MOURINHO: “Ogni romanista avrebbe firmato per il pari, cinque mesi fa avremmo perso. All’Olimpico sarà una finale, sarà dura”

47
1741

AS ROMA NEWS – Josè Mourinho parla al termine di Leicester-Roma, gara di andata delle semifinali di Conference League.

Di seguito tutte le dichiarazioni del tecnico portoghese ai microfoni dei giornalisti:

JOSE MOURINHO A DAZN

Partendo dall’azione del gol, Zalewski è un progetto vinto?
“È importante per noi e anche bello. È un ragazzo arrivato a 9-10 anni alla Roma e ora gioca in prima squadra”.

Gli italiani sono sempre spaventati di giocare contro le squadre di Premier, per un’ora la Roma ha tenuto i ritmi senza sofferenza.
“Dopo abbiamo perso troppe palle, non abbiamo fatto troppo bene nelle uscite in ripartenza. La squadra è stata sempre organizzata, quando l’energia era alta abbiamo giocato come volevamo. Quando abbiamo perso palla, il blocco era basso e la partita è stata difficile nel secondo tempo. Ma sono sicuro che prima della partita qualsiasi romanista avrebbe firmato e sorriso se qualcuno avesse detto che si deciderà all’Olimpico. Io non sorrido perché capisco che anche con 70mila allo stadio e tanti fuori è difficile”.

Sente i tifosi dietro…
“Sono incredibili. Ma dobbiamo pensare anche al Bologna, che gioca e vince. Sarà difficile per noi domenica. Al contrario del Leicester che gioca solo la Conference e in Premier non ha possibilità di qualificarsi in Europa, noi abbiamo questa possibilità per il 5° posto. Abbiamo 4 partite e dipende da noi. Domenica sarà difficile. Dobbiamo essere concentrati, dobbiamo dimenticare la semifinale per 3 giorni e mettere il focus sul Bologna”.

Al ritorno cosa si aspetta?
(Ride, ndr) Adesso devo pensare, analizzare e dimenticare. Devo pensare al Bologna, finire 5° o 6° per noi è importante. Vogliamo avere la sicurezza di giocare l’Europa, non possiamo aspettare di vincere o no la Conference. Abbiamo il 5° posto nelle nostre mani, mi devo concentrare sul Bologna. Velocemente dico che il Leicester sfrutta la profondità, già dai tempi di Ranieri, e adesso fa più costruzione di gioco ma ha gente brava in profondità. Fuori casa spesso si abbassano e sfruttano la profondità, servirà giocare con più testa che emozione: l’emozione servirà dai tifosi, noi in campo giocheremo con la testa. Sarà la partita numero 14 di Conference, se vinciamo sarà finale. Adesso pensiamo al Bologna che è importante”.

4-5 mesi fa questa partita la Roma non l’avrebbe pareggiata ma persa, mi sembra ci sia una crescita della personalità.
“La ringrazio per la sua analisi, sono poco umile o almeno ho la fama di esserlo (ride, ndr) ma devo dire che sono d’accordo con lei. 5-6 mesi fa avremmo sicuramente perso questa partita. Abbiamo avuto il coraggio di giocare come abbiamo fatto inizialmente, pressando alto e saltando con l’ala sul loro difensore, poi quando non hai la palla è impossibile resistere. I nostri difensori hanno smesso di attaccare, abbiamo sofferto un gol che potevamo non soffrire. Avremmo potuto portare a casa lo 0-1, ma è un risultato accettabile. Ora c’è una finale da giocare non a Tirana, ma a Roma”.

JOSE’ MOURINHO A DAZN

Che valore ha il pareggio?
“Vediamo che succede al ritorno, però andare a Roma e giocare una finale a Roma giovedì prossimo è bello. Non a Tirana, a Roma. E’ una motivazione extra. E’ lì che si decide chi va in finale. Il risultato di oggi va dimenticato, ora non importa. E’ una partita dura per noi, ma anche per loro. E bellissima. Sono sicuro che la gente è molto motivata, ma io no: ho una partita molto importante domenica. Il Leicester non si gioca niente in Premier, noi invece abbiamo partite molto importanti in campionato per qualificarci in Europa League”.

Ha detto questo a Rodgers? Che sarà dura per loro?
“No, non abbiamo parlato di questo. Lui sa che sarà dura per loro e noi sappiamo che lo sarà per noi. Una semifinale di ritorno è dura per tutti”.

Che indicazioni si porta dalla partita di stasera per il ritorno? Si può rischiare di più in casa?
“Vediamo, vediamo”.

Mkhitaryan come sta?
“Non lo so, ma per uscire in una partita di questo livello le notizie sicuramente non sono buone”

Articolo precedentePELLEGRINI: “Il risultato ci lascia carichi per il ritorno. Oggi abbiamo fatto capire quanto teniamo alla Conference, vogliamo la finale”
Articolo successivoInfortunio Mkhitaryan, filtra pessimismo dalla Roma. Mou: “Le notizie non sono buone”

47 Commenti

    • Un uomo è grande allenatore ancorato alla realtà, tanti sono volati, ma lui, sempre, con i piedi ben piantati in terra…

    • Non credo fosse strizza, ma che gli altri ti aggredivano e i nostri avevano poco tempo per pensare. Non abbiamo il loro ritmo e non per colpa nostra, ma per come la vedo io, a causa di come siamo costretti a giocare il nostro campionato, nel quale è impossibile allenare mente e gambe anche a questo tipo di calcio. Io vedo una squadra in salute nella quale si sta delineando una mentalità, vedo palleggi più sicuri con impostazioni da dietro, piu ragionate, tese sempre ad allungare i comparti avversari per provare a colpire. Quando hai giocatori come Zalewski (che non a caso ha scelto la nazionale polacca alla nostra) prima o poi sai che avrai un occasione per fare male all’avversario. Serve forse più cinismo negli ultimi 30 metri, ma sono ottimista….con gente come Tammy ho sempre l’impressione che qualcosa di buono possa concretizzarsi. Oggi non era facile, storicamente abbiamo sempre preso calci in bocca dagli inglesi e oggi siamo usciti imbattuti. In vista del ritorno non mi sembra poco. Sarebbe un brutto colpo perdere Miki, ma confido nel Mister che saprà inventarsi qualcosa. Daje Roma Daje!

    • Non m’ha preso il commento, ieri, se non (per motivi che ignoro) solo una minima parte, e allora ci riprovo. “Strizzetta” sì, ma ci sta. Giocavamo con una squadra davvero niente male, a casa loro, e con le inglesi, noi e il calcio italiano tutto, soffriamo, da sempre, statistiche alla mano. Ricordo una Roma ben più attrezzata di questa perdere male la semifinale di Coppa Campioni perfino contro gli scozzesi del Dundee United, all’andata, che ci misero in difficoltà con un calcio fatto di intensità e corsa, e ci costrinsero al “miracolo” al ritorno. Mi è piaciuta la capacità della squadra, complessivamente, di combattere e di tenere i ritmi degli inglesi, cosa non scontata. Con una gestione oculata da parte di Mourinho, che conosce pregi e LIMITI di questa rosa, ormai evidenti a tutti, lui non fa il fenomeno de noantri e magari, dopo un tempo buono, ha la brillante idea di “imporre il nostro gioco” (EDF col Liverpool, ad Anfield Road) o di “giocare a viso aperto” (Fonseca a Manchester). Mourinho giustamente privilegia una strategia difensiva, “conservativa”, contro una squadra che pur meno forte di Liverpool e MU, se affrontata a viso aperto e in modo stupidamente offensivo, ci avrebbe fatto piangere. Non gli abbiamo mai dato l’opportunità di prenderci di sorpresa (tranne il gol loro, nato da un rimpallo, comunque) e sul piano atletico li abbiamo tenuti a bada. Era la partita che dovevamo fare, giocandoci poi tutto all’Olimpico. Chi si lamenta del “ber giogo” che manca o del fatto che non abbiamo dominato a Leicester con Karsdorp e Ibanez e Cristante, ecc. (e senza Mkytharian per un tempo in pratica), secondo me non sta bene. Mourinho fortunatamente non è affetto da fenomenite come Fonseca e EDF, e la Roma a Leicester non è tracollata stupidamente. Come, peraltro, fece anche la (pur bella) Roma di Spalletti, a Lione, in EL, dopo un buon primo tempo, 2-1 per noi, ma risultato finale 4-2 e qualificazione compromessa.

  1. Io no…. sinceramente…mi piacerebbe una Roma sempre propositiva…mi accontento e sono ottimista…ma caro Mourinho il centrocampo è inguardabile…lento… tecnica zero….visione di gioco senza Miky si riduce a due lanci del bradipo Cristante…. Mancini in difesa ancora non ho capito che oggetto sia, se una riserva che oltre ai 10 milioni di falli che fa sappia fare altro o se sia un difensore affidabile….non so sinceramente. Spero di certo che a giugno non vedremo più certe oscenità a centrocampo. Zaniolo no commenti…spero si risvegli,ma in Italia non ci mettiamo nulla a fare dei buoni giocatori dei campioni e poi fuffaaaaaaa

    • No, no.. io so peggio de te José….
      Vojo sempre vincere, a qualunque costo..!!
      Cmq buon pareggio la partita rimane aperta..
      Sarà dura si.. ma, dai quarti di finale le competizioni si fanno toste ed è giusto così, si compete con i migliori e se vuoi primeggiare devi batterli…!!!
      Ora in attesa del prox giovedì, domenica con il Bologna farei un buon turnover…
      💪🧡❤️

    • Gia, propositiva, come a Manchester: 1 2 primo tempo, poi sei propositivo e ne prendi 6, e tutti a dire a Fonseca che si doveva coprire…. Ora vuoi la Roma propositiva, così ne prende 3 o 4 anche qui. Grande Mou, Forza Roma

  2. ꧁ ℤ𝕖𝕣𝕠 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕖𝕚 𝕖 𝕌𝕟 𝕊𝕒𝕔𝕔𝕠 𝕕𝕚 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕚𝕖 ꧂

    No, per il semplice motivo che dopo il gol ci siamo chiusi a guscio sbagliando troppo…non dico di giocare a viso aperto, ma troppo contenimento si rischiava il capotto, ripeto, siamo stati fortunati di aver beccato la dodicesima della premiere.

    Ma d altronde sempre forza Roma voglio la finale!

    • Ti consiglierei di fare pace col cervello però. C’hai sempre “Fonzeccolo” in bocca e adesso vuoi giocare con “coraggio”?
      Deciditi per l’una o per l’altra e rilassati…

    • ꧁ ℤ𝕖𝕣𝕠 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕖𝕚 𝕖 𝕌𝕟 𝕊𝕒𝕔𝕔𝕠 𝕕𝕚 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕚𝕖 ꧂

      tiettelo stretto, l anno scorso 1-2 5-2 …

    • Daje, n’antro. Er cappotto l’hai preso col Fonseca propositivi, no stasera. Grande Mou, Forza Roma

  3. Alla fine paradossalmente forse è meglio aver pareggiato che vinto. Con la vittoria saremmo stati condizionati e avremmo giocato per il pareggio rischiando di perdere come spesso accade.

    • È un pensiero che è venuto anche a me. L’idea che i nostri giocatori si lascino condizionare dal risultato mi ha portato alla stessa conclusione.
      Partire da uno 0-1 ovviamente sarebbe stato un vantaggio, ma con il rischio di deconcentrarsi e smarrire la quadra. L’1-1 azzera tutto, e sia noi che loro dovremo fare tutt’altra partita. Però avremo il supporto dell’Olimpico, e Mourinho avrà escogitato ulteriori contromisure analizzando i 90 minuti.

  4. Certo che avrei firmato per il pari, ma quando stai 0-1 per 1h speri di portare a casa il risultato pieno.
    La squadra ha lasciato troppo il pallino in mano all’avversario.
    Noi 2 tiri 1 gol, loro ci hanno fatto stare in apnea tutto il 2° tempo
    Speriamo in un ritorno degno della tenacia che il Mister sta trasmettendo ai ragazzi. Stasera s’è esaurita dopo mezz’ora
    Forza Roma sempre e ovunque

  5. Analisi corretta. Sicuro come l’oro che i radiolari domattina si sprecheranno a dire che con questa squadra, con questo gioco, non si va da nessuna parte. E no, cari: si va in un Olimpico strapieno a giocarsela in una partita secca, e con gli adattamenti che Mou avrà intanto studiato. E poi, veramente, alzi una mano (o un uncino) chi non avrebbe accettato un pari prima dell’incontro.

    • io non firmo mai per il pari prima. ciò detto, se avessero avuto un po’ di ovetti in più, e avessero sbagliato qualche passaggio in meno, quelli in fase difensiva fanno pena e saremmo già un pezzo avanti. devono anche ringraziare delcerrogrande che gli ha permesso di contrastare in un modo che a noi non era concesso, es: spallata di Tammy (70imo +o-) sul vertice della loro area.

    • Piccola nota di ottimismo. È la prima semifinale europea che mi ricordo in cui non dobbiamo fare il miracolo al ritorno…

    • A questa squadra manca da morire il metronomo in mezzo al campo (non solo quello, ma soprattutto quello).
      Se il ritmo si alza, i nostri centrocampisti faticano enormemente a gestire il pallone, i difensori se ne accorgono e iniziano a sparacchiare alla cieca in avanti riconsegnando immediatamente il pallone agli avversari.
      Ci manca enormemente un Pizarro, che ti fa due o tre piroette, elude il pressing avversario, e fa salire il baricentro della squadra. L’unico a cui non scotta il pallone tra i piedi in determinate circostanze è Zalewski, e con questo credo di aver detto tutto.

  6. 5/6 situazioni in cui i trequartisti hanno gestito male il pallone.
    Si poteva chiudere l’ incontro ,
    Chi non ha tremato in fase di rifinitura ?
    Il più giovane , il meno pagato.
    Buon risultato ma ,
    poteva/doveva andare meglio

    • Sì, concordo. Zaniolo stasera butta al vento letteralmente ben due palloni che potevano essere letali. È grave in partite così. E Karsdorp poi… vabbe’ ma di Karsdorp mi sorprendo meno, tutto sommato. M Zaniolo stasera no, decisamente no. E lo dico che io che lo apprezzo e lo difendo da attacchi spesso gratuiti.

  7. Partita davvero molto equilibrata, poteva finire in qualsiasi modo. Bravissima la Roma a non mollare e a portarsi a casa un buon risultato.
    Daje così Roma mia

  8. Questo è un grande allenatore, che quando gli si da la possibilità di far giocare a calcio la propria squadra è capace di motivarla come nessuno. Il problema è il campionato Italiano, quello dal gioco spezzettato, quello degli arbitri che fischiano ad ogni contrasto, quello dei falli inventati per stopparti perchè devono vincere gli altri. Oggi si è giocato contro una squadra Inglese che per dna andava a 1000 all’ora, con un ottimo arbitro che ha fatto giocare a calcio, quello dei spalla contro spalla, dei contrasti rudi, del gioco maschio. E noi nonostante “abituati” a non poter tenere il loro ritmo a causa del calcio becero nel quale siamo sprofondati, abbiamo tenuto testa ad un ottima squadra. Il cammino è ancora lungo, ma oggi più che mai sappiamo che non è impossibile. Bravi ragazzi, vi vogliamo cosi! Forza Roma

  9. Mister,
    quando vedo le partite della Roma insieme all’alieno sdraiato, vai tranquillo, non perdiamo…
    È l’esatto contrario di quel tristone che critica te da quando sei arrivato e che definisce capitan Pellegrini “inutile accessorio, fisicamente imbarazzante”.
    Il primo è un amuleto, il secondo una seccia.
    FORZA ROMA

  10. Giocare il ritorno in casa dopo un pareggio in trasferta in teoria dovrebbe essere un vantaggio specialmente a Roma con il pienone di tifosi romanisti, probabilmente dovrebbe essere un pò più dura per il Leicester che per la Roma.
    Fermo restando però che Mourinho ha detto cose giustissime sul fatto che a differenza loro, noi dobbiamo pensare anche alle 4 restanti gare di campionato e pure un Bologna che non ha bisogno di punti riesce ad essere una rogna che complica il cammino delle squadre che invece hanno tanto bisogno di punti, addirittura l’Inter ne ha fatto le spese.

    • L’inter ne ha fatto le spese perché Simonetta ha schierato in campo una squadra con le medesime modalità in cui noi siamo andati a Bodo la prima volta. Se hai visto la partita Bologna-Inter, i nerazzurri passeggiavano in campo.

  11. Secondo me è giusto essere prudenti ma è innegabile che con il risultato di ieri la Roma è favorita per la qualificazione. Prima della partita il Leicester era una squadra dura da affrontare in casa (come tutte le inglesi) ora è diventata una squadra temibile in trasferta….
    La realtà, lo si è visto, è che davanti non hai ne il City ne il Liverpool e che se la Roma giocherà concentrata andrà in finale. Se dovessi guardarla con obiettività direi che il Leicester
    probabilmente si è giocato la finale non approfittando del secondo tempo di ieri della Roma, poi è chiaro che nel calcio tutto può succedere….

  12. La Roma meritatamente ha portato a casa un buon risultato. Mourinho è un grande allenatore! Grande prestazione difensiva, soprattutto per la distanza tra i reparti sempre contenuta. FR

  13. Vedendo all’opera la loro difesa e la facilità con la quale l’abbiamo bucata nel primo tempo la Roma avrebbe dovuto sfruttare di più il possesso palla.
    Il rilancio immediato alla ceca, con restituzione del pallone all’avversario, ha sfiancato la squadra costretta a rincorrere e difendere ad oltranza.
    Con un maggior possesso palla non avremmo finito la partita con alcuni calciatori con la lingua da fuori.
    Il Leichester in difesa, escluso il portiere, è poca cosa, bisogna sfruttare i loro limiti in quel reparto.

    • E sì, ma non li abbiamo gli uomini per fare possesso palla e mandare fuori giri gli avversari sul pressing.
      Abbiamo tutta gente che lo soffre a sua volta: un mediano che tale non è, un altro adattato come Miky che ama andare comunque in verticale, e Pellegrini che è bravo nell’assist e nell’inserimento, ma non ha dribbling e soffre lo scontro fisico.
      E’ da anni che la Roma soffre le partite in cui si alza il ritmo e l’avversario pressa alto.
      Non si risolve con un colpo di bacchetta magica, ma con interventi mirati sul mercato.

  14. 5 anni 3 semifinali
    tutte con l’andata in terra inglese.
    la prima abbiamo preso 5 fischioni
    la seconda ne abbiamo presi 6

    se ieri abbiamo portato via un punto è solo il lavoro di Mourinho.

    Dopodiché, lui ci ha messo il suo per costruire una squadra solida, ma la società ci deve mettere altro per costruire una squadra di qualità, perché manca. In alcuni ruoli, anche perché magari c’è un appannamento di condizione, ma la carenza di qualità è evidente, nelle tante palle regalate.

    • Non voglio contestare le tue granitiche certezze ma forse dipende anche dalla competizione e dal livello degli avversari…..

    • certo. il liverpool è più forte del leicester, basta vedere la posizione in classifica. ma anche la Roma che prese 5 gol dal Liverpool era più forte di questa Roma.
      ma mi ricordo la faccia imbambolata di Di Francesco, e penso che di quei 5 gol almeno 3 sono da imputare al fatto che non capì cosa cambiare, lasciando JJ in campo lungo nell’uno contro uno con Salah.

      e mi ricordo anche lo scorso anno, con una Roma che era più o meno questa, al netto degli infortuni, con Fonseca che sul 1-2 non riuscì a modificare il registro monocorde della sua squadra. e ne prese 4 nel secondo tempo.

      ieri ho visto una squadra che preso il gol non si è disunita, che quando è andata in difficoltà per l’uscita di Mhkitaryan si è coperta, con i giusti cambi.

      e’ questo quello che intendo quando dico che la differenza l’ha fatta allenatore.

  15. Un’ottima ROMA : segna e poi si difende, come una squadra SERIA.

    Fossimo pure una squadra FORTE l’avremmo vinta, ma pallotto questo ci ha lasciato.

    Chi si lamenta boriosamente e’ perché ancora non ha capito che la dodicesima in UK

    e’ piu’ forte della terza in IT : il calcio propositivo vallo a fare nei campetti di provincia.

    Qua si gioca in Europa, si gioca per un TROFEO e si devono fare le cose SERIE.

    Avanti cosi’ con piena fiducia in Mourinho : l’unico che in qualche mese poteva

    cancellare dieci anni di STRONXATE pallottiane. Siamo sulla buona strada per il futuro,

    un futuro che pallotto voleva fosse perdente per sempre e per questo lui e’ stato

    IL PEGGIOR PRESIDENTE DELLA STORIA DEL CALCIO.

  16. La Roma deve alzare il ritmo in Serie A dal prossimo anno, le partite qua sono troppo lente e nelle Coppe europee è tutto diverso.
    L’uscita di Mkhitaryan è stata una jattura.
    Zaniolo deve lavorare di più in fase di non possesso.
    Rogers ha indovinato le sostituzioni, specie Vardy col bestione Ịheanachọ.
    Mancini e Ibanez: se guardo solo la prestazione difensiva di ieri, pure benino, ma è dai tempi dell’Olanda di Cruijff che il campo chiede capacità in fase di costruzione pure ai difensori, perciò male per la squadra; e si vede chiaramente che mancano di fiducia nei propri mezzi e gli altri se ne accorgono.
    Karsdorp: un mezzofondista qualsiasi prestato al calcio!

    • Zaniolo deve fare ancora tanto nella fase di non possesso, anche perché quando la palla gli arriva ai pedi non la scolla più, salvo se gli danno una spintarella senza fare fallo, allora cade, allarga le braccia e guarda l’arbitro; intanto gli avversari se ne vanno in contropiede.

  17. no Mister con tutto il rispetto io non firmo il pari contro una squadra diciamolo chiaramente non dico mediocre ma certemente un livello medio del nostro campionato a parte l’intensità che contraddistingue la premiere.Mi sta bene il pari ma non lo firmo a prescindere anzi gli potevamo fare male però ad un certo punto diventi passivo e allora amen.
    Hanno un paio di individualità e basta onestamente mi aspettavo di piu a livello offensivo però è in 180 minuti e allora amen.Firmo il pari contro il City contro il liverpool ma no contro il Leicester che è il nulla in inghilterra.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome