MOURINHO: “Roma in un ottimo momento. Smalling non sarà a disposizione, Llorente si. Le parole di Palladino? Non abbasso il livello…” (VIDEO)

19
1215

AS ROMA NEWS – Mister Josè Mourinho incontra i giornalisti a Trigoria nella conferenza stampa alla vigilia di Roma-Monza, gara di campionato che si giocherà domani all’Olimpico.

Queste le dichiarazioni dell’allenatore portoghese sull’impegno di domani e sulle condizioni della squadra a poche ore dalla sfida contro i brianzoli:

Il Monza sta attraversando un ottimo momento di forma.
“Anche noi. Veniamo da tre vittorie di fila. Il Monza ha fatto un buon campionato lo scorso anno, ha preso dei giocatori bravi, sono un’ottima squadra e sarà una gara difficile”.

Come stanno Smalling e Llorente? Cosa è successo all’inglese?
“Non sono la persona ideale per spiegarti nel dettaglio. Quello che ho capito io è che un infortunio che provoca dolore e dopo è difficile lavorare con il dolore, anche se è un tipo di infortunio che tu devi tornare in campo con il dolore. Aveva una capacità di supportare il lavoro non alto, ha fatto già qualche lavoro senza la squadra settimana scorsa e ieri ha lavorato con noi per la prima volta. Ma abbiamo lavorato con bassa intensità, ma non sarà a disposizione domani. Diego sarà a disposizione domani. Renato e Lorenzo no, nemmeno Kumbulla e Tammy ovviamente. Dybala non ci sarà domani”.

Llorente giocherà domani?
“Può giocare, sta bene. Domani sarà a nostra disposizione. Renato continua a non lavorare con la squadra, spero che settimana prossima possa tornare a lavorare con noi”.

Palladino disse la sua sulla vostra panchina, definendo scandaloso il vostro comportamento.
“Non voglio abbassare il livello e non voglio farlo abbassando questo livello di comunicazione. Dal punto di vista tecnico non conosco il loro allenatore, però conoscono la squadra. Ha fatta un ottimo campionato, sta di nuovo facendo un campionato di molta qualità, e questo significa che l’allenatore è bravo”.

Domani la spalla di Lukaku sarà Belotti?
“Abbiamo segnato dei gol di squadra bellissimi: se l’avesse fatta un’altra squadra con un altro allenatore avrebbe avuto più scalpore. A livello di costruzione e di squadra siamo più bravi rispetto allo scorso anno. Quando siamo tutti siamo una squadra che gioca meglio rispetto agli anni passati. Giochiamo meglio. Lukaku cambia i numeri, dal punto di vista quantita quando hai giocatori come lui ti cambia tutto. Basta paragonare Belotti che ha fatto zero gol lo scorso anno in SERIE A e quest’anno sta già a tre gol. Domani Belotti con Lukaku? Non voglio dare la squadra, non ti risponderò. Paulo è un giocatore importante per noi, per la sua creatività, per il suo posizionamento. Abbiamo un bel gruppo di giocatori a disposizione: Belotti, El sha, Azomun: stiamo messi bene”.

Cosa ne pensa del caso scommesse?
“Ho parlato con i miei, con Zalewski rido anche un po’: non sapeva molto bene quello che era uscito. Sono molto felice quando ho parlato con loro. Sono un po’ triste come dicevo anche a loro: in Portogallo  hanno fatto una prima pagina dicendo che fosse un giocatore di Mourinho. Questo per dire che prendi una dimensione cher quando si arriva alla conclusione che non è vero, la dimensione della notizia è sempre molto inferiori. Penso che sia un danno d’immagine dei calciatori, se loro non sono colpevoli. In questo caso ho parlato con loro, mi fido di loro. Hanno un sufficiente rapporto con me per dirmi la verità, la verità poteva essere brutta ma non è stato così. anche la società si fida di loro, come ha dimostrato con il comunicato ufficiale. Siamo tutti tranquilli. La situazione sarà legale in un secondo momento. Dobbiamo aspettare, fidarsi della giustizia e se qualcuno ha sbagliato pagherà”.

A che punto è il lavoro di Ndicka? Manterrà il posto?
“Difficile risponderti. Negli ultimi 15 giorni non ha imparato nulla da noi perché non è stato qui. Ha giocato con un’ottima nazionale che gioca a 4 e non è un dramma comunque. Giocare con sistemi diversi e allenatore diversi può farti crescere. Ci sono giocatori che sono qui da anni e fanno errori di interpretazioni, è normale che un ragazzo arrivato da poco lo faccia. Nelle ultime partite però ha fatto una partita super pulita ed equilibrata, ha giocato molto bene. In difesa, quando siamo tutti, siamo in 5, senza Kumbulla. Abbiamo tante partite da giocare, ora abbiamo anche Diego. parlare di chi gioca titolare dunque è difficile, ma sono già in una situazione migliorare rispetto a Cagliari, dove avevamo più infortunati”.

Cosa ne pensa di Julen Jon Guerrero (ragazzo aggregato nella Roma Primavera, ndr)?
“Per me è presto, è arrivato un paio di mesi fa. Ho un’attenzione con tutti i giovani ragazzi, ovviamente con il figlio di Julian non sarà diverso. Sarà sempre un piacere farli giocare per la Roma e aprirgli una porta per il futuro”.

Articolo precedentePALLADINO: “Dovremo essere concentrati al 100% e non aver paura di nessuno. Gomez? Perdiamo un grande calciatore”
Articolo successivoSerie A: la Lazio vince a Sassuolo (0-2), l’Inter passa a Torino (0-3), ok anche il Napoli a Verona (1-3)

19 Commenti

  1. ma chi vuole che muo vada via quale pensa sarà il prossimo allenatore? va bene che ognuno può dire la sua e spesso quando si incita al più grande allenatore (o uno dei primi) del calcio vedo parecchie spolliciate. ma , chiedo io, se queste idee non sono dettate da invidie odi voglia di fare i professori o altro, tecnicamente cosa si vuole più di lui in panchina? se proponete che vada via avrete pensato anche che andrà messo qualcun’altro e chi pensate verrà?? mah

    • Bisogna pure pensare che non rimarrà per sempre, quindi magari guardarsi intorno non è lesa maestà.

  2. Mister, faccia una squadra quadrata, con uomini forti in difesa, per coprire meglio, e un centrocampo a 4 che fermi le offensive degli avversari prima che arrivino nella nostra area. Poi non abbia paura di mettere 3 punte, dobbiamo osare di più in attacco per fare subito goal e con tre punte vere si può fare. Adesso si può provare subito Azmoum Lukaku Belotti.💛❤️🇮🇹

  3. non vincere con Monza e slavia sarebbe preoccupante, non voglio ipotizzare altri risultati…
    diversamente sarebbe già crisi…

  4. Io dico di pensare al presente. Il presente è Mourinho e domani c’è un Monza da battere e non sarà facile.E’ inutile lambiccarsi il cervello sul futuro,ragazzi. Tanto non lo sappiamo, né noi, né tantomeno i cialtroni pennivendoli. Forse lo sanno Mourinho ed i Friedkin…..Forse.

  5. Mister, giochiamo all’Olimpico di Roma, in casa facciamo una squadra quadrata con 3 uomini di difesa forti, Mancini LIoriente Ndicka. Un centrocampo a 4 che fermi le offensive degli avversari prima che arrivino nella nostra area, e che possono anche dialogare con le punte. Bove Cristante Paredes Aouar. Poi in attacco a 3 punte, da tenere impegnata la difesa avversaria, Azmoum Lukaku e Belotti, con queste tre punte sicuramente la Roma sarà più incisiva. Dai che tutto è possibile! 💛❤️🇮🇹

  6. Ho visto allenatori di tutti i tipi da Liedholm un signore e un fio de na … Zeman il bel gioco ..come non dimenticarlo ,capello .. che se lo prendevi a capocciate te davano un premio,😂 emergenti come difrancesco o pazzi come Spalletti …li ho visti tutti ,ma mai e poi mai nessuno e lo scrivo grande CHE ABBIA MAI DIFESO I TIFOSI DELLA ROMA .
    Ne ho visto uno solo dal 1972 si chiama José Mourinho ,sarà un paraculo? Può essere ,ma per me rimane ..l unico ,quindi se qualcuno ha ancora dei dubbi per il non gioco o altre amenità ,bhe per me e ripeto per me e LAZIALE

    • Te sei scordato Mazzone e Ranieri, che saranno meno paraculi ma sicuramente piu’ Romanisti di Mourinho.

    • In che senso Mourinho sarebbe l’unico “che abbia mai difeso i tifosi della Roma”?
      Ti ricordo per esempio che fino a 8/9 anni fa la panchina della Roma nelle gare casalinghe stava dalla parte della Nord.
      Fu Rudi Garcia a richiedere lo spostamento perché non lo trovava logico e da allora la nostra panchina è diventata quella che guarda la Sud.
      Scommetto che questa è una cosa che non ricordi nemmeno tu.
      Quali sarebbero invece i gesti concreti di Mourinho in “difesa” dei tifosi della Roma?
      A parole ne ho sentiti tanti, quasi tutti, fa parte del gioco ovviamente.
      In quanto a Mourinho ha sicuramente “difeso” anche i tifosi del Porto, del Chelsea, dell’Inter, del Real ecc.
      Nessuno ti nega comunque il diritto di pensare che per noi abbia una considerazione maggiore degli altri.

  7. Mou va via? Penso che andrà via, è restato per noi per la promessa data alla squadra, ma a giugno va ha guadagnare tanti soldi, però vorrebbe andare via con un trofeo conquistato per la Roma, ci tiene la Roma ed i romanisti gli dono entrati nel cuore come noi del resto con lui. Chi verrà dopo di lui? Non ha importanza, dopo Mou tutti gli altri sono nulla.
    Forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome