Mourinho dice no al Portogallo: vuole restare sulla panchina della Roma

31
1249

ULTIME NOTIZIE AS ROMA Mou dice no. Respinte le avances del Portogallo, che aveva pensato allo Special One come nuovo ct della propria nazionale.

Ieri si è parlato di un incontro tra Jorge Mendes e il presidente federale Fernando Gomes, dove è stata anche avanzata una proposta al tecnico giallorosso. Che però ha fatto sapere di non essere al momento interessato a lasciare la Roma.

La ferma volontà dello Special One è di continuare la sua avventura capitolina, ancora a metà del suo percorso. E dato che i Friedkin non apriranno mai all’ipotesi di un doppio incarico, e che per liberare un allenatore sotto contratto chiedono in cambio parecchi soldi, tutto porta alla permanenza di Moua Trigoria.

Qualche timida possibilità di un suo approdo come ct del Portogallo potrebbe riaprirsi in estate, qualora i rapporti con la Roma dovessero incrinarsi. Ma per il momento questo scenario appare piuttosto improbabile: ci vorrà ancora del tempo prima che la panchina lustiana possa diventare Special.

Fonti: Gazzetta.it / Corrieredellosport.it

Articolo precedente“ON AIR!” – MAGNI: “Temo che Zaniolo diventi un nuovo Lamela”, FERRAZZA: “Il prossimo dieci sarà scelto da Totti”, CIARDI: “I giocatori si sono fermati al 25 maggio”
Articolo successivoAddio a Sinisa Mihajlovic: persa la battaglia contro la leucemia, aveva 53 anni

31 Commenti

  1. 15 Dicembre: “…sta ora seriamente pensando di accettare questo incarico, affiancato da un super staff, per il quale servirebbe il benestare dei Friedkin…” 16 Dicembre: “…ha fatto sapere di non essere interessato… la ferma volontà dello Special One è continuare la sua avventura capitolina…”

    quasi quasi mi diletto ad indovinar cosa scriveranno il 18, il 19, il 20… ma davvero al CorSport e vari ci mangiano con questo lavoro? Mah..

  2. E cosa farebbe il Portogallo, lascerebbe la panchina della nazionale vacante fino a giugno in attesa della famosa “incrinatura”?
    Potrebbe anche darsi che Mourinho abbia già sondato i Friedkin sulla loro disponibilità all’eventualità di un doppio incarico e che questi, giustamente, abbiano risposto picche.
    Speriamo di chiudere subito la parentesi e che ci si concentri esclusivamente a una ripresa delle ostilità che deve vederci partire obbligatoriamente in tromba per non compromettere una stagione partita non sotto i migliori auspici.

    • Il che però dà tutta un’altra prospettiva alla potenziale “incrinatura”, che diviene una reciproca via d’uscita che salvi la faccia a entrambe le parti al momento opportuno; ma che, fin da ora, potrebbe fornire, implicitamente ma inevitabilmente, una formidabile via di fuga, e anche un alibi preconfezionato, al già destabilizzante allenatore “vincente” (coi soldi degli altri e, di recente, neppure sempre).

      In altri termini, l’incrinatura è una probabilità comunque esistente (e neppure negata da Mou), una volta preso atto che “er progetto” non può che stargli stretto e non abbia raggiunto un posizionamento in Champions (che è l’unica speranza di muovere il mercato nella direzione che desidera); fino a giugno, una soluzione-ponte per la nazionale si trova e magari la può indicare lo stesso Mou…
      Di certo, poi, il presupposto di tutto è che la “prospettiva” sia tale che Mou non debba rimetterci un centesimo…

      Come diceva il divo Giulio, “a pensar male si fa peccato, ma ci si indovina” (motto che, si mormora, egli fece proprio da una frase di Papa Pio XII…)

  3. Notizia inventata di sana pianta e gonfiata all’inverosimile per un paio di giorni.
    La politica di chi scrive pseudo articoli sulla Roma è sempre la stessa (cambiano solo i protagonisti):
    DESTABILIZZARE COSTANTEMENTE L’AMBIENTE ROMANISTA.
    Avete scarsa fantasia e quasi nulla di professionalità.
    Ma i tifosi giallorossi vi hanno, praticamente, sgamato da tempo.
    Prima o poi vi dovrete inventare ben altro!

  4. Balle balle ballerino dalla sera fino al mattino. Fermatelo sto caxxaro e chiudetelo a ballando nelle stalle (questo è il suo posto visto che è un somaro – speriamo che i somari non si offendano)

  5. in un giorno si è passati da “tutto fatto” a “niente di fatto”.
    Certo giornalisti scrivono permanentemente in zona retrocessione… e raramente raggiungono la salvezza.
    Forza Roma

  6. ormai scrivono cazzate e le smentiscono dopo pochi giorni da soli o con loro amici! magari prima li smentivano i fatti dopo un po’ ora si autocorreggono da soli!!! non vedo l’ora che si ricomincia a giocare

  7. Come allenatore di club guadagnerà ben di più, inoltre venendo a Roma ha accettato una grande sfida e, per me, vuole andare fino in fondo con vista prolungamento.

  8. Secondo me qui si capirà la forza di questa società! Se si sono pianificati 3 anni (minimo) con questo allenatore non esiste al mondo di perderlo, che possa piacere o meno. Dimostrerebbero di subire le scelte e di conseguenza di essere inconsistenti.

  9. Nooo….alla RSA ASRoma si sta troppo bene!
    Adesso dite che sono un guaglia un pigiamato un formellese…io tifo solo la Roma!
    Quando finirà di chiedere e darà un gioco degno alla squadra forse cambi idea…e non per la fortuna di aver vinto 1 titolo…!
    Dimenticavo toglietevi un po’ di prosciutto dagli occhi e ragionate con il cervello e no con il cuore….
    Forza Roma e buone feste a tutti!

  10. Nell’ultimo decennio il livello dei media è sceso veramente a livelli infimi. Non che negli anni novanta, quando compravo ogni santo giorno il Corriere dello Sport alla ricerca di notizie sull’amata As Roma (la goduria più grande era quando entravo in possesso dell’edizione distribuita nel Lazio… lo conservavo per un mese), non si leggessero stronzate ma adesso veramente è solo una cozzaglia di invenzioni totali ed inverosimili. Non ci azzeccano mai! Nemmeno quando spacciano le sparate per cose certe. Una barzelletta.

  11. Come era ipotizzabile, fino a giugno almeno su questo argomento i pennivendoli eviteranno di scrivere le solite caxxate, vireranno però su altro e comunque si sono riservati di tornare alla carica con le fake estive con quel qualora i rapporti tra Mourinho e la Roma dovessero incrinarsi a giugno, tanto per non arrendersi alla solita cantonata presa.
    Adesso ho commentato perché commentare a priori le caxxate che scrivono su certe cose è inutile, mentre il commento l’ho fatto a fatto compiuto, cioè che Mourinho vuole restare alla Roma e niente nazionale portoghese, quindi a posteriori per smutandarli ulteriormente.

  12. chi ama il calcio non può amare Mourinho istrionico camaleontico falso assolutamente da evitare e soprattutto dobbiamo riflettere sulla Spalletti che fa giocare la sua squadra in maniera divina che qualsiasi giocatore prende lui è un re Mida e poi e poi tutti questi lamentele continue che i giornali fanno mi devi comprare questo e quell’altro e quello ancora se non sa neanche come metterli in campo ma Siamo seri piantiamola con questo sciamano

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome