Mourinho non può sorridere: a Cagliari sarà di nuovo una Roma in emergenza

42
1382

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La sosta arriva nuovamente come una benedizione in casa Roma, alle prese con un’emergenza senza fine sia in difesa che in mezzo al campo.

La vittoria contro il Servette ha lasciato la solita dose di scorie che si andranno a ripercuotere sulla trasferta di Cagliari: dopo aver perso Smalling, Lllorente e Renato Sanches, ora Mourinho dovrà fare di nuovo a meno di Lorenzo Pellegrini.

Il capitano, subentrato a inizio ripresa, è riuscito a giocare appena dieci minuti, poi il solito guaio muscolare al flessore lo ha rimandato fuori dal campo. Un bel problema per Mou, ma anche per la Roma che perde un altro pezzo importante della squadra proprio quando il centrocampista sembrava essere tornato a buoni livelli.

Praticamente certa l’assenza di Pellegrini contro il Cagliari, l’obiettivo è rimetterlo in piedi durante la pausa per le nazionali. Ma domenica Mourinho sarà costretto a fare i conti con l’emergenza: Cristante dovrà infatti giocare in difesa viste le assenze di Smalling e Llorente, e la coperta si farà molto corta anche a centrocampo.

Paredes e Bove dovranno fare gli straordinari, con Aouar destinato a giocare ancora nonostante le prove opache di queste ultime apparizioni. Gli unici cambi in panchina saranno i baby Pagano e Pisilli. Le poche certezze arrivano dall’attacco: contro i sardi Mou potrà contare su Dybala e Lukaku, ma anche su un Belotti carico a pallettoni e su Azmoun, che vista l’indisponibilità in coppa chiede più spazio in campionato.

Giallorossi.net – F. Turacciolo

 

Articolo precedenteUna Roma formato Europa
Articolo successivoLotito sfida la Roma: “Io non avrei mai firmato con uno sponsor del genere. E ora metto SPQR sulla maglia della Lazio”

42 Commenti

    • Chi se lo prenderebbe in queste condizioni? Non è che gli altri c’hanno l’anello al naso.
      E’ da oltre un anno che si regge in piedi a stento e il trend è in discesa.
      Forse è il caso di fermarlo per un periodo e sottoporlo ad accertamenti approfonditi.
      Basta però parlare di sfortuna, non c’entra nulla la sorte.

    • Aho, non lo mollate neanche quando vi cambia la partita.
      Perché ieri, la partita, l’ha cambiata lui in 10 minuti.

      Lo scorso anno ha giocato più di Dybala: perchè non dite le stesse cose di Paulo?
      Ah, giocando da zoppo, ha segnato di più su azione…lui che gioca a centrocampo, mentre Dybala è una punta.

    • Ad oggi non è Pellegrini il problema.
      Se avessimo Smalling e Llorente non sono neanche sicuro che Pellegrini avrebbe un posto al centrocampo…
      Oggi Bobe, Paredes e Cristante sono i titolari.

    • Aho’ Tifo’, ma non sarai tu che non ti arrendi all’evidenza che non sta in piedi?
      E che sta peggiorando giorno dopo giorno?
      Che in questo inizio di stagione sta peggio lui di Dybala?
      Cambiato la partita in 10 minuti col Servette? Ma fai il bravo.
      Fossi il padre di Pellegrini sarei anche disposto a capirlo.

    • Su Pellegrini aio concordo con Tifoso giallorosso, dobbiamo considerarlo una risorsa e non un problema. Sono certo che,appena ristabilitosi,potrà dare il suo contributo.Noin è il mio ideale di gioatore ,soprattutto per taluni atteggiamenti che asssume in campo ma di nuna certa tecnica per non dire classe di sicuro non gli difettano. Prima di buttarlo o di massacrarlo ragioniamoci sopra.

  1. Al posto di Pellegrini può giocare tranquillamente Zaleswky e lo farebbe alla grande. Basta piagnistei ha una rosa importante e andiamo a giocare contro il Cagliari che non è il Barcellona o il Real Madrid

  2. Zalewski può giocare anche a centrocampo, a mio parere.
    Comunque non vedo questa grande emergenza, dato che subito dopo Cagliari ci sarà la sosta.

    • Infatti si parla di emergenza per la partita di Cagliari… E comunque Zalewski al posto di Pellegrini è una bestemmia calcistica. A parte che il polacco non sta giocando più una partita decente da due anni a questa parte, ma non è di certo un intermedio di centrocampo. Tolto l’attacco, a me la probabile formazione della Roma per domenica mi preoccupa non poco.

    • Non ci sono scuse se non si vince a Cagliari con il campionato già abbastanza compromesso, possiamo dire che è finito già ad ottobre.
      Aldilà di come finirà questa stagione sarà necessario rifondare la squadra a giugno inserendo giocatori giovani e sani, questo gruppo è giunto al capolinea.
      Ci vogliono due terzini due tre centrocampisti un portiere ed almeno un centrale difensivo

    • @B.R.S.
      se intendi dire che Zalewski e Pellegrini hanno caratteristiche diverse e non gli si può chiedere di fare le stesse cose, siamo d’accordo; sul fatto che Zalewski non possa giocare da intermedio la pensiamo diversamente.
      Sul concetto di emergenza poi… che vi devo dire, per me le emergenze sono altre…

    • Francamente nemmeno io sento un clima da emergenza, specie con Dybala funzionante (mi tocco mentre lo scrivo 😊…) e riposato, Lukaku, Belotti, Azmoun e tutti gli altri che sappiamo disponibili…

      Certo, qualcuno dovrà giocare fuori ruolo (Cristante di sicuro, magari anche Celik e non vedo perché no Zalewsky…) e qualcuno sarà stanco (i tre della difesa, penso lo saranno sicuramente…) ma abbiamo schierato formazioni (molto) peggiori di quella che giocherà a Cagliari…

      Mi preoccupano di più le scarsissime performances che abbiamo avuto finora in Italia lontano dall’Olimpico… la simbiosi tra la squadra e lo Stadio a Roma ormai è clamorosa: lo so che il Milan ci ha battuto ma a Roma la squadra gioca con un altro spirito…

      Ciao a tutti 😊 (ciao Kawa 😊).

    • @BRS – la frase “Zalewski non sta giocando bene da due anni” è opinabile, visto che 15 mesi fa ha vinto la conference e l’anno scorso ha giocato bene l’80% delle partite.
      Ma perchè vi fissate su sto ragazzo, perchè lo attaccate continuamente.
      Entra un ragazzino, fa 3 passaggi in croce ed è il nuovo Kantè; gioca Elsha in maniera schifosa come ieri e va tutto bene.
      Gioca Zalewski e qualunque cosa faccia fa schifo.
      Ho due possibili risposte per questo odio (che si legge anche sui suoi social): o vi sta sulle pXXXe o è sana invidia.
      Se siete tifosi veri (ma dubito), lasciatelo stare.

    • Zalewski ha fatto una stagione sorprendente il primo anno di Mourinho, ma poi al momento di compiere il salto si è paurosamente involuto. Parliamo di un ragazzo che a gennaio farà 22 anni, non è più un bambino. Questo per lui è il momento di dimostrare di essere un calciatore di livello, e per ora non lo sta facendo. Questo non è attaccarlo, è la semplice constatazione dei fatti. Non innamoratevi dei giocatori, non gli fate del bene. Per voi Villar dopo due partite era il nuovo Xavi, e guai a toccarvelo. Io mi auguro che Zalewski possa diventare il calciatore che lasciava intravedere di essere due anni fa. Perchè mai dovrei odiarlo? Rilassati, e fai un bel respiro prima di scrivere sciocchezze del genere.

    • @BRS io sono rilassato e sereno e non mi innamoro di nessuno. Quando leggo cose imprecise lo segnalo. Hai scritto due anni, ossia 24 mesi. Zalewski, a detta di tutti, ha giocato bene fino a febbraio 2024, quindi 8 mesi fa. Poi ha alternato buone prestazioni (Fiorentina, Torino, Napoli) con brutte prestazioni (Cremonese, Lazio, Inter in primis). Tutto questo per la precisione.

    • Caro RomanistaXCaso, ho parlato di “due anni fa” per intendere che non era l’anno scorso, ma due stagioni fa. Mo non è che conto i mesi di quanto sta giocando male… Detto questo, possono essere 14, 18, 20 mesi, ma resta il fatto che è da parecchio che il suo rendimento è calato. Se dire questo è “odiare” un giocatore o “non essere tifoso”, permettimi di dissentire sul fatto che sei sereno. La tua reazione al mio post è stata quantomeno esagerata.

    • @BRS, quando ho parlato do “odiare” non mi riferivo a te ma a tutti quelli che lo massacrano usando parole pesantissime. Ho preso spunto dal tuo post (e la storia dei tempi e dei mesi) per allargare il discorso.
      Hai mai fatto un giro sulla sua pagina Instagram?
      Ho un figlio più o meno della sua età, e se qualcuno dovesse dire frase di quel tipo ci rimarrei malissimo perchè possono incidere sul suo percorso di crescita. Si può dire che non sta giocando bene (cosa che tu hai legittimamente fatto), ci mancherebbe (facendo attenzione ai tempi, sono 7/8 non 24) ma non si può dire “devi mori come tu padre” ad un ragazzo di 21 anni che ha perso il padre 2 anni fa. Converai con me che queste persone non sono tifose.
      Caro @RBS, io amo la maglia ma amo comunque e sempre anche chi la indossa. E non è insultando che quel giocatore migliora e farà vincere la mia Roma. Punto

  3. Aouar deve giocare, più gioca, pià ha possibilità di entrare nei meccanismi della partita.
    Io Azmoun me lo giocherei dal primo minuto al posto di Dybala, con l’Argentino che entra se le cose si mettono male.
    Dietro Bove e Paredes bastano e avanzano, una diga solida per Cagliari.

  4. Se il vero Pellegrini è quello visto nei 10 minuti che ha giocato contro il Servette lo possono sostituire in pochi. Se si intende invece uno che comunque giochi a centrocampo allora il problema non c’è.

    • il solito che fa da anni, qualche giocata con le squadrette poi o si infortuna o sparisce quando c’è da fare la differenza. Giocatore nella media, mai campione. Ieri sul gol esultava come chissà cosa avesse fatto, deve capire che deve scendere dai piedistallo e fare la legna come un perotta o un tomasi. c’è solo l’AS ROMA.

    • La differenza fondamentale è che Perrotta e Tommasi erano sani come pesci, raramente saltavano una partita. Come Cristante oggi.
      Tommasi ebbe poi quel terribile incidente, ma fu traumatico e fortuito.
      Pellegrini si regge in piedi con gli spilli, prima era a rischio se giocava tre partite consecutive, adesso ne basta una, anzi dieci minuti.
      E ancora sento parlare di “recuperarlo pienamente dopo la sosta”, quando mai.

  5. Secondo me adesso come adesso più che Pellegrini ci manca più Smalling … se ci fosse ai suoi livelli Cristante lo metti nel suo ruolo a centrocampo e poi vorrei vedere un bel 4-3-1-2 con al centro CRI-Paredes e Bove finché nn rientra Renatone… poi Dybala e infine Belo e Lukaku…. X me siamo più coperti e la rete avversaria la sfondiamo.Lupacchiotti che dite?aspetto un vostro parere e intanto SEMPRE FORZA ROMA.

    • amico mio hai ragione….”sulla carta” è così….. purtroppo però il problema è che i nostri giocatori si fanno male anche “sulla carta”…….

  6. io visto che giochi col Cagliari e non con l’Inter,metterei celik in difesa e cristante che torna a centrocampo con bove e paredes,così hai uno slot in più a centrocampo nel secondo tempo mettendo auorar quando gli avversari sono stanchi

  7. A proposito: Pagano, più lo vedo giocare, più mi sembra un giocatore di potenziale incredibile. Mi piacerebbe vederlo giocare di più. FR!!!

  8. Lorenzo Pellegrini ha tutte le qualità del grande giocatore ma non ha il fisico che lo supporti.
    Ormai a questo punto della sua carriera,si può fare questa affermazione senza timori di essere smentiti. Il suo rendimento altalenante nell’ultimo anno e mezzo è chiaramente imputabile alle continue ricadute d’infortuni muscolari che si stanno verificando con frequenza preoccupante.
    Rimanendo in casa nostra, la situazione di Pellegrini mi ricorda quella che fu di Aquilani, anche lui in possesso di doti tecniche non comuni ,ma altrettanto penalizzato da infortuni muscolari a raffica.
    Comunque, pur con una gamba sola ,Pellegrini è 10 volte meglio di Aouar ,giocatore impalpabile

    • Aouar non mi pare un giocatore impalpabile. Anche vedendo questo El Sha uno potrebbe pensare che sia impalpabile. Anche questo Zaleski potrebbe far pensare a un giocatore impalpabile. Belotti lo scorso anno. Abraham. L’unica realtà vera è che Pellegrini è fracico, come si muove è a rischio infortunio, come Sanches. Se c’è una via d’uscita non saprei a questo punto.

  9. Mi raccomando, diamo altre scuse a Mourinho. Il Cagliari con ogni probabilità dovrà fare a meno di Luvumbo, l’unico che ha segnato sinora, oltre che di Jankto. Inoltre ha un organico che fa veramente piangere, se si toglie nandez (che a noi farebbe veramente comodo). Ma di che stiamo parlando?

  10. Lotito non perde occasione per ricordarci che è laziale e cognato di Mezzaroma.
    Expo 2030 che occasione per i palazzinari!

  11. ma non ho capito poi perchè Mou dice quelle cose su Aouar. nel primo tempo mi è sembrato uno dei meno peggio e finora mi sembra abbia toppato una sola partita

  12. su Zalewski ed Aouar ..
    per me non e’ importante che non stiano ancora giocando bene .. e’ pero’ essenziale che giochino meglio e quanto prima ..
    quindi lavorarci su e riportarli ad una forma che aiuti la squadra ..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome