MOURINHO: “Pareggino positivo. Per me il campionato è iniziato alla quarta giornata, ora saremmo in Champions. Pedro? Grande tuffatore…”

101
2244

AS ROMA NEWS – Mister Josè Mourinho si presenta davanti ai microfoni dei giornalisti per commentare la prestazione dei suoi calciatori al termine di Lazio-Roma.

Di seguito tutte le dichiarazioni dell’allenatore portoghese sul derby di campionato giocato questa sera all’Olimpico contro i biancocelesti.

JOSE’ MOURINHO A DAZN 

Approccio importante, poche occasioni. Che sapore ha?
“Sapore di punto. Quando si gioca, si gioca per vincere. Punto positivo, meglio della sconfitta. Loro hanno gli stessi nostri obiettivi, e quando non perdi non perdi tre punti contro un avversario diretto”.

Cambi molto tardi, la squadra sta bene?
“Hanno giocato i giocatori nella miglior condizione. Non ha giocato Renato, Pellgrini e Aouar. Abbiamo giocato con chi poteva avere gamba, testa e anima per una partita di questo livello. Oggi era molto esigente per Karsdorp e Spinazzola. Dietro abbiamo solo questi, non ne abbiamo altri. Quando l’arbitro ha un criterio solo con noi di dare due gialli in 25 minuti a due difensori centrali, lì siamo in difficoltà e cambia tatticamente la situazione. Ho dovuto dire a Karsdorp di non saltare mai su Marusic, perchè sennò lasciava Mancini contro Pedro, che poteva fare anche nuoto perchè si butta in modo fantastico… Buona partita, con personalità, con tanta palla. E’ mancato il gol, abbiamo avuta qualche opportunità, Bove se stava fresco dentro l’area poteva fare meglio. Rui non ha toccato palla, ma quando l’ha fatta, ha fatto una parata straordinaria”.

E’ mancata freschezza sulla trequarti…
“Dybala ha fatto un bel lavoro per noi, ha dato sicurezza alla squadra, potevo cambiarlo prima ma la squadra ha bisogno della sua qualità. E’ un punto, non più di quello”.

Cosa ha detto a Sarri?
“Lui è sempre ultra-simpatico con me, abbiamo scherzato nel prepartita. Ci vogliamo bene, dopo la partita ridevamo perchè nessuno di noi nelle prossime partite ride ma nemmeno piange, è il significato del pareggino…”

Bilancio?
“Bilancio facile: siamo a tre punti dal quarto posto, ma per me il campionato è iniziata alla quarta giornata. Con tutto, siamo a tre punti dalla zona Champions. Se fosse iniziato alla quarta, stavamo dentro la Champions. Una performance disastrosa col Genoa, poi abbiamo fatto un campionato all’altezza de nostro potenziale, danneggiato dal non avere Smalling, Pellegrini, Renato un po’ di qua e di là. Possiamo migliorare, speriamo di essere più felici con questi giocatori con questa storia clinica. Lavoriamo tutti forte per cercare di averli in buona condizione. Vediamo di far migliorare Renato Sanches, ci può dare tanto”.

Quindi è soddisfatto?
“No, sono molto esigente con me stesso. Non sono mai soddisfatto”.

JOSE’ MOURINHO IN CONFERENZA STAMPA

Come mai ha aspettato fino all’82’ per i primi cambi? Soddisfatto di come era messa in campo la squadra? Aveva preparato così la gara?
“Sapevo che i due quinti Spinazzola e Karsdorp sarebbe stato difficile fare tutti i 90’, abbiamo avuto un’esigenza diversa, un dispendio emozionale diverse. Anche con Zalewski eravamo a metà e metà, non si è allenato tanto in settimana, poi avevamo Celik e Kristensen. Sapevo che Bove avrebbe dovuto fare un lavoro diverso, avevo i centrocampisti in panchina che non potevano entrare come Pellegrini, poteva entrare Aouar ma non ha la capacità fisica per fare il lavoro di Bove, poteva entrare Renato Sanches ma era difficile per lui entrare in una partita fisica ed esigente. Quando hai Dybala e Lukaku, pensi sempre che sia difficile migliorare, puoi mettere un po’ più di freschezza e qualità, la tendenza è lasciarli in campo. Abbiamo cambiato Dybala per Azmoun, ma non eravamo sicuri di poter migliorare qualcosa. Se il risultato non è quello che vogliamo, per il modo di stare in campo, è stato ok. Diciamo la verità, la Lazio ha preso un palo e Rui Patricio ha fatto una parata straordinaria, ma sentivo che il controllo della partita era nostra, potevamo vincerla. Solo in un momento ho pensato di piangere, quando avevamo palla e abbiamo regalato un corner. Se avessimo preso gol, avrei pianto in campo. Siamo allenati per uscire dal basso e abbiamo regalato un corner”.

Cosa è mancato nella fase offensiva?
“Non è mancata ambizione, lo dico onestamente, penso sia mancata freschezza. Magari sbaglio nella mia analisi, ma Bove mi sembra abbia avuto due palle in area che con più agilità e con meno stanchezza avrebbe potuto definire. È difficile avere 4-5-6 palle gol in queste partite, puoi avere il controllo o no e lo abbiamo avuto contro una squadra che per filosofia è una squadra di palleggio, è una squadra che tiene di più palla. Non ho visto le statistiche, ma dubito che la Lazio abbia fatto più di noi. Potrebbe sembrare mancanza di ambizione, ma può esserci anche un po’ paura. All’intervallo ho detto a Spinazzola e Karsdorp che Ndicka e Mancini erano ammonito e ho detto loro di evitare l’uno contro uno con questa situazione, ho detto loro che dovevamo proteggere i ragazzi con il giallo e saltare in maniera non aggressiva. La paura dell’arbitro ci ha fatto cambiare tatticamente, ci ha fatto essere più bassi. Volevamo aggredirli più alti come fatto all’inizio ma non abbiamo potuto farlo per 90 minuti”.

La zona Champions è a 3 punti soltanto. Pensa che possano essere gli scontri diretti con le avversarie a fare la differenza?
“Siamo lì a 3 punti, con il campionato che è iniziato nella prima gara contro la Salernitana. Ma se il campionato inizia alla quarta e dimentichiamo le prime tre gare con il mercato aperto, con Pellegrini e Dybala out per squalifica, la classifica sarebbe diversa. Siamo a 3 punti perché questa è la natura del campionato, l’Inter sta vincendo… ah sta giocando ora e non sta ancora vincendo? Vabbè, è normale che l’Inter e la Juventus vadano, l’Inter ha una squadra fantastica, la Juventus ha una buona squadra e un fantastico allenatore, l’Empoli ha fatto una partita fantastica con il Napoli, il Monza è venuto qua e ha fatto una partita fantastica, il Milan ha perso 3-2 contro il Lecce, anzi ha pareggiato 2-2. Ora avremo l’Udinese che sta facendo benissimo, è un campionato dove non c’è garanzia per vincere le partite, speriamo che tra due settimane Pellegrini e Renato Sanches siano in condizioni migliori, dietro purtroppo non c’è Smalling e con questa facilità di prendere gialli penso che Ndicka e Mancini siano vicini alla diffida e a essere squalificati”.

Massa non ha avuto coraggio con Immobile?
“Guarda, Colombo era il quarto arbitro e per me è un grande arbitro e grande quarto arbitro. È stato tranquillo, parlava con la panchina della Lazio e la nostra e mi ha detto una cosa per calmarmi, ma è una cosa che non accetto. Mi ha detto che noi non vogliamo fare quel tipo di giallo per protesta e io gli ho chiesto perché lo avessero fatto con Mancini a Milano dopo 10’ e lui mi ha risposto che è un’altra partita. La partita di Milano e quella odierna è dello stesso campionato e questo è un problema. Immobile ha protestato, sappiamo tutti che questo è giallo, lo sappiamo tutti. Immobile ha dominato completamente Massa, però va bene perché ho finito senza gialli grazie a Colombo, top player”.

 

JOSE’ MOURINHO NEL PREPARTITA

Come si arriva a questo derby? La squadra ha recepito il messaggio di Praga dopo la sconfitta?
“Speriamo. La partita di Praga non possiamo vincerla più, abbiamo perso. Al di là di quello che possa succedere oggi non dimenticherò quella partita. Possiamo vincere oggi e per questo siamo qui”.

Le scelte in mezzo al campo sono quelle che danno più garanzie soprattutto dal punto di vista fisico?
“No. Sanches non è in condizione di fare 90 minuti, Pellegrini ancor meno e Aouar fa fatica quando l’intensità e l’aggressività della partita sono alte. Questi tre (Cristante, Paredes e Bove, ndr) stanno giocando senza nessun problema fisico, per questo ho scelto loro”.

Che squadra affrontate oggi?
“Una squadra in fiducia, che ha vinto una vinto una partita importantissima per loro, che ha avuto tutta la settimana per prepararla, che sa giocare questo tipo di partite e sa anche interpretare la partita in cui si sente più a suo agio per le loro qualità”.

Articolo precedenteSARRI: “Sono soddisfatto, nostre le palle gol migliori. Mourinho? Grande persona, mi piace meno come personaggio”
Articolo successivoRUI PATRICIO: “Partita difficile, pareggio giusto. Abbiamo fatto di tutto per vincere”

101 Commenti

  1. questo derby lo hai pareggiato te.

    dovevamo recuperare punti su Milan e Napoli, invece, ti sei arrangiato con gli stessi.

    El Shaarawy, era il cambio giusto alla fine, al posto di Dybala che di buono ha fatto solo uno stop a seguire.

    • Hai ragione .. Mou aveva tanto paura di perderlo che non ha fatto cambi per timore che peggiorassero la squadra.
      Personalmente avevo previsto la squadra titolare di oggi salvo Dybala dal 1 minuto in a campo (tragico errore che Mou fa spesso) quando vediamo tutti che il ragazzo atleticamente non può giocare contro difese fresche..
      Per il resto era facile indovinare la squadra perché quando hai un DG come Pinto che continua a fare errori tragici ti ritrovi con Auoar, Sanches, Paredes che insieme non fanno un Matic.. come pure Kristansen, Celig Kasdrop e Zelewski che non fanno uno Spinazzola (quello buono però)…
      Spiace perché poteva esssre una occasione per recuperare il treno Champions ma è giusto così non è il treno per noi..

    • Nessuno Dice che al 30 c avevo 2/3 dei centrali ammoniti, senza poterli cambiare. Smalling è fori da inizio campionato.
      Ma tanto nun ce sta niente da fa.

    • Riflessione personale : non c’è dubbio che Mou sia o sia stato un grande allenatore ma bisogna arrendersi all’evidenza : ieri non può non essersi accorto che Dybala andava sostituito, che Bove era stanco e che Lukaku era messo in condizione di non nuocere. Alcuni ricambi in panchina erano all’altezza dei giocatori della Lazio : Azmoun, Belotti, Auar, El Sharawyecc.ecc. Purtroppo per noi dobbiamo accettare questo e sperare che un futuro sostituto abbia oltre al suo carisma un’idea di gioco diversa.

  2. Ennesima stagione anonima e insulsa. Mourinho avrà certamente le sue colpe ma quando era all’Inter o al Real o al chelsea il gioco C’era bello brutto ma c’era qui non c’è perché semplicemente manca corsa intensità e densità. Manca la corsa e l’intensità perché ci sono parecchi giocatori atleticamente finiti ai massimi livelli. Questa è la verità e spero che a giugno si faccia un drastico cambio di rotta

    • ennesima stagione anonima e insulsa? Due anni fa finale di conference vinta, l’anno scorso finale di Europa League con vittoria rubata.
      Magari volevi specificare in campionato?

    • Il gioco c’era grazie ai singoli giocatori! Dopodiché, soprattutto con l’inda, il triplete l’ha fatto con un gioco esclusivamente difensivo… O meglio… Con le Big pareggi e al massimo uno a zero vittoria grazie ai “mostri sacri” che aveva quel famoso anno… E schiacciasassi con le piccole… Tatticamente e tecnicamente Mourinho non ha un gioco… È solo un gran motivatore! Tornando a noi… Il mercato parla da solo… Mi sono stufato di scriverlo… Siamo quasi a dicembre e il 70% dei giocatori deve ancora trovare la condizione fisica perché sono perennemente infortunati!

  3. Oggi era una partita da vincere per tanti motivi, perché non si vince un derby da un po’, perché Giovedi non abbiamo giocato, perché il calendario ora è veramente duro. Abbiamo invece puntato al pareggio, speriamo sia stata la scelta giusta.

  4. il Mister sa esattamente chi mettere in campo in base al tipo di partita che dobbiamo giocare, alle condizioni fisiche e mentali dei giocatori,queste critiche per partito preso lasciano il tempo che trovano, al di là delle debacle di tutta la squadra come successo in coppa, oggi abbiamo pareggiato ma avremmo pure potuto vincere o perdere, tutta questa differenza di qualità non mi è sembrata esserci ,anzi per diversi sprazzi meglio loro,quindi prendiamoci sto punto e aspettiamo tempi migliori.

    • Moroboshi, cioè sta piovendo a dirotto ma non c’è l’uragano di forza 5, vedete che il mister sapeva cosa fare.

    • ma possibile che uno che ritiene essere un grande allenatore outreach che motivare non possa dare 3-4 schemi che siano diversi dal lancio sulla punta, e che non possa richiamare un paio di principi del calcio tra i quali lo smarcamento senza palla in fase di possesso ? I giocatori quando abbiamo la palla sono tutti fermi. il calcio anni 30.

    • Positivo cosa! I primi 15/20 minuti c’era una lzzie inesistente e lì dovevi purgarli senza pietà! Invece grazie al non gioco di beato mourinho si è rischiato pure di perderla! Io non ce la faccio più! Da quando c’è mourinho, tranne le prime partite che ovviamente mi faceva piacere vederlo in panchina perché la sua storia parla da sola, c’ho l’ansia di vedere una partita… Una noia incredibile… Qualche giocatore con un bel nome e passato ma tutti rotti! Escluso Lukaku. È più divertente vedere una partita del Lecce e squadre simili! C’hanno il coltello in mezzo ai denti quando giocano… Noi sembra che c’abbiamo Er ciuccio! Paura di fare un azione come il cielo comanda! Non si gioca! Non si rischia e quando trovi una squadra forte ti purga! Mentalità di una squadretta di seconda categoria!

  5. Che brutte squadre, un derby da “poracci” anni 50…..dopo 70 aa il valore del calcio romano è sempre quello…..che tristezza

    • se c’era un’altro allenatore eri il Torino…o al massimo il Lecce….. è così difficile da capire ???

  6. Il derby di oggi è quell’amico che ti invita a pranzo e dice “ho fatto la carbonara”.
    Poi scopri che ha usato il parmigiano e la pancetta e pensi “almeno non c’era la panna”.

  7. il problema principale di questa squadra è la lentezza del centrocampo, l’acquisto di paredes è totalmente insensato perché è un giocatore che blocca la manovra, non fa mai un cambio di passo , ed insieme con bove e cristante ,altri due giocatori lenti e macchinosi ,la squadra non riesce ad essere efficace in avanti , oltretutto si è capito bene che Dybala serve poco alla causa della Roma perché ti la parte eccezionale con i suoi lampi di classe ma poi infila una serie di partite in cui rende veramente in modo non efficace ,stasera Mourinho ha sbagliato perché lo doveva sostituire prima con azmoun o Belotti per cercare di accrescere il peso offensivo e tentare di vincere , evidentemente Mourinho avrebbe firmato per il pari e comunque Dybala a queste condizioni meglio perderlo che acquistarlo o meglio tenerlo

  8. Pareggio direi giusto c è da dire che loro hanno dato sensazione di avere molta più consapevolezza dei nostri che quando hanno la palla tra i piedi sembra sempre non sappiano cosa farci se non lanciare lungo verso Lukaku sperando nel colpaccio. Ergo continuo ad imputare a Mourinho una assenza di schemi di gioco “cronica”

    • ma insomma …..bastaaaaa….loro fanno il ber gioco….sono belli da vedere e nonostante tutto stanno ancora sotto….tra i due dovrebbe essere cacciato Sarri ….ma qui più di tanto…..

  9. Per Mourinho il campionato è iniziato alla quarta giornata, dice così perchè gli fa comodo, ma sa da solo che la Roma ha fatto schifo ad inizio campionato. Non sono deluso dal gioco, ma dalla reazione caratteriale ed emozionale che non c’è stata dopo il ribrezzo di Praga. A qualche giocatore non frega nulla della Roma, oggi Dybala si è risparmiato per la nazionale, 3 volte palla dal limite e non ha calciato. Oltre che mancano idee, a molti giocatori manca la voglia, magari gente come il faraone, Belotti o Azmoun meriterebbero di giocare di più, già solo per l’impegno che mettono. Meglio pareggiare che perdere un derby, ma secondo me sotto il punto di vista della prestazione, soprattutto dopo Praga è una sconfitta morale. Ci vuole gente affamata per la Roma.

  10. Leggo molti commenti che in parte dicono che bisognava vincere…. certamente sarebbe stato meglio…ma questa squadra se attacca e lo fa male perché non ha schemi offensivi, si scopre quindi cerchiamo di essere realisti piamose un pareggio… che è meglio.
    ogni responsabilità di questa situazione la lascio a voi.
    Forza Roma

    • Slavia e derby erano due partite che si dovevano vincere assolutamente. Ci saremmo trovati avvantaggiati sia in Europa che in Campionato ed invece ha prevalso il solito disfattismo Giocatori in campo senza ante ne parte. 0 palle gol ed un nulla assoluto, non possono e non devono essere considerati risultati positivi. Qui parliamo di soggetti che rispetto a noi comuni mortali, guadagnano milioni e ne valgono la metà. Particolare che non andrebbe trascurato.

  11. siamo sempre lenti senza ritmo.quando giochiamo in avanti non sappiamo mai cosa fare sempre in confusione mai un azione pulita

  12. Al di là di tutte le considerazioni sugli assenti ,gli infortunati o altro,che sono indubbie per carità,a me la Roma da l’impressione di essere in una condizione atletica scadente.
    C’è gente che passeggia in campo ,e non da stasera, incapace di piazzare uno scatto che superi l’avversario o comunque recuperare nello spazio su uno scatto in profondità del nemico.
    Tranne Llorente ,gli altri mi sembrano in una condizione atletica da ultima giornata di campionato.
    Mourinho dice che per lui il campionato è iniziato alla 4a giornata? Sarà pure vero ,ma la classifica dice che certe partite dovremmo cominciare a vincerle,come quella di stasera,altrimenti si chiude bottega a dicembre. L’Alassio aveva una paura fottuta di perdere la partita perchè non si reggeva in piedi, sarebbe bastato alzare di venti metri il baricentro della squadra e giocare più sulle fasce (magari inserendo El Sharawi ).
    Ultima annotazione su Lukaku. Se gli si fanno giocare tutte le partite ogni 3-4 giorni ,il gigante belga non le regge più. L’anno scorso il più delle volte subentrava a Dzeko.Forse non sarebbe male dare un pò più di spazio ad Azmoun,che mi è parso lucido e tonico nei pochi minuti che ha giocato.

    • Caro Zenone forse è vero che la condizione atletica non è il massimo, complice il fatto che ci sono giocatori spesso infortunati, che ritornano da infortuni o che si devono gestire. Io invece vedo un altra cosa, che non so se dipende da questo o dalla mancanza di idee. Vedo altre scquadre che fanno esattamente lo stesso palleggio della Roma, ma la differenza è che trovano in verticale il passaggio utile, vedo più movimento durante la transizione da dx a sx, cosa che la Roma non fa, si limita ad andare da dx a sx senza mai trovare la soluzione in verticale, l’unico che lo faceva, lo scorso anno, era Loriente, oggi non lo fa neanche lui.

    • La stessa cosa che ho pensato io, lo stesso derby degli scorsi anni con un Ibanez in meno che non ha impiccato la partita, andata avanti senza che nessuno predesse il sopravvento.

  13. Abbiamo sprecato una prima grande occasione per rientrare nel gruppo Champions, essere a 3 punti non è un successo, è frutto del caso (Napoli e Milan che buttano punti). Potrebbe anche non capitarci più, anche se le partite che non si possono vincere è meglio non perderle. Per me si rende conto anche lui della lentezza del centrocampo, al punto che vorrebbe vorrebbe Sanchez e Pellegrini a tempo pieno…

  14. Livello basso.
    Pareggino inutile che serve solo alle competitor con un Napoli e un Milan che festaggiano il loro momento piu brutti degli ultimi anni.

  15. Bravo Mourinho, pareggio positivo. Anche er caccola la pensa così. Evidentemente tra noi che vediamo le partite e gli allenatori c’è una divergenza di vedute sempre più grande.Io vivo ormai la Roma come una tossicodipendenza che non mi da altro che rabbia e frustrazione e un senso di attesa di qualcosa,una bella partita,che non arriva mai.Se tifassi per un’altra squadra quando gioca la Roma cambierei canale e quando parla Mourinho toglierei l’audio,tanto dice sempre cose scontate.Perdonate lo sfogo ma questi dovrebbero chiedere pubblicamente scusa

  16. Bravo mister , questa è la mentalità vincente che hai trasmesso dopo tre anni, e chi ti critica non è romanista . Ma vi rendete conto che nel secondo tempo anziché schiacciarli e prenderci la vittoria abbiamo preferito fare melina a centrocampo ? Io mi vergogno dell’atteggiamento di questa squadra , giochiamo sempre con la paura addosso, mai un tentativo di saltare l’uomo o di aggredire l’avversario, solo lanci lunghi per Lukaku e che la fortuna ci assista …per me oggi sono 2 punti persi , visto che se avessimo vinto saremmo stati a 1 punto dal quarto posto , ma lui è soddisfatto quindi va bene così …..

  17. ma davvero c’è chi pensa che, fermo restando le attuali rose, Mourinho avrebbe fatto meglio di Pioli al Milan, di Garcia al Napoli, di Motta al Bologna o di Allegri alla Juve? Oppure c’è chi pensa che Allegri, Pioli, Garcia o Motta avrebbero fatto peggio di Mou alla Roma? Se c’è chi lo pensa ho è illuso o incompetente. Oppure c’è chi pensa che sia stato esonerato dal Tottenham perché lo disturbava la guida a sinistra? Se ha 11 fenomeni li riesce a gestire e motivare altrimenti è inutile perché non “allena”. Tanto per capire meglio: mi piacerebbe sapere a che punto siamo del famoso progetto che, ormai, nessuno osa più menzionare. È una squadra sconclusionata come chi l’allena.

    • Luigi, commento più vero e reale del tuo non avrei potuto leggerlo da nessuna parte…
      Concordo in pieno su tutto, anche le virgole.

  18. Abbiamo giocato più per il pareggio che per la vittoria, atleticamente mi sembra che più di un giocatore sia sulle gambe. Gioco molto molto lento, oggi neanche un guizzo o un tentativo di accelerazione. Il calendario non ci è molto amico, tra quelle che ci precedono, ci restano Juve Atalanta Napoli e Fiorentina ancora da affrontare. Io non sono molto ottimista

  19. ZERO TIRI IN PORTA tra Inter, slavia Praga e Lazio.

    zero tiri in porta contro la Lazio.

    Parlare di singoli è riduttivo.

    PEGGIOR ROMA dell’ultimo decennio.

    Dire l’inverso vuol dire prendere posizione a difendere il peggior allenatore che io ricordi… un Carlos bianchi versione 2.0.

    • a giugno scorso (5 mesi fa) dov’eri ?

      eri ibernato ?

      la parola Taylor ti dice nulla?

      lo sai che se vinceva anche quella lui a Roma era una specie di Dio ?

      che eri in champions ?

      che ti potevi permetere un mercato totalmente diverso invece di prendere SOLO prestiti e parametri zero (rotti)?

      carlos bianchi è quello che aveva venduto totti…. paragone proprio azzeccato !

      ❤️🧡💛

  20. si vabbè, Mourinho se l’aggiusta sempre come gli pare
    quando Garcia arrivando secondo a distanza siderale dalla Juve disse “abbiamo vinto il nostro campionato” lo abbiamo massacrato
    questo parla di “pareggino positivo”, “il campionato è iniziato alla quarta giornata” e va tutto bene… boh contenti voi

    • Non amo Mou e il suo gioco scadente, ma sono convinto che con quella Roma Mou avrebbe vinto lo scudetto, era una squadra pazzesca con uno dei miglior centrocampo d’Europa (Strootman, Ddr, Pijanic e Nainggolan) e con due centrali di difesa fortissimi, Maicon, era davvero tanta roba.

    • ziopeppo purtroppo non avremo mai la controprova. Certo che la prima Roma di Garcia, quella con Castan ancora al top e Benatia là dietro, era davvero fortissima.
      Di sicuro Mourinho avrebbe saputo gestire meglio certe situazioni in ambito europeo, complice la sua maggior esperienza rispetto al francese, e forse certe figure di m3rda tipo quella col Bayern le avremmo evitate, ma non sono così sicuro che avrebbe fatto meglio di Rudi perché i suoi limiti li stiamo vedendo tutti.
      è vero che la sua Roma è molto meno forte, ma è anche vero che se Garcia è uscito dalla coppa Italia con lo Spezia ai rigori, lui si è fatto eliminare dalla Cremonese…

  21. Dalla serie meglio due feriti che un morto. Certo si poteva osare di più, ma perderlo avrebbe comportato due settimane da incubo, tra allontanamento dalla zona champions e sorpasso de quest’ altri. Solo una cosa su Dybala: a me sembra non riesca a correre bene e tra l’altro non calcia in porta. Vedo una sola strada per arrivare in champions , vincere gli scontri diretti. Forza Roma.

  22. magari se provavi a cambiare lukako stanchissimo e dybala che non struscia una palla con attaccanti piu freschi ,invece di aspettare 80 minuti

  23. Ke. Squadra mediocre che abbiamo quei due davanti unici giocatori decenti della rosa non ricevono un pallone. L’unica cosa che sanno fare è ripassare palla indietro non fanno. Un tiro da fuori area

  24. Il disastro di Garcia dopo lo scudetto vinto a spasso da Spalletti dovrebbe fare capire quanto conta un allenatore. A Roma non si gioca più a calcio da tre anni, i giocatori sono involuti, lo stesso Lukaku oggi aveva una faccia che era tutto un programma. Non si può fare una partita intera contro quella che dovrebbe essere una diretta concorrente e non fare nemmeno un tiro in porta. Zeru tiri

    • il Napoli nn paga solo la presenza di Garcia, paga soprattutto la rilassatezza del dopo vittoria di una piazza che nn vinceva da decenni….Garcia è l allenatori perché molti altri hanno rifiutato sapendo cosa avrebbero trovato

    • Tu puoi avere anche Haaland e Lewandowski davanti ma se non hai chi gli passa la palla fai poca roba. Gli esterni che abbiamo sono a livello imbarazzante, prova a scambiare i nostri con quelli dell’Inter e vediamo che succede.

  25. Il tuo campionato è iniziato la 4* giornata …
    Il ns. non è mai iniziato..!!!
    Il tempo delle mele sta finendo….
    In bocca al lupo e grazie..

    • Gia’ te ne vai, Andre’? Mi raccomando non sbattere la porta.
      Ah, by the way, ti/vi ricordo che non ve lo ha ordinato il dottore di stare qui a sciorinare bile sulla Roma, i Friedkins, Pinto e/o Mourinho.

  26. Non lo so, ma tutti a parlare di Mou… ma se al posto di Paredes oggi ci fosse stato Matic, e se al posto di Karsdorp che ne so… Un Casetti… un Panucci… non lo avremmo vinto?

    • ti sfugge il.fatto.che qui non è un problema di singoli ma che questi da tre partite non fanno un tiro in porta…

      Non fanno un tiro in porta e parli di Matic?

      Matic era un difensore aggiunto.

      cassetti… Panucci…

  27. squadra lenta impacciata cambi tardivi ed inutili, osano qualcosa nel secondo trimestre.po la porta in a casa…loro era sulle gambe ed 8n bambola, bah opinione mia ma questo mouse sta stancando, solite a use nervosismo.squadra che invece di pensare a giocare cerca la rissa, sembrano je gli insegnamenti do mou in wueso senso siano stati recepiti, mi aspettavo davvero qualcosa di più al terzo anno. Azmoun lo vogliamo far giocatre o bruciamo pure questo????forza Roma e mouse.. datti na svegliata che è giorno da un pezzo !!!

    • ma come scrivi ? ma cos’è il mouse? topolino o quella cosa per cliccare sullo schermo?

    • ma poi che dovevano fare il secondo trimestre? prendere la pagella?

  28. La pressione mister, quella che non ci ha permesso di ” Osare” .

    A me è parso stasera, che i più tesi e nervosi siano apparsi proprio loro, con pedro che sembrava addirittura tarantolato.

    sarri non scherzava settimana scorsa quando affermava che la sua squadra era con l’acqua alla gola…

    Ed è un peccato Mister, stasera non aver osato !

  29. ciao lukaku.volevo scusarmi con te ,a nome di tutti i romanisti,per il modo in cui ti manda in campo.si hai capito di chi parlo.se vorrai rimanere anche il prossimo anno ,ne saremo felicissimi,tanto non ci sarà più.e’vero anche che adesso lo dovrai sopportare fino alla 41esima giornate,dopo le sue modifiche del calendario, ma fai uno sforzo.

    • Lukaku ha fatto la fine di tanti altri con il non gioco non solo si involgono ma svalutano il valore della eventuale cessione,ieri ha giocato spesso nella nostra metà campo nella speranza di toccare il pallone.Non a caso abbiamo avuto bravi giocatori che hanno preferito andar via piuttosto che fare da difensori aggiunti(salvo liti con l’allenatore).

  30. oh sarò troppo ottimista io ma tutta sta tragedia non la vedo, abbiamo giocato un derby con loro che in settimana hanno giocato martedì a Roma noi giovedì a Praga quindi oltre la trasferta due giorni per prepararlo, inoltre ci è andata bene per quello che hanno fatto Milan e Napoli. Se vincevi era mejo ma pure mi nonno se c’aveva 3 palle era un flipper

  31. Le partite contano tutte dalla prima giornata, caro Mourinhi e tu la sai lunga ma oramai non incanti piu’ nessuno.

    Purtroppo la nostra classifica e’ quella che meritiamo, se riuscirai a far migliorare la squadra migliorera’ anche la classifica per fare questo ti rimangono 26 partite, anzi potenzialmente puoi ancora vincere il campionato.

    p.s.
    caro Mou le partite per vincerle le devi giocare e contano tutte tre punti anche le prime 4.

  32. Un pareggio CN la Lazio ci può stare… Quello che nn ci sta è queste partite la Roma le gioca per il pareggio, in pratica ha smesso di attaccare dopo neanche 20 minuti. Con l Inter non ha mai giocato, ha aspettato tutta la partita rintanata, con il Milan stessa cosa. Questo significa che: 1-la mentalità della squadra è quella di inferiorità rispetto agli avversari, per cui ci si difende per non prenderle.
    2- la qualità delle giocate è molto scadente per gli interpreti che ci sono in squadra per cui nn si riesce a creare superiorità numerica in nessuna parte del campo
    3-non c è alcun pressing Dell avversario, e il pressing alto è una buona strategia difensiva oltre che offensiva perché se non li fai costruire, sono meno pericolosi e se recuperi palla nella loro metà campo è più facile arrivare in porta.
    Tutte queste cose dipendono dai giocatori primi responsabili e dal mister che li fa giocare così… Come si pensa di arrivare 4 se si vanno ad affrontare gli scontri diretti in questo modo? E poi siamo sicuri che questa squadra abbia Una dimensione da Champions league? . È oggettivamente una squadra ridimensionata nella mentalità, nella tecnica e nel dinamismo, fisicità. È un dato di fatto oggettivo e sotto gli occhi di tutti! Nessuno dice che gli allenatori dal bel gioco offensivo siano la manna dal cielo infatti Milan e Napoli ne sono un chiaro esempio.. Ma se andate a guardare i numeri le prime due hanno le migliori difese sempre, ma chi vince di solito ha anche un ottimo attacco(vedi Inter quest anno e Napoli l anno scorso) … Cioè e l equilibrio tra le due fasi che fa la differenza e la roma in questo momento non ha nessun equilibrio perché subisce tanto nonostante faccia un calcio difensivo e si propone poco in attacco(i gol fatti dipendono molto dalla goleada contro l Empoli)

    • Hai ragione, pressing alto, anzi altissimo. Tutti nella 3/4 avversaria, pure Rui Patricio, perché no, potrebbe fa’ Provedel e segna’ oure lui. Aridateme le imbarcate di ZZ, via Mou e dentro er ber gioco di Garcia – che sta per essere esonerato, quindi e’ libero di tornare. Aridateme i 7 a 1 de lucianone, i 6 a 0 de difra, le batoste de fonzie. Dai, avanti cor pressinghe arto. E me raccomanno, aridateme smalling, che senza de lui pijamo ‘na caterva de goalsssssssss!!!!!!!!!!!!!

  33. Io poi nn capisco a che servono i cambi all 80’…ti deve andare bene che chi entra per 10 minuti ti risolva l partita ma è statisticamente poco probabile, ci si affida sempre agli stessi ma questo anno la panchina merita una considerazione maggiore

  34. Speriamo di recuperare presto Pellegrini, l’unico capace di ripartire più velocemente degli attuali centrocampisti, Smalling e Spinazzola. Con tutti dentro vediamo come finisce certo non c’è da essere ottimisti.
    A Gennaio se fosse possibile un forte centrocampista e laterale destro.
    Aouar, magari si deve ambientare, ma Paredes Christensen e ci metto anche Karsdorp sono inutili

    • Pellegrini e velocità sono 2 termini antitetici, un ossimoro insomma.
      Noi avevamo DUE giorni di riposo, scaricamento e preparazione in meno. Eppure mi sembra che, per 20 minuti all’inizio e per quasi tutto il secondo tempo, abbiamo controllato la partita e avevamo pure segnato – quindi almeno 1 tiro e non ZERO come dice Napysan –

  35. Mourinho anche basta !!!
    Zero gioco, idee di gioco e schemi. Il campionato inizia alla prima giornata, 10 punti da buttare nel c*sso non sono mica pochi, poi seppure fosse iniziato alla quarta giornata, ci sarebbe stata comunque la vergognosa sconfitta per 4-1 col Genoa, una vittoria buttata al vento col Torino per errori di cambi da parte di Mourinho, un derby giocato da schifo dove c’erano possibilità di vittoria, con uno tipo Spalletti avremmo fatto 2 pallini ai pigiamati, il match con l’inda dove non ci avvicinavamo nemmeno al limite dell’area di rigore avversaria.
    Se queste sono le prestazioni, anche vincere a fatica 1-0 al 90° col Monza in 10 per oltre 50 minuti. Non ci sono scuse, dopo 2 anni alla Roma aveva già fatto il suo tempo.

    • Sei sicuro, Ivan? Il certaldese ha avuto fortune alterne al derby, a cominciare dal
      “…23 ottobre 2005, in campionato, … : fu 1-1. Al ritorno invece la Roma vinse 2-0, gol di Rodrigo Taddei e Aquilani. La stagione seguente andò peggio: una sconfitta 3-0 e uno 0-0. … 2007-2008: 3-2 per la Roma e 3-2 per la Lazio. Altra ‘spartizione’ la stagione seguente: 1-0 per la Roma e 4-2 per la Lazio. Il primo derby della sua seconda vita romanista andò bene, …. contro Pioli si vinse 4-1. … (poi) la solita divisione della posta in campionato (2-0 per i giallorossi e 3-1 per la squadra di Simone Inzaghi) e l’aggiunta della doppia semifinale di Coppa Italia: 2-0 per la Lazio l’andata, 3-2 per la Roma il ritorno. …. in questi 13 derby Totti non ha mai segnato…”
      Te gapi’?

  36. SQUADRA scarsa. Io fossi Friedkin a giugno manderei via in qualche modo, oltre ai già predestinati Rui Patrizio, Spinazzola (in Arabia) Ndika, Lorente, Renato S. e quanti per fine prestito, anche Celik, Karsdorp, Zalenski, Smalling (ormai defunto), Paredes e forse Cristante (tutti lentissimi) e andrei in Serie B e forse in C a prendere quei ragazzi di 20 anni che corrono, corrono e mordono gli avversari senza farli fiatare come i ragazzini dello Slavia. Così Friedking non avrebbe il monte ingaggi quarto d’Italia per finire al nono posto in campionato. I Nostri sono scarsi tecnicamente e ahimé tatticamente, oltre che VECCHI. Non cambierei mai Lukaku per ABRAHAM ….e non solo per differenza d’età. Basti guardare le ultime due partite senza un tiro in porta di Lukaku….!

  37. La sosta e’ provvidenziale perche’ permettera’ di recuperare gli infortunati e fare. riposare Mancini e Spinazzola. Sperando che nessuno si faccia male con le Nazionali, al rientro potremmo avere tutti a disposizione, spero anche Smalling A quel punto tra Udinese e Sassuolo potremmo ricavare 6 punti, oltre che vincere il EL e allora finalmente potrebbe finire quel senso di insicurezza e precarieta’ che viviamo da inizio stagione ufficiale ed essere continui nel rendimento.

  38. Mourinho è sempre lo stesso, non è bollito. Ha allenato sempre campioni, tolto il Porto questa è la rosa più scara della sua carriera. è un dato di fatto. Poi ci sono delle evidenze tecniche, mancano Smalling e matic, e Dybla è l’ombra dell’anno scorso. Si doveva somprare un top difensore accanto a Smalling e non è stato preso, manca numericamnete un altro difensore, si dovevano sistemare le fasce e non è stato fatto, si doveva affiancare un top a centrocampo a matic, e non solo non stato fatto, non è stato neppure degnamente sostituito. L’unico reparto affidabile e completo è l’attacco, seppur orfano di Dybala. Ieri ho letto :”con un qualsiasi allenatore sarebbe scudetto”. Tipo di Francesco che quando ha avuto i giocatori e arrivato terzo e quasi in finaledi champions? O era scarso pure lui, o il buon Fonseca, ma no avev ala difesa alta. Prendiamo il mago della Premier, De Zerbi gioco milgiore d?Europa, si il milgiore spartito. ma senza i milgiori misicisti è ottavo in classifica. Continuate pure a smerd_re Mourinho se volete. Pallotta fece un errore, Monchi, i Friedkin idem con Pinto, anche se con dimaniche diverse. Monchi la squadra l’aveva, e smantello e con queoi soldi non seppe ricostruirla, pinto ha più attenuanti, la squadra non c’era, toccava costruirla, ma siamo al terzo anno e mezzo, e qui non si vede l’ombra di un quarto posto. Colpa di pinto, dei froedkin o di antrambi non lo so, qui c’è un evidente fallimento di progetto, dedidete voi se la colpa è di cui lo ha stilato o di chi lo non la ha saputo attuare, o di entrambi………..

  39. Ieri la Roma mi è piaciuta ma sono ancora tanti i nostri limiti.
    Assenza gioco, poca solidità, ripartenze sterili, modulo insensato.
    Per fare un’azione ci impiegamo 5 minuti, gli avversari (e non solo gli sbiaditi) con un paio di passaggi sono nella nostra aerea.
    Nemmeno quando siamo in superiorità numerica riusciamo a creare qualcosa. Non c’è gioco corale perché se dietro non restano in 5-6 becchiamo gol.

  40. quando Dybala si spenge e ieri ha fatto ride ma ci sta e Lukako non è innescato so dolori…ma c’è una soluzione in questi casi una idea di gioco di squadra.Purtroppo non la hai ed esce na robba del genere.Ripeto ci sono 4/5 squadre al mondo che possono giocare solo con i singoli le altre devono pensare ad altro …..finalmente Rui ha fatto una parata da portierone…quella su Romagnoli è stata pazzesca era ora.Per il resto tante pippe in campo si,ma anche errori tecnici assurdi e idee a zero.Palla a Dybala….palla a Spinazzola punta l’uomo…insomma x giocare cosi ci vogliono,Mbappe,Bellingham,De Bruyne,Salah in aggiunta a Lukako e Dybala….
    SASSUOLO:

    questi hanno vinto è giocato un ottimo calcio a Milano contro l’Inter:
    Consigli,Erlic,Trolyam,Viti,Vina, Boloca,Matheus,Henrique,Bajrami,Pinamonti berardi
    SI NOI SIAMO ANCHE SCARSI MA QUESTI SOPRA A PARTE BERARDI E CONSIGLI CHI SO?

  41. Stingray, ok se prendiamo in considerazione le volte che Spalletti ha peccato di fenomenite, nemmeno lui è perfetto ed anche lui commette degli errori, però ha fatto filotti importanti di vittorie consecutive, 8 vittorie di fila ma anche il record storico della Roma di 11 vittorie di seguito, anche il record storico di punti della Roma, ha comunque vinto 3 titoli, 2 Coppe Italia ed una Supecoppa Italiana, gli sono stati rubati 2 scudetti, una volta spudoratamente dall’inda e l’altra volta dalla rubbe con la quale aveva drasticamente ridotto quel gap finendogli a soli 4 punti.
    Quando ha alzato la Coppa Italia in faccia all’inda del mancio, di Ibrahimovic, l’inda con ben 40 giocatori in rosa, circa 3 squadre titolari, gli ha fatto prendere un’imbarcata tipo set tennistico, 6-2 all’Olimpico.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome