MOURINHO: “Inaccettabile aver battuto il Bodo solo alla quarta sfida. La Roma gioca meglio di quello che si dice. Di Zaniolo si parla troppo”

56
2183

AS ROMA NEWS – Mister Josè Mourinho si presenta davanti ai cronisti per commentare la prestazione dei suoi giocatori al termine di Roma-Bodo/Glimt, gara di ritorno dei quarti di finale di Conference League.

Di seguito tutte le dichiarazioni del tecnico portoghese ai microfoni dei giornalisti:

JOSE MOURINHO A SKY SPORT

Cosa ti ha colpito di più?
“Tutto. Stare in semifinale è la cosa più importante. Il modo in cui abbiamo giocato, l’intensità, l’uscita. Anche sull’1-0 c’era la sensazione che potessimo vincere”.

Era sempre molto fiducioso.
“Anche dopo il 2-1 dell’andata ero fiducioso. Il merito è stato concentrarsi solo sul campo. È inaccettabile aver vinto contro questa squadra solo alla quarta partita, ma abbiamo vinto quella che contava. Eravamo 2-1 e abbiamo vinto 5-2”.

Il pubblico?
“È fantastico, una squadra con questa passione e empatia è molto molto bello. Però adesso andiamo a Napoli, loro vogliono vincere per lo scudetto, noi per arrivare al quinto posto”.

Giocare bene o giocare male, qual è la tua posizione?
“Giocare bene e vincere è perfetto, fantastico. Giocare bene e perdere non piace, piace solo a chi si difende con la filosofia che la mia squadra ha un’identità, ma non serve a niente. Penso che noi giochiamo molto meglio di quello che la gente dice. Ho rivisto la partita con la Salernitana in ufficio e abbiamo giocato molto bene. È troppo facile dire che giochiamo con carattere, mentalità, che è organizzata. Io penso che giochiamo molto meglio di quello che la gente dice. Oggi non c’è stata storia, siamo stati i più forti. All’intervallo ho detto ai ragazzi che non si tratta di umiliare, di pensare ai 6 gol. Si tratta di voler andare in semifinale. Poi dopo qualche giocatore era un po’ stanco e giocavano con l’orologio. Ma abbiamo avuto una buona attitudine, la squadra merita questo. Abbiamo già giocato 12 partite di Coppa, di giovedì la squadra è stanca. Lunedì di nuovo il Napoli, è dura però siamo lì e purtroppo siamo noi che prendiamo la bandiera dell’Italia. Nessuno è più lì”.

Zaniolo?
“Zaniolo vende, si parla troppo di lui. Gioca, perché non gioca, perché è infortunato. Si parla troppo di lui. Sarebbe meglio per noi, per lui, per il calcio italiano, lasciarlo tranquillo. Siamo riusciti a nascondere che oggi avrebbe giocato, oggi era importante avere uno come lui che giocava in profondità. Domani sarà in prima pagina per una ragione positiva”.

Articolo precedenteROMA-BODO/GLIMT 4-0: le pagelle del match
Articolo successivoLa serata perfetta: troppa Roma, il Bodo va a casa

56 Commenti

    • Stasera io e una infinita’ di fratelli romanisti abbiamo il diritto di godere.
      Ma non tutti.
      Mi dispiace ma stasera tutti quelli che massacrano Mou, che massacrano (attenti non dico criticano ma massacrano ) Pellegrini, Cristante, etc …

      No!
      Questi non sono autorizzati a godere.
      Rimanessero nel loro limbo di visione del loro tifo malata

    • E PANE AR PANE E VINO AR VINO, più sincero de così…. Ma tanti de voi che scrivete qua sopra ve dovete cancellà da sto sito, pe tutte le bassezze che vete detto su stò OMO!

    • 007 Parole sante, spero che il nostro tifo cresca e maturi dopo partite del genere.
      Pessimismo e infamia non ci servono. Solo FORZA ROMA!

    • Perché?
      Io non condivido alcune delle scelte di Mourinho non mi piacciono molte dichiarazioni e anche la gestione della rosa, non mi piace Pellegrini vorrei vedere giocatore di altro spessore con la fascia di capitano

      Mi piace Cristante, ma per una Roma di alto livello lo vorrei vedere nelle rotazioni non titolare inamovibile

      Dov’è il problema? Perché non posso godere stasera?

      Veramente discorsi senza senso…

      Forza magica Roma, battiamo il Leicester e prendiamoci questa coppa!!!

    • se lo chiamano special one un motivo ci sarà…

      007…de che stamo a parlà….chi critica Pellegrini e Cristante non capisce di pallone.
      E qui, ce ne sono parecchi.

      Ribadisco, per me, oggi, Cristante, migliore in campo. Aperture pazzesche, e l’assist per il quarto goal è stato pazzesco.

      L’azione del secondo goal, da accademia del calcio.

    • Eh già, tutti bravissimi, tranne chi l’ha buttata dentro.
      Che poi erano tutti palloni banali da insaccare, possiamo dirlo…

    • Caro anacronistico, pensa che a criticare Nicolò, per me un fuoriclasse (e non da stasera) ci pensa pure quello pseudo allenatore della nazionale che purtroppo hanno riconfermato.
      Io spero vivamente che tutte queste voci rimangano tali e che questo ragazzo continui ad indossare questa maglia perché mi farebbe veramente male vederlo con altri colori addosso, perché a differenza di tutti i fuoriclasse e non che sono andati via in precedenza a lui questa maglia piace ( se ne sono accorte anche le me..e laziali che lo hanno da subito preso di mira) e insieme a questa maglia può far vedere grandi cose !!!!!!!! Ciao e Sempre Forza Roma

  1. La Roma ha giocato anche partite bruttissime ma si dice che i campioni vengono fuori momenti decisivi… e Mourinho è un campione

    • Confermo che Cristante anche per me è stato il migliore in campo, insieme all’exploit di Zaniolo. Il pregio di Mourinho, se si confermerà il trend, è aver plasmato un mentalità vincente oltre a scelte coraggiose. Ribadisco che ancora devo cancellare completamente dalla mia mente le critiche verso la Roma quando allenava l’Inter. Ci riuscirò e spero in un triennio e oltre di grandi soddisfazioni.

  2. Aggressivita. Concentrazione applicazione. Talento Zani. Tutto perfetto. . Zalewski. Grande sorpresa . Bodo annichilito. Ci voleva. Punto. A capo.

  3. Muti i pessimisti per favore ma muti muti! Primo tempo da manuale del calcio e preparazione della partita esemplare, questo signore è un grande. Ha rimotivato giocatori che sembravano finiti e dato un gioco e un cuore a sta Roma Nostra. E nun me toccate piu nemmeno Zaniolo!!! Daje Roma Daje Josè

  4. Grandissimo allenatore! Tutta la squadra lo segue, anche chi gioca poco o niente. Questo fa capire se ancora ce ne fosse bisogno che personaggio abbiamo in panchina. Mai banale quando parla. Oggi che dire! DAJEEEEEEE! E adesso sotto con il Leicester! P.S. che stadioooooo!

  5. Forza Messia, dicci cosa dobbiamo fare.
    Dividerci adesso per diffondere la tua fede e ritrovarci poi alla prossima sfida?
    Amen.
    Divulgheremo il tuo credo….
    FORZA ROMA

  6. È stato solo per nostra dabbenaggine se ci siamo complicati la vita in tre partite su quattro, quella che contava, l’unica su tutte, l’abbiamo non solo portata a casa, ma è servita anche per stabilire le giuste distanze con questi volenterosi ma modesti dopolavoristi.
    Non che non mi sia piaciuta la prestazione di stasera, ma questa squadra dovrebbe essere in grado di farci vedere questo tipo di approccio molto più spesso.
    In questo finale di stagione spero che partite interpretate in questo modo devono diventare la norma, abbiamo ancora obiettivi da raggiungere.

    • Je dovete dà tempo, chi và de fretta non capisce di calcio e non solo. Ma che volevate vince subito? E guarda un pò, semo pure in corsa per un trofeo. Almeno la compiacenza de sta zitti e portà pazienza. Secondo gol da manuale del calcio, altro che nun c’è gioco. Giocatori infamati con commenti indegni. Che discute Cristante, o Pellegrini. Dai sta gente deve fa il lavoro suo e annasse a vede la partita, basta. Daje Mister Daje Roma

  7. Ecco questa e’ l’applocazione che ci vuole in tutte le partite, personalita’ determinazione gioco e velocita’ di pensiero se poi dopo 70 minuti drvi fare 4 cambi perche’ qualcuno ha dato tutto e di piu’ allora ci vogliono altri 4 calciatori che possono essere della stessa sostanza.
    Questa sera deve essere utile per far capire che ci vogliono rose con 20 calciatori importanti di ruolo per arrivare in fondo alle competizioni e guarda caso la Roma questa sera aveva tutti disponibili incluso Spinazzola, anche questo e’ un segnale necessario a comprendere quanto ci sia ancora da lavorare.
    Intanto godiamoci la serata e poi testa al Napoli, questo e’ il momento per capire quanto e’ cresciuta questa squadra, ancora non abbiamo vinto nulla, prepariamoci ad altre battaglie.
    SEMPRE FORZA ROMA 💛❤

  8. Ma la Roma stasera ha giocato bene o male? Lo chiedo a tutti quelli che pensano di vincere le partite “giocando male”. Se è più probabile vincere facendo un tiro in porta contro dieci oppure il contrario.
    Vero che ci sono diversi modi nel calcio per giocare bene: lo si può fare col possesso palla, facendola girare da una parte all’altra in attesa di uno spiraglio nella difesa avversaria.
    Lo si può fare con un calcio fisico e aggressivo, rubare palla e partire subito in verticale.
    Ma è da sfatare la leggenda che si vinca giocando male. Può accadere una volta, può persino capitare un’annata fortunata in cui ti va bene in più di un’occasione.
    Alla fine però le grandi vittorie si ottengono mettendo sotto gli avversari nella maggioranza delle occasioni. Esattamente come ha fatto la Roma stasera. E come ha fatto vedere in qualche altra partita.
    Ma i complimenti veri a Mourinho li faccio per come sta gestendo Zaniolo, sul campo e fuori dal campo. Nessuno avrebbe potuto farlo meglio di lui.

    • No è da sfatare la leggenda che si vinca con il GIOGO, come automatismo estetico.
      Non sta scritto da nessuna parte, ma da NESSUNA, che, per esempio, uscire a tutti i costi dalla propria area scambiando palla a terra porti più benefici di un calcione e una lotta a pulire la seconda palla.
      Questa cosa con Fonsega ci sarà costata 15 gol. Sei sicuro che te ne ha fatti fare di più? Io NO.
      Io so sicuro che ho fatto più gol degli altri su calci piazzati perchè ho preparato i calci piazzati. Può di la stessa cosa sarri (o chi per lui) che ha perso con il napoli per uscire palleggiando con patrick e hysai quando co un calcione sarebbe stato X? Per me NO.
      Se imposti una partita difensiva con organizzazione ti SEMBRA che giochi male perchè non produci palle gol, ma magari non le subisci.
      Dipende sempre da quello che vuoi fare: simeone lo fa apposta da anni a giocare male e farti giocare male. Ancellotti ti manda a casa con la stessa tortellinata che fa da 30 anni, pure se sembra che gioca solo il chelsea.
      E non è culo, no: una cosa è l’organizzazione e l’equilibrio e quello che ti prefiggi di fare, una cosa è l’appagamento estetico.
      E si, l’appagamento estetico è fine a se stesso: non cambia niente se ti presenti davanti al portiere dopo 25 tocchi o un lancione da 70 metri.

    • La verità è nel mezzo. Come sempre

      Parliamo della Roma

      Se è in forma e può giocare come ieri ha dimostrato di poter giocare bene

      Se hai di fronte un avversario tosto che ti mette sotto devi saper usare la clava e sotto questo aspetto Mourinho ci sta lavorando. Non a caso da un po’ di tempo stanno dei risultati anche quando giochiamo male o meno bene

      Nessuno gioca sempre sempre sempre bene e se impari a vincere anche quando non gira bene allora porti a casa i trofei

      Questo è il valore aggiunto di uno come lo SpecialOne

    • @UB40:
      no, non è una leggenda da sfatare. Il calcio sfugge alla tua logica e al tuo focus più spesso di quel che pensi e se non fosse così sarebbe una noia mortale, il Calcio.
      La mia filosofia calcistica è: dammi i 3 punti e non chiedermi niente, anche perché la bacheca della squadra per cui tifo brilla per assenza di trofei da troppo tempo e i 3 punti sono il – Bisogno Primario – come l’acqua e il cibo per l’uomo… poi viene il resto). Ancora non ho ben chiaro quale è la tua filosofia.

    • Concordo con Paolo, non è possibile offrire sempre la prestazione, vuoi perché la forma non può essere sempre al top, vuoi perché a volte l’avversario si dimostra più forte di te.
      E allora la differenza la fa la capacità di portare a casa il risultato nelle occasioni in cui sei costretto a essere incudine.
      Per il resto di matematico non c’è nulla, le squadre vincenti si fanno innanzitutto coi grandi giocatori e una perfetta alchimia tra le caratteristiche di questi e le idee del tecnico.
      La Roma di Liedholm si scontrò con la Juve di Trapattoni, squadra dalla filosofia diametralmente opposta. Anzi, possiamo dire che all’epoca solo la Roma giocava in quel modo, con la zona integrale; gli altri al massimo applicavano un mix tra la marcatura a uomo in difesa e zona a centrocampo.
      Alla fine conta quanto un allenatore riesca ad entrare nella testa dei propri giocatori: i vari Liedholm, Trapattoni, Sacchi, Guardiola, Simeone, Mourinho lo hanno fatto tutti, chi con un’idea, chi con un’altra diametralmente opposta.
      Io personalmente preferisco una linea, ma poi, ovviamente, ho gioito allo stesso modo quando ho vinto lo scudetto con Liedholm e con Capello.

    • Ahahahah…ammazza che giravolta UBà.
      Più de na trottola .
      Salutame a spalletti,il tuo Top.

    • Paolo guarda che quando la Roma ha “giocato male” non è che ha giocato male, non ha presentato in campo una squadra, che è diverso: quando vedi reparti scollati, giocatori fermi, squadra lunga, gente isolata e spazi in cui l’avversario sguazza non dipende dal “gioco” ma dal fatto che non hai trovato quella variabile fondamentale che si chiama quadratura, si chiama equilibrio.
      Poi casomai dopo, ma solo dopo, puoi pensare al resto.
      Da quando Mourinho l’ha trovata (ci vuole tempo, bisogna provare e imparare dagli errori) la musica è cambiata dal giorno alla notte: non ha più perso, non ha più preso gol, e, coccasionalmente, hai pure dato spettacolo.
      Poi non tutte le partite possono andare come il derby o come ieri, ma a genova che hai vinto con un tiro in porta senza subirne, non hai giocato male: hai fatto QUELLO CHE VOLEVI. Per cui hai GIOCATO.
      Chi vuole il flipper, chi pensa che chi produce 15 palle gol e entra in porta con 15 tocchi di prima in velocità ma ne concede altrettante non ha la minima idea non di cosa sia BELLO ma di cosa sia EFFICACE nel calcio. E confonde i due aspetti.
      E giunge a conclusioni sbagliate…

  9. Che dici José, sono ancora convinti di aver vinto? In conferenza se la ridevano pure. Ma stasera gli hai mostrato cos’è il Vero Calcio.
    Ottima strategia psicologica e tattica, grazie!
    Forza Roma!!!!

  10. Grande Mourinho ed alla faccia di chi dice che non ha gioco, prestazione da Grande Squadra e con tanto di gran bel gioco, poteva finire senza esagerazione 12-0.

  11. Tutto troppo facile, il Bodo come la Lazio poco tempo fa,non ha giocato e ha lasciato spazi enormi all’indietro….Risultato che poteva essere più pesante per i Norvegesi,che sono letali se gli lasci spazi dietro,ma sono in difficoltà quando devono impostare il gioco,in sostanza sono abili sulla corsa e nello sfruttare le ripartenze ma poveri tecnicamente nel dare inizio all’azione manovrata…Quindi secondo me buona partita da parte di tutti ma agevolata dalla tattica del Bodo,che se fosse stato affrontato prima in questo modo ci avrebbe evitato l’umiliazione del 6a1,e in questo saltano fuori le responsabilità dell’allenatore…con il Leicester sarà un”altra storia,ma dipenderà tutto dalla gara di andata,se il risultato si manterrà in termini accettabili,saremo favoriti perché in casa siamo in grado di battere chiunque…Solbakken sotto tono ma i compagni che ha intorno non sono alla sua altezza, e predica nel deserto,secondo me nella Roma potrebbe fare molto bene…

  12. Sono stato dall’inizio uno dei pochi a difendere l’allenatore, sottoscrivendo che con questo tipo di persona, si può cambiare veramente la mentalità dell’ accontentamose” questo fa sul serio e se gli mettiamo il materiale da lui voluto a sua disposizione, la Roma può vincere il suo quarto scudetto , non sto scherzando

    • Quello…il quarto scudo è solo il primo di una lista ben più ampia di obiettivi e il NS mister è forse l’unico che può mettersi in testa certi obbiettivi

  13. Felicemente sorpreso da questa Roma. Ero pessimista, alla luce delle partite precedenti, ma la Roma è stata perfetta in ogni momento della partita.

    Solo questione di testa, quando gioca male quindi?

    Non riesco a crederci del tutto. Certo la motivazione conta.

    Ma credo che ieri sera i norvegesi siano stati anche annichiliti dall’olimpico. Erano molli. Persi.

    4-0 gli ha detto bene. Potevano essere il doppio.

  14. Il nostro campionato è sceso di livello. Con tutto il rispetto se deve vincere lo scudetto pioli, lo possiamo/dobbiamo vincere anche noi, che abbiamo mou in panchina. Ma. E sottolineo ma, servono 4/5 titolari. Ovviamente non Varane, van dijk, kante, modrijc e mane, e manco senesi, bremer, frattesi xeka, e raspadori, ma tanto per fare un esempio, rudiger, ginter e dembele aparametro 0 , e 2 centrocampisti da 30/40 mln e lottiamo per scudetto già dell’anno prossimo. Ma vi prego non voglio sentire la seconda lista, tanto vale riprendere villar e mayoral e promuovere 2/3 primavera con abbiamo fatto con zalewsky.

  15. Grandissima serata. Mia figlia mi chiedeva se avessi problemi con Sky perché sentiva sempre <>. Ed io a dirle che non era il replay della stessa azione ma che il nostro CAMPIONE stava dando lezioni di calcio ai simpatici pulcini norvegesi. Mourinho mi stupisce sempre di più perché non solo sa tenere botta ma sa mettere al suo posto la pseudo stampa email è stato capace di entrare in simbiosi con la tifoseria più bella, generosa ma allo stesso tempo influenzabile e letale del Mondo. Guardare l olimpico ieri sera è stato fantastico. Avrebbe stregato anche il Barca od il Real Madrid.

    • Eliseo,Mourinho ti fa vincere se gli compri i giocatori,altrimenti e’ come gli altri,non vince unca….

  16. Intelligenza superiore. A parte che è tra i più titolati allenatori in attività. Sono fiducioso per il mercato estivo, o almeno speranzoso. Lui ha detto ;”inacettabile aver vinto contro questa squadra solo alla quarta partita”, Perchè? Perche il Bodo non potrebbe infastidire il milan se giocasse in italia, e la conference non è una competizione di livello come in tanti hanno detto. E dice sempre “per il quinto posto”. il bodo è scarso,e noi non siamo forti. O almeno forti per il livello di chi siede in panchina. per questo insisto 5 titolari (ma non chi sapete voi), e l’anno prossimo si lotta per lo scudetto.

  17. Di Zaniolo si parla troppo ed a sproposito. E’ tato gestito benissimo da Mou. Se lui decide come, quando e quanto farlo giocare, un motivo ci sarà o no ? Anzi più motivi ! Non ultimo la testardagine di partire a mò di caprone contro una squadra piazzata, sperando in uno sfondamento senza giocare con e per la squadra e magari tentare un tiro quasi impossibile con compagni liberi posizionati per battere a rete.
    Sù, non nascondiamoci dietro un dito.
    E la cura Mou credo che cominci a farlo maturare.
    Ma anche lui, ma probabilmente non è neanche lui ma il suo contorno, deve accettare e fidarsi di Mou e sarà un fuoriclasse.
    Aspettiamo la sua maturazione ed avremo un bel gioiello.
    Quanto alla partita di ieri abbiamo fatto il nostro dovere contro una manica de pippe che solo noi, snobbandoli all’inizio e facendoci gol da soli in seguito, abbiamo esaltato.
    Ora aspetto le gare con Napoli ed Inter dove i nostri eroi dovranno dare seguito alla prestazione di ieri. Non dico che si debba vincere, perchè la nostra realtà, al momento, è diversa dalla loro ma farci essere orgogliosi questo sì.
    Amici tifosi giallorossi, Purtroppo ieri non sono potuto venire allo stadio, per una serie di problemi, ma devo dire che SIETE STATI MERAVIGLIOSI ! Avete scatenato in me una serie di emozioni indescrivibili. Sono orgoglioso al pensiero che tifosi in Europa abbiano solo visto le immagini del nostro Stadio traboccante di bandiere. Brividi. Grazie a tutti.
    Spero di unirmi a Voi con il Leichester.
    A casa ne abbiamo tre di bandiere e me le porto tutte e tre !

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome