in pace, mentre da altre parti “tutto a posto” … Film già visto.

  6. Questi sanno anche che Mourinho ci sta pensando…….Leggono nel pensiero…..Oppure gli ha inviato la solita mail con i suoi pensieri.

  7. Se Mou dovesse andar via, (SE) credo che i Friedkin possano permettersi (visto quello che gli passano all anno) un altro allenatore di “grido” e non uno qualunque… certo, non è dato sapere CHI possa prendersi quest onere visto che un mister di spessore, oltre che a rimpinguare il conto in banca, voglia perlomeno delle garanzie per non inficiare il curriculum acquisito fino a quel momento… Non dico che si possa convincere un Guardiola o un Klopp però un guerriero INDOMITO E TRASCINATORE qual è Antonio Conte non lo vedrei male in una piazza comunque ambiziosa e affamata come la nostra…

    • Ma si, sotto con un altro allenatore, dopo vent’anni di niente, mandiamo via a furor di popolo l’unico che è riuscito a riportare un trofeo a Roma.
      Tanto cambierà poco. Anche se venisse Allegri o Guardiola o Ancelotti triturereste anche quello. Nessun allenatore sarà mai all’altezza dei nostri campioni !!

  8. Il doppio incarico è fuori discussione, solo fantasia! Che la Federazione portoghese sogni Mourinho è possibile ,anzi probabile, ne parlano tutti i giornali Portoghesi! In Portogallo scrivono che il problema è, appunto, il fatto che Mourinho sia legato da un contratto con la Roma e che sia escluso il doppio incarico. citano anche dichiarazioni di Mourinho di qualche tempo fa in cui, interpellato sulla possibilità di un doppio incarico, rispose che sarebbe stato difficile da gestire oltre che poco morale! Se Mourinho è il primo della lista non è certo l’unico e non so se voglia già ora allenare la Nazionale, se fosse ,però, affiderebbero al Nazionale ad un allenatore ad interim fino a Giugno per poi discutere con la Roma. La Roma deve comunque farsi trovare pronta e, a dispetto di chi vorrebbe liberarsi di Mou, non sarà facile. Con l’attrattiva che (non) ha la Serie A e le prospettive di mercato della Roma difficile convincere un’alternativa di livello, quindi o ,in caso, l’allenatore di turno farà subito miracoli o ,essendo percepito come un ridimensionamento, sarà fatto fuori dai giocatori ed io preferisco un tecnico che faccia fuori questi giocatori. Senza Mourinho la società dovrebbe cambiare la comunicazione, anzi, cominciare a comunicare e fortificarsi

  9. adesso I giornalai del corriere di ca@@aroni pur di scrivere ca@@ate sulla Roma leggono addirittura nella testa del mister e nei suoi pensieri, mamma mia come sono ridotti male, la grande stampa romana. Forza Roma

  10. Mourinho pensi a fare una buona seconda parte di stagione con la Roma, senza bruciare altri giocatori con dichiarazioni roventi, poi dopo giugno gli do il mio permesso personale di andare dove preferisce

  11. Io con tutto il rispetto per Mou, darei il via libera e prenderei subito Ranieri! Poi a giugno gli affiancherei De Rossi per farlo crescere come uomo e come tecnico!

  12. Il portogallo oggi sulla carta è una squadra fortissima, non la più forte ma tra le prime 5/6 più forti al mondo.
    Con l’ingombrante Ronaldo in uscita e anche l’under 21 al top in Europa, ci sono tutte le caratteristiche affinchè Mou ci pensi ed anche seriamente.
    Lui ha detto di voler allenare la nazionale, ma sappiamo che in realtà lui vuole vincere con la nazionale e non è detto che in futuro il Portogallo abbia un altra generazione così forte.

    Sceglierà Mou, non c’è contratto che tenga.
    Se penserà di poter portare questa generazione di portoghesi alla vittoria sarà il prossimo allenatore della nazionale.

    I primi impegni ufficiali del Portogallo sono a marzo contro Lussemburgo e Liechtenstein.
    Solo a Giugno il primo impegno “serio” con la Bosnia.

    Per lui sarebbe anche un modo per togliersi dal pantano Roma.

    Con lui se resta ma comunque FGRS

  13. Sarebbe assolutamente assurdo il doppio incarico otto milioni l’anno per un tecnico diviso in due, sarebbe veramente una vergogna.
    Di allenatori ce ne sono tanti, non è quello il problema è udite udite in questo momento ce ne sono molti pure meglio di Mourinho

  14. Non è’ mancanza di rispetto a Mou, na parliamoci chiaro, se ka società’ non compra chi vuole lui, mica può’ fare miracoli? Più’ di questo non si può’ ottenere e all’ora tanto vale risparmiare e affidarci a una persona bagari non vincente come lui ma che non deve imparare niente da nessuno o come uomo e come tecnico!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome