“ON AIR!” – FERRAZZA: “Mou scontento del mercato e della tournée”, AGRESTI: “Quello che fa è ai limiti dell’accettabile”, FERRETTI: “E se la sua fosse una exit strategy?”

24
849

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Dalle parole di Mourinho si capisce che siamo messi male, male, male. Noi siamo contenti che Mou sproni la società a comprare, ma lui dice anche che il club non lo può fare. Dopo un anno diventa stucchevole, e perciò come va a finire? La cosa è questa. Abbiamo capito tutti che ci sono problemi… Se è una pantomima, se è la storia del poliziotto buono e del poliziotto cattivo ok, altrimenti uno dei due prima o poi molla… Solbakken? Io non sono così pessimista, secondo me qualcosa potrà dare…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “Le parole di Mourinho sul mercato mi fanno pensare che il tecnico non sia felice né del mercato né della scelta di fare la tournée in Giappone. Terrorismo sulle sue dichiarazioni? No, è giornalismo. Mourinho dice delle cose precise, e se le vuole dire perchè le dobbiamo sminuire? Mou lo ritengo una garanzia per la Roma, ma magari averlo sempre un allenatore che stimola e porta agli estremi le situazioni. Ma mi faccio delle domande: ma se io spingo sull’acceleratore di una Panda vecchia, o freno oppure spacco tutto…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Da una parte c’è Mourinho che ti dice che se un giocatore costa poco forse lo prendono, non mancando di sottolineare certe cose. Dopo di che c’è anche Pinto che però ti dice che terranno in considerazione le esigenze dell’allenatore oltre che ai paletti del Fair Play Finanziario, questo mi fa pensare che ci sarà un compromesso…”

Tiziano Moroni (Rete Sport): “Wijnaldum? Sinceramente per il tipo di infortunio che ha avuto, non mi aspettavo che il recupero fosse una cosa così lunga…Per i tempi sembra più che si sia rotto un legamento…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Mou è uno che basta che dice buongiorno invece di buonasera dà adito a mille interpretazioni. Lui quelle cose le dice praticamente sempre, non trovo delle novità clamorose. Il punto è perchè le dice ogni volta che ha un microfono davanti? Perchè certe cose le ribadisce anche in Giappone? Sta cercando di pararsi il sedere o ha davvero bisogno di giocatori? E aggiungo un’altra ipotesi: e se lui stesse tentando di imbastire una sorta di exit strategy?…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Le parole di Mou? I dipendenti di una società tendono sempre a tutelare l’immagine della propria azienda, lui invece la dipinge come la volpe che non arriva all’uva. Io non credo che la Roma non abbia la forza per prendersi un giocatore dalla Premier. Il suo o è un sano realismo o un piccolo lamentio continuo. L’allenatore guadagna un sacco di soldi, e qualcosa di suo dovrà dare…Penso che Mourinho sia il nuovo Totti, i tifosi sono rappresentati dal suo allenatore, è la loro espressione in campo…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Mou cerca sempre delle motivazioni per cercare delle giustificazioni ai suoi insuccessi. E’ vero che è difficile prendere giocatori della Premier, ma non ci arrivano nemmeno le altre squadre italiane. Anzi la Roma li ha presi: Abraham, Matic, Wijnaldum… Questo è il suo modo di fare. Visto che dice che gli allenatori non contano così tanto, e io sono d’accordo, mi domando allora perchè gli danno tutti quei soldi. Quello che fa Mourinho spesso è ai limiti dell’accettabile. Ma voi lo avete mai sentito Allegri dire che non aveva i giocatori pur avendo un sacco di infortunati? Lui non ha mai distrutto la Juve e chi scendeva in campo come fa Mourinho con i suoi… McKennie in cambio di Karsdorp? Non è impossibile, non è una cosa campata in aria… ”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma il primo anno di Mou ha provato a fare mercato, ma è stato sbagliato, hai speso un sacco di soldi su giocatori che non hanno reso. E ora c’è questa virata sugli svincolati di lusso. Andare in Premier a prendere giocatori non è da squadre italiane… La Roma sul piano del gioco può fare di più, ma sulla qualità di alcuni giocatori ho molti dubbi. Solbakken a parametro zero è un ottimo acquisto, lo volevano tanti club…  Se la Roma prende Camara vuol dire che c’è un problema, non lo vai a prendere all’ultimo minuto di mercato, ma dai, ma chi lo vuole Camara…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Mourinho è come Cagliostro: bisogna interpretarlo. E’ abbastanza ridicola come cosa: la Roma in realtà ha preso tre giocatori di Premier… Non lo so ragazzi, magari diamo un’interpretazione sbagliata perchè le sue parole non le abbiamo sentite…Per i tifosi della Roma Mourinho non si discute, questo è sotto gli occhi di tutti, ma quelli che non sono tifosi della Roma lo potranno discutere? Io tutto quello che fa Mourinho lo trovo imbarazzante nei confronti della Roma. Il caso Karsdorp è una mazzata sulle gengive a danno della Roma…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Mourinho dovrebbe imparare una frase napoletana, il “chiagne e fotte“. Lui da una parte si lamenta e dall’altra fa quello che deve fare… Cosa vuol dire che la Roma non ha la forza di prendere un giocatore dalla Premier? Che non c’è un buon direttore sportivo? Che non ci sono soldi? Però come al solito non si parla più della Roma, ma solo di Mourinho. La Roma è la Roma, esisteva prima di lui ed esisterà anche dopo…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteMOURINHO: “L’allenatore non fa miracoli, servono giocatori motivati e di qualità. Un giapponese nella Roma? Se costa poco…”
Articolo successivoQatar 2022, Uruguay fermato dalla Corea del Sud: Vina in campo nel finale

24 Commenti

  1. I soggetti col microfono qui sopra fanno un po’ tenerezza, probabilmente ignorano pure che la Roma ha una squadra femminile che sta mietendo successi e riconoscimenti a livello europeo…

    Che partita le ragazze! Ottimo approccio alla gara, hanno sorpreso le Tedesche. Questa squadra ha una duttilità incredibile, abbiamo iniziato con 3 attaccanti, siamo passati alla boa che spizza per la punta centrale e finito con due attaccanti fisiche. Ma anche duttilità mentale, quando c’è stato da soffrire la Roma ha sofferto, malgrado sia una squadra che per DNA è portata ad attaccare sempre e proporre gioco per andare al tiro. Il Wolfsburg si presenta da solo, fino a ieri aveva solo vinto in qualsiasi partita abbia giocato in questa stagione, hanno mezza nazionale tedesca. Questa era una partita importante, di livello, che ti fa capire che il progetto della divisione femminile procede spedito nella direzione giusta, hai una rosa competitiva, il pubblico cresce (ieri 3.000 persone), pure in trasferta. Giocare là sarà ancora più difficile, le Tedesche ci sono rimaste male e vorranno rifarsi ma chissà, se Glionna ritrova lo smalto giusto e Serturini il goal, credo che il colpaccio sia possibile. In ogni caso, la qualificazione si è messa bene. E se passano, sono tra le prime 8 d’Europa.

    • Facciamo giustizia e diamo un segnale, la prossima partita delle ragazze all’Olimpico, Mou e i suoi alle Tre Fontane.

    • @Full, credo che Mou potrebbe anche essere d’accordo.

      Comunque l’anno scorso Barcellona Femminile Real Madrid femminile ha fatto più di 80.000 paganti ed è stata una gran partita. Chi ha visto anche solo le sintesi delle partite di ieri ha visto che le squadre inglesi femminili hanno i loro impianti, saranno da 10.000 posti ma sono sempre pieni, giocare lì dev’essere di molta soddisfazione.
      Juve Roma al Tardini ha fatto quasi 4.000 paganti ed è stata una gran partita (al di là del risultato ^__^ ).

      Personalmente ormai fatico a percepire la differenza. Sul calendario ho segnati tutti i doppi incontri, oggi l’amichevole dei ragazzi, Sabato il Pomigliano (la Roma è Campione d’Inverno, per la cronaca), è davvero uguale.
      La Roma, semplicemente, ha la fortuna di avere una metà società maschile e una metà femminile, il che significa che i fortunati romanisti beneficiano del doppio della Roma!

    • Idi di Marzo premesso che la Roma femminile per ora sta andando bene e ne sono contento tanto che quando a parato Ceasar l’ultimo rigore ho strillato dentro casa però qui si parla di Roma maschile e sinceramente non c’è tanto da Gioire.

  2. Mourinho magari ripete sempre la stessa risposta perchè gli fate sempre la stessa domanda.
    Non è che gli chiedete cosa pensa di Argentina-Arabia e lui risponde che non possiamo comprare Messi.
    Gli chiedete che mercato faremo, e lui risponde che faremo un mercato con possibilità di spesa limitate perchè abbiamo un accordo triennale con la Uefa.
    Si chiama realtà, è la domanda che è ridicola,
    serve solo a farvi riempire pagine in cui non sapreste cosa scrivere perchè siete giornalisti incapaci e ai frustrati del web a dare addosso alla Roma.

    • Ma infatti.
      Interventi come quello di Ferrazza sono la prova provata che sta gentaglia col microfono sa perfettamente quello che sta facendo. Ci campa sopra.
      Ma voglio dire, di cosa stiamo parlando? Mourinho è scontento della tournée? Ma è ovvio, quale allenatore lo sarebbe? Ma sa che deve farla e punto. Mourinho lo dice che è scontento? E allora? Ma cosa cavolo cambia? La fanno e punto, guardiamo i fatti. È scontento del mercato? E chi non lo sarebbe con le ciavatte che vanno in campo?
      Solo che poi, come fa la Ferrazza (e tutti gli altri, eh) a riempire la giornata? Cosa possono dire oggi al microfono, se non c’è niente da dire? Creano il caso.
      Adesso l’Inter si vende anche Dumfries, ci sono radio interiste che martellano ogni giorno che stanno vendendo un calciatore top a sessione per cercare di rimanere a galla? Che hanno preso un allenatore aziendalista per farsi andare bene tutto? No, non ci sono.
      Poi dice che l’ambiente a Roma non c’è e non conta nulla.
      Possiamo farci ste du amichevoli in santa pace?

    • Bravo Idi. Non possono sminuire certe dichiarazioni, non sarebbe giornalismo. Ma quando le amplificano piu’ di un microscopio nucleare, quello si che E’ giornalismo. Pinto dice che tutti sono utili ma nessuno e’ indispensabile e scatta il tormentone Zaniolo, su cui questi pennivendoli ci hanno campato per 3 mesi. Mou si lamenta dell’atteggiamento di un giocatore, non fa nomi, ma questi ti sbattono Karsdorp in prima pagina e ancora continuano. Quello che fa Mou e’ ai limiti dell’accettabile? E quello che fate voi? Mou/Pinto devono chiedere scusa? E voi?

  3. Quanta desolazione nel leggere le parole di questi sciacalli. Tutti i giorni a tutte le ore. L’interpretazione delle parole di mou fatta da gente che dovrebbe rifare le elementari. Che te voi interpreta’ ferra’? a tre punti da chi doveva vincere lo scudetto a spasso, con una condizione fisica a zero ed altri sei mesi di stagione, però si spala letame su tutto perché non c’è il prosciuttello per i maiali microfonati.

  4. io di proprietà americane che hanno costruito grosse squadre e vinto tanto ricordo solo quella del Liverpool, magari sbaglierò….

    • mi ricordi chi ha vinto lo scudetto l’anno scorso?
      O tu sotto la Champions neanche ti degni?

  5. Ma mi faccio delle domande: ma se io spingo sull’acceleratore di una Panda vecchia, o freno oppure spacco tutto…”

    E no non è così la panda vecchia è la Spal che allena De Rossi e quando stai su una panda vecchia è tosta portarla

    Ma la Roma minimo è una Toyota Yaris Cross e se il pilota è bono e la sa portare è una macchina che soddisfazioni te le può dare

  6. Mourinho è sempre stato così non è che lo scoprono oggi perché è alla Roma! È uno che sa aspettare, nei limiti, e cerca di sfruttare la rosa e quello che ha intorno ma di certo non è di quelli che si accontenta ne si tiene i sassolini nella scarpa quando diventano troppi o troppo fastidiosi. Di molti giocatori che sono stati ceduti non mi pare siano arrivate notizie di sfacelo altrove, quindi non era la Roma il problema ma loro che erano scarsi.
    Mou è abituato a giocatori anche di grande livello e l’esordio di tanti primavera è merito suo di contro ne ha bocciati molti tra i titolari. Se la Roma guadagna la Champion quest’anno è già una vittoria.

  7. Ormai Mourinho non lo sopportano piu’ agli opinionisti giornalisti vi prende in giro e manco capite….che e’ come dire che li prendo a fare quelli della premier se ho un baget limitato dall’ Uefa ? Naturalmente con Pinto si fanno delle scelte appropriate ma che pensate che i migliori vengono se gli dai 3 mil piu’ bonus se ne prendono il triplo in premier…. questo ha detto, ma parla di logica da grande squadra, che la Roma in questo momento non e’…. pero’ puo’ fare come il Napoli cercando elementi che possono essere essenziali per gioco voglia partecipazione e volonta’ di vincere ma e’ possibile che non puo’ dire niente che viene preso per un rovina squadre se dice il suo pensiero che va capito ma al solito solo perche’ e Mou…..Complimenti ad Agresti e’ riccicciato dai piu’ grandi denigratori dello Special one. Mi pareva strano

  8. Per tutti i tifosi che (legittimamente) criticano Mourinho…
    Guardate in che compagnia siete…. e riflettete…
    (dimmi con chi vai e ti dirò chi sei)

    p.s. alla lista mancano di canio, cassano, bargiggia, nando orsi, austini ecc

  9. la distanza tra la Terra ed il Sole non è nulla a confronto della distanza che separa la Ferrazza ed il giornalismo che crede di esercitare. Ed è anche in ottima compagnia.

    • La distanza tra la Terra e il limite della Galassia non e’ nulla a confronto della distanza che separa l’orecchio destro da quello sinistro di certa gente.

  10. Quando guidavo camion, (ho percorso circa 2 milioni di km) ascoltavo sti pseudo giornalisti microfonati , per rappresaglia nei loro confronti non ho mai mai mai acquistato un prodotto da loro pubblicizzato, devono andare a LAVORARE.

  11. I commenti ipercritici e astiosi su Mourinho nel 90% dei casi sono dei Laziali, Sabaudi e strisciati. Che altro c’è da aggiungere ? Il Romanista ha capito che il problema non è certo Mourinho ma una squadra che ha dei grossi limiti, se vogliamo portare a casa trofei chi dobbiamo seguire è lapalissiano. Se poi vogliamo navigare come gli ultimi 5 anni tra il 7° e il 5° posto difendiamo i fenomeni che abbiamo in squadra.

  12. a fare a pezzi la Roma siete bravissimi, a fare a pezzi Mourinho manco ce provate perchè vi si mangia e vi si caga. Per cui bene che si parli di Mourinho e silenzio sulla Roma

  13. Questi non parlano solo alla radio parlano sui giornali sulle televisioni, io come credo la maggior parte di chi scrive qui li leggiamo sul blog e nelle loro polemiche troviamo un astio una cattiveria verso la Roma verso Mou verso i giocatori oppure la presunzione di sapere tutto di fare congiutture e scrivere fregnacce varie poi ci leggo tante offese sul lavoro altrui quasi da querela ma e’ il loro lavoro…..se non rispetti non puoi pretendere di essere rispettato io come altri a modo loro mettiamo in risalto le loro contraddizioni le bugie e in qualche caso le Menzogne. Naturalmente non tutti qui per esempio non leggo da parte di Fiorini questo modo di notiziare di informare dell’ andamento squadra e societa’ qui la difendono la Roma e danno libera interpretazione a noi tifosi sui fatti accaduti ognuno dice la sua ecco perche’ o ascoltare le radio o leggere solamente i giornali da sempre un senso di parlare della nostra beneamata e fa’ si che come vivo lontano di stare vicino e partecipe al di la’ a cosa si pensa

  14. Secondo me il pericolo adesso è che si sviluppi una polemica tra il partito a favore di Mourinho e quello contro Mourinho mentre invece la questione per me è assolutamente un’altra. La società deve capire che ha bisogno non solo di sponsor, stadi, operazioni simpatia e finanziamenti alle casse ma di un rafforzamento importante della dirigenza tecnica con uomini (plurale) capaci, da affiancare a Pinto e che vadano anche sopra l’allenatore il quale, a casa mia, dovrebbe fare SOPRATTUTTO l’allenatore…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome