MOURINHO: “L’allenatore non fa miracoli, servono giocatori motivati e di qualità. Un giapponese nella Roma? Se costa poco…”

131
5347

AS RMA NEWS – José Mourinho è tornato a parlare. Lo Special One è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida (ore 11:30, diretta su Dazn) contro il Nagoya Grampus.

Oltre alla partita di domani, l’allenatore portoghese ha parlato anche di mercato, del Giappone e della situazione infortunati. Ecco le sue parole:

Sui giocatori arrivati dalla Premier.
Non abbiamo la forza di andare a prendere giocatori in Premier, ma Tammy era un giocatore che voleva mettersi in mostra. Matic ha 34 anni ed ha giocato nei migliori club, è tornato a giocare con me per portare esperienza.

Sui calciatori in rosa.
Devi essere fortunato, avere giocatori con le giuste motivazioni e qualità. Noi allenatori le possiamo implementare ma non facciamo miracoli. Ognuno ha tutto nelle proprie mani.

Sulla vittoria del Giappone contro al Germania.
Non ho visto la partita, ero a letto, la televisione era accesa ma mi sono addormentato, ero distrutto. Complimenti al Giappone, ma non è una sorpresa così grande, è una buona squadra che sta crescendo. In Europa ci si concentra sulle individualità. Ho allenato giocatori asiatici e sono fortunato perché ho allenato i migliori, hanno la giusta mentalità, per questo penso che ieri non fosse una grande sorpresa.

Sulla possibilità di vedere in giallorosso un giapponese.
Un giocatore giapponese a Roma? Se costa poco!

Sull’eventualità di essere allenatore della Nazionale nipponica.
Nel calcio mai dire mai, ma non penso che la nazionale giapponese abbia bisogno di me, ha allenatori di un certo livello. Nel calcio è difficile parlare di progetto, ma mi sembra difficile.

Sull’ospitalità trovata.
Qui in Giappone cerco di essere più gentile che posso con persone magnifiche che offrono una ospitalità incredibile e voglio dare qualcosa in cambio.

Sulle amichevoli che affronterà la Roma.
I Marinos sono campioni, hanno più qualità e fantasia in avanti; il Nagoya è organizzato, mi aspetto partite dure. Mi mancano giocatori ed il jet-lag non aiuta.

Sugli infortunati.
Abbiamo giocatori importanti infortunati, è importante recuperarli. Non è un dramma ma abbiamo effetti a lungo raggio. Dobbiamo recuperali. Poi il secondo obiettivo è dare riposo a chi ha giocato 3 partite a settimana. Dopo il Giappone avranno 10 giorni che sono importanti.

Articolo precedenteTIAGO PINTO: “Abraham sarà presto uno dei migliori al mondo. Mercato? Teniamo in conto le considerazioni di Mou, ma…”
Articolo successivo“ON AIR!” – FERRAZZA: “Mou scontento del mercato e della tournée”, AGRESTI: “Quello che fa è ai limiti dell’accettabile”, FERRETTI: “E se la sua fosse una exit strategy?”

131 Commenti

    • Non siamo più negli anni 90… In quegli anni se un presidente voleva un calciatore metteva lui i soldi e lo portava.. Il calcio ed il calcio mercato sono cambiati..

      Adesso i presidenti possono mettere i soldi per migliorare le strutture, cambiarle, ma non possono spendere sul calciomercato..

      Il calciomercato dipende esclusivamente dal fatturato, ed è qui che entrano in scena le sponsorizzazioni, che possono aiutare i club ad aumentare il fatturato della società..

      Se non erro Commisso è il presidente più ricco in serie A.. Eppure non ha potuto mettere assolutamente nulla per fare mercato.. Anzi in pochi anni ha venduto Chiesa e Vlahovic.. Per quasi 150 mln

      La Juventus invece fattura circa 600 mln per questo può spendere di più sia per i cartellini che per gli ingaggi.. Il Napoli invece ha aumentato il fatturato grazie alla Champions ed anche alle vendite di Koulibali e di Fabian..

      In premier il discorso è totalmente diverso se pensiamo che la loro ultima in classifica prende più soldi dell’italiana che vince lo scudetto..

      È poi ci sono i vari sceicchi.. Che usano sponsorizzazioni spesso farlocche per spendere quanto vogliono..

      Insomma.. Fino a quando continueremo a credere che è il presidente che mette soldi su soldi.. Nessun presidente ci potrà mai andare bene.. Perché non lo farà mai nessuno..

      Il mercato della Roma è stato a costi molto bassi per quanto riguarda le spese del cartellino.. Ma i costi degli ingaggi tra Dybala, Wijnaldum e Matic sono stati molto alti..

      Con un fatturato che ad oggi è veramente bassissimo.. Senza dimenticare che abbiamo il FpF addosso..

      Quando Mou dice che possiamo spendere poco sta semplicemente dicendo la realtà dei fatti.. La Roma non può spendere grandi cifre…

      Se arriverà Adidas (con le cifre che girano) insieme ad una qualificazione Champions.. Il discorso già sarà diverso..

      Forza Roma..

    • Alcuni parlano di Mourinho come se fosse uno qualsiasi, senza rispetto. Abbiamo uno degli allenatori top e a Roma si critica. Lui vuole far crescere società e ambiente, chi lo critica si merita Fonseca e De Zerbi

    • Non ha dovuto aprire gi occhi, cosa doveva venire a fare lo sapeva dall’inizio e lo ha anche detto, costruire una squadra competitiva con risorse limitate.
      Non per la disponibilità dei Friedkin, ma per i limiti imposti dall’uefa.
      Ha anche dichiarato di accettare la sfida, ed al primo anno ha vinto un trofeo europeo.
      se non sai le cose salle !
      Salutame Claudio.

    • falcao ma perché che tha fatto mister fonseca di male? a me i commenti come il tuo veramente mi fanno in ca…re, quando dici ve meritate de zerbi o fonseca. a me sembra che sto poro Cristo cha fatto fa due stagioni dignitose con tantissimi problemi sia societari che proprio di società intesa come vita , per via del covid e tutto il resto eppure mai na parola fuori posto mai na scusa sempre comportato bene dentro e fuori dal campo. anzi anzi se c avesse avuto un pastore come si vide per tre barra 4 partite stai sicuro il secondo anno ci qualificavamo per la champion e anche quando e stato mandato via se ne è andato da gran signore. secondo me i tifosi come te so quelli che na squadra non dovrebbe avere scusa se te le dico ste cose e se mi permetto ma le penso.

    • eccallà..mhò pure i Friedkin nun vanno bene..hanno trovato il deserto dei tartari e nn vanno bene..meno male che c’è Toujour de France..sennò sai le infinite riflessioni..eh eh eh

    • Bravo Lukino, hai detto tutto. Ma parliamo pure di De Zerbi se vogliamo, settimo in Premier con la corazzata Brighton, stessi punti del Chelsea e un punto sotto il Liverpool.
      Chissà cosa avrebbe combinato Mourinho al suo posto e De Zerbi con questa Roma.
      Magari ne prendevamo tre dal Napoli in casa, ma forse avremmo vinto in casa di quella inguardabile Juve delle prime giornate. Dubito che in ogni caso avremmo meno punti di quelli che abbiamo adesso. Magari in qualche occasione avremmo pure assistito ad un degno spettacolo calcistico.
      Di certo non assisteremmo a questi discutibili teatrini da parte di un tecnico che si prende i suoi bei 7,5 mln l’anno non perdendo occasione di sputarci sopra ogni volta che può e che mai, dico mai, si accolla una minima responsabilità.

    • @Marco79
      Condivido ogni punto..
      Infatti il problema è quello di costruire una società più snella nei costi fissi (stipendi giocatori e non) con maggiori entrate diversificate.
      Si può tornare ad alimentare le entrate con le cessioni (vedi ibanez e Zaniolo), non possiamo continuare con gli svincolati, ma poi servono dirigenti che sappiano spenderlo bene (di cui possiamo avere fiducia) ed un allenatore che sappia mettere al posto giusto i giocatori.
      Ma se le idee sono Solbakken da quinto, Cristante in mediana, Frattesi regista..non si va da nessuna parte.
      Speriamo che i Friedkin agiscano.

    • Sarebbe Capitan Tsubasa, comunque mi ricordo che loro eliminarono la Germania ai mondiali.
      Nakata lo richiamerei subito, possiamo anche prendere Minami dalla Roma femminile, al posto di Karsdorp è perfetta, è due volte più forte.

    • Aggiornati. Ora Holly si chiama Tsubasa, Benji manco riesco a scriverlo Kowabayashi, forse…

    • lupasas hai ragione, me l’ha fatto notare anche mio figlio ormai ragazzo, ma io sono per le tradizioni 🤣🤣👋❤️🧡💛👊

    • Lupasas devi capire che molti di noi hanno una certa età, perciò rimarranno sempre Holly e Benji per noi maschietti come Mila e Shiro per quelle che all’epoca erano bambine….

    • “io farei un’offertona a holly e benji, magari ce cascano”

      Io a Shingo Tamai, di Akakichi no Eleven !!

      (in italia erano “Arrivano i Superboys” con la sigla che non c’entrava niente ed era un promo in inglese degli Europei del 1980)

      Se volete fare i riferimenti, fateli ai veri “classici” storici, no ai cartonetti della seconda generazione con quei nomignoli americanizzati che non si possono leggere.

    • Sì, romano, ma anche il tuo commento in fondo è banale… Come quelli di chi scrive enfaticamente “mai banale!” dopo aver letto le dichiarazioni dei personaggi (personaggi) che animano il teatrino (teatrino) che si nutre di calcio.
      L’ unica cosa non banale, a mio avviso, resta il campo, il calcio giocato. Oltre alla nostra passione, che non meriterebbe, appunto, di essere ripagata con tanta banalità. ✋

  1. ecco certe cose le sta dicendo pure Mourinho è inutile prendersela con l’allenatore o il direttore sportivo se la proprietà non mette soldi per rafforzare la squadra, non è coi celik, shomorodov, solbakken, Belotti, reynolds, camarra e Company che riesci a tornare in Champions, io sono stufo di proprietà che comprano la Roma solo per farsi il loro business, l’unica cosa che non capisco è perché Mourinho ha accettato di venire qui a queste condizioni

    • perchè da allenatore sa’ che si gioca con i giocatori, non con le figurine.
      altrimenti fai la fine dell’inghilterra con l’Iran, dell’Argentina on l’arabia saudita e della Germania con il giappone.
      Con le figurine fai la fine del PSG che vince in Francia (e ci mancherebbe) ma in Europa troppa
      o ha da faticà, pure con tutti campioni.

    • PasquOne, infatti Mou preferirebbe di gran lunga essere il CT dell’Iran o dell’Arabia Saudita, che di Inghilterra o Argentina….certo che ne dite di (omissis)

    • gli stipendi a Mou vengono regolarmente pagati, indipendentemente dalle prove fornite sul campo, quindi credo che non abbia motivi per lamentarsi…anzi no…si lamenta e come: squadra di pixxe, traditori, mercato da poracci, giapponesi da prendere al black friday…ne parla benissimo della sua società…chi non vorrebbe un dipendente che ti smerxa ogni settimana in televisione? 😉

    • Se qualcosa non va i primi responsabili sono proprio i Friedkin, molto più di Mourinho, Pinto, Pellegrini o chissà chi…

    • E’ vero. Mettendo insieme Kumbulla, Vina, Shomurodov e Abraham si arriva alla fatidica cifra di 100 mln.
      Per Abraham speriamo ancora che si sia in tempo per invertire la tendenza, ma purtroppo gli altri tre possono ormai tranquillamente essere catalogati alla voce “flop”.
      La Roma è nelle condizioni di chi non si potrebbe permettere di sprecare una sola cartuccia, e invece di salve ne abbiamo già sparate fin troppe.
      A questo si aggiunge un mercato in uscita che non porta troppi ristori. Oggi non abbiamo neanche un giocatore in rosa che potrebbe garantirti certamente qualcosa oltre i 30 mln sul mercato, se non con una plusvalenza reciproca stile L. Pellegrini-Spinazzola.
      Praticamente nessuno ha incrementato il proprio valore sul mercato da quattro anni a questa parte. La Roma rivende sempre ad un prezzo inferiore a quello di acquisto, e anche se, grazie agli ammortamenti, a bilancio non risulta una minusvalenza, nella cruda realtà lo è.
      C’è seriamente da riflettere su questi aspetti e migliorare, altrimenti si rischia di entrare in un loop fatto esclusivamente di parametri zero e l’affannoso tentativo di trovare il crack tra i giovani della primavera. Con un tecnico che questo tipo di lavoro non lo ha praticamente mai fatto, se non agli albori della sua carriera.

    • ci va un uomo mercato di livello… già abbiamo poche possibilità di spendere, se sbagliamo pure gli acquisti.. bonanotte!

    • Oltretutto il primo anno lo hanno anche fatto, gli hanno messo a disposizione cento milioni sul mercato la Roma è la società che ha speso più di tutti in Italia e forse anche in Europa.
      Lui gli ha investiti male facendo un mercato senza Ds, ha riempito la squadra di doppioni e triploni mandando via gente che forse poteva essere utile Mayoral Pedro Fazio per me anche Villar, purtroppo lo special ha fatto un macello ora ne paghiamo le conseguenze, oltretutto in un anno e mezzo ancora non si è capito quale sia il gioco che fa la Roma perché questo ormai è chiaro non esiste nessun tipo di gioco
      Ha fatto un macello lo specialone

  2. Scherzi a parte beccare un giapponese bravo a pochi euro non sarebbe male. Il Napule ha beccato un georgiano e un coreano spendendo quanto noi per Shomu. Se sono bravi, costano poco per stare nei parametri del fpf ben venga. Anche Mou lo capisce che non abbiamo il petrolio e i falsi sponsor degli emiri.

  3. Eh Holly gioca nel Barcellona e Benji in Germania nel Wolfsburg se non erro e costano parecchio. Per dire benji ha rifiutato il Bayern perciò…

  4. l’ho detto più volte e lo ripeto, il concetto è molto semplice la Roma ha bisogno di giocatori di pallone che sappiano giocare a calcio , stoppare e passare il pallone e noi ne abbiamo davvero pochi. Siamo contati come difensori centrali e tuttavia è il reparto messo meglio, non abbiamo terzini veramente validi ed affidabili, il centrocampo sappiamo tutti come è combinato . L’attacco idem con patate! Bisogna e bisognava riflettere su determinati rinnovi a giocatori assolutamente mediocri che potevano essere rimpiazzati da giocatori migliori con ingaggi più bassi. Dybala e wijnaldum sono le ciliegine ma la torta 🍰 dove sta?

    • ma infatti mi sorprende che Mou abbia accettato di venire a pascolare sta mandria di sciancati, piuttosto che ambire a allenare rose complete tipo quelle di Atalanta, Sassuolo, Udinese, Torino…quelle si che hanno giocatori tecnicamente fortissimi, atleticamente inarrivabili, e dediti solo al calcio e non a vizi extracalcistici…quindi i Friedkin che pagano i terzo monte ingaggi della serie A, si sono fatti fare il paccotto da Wanna Marchi, e hanno acquistato impiegati delle poste e pizzicagnoli invece che giocatori da serie A, oltretutto pagandogli stipendi e rinnovi d’oro…devono essere veramente due cogxioni sti americani, padre e figlio…pensa un po’, 20 giocatori di serie A che non sanno fare uno stop o un cross…con o senza la fontana di Trevi allegata?

  5. è inutile prendere allenatori come Mourinho se poi non si ha la forza economica per accontentarli sul mercato e ti devi poi beccare continue frecciatine, se devi fare mercato coi parametri zero o con le plusvalenze tanto vale prendere un allenatore normale come faceva pallotta

    • Hai ragione, ma poi tanto normale non si è rivelato il primo, Luis Enrique, (vista ieri la Spagna?) pur con tutti i limiti di inesperienza che aveva con noi.
      Questo per dire che si fa presto a criticare Pallotta (oramai è un atto dovuto), ma all’epoca fu una scelta lungimirante seppur rischiosa (come poi si è rivelata).

    • Franco65 di tutti gli allenatori scelti nell’era Pallotta il più azzardato, visto che dovevi rifondare la squadra, è stato proprio Luis Enrique. Comunque Zeman, Garcia, Spalletti, Di Francesco, Ranieri, Fonseca…il primo è stato comunque un personaggio, su secondo e terzo niente da dire, il quarto un esperimento, gli ultimi due non classificabili perché avevi chiuso cancello quando i buoi erano ormai già scappati..

  6. Con questa ennesima dichiarazione è abbastanza chiaro ormai che non esiste sintonia tra la Presidenza della Roma ,Mourinho e Tiago Pinto.
    D’altro canto noi non sapremo mai quale siano stati gli accordi pattuiti nel momento che Mourinho ha firmato il contratto triennale con la Roma,anche perchè c’è il silenzio tombale da parte del Presidente,anomalia inaudita nella storia della Roma,eppure ormai accettata con rassegnazione da parte di tutti. Tiago Pinto poveretto si arrabatta e fa quel poco che sa fare ossia regalare giocatori senza incassare nulla ( aspettiamoci in tal senso l’omaggio di Karsdorp alla Giuve) e in entrata mettere sotto contratto giocatori di bassa caratura a parametro 0 ,presi a casaccio senza un criterio tecnico.
    Questo è il quadro tecnico della Roma attuale,sconfortante e senza soverchie speranze nell’immediato.
    I tifosi? Si aggrappano a un Solabakken qualsiasi nella speranza che a 27 anni suonati si scopra Fenomeno.
    Quello che è certo purtroppo è che il rientro di Wjinaldum slitterà di qualche tempo.
    A tutt’oggi ancora non se ne parla di dare un calcio al pallone;si limita a ballare sui Social.
    nel futuro immediato della Roma ci sono troppi se e troppi ma.
    Se dovesse mollare pure Mourinho, si aprirebbero scenari foschi e imprevedibili.
    La parola “fallimento” aleggia sinistramente sul progetto dei Friedkin.
    Altro che Pallotta…qua bisogna rievocare Ciarrapico

    • Già a metà campionato i disfattisti gufi come te mettono tristezza. Sei il classico tifoso che si gonfia alle vittorie e si deprime alle sconfitte.

    • Solbakken, sul quale certamente voglio toccare con mano anch’io, ha cmq 24 anni e non 27.
      Non è che devi invecchiare tutti per sembrare più giovane, eh?
      Lascia perdere poi paragoni improbabili tra i Friedkin e nientetepopodimenoché Ciarrapico, un bancarottiere che ha connotati più simili a Pallotta, col suo fondo Raptor imbottito di subprime e liquidato con perdite di oltre il 30% del capitale.
      Parla di quello che conosci, e cioè di quando il calcio si giocava con un pallone di pietra…

    • Egregio Dove sta Josè alias Ub(ambolo) alias Cattivik e tanto altro prima…
      Pallotta è un bancarottiere che non è stato mai,dico MAI coinvolto in indagini di carattere giudiziario,pertanto il termine suddetto da te affibbiato è calunnioso e gratuito,non suffragato da atti di prova .
      In quanto alle tue stucchevoli omelìe sulla mia età ,IO l’ho sempre sbandierata come un vanto,tu invece l’hai sempre nascosta come se fossi una zitella non maritata.

    • E non è ancora più calunnioso e gratuito forse accostare il nome dei Friedkin a quello del Ciarra, caro il mio Matusalemme?
      Certo che non è un reato far fallire un fondo (a meno di non agire come un Madhoff che versava gli interessi ai vecchi azionisti con le commissioni degli ultimi arrivati); ne falliscono a decine ogni anno, soprattutto gli hedge, che sono a uso e consumo degli allocchi che non sanno cosa ci sta dietro.
      Il gestore lo sa benissimo cosa ha in mano però, ed è conscio di quello che succederà allo scoppio della bolla. E’ gente comunque senza scrupoli, che intanto si intasca le ricche commissioni, e poi, appena arrivano le mazzate, liquida il fondo, ne apre un altro con gli stessi requisiti, e così via, tanto di gonzi, soprattutto ricchi, è pieno il mondo.
      Pallotta questo è, e mi viene tanto da ridere quando qualche pollo nostrano ancora blatera riguardo er poro James la cui buona fede sarebbe stata tradita da Monchi.
      Sì, come no, il gatto e la volpe…

    • veramente Solbakken (e non col nome insopportabilmente storpiato) è un 1998. 24 fatti due mesi fa.

    • Ma voi pensate che IO possa andare a controllare su Internet quando è nato un Solabakken qualsiasi?
      A occhio e croce gliene do 27,quindi vuol dire che se li porta pure male…
      Ahummeteeeee

  7. Basta, veramente…frecciatine fuori luogo e da ragazzino viziato.
    Io non tollero il fatto che venga continuamente criticata la società da questo uomo. Mo basta.
    Sapeva dove andava, sono stati tutti chiari fin dall’inizio e lo hanno detto pubblicamente. Viene pagato tanto e non ha dato ancora nulla (si, la conference ma campionato abbastanza pietoso direi) nè riguardo la mentalità nè riguardo al gioco.
    I Friedkin stanno facendo salti mortali e lui continua a sputare nel piatto in cui mangia.

    • Qua di viziati ci sono alcuni tifosi, dubito della mia stessa squadra che per tradizione sa fare di necessità virtù.
      Fino ad ora ottima società e grande allenatore. Punto

  8. Le prestazioni dell’Arabia Saudita del Giappone ed anche del Canada visto ieri, dimostrano inequivocabilmente, dato il livello delle rispettive rose, e quando dico livello intendo valore di mercato, che l’apporto dell’allenatore insieme ad un selezionatore di talenti sono fondamentali.
    E’ inutile continuare a lamentarsi neanche tanto velatamente che non abbiamo i soldi per comprare i campioni, facessero come tanti club che pescano giovani semisconosciuti e li valorizzano, noi abbiamo scelto Shomurodov, nessuno ci ha obbligati, eppure è stato un flop, ora è arrivato Solbakken, ma se non sfonderà la colpa non sarà dei Friedkin che non hanno soldi sarà di Mourinho/Pinto che lo hanno scelto, sia chiaro.
    Un piccolo appunto poi sul gioco, al di là dei moduli, queste tre squadre di semisconosciuti che hanno tenuto testa a rinomati campioni, hanno in comune una caratteristica che alla Roma attuale manca: CORRONO.

    • ma guarda che a inizio campionato correvano pure i nostri ma quando non sei capace di fare manco un gol e quindi devi correre a perdifiato tutta la partita per non beccare contropiedi la forma fisica te la bruci a meno che non ti dopo.

  9. Non so voi ma a me inizia a stancare sempre con le solite battutine.I Friedkin si stanno svenando stanno cercando di portare la AS ROMA ad un livello competitivo venendo da un disastro economico creato dal precedente presidente e Mourinho ogni giono propina la solita battuta , non possiamo comprare, non ci sono soldi , un gipponese se costa poco, abbiamo fatto un mercato con 7 milioni ecc ecc. non perde occasione ad ogni conferenza stampa per mandare frecciate .
    Amico se non te sta bene vattene ce ne faremo una ragione , domanda “ma quando sei arrivato non sapevi la situazione?? a me sembra di si ” e quindi basta con ste battute de M…

  10. Mister ti stimo molto per quello che hai fatto con noi e sicuramente farai..ma per 7 m. l anno non ti dico i miracoli ma almeno 3 passaggi du triangoli e na verticalizzazione si può vedere ?

  11. i Friedkin i soldi li hanno messi sul mercato almeno nelle prime 2 sessioni. ma se poi hai fienga e pinto come coloro che devono operare… ecco che butti a mare 100 milioni tra kumbulla Patricio shomurodov Cina ecc.. se questi soldi fossero stati spesi bene adesso non saremmo qui a fare certi discorsi! io lo ripeto.. il problema vero reale della Roma in questi ultimi anni sta nel mezzo tra allenatori e proprietà… e cioè dirigenti completamente inadeguati ed incapaci che hanno dilapidato notevoli somme di denaro tra mercati scellerati e rinnovi contrattuali ancor più scellerati! non ultimi quelli incomprensibili a certe cifre di cristante e Mancini.

    • Esatto e tentennano ancora a rinnovare zaniolo, cioè per loro zaniolo è più scarso di cristante e mancini. Con risorse limitate c’è bisogno di un direttore sportivo capace e tiago pinto purtroppo non ha dimostrato di esserlo

  12. ma non si era detto che tutti i giocatori che sono arrivati sono stati avallati da mourinho? mi pare evidente che non è così, se tanto mi dà tanto manco solbakken è una sua richiesta

  13. “Un giocatore giapponese nella Roma? Sì, se costa poco…”
    Ammazza di tutte le frecciate lanciate finora questa le batte tutte.
    Comincio ad avere il forte sospetto che stia preparando una exit strategy avendo visto la morsa del fpf finanziario (quest’anno e il prossimo bisogna chiudere il mercato in attivo).
    Certo però che fai passare tutta la società per una manica di accattoni, in fondo si sono fatti i salti mortali per portare dybala e wijnaldum.

    • Guarda sta squadra la davi al tanto bistrattato fonseca , sono sicura eravamo secondi o terzi .
      Roma inter 2020/2021
      fuzato
      kardsrop mancini kumbulla santon
      cristante darboe pellegrini pedro mikitarian
      zeko
      quindi questa è sicuramente meglio di una formazione con
      rui patricio
      celik mancini smalling ibanex spinazzola
      poi decidi tu wijnaldum matic cristante camara
      e dibala pellegrini zaniolo e abraham

    • Fonseca? Quello che non sapeva quanti giocatori si possono sostituire?
      Per favore dai un po di coerenza e tifo vero, grazie.

  14. Non ci capisco di calcio internazionale
    Guardo quasi solo la Roma
    Mi sono esaltato quando sono arrivati i Friedkin
    Mi sono esaltato quando e’ arrivato Mourinho poi giorno dopo giorno mi sono ammosciato

    Va be ci possiamo permettere solo questo uomo sul viale del tramonto
    con le sue paturnie di uomo di sessantanni
    Viviamo del suo mito , e rimandiamo giorno dopo giorno la costruzione di una squadra giovane e competitiva
    Abbiamo vecchie glorie : Matic 34 anni Wijnaldum 32 fermo da un anno Smalling 33, Spinazzola con un infortunio grave , El Sharawi e Belotti che non si riprendono
    Non mi riesce di capire quali siano le basi per il futuro
    Il ciclo mouriniano e’ abortito con la conquista della Conference , dopo si sono gia’ seduti tutti allenatore e giocatori
    Abbiamo poi Pinto come GM che ogni volta che parla ti domandi se ci fa o ci e’
    se prende in giro noi o prende in giro i Friedkin
    Intanto il calcio diventa universale come insegnano questi campionati mondiali e non esistono piu’ nazioni dove non possa nascere il nuovo Maradona
    Dove capisci che per giocare a pallone occorre prima di tutto essere giovani , tecnicamente capaci , veloci ed avere un allenatore che dia amalgama a gente che ne ha voglia
    E capisci perche’ scivoliamo in basso. L’errore piu’ grave che facciamo in questo paese di vecchi e’ di non dare spazio ai giovani se non quando sono vecchi

    • Hai detto tutto benissimo, se poi consideri che il punto più alto del ciclo che tu citi, la vittoria della Conference, era ampiamente alla nostra portata essendo un torneo di terzo livello, tutto ciò la dice lunga sulla qualità del progetto.

    • Non mi sembra non vogliano “caccià li sordi” è che per ora non si può…noi le regole dobbiamo rispettarle, mica siamo la giuve o altro.
      Purtroppo bisogna ammettere che smantellare totalmente il centro campo, senza un minimo di lungimiranza (leggi panchina lunga) è stato un azzardo. Uno tra Veretout e Miki andava tenuto assolutamente e il Mister non ha mai fatto mistero di non volersene privare.

  15. Autoreferenziale
    Gonfia solo il suo personaggio
    One man show

    L’allenatore dov’è?

    Come avrà fatto l’Arabia a battere la super Argentina del Messia del calcio …
    Messi a Maradona non gli allaccia neanche lo scarpino….in un calcio abulico costruito per robot alti e gonfiati un tizio che sa dribblare e toccare il pallone è un dio….

    Negli anni 80 il calcio era di chi sapeva toccare il pallone e so faceva correre la palla ..Il centrocampo dell’ Italia ai mondiali dell’ 82 non ha eguali oggi…o della Francia…
    Oggi mezzofondisti fanno finta di giocare al calcio …..

    Il calcio è una bolla gonfiata bolla speculativa
    E il peggio è in Inghilterra
    La lavatrice

    Insegnare calcio

    • L hai vista la partita?? erano IMBUFALITI facevano il fumo dalle narici , avevano una grinta che i giocatori argentini quando arrivavano a tutta velocità momenti toglievano il piede , si chiama voglia di vincere che nella roma ho visto 2 volte , una nel famoso recupero sul barcellona eravamo indemoniati la seconda volta in finale di conference .
      Ora non dico di giocare 11 giocatori tutti sempre cosi come l arabia , ma un 70% in campionato eravamo Secondi

  16. Basta ricordare le sue stesse parole alla presentazione (sono qui per con un progetto diverso, una sfida diversa). Oggi vorrebbe la qualità per poter giocare a pallone. È chiaro che mou si sia dimenticato che non è più al Chelsea, alla nostra Roma non mancano le motivazioni.. mancano le idee di gioco. Mi sbaglio ?? Salernitana gioca a pallone il Lecce ?? Chissà se abbiano più qualità di noi.

  17. grande mou, ad avercene allenatori cosi’ non aziendalisti, grandissime le frecciate rivolte ai friedkin, urgono campioni

  18. L’allenatore si prepara ad andarsene, i proprietari non vedono l’ora a questo punto che se ne vada…
    Non sono le prime dichiarazioni di questo tenore, che sottolineano il “mercatino” aggiungendo oggi il “costa poco”…. In mezzo a questa “guerra dei roses” ci siamo noi, con il rischio che ci stritolino….
    Io sono già stufo di entrambi, l’allenatore perchè mette già le mani avanti in caso di imbarcata ulteriore. I proprietari perchè mettono sempre davanti il fair play e la ristrutturazione del debito, senza dichiarazioni, senza alcun tipo di reazione ma con acquisti di piccolo cabotaggio per la solita quotidiana fuorviante “guazza pelagatta”….

    • Guarda che i proprietari non possono decidere se mettere davanti il fpf o meno…Fammi capire, tu decidi se e quando pagare le tasse o lo fai quando la legge ti impone di farlo?
      Ragazzi su, le basi.

    • ah ah ah a me le “basi”?…. si vede che segui molto poco questo blog….. nickname multi il tuo? nuovo nuovo per “intimidirmi”……… l’idolatria è davvero la malattia del nuovo millennio, incurabile!

    • No, seguo ma scrivo poco. Uso solo un nick, anni fa ne avevo un altro ma manco me ricordo se era questo sito. Intimidirti? Non è che stai esagerando in egocentrismo?
      Fatto sta che quando esistono delle regole vanno rispettate, sembra strano ma è così.

  19. il city, il psg, il Liverpool, lo united, se uno ha i soldi da investire, il modo di fare uno squadrone lo trova … se uno viene qui solo a fare business, cominci con il fair play finanziario, i debiti lasciati dalla precedente gestione, ecc ecc….

    • Il Liverpool, con l’attuale proprietà Stars’n’Stripes, ci ha messo dieci anni prima di fare lo “squadrone”, peraltro partendo da ricavi che erano tre volte tanto quelli della Roma, senza parlare di debito e passivo.
      Il MU, sempre con una proprietà americana, sperpera centinaia di milioni senza ancora riuscire a farlo lo squadrone, né in Premier né in Champions.
      City e PSG hanno già speso 1000 volte tanto la Roma in tutta la sua storia e ancora incredibilmente non portano una Champions a casa.
      Nel calcio ci vogliono senz’altro i soldi, ma ancora di più competenza e idee chiare.
      La Roma negli ultimi due anni ha investito oltre 100 mln di denari freschi sul mercato, non meno di quanto abbiano fatto Milan e Napoli per esempio.
      Con risultati purtroppo molto meno lusinghieri.
      La proprietà è la migliore alla quale puoi oggettivamente aspirare, tenendo conto che qui fondi sovrani con valanghe di petrodollari da buttare non arrivano.
      E ovviamente nemmeno i Friedkin sono arrivati qui con l’intenzione di gettare nel WC le risorse di un gruppo le cui fortune sono state costruite in decine di anni di lavoro.
      Dagli tempo e anche il diritto di sbagliare in un business che almeno dal punto di vista del campo non conoscono.
      Non ho dubbi che alla fine arriveranno a dama, malgrado ne nutra parecchi su tutto quello che sto vedendo adesso.

  20. ricordiamo a questo topo Gigio che i friedkin hanno sborsato 40 milioni per Abraham , quasi 20 per shomurudov , 13 per vinha , rinnovano a cristante a cifre da top … Spalletti tranne oshimen e kvara quali fenomeni avrebbe in squadra ? chi ha valorizzato giocatori di scarti come Rui , Jesus , Zielinski ( ex Empoli non barca ) , lozano ( come si chiama quello che cade ) … hai i fab four che fai girare in campo come i rinco four per cui comincia a prenderti le tue responsabilità . io sarei il primo felice per un ndicka e Douglas Luiz a gennaio ma se li fai giocare così Abraham continuerà a non segnare e zaniolo a non essere efficace invenzioni di Dybala a parte . basta chiacchiere

  21. un disco rotto, parla in continuazione di ciò che non ha. Prima o poi bisognerà fare una scelta, il fair play finanziario induce a strategie sostenibili che mal si sposano con la “filosofia” dell’allenatore.

  22. GESTIONE PESSIMA DELLE DICHIARAZIONI: da un anno e mezzo continua a fare dichiarazioni stucchevoli sulla scarsità della rosa, sul mercato da 7mln jnteso come scarso (la Juve dei miracoli si basa su Vidal, Pirlo e Pogba pagati in tutto 12mln), continua a dire che non ci sono soldi, che non c’è panchina, che non ci sono giocatori di carattere, ma MAI un autocritica, MAI un mea culpa, dichiarazioni FOLLI “avevamo Juan Jesus e bruno Peres e non li abbiamo più”, giocatori “traditori”…

    io continuo a dire che che da due anni sta distruggendo il patrimonio della Roma, cioè i giocatori, invece di valorizzarli, cosa che deve fare una squadra di medio alto livello come la Roma…

    La Roma deve e doveva attuare una strategia simil napoli, invece ha voluto fare il salto più lungo della gamba con un allenatore bollito e il campo, cosa veramente importante, sta dimostrando.

  23. Francamente se volevano fare solo business, non dovevano investire in Italia e nella Roma, più redditizio investire in Inghilterra o andare in Belgio dove diversi vantaggi ci sono lì e sono anche presenti molteplici proprietà tutte straniere.
    Io l’ho scritto in passato, c’è la volontà anche dei Friedkin nel voler lanciare la Roma come grande club ma urgono tutta una serie di operazioni a lungo termine per farlo e che stanno facendo. Questo però delinea una strategia a lungo termine e tra questi è vitale “aumentare i ricavi” perché per via della situazione finanziaria precedente, la Roma durante l’intera gestione del Bostoniano, era il peggior club in Europa nel coefficiente tra ingaggi dei calciatori rispetto ai ricavi del club, nessun club superava su questa voce l’80%, solo noi avevamo questo primato ed eravamo al primo posto per anni e con i Friedkin e Punto, questo coefficiente si è in 2 anni abbassato. Questo sta a significare che le gestioni precedenti erano tutte pessime e solo da questo dato si capisce quanto il sistema di gestione precedente nascondeva tanti ammanchi (apparenti plusvalenze camuffate da commissioni allucinanti in nero perché per anni agenti, intermediari e DS italiani compiacenti (il pelato di Siviglia ha fatto tanti sbagli ma lui almeno sulla questione commissioni, è stato il primo ad abbassarle al 10%, poi Petrachi le ha rialzate, ed i Friedkin ripristinate al 10%) hanno gozzovigliato su queste, visto che avevamo il secondo più alto monte commissioni solo dopo i Gobbi che hanno entrate totalmente differenti, e come possiamo pagare commissioni così alte se abbiamo meno entrate delle strisciate milanesi???) Ovvio che lo status della Roma attuale è figlia di precedenti cattive gestioni ed ora stiamo pagando il conto di tutto questo.
    Da quello che ho compreso e lo riscrivo, se i Friedkin hanno preso la Roma è soprattutto grazie a Ryan che già frequentava la città perché la madre che è archeologa, veniva spesso a partecipare degli scavi, quindi Ryan si è appassionato molto alla città e vedeva nella Roma un grande potenziale ma con tante problematiche. Il ragazzo è il vero fautore sul perché la famiglia ha preso la Roma e ha deciso di stabilirsi in pianta stabile per seguire l’intero progetto. È mosso da tanta passione e se non ci fosse stata la sua famiglia, la Roma era sulla via del fallimento ma troppa gente si dimentica di questo a volte.
    Dobbiamo aumentare i nostri ricavi e per questo serve chiudere anche importanti operazione anche in ambito di sponsorizzazioni, marketing e commerciali, ma per fare questo dobbiamo potenziare il club in altri settori pure, investire anche lì perché mica i TOP club in Europa mettono tutti i soldi nell’ingaggiare i calciatori, ma investono anche sull’immagine del club e nel diventare un club di caratura mondiale. Come scritto se arrivano 1 ma anche 2 calciatori giapponesi buoni, la cosa io la vedo positiva perché allora la Toyota ed altri potenziali sponsor giapponesi firmeranno importanti contratti e gli introiti aumenteranno, consentendo poi a noi di poter con questi nuovi introiti, poterci permettere qualche altro calciatore TOP.

  24. C’era una canzone di Irene Grandi “In vacanza da una vita”. Ebbene, quando sento e vedo Mourinho l’impressione che comunica è proprio quella. Di uno che stia facendosi una interminabile vacanza in ciabatte e asciugamano. Ma se lui dice di non incidere nulla e che i calciatori devono fare tutto loro, che cosa ci sta fare esattamente? Fa l’accompagnatore della squadra?

  25. Noto che comincia a farsi strada anche nelle teste più dure che la gestione Pallotta non era così malaccia mentre questa prometteva prometteva, ma niente mantiene.
    Mourinho è stato usato come specchietto per le allodole (alias Abbocconi)

  26. Il mio amico conosce dei collaboratori di Alberto Zaccheroni che quando fu CT del Giappone, aveva identificato una serie di talenti giapponesi che secondo Zac avevano un potenziale pazzesco, più alto di molti giovani stranieri che giocavano in Italia. Zac ed i suoi collaboratori cercarono di raccomandarne diversi di questi ragazzi ma in Italia nessun DS italiano volle nemmeno considerare tali operazioni, mentre invece in Inghilterra, Germania e Spagna, non ne fanno un problema come anche in Francia, Olanda e Portogallo. In genere i calciatori asiatici (giapponesi, sudcoreani) sono una tipologia di calciatori che piacciono molto a qualsiasi allenatore che li ha gestiti, corrono il doppio degli altri (anche negli allenamenti), cercano di fare tutto quello che l’allenatore li chiede (e per questo vengono apprezzati anche di più tipo Endo dello Stoccarda che è addirittura diventato capitano della squadra), spesso questi rimangono ad allenarsi anche sul tardi (fanno doppie sedute di allenamenti e si allenano alcuni anche la sera perché cercano di migliorarsi, un esempio è il sudcoreano Son Heung-Min e l’Adidas ha fatto degli spot pubblicitari che fanno vedere il sudcoreano che si allena di notte, perché lui faceva in Germania sempre doppi allenamenti). Hanno una cultura del lavoro maggiore molti di questi calciatori qui, per questo io dico non sarei per niente contrario se ne prendessimo anche 2 di giapponesi con questa testa e medesima cultura del lavoro, così imparano anche gli altri cosa significa impegnarsi per davvero e credo che Mou non potrebbe che innamorarsi di calciatori che proprio danno tutto in campo e fuori.
    A me questi calciatori non lo nascondo piacciono molto per la loro forza mentale, corrono quasi tutti fino allo sfinimento nell’arco di tutti i 90 minuti, ne ho visto tanti che sono letali anche dal 80esimo minuto in poi perché questi ancora fanno scatti e corrono come dei dannati.

  27. Quanti rifarditi ahaha quanti cesaroni quante vedovelle acide, vi farei leggere i commenti quando la Roma aveva cambiato Presidenza ahaah di quelli che sono rimasti con lo stesso nick e di quelli che come la squadra è in una qualsiasi difficoltà lo cambiano come le mutande ahaaha
    Forza Roma

    • Donne, è arrivato l’arrot…ah, no, scusate il Maestro, il vero depositario e custode dell’unica via di essere tifosi della Roma.
      A suo modo, sulla falsariga di Adelmo e Step, gli antichi custodi dell’ortodossia.
      Un peccato che questo faccia quasi sorgere il rimpianto per i primi…

    • La coscienza non te la metti a posto con le tue disamine cervellotiche, ub40, è molto più semplice o sei della Roma o no ahaha
      Forza Roma

    • UB(ambolo) ,
      Prohaska ce l’ha con te. Ti sei fatto una plastica virtuale,ma non è servito a niente.
      Quello eri e quello rimani.

  28. bravo Saverio hai centrato il problema..la Roma era sulla via del fallimento..nemmeno Tiresia ad Ulisse predisse con tale lucidità una situazione a divenire..poichè questo era l’obiettivo occulto..il fallimento dell’AS.ROMA!..questioni ancora più occulte miravano su tt ciò..poi è accaduta un’inversione a U..SONO ARRIVATI I NUOVI PROPRIETARI CON IDEE TOTALMENTE DIVERSE..e alcune cose sono cambiate..vedremo in futuro cosa succederà..

  29. C’è chi vi suggerisce di passare a dazn se ritenete che lo spettacolo dallo stadio non soddisfa la spesa del biglietto: invece io vi esorto a cambiare squadra, in quanto indegni dei nostri colori.
    Forza Roma

    • quando c’e’ gente nella as roma che ha fatto spendere 61 milioni circa per giocatori che non giocano quasi mai io due domande me le farei … kumbulla,shomurudov e vinha quello sono costati .

  30. Eppoi sapete chi è stato votato da alcuni rotocalchi internazionali come migliore giocatore in campo nella partità dei Mondiali tra Germania e Giappone, vinta dai nipponici per 2-1?
    Wataru Endo dello Stoccarda. Ha fatto una partità più di rottura di gioco ma in pratica è andato a contrastare 3 giocatori (Kimmich, Gundogan, Musiala), partecipando attivamente nei raddoppi, correndo come un dannato e mettendo in difficoltà la Germania.
    A me uno come Endo alla Roma, che lo scrissi a me piace molto e se non arriva un Ruben Neves, mi accontenterei più che volentieri con un Endo (ma anche se giocassimo su una mediana con Neves + Endo, avremmo un centrocampo “monstre” che dal reparto con più incertezze diventerebbe il nostro punto di forza).

  31. Quelle di Mou frasi pesantissime.
    Per molto meno Rudi Garcia venne defenestrato da Pallotta.
    Sarei sorpreso se i Friedkin non fossero perlomeno indispettiti, per usare un’eufemismo.
    Mi sembra chiara la strategia del tecnico.
    Pungolare la proprietà per arrivare ai giocatori che desidera e nel caso di mancato arrivo degli stessi avere la giustificazione per eventuali fallimenti.
    Sono dinamiche e contrapposizioni normali che avvengono in ogni società tra tecnico, dirigenza e proprietà: ecco magari non vengono date in pasto alla stampa.
    Chi lo fa prepara una sua uscita tipo Conte con le frasi sui 10 euro al ristorante.

  32. sicuramente, avrete ragione voi…
    sicuramente, sbaglierò io…
    a me è sembrata soprattutto un’uscita stile “chi disprezza, compra”: come dire, ottima idea un buon giocatore della vostra bella nazione…. “ma non ci fate spendere troppo”!
    FRS ❤ 💛❤ 💛 🐺🐺

  33. Leggo ancora troppi commenti che dicono “eh ma fossi nei Friedkin non sarei contento” come se Mou ce l’avesse con loro. Sbagliato. Mou non intende dire che i texani non cacciano i soldi, semmai che non possono farlo. La Roma ha stabilito con la Uefa un accordo e NON PUO’ spendere più di quanto incassa. Ergo, anche se ci fosse lo sceicco arabo, al momento non potrebbe spendere lo stesso. Io piuttosto mi chiederei un’altra cosa: stante così la situazione, sicuri che Mou resta un altro anno visto il mercato che gli avevano promesso doveva essere un altro?

    • Sulla possibilità di vedere in giallorosso un giapponese: “Un giocatore giapponese a Roma? Se costa poco”

      Cos’è che non è chiaro di quella risposta?
      Solo a me sembra una risposta inopportuna e gratuitamente polemica?
      Poteva rispondere in 100 modi diversi.

    • Penso che il criterio che noi tifosi dovremmo seguire sempre è il bene della Roma e cioè qual è la soluzione che ci può portare più gioie e meno dolori. Se ci si rendesse conto che Mourinho per X motivi porta più problemi che cose positive sinceramente che resti un anno in più non è un argomento che deve interessare più di tanto..

  34. Se non vuole restare la porta è quella, risparmiamo 7 milioni, prendiamo un De Zerbi qualsiasi che al sesto posto ci porta in carrozza, e il resto lo investiamo nello stipendio di uno svincolato top.

  35. Ricordo quando disse che aveva bisogno di un centrale mancino ma che non osava chiudere un ulteriore sforzo alla proprietà.. me paro io quando vado a rota de gratta e vinci..finché non vinco gratto n continuazione..poi vinco 5 euro e me scordo che pe vince n ho buttati 100. Io dico ma sarà così difficile insegnare ai vari Zaniolo cristante pellegrini etc etc a da du movimenti senza palla..du scambi veloci..na sovrapposizione. So di essere palloso e ripetitivo ma non mi capacito del perché si giochi così male.

    • Si per Mou questo giocatore era fondamentale, lui lo ha detto di bocca sua del difensore (mai della mezzala), e lo ha fatto capire interrompendo persino Pinto di fare questo ultimo sforzo/miracolo per completare la rosa, perché è chiaro che li serve per passare alla linea difensiva a 4. Con tutti difensori Stopper non lo puoi fare nel calcio odierno e come scritto Celik è stato per me preso per questo motivo come Vina tenuto in squadra pure, e Bove avrebbe giocato di più se avevamo la difesa a 4. Per questa cosa mi fa arrabbiare dell’incidente successo a Gino ancora oggi perché il difensore mancino è saltato per colpa di un intervento maldestro o da idiota di Felix su un compagno di squadra che ne causa un grave infortunio. Se non fosse successo questo, e con l’ingaggio del difensore mancino più Gini, staremo forse parlando ora di tutt’altre cose.

    • Non credo Saverio che le cose stiano proprio come le racconti tu. Ovvio che a Mou avrebbe fatto comodo un difensore mancino, non avendone alcuno in rosa, ma non è certo quello il motivo per il quale ha deciso di non fare la difesa a 4.
      L’ideale sarebbe avere due giocatori con piede diverso tipo Bonucci/Chiellini ma la storia è piena di coppie difensive fortissime con lo stesso piede: Scirea/Brio, Puyol/Piquè, Baresi/Costacurta, Thuram/Cannavaro ……
      Il motivo per cui giochiamo a 3 dietro in minima parte è legata alle caratteristiche degli esterni ed in buona parte al fatto che disponendoci a 4 Mancini partirebbe in panca.

    • Esatto Vege. in quei due mesi di fine 2019 in cui si vide la migliore Roma che io ricordi negli ultimi quattro anni, i centrali erano Smalling e Fazio e gli esterni Spinazzola (a dx) e Kolarov.
      Mancini giostrava davanti a loro in un 4141 che si dimostrò efficace e robusto fino alla sosta natalizia cui arrivammo con la netta vittoria di Firenze.
      Al rientro dalla sosta, e la fine della situazione di emergenza che aveva portato Fonseca a quello schieramento, Mancini torna in difesa a quattro, torniamo subito a prendere scoppole, e il portoghese opta per la difesa a tre che ancora ci portiamo dietro.
      Mi pare abbastanza evidente capire dove sta il problema che credo continuerà a perseguitarci, considerato il recente e lucroso rinnovo del nostro vicecapitano.

  36. Nella vita ci vuole fame di arrivare
    Nel calcio ci vogliono giocatori con fame non vecchie glorie
    Ingaggi favolosi , belle donne, mangiate e bevute, social …………..
    A 28/29 anni se non sei un fuoriclasse , cominci a declinare
    Ogni tre quattro anni bisogna impostare un nuovo ciclo via allenatore via giocatori
    Una sorta di rivoluzione permanente. Mentre corre un ciclo prepari l’altro
    A fine anno se non si vedono risultati Mourinho e giocatori facciano le valigie
    dopo due anni ci vogliono risultati non giustificazioni
    E basta tutti innamorarsi di allenatori e giocatori e difenderli all’inverosimile

  37. Se a voi sembra normale un comportamento del genere dove OGNI partita da un anno e mezzo dice cose assurde come dare la colpa alla panchina scarsa, scarsa personalità, giocatori scarsi, traditori, mancano Juan Jesus e Peres… squadra che per valori gioca il peggior calcio d’Italia e che non fa un mea mai…

    di cosa vogliamo parlare?
    .
    Lo scorso anno Mou ha percepito quasi 10mln netti l’anno con i bonus per arrivare sesto a pochi punti dal settimo e ottavo posto, subendo umiliazioni in coppa Italia e dal bodo climt…

    vincendo si, una coppa dove eri la favorita, ma tolta quella coppa, hai fatto una stagione da 4 in pagella e siamo ancora oggi facendo una stagione deludente sotto ogni punto di vista…

    Oggi ai friedkin non posso dirgli nulla di male, al limite neanche a Pinto che fa e si muove per bocca di Mourinho.

    IO SPERO che ritornati a gennaio Mou possa aver cambiato testa prima che formazione, perché sennò ci aspetta un calvario da qui alla fine.

  38. Caro Mou, non mi eri simpatico già da quando allenavi l’inter e indicavi il dito verso di noi con un “zeru tituli”, poi sei andato via e mi sono dimenticato del tuo modo di fare, poi a più riprese sei stato esonerato da squadre strutturate e forti e da quel momento ho capito che tecnicamente valevi il giusto…., poi sei arrivato da noi… ho sperato che potesse/i cambiare tutto, anche la mia idea nei tuoi confronti, ma poi ho visto e sentito dichiarazioni pubbliche dopo le sconfitte che la colpa era sempre degli altri, nostri giocatori su tutti, poi la proprietà secondo te non spende ma se guardiamo la rosa non è da schifare, anzi, e non diamo la colpa agli infortuni perchè i giocatori che oggi sono in rosa gran parte sono tutti nazionali e gran parte giocatori che altri vorrebbero.
    Caro Mou… una bella dose di autocritica e di umiltà non ha mai fatto male a nessuno. Scusate ma forse sono rimasto legato ad allenatori come Liedholm, Mazzone, Ranieri, ecc…
    FORZA ROMA.

    • “forse sono rimasto legato ad allenatori come Liedholm, Mazzone, Ranieri, ecc…”

      Rispetto l’opinione e tutto, ma Liedholm e Mazzone nella stessa frase proprio non si puo’ vedere.

  39. La Federcalcio nipponico ha incoraggiato il trasferimento di calciatori giapponesi in Europa per fare crescere il livello dei loro calciatori in Nazionale. Ho constatato che infatti 19 loro calciatori di questo Mondiale giocano tutti in Europa. Ito come scritto nell’articolo dove ce lo accostavano tra prestito e riscatto è costato allo Stoccarda in tutto €500mila euro. I club giapponesi spinti dalla loro Federcalcio, incoraggiano anche ad accettare di prenderli in prestito con diritto di riscatto ed i costi sono come quelli di Ito, sui €500mila euro fino ad un massimo di un riscatto tra €1-2M massimo. Se il calciatore non si ambienta o non funziona, l’operazione ti è costata poco, se invece va tutto bene, il riscatto è comunque ad una cifra bassa. In Germania quasi tutti i club hanno fatto questa tipologia di operazioni nell’ultimo decennio, ed un buon numero sono stati buoni affari perché sono una tipologia di calciatori che fanno bene il compito da loro assegnato dall’allenatore, oltre a metterci una volontà ed una tigna in campo che gli altri non fanno.
    Se prendissimo per davvero Ito a Gennaio (difensore centrale mancino capace di effettuare lanci lunghi precisi di piede buono), eppoi magari, e dico magari un Endo (mediano/centrocampista/difensore recupera palloni, interditore e con doti anche da regista basso pure) in estate, di sicuro possiamo chiudere con delle sponsorizzazioni non solo con Toyota ma altre aziende, secondo me superiamo almeno il Celtic Glasgow (ha 4 giapponesi in squadra ma noi siamo la Roma) e diventiamo perlomeno il secondo club straniero più popolare in Giappone (se giocano titolari regolarmente sia Ito sia Endo, perché no, anche il club preferito dai giapponesi che significherebbe anche vendite a livello commerciale con un marchio italiano pure, molto buone), allora potremmo permetterci anche un Ruben Neves (avere due calciatori di qualità e quantità sulla mediana come Neves e Endo ora mi stuzzica non poco).

  40. speriamo funzioni questa exit strategy che starebbe preparando. (dovrà lasciare pure i soldi sul tavolo perchè mi pare difficile che arrivi un esonero). speriamo funzioni perchè come da auspicio di molti qui arriverà un fenomeno che farà calcio sciampagna, gol a grappoli, vittorie da annuario e titoli in serie. E non sarà l’ennesima storia di auto da fè di allenatore a Roma in 12 anni. va bene. manco Mourinho ce regge fino a fine contratto. bene così

  41. io questo l’ho scritto più volte anche una disamina tecnica dettagliata che qualche utente ha anche compreso. Il problema è che abbiamo tutti difensori Stopper e mi parli di Chiellini/Bonucci, quando Bonucci in Nazionale soprattutto veniva elogiato per la capacità di saper fare lanci lunghi in profondità in avanti e costruire l’azione da dietro poi. XD
    Quando hai 3 difensori tutti con caratteristiche simili, e nessuno che sa impostare, la difesa a 3 in linea può fare pure comodo ma non ha la stessa dinamicità di una a 4 soprattutto per la costruzione del gioco da dietro, perché già ti ritrovi in asse orizzontale con una linea di passaggio bloccata dal centrale difensivo mentre con un asse a 4, se hai il difensore rapido capace di scalare in avanti che non può farlo uno abituato a giocare come uno stopper, allora questo ti può cambiare solo questo giocatore in fase di gioco di possesso palla a rombo e l’azione di gioco riparte più rapidamente, in un batter d’occhio con l’avversario che se ti pressa con due tocchi lo superi facilmente nella tua metà campo. Questo non lo possiamo fare è potrebbe farlo pure un difensore centrale destro, ma noi abbiamo Smalling che è uno dei difensori Stopper più bravi ed abili in Serie A, e gli altri nessuno è mancino quindi è chiaro che serve questo calciatore come il pane più di tutti gli altri.
    Lo devo spiegare disegnando anche vignette o con un pennarello sulla lavagna? Mica esiste un solo assetto di base che è la formazione e la linea a 3 per la tipologia di difensori che abbiamo delimita le nostre opzioni tattiche al momento. Da questo primo giocatore le cose possono cambiare tanto ma urge questo calciatore in primis. Poi la seconda priorità è il regista basso. Il resto francamente è meno importante e si può prendere giocatori “upgrade” rispetto a quelli in rosa ma prima vanno presi calciatori con caratteristiche che ci mancano e che possano permetterci di cambiare gioco e costruirlo. Prendere anche “upgrade” di qualche calciatore ma senza mai risolvere i problemi “reali” sul nascere ci fa solo sperperare le già poche risorse disponibili e siamo sempre daccapo.

    • Saverio non servono le lavagne, tranquillo, non stai facendo discorsi di fisica quantistica.
      Detto questo concordo sulla necessità di prendere un difensore mancino visto che manca tra i nostri 4 uno così.
      E dal momento che manca anche un difensore abile coi piedi e che sappia impostare sarebbe opportuno che costui avesse anche queste qualità: quindi un mancino con piedi educati.
      Infatti il sottoscritto in primavera non a caso si augurava l’arrivo di uno tra Martinez, Gvardiol, Senesi o Lenglet, tutti giocatori bravi ad impostare.
      Ma tutto questo non vedo cosa c’entri con la decisione di Mou di mettersi a 3 dietro piuttosto che a 4.
      Ovvio che sarebbe opportuno avere uno dai piedi buoni tra i centrali ma secondo me per migliorare la costruzione dal basso penso che sia meglio avere due scarponi dietro piuttosto che averne 3.
      Questo perché con una difesa a 4, piuttosto che con una a 3, pur avendo due centrali scarponi si guadagna un centrocampista che al bisogno si può abbassare alla DeRossi per far partire l’azione.
      La verità Saverio è che Mou è molto attento agli equilibri interni e la decisione di stare a 3 dietro invece che a 4 per me deriva solo da quello.

    • Su Martinez che però aveva già un prezzo fuori mercato e l’Ajax non intendeva incassarci poco (quasi €58M versati dal Manchester United) e le valutazioni su Gvardiol pure (€50M non bastano, il RB Lipsia vuole trattare a partire da €60M), Senesi è capace si di fare partire l’azione dal basso ma il suo limite rispetto agli altri è che non è veloce e quando si sposta in avanti, nel caso l’azione si ribalta non recupera in tempo l’attaccante di turno che scatta in avanti (questo difetto mi era stato indicato da un osservatore esperto, per questo nonostante sia stato monitorato da alcuni club BIG, nessuna ha fatto una offerta per lui per questo motivo), mentre Lenglet tende ad essere un po’ troppo irruento e mi pare aveva il record europeo per rigori causati nel Barca, è al Tottenham per ora così così, Conte li preferisce persino Ben Davies, con Lenglet che per ora è il suo rincalzo, e Davies è un adattato perché il suo ruolo naturale è quello di terzino sinistro. Lenglet si potrebbe prendere in estate pure perché al Tottenham sembra non siano convinti nell’imbastire una trattativa per tenerselo quindi il Barcellona cercherà acquirenti e sarà un calciatore da rilanciare.
      Eppoi nel calcio moderno, un difensore che sa fare ripartire l’azione dal basso sta diventando sempre più al giorno d’oggi una prerogativa importante, soprattutto da squadre di un certo livello a livello internazionale.
      Qui alcuni accusano Mou di impostare un gioco vecchio e vetusto, la linea a 4 senza uno dinamico e di piedi buoni ma con 2 stopper è una idea di calcio oramai arcaica, soprattutto in una epoca calcistica dove il gioco è cambiato, evoluto (involuto anche) ed oggi se giochi a certi livelli, se vuoi una linea a 4 difensiva efficace e capace di fare ripartire l’azione più velocemente, ti serve questo benedetto difensore con queste caratteristiche e se lo avessimo, vedresti già solo con questo cambio come all’improvviso la nostra costruzione di gioco diventa più rapida e semplice, e non scolastica ed elementare come lo è tutt’oggi.

  42. L’allenatore,invece un miracolo lo può fare,può,giocare con il forte Amalgama che anche il Massimino di lontana memoria,voleva comprare.

  43. basta, basta, basta con questi lamenti, questi pianti continui, questi insulti gratuiti verso i calciatori.
    che palle!!!!
    se non gli piacciono i calciatori, sia uomo e si dimetta. in caso contrario si sforzi di far giocare la squadra in base alle loro caratteristiche, mettendo ognuno nel proprio ruolo. in silenzio

  44. Con questa attuale rosa devi giocare con la difesa a 3 purtroppo. Il problema diventa come giocare basandoci su questo assetto difensivo. L’acquisto più inutile è Kumbulla, acquisto senza senso e che si era già capito dal primo allenamento che chi l’ha voluto prendere ha fatto un errore madornale super costoso (molto più grosso di Shomu o Vina) perché tra prestito e la formula di riscatto (€3M+26,5M che a bilancio ci è costato complessivamente quasi €30M anche se abbiamo dato 3 giovani all’Hellas). Passare ad un assetto ancora più difensivo con di base due terzini di grande corsa che si allineano difensivamente a 5 ma che devono anche avere a quel punto grandissima capacità di corsa per ricoprire tutta la fascia (è al giorno d’oggi se penso a terzini che corrono su e giù come dannati per 90 minuti, terzini giapponesi e sudcoreani hanno queste caratteristiche, mi basta pensare a quel sudcoreano ex PSV chiamato Lee che sarebbe dovuto venire alla Roma in passato ma lui rifiuto all’ultimo minuto perché pare abbiamo giocato al ribasso del suo ingaggio (perché veramente si crede che uno rinunci a prendere l’aereo per motivi religiosi e questo è pure cristiano???), che impressionava per quanto correva ma anche perché forte sia in fase di interdizione e nel saltare l’avversario di turno sulla fascia. Con la difesa a 3 ci scordiamo il centrocampo a 3 ma allora questo rende ancora più necessario il regista dal basso che operi nella prima fase di costruzione del gioco, che sia un metronomo ma anche con forti abilità sia difensivo come anche una buona visione del campo ed una capacità di gestione di palla come anche di saperla controllare o darla velocemente al compagno non sbagliando il passaggio. Quindi allora un jolly di centrocampo con doti di regia ma anche difensive, qui un calciatore come Endo dello Stoccarda è perfetto, ti serve questo come il pane e può bastare un Gini ad affiancarlo per avere comunque una coppia di centrocampo ben assortita. Solbakken che qualcuno critica, almeno fornisce una nuova variante a livello tattico perché è un calciatore con caratteristiche diverse dagli altri che abbiamo perlomeno. Abbiamo un po’ troppi calciatori adattati ed al limite ne utilizzi su un 11, 1 o massimo 2 adattati, mentre praticamente pochi giocano nei ruoli a loro congeniali ma se dovessimo elaborare un modo di giocare con l’attuale rosa, risulta molto difficile perché già in partenza, già dai tempi del Fonsie, non è stata costruita bene. Qualche toppa con Matic (purtroppo vecchio) e spero Gini, due calciatori più versatili, è stata fatta, ma il nostro organico francamente non piace, e per trovare qualche calciatore più adatto, serve per forza attingere dalla Primavera al momento.

  45. A domande specifiche ha dato risposte precise ma lui se ci avete fatto caso ha parlato tanto piu’ di mezz’ora come mai a Roma ormai le conferenze durano al massimo 15 min ? Forse le domande sono diverse lui non ha contato le domande mi chiedo perche’….Se le sue affermazioni sono capite e scritte al contrario, se dice una cosa viene interpretata come polemica contro la societa’? Sono sicuro che e’ contro questo sistema calcio che non permette di poter prendere giocatori dalla premier xhe per lui e’ l’ espressione massima dei club calcistici che ci sia nel mondo, come si fa’ a dire che non ha ragione…

  46. Ma di cosa parla? I miracoli li fanno Juric,Palladino,Sottil Nicola che giocano un buon calcio con quali giocatori?Magari prendi appunti perche questa squadra non ha nulla gioca palla addosso mai sulla corsa pressing organizzazione il nulla basta guardare i mondiali cosa fanno squadre
    nettamente inferiori che mettono sotto squadroni importanti….hai una squadra di nazionali che gioca un calcio inguardabile e tu ne sei rsponsabile almeno quanto i calciatori….

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome