TIAGO PINTO: “Abraham sarà presto uno dei migliori al mondo. Mercato? Teniamo in conto le considerazioni di Mou, ma…”

54
1409

ULTIME NOTIZIE AS ROMATiago Pinto è intervenuto al Foreign Correspondents Club of Japan. Quste le parole del general manager dell’area sportiva della Roma.

Sulla trattative più importanti ed il progetto.
La negoziazione con Mourinho è stata facile, anche se la gente non ci crede. È stato convinto dal progetto e dalla città. Lo è stato anche con Dybala e Tammy, non sono persone a cui bastano solo i soldi.

Sui Friedkin.
Se nel calcio ci fossero più famiglie Friedkin sarebbe meglio, loro hanno la giusta visione e non pensano solo ai guadagni.

Sulla squadra femminile, dove milita una giocatrice nipponica.
Abbiamo una giocatrice giapponese in squadra, la squadra sta crescendo moltissimo.

Su Abraham.
“Tammy per me è un giocatore fantastico, sarà uno dei migliori al mondo presto, non ho dubbi. La Roma necessita di giocatori di questo tipo”.

Su Volpato.
“E’ parte del processo di crescita del club e rappresenta al meglio il ruolo della nostra academy: negli ultimi 20 mesi hanno debuttato dalla Primavera 14 giocatori. Cristian è ora un giocatore stabile in prima squadra. Sono due giocatori che rappresentano la nostra strategia”.

La Roma sul mercato farà altro oltre a Solbakken?
“Senza dubbio teniamo in considerazione l’opinione del nostro allenatore ma anche dei paletti imposti dal FPF. Ma siamo qui in Giappone e non voglio parlare di mercato”

Articolo precedenteVOLPATO: “Mi sento più italiano che australiano. Lavoro duro per tornare al massimo”
Articolo successivoMOURINHO: “L’allenatore non fa miracoli, servono giocatori motivati e di qualità. Un giapponese nella Roma? Se costa poco…”

54 Commenti

  1. so tre anni che stanno qui e ancora non sono riusciti a costruire una squadra che possa arrivare almeno quarta, da centrocampo in giù la squadra è scarsa ma di che parliamo

    • Parliamo di Dybala e altri e tanta sfortuna, ma anche responsabilità di tutti, però direi anche che ancora non è finito nulla e siamo in competizione, per cui per le sentenze definitive aspetterei.

    • vincendo già un trofeo internazionale e dando una visibilità alla Roma che non ha mai avuto nella sua storia neanche col le squadre vincenti degli scudetti.
      Cresceremo ancora

    • Ciao max, diccelo tu di che parliamo, perché a me sembra che ogni stagione abbia aggiunto giocatori forti senza vendere i migliori e che alla sua prima vera stagione con il mercato fatto in estate la ROMA ha vinto un trofeo europeo, trascinata da un attaccante che è andato a prendere a londra ed ha portato in italia con una ottima trattativa. Questa estate dybala, gini e matic, senza cedere zaniolo alla juve. Di che parliamo?

    • Trullo86, vorresti venirmi a dire che la vittoria della Conference ha avuto una maggiore visibilità internazionale rispetto alla semifinale di Champions League?
      Prova a documentarti, controlla quanti furono i telespettatori nel mondo nelle due competizioni, e spiegami poi perchè la UEFA paga 12,5 milioni per la partecipazione ad una semifinale di Champions e 3 milioni per la finale di Conference.
      Sono mesi che su questo sito date voce a questa falsità, perche c’avemo in bacheca…

    • IN GIU ?
      Il problema sono i GOL da FARE…
      18 in 15 partite di cui 4 dai difensori.
      Complimenti.
      ….in giù.
      da ridere.
      PS
      e magari Zaniolo ed El Shaarawy campioni , giusto ?

    • c’è un campionato in corso tutto da giocare mi pare… Ora è il momento di sostenere i giocatori, il mister, la società. A bocce ferme si potranno tirare le somme…

    • @trullo Ma per favore, ci ha dato più visibilità la semifinale di CL che la vittoria della conference.

      Possibile non riuscitare ad essere obiettivi?

  2. E quale sarebbe la giusta visione ? Stabilizzare la Roma tra il 5° e il 7° posto? I debiti erano conosciuti nel momento dell’acquisto della societa’, se si e’ in grado di portare avanti un certo tipo di programma volto a investire pesantemete sulla Rosa( Perche’ la Qualita’ si Paga ) e’ Ok, altrimenti penso la piazza d’ora in avanti non sara’ conciliante come lo e’ stata . La Roma deve stabilmente essere tra le prime quattro per monte ingaggi e per Importanza della piazza, per cui da ora in poi niente piu’ sconti per NESSUNO ! Sempre sia lodata la ROMA.

    • Ma Cesarion il figlio illeggittimo di Cesare e Cleopatra, quello fatto fuori da Ottaviano Augusto ?
      Se fossi in te, invece di dare ultimatum adotterei un profilo molto basso per non farmi notare, non so’, fare ilraccattapalle a formello…….

    • Se fossi in te ? lascia perde torna in te se ce riesci , formula qualche argomento di senso compiuto, se je la fai , poi se me va ne riparlamo.

  3. pinto.. l hai visto Musiala..hai visto Pedri e Gavi.. ecco se c avessimo sta gente sai d accordo con te..senno la strategia benfica falla a casa tua..

    • Indubbiamente giocatori validissimi ma la Spagna ha giocato contro Costa Rica, anche noi avremmo fatto i bulletti contro quella squadra…

    • si perché i 3 citati da me sopra..li dobbiamo vedere e conoscere solo guardando il mondiale…ahaha, semmai fare una strategia prendendo un abraham e promuovere un primavera , potrebbe trovare terreno fertile nel momento in cui tu abbia dei giocatori di qualità, nn se hai volpato bove e zalewski , che potrebbe essere, forse, chissà , intanto i veri talenti fanno I titolari nel barca e bayern

  4. stimo i Friedkin, Mou, Pinto e apprezzo tutti gli sforzi fatti fina ad ora, ma se si vuole essere coerenti, bisogna fare qualche investimento urgente per rendere la squadra adeguata all’obiettivo che deve essere almeno il 4 posto. già a gennaio vanno presi almeno un centrocampista e un difensore.

  5. Vorrei sapere il “ progetto” che ha convinto Mourinho ( rinnovi contratti a Cristante e Mancini?, giocatori a parametro zero? ….. mercatino ? ) a firmare per la Roma. È come Mourinho sia riuscito a convincere Dybala ( 6 posto in classifica?)
    Wual’e’ il progetto decantato?

    • Non hai torto, al momento non si comprende. Dal manifesto programmatico della società appena insediata, mi sarei aspettato in un certo senso una continuità con la passata gestione, con la non piccola differenza di cercare di trattenere i migliori invece di venderli prima di averci cavato un ciclo di soddisfazioni sportive.
      Dopo l’annuncio bomba di Mourinho, pensavo di aver compreso male e che si sarebbe assistito a fuochi di artificio sul mercato. Subito riportato a terra dalle dichiarazioni dello stesso tecnico nella conferenza di presentazione.
      Da lì in poi non ci ho capito molto francamente: soldi spesi male su profili che ancora non si comprende da chi siano stati voluti; un tecnico che ci ricorda che solo Sampdoria e Lecce spendono meno di noi e che però sapeva benissimo in quali condizioni avrebbe dovuto operare.
      L’impressione è quella di una navigazione a vista in attesa di non si sa bene cosa. La speranza è quella che i Friedkin abbiano degli assi nella manica per incrementare in modo sostanziale gli esangui ricavi della Roma, altrimenti è complicato sperare di fare necessità virtù con un tecnico come Mourinho.

    • “Vorrei sapere il “ progetto” che ha convinto Mourinho”

      Siamo tra Romanisti quindi lo possiamo dire: Non esiste nessun “progetto”.
      Tutti gli acquisti che ho visto finora mi sono sembrati per lo meno estemporanei, se non vere e proprie toppe a situazioni che si erano create in modo piu’ o meno inaspettato.
      Se esiste, ‘sto progetto, mi sa che e’ attualmente in pausa.

      Stiamo dove stavamo 3 anni fa, con una coppa vinta che e’ bella si ma e’ un trofeo che, per sua natura, doveva essere un inizio di ciclo. Non e’ una Champions.
      Invece sento giocatori dire che “devono tornare con i piedi per terra”, che non si capisce dove erano finiti quei piedi. Cose veramente irricevibili.

      “cercare di trattenere i migliori”

      DSJ: Ma non e’ che per caso stiamo trattenendo i peggiori, invece…? Tra rinnovi quinquennali a destra e manca, mi comincia a venire un dubbio.

    • Sì, mio esimio dtf, è quello che sembra anche a me al momento, come dicevo sopra, una navigazione a vista, nel complicato tentativo di risanare il club e ottemperare agli obblighi del FFP, e quello di tenere buono un tecnico bulimico abituato a lavorare con tanta, troppa grazia tra le mani ed in evidente difficoltà con una rosa che conta un solo fuoriclasse, per di più delicato, un campione purtroppo rotto e non in tenera età, due o tre buoni giocatori (pure loro se stanno bene), qualche vecchia gloria più o meno buona, e una serie di mediomen dai quali non riesce a cavare nemmeno il giusto.
      Sui rinnovi, non puoi che trovarmi d’accordo: a me sembra che Mourinho stia cercando di fidelizzare un gruppo di gente anche modesta ma che stia sempre e comunque dalla sua parte. Dei bravi soldatini insomma, disposti ad andare all’inferno con lui, come d’altronde tanti altri pure da queste parti.

    • mmm… caro LUPO 57, la prima sessione non la conterei in quell’ottica.
      Intanto c’era ancora Fonseca (soprattutto), mentre la squadra si dipinge in teoria intorno ai desideri di chi verrà in panchina e la nuova società, poi, doveva impadronirsi del mondio ROMA.
      Successivamente, in primis, doveva esser messo un freno al fiume di soldi in perdita sul bilancio. Ridisegnando tutto, parte tecnica, amministrativa, dirigenziale, pubblicistica.
      Poi, arrivato MOU, i primi 6/12 mesi sono stati dedicati alla definizione della rosa di partenza, chi tenere e chi cedere. Doveva vederli personalmente, per giudicare.
      Ad esempio DIAWARA fino a dicembre, gennaio, è stato provato spesso. Ma anche VILLAR era dentro. MAYORAL pure. La rosa era obiettivamente non solo povera, ma incompleta proprio sugli esterni…
      Dimentichi che il Mister dichiarò di volere sicuro unico acquisto un sostituto di SPINAZZOLA? Dall’altra parte solo Reynolds dietro RICK?
      Quindi, e certo non nell’ottica dell’instant team ma nel ribadito discorso triennale, da MOU in poi, la ROMA ha tenuto i migliori (per loro, chiaro) e sostituito i partenti.
      Aggiungi che i primavera in prima squadra sono ineludibili, 3/4 anno. Testarli, vederne l’impatto in A, ci vuole almeno un’annata.
      Credo che il mercato della Roma finora sia sempre stato all’altezza e conseguente ai programmi, senza fare fughe in avanti improponibili.
      Ci manca un regista? Forse. Ma credo altri fossero gli innesti da far prima, e che il regista sia un compito che in squadra si son divisi in diversi. Il portiere, i laterali a sx (infortunio Leo, scoperta Zale) e a dx di supporto, il centroavanti per Dzeko. La bocciatura del resto dell’attacco (da Borja a Carles, vedremo Elsha…) con l’impiego di Felix.
      Quest’anno la ROMA obiettivamente ha giocato a testa alta sempre (no BODO o disfatte vs l’Inter, unica vs Udine…), ma per ora gioca male pure nell’ottica del gioco di Mourinho.

      Del resto cosa pretendiamo, manca MYKY, manca SERGIO (sottovalutato per me a metà campo) PELLEGRINI non basta sempre, DYBALA da inserire, CELIK pure, MATIC a mezzo servizio, CAMARA pronto solo nelle ultime, WJINALDUM mai.
      Aggiungi la flessione di PATRICIO e ZALE e l’assenza di ELSHA. BELOTTI deve rifiorire. TAMMY lasciamo perdere, è il gemello scarso. ZANIOLO gioca fuori ruolo, per me è una mezzala esterno di metà campo.
      La ROMA è stata più “debole” dell’anno scorso… ma la ruota gira, e nessuno metteva il mercato della Roma a giugno dietro altri.

    • SGR, vuoi fare un discorso sensato a questi che proprieta’, Pinto, Mou, sbagliano sempre, comunque?
      Ha ragione gaetano da Sarno: non gli va bene niente, perche’ non sono romanisti e stanno qui per mettere zizzania. Sabotatori e nient’altro, come i radio-giornalari.

  6. Si il progetto parte con l’arrivo di Mou, ma ce stata la pandemia inutile pensare che si poteva fare molto ,il vero progetto uscira’ il prossimo anno poi se riusciamo a vincere qualcosa ok se no si riparte con voglia maggiore senza essere disfattisti pensiamo positivo daje

  7. Ma che cosa è successo ar tifoso della Roma?
    Quello de, NON SE DISCUTE SE AMA.
    Oramai su sto forum solo haters, gente con una memoria come quella de n cavalluccio marino.
    I Friedkin non comprano nessuno…peccato che fino ad oggi sono stati fatti solo acquisti e cessioni di 2°linee.
    Abraham è na pxxxa…na pxxxa in una stagione non fa 27 gol 8 assist più 4/5 legni.
    Mou è cotto…peccato che come è arrivato lui da noi è arrivato anche un trofeo europeo, il premio in denaro dell’ultimo trofeo vinto ci è stato pagato in sestersi.
    Odiatori seriali de Zaniolo a bizzeffe, che se na vorta mancini e la bartoli avessero proferito le stesse cose avremmo fatto n sit-in sotto la sede della figc.
    Gente che n se ricorda che Roma è stata n grande impero, è na magnifica città (gestita a cxxxo di cane) ma comunque splendida, avemo AVUTO una delle più belle tifoserie ma che come squadra non semo mai stati al vertice(x varie motivazioni).
    Oramai si nega anche l’innegabile, come il fatto che i soldi dalla tasca er presidente nun li po mette pe fa mercato o che bisognerebbe azzerare AIA fer venire arbitri esteri finché non se riforma na classe arbitrale onesta.
    C’è chi perfino prenderebbe da esempio er senator gabbiano…

    • NON SE DISCUTE SE AMA, va bene per un figlio non per una squadra di calcio. Io credo che se c’è amore per la propria squadra deve esserci anche metterla in discussione se sbaglia. Il fideismo annulla la ragione e allora si gioisce se invece che ottavi si arriva sesti.

    • ciao romano, però rifletti… il tuo post chiude con quello che è il succo del problema. Siamo (sono) schiavi del risultato.
      Giusto mettere in discussione una squadra (c’è modo e modo, vabbè, ma sarebbe lunga..), però se noti bene il risultato della singola partita stravolge ogni idea da bianco a nero nel giro di poche ore.
      Credimi, lasciamo stare il punto con Sassuolo e Toro…, seguiti ai 3 con la Doria.
      Ma se SOLO il DERBY la ROMA (e in campo ci stava tutto, ragiona… altro che storie) lo avesse portato a casa, oggi tutto l’ambiente sarebbe “IN CORSA per lo SCUDETTO”, o no?
      Io ne sono certo.
      Come a Torino Fagioli e Miretti hanno portato la Juve in scia dal centroclassifica in poche settimane.
      Non stanno a scriver che Pogba (uno) prende 8 netti per stare a casa….La Lazio è uscita dall’Europa ma dopo una gara Sarri é meglio di Mou e loro giocan bene…
      quindi non c’è nessuna ragione nel discutere od osannare una squadra (o qualunque cosa) sulla base dell’ultimo avvenimento, salvo cambiare idea a 180 gradi alla partita dopo…
      ecco perché i romanisti veri, secondo me, amano e non discutono. Lo si farebbe facilmente a prescindere, se avessimo una cultura sportiva vera.

    • E pensa che noi eravamo i tifosi che trattavano la propria squadra come n fijo.
      Mo invece? Basta daje addosso vè?
      Ah romano va bene criticare se in modo costruttivo,
      ma te de cose costruttive quante ne hai lette?

    • Dura Lex Sed Lex, ti dico le cose costruttive :
      . La valorizzazione di Ibanez
      . La forza di Smalling
      .Credere in Zalewsky
      . La bontà di Matic
      . La grandezza di Dybala
      . Credo in Cristante (per il lavoro oscuro)
      . Forse Wijnaldum (se rientra integro)
      . Critica al (non) gioco di Mourinho che risale agli anni ’90
      . Critica all’esaltazione di giocatori sopravalutati (vedi Pellegrini)
      . Acquisti tipo Belotti
      . Parlare sempre e solo di sfortuna e di arbitri
      . Distruggere risorse come Shomurodov e Kumbulla
      . Alla maleducazione da montato di Mou
      e altro ancora
      Ecco per me tutto questo non solo è amore ma è anche costruttivo

  8. La negoziazione con Mourinho è stata facile, anche se la gente non ci crede. È stato convinto dal progetto e dalla città

    Ma Pinto ascolta quello che dice Mourinho?

    Mourinho si lamenta sempre che non ci sono i soldi per competere e quindi lui può far ben poco
    A questo punto mi domando per quale motivo i Friedkin dovrebbero tenerlo allora.
    E mi viene pure da pensare, che lui più che dal progetto Roma e la città è stato convinto dai tre esoneri consecutivi che ha ricevuto in Inghilterra ad accettare al volo la Roma.
    Purtroppo Mourinho è stato un grande allenatore di un calcio che ormai non esiste più e noi con la nostra solita fortuna ci siamo beccati la Mourinho decadenz

    • Non so se Mourinho sia decaduto o no, comunque, nel bene o nel male, non c’entra nulla la sfortuna: è stata una precisa scelta della proprietà che aveva mille altre alternative, questo è sempre bene ricordarlo..

  9. Mourinho ha parlato di progetto triennale,se non sbaglio. Nel primo anno è uscito fuori un trofeo. Grande o piccolo che sia è pur sempre un Trofeo Europeo. Perchè non aspettiamo almeno la fine del secondo anno calcistico per tirare le somme ? Al momento non siamo soddisfatti,logicamente, ma vediamo a maggio se cambia qualcosa,almeno.

  10. Tiago Pinto ancora sta ringraziando cento madonne e bacia per terra tutti i giorni per essere diventato ds e dg della Roma (due in uno). Un posto che non meritava affatto e che solo i bisteccari texani, che pensano molto più al cinema, all’immobiliare e alle macchine che al pallone, di cui non sanno nulla, potevano dargli. Se vogliamo competere con Napoli, Juve, Milan, Inter, e forse anche Atalanta, a giugno 2023 bisogna azzerare tutta la gestione tecnica attuale e ricominciare da capo, seriamente, da zero. Sennò staremo sempre a inseguire la fuffa. Ormai la Conference Cup è diventato un totem, se la portano dietro pure in bagno per farla vedere a tutti…che tristezza.

    • Siccome abbiamo vinto tanto in Europa nella nostra storia, dovremmo pure nasconderla questa vittoria secondo te? Bah

    • Ed allora affianchiamo visto che sembra pensate tutti serve un dirigente nuovo con Rudi Voeller e lo ribadisco e lo farò sempre, se proprio deve venire qualcuno il TOP in tutti i sensi è lui, e già i Friedkin per loro la prima opzione era lui, scopritore di talenti e della loro valorizzazione a cifre impensabili qui da noi, ottime operazioni di mercato con budget discreti, allenatore capace (finale dei Mondiali come CT della Germania), abile stratega anche di operazioni sponsorship e manageriali varie, ex calciatore storico della Roma, innamorato della Roma per cui ha compiuto anche qualche gesto folle in favore della Roma anche rimettendoci economicamente (e chi lo avrebbe mai fatto se non lui). Ditemi chi potrebbe superarlo per tutti i risultati da lui ottenuti come dirigente del Bayer Leverkusen in Italia al momento?

  11. Partiamo da un concetto: il FPF esiste ed è reale. Le spese devono essere commisurate al fatturato con proporzionalità decrescente: estate 2023 al 90%, 2024 all’80% e 2025 (a regime) al 70%. I conti possono farli tutti, basta prendere il fatturato della Roma, decurtarlo delle spese per stipendi vari, togliere un ulteriore 10% (per la prossima estate) e…se avanza qualcosa si può spendere. Non avanza nulla? Allora serve essere bravi, togliere pesi morti, SCOVARE TALENTI SCONOSCIUTI, abbassare il tetto ingaggi. Il Napoli la scorsa estate ha avuto il coraggio di farlo prendendosi una sonora contestazione questa estate (perdere Koulibaly, Ruiz, Insigne, Mertens e Ospina in un colpo solo non deve essere facile) e la fortuna (o bravura) di indovinare gli acquisti. Mourinho parlava di 7 milioni spesi, il Napoli ha fatto il mercato in attivo (Koulibaly e Ruiz hanno ripagato ampiamente Kvara e kim con disavanzo positivo). Quindi Pinto (o chi per lui) deve cominciare a dimostrare di essere bravo non solo a prendere parametri zero (facendosi aiutare dagli squilli di Mou), ma anche a riconoscere talenti prima degli altri. Sulla questione dei rinnovi improbabili a Cristante e Mancini stendo un velo pietoso di incredulità…

    • Anch’io stendo un velo di pietosa incredulità…su questo tuo post.
      Peggio dei radio-giornalari che ripetono ad nauseam certi concetti. Almeno loro cercano, di tanto in tanto, nuovi pseudo-argomenti. Voi??????? ZERU.

  12. Su Abraham.
    “Tammy per me è un giocatore fantastico, sarà uno dei migliori al mondo presto, non ho dubbi. La Roma necessita di giocatori di questo tipo”.

    LEVAJETE ER VINOOOOOO!!!!

  13. Il fallimento tecnico,tattico,operativo e strategico di Tiago Pinto è sotto gli occhi di tutti.
    E pensare che mi davano dell’avvinazzato quando sollevavo -unico tra i tanti- legittime perplessità sulle sue autolesionistiche mosse di mercato,che si riducevano praticamente a regalare giocatori cardine (Dzeko e Mikhytarian gridano vendetta) ,a comprare scartine sconosciute ( Reynolds , Vina & Co ) e a fare rinnovi di contratto di 5 anni ad onesti pedatori senza mercato ( Mancini e Cristante ma non solo).
    La responsabilità oggettiva delle scempiaggini commesse da Tiago Pinto,che vogliate o no, è del tanto osannato (?) Dan Friedkin.

    • “Il terzo paradosso è quello della freccia, che appare in movimento ma, in realtà, è immobile. In ogni istante difatti essa occuperà solo uno spazio che è pari a quello della sua lunghezza; e poiché il tempo in cui la freccia si muove è fatto di singoli istanti, essa sarà immobile in ognuno di essi.”
      In nuce, c’e’ tutto zenone, ma anche ingol e tanti altri che non si smuovono da li’. Sembra che si muovano ma ogni loro post e’ fatto di singoli istanti e quindi loro sono immobili in ognuno di essi.

  14. Abbiamo distrutto il centrocampo
    Giochiamo a lanciare il pallone avanti in attesa di un miracolo.
    Questa è la Roma.
    Di chi è il merito?

    • Recupero io,Pinto sostiene che Abraham sarà tra i migliori al mondo,io che abbiamo il d.s. peggiore al mondo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome