Mourinho, la luna di miele non è per tutti: Villar è il primo caso

60
1428

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Si può essere vittime del tiki taka? Si, nel caso di Gonzalo Villar, passato, in poche settimane, dall’essere il pupillo di Fonseca, al diventare uno scarto per Mourinho, scrive oggi La Repubblica (F. Ferrazza).

Il centrocampista ideale per il tecnico somiglia più a Xhaka o Matic. Lo spagnolo soffre questa situazione, sui social ha dato segnali di disagio rispondendo a delle critiche, riuscendo a digerire a fatica il fatto di esser passato da ben 59 partite disputate in diciotto mesi, alla tribuna di Salerno.

Mourinho ha invece sperato di riuscire a vendere sia lo spagnolo, sia Diawara per poter tornare sul mercato e avere un nuovo mediano. Tutto è rinviato a gennaio, quando il discorso del centrocampo da cambiare tornerà d’attualità.

Fonte: La Repubblica

Articolo precedenteNzonzi, lo stallo non si sblocca: “no” a ogni offerta, lascerà la Roma a parametro zero
Articolo successivoA Roma è già festa: cena tra Mou, squadra e i Friedkin. L’abbraccio dei tifosi al presidente (VIDEO)

60 Commenti

    • Articolo troppo duro, anche se, rasenta la realtà, non tutti possono servire, ma non si può montare un caso…. Il mercato esiste, per vendere e comprare, senza drammi, tanto i soldi ci sono sempre… Per chi va e chi viene… Cara Ferrazza, tu scrivi dei drammi, non art. Sportivi, hai rotto le ⚽⚽

    • Lasciando stare chi scrive l’articolo, stendo un velo pietoso, il problema di Villar non è che non sia bravo o non abbia i piedi e che manca un po di fisico e soprattutto tiene la palla qualcge tocco di troppo. Ripeto, per me non è scarso, magari con un altro tecnico, e non certo in mediana, farebbe il suo.
      Diawara invece gioca in orizzontale, ha cali di concentrazione, perde palle sanguinose davanti la difesa.
      D’accordo, manca un mediano, ma scriverlo tutti giorni…e che c…..

    • A me piaceva sentire le due radio.. Trs e Rete sport ..per sentire delle opinioni differenti …purtroppo da quando c’è lei la mattina è diventata inascoltabile rete sport

    • Bene. Perché articolo duro?
      Villar è un giocatore inutile. Ha stupito all’inizio, perché faceva il giocoliere a centrocampo, con un allenatore che giocava in orizzontale e faceva possesso palla sterile, che non produceva occasioni da goal.
      Per segnare, bisogna giocare in verticale.
      Sia lui che Diawara sono inutili, perché non capaci di verticalizzare il gioco.

      Una volta che le altre squadre hanno iniziato a pressarlo, ha iniziato a perdere palloni davanti alla difesa e a farci perdere goal e partite.

      Io, lo metterei fuori rosa. Lui e Diawara. Sono giovani, se non vogliono rovinarsi la carriera e fare per 2/3 anni i giardinieri, accetteranno le destinazioni.

      Chi prendere? Non uno, ma due, che sono a scadenza: Zakaria, ma soprattutto Florian Grillitsch. L’austriaco è una bestia, un’autentica diga di 187 cm.

    • Che aveva scritto anche l’articolo su Mayoral, se non ricordo male…
      Comunque, il problema di Villar non è che è scarso, ma che non è funzionale al gioco di Mou. Immaginate la partita col Sassuolo mettendo in campo Villar al posto di Veretout o di Cristante… Attualmente Villar fa da riserva a Pellegrini, che immagino le giocherà tutte finché non cade morto a terra. Quindi…

  1. Embè? Che voleva dire con questo articolo? Cosa nota e arcinota. Sicuramente pagheremo le conseguenze della mancanza di un centrocampista come si deve ma scriverlo ogni giorno che cambia?

  2. Tutto normale. Lo scrive Repubblica e Ferrazza. La Roma con Mou comincia a far paura e s’inventano casi per destabilizzare chi ci crede. Ma noi non siamo abbocconi. Arriverà il momento di Villar e di Majoral. Forse anche domani.

  3. Tralasciando l’autrice dell’articolo, direi che se gonzalo non si adatta al gioco che fa la squadra ora, è un’opzione la cessione. Purtroppo per Villar, ma direi per fortuna nostra, con Mou si gioca con pochi tocchi e ripartenze veloci, se non ti adatti ti elimini da solo. C’è solo l’AS ROMA.

  4. È incredibile. qui a Roma se non si cerca qualcuno da distruggere a priori non si dorme la notte! Prima ce la prendiamo con Pellegrini, Cristante, Ibanez e mezza altra squadra, ora quando tutti sembrano giocare bene ce la prendiamo con Reynolds, Diawara, Villar e Mayoral solo perché Mourinho dopo tre giornate di campionato sembra che non li considera. Aiutarli e sopportarli finché indossano la nostra maglia proprio vi fa schifo come idea? Sta cosa ora ha un pò rotto…

    • Poi la definizione forzata e cattiva di “scarto” inquadra perfettamente l’astio rancoroso della sig.ra ferrazza verso la ROMA e nel contempo, curiosamente, la definisce come giornalista. FORZA ROMA

  5. Villar è venuto dalla B spagnola senza tante pretese qui da noi. Aveva iniziato bene poi è andato calando
    .. ovviamente Mourinho per mentalità non gradisce errori di impostazione gravi come quelli palesati sulla.nostra mediana da Villar e Diawara. Quando la mentalità è “prima cosa nn prendere gol” ovvio che sia così.. Fonseca era più “Garibaldino” e “Zemaniano” quindi li accettava.. il Mou no. Dietro, in uscita, devi essere perfetto, o calciare in tribuna…
    Ecco spiegata la tribuna di Villar a Salerno.
    Con Mourinho bisogna essere spietati, non superficiali.

    • A verticalizzare si può imparare col tempo, magari Villar a Salerno era semplicemente non nella condizione di giocare e ha chiesto a Mourinho di evitare rischi venendo da un infortunio piuttosto lungo. Mourinho prima dell’infortunio lo ha schierato quasi sempre nelle amichevoli eppure ha giocato anche piuttosto bene. Quindi non direi che Mourinho ora come ora non lo voglia vedere, sono tutte corbellerie inventate dai giornalai per destabilizzare l’ambiente.

  6. Se veramente lo voleva il Sassuolo, magari con formula di riscatto e controriscatto, ha fatto malissimo a rifiutare. Noi avremmo probabilmente un tassello in più per il Mou e lui avrebbe avuto una grande occasione per dimostrare tutto il suo valore in una società sana e una squadra assolutamente dignitosa, come abbiamo avuto modo di verificare appena domenica scorsa.
    A volte mi piacerebbe proprio conoscere chi consiglia questi ragazzi.

  7. ferrazzahahahahahahaa…. vabbe tralasciando la caratura di chi ha scritto l’articolo, se anche questa fosse la situazione c’è un modo semplice per giocare con Mou, impegnarsi sempre, migliorare e non rompere i coj***ni. se fai queste cose vedrai che le tue partite le fai

  8. io sono anni che mi chiedo cosa abbia fatto questa signora per scrivere su un giornale come repubblica e a trovare sempre una radio che le dà voce…. mai un inchiesta, mai uno spunto originale, mai un opinione che non sia un copia e incolla di post preso dai social o di quello che si sente nel bar sotto casa. Per non parlare del suo essere continuamente anti-roma. Mi ricordo come ieri quando per 2 anni di fila ha massacrato giornalmente Sabatini per il mercato che faceva e di recente invece ha provato a ricordarlo come un genio…. che squallore.

    • …la risposta, amico mio, é che “un giornale come Repubblica” come giustamente ricordi, non é più il “Repubblica” che abbiamo conosciuto, e i giornalisti come Scalfari (o Montanelli, che scriveva bellissimi pezzi sul Giro d’Italia ad esempio) entrano nelle redazioni, come una volta, anche per amicizie o contatti familiari, ma mentre 50 anni fa arrivava a scrivere, pure di sport, chi sapeva farlo e aveva una rigorosa idea della deontologia professionale, e comunque partendo giustamente dalla gavetta, con molto tempo passato a riordinare carte o archivi e a portare il caffè agli altri, oppure trafiletti di 3 righe col risultato di squadre di quartiere in Promozione nella edizione locale (lo so perché a neanche a 16 anni l’ho fatto personalmente per un decennio buono) oggi mettono cani e porci (o scrofe) dopo una settimana a scrivere, pontificare, addirittura divulgare opinioni e non semplici e concreti fatti, concernenti la ROMA o altre squadre di interesse Nazionale.

  9. A parte il fatto che, pure fosse, ce ne faremmo una ragione.
    A parte che Villar non mi pare tipo da “digerire a fatica” (mi sa che a digerire c’hai più problemi tu) un’ esclusione, almeno dopo 3 partite.
    A parte il fatto che lo spagnolo soffra questa situazione è, se non una cosa inventata di sana pianta, al massimo una tua interpretazione di quello che hai letto sui social, il che è tutto dire.
    A parte tutto questo…
    Quello che davvero bisogna chiedersi è: chi o che cosa ti spinge a scrivere un articolo (famo una monnezza, va) del genere in un momento come questo?
    Te ce brucia er culone che va tutto bene, eh… ihihih 🙂

    • Hai detto bene amico mio. Gli brucia il sederino che le cose vanno bene . Stanno aspettando come il pane, che si perda la prima partita , per poter vomitare le peggio schifezze. Anzi , sono convinto,, che sto articolo li teneva già preparato in previsione che l’inizio di campionato fosse negativo.
      Poi avrà detto: che faccio ora lo pubblico o lo butto nel WC?
      E senza ritegno lo ha pubblicato lo stesso.

  10. Allora…..come al solito i cesarocommercialisti se la prendono con chi scrive su giornali e simili (spesso a vanvera, questo è vero) per declassare problemi che ci sono e fatti inconfutabili.
    Ad esempio, personalmente ho sempre sostenuto che diawara e villar non fossero da serie A, il primo perchè gli manca proprio tutto, il secondo perchè ha giusto un bagaglio notevole (ma ingannevole) di tecnica individuale fine a se stessa ma sostanzialmente sterile (quando non controproducente) in un contesto agonistico: praticamente non quaglia mai, non verticalizza, non tira, non segna, non fornisce assist (i numeri sono impietosi in tal senso, basta andarseli a guardare e a quel punto devi essere proprio un cesarocommercialista per rigirare la padella).
    Un altro riguardo cui andavo dicendo che fosse un bel pippone è mayoral….e pure questo non viene mai utilizzato da Mourinho che difatti ha voluto pure Shomurodov il quale può giocare in tutti i ruoli dell’attacco punta centrale compresa.
    Perciò continuare a negare l’evidenza significa anche sminuire il lavoro e le scelte di Mourinho che ci sta restituendo intanto una dignità (il resto speriamo arriverà…).
    Probabilmente i cesarocommercialisti fervidi sostenitori di chi ci stava scaraventando in un baratro senza via d’uscita pensano pure di essere più competenti del tecnico portoghese…il che la dice lunga sulla loro boria e saccenza con cui c’hanno smerigliato le gonadi per anni.

    • ma alla fine ti sei anche battuto le mani da solo, o aspetti che lo facciamo noi? sorprende che abbiano scelto Mou e Pinto invece che te, visto che sembri saperne più di quei due messi insieme 😉

    • Ilario, provo a spiegarti:
      io tifo chi indossa la nostra maglia, e a meno di comportamenti poco professionali lo sostengo sempre.
      Quindi difendo anche Villar e Diawara.

      Se Mou li avesse davvero bocciati li avrebbe parcheggiati a Trigoria con Nzonzi e Florenzi,
      o pensi si sarebbe fatto problemi?

      Io direi che ne riparliamo alla prossima sosta…

    • Caro ILARIO però considera pure qualche, a mio avviso ovviamente, evidenza. Senza entrare nel merito delle nostre idee condivisibili su quello o quell’altro giocatore, credo si possa dire senza dubbio che il Mister (dalle amichevoli in poi) ha voluto stabilire 11 titolari che ad oggi, cascasse il mondo, manda in campo sempre.
      Infatti tutti i giornali (ultimo esempio proprio il Sassuolo, oggi col CSKA) compreso il buon Fiorini davano turn over più o meno ampi, regolarmente smentiti.
      Io pure pensavo VINA saltasse almeno parte dell’ultima.
      Altra evidenza é che se in amichevole hanno giocato, talvolta, alcuni per lui non pronti (BOVE, REYNOLDS, ZALEWSKJ, VILLAR – non sempre sano, ricordiamoci- MAYORAL) quando i punti hanno cominciato ad essere assegnati, le prime 5, fine del turn over.
      Ci sono allenatori che (5 cambi compresi) amano buone rotazioni intorno al nucleo titolare. Credo MOURINHO non sia tra questi. Se VILLAR, DIAWARA, CALAFIORI e BORJA, fossero gestiti da un altro Mister, allora avrebbero visto più campo.
      Nello specifico, se stanno in piedi (domani pure) i 2 a centrocampo quelli sono.
      Su MAYORAL poi mi sento di ipotizzare che, essendo a TRIGORIA il ragazzo spagnolo da più di un anno, e sicuramente già conosciuto come movimenti da LP7, MYKY e gli altri, il Mister abbia voluto privilegiare l’inserimento, e affiatamento, con i compagni degli altri 2 appena arrivati.
      TAMMY per me é sicuramente al 50% scarso di quel che può dare. SHOMURODOV idem, soprattutto se gioca dietro un’altra punta. Questo pure porta MAYORAL inevitabilmente a vedere poco il campo.
      Per me sei quindi troppo severo nel giudicare BORJA, che l’anno scorso già qualcosa ha dimostrato (ed era lui allora quello nuovo dei meccanismi di squadra e spogliatoio, non dimentichiamoci che sono pochi gli attaccanti che arrivano da un altro Paese e fanno subito tipi 20 reti pure come riserve…)
      Temo che lo spagnolo se non gioca da qui a gennaio chieda di andare, e lo capirei. Vedremo.
      Per VILLAR il discorso é ancora diverso. Ha delle caratteristiche tali che, come dicono tanti, magari é più adatto agli schemi di un FONSECA o di un DIONISI che al calcio di MOU o di CONTE. Non conosco le squadre di MOU fuori da quel che ha fatto vedere in ITALIA, ho idea che il suo centrocampista ideale, però, non sia tipo GONZALO. Forse é addirittura più simile a BOVE. Ma sicuramente se é inadatto all’idea di MOU, é a mio avviso sbagliato pensare che sia inappropriato per la A. Il ragazzo ha raggiunto la Nazionale spagnola grazie a noi, e con FONSECA più di qualche partita ottima, in A, l’ha giocata.
      Quindi, caro ILARIO, d’accordo con UB40 che GONZALO forse sarebbe potuto andare da DIONISI (anche se é comprensibile voglia pensare di giocarsi le sue possibilità da noi col mago portoghese), mi sembra che giudicare così male tanto Mayoral quanto Villar sia quasi “buttare il bimbo con l’acqua sporca”.
      REYNOLDS si, l’americanino é ancora inadeguato al ruolo, temo.
      Ti saluto fratello giallorosso, DAJEE ROMA…

  11. Gli articoli che destabilizzano l’ambiente, e poi ci sta pure chi li nega.
    La Ferrazza? Che te lo dico a fa’….

    • Perchè tu pensi che Jose Mourinho e i Friedkin si fanno destabilizzare dalla Ferrazza.
      Sei proprio rimasto ai tempi del fruttarolo e degli pseudo allenatori falliti che si poteva permettere quel fallito doi ballotta, non c’è che dire.
      E ricorda che piangono i deboli….i forti non piangono mai.
      Tu sei un piagnisteo continuo, nell’iperuranio platonico saresti anzi l’idea stessa del piagnone.

    • Sì certo, voi che tra 10 anni starete ancora a piagne pe’ pollotto che date dei piagnoni all’altri…

    • Mourinho e i FRIEDKIN no.
      Qualche giocatore e i mariones quaglia si.
      E nel momento di difficoltà. Articoli come questi possono solo peggiorare le cose.
      Esempio. Gaetano sbaglia un passaggio.
      Si prende gol.
      Inizia il massacro.
      Come?
      Semplice.
      Gaetano perciò non giocava, aveva ragione la Ferrazza.
      Gaetano e’na pippa.
      Via Gaetano viaaaaa
      Basta con ste pippe al sugo.
      Dove ci presentiamo.
      Ogni volta semore la stessa storia…
      Cosa succede dopo. Che Gaetano comunque fa ‘parte della rosa. E si fa i problemi mentali. Gesù, per aver sbagliato un passaggio mi hanno massacrato , che succede se sbaglio di nuovo?
      Perché sbagliare e’umano.
      E allora Gaetano gioca con la paura, che inevitabilmente ti porta a sbagliare di nuovo
      Da altre parti, sti articolo non glieli fanno scrivere e manco li pensano . I giocatori vengono tutelati, vedasi SCZESCNY dopo le 4 papere in tre partite, perché sono un valore della società in cui giocano e devono fruttare in caso di cessione.
      Da altre parti viene usato il termine , esuberi, a Roma hanno usato il termine “SCARTI” , chi?
      I FRIEDKIN? No
      Mourinho? No
      O alcuni pennivendoli ? Si

    • Piangono i deboli e o forti mai?
      Allora Sarri e’deboliisimo giusto?
      No, perché mi ricordo che ci stava gente cgeo voleva sulla panchina della Roma, pennivendoli inclusi, sai i pianti ogni domenica.

    • E lo so, caro UB, ma come vedi la realtà è cosa sgradita.
      Dagli spolliciatori, intendo, che così credono di buttarla in caciara facendo dimenticare a chi si sono asserviti nel recente passato insultando pure quotidianamente i Romanisti preoccupati per come stavano distruggendo l’AS Roma.

  12. Che hai sostenuto che non sono da serie A. Ce ne faremo una ragione. ..non e’che sei il verbo
    Sono due giocatori della Roma e devono essere sostenuti . Questi articolo e’una schifezza. Serve solo a destabilizzare l’ambiente. I problemi?
    E chi non li tiene?
    Mi devo intossicate prima, durante e dopo?
    Ma pensi di tenere 30 giocatori uno più forte dell’altro?
    Ma pensi che si possa vincere ,tutte e 38 le partite?
    Ma adesso a che serve sto articolo?
    A buttare letame sulla Roma.
    Platone diceva : Vivi alla giornata..
    A Roma sta andando bene . E i pennivendoli come la Ferrazza. Cercano il pelo nell’uovo. O problema e’Villar..si certo. No sta stampa che non serve.

    • Guarda che questa roba intossica solo te, la gente ha altro da fare che pensare alla ferrazza, cerca di capire.
      L’ambiente tossico era la scusa di ballotta rilanciata dai suoi servi mediatici per giustificare ogni fallimento (ha inanellato solo fallimenti).
      Io me ne sono sempre fregato commentando i fatti e continuo così.
      Fortuna che d’ AAMBIENTE se ne fregano pure i Friedkin e il miglior allenatore vivente che i Friedkin medesimi hanno portato a Roma quando invece con ballotta se semo dovuti sorbì li peggio fenomeni filosofi cefalozucchinari perdenti sulla faccia della terra: il principiante L.Enrique, di francesco che c’ha più esoneri che presenze, il disarmante fonseca.
      Tutti incensati al di la di ogni evidenza dai servi cesarocommercialisti.
      Quelli sono stati il vero ambiente tossico, gente che sosteneva chi faceva palesemente il male della AS Roma per perseguire i propri interessi (ballotta & co.) con la scusa che chiunque fosse il proprietario, il presidente, un semplice dirigente andasse sostenuto per forza poichè organico all’AS Roma.
      Comunque stai tranquillo che i Friedkin se ne fregano di tutto ciò.

    • No Ilario, ai Friedkin non frega un’emerita ceppa di tutto ciò. Ti sei per caso mai imbattuto in un loro forbitissimo tweet?

  13. Le notizie vanno prese con le pinze ma resta il fatto che Villar ha buona tecnica e ottima visione di gioco
    non va svalorizzato….

    • Sono completamente d’accordo con te.
      A me anche come calciatore Villar piace,lo ritengo forte.
      Ma forse paga cose successe l’anno scorso, non si è integrato bene con la romanità e forse tu sei l’unico in grado dì capire a cosa mi riferisco

    • D’accordo su quanto scrivi. Ho espresso, più o meno, lo stesso concetto in post a seguire.
      Ciao e FORZA ROMA!

    • Non ho riportato la persona a cui facevo riferimento nel mio commento: mi riferivo al post di @Roma e non totti. Chiedo scusa.
      FORZA ROMA!

  14. Mi dispiace per Villar,mi è istintivamente simpatico,ma i social e le stupidaggini che si scrivono sui social, per un calciatore sono nocive meno le legge meglio sta e meglio giocherà.
    Detto ciò, a me il suo modo di giocare piace,ma io non sono l’allenatore della Roma, io di calcio non capisco niente,l’allenatore della Roma è il grande Mourinho e da quel che si è capito, lui sia Villar che Diawara, gli avrebbe voluti cambiare con altri calciatori.
    Io se fossi un calciatore della Roma o della Juve e mi trovassi, allenato anche dal più grande allenatore del mondo, ma che come calciatore non mi stima, chiederei subito il trasferimento.

    Perché restare in un posto a dispetto dei Santi,non ha senso.
    Il calcio poi ogni allenatore lo vede a modo suo, Mourinho non lo vede, Simeone invece stra vede per lui e Simeone pure è un grande allenatore.
    Cioè questi ragazzi dovrebbero capire, che quando ti dicono per me puoi andare altrove, fai la valigia e vai.Specielmente se le offerte non ti mancano

  15. Mah…Villar è molto giovane. Ha la tendenza a tenere troppo palla ed altre caratteristiche che lo facevano andare abbastanza bene per il gioco di Fonseca.
    Con Mourinho occorrono un altro tipo di caratteristiche (giocate max ad uno/due tocchi, verticalizzazioni, fisicità, ecc…).
    Come soprascritto Villar è molto giovane; mi auguro che abbia la voglia nonchè la capacità di adattarsi a questa nuova situazione.
    Siamo sicurissimi che non ne sia in grado?
    Per intanto, finchè sarà GialloRosso, per me: FORZA VILLAR!

  16. Si è scordato di aggiungere che Villar si lava poco, ha una sorella brutta e non sa attraversare la strada da solo.
    Quelli che chiama fatti inconfutabili sono le sue opinioni.
    Peraltro mi tolga una curiosità : chi diavolo sarebbero i cesarocommercialisti?

  17. Villar ha buona tecnica e visione di gioco ma è ancora molto giovane e quindi può ancora migliorare. Ha esordito l’anno scorso andando subito bene, salvo poi avere un contraccolpo e questo con i giovani può capitare. Aspettare un giovane ci può stare, formarlo, farlo crescere se ci credi. Certo che Mou vorrebbe uno già pronto, con più esperienza.
    Villar è pertanto un patrimonio della società da preservare perchè ha potenziale.
    Ci sono però alcuni elementi che, visti da fuori, potrebbero far pensare: ha il suo caratterino che l’ha portato a essere subito leader l’anno scorso (in campo diceva apertamente “tu vai là, passamela qua”) ma che quando le cose vanno meno bene diventa un limite. I suoi post piccati sui social (toglieteli ai calciatori!), un paio di battibecchi con Pellegrini (non uno qualsiasi, il capitano) mi fanno temere che ci siano difficoltà di altra natura.
    Rimane comunque un patrimonio dell’AS Roma, quantomeno come plusvalenza (so che è una parola che non piace ai romanisti): speriamo che non si perda o che non lo svendiamo per poco perchè sono quasi sicuro che se torna a giocare in Spagna (Atletico Madrid) diventa un bel giocatore e noi ci mangiamo le mani.
    Diawara invece lo trovo indolente, lo venderei senza preoccupazioni.

  18. La società non lascia trapelare più notizie e i……giornalisti le inventano! La ferrazza poi! Da che mi ricordo è monotema! Così lo possono fare tutti il giornalista!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome