Serie A: la Lazio vince a Sassuolo (0-2), l’Inter passa a Torino (0-3), ok anche il Napoli a Verona (1-3)

17
653

ALTRE NOTIZIEVittorie piuttosto nette di Napoli e Inter nei match pomeridiani di questo sabato che segna la ripresa del campionato dopo la pausa per le nazionali.

I partenopei passano sul campo dell’Hellas Verona per 3 a 1. Vantaggio di Politano, poi doppietta di Kvaratskhelia e rete ininfluente di Lazovic. Rudi Garcia salva la panchina e gli azzurri salgono a quota 17 punti.

Tre punti importanti anche per l’Inter, che torna momentaneamente in vetta battendo il Torino in casa dei granata: dopo un primo tempo di sofferenza, nella ripresa la squadra di Inzaghi passa con i gol di Thurman e Lautaro Martinez, nel recupero a segno Calhanoglu su rigore. I nerazzurri salgono a 22 punti, il Toro resta fermo a 11.

Nel match serale vittoria della Lazio sul campo del Sassuolo per 2 a 0: decidono i gol di Felipe Anderson e Luis Alberto messi a segno nel primo tempo. La squadra di Sarri sale così a quota 13 in classifica.

Giallorossi.net – F. Turacciolo

Articolo precedenteMOURINHO: “Roma in un ottimo momento. Smalling non sarà a disposizione, Llorente si. Le parole di Palladino? Non abbasso il livello…” (VIDEO)
Articolo successivoFascia destra e intermedio di centrocampo: due ballottaggi aperti nella Roma

17 Commenti

    • Il Torino oggi ha perso contro una squadra che ha fatto la finale di Champions League giocandosela alla pari contro il Manchester City.

    • Non è solo con noi doveva pareggiare, avevamo sbloccato il match ad una ventina di minuti dalla fine e preso il gol del pareggio a 6 minuti dal 90° con una ripartenza lasciando una specie di prateria sullo 0-1 per noi, errore tattico di Mourinho e di cambi per non aver messo un centrocampista in più come Bove in quel momento. Paredes è vero che ha perso palla ma era al limite dell’area avversaria e loro in ripartenza sono riusciti ad arrivare fin quasi a 30 metri dalla nostra porta quando Kristensen ha commesso fallo, con un centrocampista in più, probabilmente non sarebbero riusciti a superare la metà campo. L’ingresso tardivo di Belotti quando Dybala andava sostituito prima, quindi i 3 punti si potevano portare a casa senza grossi problemi. Inoltre avevamo buttato via un intero 1° tempo nel quale avevamo rischiato anche di andare noi in svantaggio giocando oltretutto a lanci lunghi e “tamburello”.
      Così abbiamo regalato un punto al Torino e ne abbiamo persi 2 noi, poi, lasciare una sola ed unica palla gol nitida ad una coppia offensiva di fenomeni come Lukaku e Dybala, infatti Lukaku l’ha buttata dentro quell’unica occasione avuta, è fare un regalo enorme alla difesa avversaria perché se la Roma avesse giocato a pallone creando quindi situazioni dove la coppia d’attacco in questione avesse avuto almeno 3 palle gol invece di avercela avuta Cristante che dall’interno dell’area ha preso il palo, anche noi come l’inda avremmo potuto fargli 3 pallini o almeno 2, quanto bastava per vincere.

  1. Alzata del difensore del Sassuolo,schiacciata dedelattaccante della Lazio,per ora lo schema ha fruttato due gol…qualche ludopatico in Emilia?

    • Tresoldi ha scommesso forte sulla Lazio… ha passato il pallone ad oltranza ai laziali ed è il vero artefice dei 2 goal (e avrebbe meritato la tripletta già nel primo tempo. p.s. il secondo non l’ho retto e ho messo a Celta Vigo/Atletico Madrid) dei complessati inferiori.

  2. E il Sassuolo sta facendo pena contro la Lazio ! Boh ! Ci sono squadre che ai trasformano radicalmente da una domenica all’altra. Tenuto conto del mondo sommerso delle scommesse, sul quale, si accettano patteggiamenti per non fare approfondimenti e indagini, sono veramente perplesso sulla regolarità sportiva del campionato di serie A.

  3. non mi piace evocare altarini vari ecc., ma ho visto il primo tempo di Sassuolo – Lazio e il Sassuolo ha messo in campo una difesa veramente da ufficio indagini…una cosa imbarazzante. Due gol regalati più un’altra mezza dozzina di palle giocate al limite delle comiche di Benny Hill.

    • Il Sassuolo è da sempre così, una squadra indecifrabile capace di grandi colpi e ancora più eclatanti tonfi.
      Si salvano tranquillamente e non hanno grandi ambizioni di entrare nelle coppe europee. Nessuna pressione da una piazza che non esiste.
      A volte concentratissimi, altre in infradito. Real Sassuolo o Scansuolo, spesso senza mezze misure.
      Una delle storture di un campionato a 20 squadre con tre sole retrocessioni.

  4. premetto che non gioco, però mettendomi nei panni degli scommettitori mi sembra veramente difficile trovare punti di riferimento. squadre che sembrano ben organizzate e quindi ostiche da affrontare, da una domenica all’altra si trasformano….boh

    • si se poi il bar permette di uscire al portiere fuori dalla aria a prendere la palla, ci scommetto anche io che la partita non cambia il risultato

  5. Inter,Napoli, Lazie sono più forti di Torino, Verona e Sassuolo quindi la vittoria fuori casa ci può stare come DOVEVA starci anche per noi. Il problema è che spesso solo contro di noi certe squadre modeste giocano con una voglia da finale di Champions….. basti pensare al commento di Juric dopo la sconfitta imbelle subita contro i burini: “eravamo scarichi, avevamo speso tutto contro la Roma”……Da un lato fa anche piacere costituire uno stimolo soltanto per il Nome che portiamo, dall’ altro,visto chi dirige il calcio italiano ,fa pensare un pochino male….. comunque pensiamo a fare il nostro, i conti alla fine.

    • Pensi veramente che le squadre di provincia e i loro tifosi si esaltino solo contro la Roma e considerino la vittoria contro di essa più importante di una vittoria contro le tre grandi del calcio italiano?
      L’unico godimento che hanno battendoci glielo date voi tifosi megalomani che li considerate “modesti” e non alla loro altezza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome