Mourinho: “Il giorno dopo l’addio alla Roma ero pronto per ripartire. Sono stato più di un semplice allenatore. I tifosi sono la parte migliore del calcio” (VIDEO)

82
1618

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – José Mourinho torna a parlare e lo fa in un’intervista al canale YouTube dell’esperto di calciomercato Fabrizio Romano. Queste le sue parole sul futuro, sul suo lavoro alla Roma e sull’amore dei tifosi nei suoi confronti.

Sei pronto per una nuova avventura?
“Sono pronto, voglio ricominciare. A volte quando la tua avventura in un club finisce hai bisogno di riposare e pensare, ma in questo caso già il giorno dopo che sono andato via dalla Roma ero pronto per ripartire. Mi sento bene, amo il lavoro e sono veramente pronto, ma non voglio fare la scelta sbagliata, non posso accettare un incarico solo per la passione o perché mi sento pronto. Devo essere paziente, siamo a marzo e di solito è difficile che accada qualcosa in questo mese, quindi il mio obiettivo è riniziare in estate”.

Sei l’unico allenatore ad aver disputato due finali europee negli ultimi due anni: che sensazioni provi?
“La prima sensazione è che sembra come se non sia accaduto, perché quando le persone parlano di me si concentrano soprattutto sul passato. Ci sono tanti bravi allenatori in Europa e di solito i migliori allenano le squadre che hanno più possibilità di raggiungere una finale. Negli ultimi anni sono arrivato 3 volte in finale, una con il Manchester United e due con la Roma. Se ci concentriamo sul recente passato sono quindi l’unico ad aver raggiunto due finali europee. Sono orgoglioso di questo, perché ho raggiunto questi traguardi con una squadra che non ha una storia vincente in Europa, quindi è un qualcosa di speciale. In questa stagione non giocherò una finale, ma spero che l’anno prossimo io possa dire ‘Sono stato l’unico ad aver raggiunto tre finali europee negli ultimi 4 anni'”.

Tutti i tifosi dei club in cui hai allenato ti amano ancora: cosa provi?
“La cosa migliore nel calcio sono i tifosi, perché loro non guadagnano, anzi spendono soldi e fanno sacrifici per la loro passione. Quando ai tifosi non piacciono i calciatori o gli allenatori hanno le loro ragioni. Nel mio caso, indipendentemente dai risultati anche se ho quasi sempre vinto, i tifosi hanno notato che ho sempre dato il massimo per loro e per il club. Ho dato tutto, per la mia personalità sono sempre stato più di un semplice allenatore, in alcuni club devi essere l’allenatore, il direttore sportivo, il direttore della comunicazione, l’immagine che difende il club e i tifosi. I tifosi lo capiscono, ma allo stesso tempo a un allenatore non piace, perché io voglio essere un allenatore. Lo scenario ideale è quando un club ha una struttura che permette all’allenatore di essere semplicemente l’allenatore. All’Inter sono stato l’allenatore, anche al Real Madrid, nella prima esperienza con il Chelsea e al Porto, mentre in altri club non sono stato solamente l’allenatore e questo è veramente difficile per un allenatore. In ogni club in cui sono arrivato ho indossato la maglietta della squadra e lottato per essa”.

Hai rifiutato il Portogallo e l’Arabia Saudita: queste due mete sono ancora nei tuoi pensieri in vista del futuro?
“Il Portogallo mi ha chiamato due volte, una volta fu ai tempi del Real Madrid e in quel caso avrei dovuto rivestire il doppio ruolo, ma Florentino Perez mi disse che non sarebbe stato possibile. La seconda volta, invece, è stata con la Roma. Se mi sono pentito dato che pochi mesi dopo la Roma mi ha esonerato? No, sono felice di non aver accettato e quindi non mi sono pentito. Se allenare una nazionale in futuro sarà un mio obiettivo? Non sono sicuro, se si tratta di allenarla in vista di una competizione importante come il Mondiale o l’Europeo ti direi di sì, ma aspettare due anni prima di disputare quelle competizioni… Non saprei, forse un giorno accetterò ma non sono sicuro che mi divertirei. L’Arabia Saudita? Cristiano Ronaldo ha aperto le porte a quel mondo in termini calcistici. Quando mi arrivò l’offerta si trattò di una proposta economica molto importante, ma rifiutati perché per me era più importante la Roma e il calcio europeo. In futuro mai dire mai, ma in questo momento non firmerò nessun contratto perché prima devo prendere la decisione migliore”.

 

Articolo precedenteLukaku ok, Azmoun ko: gli aggiornamenti
Articolo successivoGiudice sportivo: Acerbi assolto per mancanza di prove dopo le offese rivolte a Juan Jesus (COMUNICATO)

82 Commenti

  1. Sembra non capire il privilegio che ha avuto: non tutti sono riusciti a lasciare Roma con il rispetto e il tributo della tifoseria. Se crede che qui siamo nella leggerezza dell’Inghilterra post-hooligans, o a Milano, si sbaglia di grosso: se tocchi la Roma non c’è ricordo o gratitudine che tenga

    • Non capisco perchè la prendete così tanto sul personale voi fan di Mourinho (uso questo termine senza intenti denigratori), sembra che vi tocchino un parente quando qualcuno lo critica. Si possono avere anche opinioni differenti sul nostro ex allenatore, non è un crimine.
      Per dire uno può essere grato per le due finali degli scorsi anni (io per esempio ho accettato anche la rinuncia al campionato per arrivare il finale), ma ad un certo punto può anche essersi stancato dell’andazzo generale di quest’anno

    • Ma è diventato un fiume in piena, rendersi visibile è l’anima della pubblicità, quindi è in vendita.

    • Diventa sempre più patetico… Sei stato esonerato da nono in classifica (con il terzo monte ingaggi, come ho sempre sottolineato…anche mesi fa) senza che la squadra abbia mai giocato a calcio. L’aver vinto la conferenze due anni fa non ha alcuna rilevanza, giusto per fare un esempio sui mille fattibili, Ranieri è stato esonerato anche se aveva vinto la premier con il Leicester!!!
      Continuano i deliri di Mou, ex allenatore che a causa del suo ego si è fermato al calcio di vent’anni fa e attualmente sembra un Matusalemme al cospetto di Reja o li stesso Ranieri…

    • Andrea tu dici di chiederci perché ha vinto così tanto ?
      Allora, forse perché 20 anni fa aveva in testa un tipo di gioco perfetto per il periodo ma ora ha dimenticato il concetto di evoluzione (parolona) ma che è applicabile a una cosa secondaria come il calcio, questo lo ha bloccato rendendolo “obsoleto”.
      Poi ha avuto sempre a disposizione grandi giocatori perfettamente allineati a quel gioco.
      Ma se io non lo tengo in simpatia non è solo perché la Roma era diventata inguardabile e cenerentola tra le “grandi, ma anche per la sua boria, quella che aveva già 20 anni fa’, vedi i zero tituli rivolto a Roma.

  2. Mou grazie di tutto davvero, chiedo però rispetto per un club che ti ha accolto a braccia aperte, osannato e protetto. Sei preso a scegliere il tuo futuro? Fantastico vai avanti e lascia parlare di Roma a chi guida questa squadra, mi stai calando molto, dopo Pinto specialmente che da professionista ha rilasciato un intervista seria dove non ha speso una parola sbagliata per te. Insomma Mou guarda avanti i tuoi monologhi hanno perso importanza da tempo, DDR ti ha insegnato come si mette in campo questa squadra, motivata e protetta proprio come la As Roma ha fatto per te ora fallo per noi, guarda avanti.
    Boa Sorte.

    • Mourinho è un convinto Tolemaico (Tolomeista? boh, fate voi).
      Egli gravita al centro dell’universo cosmo pallonaro, e tutto il mondo calcistico gira intorno a lui.

  3. Grande Fabrizio bella intervista con notivoli spunti.
    Mourinho, ovviamente, si fa intervistare da chi è professionista dopo Rio Ferdinand amche Romano.
    I palazzinari del raccordo inveve al massimo possono cavare 2 parole dai dirimpettai….

    • Beh, prima di Romano l’ha intervistato Sky. Quindi manco a Sky sono professionisti, ma solo dei poveri caciottari scappati di casa?
      Forte, pensavo che quelli fossero gli oppignonisti ca-piscioni de iutubbe.

    • Ma dove lo ha intervistato sky nel post esonero? 😂😂

      ahaha

  4. Capolavoro dei Friedkin. È stato un onore averti ( quanto hanno rosicato i liquami) Grazie x le finali, x la corsa sotto la sud, per i giocatori che con il tuo prestigio hai portato, per le tue interviste. Sei special. Ora forza DDR e la sua gonfia vena

    • Dovrebbe essere lui a di’ grazie…ma non lo farà mai. Raramente ho visto una persona così egocentrica. Dice solo io io io….

    • Sì, li ha portati lui i giocatori, non i soldi messi dai Friedkin. Voi murignoti sete popo ‘no spettacolo…

    • Kalle gli egocentrici vincono. Non gliene frega niente di Roma, dello stadio, del tifo ecc ecc. Gli importa solo di loro. Lo capite o no? Vedere Capello o Liedholm. Beccateve gli aziendalisti, ma tanto rompete erca pure a loro. Fate pace con il cervello. Lo spettacolo siete voi banderuole bla bla bla. Parlano i numeri. Stop

  5. spalletti e sarri si sono dimessi, hanno lasciato i soldi sul tavolo. E tu?….. Continui a creare ulteriore deficit alla AS Roma facendo il fancazzista per sei mesi, dicendo un sacco di fregnacce, insistendo a fare il capopopolo, l’imbonitore da strapazzo, l’inutile socialmente e calcisticamente, superato ormai bollito, divertendoti a fare lo sbandieratore….
    NOI ABBIAMO MISTER DE ROSSI E DI TE NON CE NE FREGA NIENTE!!!! ADIOS!!!!!

    • Severo ma giusto.
      Aggiungo che se n’è andato tutto offeso, ha restituito tutti i giocattoli (i soldi invece corca), non ha salutato nessuno e ci ha messo 3 mesi per dire due paroline di circostanza sui tifosi.

  6. Se Vincenzo Italiano avesse la meglio sulle corazzate Viktoria Plzen, Club Brugge o Paok Salonicco purtroppo ti toglierà anche questa cosa di cui sei l’unico grandissimo inimitabile allenatore: avrà fatto due finali pure lui e oltretutto in una squadra che ha una storia europea pure peggio della nostra, cosa che tra parentesi ci tieni a sottolineare in ogni intervista. Oltre a gufare Daniele De Rossi ti tocca pure tifare per il Plzen, pensa a come è ridotto il grande ex allenatore di Real e Chelsea, a tifare per il Plzen. Oppure a cercare altre unicità. Ci saranno altre cose per cui sei l’unico invincibile eroe da adulare nelle interviste, sono sicuro che c’è.

  7. questo allenatore ha vinto con tre squadre diverse la Coppa campioni. c’è chi l’ha vinta solamente con Messi, salvo l’anno scorso.
    e c’è chi l’ha vinta con il Milan ed il Real Madrid con squadre che avrebbero vinto anche allenate da me.
    non sei solamente un allenatore sei il numero uno.

    • Avviso ai naviganti: JULIUS CAESAR era quello che ieri, prima che gli cancellassero il messaggio, ha parlato della Roma come squadra “indegna di questa città” parole testuali.

  8. sembra quasi che la Roma non lo pagava per quello che faceva, non dice delle svalutazione di molti giocatori che ha cacciato dalla rosa, che non saranno stati dei fenomeni ma che in altre squadre giocano e si distinguono.
    SEMPRE FORZA ROMA

  9. Non so se me fa dormi’piu’quello che dice o piu’come fa gioca’ le squadre….che bei sonni quando allenava me mancano

    • Mou mi sembra diventato guru di Zenone…guai chi tocca il M…aestro portoghese a prescindere…De Rossi ha rispolverato il piacere di vedere la partita…senza essere abbocconi..dai

  10. “La cosa migliore nel calcio sono i tifosi”
    Grazie, José

    “Negli ultimi anni sono arrivato 3 volte in finale, una con il Manchester United e due con la Roma”
    Grazie, José
    sei già nella Storia della ASRoma.
    Più di te hanno vinto solo Liedholm, Capello e Schaffer.

    • Quindi abbiamo deciso che chi ha vinto lo scudetto ha vinto di più, ma chi ha vinto due coppe Italia e una supercoppa come Spalletti ha vinto di meno ? Chi è che stila le classifiche ?

    • Sop sai la graduatoria vera?
      1 i Romanisti nati a Roma abbonati e che vanno in trasferta, qui per quanto ne so io, solo Kawa62.
      2 i Romanisti nati a Roma abbonati.
      3 i Romanisti, barbari, abbonati.
      Fuori graduatoria c’è solo Zenone che ha visto giocare Guarnacci😂😂 😂 e parla con il signor Francesco Gaetano Caltagirone a cui rivolgo il mio umile augurio di buona Pasqua che cortesemente Zenone avrà cura di porgergli. 😂
      E Sop? 😂 fa la sorpresa nell’ovo de Pasqua, un contentino.
      Buona Pasqua a Jose’Mourinho e a tutta la banda qui presente 😂

    • Ci aggiungo una mia fissazione: Ottavio Bianchi.
      Due finali addirittura lo stesso anno, una rubata dall’Inter, l’altra vinta dopo avere eliminato tra gli altri il grande Milan di Sacchi con Baresi Donadoni, Rijkaard, Van Basten, Gullit. No Bodo no Leicester no Feyeno.

    • Prohà pensa che ridere, domenica apri l’ovo e taak mi ci trovi dentro. Almeno offrimi un correttino se succede.

    • Sop,
      le “classifiche”, come sempre, le decide la gente.
      Tipo quella che ha invaso le strade e le piazze di Roma per festeggiare la vittoria di Tirana… Quanti erano? Boh? Io non c’ero, stavo in viaggio di ritorno da Tirana, ma le immagini le ho viste, sembravano tanti…
      Erano più o meno di quando si festeggiarono le Coppe Italia e la Supercoppa Italiana? Aiutami a dire, che io non sono bravo in aritmetica… 😂😂😂 Povero Sop…

    • Leggo di graduatorie basate su abbonamenti si, abbonamenti no, trasferte si, trasferte no. Leggo di Ottavio Bianchi (pelato, la Roma c’hai rovinato … vi ricorda qualcosa?) come uno dei migliori allenatori della Roma. Ma stiamo su scherzi a parte????

    • Kawa quindi è una tua sensazione, capisco. Potrebbe essere un abbaglio, come quello che ha preso per due anni la tifoseria che ha difeso a oltranza l’allenatore che vi ha ingannato e che disprezza la Roma. Di sicuro ne tu, ne la curva sud rappresentate il tifo romanista, per cui le classifiche “a sensazione” le puoi tenere per te. I “numeri”, come tanti qua sopra invocano, dicono che Mourinho è stato uno dei peggiori allenatori della storia giallorossa. Col suo non gioco stava per farci perdere pure la Conference, un Cristante allenatore giocatore la vinceva in carrozza.
      Povero Kawa.

    • Sì, Sop, hai ragione tu…
      I festeggiamenti al Circo Massimo e non solo sono una mia sensazione anzi, un’allucinazione collettiva.
      Ora torna a dormire, dai.

  11. Ego,ego, ego, ego, ego, ego.
    Qualcuno ci ricascherá come ci era caduta la Roma
    I tituli e l’ego. Mai stato veramente un allenatore in senso stretto e quel poco che era adesso è veramente un lontano ricordo.

  12. Mou dice la sua verità e, sinceramente, per me intendo, non sento bugie. Si può discutere sul gioco, molto utilitaristico e poco estetico, ma non si può negare che ha dovuto fare quasi tutto lui vista l’assenza della proprietà quando c’era da alzare la voce per difendere la Roma. A me Mou resterà cmq nel cuore, come pure Zeman. Persone che non hanno peli sulla lingua e hanno il coraggio di dire la loro anche se possono creare problemi a chi predilige mantenere il quieto vivere coi poteri forti. Detto ciò un grosso in bocca al lupo a Mou e forza DDR.

    • È un po’ diverso, non doveva fare tutto lui. Voleva fare tutto lui.
      Anzi avrebbe voluto.
      Ma dovendo sottostare ai dettami di Pinto, sotto direttiva della proprietà, EGLI rosicava come un castoro al fiume.
      Perchè, te pare che, IO MOURINHO (uno e trinho), devo sta sotto botta de un mezzo DS e pure regazzino?

  13. Bla Bla Bla… Una forma di rispetto verso societá e tifosi sarebbe stato dimettersi dopo le decine di prestazioni vergognose… O no? Ancora bla bla bla … Respect!!!! ForzaRoma e ForzaDDR

    • Visto che è stipendiato Dan potrebbe metterlo a allenare qualche squadra giovanile, oppure come allenatore personale di Rui Patricio, qualche ruolo per obbligarlo a stare a Roma a timbrare il cartellino ogni giorno glielo potrebbe trovare.

  14. ma di che parlate il bel gioco ?¿quando e’ stato assunto José si conosceva come giocavano le sue squadre il suo dovere l’ha fatto e stato mandato via a 5 punti dal 4 posto ora siamo a 4 punti dal 4 posto allora cosa vi state inventando ???

    • Ancora co’ sta balla dei cinque punti dal quarto posto, quando nelle nove partite giocate da DDR abbiamo dato una marea di punti agli avversari e ne abbiamo fatti sette in più rispetto all’andata, con il santone. Risparmiati la propaganda di Goebbels per altre occasioni, non siamo nati tutti sotto la montagna del sapone

    • Ecco un altro che quando c’era l’ora di matematica aveva la diarrea . Vabbè ci sono i corsi serali però . Nulla è perduto caro .

    • Ma che je stai pure a risponde? Fra 10 partite cominceranno a rompe erca pure a DDR. Cancri de Roma

    • I punti dal quarto posto sono 3 e non 4. Manco la classifica sai …e ti spacci per tifoso

    • Se è per quello non ha fatto il suo dovere, ha fatto quello che interessava a lui per il suo curriculum ed ego. Alla società interessava entrare in Champions ma si sa arrivare quarta non dà visibilità e non alimenta il proprio ego. In tutti i luoghi di lavoro è chi paga che detta le regole ed assegna gli obiettivi. Punto. Personaggio troppo ingombrante per la Roma e per l’ambiente Roma.

  15. ci ha fatto vincere un trofeo dopo (troppi) anni e un altro sfiorato
    ti sei battuto come un leone contro tutto e tutti

    per me basta questo

    auguro a DDR di migliorare il tuo percorso e di vincere quanto te, ma per me sei nella Storia della Roma comunque

    tante cose sono opinabili e discutibili, la le falsificazioni, le rimozioni e l’odio gratuito non lo accetto, totale disistima verso chi non “critica” ma, semplicemente, esprime livore ingiustificato.

  16. A dire il vero l’unica cosa che non è stato è l’allenatore, mai vista una squadra messa in campo peggio di così. Ormai è semplicemente patetico e più di lui chi ancora lo sostiene e sta preparandosi a festeggiare il primo passo falso della Magggica.

  17. Nel massimo rispetto per le opinioni di tutti, nessuno escluso, vorrei dire che forse è arrivato il tempo di parlare un po’ meno di Mourinho. Ma non per mancanza di rispetto verso questo grande allenatore, sia chiaro, bensì perché a un certo punto è preferibile concentrarsi soprattutto sul presente. Come recita un celebre proverbio, “acqua passata non macina più”.

    • Un argomento di questo genere è tipico di un bambino di due anni, ma sottodotato intellettivamente.

  18. Ricordo che è ancora a libro paga per 3 milioni netti che forse fanno 5 lordi, metà del cartellino di Azmoun, lui si uomo vero. a cui forse dovremo rinunciare per sentire queste chiacchiere chissà per quanto ancora

  19. no vabbene tutto…
    ma sperare che Italiano posso fare un’altra finale europea per poter sminuire un Nostro record storico, perchè sono due finali europee no CI e EL, perchè quella ASRoma era guidata da un personaggio che hanno dichiarato di “odiare” e “non vedere più partite finchè c’era lui” è veramente il max… secondo me, proprio un “tifoso” non si augurerebbe una cosa simile per la propria squadra…
    piuttosto… io spero che DDR possa continuare questo trend, arrivando ad un’altra finale europea, confermandosi un’allenatore già pronto per un trienno sulla Nostra panchina per i risultati e non solo per il bel gioco…

  20. Fino a poco tempo fa ero convinto che fosse solo megalomane e autoreferenziale. Adesso comincio a credere che sia seriamente disturbato.
    Una terapia cognitivo comportamentale potrebbe essere utile in questi 3 mesi che mancano alla fine della stagione. Tanto paga la Roma…

  21. Aridaje, ma ancora a parlare di Mourinho? Il passato è passato. Che bisogna dire? Rispetto per Mourinho per la coppa e per la finale di El, ma è stato a volte anche testardo, incomprensibile e piagnucolone. Non si può tornare indietro, avanti con Daniele.

  22. Ultima notizia Arabi A.S. Roma: magari. Considerate che questa società ha investito sul calciomercato molto meno di quella precedente. Vero della Coppa, ma così rimarremo solo rometta. Gli Sponsor ci pagano troppo poco per competere ad alti livelli: se United ed Arsenal fanno 100 milioni, a noi ne daranno si e no 10 (!?). Si vuole puntare alla Champions senza investire sul calciomercato: ardua impresa. Lo stadio possiamo farlo anche con gli Sceicchi, che forse verrebbe ancora meglio. Preferisco vedere Mbappé alla Roma che giocatori presi da squadre di metà classifica.

  23. E’ vero ha raccontato a domanda solo quello che fara’, alle domande si risponde piu’ o meno sinceramente, non c’e’ astio o cattiveria come leggo in questo blog sono passati 3 mesi se continua ancora nel bene e nel male ad avere articoli di giornale e lo stesso Cassano continua ad offenderlo beh allora e’ forte e gagliardo, come DDR adesso osannato ma se dovesse non essere all’altezza del gioco della classifica delle coppe europee sara’ giudicato vitupirato offeso alla stessa maniera o no ! Come dicono tanti Roma e’ un ambiente difficile sta cosa mi fa’ incacchiare dov’e’ difficile da altre parti sono rose e fiori ? Siamo vittime o carnefici siamo come Mario e Silla ci facciamo la guerra tra noi per avere poi cosa….ho ragione o torto e sti….che ce fai !!!!

  24. va be’ dai, al di la’ della retorica Mouriniana, e’ stato chiaro: aspetta una chiamata dall’Arabia e se fossi in Mancini, visti i risultati deludenti con la Nazionale (ieri 1-1 col Tagikistan) mi incomincerei a preoccupare…

  25. se avesse accettato di rinunciare ai 3,5 milioni che doveva prendere dalla Roma fino a giugno adesso era già da 3 mesi al Napoli…e lo hanno incoronato pure tifoso romanista a vita!!!

  26. questo signore e’ ancora un dipendente della AS ROMA e dovrebbe evitare di aprire bocca e dargli fiato. ok ci hai fatto vincere bla bla bla 2 finali europee e bla bla bla ma ora basta. di certo non sei un signore e mai lo sarai.. aizzi gente contro di loro continuamente come facevi con i giocatori e gli arbitri mentre allenavi. credo che la AS ROMA debba tirargli le orecchie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome